Amore e dintorni

Amore e dintorni

La "vecchia" bacheca Amore e dintorni si è trasferita qui!

68andy 68andy 18/01/2011 ore 19.15.47
segnala

(Nessuno)RE: AMARE DUE PERSONE

Cara palermitana86 io penso che la separazione con addebito possa anche contemplare il fatto che mino (in seguito all'accaduto) non debba passarle gli alimenti ma siccome c'e' un figlio minore di mezzo e' facile che venga affidato alla madre e che quindi a lei spetti il diritto di rimanere in quell'appartamento (con il figlio) per la crescita del figlio. Nel caso di mino non lo so se lui puo' essere mandato via da lei o puo' restare nella stessa casa (sempre che ci voglia restare. Bisognerebbe vedere cosa prevede il codice civile anche perche' ogni caso e' a se stante.
68andy 68andy 18/01/2011 ore 19.23.12
segnala

(Nessuno)RE: AMARE DUE PERSONE

"L'abitazione familiare viene di regola assegnata dal giudice al coniuge affidatario dei figli, se ve ne sono, e comunque sempre valutando prioritariamente l'interesse della prole stessa.

Questo principio trova ragione nella salvaguardia degli interessi superiori dei figli (art. 155-quater c.c.) e viene valutato prioritariamente anche rispetto agli interessi personali dei coniugi.

Dell'assegnazione il giudice tiene pure conto nella regolazione dei rapporti economici tra i genitori, considerato l'eventuale titolo di proprietà.

Il diritto al godimento della casa familiare viene meno nel caso che l'assegnatario non abiti o cessi di abitare stabilmente nella casa familiare o conviva more uxorio o contragga nuovo matrimonio."

Nel sito dove parlano di separazione riportano questo articolo e ancora:

"Nel pronunciare la separazione, ove ricorrano specifiche circostanze e se richiesto da una delle parti, il Giudice può dichiarare a quale dei due coniugi sia addebitabile la separazione.

L'addebito assume rilevanza pratica e sostanziale per ciò che riguarda il diritto successorio (art. 548 e 585 c.c.) e la determinazione dell'assegno di mantenimento (art. 156 c.c.).

Costituiscono fatti che possono condurre all'addebito della separazione quelli che ledono il dovere di lealtà, quali i maltrattamenti, l'omessa assistenza morale e materiale, l'abbandono ingiustificato della casa coniugale, puranche le vessazioni della suocera.

Secondo la giurisprudenza, l'adulterio, di per sé, non è causa di addebito, se non quando sia grave e notorio al punto da determinare discredito sociale in pregiudizio dell'altro coniuge."

Difficile sapere come andra' a finire! Mino faccelo sapere, sono curioso sempre che non ti dia fastidio!
PALERMITANA.86 PALERMITANA.86 18/01/2011 ore 22.06.08
segnala

(Nessuno)RE: AMARE DUE PERSONE

:batasudato grazie per la lezione andy :-))
68andy 68andy 18/01/2011 ore 22.11.40
segnala

(Nessuno)RE: AMARE DUE PERSONE

Prego spero serva anche a mino per sapere a grandi linee a cosa va incontro.... coraggio mino sono con te!!!! :-p :-p
PALERMITANA.86 PALERMITANA.86 18/01/2011 ore 22.15.55
segnala

(Nessuno)RE: AMARE DUE PERSONE

però cazzo...:nono un peccato che prima era imputabile adesso non è rilevante per la fase del divorzio :nono


l'uomo sbaglia e la donna ottiene tutto...la donna sbaglia e ottiene tutto comunque :nono


non ho parole :amen
68andy 68andy 18/01/2011 ore 22.24.47
segnala

(Nessuno)RE: AMARE DUE PERSONE

L'ultimo pezzo pero' dove parla di adulterio sembra dare ragione a mino quindi penso che l'addebito riguardi il suo caso, l'unica cosa e' che lui probabilmente vincera' per quel che riguarda la successione (i soldi suoi in caso di successione andranno ai figli e non alla moglie) e per l'assegno di mantenimento quindi lei non prendera' una lira pero' secondo me da quello che si evince se le viene affidato il minore potra' continuare a vivere in quella casa (mino potra' rimanere la perche la separazione non ti obbliga ad andartene di casa oppure potra' andarsene dipendera' da lui).
Mino1961 Mino1961 19/01/2011 ore 14.18.16
segnala

(Nessuno)RE: AMARE DUE PERSONE

@68andy: certo leggere notizie frammentarie non da alcuna certezza. Andy ti farò sapere in quale schifo di modo sarà andata a finire, nel momento in cui ci sarà il pronunciamento del giudice. Grazie comunque per l'interessamento, apprezzo il gesto. Non so se la legge italiana è una legge giusta oppure no, da come me l'ha prospettata il mio avvocato, sembrerebbe di no, già basti vedere le percentuali di affidamento al nord, al centro e al sud, tra uomini e donne. Sembra che ci sia una forte discostanza tra nord e sud, come ho scritto molto prima. Sembra che i giudici di Taranto siano molto più propensi ad affidare il minore alla madre rispetto ai giudici del nord, indipendentemente da chi ha colpa, il che mi lascia presagire cose non buone. Staremo a vedere.
ance83 ance83 19/01/2011 ore 17.19.48 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: AMARE DUE PERSONE

No, non si possono amare due persone. Ma forse l'avevo già scritto settimane fa, a metà di questa lunghissima discussione.
Acle1968 Acle1968 19/01/2011 ore 21.05.42
segnala

(Nessuno)RE: AMARE DUE PERSONE

Decisamente no, al marito da il cuore Ed all'amante la figa
68andy 68andy 24/01/2011 ore 20.39.42
segnala

(Nessuno)RE: AMARE DUE PERSONE

Mino non ricordo piu' a quando la prima udienza? :bye :bye :bye

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.