Stella.1955 Stella.1955 27/11/2012 ore 22.32.11
segnala

InsicuroÉ piú opportuno fare accoppiare un cagnolino maschio che vive in famiglia

Ho sentito pareri contrastanti sulla opportunitá di fare accoppiare un cagnolino tipo il mio , un barboncino di circa tre anni, che vive in famiglia . Vorrei qualche consiglio in proposito.
TipettaDolce89 TipettaDolce89 03/12/2012 ore 02.21.41 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: É piú opportuno fare accoppiare un cagnolino maschio che vive in famiglia

Io sono sempre stata contraria agli accoppiamenti "casalinghi", a meno che il cane non abbia vinto dei premi in competizioni. Se il suo barbone nano è stato un campione ed è figlio di campioni allora vale la pena trovare una femmina con una genealogia altrettanto alta e farli accoppiare.
Se invece viene fatto solo per fare una cucciolata e togliersi la soddisfazione di avere dei cuccioli lo sconsiglio. Io il mio maschio l'ho castrato e consiglio sempre a tutti di castrare il proprio cane, lui sta meglio e i padroni anche (niente ululati quando c'è una femmina in calore nei paraggi, meno territorialità, meno competitività con gli altri maschi ecc...)
In sostanza se il suo cane ha vinto un concorso di bellezza sì, altrimenti no. Questo è il mio consiglio.
Stella.1955 Stella.1955 03/12/2012 ore 13.49.04
segnala

(Nessuno)RE: É piú opportuno fare accoppiare un cagnolino maschio che vive in famiglia

Ringrazio per il consiglio che mi sembra essere alquanto opportuno.
ombra.1961 ombra.1961 28/12/2012 ore 14.59.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: É piú opportuno fare accoppiare un cagnolino maschio che vive in famiglia

Al di la della razza, le risposte potrebbero essere: Cinotecnica ed Emotiva, mi soffermo sulla seconda. Il cane, dopo l'accoppiamento potrebbe:
1) diventare "eccitatissimo" quindi più difficile da gestire, prima l'odore di una cagnetta in calore gli suscitava solo una vaga curiosità , mentre adesso sa cosa significa. E siccome gli piace molto, farà il possibile per raggiungerlo, possiamo pensare alle varie "fughe".
2) diventerà più dominante, nei confronti degli altri cani e in certi casi, verso i membri della famiglia, per lui siamo tutti cani. Potrebbe mostrarsi meno disposto ad obbedire al "capo" umano, il cane con la sua mente lupina, si sentirebbe il maschio alfa.
Attenzione, quindi, a non confondere il modo canino e quello umano di intendere il sesso: altrimenti, nella speranza di far felice il cane, si rischia di creargli un sacco di problemi inutili e costringerlo a vivere sotto stress.
Il cane, come il lupo, se non si accoppia, anche per tutta la vita, non sta male.
Marta.XX Marta.XX 19/07/2013 ore 01.13.04 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: É piú opportuno fare accoppiare un cagnolino maschio che vive in famiglia

gli accoppiamenti casalinghi di ogni specie di animale domestico sono la rovina del loro patrimonio genetico.
tigrottina1988 tigrottina1988 01/09/2013 ore 10.35.06 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: É piú opportuno fare accoppiare un cagnolino maschio che vive in famiglia

@ TipettaDolce89: cioe tu usi i cani come monta e per far andare avanti la genealogia ed averci i soldi (mostre vendita cuccioli ecc)??? assurdo! L'accoppiamento fa parte della natura, non dev'essere usato a strumento dell'uomo... se un padrone ha la possibilità di tenere o sa dove dar via i cuccioli e vuole far accoppiare il proprio cane (in sicurezza,non con il primo cane che incontra al parco ovviamente) liberissimo di farlo...
Personalmente sono favorevole a castrazione e sterilizzazione, piu che altro perchè non è facile nè mantenere una cucciolata nè tantomeno avere la certezza di poter dare via i cuccioli
D3moneBianco D3moneBianco 03/09/2013 ore 11.42.55 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: É piú opportuno fare accoppiare un cagnolino maschio che vive in famiglia

TipettaDolce89 scrive:
Io il mio maschio l'ho castrato e consiglio sempre a tutti di castrare il proprio cane


ma perche mai? il mio cane ha 13 anni, non si è mai accoppiato ed è tranquillissimo, non sente mai la necessita di scappare via posso lasciare pure il cancello aperto
Io consiglio di non farlo accoppiare finche non prova la carne non sa cosa si perde e se inf amiglia sta bene non cerchera altro fuori
biancaneve3000 biancaneve3000 09/12/2013 ore 15.38.42
segnala

(Nessuno)RE: É piú opportuno fare accoppiare un cagnolino maschio che vive in famiglia

Un cane almeno che non sia da riproduzione va sterilizzato sia maschio che femmina, quando una femmina va in calore ha un aumento di progesterone, che prepara l'utero per l'embrioni. Se l'embrioni non ci sono, ad ogni calore si ispessisce l'utero. Rischiando così gravidanze isteriche, mastite e aumentano I rischi di tumore sia alle mammelle che all'utero. Per quanto riguarda il maschio non da riproduzione, ce il rischio di tumore ai testicoli e scroto. Tutto il testosterone in circolo per niente è solo che un rischio. Sterilizzare i vostri cani è un atto d'amore. Il fatto che un cane vive una lunga e sana vita tranquilla senza essersi mai accoppiato non fa testo. I veterinari sono pieni zeppi di cani con tumori all'utero, mammelle e testicoli. Per non parlare del lavoro e spese che ci sono dietro ogni cucciolata se fatto con criterio. non basta metter insieme 2 cani per avere una cucciolata sana. Le spese sono molte, esame del sangue, ecografia, lastra 10 gg prima del parto, se necessità l'inseminazione artificiale, dieta speciale per la mamma in attesa, e durante l'allattamento, calcio dopo il parto, possibilità di un cesareo all'ultimo minuto. svezzamento, vaccini, sverminazione etc etc per non parlare del lavoro, cucciolate casalinghe spesso risultano con cuccioli morti, se non siete preparate a passare nottate in bianco, sapere tirare fuori un cucciolo incastrato, come tagliare il cordone e liberare il piccolo dal muco nelle vie respiratorie se la mamma non ci pensa, e non avete esperienza lasciate perdere. Anche l'accoppiamento può essere un problema, se la femmina è nervosa e fa uno scatto, mentre il maschio è rimasto attaccato, lui rischia la frattura del pene, perché il pene del cane non è strutturato come il pene dell'uomo, ha un osso. Durante l'accoppiamento è il maschio che rischia non la femmina.
PakQuannik PakQuannik 14/01/2014 ore 07.14.52 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: É piú opportuno fare accoppiare un cagnolino maschio che vive in famiglia

Cerchiamo di mettere un pò di chiarezza:
Il maschio può tranquillamente vivere senza essere castrato e senza mai accoppiarsi perchè come dice Ombra una volta provato ogni volta che sentirà una cagnetta in calore cerchèrà di andare da lei (l'odore di una femmina in calore si spande x Km) per la femmina il discorso è diverso, lei va in calore e ha sbalzi di ormoni che possono portare gravidanze isteriche e aumentano le percentuali di tumori alle mammelle nelle cagne che non hanno mai partorito. Quindi meglio sterilizzarle ( dicono prima del primo calore ma io consiglio verso l'anno di vita ( eviterei un'anestesia a 5/7 mesi di età salvo per urgenze).
Per quello che scrive Marta.xx tengo a precisare che anche il più grande allevatore del mondo ha iniziato con un accoppiamento casalingo ( resto sempre del parere che bisogna definire prima bene il termine casalingo). A volte la " Selezione " fa danni, vedi iper angolazione del posteriore nel Pastore tedesco, appiattimento del muso ed accorciamento della canna nasale con relativa difficolta della respirazione nei Buledogue. c'è in internet un bellissimo video di una ricerca sui danni creati nella selezione delle razze canine ma non mi ricordo il nome :)

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.