35 e dintorni

35 e dintorni

La "lobby" dei trentenni!

geum geum 29/09/2007 ore 17.24.08 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Birmania


Scusate ma come siete informati???

Vi metto un copia e incolla .... vaaaa

CINA - MYANMAR - INDIA
Passeranno per il Myanmar il gas e il petrolio di Medio Oriente ed Africa
La Cina costruirà un gasdotto di 2.380 chilometri dalle coste occidentali del Myanmar allo Yunnan. Intanto sfrutta i ricchi giacimenti birmani, anche a danno della popolazione. Pure l?India progetta un gasdotto dal Myanmar. La preoccupazione che il gas aiuti la giunta militare a perseguitare le minoranze etniche.



Pechino (AsiaNews/Agenzie) ? Cina e India si contendono l?energia del Myanmar. Mentre Pechino vuole trasportare attraverso la regione anche il petrolio di Medio Oriente e Africa, New Delhi progetta un gasdotto dal Myamnar all?India attraverso il Bangladesh. Ma esperti temono che la ricchezza del Paese favorirà la giunta militare a danno della popolazione.

Ad aprile, la Commissione nazionale cinese per la riforma e lo sviluppo ha approvato la costruzione di un gasdotto di 2.380 chilometri dal porto birmano di Sittwe nel Golfo del Bengala a Kunming, capitale del sudoccidentale Yunnan, per portare 170 miliardi di metri cubi di gas dal Medio Oriente nei prossimi 30 anni. Pechino cerca una via alternativa allo Stretto di Malacca per portare l?energia del Medio Oriente e dell?Africa. La statale Sinopec ha annunciato che i lavori inizieranno nell?anno, con un costo previsto di 8 miliardi di yuan (1,04 miliardi di dollari).

Intanto la Cina da tempo cerca e sfrutta i giacimenti birmani. A gennaio la China National Petroleum Corp. (Cnpc) ha concordato con il governo birmano la ricerca e l?estrazione di petrolio e gas nelle acque della costa occidentale del Paese. Anche le altre grandi ditte energetiche cinesi (la Sinopec e la China National Offshore Oil Corp. Cnooc) sono attive da tempo in zona: nel 2006 Fu Chengyu, presidente della Cnooc, ha detto che la ditta concentra gli investimenti di medio termine su due Paesi: Myanmar e Nigeria.

L?India, pure affamata d?energia, dagli anni ?90 coopera con l?antico rivale Myanmar. New Delhi progetta da tempo un gasdotto di 950 chilometri attraverso il Bangladesh, ma finora le difficoltà esistenti con Dhaka hanno convinto Yangoon a vendere il gas alla Cina. Ma il 1° maggio Iftekhar Ahmed Chowdhury, portavoce del ministro degli Esteri bengalese di ritorno dal Myanmar, ha rilanciato il progetto dichiarando il suo Paese ?disponibile a cercare un accordo? per il gasdotto, dal costo previsto di 1 miliardo di dollari. Si stima che l?India pagherà al Bangladesh 100-120 milioni di dollari annuali per diritti di passaggio.

..............................

è molto più ampio ma credo basti per un filo di ....

diciamo informiaci sui fatti :-(

Le dittature di ogni specie si fanno forti con l'asservimento... l'ignoranza o meglio non permettono al popolo di avere una testa pensante...

I nostri grandi Romani---- Vedi i Cesari cosa dicevano.... al popolo pane e circens.... :-(







Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.