Amore e dintorni

Amore e dintorni

La "vecchia" bacheca Amore e dintorni si è trasferita qui!

FireCool83 FireCool83 03/07/2015 ore 14.57.49
segnala

(Nessuno)A gentile richiesta..........

Siccome qualcuno in un mio post precedente mi ha detto che non riusciva a capire, provo a essere meno sintetico.

Io ho una vicina da 4 anni, e con lei ho sempre avuto un buon rapporto sin dall'inizio. Con lei sono stato sempre disponibile(come lo sono con tutti) e con lei ho sempre riso e scherzato. Nell'ultimo anno e mezzo le cose sono cambiate, lei ha iniziato ad avere problemi con la sua famiglia a causa di lui e dei suoi atteggiamenti verso di lei e a causa di questi problemi lei e' stata mollata. Io sono stato tra i primi a venirlo a sapere, dopo che gli ho fatto una battuta e lei mi ha detto che non era giornata. Li' da scherzoso ho iniziato a farla sfogare, a tirar fuori tutto e capire come andavano le cose. Non vi dico cosa mi ha detto su di lui, e conoscendo il tipo tante cose le posso confermare visto la compagnia che frequenta, visto che quando lei stava male lui non lo vedevi mai ecc ecc ecc. Abbiamo litigato e non ci siamo piu' guardati per 9 mesi e loro due si sono mollati e lasciati 5 o 6 volte e oggi sembra che vogliano iniziare a convivere insieme. So' che lei tra la sua famiglia e lui, abbia preferito lui. A sto punto, ho iniziato a pensare di essermi fidato di una persona che non merita fiducia e mi pento di aver fatto tutto il bene che ho fatto per aiutarla e mi vergogno di me stesso.

A lei, quando abbiamo chiarito gli ho detto se non si vergognava di aver detto quello che aveva detto su di lui, sin da quando uscivano insieme e lei mi ha risposto che effettivamente avevo ragione ma le guerre si fanno sempre in due...... frase che secondo me e' una gran cazzata! Pensando alle corna o a quelli che mollano in punto in bianco per un'altra o per avere piu' liberta'.
palmerino1965 palmerino1965 03/07/2015 ore 16.29.55 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: A gentile richiesta..........

io non ho compreso molto.
comunque quanto soffriamo a causa degli altri in realtà abbiamo scelto noi di soffrire.
si soffre perché abbiamo un'aspettativa: io faccio qualcosa di bello per te e tu "devi" rendermi la gentilezza.
siamo stati "condizionati" a vivere così. :mmm

non funziona così.
la vita ci spiega che l'amore è un dono.
un regalo.
se la persona apprezzasse il dono e nello stesso tempo non ci ringraziasse... fa nulla.
anche se non apprezzasse il nostro amore.
ci saranno altre persone o eventi che risponderanno all'Amore donato.

è come quando lanciamo una pietra su uno specchio d'acqua: si formano tante onde concentriche che arrivano a lambire i confini.
quelle onde ritornano.

a seconda del "sasso" lanciato, ci ritornerà amore o paura di amare.
quando amiamo aspettandoci riconoscenza stiamo dicendo all'Universo che abbiamo paura di amare.
e quindi l'Universo (o il "Caso") ci darà una sofferenza affinche comprendiamo la sua lezione di vita.

più o meno questo è il mio attuale punto di vista: non so se possa aiutarti.
certo significa che non possiamo più giudicare gli altri: tutto, ma proprio tutto dipende solo dalle nostre emozioni profonde.
dal sasso che lanciamo nello stagno, metaforicamente. :-)
infatti non ci hanno detto che è inutile vedere la "pagliuzza" negli occhi delle persone che ci fanno soffrire?
fatica sprecata: non è il nostro prossimo la causa.


riassunto: quando soffro comprendo che mi sono fatto delle "seghe mentali". :sbong
capita. :-)
ringrazio per la lezione, mi perdono per essere caduto nella trappola mentale e vado avanti con maggiore fiducia in me stesso.
gli altri possono farmi soffrire finché io glielo permetto.
la vita è semplice: la nostra "Mente" la complica perché ha paura di soffrire.
e quindi... soffriamo.
c'est la vie. :-))

io voglio avere "coraggio".
è una mia scelta.
o posso "lamentarmi".
altra mia scelta.

la realtà dipende dalle nostre scelte profonde, dal nostro inconscio, dal nostro "bambino interiore".
amiamolo, confortiamolo, perdoniamolo e come d'incanto gli altri non avranno più il potere di confonderci.
smettiamola di psicanalizzare gli altri.
ognuno ha solo un compito: conoscere se stesso.



18783788
io non ho compreso molto. comunque quanto soffriamo a causa degli altri in realtà abbiamo scelto noi di soffrire. si soffre...
Risposta
03/07/2015 16.29.55
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
FireCool83 FireCool83 03/07/2015 ore 16.58.01
segnala

(Nessuno)RE: A gentile richiesta..........

Sul ppiro che mi hai scritto non sono d'accordo........ io da lei non mi aspettavo nulla ma il suo comportamento e' simile a quello di una persona che cornificano il proprio partner e poi vanno dal partner e fanno sesso come se nulla fosse
topopigro68 03/07/2015 ore 18.52.41 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: A gentile richiesta..........

@palmerino1965 : giustissimo fare le cose per il piacere di farle e non per ricevere qualcosa in cambio a meno che non si parli di lavoro........la cosa che mi lascia sempre basito è come tante persone che si dicono innamorate di una ragazza o viceversa di un ragazzo dopo un eventuale rifiuto iniziano a parlarne male e riescono a cancellare come spegnere un interruttore tutto il sentimento che provavano.....sulla sofferenza beh quella fa parte della vita se hai amici e amiche è normale che se le/i vedi soffrire non puoi rimanere indifferente e lì non è una scelta ma credo che sia umano.......per quanto riguarda l'andare con un altro altra e poi tornare dal partner come se niente fosse purtroppo per molta gente è una cosa normalissima.......anzi sentivi spesso dire io amo mia moglie/marito gli altri sono solo sesso.......
18783923
@palmerino1965 : giustissimo fare le cose per il piacere di farle e non per ricevere qualcosa in cambio a meno che non si parli...
Risposta
03/07/2015 18.52.41
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
palmerino1965 palmerino1965 03/07/2015 ore 19.37.01 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: A gentile richiesta..........

@FireCool83 scrive:
io da lei non mi aspettavo nulla ma il suo comportamento e' simile a quello di una persona che cornificano il proprio partner e poi vanno dal partner e fanno sesso come se nulla fosse



e cosa te ne frega di psicanalizzare il suo comportamento?

lei è... lei.
prenderla o lasciarla.
non ci sono vie di mezzo.
lei è libera di fare l'amore con chi vuole e anche come se nulla fosse.
perché io debbo pensare che sta sbagliando?
se fossi io infelice... mi farei delle domande.
è la sua vita.


chiediti piuttosto perché hai dedicato a lei il tuo tempo e affetto.
chiediti perché vuoi comprendere il suo comportamento e non... il tuo.
io questo mi chiederei se mi fosse successa la stessa cosa.

poi sei libero di non sondare le tue emozioni profonde.
non stai sbagliando.
ognuno vive la vita e quando si è felici allora si è in "armonia" con la propria essenza, quando si soffre... allora c'è qualcosa che possiamo cambiare.
noi, non le donne. :-))
18783965
@FireCool83 scrive: io da lei non mi aspettavo nulla ma il suo comportamento e' simile a quello di una persona che cornificano il...
Risposta
03/07/2015 19.37.01
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
palmerino1965 palmerino1965 03/07/2015 ore 20.13.03 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: A gentile richiesta..........

@topopigro68 scrive:
giustissimo fare le cose per il piacere di farle e non per ricevere qualcosa in cambio a meno che non si parli di lavoro......



partiamo subito da un punto: non è giusto vivere senza aspettative.
non esiste giusto o sbagliato in questa vita.
diciamo che è conveniente amare senza aspettarsi che questo sentimento duri all'infinito e che possa essere automaticamente ricambiato a chi lo doniamo: può cambiare e magari crescere, trasformarsi anche in qualcosa di magico.
potrebbe come non potrebbe: lasciamo fare al destino avendo solo fede e null'altro.

questo dovrebbe significare non avere aspettative, altrimenti uno penserebbe che non esiste l'Amore e nella vita ci siano solo delle "scopate" tanto nulla possiamo aspettarci dagli altri.
è esattamente il contrario: amare ogni giorno come se fosse unico, nuovo, diverso e quindi si può imparare nuovi aspetti di se stessi dall'amore sincero che proviamo con generosità.






..la cosa che mi lascia sempre basito è come tante persone che si dicono innamorate di una ragazza o viceversa di un ragazzo dopo un eventuale rifiuto iniziano a parlarne male e riescono a cancellare come spegnere un interruttore tutto il sentimento che provavano...



se posso permettermi di darti un consiglio non stupirti e non pensare che stanno sbagliando: ognuno vive la vita con le sue abitudini e i suoi schemi mentali.
se ti stupisci significa che ti "aspetti" che loro non debbano giudicare male l'amore appena finito.
sorridi della loro credenza e amali anche se scelgono un'emozione diversa dalla tua.
ci casco anch'io.
sto imparando a farne a meno. :-)



..sulla sofferenza beh quella fa parte della vita se hai amici e amiche è normale che se le/i vedi soffrire non puoi rimanere indifferente e lì non è una scelta ma credo che sia umano...


vero: siamo portati ad aiutare gli altri.
la sincera compassione sarebbe immedesimarsi empaticamente (loro ci fanno vedere il nostro dolore) e poter loro dare amore senza pretendere di cambiarli.
dare noi l'esempio su come si può uscire dalla "trappola" di possedere le persone amate e per poterle in seguito lasciarle andare con amore.





...per quanto riguarda l'andare con un altro altra e poi tornare dal partner come se niente fosse purtroppo per molta gente è una cosa normalissima.......anzi sentivi spesso dire io amo mia moglie/marito gli altri sono solo sesso.......


perché dici "purtroppo"?
e cosa è "normale" e cosa non lo è?
finché pensiamo che gli altri sbagliano stiamo solo dicendo all'Universo che abbiamo paura di amare, abbiamo paura di trovare persone che anche con noi si comportano così.
e l'Universo è pronto a darci queste persone: è bravissimo.
gliele chiediamo noi proprio facendo uscire le nostre paure.
mi rendo conto che anch'io sono portato a fare gli stessi ragionamenti: va bene così.
si impara strada facendo, dicono.

pensieri ad alta voce e nulla più, topopigro.
tu sei perfetto così come sei.
e leggendo te e gli altri imparo molto su di me: grazie a tutti.
amarcord78 amarcord78 03/07/2015 ore 20.54.15
segnala

(Nessuno)RE: A gentile richiesta..........

@FireCool83 : naturalmente hai ragione,penso che non sia comunque facile per una donna ritrovarsi sola di colpo,e credo che abbia preferito il calvario alla solitudine,se è stata lei a scegliere lei accetterà le conseguenze.secondo me non hai sbagliato nulla,tantomeno a fidarti,anzi,sicuramente le hai fatto da spalla in un brutto momento,so quanto è importante trovare chi ti ascolta,ci sono passato a mie spese,quindi comunque le hai fatto del bene,poi come dicevo la scelta è stata sua.sii orgoglioso di te stesso se davvero hai quel carattere,a me,uno come te,ha salvato la vita...
tellus27 tellus27 03/07/2015 ore 21.24.35 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: A gentile richiesta..........

@topopigro68 scrive:
..per quanto riguarda l'andare con un altro altra e poi tornare dal partner come se niente fosse purtroppo per molta gente è una cosa normalissima.......anzi sentivi spesso dire io amo mia moglie/marito gli altri sono solo sesso.......

Io credo che non certamente per possesso ma per un semplice senso di dignità e rispetto(sembrano
parole passate di moda,ma sono un ottimista, convinto che valgono ancora per la stragrande maggioranza) coitare con chiunque è tipico degli animali che,come sappiamo,non hanno il senso
del pudore....sapere che la persona che si ama va con altri ...non è certo costruttivo.....
nè gratificante,
topopigro68 03/07/2015 ore 22.40.16 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: A gentile richiesta..........

@tellus27 : tranquillo io parlo del coitante non del povero cornuto/a che all'insaputa di quanto fa il partner lo/a guarda sempre in maniera adorante........
sophie04 sophie04 04/07/2015 ore 10.00.10
segnala

(Nessuno)RE: A gentile richiesta..........

@palmerino1965 :

Io sono d'accordo sul fatto che dobbiamo accettare le persone per come sono e non dare dei giudizi ....

Ma .....mi chi chiedo perché dire delle cose e poi fare esattamente il contrario !!!!!

La coerenza non esiste ma almeno mi posso lamentare .....e credo che anche chi si confida con me dovrebbe pensare che anch'io sono una persona e forse credo a quello che mi dice !!!!!!!

Poi con l'esperienza s'impara a difendersi e a non credere a tutto ......

:-)

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.