Amore e dintorni

Amore e dintorni

La "vecchia" bacheca Amore e dintorni si è trasferita qui!

nivasio nivasio 16/06/2009 ore 18.32.27 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Corteggiamento e ingiustizie

@ Tonico84: Weinenger analizza la superiorità maschile rispetto al femminile, che si riscontra pressochè in qualsiasi ambito culturale,perchè la donna è il regno del naturale,dunque dell'indistinto e pertanto è la donna stessa ad opporsi a ogni forma di emancipazione,laddove il progresso è un altro segno del maschile,perchè l'uomo che pensa è l'uomo che ha imparato a distinguere.
Il problema è che il corteggiamento è un fatto biologico,per cui che avvenga in un certo modo è codificato dalla stessa natura,
basta pensare ai milioni di spermatozoi che lottano per fecondare la cellula uovo per capire come in fondo l'ontogenesi
non fa che ripetere la filogenesi.
Tonico84 Tonico84 16/06/2009 ore 22.28.27 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Corteggiamento e ingiustizie

nivasio scrive:
Il problema è che il corteggiamento è un fatto biologico,per cui che avvenga in un certo modo è codificato dalla stessa natura,
basta pensare ai milioni di spermatozoi che lottano per fecondare la cellula uovo per capire come in fondo l'ontogenesi
non fa che ripetere la filogenesi.

Sì, ma una razza dotata di intelligenza ha la possibilità di comprendere le ingiustizie implicate dalle regole del corteggiamento, quindi, quanto meno, potrebbe viverlo come una cosa necessaria senza mitizzarlo, invece lo mitizzano fregandosene delle categorie penalizzate dalle regole ingiuste del corteggiamento (che al danno di subire le ingiustizie del corteggiamento devono aggiungere la beffa di vederlo mitizzato), in modo da meritare le loro maledizioni (con la speranza che abbiano effetti reali sulle persone che vorrebbero far pesare loro le ingiustizie del corteggiamento). Quindi l'essere umano, anche se il corteggiamento fosse necessario, non è giustificato a mitizzarlo, e se lo fa merita di essere maledetto da chi ha fame e sete di giustizia.
E poi, è probabile che la presa di coscienza delle ingiustizie del corteggiamento favorisca le mutazioni genetiche che renderanno il corteggiamento non necessario per la specie umana.
Per quanto riguarda il libro di cui parli, non so se mi soddisferebbe: la mia denuncia del corteggiamento non ha lo scopo di essere una provocazione sterile, ma di far prendere coscienza a più cervelli umani possibili del fatto che il corteggiamento sia basato su regole ingiuste, e che chi ostenta passione per questo gioco dimostra un basso senso della giustizia e merita di essere maledetto da chi ha sete di giustizia.
nivasio nivasio 16/06/2009 ore 22.46.41 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Corteggiamento e ingiustizie

@ Tonico84: si ma riflettere sulle regole che presiedono a un qualsiasi fenomeno implica preliminarmente acquisire coscienza di essere parte del fenomeno che si assume come oggetto di studio e purtroppo,credimi,la maggioranza delle persone
vive in maniera del tutto irriflessa ed aproblematica,perchè non ha coscienza di vivere in un eterno sonno della ragione e non può svegliarsi chi non sa che sta dormendo.
p.s. il libro di weinenger scritto ai primi del 900 da un ragazzo ebreo di 23 anni che si suiciderà poco dopo,
ti assicuro che non è una provocazione sterile,certo le sue tesi sono discutibili,ma come ogni tesi sottoposta al vaglio dela ragione.
Tonico84 Tonico84 16/06/2009 ore 22.55.30 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Corteggiamento e ingiustizie

nivasio scrive:
@ Tonico84: si ma riflettere sulle regole che presiedono a un qualsiasi fenomeno implica preliminarmente acquisire coscienza di essere parte del fenomeno che si assume come oggetto di studio e purtroppo,credimi,la maggioranza delle persone
vive in maniera del tutto irriflessa ed aproblematica,perchè non ha coscienza di vivere in un eterno sonno della ragione e non può svegliarsi chi non sa che sta dormendo

Fidati: facendo vari test sulla psicologia degli esseri umani nei forum, ho avuto chiaramente la dimostrazione che molti sono consapevoli delle ingiustizie implicate dalle regole del corteggiamento, ma invece di divulgare questa conoscenza (e tutti i passaggi logici che lo dimostrano inconfutabilmente) tradiscono quelli che vorrebbero farlo per principio, e lo mitizzano, dando a chi critica il corteggiamento dell'infantile, e con argomentazioni retoriche si rigirano le cose per diffondere l'idea che il corteggiamento sia giusto e rallentare la presa di coscienza delle ingiustizie.
Ecco perchè dico che meritano di essere maledetti: mi riferisco a questa categoria, non a quelli che non ne sono consapevoli (anche se anche questi in certe circostanze sono altrettanto meritevoli di essere maledetti).
Insomma, quello che ho capito, facendo vari test sui forum, è che la psicologia umana è tale che anche qualora scopre le ingiustizie implicate dal corteggiamento, invece di divulgarle per farne prendere coscienza, le nasconde per rallentarne la presa di coscienza non scandalizzandosi delle ingiustizie, perchè gli fanno comodo.
Riguardo al tuo libro, lo metterò in programma.
PICC0LA PICC0LA 17/06/2009 ore 14.11.57
segnala

(Nessuno)RE: Corteggiamento e ingiustizie

@ Tonico84: io penso che tu abbia avuto una così grande delusione da diventare cinico e un pò "matto" aggiungerei!!!
Un pò come tutte quelle xsone che dopo essere usciti da una storia importante dicono:"io non credo più all'amore".
Tonico84 Tonico84 17/06/2009 ore 16.20.43 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Corteggiamento e ingiustizie

PICC0LA scrive:
io penso che tu abbia avuto una così grande delusione da diventare cinico e un pò "matto" aggiungerei!!!
Un pò come tutte quelle xsone che dopo essere usciti da una storia importante dicono:"io non credo più all'amore".

Ti sbagli di grosso. La mia critica al corteggiamento è la conseguenza di un'analisi razionale delle regole del corteggiamento, analisi che conduce alla conclusione che sono tali da implicare ingiustizie, allo stesso modo in cui i passaggi della dimostrazione di un teorema conducono a dimostrare una tesi. La comunicazione uomo/donna fondata sulle regole comunicative del corteggiamento è tale da implicare ingiustizie che tu ancora non hai scoperto (e che sono anche piuttosto gravi, direi allo stesso livello morale dell'omicidio); quando lo scoprirai ti renderai conto di cosa parlavo.
La follia è se mai nella psicologia umana, che considera giusto il corteggiamento: non sa cosa rischia.
PICC0LA PICC0LA 17/06/2009 ore 16.43.50
segnala

(Nessuno)RE: Corteggiamento e ingiustizie

@ Tonico84:
Tesoro mio, e allora dicci quali sono queste gravi ingiustizie! A me questa discussione mi sembra davvero assurda. A: Come fai a ragionare sull'amore in modo razionale se i sentimenti sono del tutto irrazionali! B: Il corteggiamento è una storia vecchia quanto il mondo e non ho mai visto niente di grave. C: Secondo la tua teoria nessuno deve corteggiare nessuno e quindi nessuno si innamorerà mai di nessuno!Visto che l'amore parte proprio dal corteggiamento! Non facciamo ridere i polli. Francamente a noi comuni mortali non ci interessa la tua teoria sull'ingiustizie del corteggiamento! Pensa più alle ingiustizie di una legge che dovrebbe essere uguale per tutti e non lo è. All'ingiustizie di uomini che uccidono o stuprano donne e sopratutto BAMBINI. Pensa alle ingiustizie che ci sono in una Italia che sta deteriorandosi e sta lasciando tutti in mutande. L'amore è l'unica cosa che ci solleva e chissene frega se il corteggiamento può avere teorie "razionali" ingiuste. Con questo chiudo definitivamente la discussione. Se hai dei vuoti da colmare, parlane apertamente senza coprirti dietro teorie assurde che sembrano anche ridicole.
Tonico84 Tonico84 17/06/2009 ore 16.54.35 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Corteggiamento e ingiustizie

Piccola, hai idee troppo confuse perchè possa chiarirti le ingiustizie del corteggiamento. Per esempio, io ho parlato dell'ingiustizia implicata dalle regole del corteggiamento, che non sono i sentimenti: sono le regole della comunicazione usate nel corteggiamento. Queste regole sono ingiuste. L'ingiustizia ha una vibrazione, e io percepisco la vibrazione dell'ingiustizia del corteggiamento, ed è una vibrazione molto negativa, un'ingiustizia grave, non una sciocchezza.
Ma questo sarà chiaro solo quando i pensieri della gente saranno rivelati, e non sarà più possibile mostrare un'immagine di se'.
Io voglio solo lanciare l'allarme di quando le ingiustizie del corteggiamento saranno scoperte, e i suoi effetti saranno realizzati. Voi siete liberi di non darmi ascolto e dirmi che sono tutte stupidaggini, ma io almeno avrò la coscienza a posto, perchè ho fatto di tutto per farvene prendere coscienza.
Io l'allarme l'ho lanciato, di più non posso fare.
Questo significa che non è possibile innamorarsi? No: esiste la possibilità di innamorarsi senza provocare ingiustizie come quelle provocate dal corteggiamento, ma gli esseri umani se ne fregano della giustizia, e conservano il corteggiamento.
Eppure non potranno perseverare a lungo nell'ingiustizia, prima o poi raccoglieranno ciò che seminano.
PICC0LA PICC0LA 17/06/2009 ore 17.03.22
segnala

(Nessuno)RE: Corteggiamento e ingiustizie

@ Tonico84: Sai, gli allarmi senza spiegazioni vengono definite stupidagini proprio perchè la gente si chiede "per quale motivo dovrei credere a una così assurda a cui nemmeno mi viene data una spiegazione?".
Mi dispiace, non viaggiamo sulla stessa lunghezza d'onda. Io non credo a nulla a cui non venga data una spiegazione.Nemmeno in Dio.
Non trovo niente di grave nel corteggiamento. Assolutamento niente.
Tonico84 Tonico84 17/06/2009 ore 17.07.00 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Corteggiamento e ingiustizie

PICC0LA scrive:
Non trovo niente di grave nel corteggiamento. Assolutamento niente

Certo: per adesso...

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.