35 e dintorni

35 e dintorni

La "lobby" dei trentenni!

veneto84m veneto84m 09/04/2008 ore 13.04.10
segnala

Arrabbiatosay not!!!

Boicottare le olimpiadi...non del tutto possibile per vari motivi. Il primo è il fatto di avere di fronte una potenza economica come la Cina. Questo comporta l'impossibilità da parte dei Governi di tutto il Mondo di muoversi senza grossi rischi e impatti su scala mondiale. Pensate solo a come il governo Cinese potrebbe, a seguito di un boicottaggio da parte dei Governi, muoversi per diventare proprietario di gran parte dei giagimenti di petrolio mondiali. Questo metterebbe in ginocchio parecchi Stati e ci creerebbe non pochi problemi economici. La Cina è una potenza economica che può veramente cambiare il profilo del mondo attuale. Il secondo è che anche fossero il CIO o le stesse FEDERAZIONI INTERNAZIONALI a muoversi si verificherebbe un grosso problema di carattere politico amministrativo legato allo sport con conseguenze, penso, sul sistema sportivo internazionale. Resta una soluzione. Forse un po' visionaria lo ammetto. Ma facendo un copia incolla di questo mio foglio e facendolo girare (e meglio ancora facendone una traduzione in Inglese) si potrebbe cercare di convincere le persone a NON ESSERE TELESPETTATORI O SPETTATORI DAL VIVO DELLE OLIMPIADI DI PECHINO. Non è un vero boicottaggio in quanto le olimpiadi continuerebbero il loro corso ma di certo sarebbero un fallimento sotto il punto di vista dello spettacolo ed economico in merito ai diritti televisivi mondiali e alle prevendite e vendite dei biglietti per le gare. Sarebbe una dimostrazione internazionale del fatto che a volte POSSIAMO PRENDERE POSIZIONI PERSONALI E MANIFESTARLE SENZA L'AUSILIO DELLE ISTITUZIONI ricordando che le stesse esistono PERCHE' ESISTIAMO NOI UOMINI, CON IL NOSTRO LIBERO ARBITRIO E CON LA POSSIBILITA' DI DIRE NO A COSE CHE NON ACCETTIAMO. Cercate di dare massima diffusione a questo testo. E chi vuole lo traduca in inglese o nella sua lingua cosi che ognuno possa riflettere e scegliere.




To boycott the Olympic Games... is not totally possible for many reasons. First of all is that to have in front of us a world economic power as the China. That imply the impossibility from the Governments of the World to move without big risks and impact on a world scale. Think only how the Chinese Government could, after a boycott from all governments, moves to become the owner of the majority of the oilfields in the world. This would set down many States and it would create many economical problems to us. The China is a economic power that can really change the feature of the world. Second is that even if was the CIO or the International Federations it self to move it would verify a great politic-administrative problem linked to the sport with, I think, international consequences. There is only one solution. Maybe a little visionary, I admit, but doing cut and paste of this message and sending it around it could be possible to try to convince people to NOT TO BE AUDIENCE OR LIVE SPECTATORS OF THE OLYMPIC GAMES IN BEIJING. It's not a real boycott because the games will take place any way, but they will fail under the point of view of the show and economy, because of the world wide television right and the tickets of the games. It would be an international demonstration that some time WE CAN TAKE OUR PERSONAL POSITION AND MANFEST IT WITHOUT THE AOUXIL OF THE INSTITUTIONS remembering that they exist BECAUSE THE MANKIND EXIST, WITH OUR FREEAGENCHY AND WITH THE POSSIBILITY TO SAY "NO" TO THINGS THAT WE DON'T ACCEPT. Try to give max diffusion of this text. And who wants can translate it in other languages so that every one could think and chose.

scorpioneavvelenato scorpioneavvelenato 09/04/2008 ore 13.05.38
segnala

(Nessuno)RE: say not!!!

veneto, ma 84m stà ad indicare ke cè l'hai 84 metri????:wow
scorpioneavvelenato scorpioneavvelenato 09/04/2008 ore 13.28.25
segnala

(Nessuno)RE: say not!!!

ke hai capito? la barca!!!!:-)))
Statuario Statuario 09/04/2008 ore 13.34.52 Ultimi messaggi

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.