Amore e dintorni

Amore e dintorni

La "vecchia" bacheca Amore e dintorni si è trasferita qui!

palmerino1965 palmerino1965 15/07/2015 ore 00.42.00 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: quesito..

@ILcorvooo scrive:
... dentro il volere di dio non puo dire ama i tuoi nemici perche è da pazzi dio dice ama i tuoi amici...


di solito tutte le filosofie spirituali ci insegnano che i nemici siamo noi stessi.
il nemico che vediamo fuori di noi, la persona che ci fa più soffrire paradossalmente è quella che più ci sta aiutando a fare un cambiamento forte nella nostra vita.
se smettessimo di giudicarlo e di combatterlo...

è facilissimo amare una persona che ci ama.
difficile amare una persona che ci odia o provi invidia, gelosia, rancore.
e lì che possiamo fare la differenza: amare a prescindere dalle persone che incontriamo.

sono consapevole che sono io per primo che trovo difficoltà.
questo non mi vieta di imparare: le difficoltà posso viverle come insegnamenti.
una crisi è un'opportunità, non una sfiga che mi è capitata.
nulla ci capita per caso.
non esiste il caso: ci vede benissimo, accidenti ad esso. :-)))



infatti tu dici anche:

io sono 10 anni che faccio una guerra della non violenza pensate che sia finito in tv? no mi hanno solo massacrato e nessuno ne ha saputo niente quindi ci vuole la vilenza come rumore per far parlare di una situazione...



non sei stanco di combattere?
la guerra non fa altro che chiamare altra guerra.
divisione con il nostro prossimo.
con la guerra non facciamo altro che dire all'Universo che ci sentiamo separati dagli altri.
che siamo migliori o peggiori degli altri.

Gesù, quel sant'uomo probabilmente inventato comunque ci ha lasciato insegnamenti mica da poco?
ci ha detto: "Porgi l'altra guancia".

ora pensiamo subito: ci fanno del male e dobbiamo lasciar fare. :sbong
no.
non è questa la lezione.
il significato è: vedi da un'altra prospettiva la paura di amare che entrambi (chi ci fa violenza e noi che soffriamo) abbiamo insieme deciso di vivere.

possiamo scegliere di smettere di odiare la persona "cattiva" e amarla comprendendo che ha avuto esperienze infelici tanto da non sapere amare.
non sapere amare se stessa, prima di tutto.
vivendo che la sua paura di amare è la nostra (ecco la vera compassione) interrompiamo il film "carnefice e la sua vittima".
film che insieme abbiamo deciso di vivere.

per questo molte donne continuano a subire violenze dai loro uomini.
o uomini che continuano a farsi truffare da persone poco... compassionevoli.

in realtà sono "scene" di un film che entrambi hanno deciso di vivere.
di sperimentare.
da quelle sofferenza possiamo sentirci più divisi o finalmente comprendere che è la nostra paura la causa di tutto ciò.
una volta che impariamo ad essere "assertivi", ovvero sicuri di se stessi senza essere violenti, le persone che prima riuscivano a farci del male, smettono.
perché siamo cambiati noi.
inutile aspettare che siano gli altri a cambiare.
che debbano comprendere che stiamo soffrendo, che non è giusto essere violenti, egoisti, bla bla bla.
la lezione è per noi.





ILcorvooo ILcorvooo 15/07/2015 ore 01.59.08
segnala

(Nessuno)RE: quesito..

@palmerino1965 scrive:
possiamo scegliere di smettere di odiare la persona "cattiva" e amarla comprendendo che ha avuto esperienze infelici tanto da non sapere amare.
non sapere amare se stessa, prima di tutto


che ti devo dire sono convinto anche io che l'uomo tutto questo libero arbitrio mi che ce l'ha, facciamo tutto per piacere e cosi un cattivo fa cattiverie perche prova piacere a farlo se facesse del bene si reprimerebbe quindi di chi è la colpa?
Ma aime qui non si parla di colpe ma di cure, io voglio curare queste persone aiutarle a fargli uscire l'anima , perche lo faccio? perche anche io come il cattivo provo piacere a dare la cura ai cattivi
Il nostro cervelòlo sprigiona sostanze che noi percepiamo come sensazioni facciamo tutto per ottenere un premio sotto forma di piacere. è questo il nostro motore è cosi che ci muoviamo e siamo esseri capaci di scappare dallo stato di esseri inanimati
siamo solo macchinette costrette a muoversi
Purtroppo non tutti la pensano come me e lo stato fatto da gente marcia ha gia da tempo strutturato un sistema che difende i marci e cosi il tso lo fanno magari a un bravo ragazzo che ha solo la colpa di non essere dello stesso colore degli altri e i malati di mente che fanno cattiverie dalla mattina alla sera perche deviati sono invece liberi di circolare e la cosa bella è che se fossero esaminati da sti pagliacci di psichiatri verrebbero definiti sani di mente, insomma liberi i pazzi e in prigione i sani cosi funziona il mondo

ILcorvooo ILcorvooo 15/07/2015 ore 02.17.58
segnala

(Nessuno)RE: quesito..

@palmerino1965 scrive:
Gesù, quel sant'uomo probabilmente inventato comunque ci ha lasciato insegnamenti mica da poco?
ci ha detto: "Porgi l'altra guancia".


non vorrei dire castronerie ma se non ricordo male dio nel primo testamento era un dio tiranno con chi non ubbidiva alle leggi divine inflesibile altro che porgi altra guancia e dio perdona tutti, non ti è saltato il mente che la bibbia sia passata di mano in mano e riadattata per far contenti un po tutti? quando dici che dio perdona i cattivi se ti penti hai appena reso la tua religione appetibile anche a un cattivo e quando dici di amare i tuoi nemici metti i cattivi nella condizione di volere che quella religione si diffonda cosi loro possono fare i cattivi in modo indisturbato perche la gente porgera la guancia
Insomma la bibbia io credo che sia uno dei libri piu fasulli inventati dall'uomo, i messaggi veri semmai siano esistiti non li verremo mai a sapere quindi in poche parole l'unica legge universale è quella di seguire il proprio io, se io sono fatto cosi è perche dio voleva che fossi fatto cosi almeno io che sono un essere vivente secondo il volere di dio, poi c'è l'evoluzione dell'uomo che è marcito e non è stato rpevisto da dio e per lui non ce soluzione non puo sentire sul serio non ha anima non ha coscienza non avra vita dopo la morte è una anomalia non prevista da dio che prima o poi si estinguera si spera
palmerino1965 palmerino1965 15/07/2015 ore 06.54.26 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: quesito..

@ILcorvooo scrive:
non vorrei dire castronerie ma se non ricordo male dio nel primo testamento era un dio tiranno con chi non ubbidiva alle leggi divine inflesibile altro che porgi altra guancia e dio perdona tutti, non ti è saltato il mente che la bibbia sia passata di mano in mano e riadattata per far contenti un po tutti?
...


la Bibbia è un libro per quello che è.
come il Corano e gli altri libri "sacri" scritti per le tante, tantissime religioni e filosofie spirituali in questo mondo.

Gesù sicuramente ci insegna ad amare.
è l'Amore il suo insegnamento.

dal vangelo di Matteo:
« Amerai il Signore Dio tuo con tutto il cuore, con tutta l'anima e con tutta la tua mente. Questo è il più grande e il primo dei comandamenti. E il secondo è simile al primo: amerai il prossimo tuo come te stesso. Da questi due comandamenti dipende tutta la Legge e i Profeti »

non ci sono altre leggi: cancella i dieci comandamenti che erano stati fatti solo (probabilmente) per tenere unite delle persone che vivevano in un deserto e in maniera "contingente" ovvero erano lì per essere addestrati.



ognuno di noi è una creatura di Dio.
lascia dunque perdere la Bibbia e come era visto Dio.
Gesù, o chi ha inventato questo "profeta" per innalzarlo a "Figlio di Dio" comunque ci regala leggi che sono da sempre esistite.
da una vita era conosciuta la regola d'oro: "Non fare agli altri quello che non vuoi che sia fatto a te stesso".
questa semplice legge è universale: non si sono inventati nulla.
tutti i Popoli erano consapevoli di ciò.
facendo una veloce ricerca su internet e prendendo il primo sito a "caso":
https://genvita.wordpress.com/movimento/unita/regola/


siamo noi "civilizzati" che non la portiamo avanti nella nostra vita.
possiamo scegliere di cambiare: oggi.
adesso.
siamo sempre in tempo e tutto è perfetto così come è.
palmerino1965 palmerino1965 15/07/2015 ore 07.37.21 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: quesito..

@ILcorvooo scrive:
...
io voglio curare queste persone aiutarle a fargli uscire l'anima , perche lo faccio? perche anche io come il cattivo provo piacere a dare la cura ai cattivi
Il nostro cervello sprigiona sostanze che noi percepiamo come sensazioni facciamo tutto per ottenere un premio sotto forma di piacere. è questo il nostro motore è cosi che ci muoviamo e siamo esseri capaci di scappare dallo stato di esseri inanimati...ù
...


esatto, siamo in trapppola.
vogliamo sempre il premio. :sbong
come addestriamo i nostri animali domestici: gli studi di Skinner, “padre” del condizionamento operante, così come Pavlov fu il “padre” del condizionamento classico sono le basi per comprendere come anche noi ci comportiamo.
ovviamente siamo più complessi di un cane; comunque nella realtà noi viviamo sempre di aspettative e siamo modellati a rispondere a comportamente acquisiti. :-(


possiamo cambiare questi condizionamenti ricevuti sin dall'infanzia e che continuano ad operare (vedi la pubblicità) anche in ogni nostro santo giorno?
certamente.
occorre cambiare il nostro approccio.

tu giustamente dici: "io voglio curare queste persone aiutarle a fargli uscire l'anima"
lodevole: lo dico senza ironia.
ciò regala sofferenza. :-(
perché?
perché non possiamo cambiare gli altri.
possiamo condizionare gli altri: è questo che veramente vogliamo, ovvero persone che ci amino e ci rispettino a comando?
no.
non credo.
personalmente ho smesso di fare così anche con la mia cagnolina.

possiamo cambiare noi stessi.
questa è la strada che io ti esorto ad approfondire.

cambiando me stesso cambio l'atteggiamento del mio prossimo che ha nei miei confronti.

se mi aspettassi sempre una pacca sulle spalle da mio padre (essere amato) starei fresco.
infatti ho quasi sempre avuto conflitti con lui.
se invece lo amassi e mi amassi senza prendermela con lui ecco che cambia il nostro modo di essere genitore-figlio.
se fossi stato io a dargli una pacca sulle sue spalle, sorridergli e persino ogni tanto abbracciarlo per fargli comprendere che lo accetto così come egli è senza aspettarmi di volerlo cambiare (sarà una sua scelta), probabilmente mio padre si sarebbe comportato diversamente.
non lo posso sapere perché nel 2010 ha lasciato questo mondo.
cosa abbiamo fatto io e lui?
abbiamo vissuto di aspettative.
io mi aspettavo e quindi pretendevo amore e lui si aspettava e pretendeva la stessa cosa creando un rapporto non facilissimo per entrambi. :-(

e non facciamo così ogni giorno con i nostri amici, i nostri amori?
pretendiamo che gli altri si comportino come noi vogliamo.
che p@lle: io voglio smettere di recitare sempre questa parte nel mio "film", ovvero la mia vita.

questa è la realtà che ognuno vive in ogni rapporto conflittuale che abbiamo con il nostro prossimo.
vogliamo, anzi pretendiamo di cambiarlo.
per il suo bene.
non funziona così: avremo sempre sofferenze.
ben vengano: ci aiutano a cambiare strategia. :-)


possiamo smettere di "recitare" questa parte e apprendere un comportamento più conveniente: visto che alla fine siamo tutti condizionati, almeno impariamo quelli che ci fanno vivere la gioia della vita.
io voglio amare.
non voglio più essere guardingo come se la persona fosse pronta a fregarmi o debba darmi precise risposte amorevoli perché è giusto che sia così.
amo senza aspettative: voglio arrivare veramente a questo approccio in ogni aspetto della mia vita.
questo è il mio attuale "lavoro".






ILcorvooo ILcorvooo 15/07/2015 ore 11.35.55
segnala

(Nessuno)RE: quesito..

@palmerino1965 scrive:
possiamo smettere di "recitare" questa parte e apprendere un comportamento più conveniente: visto che alla fine siamo tutti condizionati, almeno impariamo quelli che ci fanno vivere la gioia della vita.
io voglio amare


siamo tutti condizionati è vero, palemerino io non so di dove sei tu sei del nord probabilmente, qua da me in sicilia per chiusura mentale ce l'odio verso il diverso, ricordo una volta ero in autobus per andare a roma nell'autobus eravamo tutti siciliani del sud della sicilia e c'era anche una ragazza cinese che parlava italiano, te ne accorgevi che aveva una mentalita diversa era gentilissima molto ingenua amorevole offriva da mangiare se lei iniziava a mangiare, sai come gli è finita? che il copilota per primo l'ha fiutata si ci e messo a aprlare e tutti gli altri a cerchio a tarattarla come un alieno cercando di sfotterla e mortificarla sminuirla senza che lei se ne accorgesse per davvero e tutti che se la ridevano il copilota ad un certo punto quando lei si giro fece addirittura un gesto della serie che aveva impulso di prenderla a legnate,invece di rimanere osi ad ammirare quella purezza che nellenostre zone non esiste la gente delle mie parti era li pronta a distruggerla mortificarla pisciarci sopra e riderci assieme ai compari solo perche non si tollera il diverso io ero li non partecipavo e guardavo questo scempio nei confronti del diverso e a un certo punto il copilota mi guardo strano come dire "non partecipi? non sei con noi? sei un traditore?" mi facevano schifo tutti quanti e questo trattamento almeno nel io pasino lo ha ricevuto chiunque avesse i genitori forestieri e quindi che non avessero la mentalita tipica del paesino odio odio sfortuna malelingue odio
Capisci che a seconda di dove vivi il tuo ragionamento fa acqua? qua da me ci vuole la cura niente altro e non perche pretendo che gli altri siano come li desidero io ma perche pretendo che tutti abbiano il diritto di vivere la propria vita nelle mie zone
Questo per dire che voi del nord non dovreste lamentarvi che vivete in confronto in un paradiso, facendo un paragone col romano ad esempio, il romano tollera il divrso e se gli ritrova qualita ne rimane addirittura attratto non sta li a difendere la propria mentalita come chi ha un forte complessso del pene piccolo, non avete idea qui da me quanti ragazzi si sono bruciati solo perche non avevano la mentalita da troglodita mafioso, chi è diventato frocio chi si pè buttato sull'eroina chi si è suicidato tutte persone che non ce la facevano piu a vivere in un posto che dove ti giravi e ti giravi ti arrivava soloe sempre merda
Quindi palmerino lasciale perdere le tue visioni esoteriche da illuminati di epnde tutto dove vivi e qui da me l'unica strada sarebbe una bonifica con un a bella curetta di quelle belle potenti e successivamente una campagna di rieducazione dei bambini nella speranza che le nuove generazioni abbiano una mentalita da europei, insomma siamo nel 2015 siamo in europa e qui esistono ancora realta e gente da medioevo
Poi per quanto riguarda i rapporti con i propri genitori lasciamo perdere io ne avrei da raccontare ma non mi va di sputtanarli certo è che in un certo senso loro sono stati e sono tutt'ora una delle mie croci
palmerino1965 palmerino1965 15/07/2015 ore 15.45.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: quesito..

sono del centro, visto che la mia città si trova nel sud del Lazio.
di fatto sentiamo più l'influenza napoletana.
ne sono contento.
non credere che sia tutto bello qui come anche al Nord.
ogni città e paese ha la sua cultura.
con i suoi pro e contro.

la Sicilia mi manca, nel senso che non ci sono mai stato come la Sardegna: voglio colmare questa lacuna.
mi basterà rimettere in sesto il mio vecchio camper per viaggiare in lungo e largo.


ti conviene amare la tua isola invece di disprezzarla.
ti conviene amare i siciliani mettendo in risalto i lati felici e non essere solo attento ai lati meno felici.

se la cinese veniva presa in giro tu potevi fare la differenza.
tu potevi non far parte del "gruppo" e unirti a lei per iniziare una sincera amicizia.
gli altri potevano anche continuare a prenderla in giro e tu rischiare di essere isolato dalla tua cerchia.
ti interessa avere l'amicizia di persone che hanno paura del diverso?
perché a me non interessa.

attenzione: non sto dicendo che i tuoi compaesani sbaglino.
loro fanno bene quello che gli hanno insegnato a fare: avere paura delle persone.
del prossimo.
del resto generazioni di siciliani sono andati in America è hanno vissuto una vita difficilissima proprio perché non riuscivano ad integrarsi.
preferivano rinchiudersi nella loro regionalità.
questo li ha penalizzati non poco. :-(


ci sono pro e contro sia per il "polentone" che per il "terrone".
scusate per le parole. :-)
esempio, l'ospitalità di un meridionale non si discute.
ti da il cuore se fossi un ospite sebbene nello stesso tempo sia pronto a litigare con il vicino di casa anche per anni. :sbong
c'est la vie. :-)



caro siciliano ama la tua terra e non lamentarti.
ti conviene.
lamentandoti non farai altro che essere attento ai lati dolorosi della tua terra.
li attiri nella tua vita.
la Sicilia ha anche storie bellissime da raccontare.
io mi concentrerei sulla bellezza e sulla fiducia; avere fede nella gente e che l'isolamento con il "continente" diminuisca sempre di più per essere sempre più in armonia con tutti.

io ho fede in questo.
quando scenderò nella tua isola mi concentrerò su questo.
voglio attirare gioia nella mia vita e non è importante il luogo.
inoltre se mi trovassi male posso sempre spostarmi.






ILcorvooo ILcorvooo 15/07/2015 ore 15.59.33
segnala

(Nessuno)RE: quesito..

@palmerino1965 : e si vienici in sicilia specialmente nei paesini del sud perche non tutta la sicilia è uguale, messina non è agrigento tanto per dirne una, ma cmq avresti una visione falsata data dal fatto che il siciliano al nordista lo tratta bene e che da turista è bello qualsiasi posto
Se fosse per me brucerei questi posti perche non ce niente proprio da salvare se non ci nasci e non afferri cosa hanno in testa queste opersone non puoi capire, cosa ti credi che puoi fare questi tipi di dialoghi che fai qui? io in 30 anni che ho vissuto nel mio paese non ho imparato niente perche nessuno parla la gente si tiene tutto per se per cio che concerne veri consigli di vita, ho imparato molto invece bazzicando i forum e stupendomi come il nordista discuta di argomenti di vita a volte anche crudi ma reali cosi tranquillamente sotto la luce del sole
Noi siamo piu espansivi è vero ma a me ad es da fastidio uno che mi si appiccica dopo 5 minuti che lo conosco, io sono molto formale con le persone e divento informale dopo molto tempo a modi ricompensa qualora la persona ha la mia stima e sotto questo aspetto mi piace la freddezza nordista, mi piace che al nord ognuno si fa i cazzi suoi, qui da me tutti sanno tutto di tutti ma proprio tutto la gente non fa altro che parlare dei fatti degli altri dalla mattina alla sera
Cmq sia vienici in sicilia che abbiamo mari bellissimi e clima stupendo come detto da turista è una bella esperienza
palmerino1965 palmerino1965 16/07/2015 ore 18.04.23 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: quesito..

@ILcorvooo scrive:
Cmq sia vienici in sicilia che abbiamo mari bellissimi e clima stupendo come detto da turista è una bella esperienza


sicuramente verrò.
stavo meditando di trascorrerci buona parte del prossimo inverno perché amo nuotare tutto l'anno... se fosse per me. :-)
sicuramente in Sicilia è più fattibile "bagnarsi" per paio di mesi in pù rispetto dalle mie parti.
accidenti... considerando come è già tiepida l'acqua in questi giorni probabilmente riuscirei a farmi il bagno anche a novembre qui da me.
del resto l'anno scorso nuovato fino ad ottobre inoltrato senza tanti problemi grazie al clima mite della mia città. :-)


che al Nord siano diversi sicuramente era così soprattutto alcuni decenni fa.
adesso le differenze si sono sicuramente ridotte sebbene nel dna un siciliano resti un siciliano come un lombardo ha le sue peculiarità.
ho conosciuto coppie di siciliani in giro per il Nord ed erano simpatici e molto aperti.

il mio augurio è che l'italiano medio (non importa la regione di nascita) acquisisca un valore della collettività ben radicato rispetto alla individualità imperante che, più o meno, tutti noi italiani abbiamo.
diamo l'esempio più che "bruciare" tutto e tutti.
ILcorvooo ILcorvooo 17/07/2015 ore 01.21.43
segnala

(Nessuno)RE: quesito..

@palmerino1965 scrive:
sicuramente in Sicilia è più fattibile "bagnarsi" per paio di mesi in pù rispetto dalle mie parti.
accidenti... considerando come è già tiepida l'acqua in questi giorni probabilmente riuscirei a farmi il bagno anche a novembre qui da me.
del resto l'anno scorso nuovato fino ad ottobre inoltrato senza tanti problemi grazie al clima mite della mia città. smile


quest'ultimo anno è stato caldissimo si usciva in magliettina fino a 20 giorni prima di natale assurdo ma è cosi :hihi

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.