Amore e dintorni

Amore e dintorni

La "vecchia" bacheca Amore e dintorni si è trasferita qui!

NONBUSSATEDORMO NONBUSSATEDORMO 03/01/2015 ore 06.59.32
segnala

(Nessuno)RE: IN AMORE VINCE CHI..........

@beat.nik54 :
:cuore
ilfilter ilfilter 03/01/2015 ore 15.19.47
segnala

(Nessuno)RE: IN AMORE VINCE CHI..........

in amore vince chi è amato
NONBUSSATEDORMO NONBUSSATEDORMO 03/01/2015 ore 16.56.39
segnala

(Nessuno)RE: IN AMORE VINCE CHI..........

@ilfilter scrive:
in amore vince chi è amato

in amore chi e' amato ed ama vince
beat.nik54 beat.nik54 03/01/2015 ore 18.25.06
segnala

(Nessuno)RE: IN AMORE VINCE CHI..........

l'amore è come il poker

vince chi sa barare
NessunD.orma NessunD.orma 03/01/2015 ore 21.46.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: IN AMORE VINCE CHI..........

In amore "dovrebbe" vincere l'amore, più spesso vincono l'orgoglio e la paura
palmerino1965 palmerino1965 03/01/2015 ore 23.06.26 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: IN AMORE VINCE CHI..........

@NONBUSSATEDORMO scrive:
finche' ci si imbatte in belle persone tutto quello che hai detto e' giusto...
ma questa ironia in realta' nasconde la delusione non solo mia ma di tanti come me
che si sono svegliati da un sogno...succede ..



visto che mi sto avvicinando ai miei 50 anni (accidenti :-)) ) io voglio vedere, anzi vivere la vita in maniera più esoterica ovvero dando importanza alla mia crescita spirituale.

finché pensiamo che le persone siano belle e brutte daremo ad esse la nostra vita.
quindi non la penso più così.
attualmente io penso che le persone siano (sono) tutte "giuste" anzi sono preziosissime proprio in quel momento della nostra vita.
anzi in questo momento: si vive sempre nel presente.
punto.

sto imparando (e sinceramente solo a volte ci riesco :-) ) a non giudicare il mio prossimo.
solo così sono sicuro di me stesso.

partendo da me ovvero accettandomi, approvandomi, amandomi così come sono adesso con i miei limiti (non esiste la perfezione in questo mondo) posso avere piena fiducia nella vita e in tutto quello che mi potrà regalare.
già il fatto che sono vivo... :-)

l'altro/a, che sia un amico, il partner, il genitore, il figlio... non potranno mai limitare il mio amore verso me stesso.
bada bene: ciò funziona quando non giudico il mio amico, il partner, il genitore... ovvero quando mi prendo la piena responsabilità in tutto quello che mi succede.
mi prendo la piena responsabilità in tutto quello che provo come emozioni.

soffro per un rapporto che sta finendo?
c'est la vie: un rapporto può finire, anzi quasi sempre è così.
soffrire è solo una mia scelta, comunque.
posso scegliere (mia responsabilità) di lasciare andare la mia compagna augurandogli la massima felicità. (?)
con sincerità, altrimenti non vale! :-)

mi ha tradito (è solo un esempio) e quindi sarebbe giusto augurargli che possa subire una simile esperienza?
giammai: la ringrazierò per avermi fatto provare l'amore (ricordi, quando ti sei innamorata? io sì) e anche per tutte le inevitabili problematiche (è dura... la convivenza!) che sono servite per migliorarmi.
migliorare il mio carattere, le mie poco felici credenze; ogni volta che io soffro è perché sto "ricordando" una memoria di dolore legata al mio passato.

a questo "serve" l'Amore.
NONBUSSATEDORMO NONBUSSATEDORMO 03/01/2015 ore 23.15.00
segnala

(Nessuno)RE: IN AMORE VINCE CHI..........

@NessunD.orma scrive:
più spesso vincono l'orgoglio e la paura

VERO!
palmerino1965 palmerino1965 03/01/2015 ore 23.22.00 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: IN AMORE VINCE CHI..........

esempio personale: ho notato che mi arrabbio quando qualcuno che amo mi dica cosa "devo" fare! :-(
è un riflesso condizionato da lunghissimi anni di problematiche vissute con mio padre, un genitore poco incline a dare affetto e fiducia al proprio figlio e sentirsi sempre in dovere di dominare gli altri attuando modi poco felici.

wow: compreso questo allora posso migliorare le relazione con la mia compagna! :-)
sbagliato! :-(
finché ci si ferma alla nostra razionalità non abbiamo risolto un bel niente!
occorre "ripulire" questa memoria di dolore dal nostro inconscio... e non è così immediato.

intanto mi prendo la piena responsabilità della mia rabbia: chiedo scusa alla persona amata per la mia risposta poco felice. :-(
poi posso perdonare mio padre perché lui mi amava come meglio poteva; so che anche lui ha avuto un'infanzia poco felice a causa di sua madre molto... "forte", diciamo così.

non significa perdonare mio padre per quello che mi ha fatto.
perdono mio padre perché io ho scelto di non avere fiducia in lui, di non amarlo veramente, di avere spesso paura quando mi relazionavo con lui, eccetera.
perdono lui e perdono il mio bambino interiore (il mio inconscio) scegliendo una tecnica piuttosto che un'altra.
ce ne sono tante: metamedicina, psicomagia, ho'oponopono... immagino anche la preghiera cristiana sentita in maniera molto profonda.
ognuno sceglierà la sua "medicina". :-)

quando finalmente libererò questa memoria dolorosa automaticamente la mia compagna non mi farà più arrabbiare.
non è lei la causa... comprendi?

se avessi la paura dell'abbandono (è solo un esempio) troverò solo donne che mi abbandoneranno o paradossalmente saranno esageratamente possessive, asfissianti.
in entrambi casi soffrirò.
mia scelta.
ho scelto proprio quella compagna e non altre al fine di prendermi la piena responsabilità della mia sofferenza che inconsciamente io ho alimentato.


io la vedo così, attualmente.
un domani posso pensarla anche diversamente: mi relaziono qui e in altri forum per imparare.

l'amore che io provo serve soprattutto a migliorare la mia crescita spirituale.
a sua volta, la mia compagna avrà la sua responsabilità.

quando si finisce di crescere insieme si può scegliere di interrompere il rapporto con serenità e sincero amore.

riassunto: se volessimo trovare persone "buone" occorrerebbe ripulire le nostre sofferenze del passato che sono memorizzate nella nostra testolina.
e le emozioni sono il nostro inconscio.
è il nostro inconscio che crea la nostra realtà che viviamo tutti i giorni.
nostra realtà = nostra responsabilità.

18517642
esempio personale: ho notato che mi arrabbio quando qualcuno che amo mi dica cosa "devo" fare! :-( è un riflesso condizionato da...
Risposta
03/01/2015 23.22.00
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
cri.x cri.x 04/01/2015 ore 10.14.31
segnala

(Nessuno)RE: IN AMORE VINCE CHI..........

@palmerino1965 scrive:
so che anche lui ha avuto un'infanzia poco felice a causa di sua madre molto... "forte", diciamo così.



I nostri genitori sono anche vissuti durante la guerra...
Quando si conosce la storia si è capaci anche di più compassione.
palmerino1965 palmerino1965 04/01/2015 ore 18.36.18 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: IN AMORE VINCE CHI..........

sì, però il perdono non è "scusare" tout court qualcuno perché ha avuto un'infanzia difficile e permettere di continuare a farci del male o che facciano del male agli altri.
non è "condonare".
se un padre picchiasse a sangue suo figlio o un uomo stuprasse una donna comunque andranno denunciati.

perdonare (per il figlio, la donna) è lasciar andare la sofferenza che si è patita.
lasciandola andare senza più preoccuparsene.
In questo modo si può vivere liberi e responsabilmente la nostra esistenza.
non è facile perché il processo tocca il nostro inconscio.


per l'amore, ho trovato questa poesia che penso vadi bene in questo post:

Dopo un po' impari
la sottile differenza
tra tenere una mano
e incatenare un'anima.
E impari che l'amore
non è appoggiarsi a qualcuno
e che la compagnia non è sicurezza.
E inizi a imparare
che i baci non sono contratti
e i doni non sono promesse.
E cominci ad accettare
le tue sconfitte
a testa alta e con gli occhi aperti,
con la grazia di un adulto
non con il dolore di un bimbo.
E impari a costruire
tutte le tue strade oggi,
perché il terreno di domani
è troppo incerto per fare piani.
Dopo un po' impari
che anche il sole scotta
se ne prendi troppo.
Per ciò pianti il tuo giardino
e decori la tua anima
invece di aspettare
che qualcuno ti porti i fiori.
E impari che puoi
davvero sopportare
che sei davvero forte
e che vali davvero.

Marco Lombardozzi


molto bella: sintetizza la forza che ognuno di noi possiede a prescindere da quanto si riceve; l'Amore è qualcosa che è al di fuori dal costruire qualcosa di certo, sicuro e soprattutto non coinvolge il futuro: si vive solo adesso, ora, nel momento presente.
come del resto la nostra vita, a ben guardare. :-)


18518574
sì, però il perdono non è "scusare" tout court qualcuno perché ha avuto un'infanzia difficile e permettere di continuare a farci...
Risposta
04/01/2015 18.36.18
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.