Amore e dintorni

Amore e dintorni

La "vecchia" bacheca Amore e dintorni si è trasferita qui!

sophie04 21/09/2015 ore 05.44.55 Ultimi messaggi
segnala

TristeDolce e amaro



Alle volte basta così poco per capirsi .....


Alle volte basta così poco per allontanarsi. ......


:cuore
8340608
Alle volte basta così poco per capirsi ..... Alle volte basta così poco per allontanarsi. ...... :cuore
Discussione
21/09/2015 5.44.55
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
beat.nik54 beat.nik54 21/09/2015 ore 06.15.23
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@sophie04 : :bye
sophie04 sophie04 21/09/2015 ore 09.13.16 Ultimi messaggi
ILlupoMannaggia ILlupoMannaggia 21/09/2015 ore 09.41.36
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

sophie04 sophie04 21/09/2015 ore 10.02.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@ILlupoMannaggia :


:tvb grazie :tvb


Non è mai facile vincere l'orgoglio ......



:-)
ILlupoMannaggia ILlupoMannaggia 21/09/2015 ore 10.09.44
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@sophie04 :
La consapevolezza è già un buon inizio :ok
Amidala81 Amidala81 22/09/2015 ore 20.58.41 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@ILlupoMannaggia : bella installazione, interessante
Amidala81 Amidala81 22/09/2015 ore 21.00.59 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

ps. oltretutto tratta da "Burning Man ", un evento davvero particolare. Non credo ci andrei perché ritengo vi siano troppi eccessi, ma dal punto di vista artistico e secondo una certa ottica socioculturale offre molti spunti.
ILlupoMannaggia ILlupoMannaggia 22/09/2015 ore 21.15.23
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@Amidala81 scrive:
Non credo ci andrei perché ritengo vi siano troppi eccessi,

Tipo ?
Amidala81 Amidala81 22/09/2015 ore 21.17.00 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

molte persone squilibrate, alienate, persone disagiate e paranoiche, eccessi di ogni tipo
ILlupoMannaggia ILlupoMannaggia 22/09/2015 ore 21.24.37
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@Amidala81 scrive:
molte persone squilibrate, alienate, persone disagiate e paranoiche, eccessi di ogni tipo


:hoho :hoho :hoho
Cmq nn è un'installazione, ma la creazione di un artista :ok
Amidala81 Amidala81 22/09/2015 ore 21.29.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

sono seria, mica scherzo. C'è stato un amico ed ho visto filmati.
Sì, le installazioni sono opere d'arte infatti.
from.heretoeternity from.heretoeternity 23/09/2015 ore 11.57.03 Ultimi messaggi
sophie04 sophie04 23/09/2015 ore 14.55.04 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@from.heretoeternity scrive:
propio porco ...




Poco basta poco .....la parola è poco .....



Però mi hai fatto sorridere e quindi va bene .......



:-)) :-)) :-))
tellus27 tellus27 23/09/2015 ore 16.32.52 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@sophie04 scrive:
Alle volte basta così poco per capirsi .....Alle volte basta così poco per allontanarsi.

E' l'eterno gioco dell'amore ovvero dalla complessità dell'animo umano fatta di emozioni,sensazioni
ansie timori che sono sempre mutevoli come lo è il dinamismo di momenti di senso fantasia ragione
nel corso della giornata o se vuoi di tutta la vita.
sophie04 sophie04 23/09/2015 ore 16.59.28 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@tellus27 scrive:
è il dinamismo di momenti di senso fantasia ragione
nel corso della giornata o se vuoi di tutta la vita.




Qualche volta questo dinamismo mi fa sentire perduta e sola ......come se tutto quello che ci siamo detti o quello che abbiamo provato scompaia in una discussione .....dove nessuno dei due vuole fare ragionare l'orgoglio .....
tellus27 tellus27 23/09/2015 ore 17.14.57 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@sophie04 scrive:
Qualche volta questo dinamismo mi fa sentire perduta e sola ......come se tutto quello che ci siamo detti o quello che abbiamo provato scompaia in una discussione .....dove nessuno dei due vuole fare ragionare l'orgoglio .....



mi piace

Perdersi fa parte dello smarrimento dinanzi al mistero della vita...sono momenti in cui ci rendiamo conto di essere veramente dei viandanti in cerca di una meta ,ritrovarsi vuol dire che la comparsa
di un compagno sia pure occasionale ci aiuta a percorrere meglio il sentiero della vita.
18921965
@sophie04 scrive: Qualche volta questo dinamismo mi fa sentire perduta e sola ......come se tutto quello che ci siamo detti o...
Risposta
23/09/2015 17.14.57
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
sophie04 sophie04 23/09/2015 ore 17.35.33 Ultimi messaggi
from.heretoeternity from.heretoeternity 23/09/2015 ore 17.39.49 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@sophie04 scrive:
Però mi hai fatto sorridere e quindi va bene .

Lo scopo era quello.....lo scopo..lo scopo.. :hihi
18921985
@sophie04 scrive: Però mi hai fatto sorridere e quindi va bene . Lo scopo era quello.....lo scopo..lo scopo.. :hihi
Risposta
23/09/2015 17.39.49
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
tellus27 tellus27 23/09/2015 ore 17.53.27 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@sophie04 scrive:
Non sempre è facile

Condivido che non sempre è facile,dipende dalla convergenza in un unicum delle nostre molteplici personalità,del resto tutti abbiamo le nostre preferenze,per alcuni/e vale solo ciò che appare
esteticamente per cui amoreggiano con vestiti,scarpe,ecc. ecc.,per altri/e è importante fare
colpo sugli altri convinti di essere irresistibili/e,alcuni sono innamorati dell'amore e solo di se stessi....insomma come dicevano gli antichi tot capites tot sententiae (scusa il latino).
Certo la vita non è facile,occorre sorridere sempre.....
didi.xx didi.xx 24/09/2015 ore 17.01.48
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@from.heretoeternity scrive:
Lo scopo era quello.....lo scopo..lo scopo..


:many
sophie04 sophie04 25/09/2015 ore 09.46.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@tellus27 scrive:
Certo la vita non è facile,




:cuore la vita va vissuta ......si con un pizzico di ottimismo ..... :cuore
18923341
@tellus27 scrive: Certo la vita non è facile, :cuore la vita va vissuta ......si con un pizzico di ottimismo ..... :cuore
Risposta
25/09/2015 9.46.14
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
WILHELM WILHELM 01/10/2015 ore 14.47.45 Ultimi messaggi
palmerino1965 palmerino1965 02/10/2015 ore 10.33.59 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@sophie04 scrive:
Alle volte basta così poco per capirsi .....

Alle volte basta così poco per allontanarsi. ......



Tutto dipende da se stessi.
E' nell'Amore che riusciamo a dare il meglio e il peggio di se stessi. :mmm
E proprio i nostri lati bui possono, venendo alla luce, essere accettati, vissuti e lasciati andare via.
Per sempre. :-)

Questo è l'Amore: poter lasciar andare le nostre memorie poco convenienti al fine di imparare ad amare sempre di più la persona veramente importante che è se stessi.

Non significa essere egoisti: solo quando una persona ama se stessa veramente potrà amare gli altri similmente.

Quando pensiamo e cito:
Non è mai facile vincere l'orgoglio ...

si troveranno moltissime difficoltà nel non essere orgogliosi e anzi attireremo persone che lo metteranno in evidenza sia il nostro che (probabilmente) il loro.
Quando siamo sconsolati stiamo caricando il nostro subconscio (il bambino o la bambina interiore) di sofferenza che poi attirerà eventi che la farà uscire fuori.

Ogni volta che ci sentiamo limitati o giudichiamo il nostro compagno/a poco felicemente (perché abbiamo "aspettative" nel rapporto) possiamo scegliere di aprirci invece di chiuderci.
Come?

Un modo semplice è usare la tecnica dell'Ho'oponopono (viene dalle isole Hawai) che ci permette subito di prenderci la responsabilità della nostra sofferenza (non siamo vittime: siamo attori incosapevoli) recitando un semplice "mantra" fatto di semplici e potenti frasi.
Dirle mentalmente con sincerità.

Oppure ci sono altre tecniche: io ho scelto quello hawaiana perché semplicissima e si sposa anche le varie religioni, sebbene io non seguo nessuna dottrina in particolare attualmente.
La vita non è semplice e né difficile: é.

Ogni volta che ci diciamo che non è semplice, che sono sfortunato/a, sbagliato/a (o gli altri sbagliati), che la vita è complicata, l'amore regala sofferenza, che nel nostro Paese si vive male e vi è molta violenza... eccetera ecco che magicamente il nostro subconscio registra attentamente questi pensieri poco felici e li vive emozionalmente.
Basta accendere la televisione per comprendere come ci manipolano con pressanti notizie dolorose. :-(


Ecco che se coltivassimo pensieri convenienti e soprattutto usassimo il potere della Gratitudine, dell'Amore, del Perdono e del Pentimento (il mantra hawaiano) per cancellare quelli dolorosi, il nostro bambino/a interiore sarà sempre più disposto ad essere felice, fiducioso e innamorato.
Amare se stessi è importante quanto amare il nostro prossimo: noi invece attualmente pensiamo che sia egoistico ciò.
Altra credenza che possiamo eliminare dalla nostra vita. :-)
Tutto parte da se stessi e quindi da come ci amiamo.


Sei orgogliasa, Sophie?
Sei perfetta anche nel tuo orgoglio. :sbong
Puoi scegliere di vivere questo orgoglio senza combatterlo, altrimenti lo alimenterai all'infinito.
Come ti capita da tantissimo tempo. :-(
Accetta il tuo orgoglio, perdonalo e persino ringrazialo perché è solo una memoria legata al tuo passato che ritorna spesso a farti visita.
E' la tua bambina interiore che si sente impaurita, sola, poco rassicurata!
Ti sta dicendo: "Aiutami".

Allora ti riesce facile amare la tua bambina, proteggerla, abbracciarla: amare il tuo orgoglio per trasformarlo in sincera compassione.
Sì, il tuo orgoglio è perfetto per farti comprendere che puoi amarti.
Puoi: allora magicamente il tuo rapporto cambierà. :mmm
Magari il tuo compagno si prenderà la sua responsabilità mettendo il luce un maggiore coinvolgimento nel vostro rapporto oppure... si allontanerà: ha finito il suo compito per farti comprendere che potevi superare l'orgoglio e altre emozioni di dolore.
La vita va vissuta con piena fiducia e amore: altro che pizzico di ottimismo. :-)
sophie04 sophie04 02/10/2015 ore 12.11.31 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@palmerino1965 scrive:
(non siamo vittime: siamo attori incosapevoli)



Bellissimo leggerti ......


Io non mi sono mai sentita vittima .....le mie responsabilità me le prendo sempre tutte .....


Non capisco certi comportamenti. ......poi sicuramente siamo due persone diverse e due modi diversi di amarci ......ma quando due persone si parlano in teoria dovrebbero anche ascoltarsi ......e allora ad un certo punto se io mi sento sola tu non puoi lasciarmi sola perchè io non lo farei .....


E se io soffro mi chiudo ......e il mio orgoglio si fa sentire ......ma ti assicuro che vittima non mi sono mai sentita ......

:cuore


18929385
@palmerino1965 scrive: (non siamo vittime: siamo attori incosapevoli) Bellissimo leggerti ...... Io non mi sono mai sentita...
Risposta
02/10/2015 12.11.31
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
tellus27 tellus27 02/10/2015 ore 15.24.20 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@palmerino1965 scrive:
Questo è l'Amore: poter lasciar andare le nostre memorie poco convenienti al fine di imparare ad amare sempre di più la persona veramente importante che è se stessi. Non significa essere egoisti: solo quando una persona ama se stessa veramente potrà amare gli altri similmente.

E' un discorso complesso proprio perché implica per intero la nostra personalità con tutte
le componenti(cultura,infanzia con le relative carenze affettive,l'inconscio,i diversi complessi che tutti più o meno abbiamo,la nostra volontà nascosta di dominio sull'altro/a,la tendenza a vedere
nell'altro/a la soluzione dei nostri problemi irrisolti,la fedeltà ecc.ecc.
Io credo che per questi e tanti altri motivi,spesso non sempre palesi neanche a noi stessi
l'amore sia veramente difficile....bastassero i consigli della sapienza orientale saremmo tutti
felici,purtroppo non è così forse perché la nostra civiltà occidentale ha l'eredità di un
Socrate Platone Agostino Kant Schopenhauer Kierkegaard Freud tanto per citarne alcuni......
Del resto non ci dobbiamo meravigliare se la vita è fatta di incomunicabilità,incomprensioni
abbandoni,distacchi,se pensiamo che non sappiamo nulla né donde veniamo né dove andremo.
Per fortuna in ultima analisi ognuno di noi ha il buon senso di accordarsi con la vita per cui poi
ognuno fra alti, bassi, gioie e dolori trova istintivamente la sua strada(in genere in compagni)

una compagn
18929649
@palmerino1965 scrive: Questo è l'Amore: poter lasciar andare le nostre memorie poco convenienti al fine di imparare ad amare...
Risposta
02/10/2015 15.24.20
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
uomoblu100 uomoblu100 02/10/2015 ore 16.33.55 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

qualcuno la chiama chimica, qualcun'altro lunghezza d'onda...insomma l'allontanamento o l'avvicinamento dipende molto dalla sintonia.
18929706
qualcuno la chiama chimica, qualcun'altro lunghezza d'onda...insomma l'allontanamento o l'avvicinamento dipende molto dalla...
Risposta
02/10/2015 16.33.55
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
palmerino1965 palmerino1965 02/10/2015 ore 17.51.45 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@tellus27 scrive:
Socrate Platone Agostino...


Questi uomini ci hanno descritto l'Amore in modo molto sincero e profondo.
Se mettessimo in pratica, io per primo, i loro insegnamenti sicuramente impararemo ad essere più che avere.
A vivere l'Amore completamente in ogni atto della nostra vita, ovvero non solo fisicamente e psicologicamente verso una sola persona in particolare.
Certo, l'innamorato/a è preziosissimo/a perché sarà il moltiplicatore di quanto di bello ognuno è.
E' un catalizzatore. :-)

Esempio sull'amore platonico abbiamo mal compreso il messaggio.
Facendo una brevissima ricerca ho trovato questo spunto: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/07/lamore-secondo-socrate-e-platone.html

Santo Agostino lo conosco poco: mia ignoranza.
Non credo sia diverso dall'insegnamento di Gesù, che dovrebbe essere il Maestro dell'Amore. :-)
Facendo una breve ricerca (San Google :-))) ) vi è questo brevissimo video, tratto da un film:


Insomma: noi occidentali abbiamo smarrito la strada della spiritualità non tanto per i "cattivi" insegnanti quanto per avere abbracciato la materia ovvero la Scienza come l'unico o quasi motore nella nostra vita.
Tutto deve essere spiegato dalla Scienza e di fatto ci siamo dimenticati della nostra "Coscienza" che è fatta sia di ragione che emozione.
E Spirito per chi crede che ci sia qualcosa di più in ognuno di noi.



palmerino1965 palmerino1965 02/10/2015 ore 18.03.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@sophie04 scrive:
Bellissimo leggerti ......


Io non mi sono mai sentita vittima .....le mie responsabilità me le prendo sempre tutte .....


.....



Prendersi la piena responsabilità significa accettare tutto nella nostra vita.
Quando decidi di pensare che sia il tuo uomo a farti soffrire perché non si comporta come tu ti aspetti che faccia ecco che sei vittima di questo "film" che tu hai deciso di vivere.
Entrambi siete due "attori" che stanno recitando una parte.

Cambia copione!
Dire "Grazie" e "Ti amo" anche se pensassi:
Non capisco certi comportamenti...se io mi sento sola tu non puoi lasciarmi sola perchè io non lo farei .....

Sì e proprio in questi momenti che possiamo amarci: la persona amata non c'entra.
Ci fa da specchio; ci sta dicendo che vogliamo essere amati, apprezzati, accettati perché noi non siamo capaci di amarci così come siamo.

Lo so: siamo abituati a dare la responsabilità della nostra felicità agli altri.
Possiamo invertire questa credenza.
E' solo una credenza ovvero un programma che il nostro cervello ha creato paradossalmente per non soffrire e che invece costruisce una separazione dal nostro prossimo, chiunque esso sia.

Prova solo a dire "Grazie" ogni volta che ti senti sola e non compresa.
Forse non sei pronta a dire "Ti amo" quando ti guardi negli occhi di fronte allo specchio.
Fallo lo stesso: guardando i tuoi occhi riflessi ti dici "Ti amo; ti amo davvero tanto".
E sorridi quando te lo dici. :-))





sophie04 sophie04 02/10/2015 ore 18.12.45 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@palmerino1965 :


Io sono contenta che tu abbia una visione così completa dell'amore ......

Ma nelle relazioni a due, il pratico si fa sentire, poi una persona per sorridere quando sta male deve avere un cuore grande come l'universo ......


Posso condividere che amore è una parola piena di significati. .....talmente importanti che non bastano le parole per descriverli. ......


Il porgere l'altra guancia va bene .....ma io sono una persona con un miliardi di difetti e perfetta non sono ......quindi alle volte la parola amore non mi viene proprio con chi mi ferisce ....



:cuore
18929814
@palmerino1965 : Io sono contenta che tu abbia una visione così completa dell'amore ...... Ma nelle relazioni a due, il pratico...
Risposta
02/10/2015 18.12.45
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
palmerino1965 palmerino1965 02/10/2015 ore 18.22.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@uomoblu100 scrive:
qualcuno la chiama chimica, qualcun'altro lunghezza d'onda...insomma l'allontanamento o l'avvicinamento dipende molto dalla sintonia.



Sì, ci possono essere ormoni, messaggi chimici (ferormoni), energie che entrano in risonanza, eccetera.
Tutto è in movimento; persino un oggetto non vivente è fatto di atomi che si muovono vorticosamente.
Proprio come un'onda che cresce, ha il suo culmine e poi discende per poi riprendere la risalita... anche l'Amore segue questa ciclicità.
In realtà tutto ha un andamento ciclico; persino l'economia può essere spiegata così. :-)

Quindi godicamoci l'ascesa e il culmine dell'innamoramento %-) ed accettiamo l'inevitabile discesa :-( (escono fuori le nostre paure nascoste) e poi possiamo riprendere l'Amore con maggiore profondità e fiducia anche con la stessa persona.
Altrimenti si trova un altro partner per vivere un nuovo "ciclo" ringraziando quello che lasciamo per il bellissimo giro di giostra chiamato Amore. :-))

palmerino1965 palmerino1965 02/10/2015 ore 18.30.29 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@sophie04 scrive:
ma io sono una persona con un miliardi di difetti e perfetta non sono ...



Nessuno è perfetto e tutti lo siamo.
Puoi scegliere di sentirti perfetta anche con un miliardo di difetti.
L'importante è vivere questa perfezione con Amore.
Ama i tuoi difetti; solo così puoi trasmutarli felicemente.

Io ho gli stessi tuoi problemi: tu mi fai da specchio.
Dicendoti di amare te stessa lo sto dicendo anche e soprattutto a me stesso.

Siamo miliardi di anime tutte uguali e tutte diverse.
E' il bello della vita. :-)
18929825
@sophie04 scrive: ma io sono una persona con un miliardi di difetti e perfetta non sono ... Nessuno è perfetto e tutti lo siamo....
Risposta
02/10/2015 18.30.29
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
tellus27 tellus27 02/10/2015 ore 22.57.38 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@sophie04 scrive:
Non capisco certi comportamenti. ......poi sicuramente siamo due persone diverse e due modi diversi di amarci ......ma quando due persone si parlano in teoria dovrebbero anche ascoltarsi ......e allora ad un certo punto se io mi sento sola tu non puoi lasciarmi sola perchè io non lo farei .....

In ognuno di noi,proprio per le diverse personalità di cui è composto,avviene costantemente come un
antagonismo non solo con gli altri,ma anche con se stessi alla luce di emozioni,sensazioni che non sempre sono recepite dalle altre persone data la complessità dei sentimenti umani:sensibilità materiale,fantasia,ragione si alternano in ogni momento della giornata ed è difficile,sia pure
con la buona volontà,capire le sfumature,i chiaroscuri che attraversano il mondo femminile.
Del resto non si dice che il fascino femminile è un mistero?Certo questa difficoltà di non essere
comprese causa spesso sofferenza nella donna ma nella vita tutto costa qualcosa....
tellus27 tellus27 03/10/2015 ore 11.23.27 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@palmerino1965 scrive:
Insomma: noi occidentali abbiamo smarrito la strada della spiritualità non tanto per i "cattivi" insegnanti quanto per avere abbracciato la materia ovvero la Scienza come l'unico o quasi motore nella nostra vita. Tutto deve essere spiegato dalla Scienza e di fatto ci siamo dimenticati della nostra "Coscienza" che è fatta sia di ragione che emozione. E Spirito per chi crede che ci sia qualcosa di più in ognuno di [
Dopo aver riconosciuto onestamente che si sta abusando della tecnologia,basti considerare che
persino i bambini possiedono il telefonino,non possiamo accreditare come razionalmente accettabile
la sacralizzazione,per esempio,che avviene nel misticismo orientale,dei topi che passeggiano
tranquillamente sulle statue dei templi(sappiamo che nel passato sono stati veicoli di peste
trasportati dalle navi )né possiamo comprendere come mai nella saggezza orientale non è saggio bagnarsi nelle stesse acque piene di escrementi di vacche ....Arrivati a questo punnto ben venga
la nostra tradizione scientifica risalente a Galilei,abbondantemente saccheggiata dai popoli
orientali soprattutto nella meccanica,la nostra scienza ha debellato malattie per loro ancora endemiche,ha allungato la vita,ha creato ccondizioni di vita migliori,la prova è che ormai tutti
corrono in Europa:forse abbiamo meno misticismo tutto sommato sterile se,come si vede dai documentari
si resta immobili ad aspettare che tutto piova dal cielo e magari si muore di fame.....
CERto il massimo rispetto per la civiltà altrui(è stato l'occidentale Voltaire a dire"non sono d'accordo con te,ma combatterò sempre affinché tu possa dirlo",ma onestamente occorre riconoscere
come ha detto un famoso giornalista,credo Biagi,"il nostro sarà pure un mondo di m.,ma tanta gente
sarebbe felice di spalmarla sul pane".....
ruccutiello ruccutiello 03/10/2015 ore 20.16.38 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@sophie04 scrive:
Alle volte basta così poco per capirsi .....Alle volte basta così poco per allontanarsi. ......


Più siamo uniti e vicini e più crescono le aspettative.
Se ti offende un estraneo non ci soffri, se lo fa un fratello o una sorella ci stai male.
Ed anche le tue reazioni diventano esagerate.
sophie04 sophie04 03/10/2015 ore 21.19.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@ruccutiello scrive:
Più siamo uniti e vicini e più crescono le aspettative.



È verissimo .....


:-)
palmerino1965 palmerino1965 04/10/2015 ore 11.55.15 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@tellus27 scrive:
CERto il massimo rispetto per la civiltà altrui(è stato l'occidentale Voltaire a dire"non sono d'accordo con te,ma combatterò sempre affinché tu possa dirlo",ma onestamente occorre riconoscere
come ha detto un famoso giornalista,credo Biagi,"il nostro sarà pure un mondo di m.,ma tanta gente
sarebbe felice di spalmarla sul pane".....



Io non sto dicendo che il nostro Mondo sia imperfetto.
Né che quello Orientale sia migliore.
Ho detto che è Tutto è perfetto così come è.

Personalmente trovo poco felice vivere allevando animali per poi doverli mangiare.
Non è un caso che questa "crudeltà" regali violenza verso il nostro prossimo e quindi vi siano ancora molte guerre nel mondo.
Inoltre, come alleviamo gli animali così siamo allevati a vivere una vita fatta di sacrifici per consumare futilmente per il benessere di pochi.
Perché stiamo diventando tutti più poveri e infelici come maggioranza.
Inoltre stiamo diventando sempre più ammalati e curati: altro che riuscire a vivere più a lungo!

Quindi le mie "critiche" sopra esposte indicano che vi sia imperfezione nel nostro sistema capitalistico (per me) ormai alla fine?

Tutt'altro: tutto è perfetto così come è
é un mantra. :-)

Io posso risvegliarmi da questo torpore anche quando "spalmo felice la merdx nel mio panino", come diceva simpaticamente il giornalista.
Magari mi sono incarnato in Italia per fare proprio questa esperienza: chi può dirlo?

Ecco che posso non seguire la maggioranza e smettere di credere a quanto i mass media ogni giorno ci martellano con i tanti programmi sulla cucina, con i reality, con rilevare soprattutto le notizie violente che avvelenano la nostra fiducia e ci separano dal nostro prossimo.

Io posso scegliere di prendermi la piena responsabilità dei miei pensieri, ricordi, emozioni e azioni imparando ad osservarmi dall'esterno.
Io sono Palmerino in questa vita ed è solo una somma di tanti condizionamenti dati dalla società.
Io voglio vivere e collegarmi con il mio Sé divino che ognuno di noi è.
Quindi guardo con benevolenza Palmerino (me stesso) senza maledire le persone che le sono attorno.
Posso scegliere di "benedire" ogni aspetto della mia vita.

Non occorre essere buddisti o induisti: anche la nostra religione ci dice: "Padre nostro, sia fatta la tua volontà".
Quindi lasciamo che la vita scorri con i suoi pro e contro: noi possiamo scegliere di accettare tutto quello che ci capita come una benedizione.
Questo non significa farlo supinamente: imparare a prendersi la responsabilità di quanto il "caso" ci regala ogni santo giorno.

Ecco che posso accorgermi di mangiare "merdx": possocambiare modo di vivere.
In fondo ognuno di noi ha il libero arbitrio o la possiblità di cambiare il suo karma, se sposassimo le fisolofie orientali.



ps: personalmente non seguo nessuna religione in particolare perché mi sentirei in "gabbia": voglio sperimentare gli insegnamenti che ognuna saggiamente dona.
Che sia Gesù, Buddha o un bambino che si diverte a bagnarsi i piedi in una pozzanghera vivendo con gioia il momento presente facendo arrabbiare la madre poco distante... :mmm
Tutto è perfetto così come è.

Quindi anche la malinconia che vi viene a trovare.
La rabbia, il rancore...
Sono solo emozioni che possiamo responsabilmente accettare: non sono gli altri la "causa"; sono soli gli "effetti".
Le cause sono nostre e risalgono spesso alla nostra infanzia.
Basta che un genitore ci dica che non valiamo nulla e che nessuno ci può amare che potrebbe segnarci l'intera vita amorosa!

Ecco che possiamo perdonare il genitore (lui ci ha insegnato quello che ha imparato poco convenientemente a sua volta tempo prima) e abbracciarlo come abbracciare con amore il nostro bambino/a interiore.
Mentalmente ed emozionalmente possiamo dialogare con il nostro subconscio.
Solo così possiamo spezzare questa sofferenza che ci portiamo dentro da tantissimo tempo.
Magicamente il nostro amato/a non ci farà più soffrire.
Non ci credete?
Sperimentate.




tellus27 tellus27 05/10/2015 ore 20.06.01 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@palmerino1965 scrive:
Ho detto che è Tutto è perfetto così come è.

Se il mondo fosse perfetto a modo suo ,si troverebbe in drammatica antitesi con la reale esistenza del
male così diffuso,come si vede,in uomini e cose e l'uomo si troverebbe nella paradossale situazione
di non poter usufruire del suo libero arbitrio o meglio della sua libertà proprio perché bloccato
dal determinismo cosmico,per cui è meglio che uomini e cose siano imperfetti....
Circa gli allevamenti di animali siamo d'accordo che il sistema usato(speriamo non da tutti gli
operatori)è molto discutibile e non è in sintonia, mi pare, col diffuso amore che oggi abbiamo
verso gli animali e lo stesso dicasi per le cavie da laboratorio,in entrambi i casi occorrerebbe
un maggiore amore verso il creato e le sue creature,come ci insegna Papa Francesco con la sua ultima
Enciclica;purtroppo in entrambi i casi esistono reali esigenze umane sia per le sperimentazioni
di medicinali destinati a salvare vite umane,sia per la necessità per l'organismo di proteine oltre
che vegetali(fagioli,ceci,lenticchie ecc.ecc.),anche animali(carne e pesci sono presenti in tutte
le diete equilibrate,compresa quella mediterranea,la migliore)certo si può fare a meno di carne,
glutine,lattosio ecc.ecc.e volendo di tanti altri componenti,ma dicono i nutrizionisti non è
l'ideale soprattutto per i giovani e gli sportivi(carneatina)
Circa un certo tipo di progresso materiale sarebbe antistorico negare che almeno fino agli anni
sessanta era molto diffuso l'analfabetismo(come dimostra l'opera del maestro Manzi),basti
pensare alla scarsa diffusione dei servizi igienici,alle condizioni di vita nei paesini
dell'entroterra della provincia rispetto ad oggi....insomma occorre ammettere comunque che non
sempre al miglioramento materiale corrisponde una crescita etica ,oggi purtroppo
l'aspetto morale non è come vorrebbero le persone oneste....comunque non si può negare che molte
famiglie col sacrificio di genitori(pensiamo con rispetto ai pendolari di ieri e di oggi)hanno fatto
dei figli professionisti,si sono costruiti magari con le proprie mani la casa lavorando la domenica
Circa le dottrine orientali certamente hanno un certo fascino anche se talvolta sono lontane
dalla nostra sensibilità e cultura,sarebbe una vera soluzione delle nostre inquietudini se potessimo
raggiungere lo stadio del non essere del nirvana o il rilassamento dello zen ecc.ecc.Ma quanta fatica
costerebbe e quanta volontà!!!
palmerino1965 palmerino1965 06/10/2015 ore 09.45.36 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@tellus27 scrive:
Se il mondo fosse perfetto a modo suo ,si troverebbe in drammatica antitesi con la reale esistenza del
male così diffuso,come si vede,in uomini e cose e l'uomo si troverebbe nella paradossale situazione
di non poter usufruire del suo libero arbitrio o meglio della sua libertà proprio perché bloccato
dal determinismo cosmico,per cui è meglio che uomini e cose siano imperfetti...
...
Circa gli allevamenti di animali siamo d'accordo che il sistema usato


Il mondo è perfetto così come è.
Oggi siamo pesantemente manipolati e nello stesso tempo abbiamo a disposizione un sapere universale incredibile grazie ad internet.
Noi viviamo il mondo con polarità: ogni aspetto lo possiamo comprendere solo mettendolo in relazione con il suo opposto.
In Realtà Tutto è Uno o Uno è Tutto: così "ragiona" la nostra parte spirituale.

Quindi ben venga anche una profonda crisi conomica, sociale, politica che attualmente il pianeta vive solo superficialmente (probabilmente con la caduta del dollaro americano entro il 2020 come "valuta" mondiale avremo ciò) perché grazie ad essa possiamo cambiare verso un sistema economico diverso, magari una crescita sostenibile che mette in primo piano la dignità umana come quella ambientale.

Certo, come tutti i cambiamenti chi non sarà preparato subirà questo tracollo :-( chi invece sa leggere i vari segnali che già sono intorno a noi (dal clima alla economia come alle varie guerre liquide che aumentano ogni giorno) può prepararsi a cogliere le opportunità cambiando l'attuale stile di vita.


Come quando rileviamo un tumore o una malattia similmente problematica: è un sintomo che il nostro corpo sta attuando per eliminiare le tante tossine che non riesce più ad eliminare; sapendo cogliere questo segnale, possiamo cambiare le abitudini poco felici che hanno causato il problema lasciandolo fare il suo processo di auto-guarigione.
Del resto il nostro corpo è intelligente come nostra Madre Natura; entrambi, se smettessimo di intossicare il "terreno" lasciandolo riposare opportunamente ecco che si avrebbe una magica ripresa ed una vitalità esponenziale che guarirà da qualsiasi male.

Attualmente "trattiamo" il pianeta come trattiamo il nostro corpo: tutto è uno specchio in questa vita.
Come nel grande, così nel piccolo diceva uno scritto ermetico.


Per tornare in topic, Sonia sta attravaresando un periodo poco felice dove a causa della sua sofferenza tende a chiudersi verso il suo uomo e in pratica verso il suo mondo.
Riflette a suo modo questa insofferenza che l'intero pianeta sta vivendo e dove ogni persona tende a chiudersi sempre di più e nello stesso tempo andare a vivere in città sempre più popolose (gli opposti che ritornano... ) proprio per mettere più in evidenza questo paradosso attuale che tutti viviamo ogni giorno.

Tutto è perfetto.
Da questo rinchiudersi possiamo, sempre più, prendere consapevolezza che siamo tutti legati da un filo invisibile e che possiamo vedere il nostro prossimo, non solo l'amato/a, come parte di se stessi.
Possiamo come non possiamo.
Dipenderà da ognuno di noi: io ho fiducia in una maggiore consapevolezza da parte dell'umanità.
Ho fiducia che Sonia possa trovare la sua forza interiore e possa espanderla in ogni dove.


tellus27 tellus27 06/10/2015 ore 16.04.03 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@palmerino1965 scrive:
Il nmondo è perfetto così come è

Difficile accettare che il mondo sia perfetto come continuano a ripetere le teorie orientali
insieme al microcosmo che contiene il macrocosmo,che il tutto contiene una parte che l'uomo
ha come una bacchetta magica che risolve tutti i problemi ecc.ecc.Lo stesso Cristianesimo
che è decisamente una religione orientata verso l'ottimismo nel senso che tutti possiamo
salvarci,ha smentito con Adamo ed Eva il paradiso terrestre.riconoscendo la connaturata
tendenza dell'uomo(e della donna) a peccare salvo poi a redimersi,per cui sarebbe più
appropriato dire che il mondo(uomo compreso) è perfettibile; non a caso sappiamo per
esperienza quanto costi un miglioramento anche piccolo in ciascuno di noi,nella lotta
quotidiana che siamo costretti fare nell'ambito della vita di relazione ,nulla ci è dato
di veramente valido senza sacrificio soprattutto per evitare il male in termini di egoismo
disinteresse per gli altri verso cui inevitabilmente l'uomo tende.
Occorrerebbe per vivere meglio una generale rigenerazione morale che comporterebbe anzitutto
la rinuncia a tutti i beni materiali(tipo S.Francesco)ma quanti sarebbero disponibili?
Occorrerebbe tornare alla terra,dividere fraternamente ciò che è strettamente necessario
per vivere in maniera semplice e frugale,rinunciando al profitto,in poche parole l'unico
motore del mondo dovrebbe essere l'amore;ma quanti di quelli dispostissimi a parole sarebbero
veramente disposti a farlo?Forse la soluzione potrebbe cominciare ad essere se la smettessimo
di aspettare che l'altro faccia la prima mossa per poi farla noi,ognuno di noi,anche rischiando,
DOVREBBE MUOVERSI PER PRIMO SENZA ASPETTARE PRIMA IL SUO SIMILE.
18932874
@palmerino1965 scrive: Il nmondo è perfetto così come è Difficile accettare che il mondo sia perfetto come continuano a ripetere...
Risposta
06/10/2015 16.04.03
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
palmerino1965 palmerino1965 07/10/2015 ore 18.09.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@tellus27 scrive:
Difficile accettare che il mondo sia perfetto come continuano a ripetere le teorie orientali
insieme al microcosmo che contiene il macrocosmo,che il tutto contiene una parte che l'uomo
ha come una bacchetta magica che risolve tutti i problemi ecc.ecc...


Se tu lo ritenessi difficile sarà sicuramente difficile.
Non ci sono santi: l'energia segue il tuo pensiero.
Sacrosanto... e perfetto.




Lo stesso Cristianesimo che è decisamente una religione orientata verso l'ottimismo nel senso che tutti possiamo salvarci,ha smentito con Adamo ed Eva il paradiso terrestre...


Le Religioni sono dottrine essoteriche che sono tutte partite da un percorso esoterico portato avanti da una persona in particolare.
Non avrebbe molto senso orientarsi seguendo dogmi che cambiano nel tempo; sarebbe meglio vivere interiormente gli insegnamenti profondi che non sono riusciti a travisare.

Cosa ci ha detto Gesù, sinteticamente?
Ama il tuo Dio con tutto te stesso.
E subito dopo, ama il tuo prossimo come te stesso.

Basta: è sufficiente. :-)
il fatto che poi ci spiega che non ha senso guardare la pagliuzza nell'occhio del nostro vicino non tenendo conto della nostra trave che copre quasi completamente la nostra vista e altri messaggi simili alla fine sono un di più.

Non ci ha detto di essere ottimisti o di essere peccatori.
Ci ha detto di amare come il Padre ama tutti noi: con immensa misericordia.
Perché non possiamo essere misericordiosi con il nostro amato o amata che non ci capisce o che non soddisfa le nostre aspettative?
In fondo ogni persona viene a trovarci per insegnarci che siamo Amore.

... sappiamo per esperienza quanto costi un miglioramento anche piccolo in ciascuno di noi,nella lotta quotidiana che siamo costretti fare nell'ambito della vita di relazione ,nulla ci è dato
di veramente valido senza sacrificio soprattutto per evitare il male in termini di egoismo
disinteresse per gli altri verso cui inevitabilmente l'uomo tende.


Al solito: cosa stai dicendo al tuo subconscio?
Che ogni giorno vi è una lotta quotidiana da fare in ogni nostra relazione :-( ci viene donato un miglioramento solo attraverso il sacrificio :-( e che il male è egoistico disinteresse per gli altri.

E chi l'ha detto che sia così?
Madre Teresa si è data da fare per l'amore verso il suo prossimo.
Senza essere una "santa", la maggioranza degli uomini tende alla felicità del suo prossimo altrimenti saremmo estinti da tempo!

Quante persone hanno salvato e salvano persone senza avere nulla in cambio, spesso creando valide associazioni?
Pensa ai medici senza frontiere e i tanti volontari che operano per migliorare la situazione delle persone in gravi difficoltà.


Occorrerebbe per vivere meglio una generale rigenerazione morale che comporterebbe anzitutto
la rinuncia a tutti i beni materiali(tipo S.Francesco)ma quanti sarebbero disponibili?


Non è detto: la ricchezza non è il male.
Ognuno ha la ricchezza che serve per la sua crescita.
I soldi sono "energia", alla fin fine.
Comunque si può anche scegliere di vivere una vita meno consumistica al fine di migliorare il proprio lato spirituale; che sia una scelta.

San Francesco sarebbe il mio santo, se dovessi sceglierne uno nella chiesa.
Ama tutto e tutti con generosità: è un amante dell'ambiente (fratello sole, sorella luna) come un eccellente animalista visto lo splendido rapporto con tutti gli esseri viventi. :-)
E non dimentica gli umani: ama anche se non soprattutto ogni uomo e donna. :-)



Occorrerebbe tornare alla terra,dividere fraternamente ciò che è strettamente necessario
per vivere in maniera semplice e frugale,rinunciando al profitto,in poche parole l'unico
motore del mondo dovrebbe essere l'amore;ma quanti...
... Forse la soluzione potrebbe cominciare ad essere se la smettessimo
di aspettare che l'altro faccia la prima mossa per poi farla noi,ognuno di noi,anche rischiando,
DOVREBBE MUOVERSI PER PRIMO SENZA ASPETTARE PRIMA IL SUO SIMILE.


Sicuramente "agire" è la parola magica. :-)
Più che dire "occorrerebbe... " che presuppone ci sia un modo di vivere sbagliato da correggere (tutto è perfetto così come è) possiamo pensare con "converrebbe... ". :mmm

Io sto imparando a pensare in questo modo, quando non (re)agisco a tutto quello che il "caso" mi dona.
Mi conviene pensare che Sonia stia sbagliando quando soffre o che stia sbagliando il suo uomo?
Oppure Sonia mi sta dicendo che anch'io sono malinconico perché vedo (mia scelta) gli altri come separati da me e mi "aspetto" sempre qualcosa in cambio?

Di primo acchitto sono portato a pensare che Sonia stia vivendo una sua storia che non c'entri nulla con me. :mmm
Pensandoci in profondità un pochino, ognuno non viene mai per "caso" nella nostra vita.
Sonia mi fa da specchio: è una parte di me pur nella sua individualità.
Posso quindi farmi carico della sua sofferenza perché grazie a lei io ho la possibilità di vedere la mia.
Abbiamo delle memorie di dolore che condividiamo.
Io posso "ripulire" questa memoria archiviata nel mio subconscio e paradossalmente anche Sonia potrebbe giovarsene perché... tutti siamo legati.

Come una farfalla potenzialmente potrebbe creare un uragano a migliaia di chilometri di distanza anch'io con le mie scelte ed anche la "non azione" posso creare disagi a milioni di persone nei loro Paesi.
O creare un mondo migliore.

Tutto è una perenne trasformazione ed evoluzione.
Quindi perché aver paura di lasciarsi andare in un rapporto d'amore?
Non "occorre" lavorare e scendere a compromessi: meglio vivere il rapporto dando il meglio di sé nel presente.
Del futuro, meglio non fare tanti programmi.
Od essere pronti a cambiarli strada facendo... almeno. :-))



bluemoon336 bluemoon336 08/10/2015 ore 11.14.27 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

Orgoglio e paura :ok le due facce della medaglia
Jo.italia Jo.italia 08/10/2015 ore 13.44.55 Ultimi messaggi
Jo.italia Jo.italia 08/10/2015 ore 13.47.40 Ultimi messaggi
tellus27 tellus27 08/10/2015 ore 17.43.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@palmerino1965 scrive:
RE: Dolce e amaro

Diffusa la spiegazione che le religioni,almeno le monoteiste,sorgano generalmente per le rivelazioni
di un profeta che ha il ruolo di collegare Dio con gli uomini(Mosè,Maometto,Budda,Gesù ecc.ecc.)
con una diffusione inizialmente riservata a pochi adepti,successivamente rivolta a tutti(esoterica,
essoterica);ma al di là di questo iter,bisogna comprendere che la vera genesi della nascita del
sacro è nel cuore dell'uomo:quando una crisi profonda di qualsiasi natura fa desiderare la morte
quale liberatrice, proprio perché non si ha più il vigore per continuare,nè il coraggio (che,come dice
il Manzoni se non si ha nessuno può darci)per sperare ancora,sentiamo in noi come un'energia sconosciuta che ci fa sentire una persona diversa, E'ALLORA CHE PERCIPIAMO UNO STATO D'ANIMO CHE
TRASCENDE LA REALTA' E AVVERTE SIA PURE OSCURAMENTE LA PRESENZA ATTIVA DI UNO SPIRITO CHE CI ILLUMINA,
COME DICE S.AGOSTINO(Dio abita nell'uomo e non lo cercheremmo se non lo avessimo già trovato.cfr.Le Confessioni)Circa il precetto" ama il tuo Dio e ama il tuo prossimo "io credo che esso presupponga
un rapporto d'incondizionata fede in Dio,,dopo aver eliminato in se stessi l'innato egoismo ,cosa
non del tutto facile visto le incomprensioni,le difficoltà che inevitabilmente accadono persino
in un semplice rapporto d coppia:diciamo tutti di essere comprensivi,tolleranti propensi al
perdono ma poi constatiamo come anche futili motivi talvolta portano a tragedie....
Ma allora? E è quì io credo che subentra la grandezza della fede in Dio(per me il Dio cristiano)
CHE AFFRONTA LA CROCE DEBOLE E DISPREZZATO E PROPRIO IN VIRTU'DELLA SUA DEBOLEZZA E'AMATO DA
NOI UOMINI, CI E' VICINO PER INSEGNARCI A RICEVERE E DARE MISERICORDIA,PER AIUTARCI NELLA
SOFFERENZA,COMUNE A TUTTI ESSERI UMANI SPESSO,TROPPO SPESSO, CONVINTI DI ESSERE LA MISURA DI
TUTTE LE COSE,DI QUELLE CHE ESISTONO IN QUANTO ESISTONO E DI QUELLE CHE NON ESISTONO IN QUANTO
NON ESISTONO ,IN UN DELIRANTE SOLIPSISMO.
X.ILCorvoX X.ILCorvoX 08/10/2015 ore 20.20.01
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@tellus27 scrive:
E'ALLORA CHE PERCIPIAMO UNO STATO D'ANIMO CHE
TRASCENDE LA REALTA' E AVVERTE SIA PURE OSCURAMENTE LA PRESENZA ATTIVA DI UNO SPIRITO CHE CI ILLUMINA,
COME DICE S.AGOSTINO


sara io ero piu altruista e amorevole prima di toccare il fondo, oggi sono piu incattivito, oggi so riconoscere meglio i furbacchioni e quindi la mia volgia di dare qualcosa si riduce a davvero pochissime persone
A me sembra che voi parliate di cose che avete letto e che non avete mai vissuto perche ci stanno incongruenze in quello che dite, non vi dico cosa vi lascio continuare a dire cazzate aahahahahah
palmerino1965 palmerino1965 10/10/2015 ore 17.22.49 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@X.ILCorvoX scrive:
sara io ero piu altruista e amorevole prima di toccare il fondo, oggi sono piu incattivito, oggi so riconoscere meglio i furbacchioni e quindi la mia volgia di dare qualcosa si riduce a davvero pochissime persone


La maggioranza delle persone ragiona così.
E infatti cosa regala la vita?
Persone furbe pronte a farci soffrire.
Persone che possiamo facilmente "giudicare" come sbagliate.

Io invece penso che ogni persona che incontro è me stesso.
E' una mia creazione.
Quindi posso smettere di vederla esterna a me e imparare ad amarla perché così amo me stesso.

Questo ci insegnano le tante discipline esoteriche come le religioni se vissute esotericamente, ovvero intimamente.
E' una scelta come un'altra.
Non significa che il mio percorso sia migliore rispetto a quello della maggioranza.
Significa solo che ho scelto di prendermi la responsabilità al 100% di tutto quello che accade nella mia vita.

palmerino1965 palmerino1965 10/10/2015 ore 17.47.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@tellus27 scrive:
... ma al di là di questo iter,bisogna comprendere che la vera genesi della nascita delsacro è nel cuore dell'uomo:quando una crisi profonda di qualsiasi natura fa desiderare la mortequale liberatrice, proprio perché....


Può non esserci nulla dopo la nostra morte. :-(
Nulla.
Mi conviene vivere pensando solo ad un benessere materiale senza rispettare gli altri, visto che "dopo" non esisteremo più? :mmm

No.
Non mi conviene.
Posso accumulare tante ricchezze e sentirmi poco appagato perché essere costretto ad arricchirmi sempre di più e/o a difendere quanto accumulato sebbene dovrò un giorno lasciarlo andare via per sempre.
Che fatica: chi me lo fa fare?
L'attuale società ci spinge a pensare così.
Posso scegliere di vederla in maniera diversa.

Non mi conviene seminare separazione con il mio prossimo (pensare solo al mio benessere personale) perché alla fine mi separo da me stesso.
Visto che vivo solo una volta questa vita (come Palmerino è sicuro) che possa viverla con una sana passione verso tutto il bello che c'è. :-)
E la Natura ci dona così bellezza e abbondanza che sembra assurdo scegliere altrimenti.
Eppure è così: siamo vittime dei tanti "programmi" che sin da piccoli abbiamo metabolizzato dai genitori e l'ambiente socioeconomico.

Se fossi nato in Siria oggi penserei diversamente la mia vita.
Quindi perché fossilizzarmi a pensare come fa l'italiano medio?
Nulla contro l'italiano medio, mi raccomando.
Posso partire da qui per essere sempre più consapevole di appartenere al mondo.
Sono felice di essere italiano e nello stesso tempo sono pronto a imparare da un siriano come da un indiano od un rumeno.
Ogni persona che incontriamo ci aiuta a superare queste limitazioni dettate dall'ambiente.

La vita allora può diventare una sorpresa continua invece di essere sempre sulla difensiva (come oggi ci vuole la nostra società) verso il nostro prossimo.
Un vicino di casa che si è sempre comportato "bene" potrebbe impazzire e sfociare una violenza gratuita contro di noi.
Oppure essere vittima dei tanti truffatori come di incappare in amicizie poco sincere.

Che stress. :sbong
Relax, ci invitava una pubblicità di qualche anno fa.
Io scelgo di vivere con ottimismo e sano egoismo.
E ringraziare anche le eventuali "batoste" che riceverò dal "caso", tanto da tempo ho compreso che non saranno eventi casuali: sono episodi che mi serviranno sempre più a vivere con piena responsabilità il mio essere venuto in questo periodo in questo pianeta chiamato Terra.

Appena perdo di vista questa responsabilità, appena penso che siano gli altri i fautori della mia sofferenza, appena penso di essere migliore o peggiore del mio prossimo... ecco che il "caso", che ci vede benissimo :-) sarà pronto a darmi l'esperienza migliore affinché possa cambiare questo mio limitato modo di vedere.

Anche quando sono limitato sono perfetto: grazie alla limitazione posso comprendere di essere "libero", ovvero che la gabbia in cui mi sono rifugiato l'ho creata io grazie alle tante seghe mentali poco convenienti.
Ogni attimo è quello giusto per "risvegliarmi".
di più nin so.


X.ILCorvoX X.ILCorvoX 12/10/2015 ore 19.05.21
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@palmerino1965 scrive:
La maggioranza delle persone ragiona così.
E infatti cosa regala la vita?
Persone furbe pronte a farci soffrire.
Persone che possiamo facilmente "giudicare" come sbagliate.

Io invece penso che ogni persona che incontro è me stesso.
E' una mia creazione.
Quindi posso smettere di vederla esterna a me e imparare ad amarla perché così amo me stesso.

Questo ci insegnano le tante discipline esoteriche come le religioni se vissute esotericamente, ovvero intimamente.
E' una scelta come un'altra.
Non significa che il mio percorso sia migliore rispetto a quello della maggioranza.
Significa solo che ho scelto di prendermi la responsabilità al 100% di tutto quello che accade nella mia vita.


vedi cio che mi fa paura di te è che tu sei prionto a mettere in atto una personalita come se fossi un robottino in attesa del programma
Queste cose si sentono e basta non ci si ragiona sopra, è una cosa istintiva
L'uomo si è evoluto ma non del tutto molti son rimasti a meta tra l'uomo e la bestia, hai mai visto una bestia farsi problemi nel sopraffare la sua vittima? gli manca la coscienza di un uomo, per di piu molti non esistono e nel corso della vita cercano in qualche modo un modo per sentirsi vivi per testimoniare a non so cosa oe a non so chi che loro esistono, e fare del male per queste persone è l'ìunico modo per provare qualcosa e sentirsi vivi
Viceversa se vedi un tuo simile e inconsciamentye in lui rivedi te stesso avrai voglia di aiutarlo, non so faccio un ìesempio, hai un incidente e rimani paralizzato nelle gambe per 3 anni quando guarisci incontri uno che ha perso le gambe, inevitabilmente tu rispetto agli altri sarai piu se3nsibile e quella persona ti fara pena perche tu ci sei apssato e sai cosa significa,le persone in genere quindi hanno bisogno di provare la stessa sofferenza per poter capire davvero, chi ha un intelletto superiore una capacita immaginativa superiore epomatia ecc non ha bisogno di fare la stessa epsperienza ci arriva da solo
Capisci quindi che applicare il tuo modo di vedere le cose a una capra morta e insensibile è quanto meno impossibile, le cose o fanno gia parte di te o niente
original.GIO original.GIO 12/10/2015 ore 20.52.26 Ultimi messaggi
X.ILCorvoX X.ILCorvoX 12/10/2015 ore 22.09.34
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@original.GIO : nessuna invidia ma dato di fatto, quelli come me hanno benevolenza qualora negli altri vedono se stessi, perche noi ci amiamo
Quelli come te vedendo se stessi negli altri non hanno nessuno ti po di considerazione, ovvero se tu ti vedessi moribondo morto assetato in un deserto non avresti nemmeno pieta di te stesso perche è questo motore che vi manca lAMORE per se stessi e quindi anche per gli altri
Poi vi potete essere creati nel tempo il credo che piu vi piace che giustifica il fatto che voi siate fatti cosi male ma di sicuro se le mie parole non ti scuotevano non perdevi tempo a ricercarti in google un vocabolo e a intervenire :-)
original.GIO original.GIO 12/10/2015 ore 22.12.41 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@X.ILCorvoX scrive:
Poi vi potete essere creati nel tempo il credo che piu vi piace che giustifica il fatto che voi siate fatti cosi male ma di sicuro se le mie parole non ti scuotevano non perdevi tempo a ricercarti in google un vocabolo e a intervenire


Ok. :ok
palmerino1965 palmerino1965 12/10/2015 ore 23.55.22 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@X.ILCorvoX scrive:
vedi cio che mi fa paura di te è che tu sei prionto a mettere in atto una personalita come se fossi un robottino in attesa del programma.



Io penso che fino a poco tempo fa ero un "robottino".
Adesso timidamente e con consapevolezza voglio uscire fuori da questo modo di vivere perché "così fan tutti".

Quindi faccio esattamente il contrario di quello che dall'Alto mi consigliano di fare.
Esattamente il contrario.
Si vive meglio. :-)


Certo non sempre ci riesco perché sono stato manipolato sin dall'infanzia.
Come tutti.
Vivo in un contesto dove solo il pensare di camminare scalzo ti prendono per matto.
Mi adeguo e nello stesso tempo voglio comunque esplorare il vero "istinto animale" che anche noi umani possediamo e raramente usiamo.

La verità è che penso che siamo "allevati" da pochi poteri forti.
Assurdo vivere con lo stress perenne del lavoro, della famiglia, delle aspettative che la società ripone su ognuno di noi.
Io passo.
E soprattutto voglio prendermi la piena responsabilità in ogni cosa che faccio.
Basta lamentarmi degli altri.
Anche il fatto che la maggioranza continui ad essere "allevata".
Va bene così.
Del resto anch'io facevo parte della maggioranza e posso aumentare quella minoranza che vuole vivere in armonia ed equilibrio con Madre Natura.


misonmi.VR misonmi.VR 15/10/2015 ore 23.53.20 Ultimi messaggi
segnala

ScherzosoRE: Dolce e amaro

Alle volte basta un gesto per capirsi.Un biglietto del tram per allontanarsi.E' vero

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.