Amore e dintorni

Amore e dintorni

La "vecchia" bacheca Amore e dintorni si è trasferita qui!

68andy 68andy 06/03/2011 ore 11.59.26
segnala

(Nessuno)RE: AMARE DUE PERSONE

Mino tutto ok? non ti ho piu' sentito facci avere tue notizie ciao.
Mino1961 Mino1961 06/03/2011 ore 23.59.55
segnala

(Nessuno)RE: AMARE DUE PERSONE

@68andy: Andy eccomi qua a scrivere da un altro posto che non è casa mia: cosa ti lascia pensare questo? Riassunto: l'udienza del 22 febbraio si è tenuta regolarmente ma al posto del giudice titolare (un uomo) è stato nominato un sostituto (una donna notoriamente massacratrice di uomini). Io ho esposto i fatti realmente avvenuti e ho fatto le mie richieste (affidamento congiunto del minore ma obbligo per me di risiedere nella casa coniugale insieme ai figli, niente mantenimento per lei, spese mutuo e altre al 50%). Lei invece ha addotto fatti inventati di sana pianta su consiglio del suo avvocato (io avrei un giro di donne, farei dei festini in un fantomatico casale di campagna, avrei una o diverse amanti nei dintorni, mi ha descritto come un tipo violento, sadico, egoista a letto e tante altre belle cose) e ha presentato le sue richieste (affidamento congiunto ma vuole la casa per se, spese di mutuo e tutte le spese vive a mio carico, vuole il mantenimento e gli alimenti, inoltre mi addebita la causa del tradimento affermando che è stata costretta a tradire perchè i rapporti erano deteriorati da anni di stanca convivenza matrimoniale. Bene, il giudice, dopo aver visto le varie documentazioni, ha verbalizzato quanto segue: l'affidamento del minore è congiunto, a me ha imposto solo l'obbligo di passare 300 euro al mese a mio figlio (il minore) come assegno di mantenimento, a lei non devo dare alcun assegno di mantenimento nè alimenti, la casa deve essere abitata da entrambi ma in tempi diversi (6 mesi uno e 6 mesi l'altro) insieme ai figli, le spese tutte al 50%. I primi 6 mesi tocca abitare a lei e io ora sto già a casa dei miei genitori. Da considerare che la mia volontà, e l'ho implorata anche stavolta, è quella di giungere alla consensuale in breve tempo vendendo la casa (entro 3 anni saremmmo già divorziati e ognuno va a rifarsi una vita col gruzzoletto derivante dalla vendita) senza fare una lunga ed estenuante guerra (circa 8 - 10 anni di lotte e soldi buttati), andando contro il mio principio di vedere la mia ormai ex-moglie punita per ciò che ha fatto e continua a fare, ma alla luce di alcuni fatti e considerazioni mi verrebbe voglia di non scendere più a compromessi, ma di darle la giusta punizione che merita. Innanzitutto io ho scritto i fatti realmente accaduti e posso provarlo con prove certe, mentre lei ha scritto un sacco di storie inventate che io posso smentire e smontare in qualsiasi momento potendolo provare con prove certe, in secondo luogo lei si ostina a non voler vendere la casa perchè così è stata consigliata da parenti. Adesso io sono fuori di casa mia e dovrà gestire lei la situazione pesante che si è venuta a creare (ieri ha fatto l'ultima cazzata in mia assenza: ha colpito con un pugno in faccia il figlio maggiorenne in seguito ad una discussione sulla spesa di generi alimentari, quando sono arrivato a casa ho portato mio figlio al pronto soccorso perchè era in uno stato di agitazione e con la mandibola dolorante, ho fatto refertare il tutto e poi vedremo come andrà a finire). Vivere in certe situazioni non è facile, meglio vendere tutto e andare lontano a rifarsi una vita più tranquilla, i figli sono liberi di scegliere con chi stare, non c'è problema da questo punto. Che altro aggiungere? Penso che il giudice abbia creduto a me e non a lei e che ha fatto iniziare i primi 6 mesi di gestione autonoma a lei per farle capire quanto è dura tirare avanti la baracca e che se non se ne è capaci meglio vendere. Ti saluto Andy, fammi sapere, ciao
bimba.dolce28 bimba.dolce28 07/03/2011 ore 00.08.13
segnala

SorpresoRE: @Mino

Salve Mino,
bene,bene,mi sembra una decisione abbastanza "giusta" anche xche' lei,come infatti e' gia' avvenuto,cadra' in errori madornali...
Sii forte,ora + che mai...
un grosso :bacio
bimba
68andy 68andy 08/03/2011 ore 18.09.03
segnala

(Nessuno)RE: AMARE DUE PERSONE

Caro mino mi fa molto, molto piacere risentirti e a giudicare dalle tue parole mi sembri abbastanza soddisfatto di come sono andate le cose. L'unico neo se vogliamo proprio trovare qualcosa di negativo e' stato il dover dividere la casa con tua moglie per 6 mesi alternati e quindi essere obbligati a ritornare a casa dei genitori. Io personalmente come uomo lo vivrei come un fallimento dover tornare dalla mamma ma in una situazione come la tua le vie d'uscita non erano molte quindi coraggio mino oggi si riparte e una nuova vita si affaccia all'orizzonte. Per quel che riguarda la mia situazione posso dirti che piano pianissimo con l'aiuto di uno psicologo stiamo cercando di ricostruire un rapporto da me deteriorato (non ho mai negato di essere stato il principale artefice del fallimento del mio matrimonio) nel tempo e sembra che una speranza ci sia ancora quindi come vedi molto meglio della tua situazione anche perché da me ci sono anche 4 bimbi tutti minorenni quindi una situazione ancor più cmplicata, speriamo che tutto vada per il meglio altrimenti chissà...............vedremo........... Ciao mino a prestoooooooooo!
Mino1961 Mino1961 08/03/2011 ore 21.22.28
segnala

(Nessuno)RE: AMARE DUE PERSONE

@68andy: Andy condivido quello che pensi sul fatto che sia un fallimento per un uomo che si è fatto una famiglia propria dover ritornare a casa dei genitori (praticamente sono ritornato a vivere nella mia stanzetta di quando ero ragazzo), ma come hai potuto notare alternative sono ben poche e con i pochi soldi che restano non ho certo voglia di andare a trovarmi un monolocale in fitto: che mi resterebbe per poter vivere? Comunque si tira avanti, si inizia una nuova vita alla meno peggio. Sono contento per te se riesci a trovare una soluzione al tuo problema, magari parlando con la tua compagna oltre che con lo psicologo. Andy se da ambedue le parti c'è la volontà di ricominciare si ricomincia, il guaio è quando non c'è dialogo e una delle parti chiude la porta in faccia all'altro. Voglio essere fiducioso e spero che almeno nel tuo caso si trovi una buona soluzione, non importa chi ha fatto cosa, se c'è perdono e pentimento serio e vero e voglia di ricominciare si può e si deve ricominciare. Andy io sono stato sfortunato perchè avevo tutta la volontà di iniziare da capo, ma purtroppo la donna con cui stavo ha preferito buttare via tutto, il perdono per quello che lei ha fatto non è servito a nulla. Andy ti auguro di poter ricostruire e rinascere a nuova vita con la tua compagna e con i tuoi ragazzini, io dico che quando c'è la volontà di farla una cosa la si fa, quindi coraggio e forza di volontà, ve ne serve tanta. Ciao e fammi sapere l'evolvere della situazione.
68andy 68andy 08/03/2011 ore 21.55.15
segnala

(Nessuno)RE: AMARE DUE PERSONE

Con molto piacere mino, questo forum iniziato da te, a giudicare dalle risposte, ha coinvolto parecchie persone e spero che nel bene e nel male possa essere servito a qualcuno per capire un po' di più questa vita che tanto ci toglie oggi e tanto ci restituisce con gli interessi domani. A me è servito molto confrontarmi con il mondo femminile e con opinioni diverse dalla mia e nel farti gli auguri per una futura vita serena ti abbraccio.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.