Amore e dintorni

Amore e dintorni

La "vecchia" bacheca Amore e dintorni si è trasferita qui!

palmerino1965 palmerino1965 02/10/2015 ore 18.22.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@uomoblu100 scrive:
qualcuno la chiama chimica, qualcun'altro lunghezza d'onda...insomma l'allontanamento o l'avvicinamento dipende molto dalla sintonia.



Sì, ci possono essere ormoni, messaggi chimici (ferormoni), energie che entrano in risonanza, eccetera.
Tutto è in movimento; persino un oggetto non vivente è fatto di atomi che si muovono vorticosamente.
Proprio come un'onda che cresce, ha il suo culmine e poi discende per poi riprendere la risalita... anche l'Amore segue questa ciclicità.
In realtà tutto ha un andamento ciclico; persino l'economia può essere spiegata così. :-)

Quindi godicamoci l'ascesa e il culmine dell'innamoramento %-) ed accettiamo l'inevitabile discesa :-( (escono fuori le nostre paure nascoste) e poi possiamo riprendere l'Amore con maggiore profondità e fiducia anche con la stessa persona.
Altrimenti si trova un altro partner per vivere un nuovo "ciclo" ringraziando quello che lasciamo per il bellissimo giro di giostra chiamato Amore. :-))

palmerino1965 palmerino1965 02/10/2015 ore 18.30.29 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@sophie04 scrive:
ma io sono una persona con un miliardi di difetti e perfetta non sono ...



Nessuno è perfetto e tutti lo siamo.
Puoi scegliere di sentirti perfetta anche con un miliardo di difetti.
L'importante è vivere questa perfezione con Amore.
Ama i tuoi difetti; solo così puoi trasmutarli felicemente.

Io ho gli stessi tuoi problemi: tu mi fai da specchio.
Dicendoti di amare te stessa lo sto dicendo anche e soprattutto a me stesso.

Siamo miliardi di anime tutte uguali e tutte diverse.
E' il bello della vita. :-)
18929825
@sophie04 scrive: ma io sono una persona con un miliardi di difetti e perfetta non sono ... Nessuno è perfetto e tutti lo siamo....
Risposta
02/10/2015 18.30.29
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
tellus27 tellus27 02/10/2015 ore 22.57.38 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@sophie04 scrive:
Non capisco certi comportamenti. ......poi sicuramente siamo due persone diverse e due modi diversi di amarci ......ma quando due persone si parlano in teoria dovrebbero anche ascoltarsi ......e allora ad un certo punto se io mi sento sola tu non puoi lasciarmi sola perchè io non lo farei .....

In ognuno di noi,proprio per le diverse personalità di cui è composto,avviene costantemente come un
antagonismo non solo con gli altri,ma anche con se stessi alla luce di emozioni,sensazioni che non sempre sono recepite dalle altre persone data la complessità dei sentimenti umani:sensibilità materiale,fantasia,ragione si alternano in ogni momento della giornata ed è difficile,sia pure
con la buona volontà,capire le sfumature,i chiaroscuri che attraversano il mondo femminile.
Del resto non si dice che il fascino femminile è un mistero?Certo questa difficoltà di non essere
comprese causa spesso sofferenza nella donna ma nella vita tutto costa qualcosa....
tellus27 tellus27 03/10/2015 ore 11.23.27 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@palmerino1965 scrive:
Insomma: noi occidentali abbiamo smarrito la strada della spiritualità non tanto per i "cattivi" insegnanti quanto per avere abbracciato la materia ovvero la Scienza come l'unico o quasi motore nella nostra vita. Tutto deve essere spiegato dalla Scienza e di fatto ci siamo dimenticati della nostra "Coscienza" che è fatta sia di ragione che emozione. E Spirito per chi crede che ci sia qualcosa di più in ognuno di [
Dopo aver riconosciuto onestamente che si sta abusando della tecnologia,basti considerare che
persino i bambini possiedono il telefonino,non possiamo accreditare come razionalmente accettabile
la sacralizzazione,per esempio,che avviene nel misticismo orientale,dei topi che passeggiano
tranquillamente sulle statue dei templi(sappiamo che nel passato sono stati veicoli di peste
trasportati dalle navi )né possiamo comprendere come mai nella saggezza orientale non è saggio bagnarsi nelle stesse acque piene di escrementi di vacche ....Arrivati a questo punnto ben venga
la nostra tradizione scientifica risalente a Galilei,abbondantemente saccheggiata dai popoli
orientali soprattutto nella meccanica,la nostra scienza ha debellato malattie per loro ancora endemiche,ha allungato la vita,ha creato ccondizioni di vita migliori,la prova è che ormai tutti
corrono in Europa:forse abbiamo meno misticismo tutto sommato sterile se,come si vede dai documentari
si resta immobili ad aspettare che tutto piova dal cielo e magari si muore di fame.....
CERto il massimo rispetto per la civiltà altrui(è stato l'occidentale Voltaire a dire"non sono d'accordo con te,ma combatterò sempre affinché tu possa dirlo",ma onestamente occorre riconoscere
come ha detto un famoso giornalista,credo Biagi,"il nostro sarà pure un mondo di m.,ma tanta gente
sarebbe felice di spalmarla sul pane".....
ruccutiello ruccutiello 03/10/2015 ore 20.16.38 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@sophie04 scrive:
Alle volte basta così poco per capirsi .....Alle volte basta così poco per allontanarsi. ......


Più siamo uniti e vicini e più crescono le aspettative.
Se ti offende un estraneo non ci soffri, se lo fa un fratello o una sorella ci stai male.
Ed anche le tue reazioni diventano esagerate.
sophie04 sophie04 03/10/2015 ore 21.19.40
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@ruccutiello scrive:
Più siamo uniti e vicini e più crescono le aspettative.



È verissimo .....


:-)
palmerino1965 palmerino1965 04/10/2015 ore 11.55.15 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@tellus27 scrive:
CERto il massimo rispetto per la civiltà altrui(è stato l'occidentale Voltaire a dire"non sono d'accordo con te,ma combatterò sempre affinché tu possa dirlo",ma onestamente occorre riconoscere
come ha detto un famoso giornalista,credo Biagi,"il nostro sarà pure un mondo di m.,ma tanta gente
sarebbe felice di spalmarla sul pane".....



Io non sto dicendo che il nostro Mondo sia imperfetto.
Né che quello Orientale sia migliore.
Ho detto che è Tutto è perfetto così come è.

Personalmente trovo poco felice vivere allevando animali per poi doverli mangiare.
Non è un caso che questa "crudeltà" regali violenza verso il nostro prossimo e quindi vi siano ancora molte guerre nel mondo.
Inoltre, come alleviamo gli animali così siamo allevati a vivere una vita fatta di sacrifici per consumare futilmente per il benessere di pochi.
Perché stiamo diventando tutti più poveri e infelici come maggioranza.
Inoltre stiamo diventando sempre più ammalati e curati: altro che riuscire a vivere più a lungo!

Quindi le mie "critiche" sopra esposte indicano che vi sia imperfezione nel nostro sistema capitalistico (per me) ormai alla fine?

Tutt'altro: tutto è perfetto così come è
é un mantra. :-)

Io posso risvegliarmi da questo torpore anche quando "spalmo felice la merdx nel mio panino", come diceva simpaticamente il giornalista.
Magari mi sono incarnato in Italia per fare proprio questa esperienza: chi può dirlo?

Ecco che posso non seguire la maggioranza e smettere di credere a quanto i mass media ogni giorno ci martellano con i tanti programmi sulla cucina, con i reality, con rilevare soprattutto le notizie violente che avvelenano la nostra fiducia e ci separano dal nostro prossimo.

Io posso scegliere di prendermi la piena responsabilità dei miei pensieri, ricordi, emozioni e azioni imparando ad osservarmi dall'esterno.
Io sono Palmerino in questa vita ed è solo una somma di tanti condizionamenti dati dalla società.
Io voglio vivere e collegarmi con il mio Sé divino che ognuno di noi è.
Quindi guardo con benevolenza Palmerino (me stesso) senza maledire le persone che le sono attorno.
Posso scegliere di "benedire" ogni aspetto della mia vita.

Non occorre essere buddisti o induisti: anche la nostra religione ci dice: "Padre nostro, sia fatta la tua volontà".
Quindi lasciamo che la vita scorri con i suoi pro e contro: noi possiamo scegliere di accettare tutto quello che ci capita come una benedizione.
Questo non significa farlo supinamente: imparare a prendersi la responsabilità di quanto il "caso" ci regala ogni santo giorno.

Ecco che posso accorgermi di mangiare "merdx": possocambiare modo di vivere.
In fondo ognuno di noi ha il libero arbitrio o la possiblità di cambiare il suo karma, se sposassimo le fisolofie orientali.



ps: personalmente non seguo nessuna religione in particolare perché mi sentirei in "gabbia": voglio sperimentare gli insegnamenti che ognuna saggiamente dona.
Che sia Gesù, Buddha o un bambino che si diverte a bagnarsi i piedi in una pozzanghera vivendo con gioia il momento presente facendo arrabbiare la madre poco distante... :mmm
Tutto è perfetto così come è.

Quindi anche la malinconia che vi viene a trovare.
La rabbia, il rancore...
Sono solo emozioni che possiamo responsabilmente accettare: non sono gli altri la "causa"; sono soli gli "effetti".
Le cause sono nostre e risalgono spesso alla nostra infanzia.
Basta che un genitore ci dica che non valiamo nulla e che nessuno ci può amare che potrebbe segnarci l'intera vita amorosa!

Ecco che possiamo perdonare il genitore (lui ci ha insegnato quello che ha imparato poco convenientemente a sua volta tempo prima) e abbracciarlo come abbracciare con amore il nostro bambino/a interiore.
Mentalmente ed emozionalmente possiamo dialogare con il nostro subconscio.
Solo così possiamo spezzare questa sofferenza che ci portiamo dentro da tantissimo tempo.
Magicamente il nostro amato/a non ci farà più soffrire.
Non ci credete?
Sperimentate.




tellus27 tellus27 05/10/2015 ore 20.06.01 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@palmerino1965 scrive:
Ho detto che è Tutto è perfetto così come è.

Se il mondo fosse perfetto a modo suo ,si troverebbe in drammatica antitesi con la reale esistenza del
male così diffuso,come si vede,in uomini e cose e l'uomo si troverebbe nella paradossale situazione
di non poter usufruire del suo libero arbitrio o meglio della sua libertà proprio perché bloccato
dal determinismo cosmico,per cui è meglio che uomini e cose siano imperfetti....
Circa gli allevamenti di animali siamo d'accordo che il sistema usato(speriamo non da tutti gli
operatori)è molto discutibile e non è in sintonia, mi pare, col diffuso amore che oggi abbiamo
verso gli animali e lo stesso dicasi per le cavie da laboratorio,in entrambi i casi occorrerebbe
un maggiore amore verso il creato e le sue creature,come ci insegna Papa Francesco con la sua ultima
Enciclica;purtroppo in entrambi i casi esistono reali esigenze umane sia per le sperimentazioni
di medicinali destinati a salvare vite umane,sia per la necessità per l'organismo di proteine oltre
che vegetali(fagioli,ceci,lenticchie ecc.ecc.),anche animali(carne e pesci sono presenti in tutte
le diete equilibrate,compresa quella mediterranea,la migliore)certo si può fare a meno di carne,
glutine,lattosio ecc.ecc.e volendo di tanti altri componenti,ma dicono i nutrizionisti non è
l'ideale soprattutto per i giovani e gli sportivi(carneatina)
Circa un certo tipo di progresso materiale sarebbe antistorico negare che almeno fino agli anni
sessanta era molto diffuso l'analfabetismo(come dimostra l'opera del maestro Manzi),basti
pensare alla scarsa diffusione dei servizi igienici,alle condizioni di vita nei paesini
dell'entroterra della provincia rispetto ad oggi....insomma occorre ammettere comunque che non
sempre al miglioramento materiale corrisponde una crescita etica ,oggi purtroppo
l'aspetto morale non è come vorrebbero le persone oneste....comunque non si può negare che molte
famiglie col sacrificio di genitori(pensiamo con rispetto ai pendolari di ieri e di oggi)hanno fatto
dei figli professionisti,si sono costruiti magari con le proprie mani la casa lavorando la domenica
Circa le dottrine orientali certamente hanno un certo fascino anche se talvolta sono lontane
dalla nostra sensibilità e cultura,sarebbe una vera soluzione delle nostre inquietudini se potessimo
raggiungere lo stadio del non essere del nirvana o il rilassamento dello zen ecc.ecc.Ma quanta fatica
costerebbe e quanta volontà!!!
palmerino1965 palmerino1965 06/10/2015 ore 09.45.36 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@tellus27 scrive:
Se il mondo fosse perfetto a modo suo ,si troverebbe in drammatica antitesi con la reale esistenza del
male così diffuso,come si vede,in uomini e cose e l'uomo si troverebbe nella paradossale situazione
di non poter usufruire del suo libero arbitrio o meglio della sua libertà proprio perché bloccato
dal determinismo cosmico,per cui è meglio che uomini e cose siano imperfetti...
...
Circa gli allevamenti di animali siamo d'accordo che il sistema usato


Il mondo è perfetto così come è.
Oggi siamo pesantemente manipolati e nello stesso tempo abbiamo a disposizione un sapere universale incredibile grazie ad internet.
Noi viviamo il mondo con polarità: ogni aspetto lo possiamo comprendere solo mettendolo in relazione con il suo opposto.
In Realtà Tutto è Uno o Uno è Tutto: così "ragiona" la nostra parte spirituale.

Quindi ben venga anche una profonda crisi conomica, sociale, politica che attualmente il pianeta vive solo superficialmente (probabilmente con la caduta del dollaro americano entro il 2020 come "valuta" mondiale avremo ciò) perché grazie ad essa possiamo cambiare verso un sistema economico diverso, magari una crescita sostenibile che mette in primo piano la dignità umana come quella ambientale.

Certo, come tutti i cambiamenti chi non sarà preparato subirà questo tracollo :-( chi invece sa leggere i vari segnali che già sono intorno a noi (dal clima alla economia come alle varie guerre liquide che aumentano ogni giorno) può prepararsi a cogliere le opportunità cambiando l'attuale stile di vita.


Come quando rileviamo un tumore o una malattia similmente problematica: è un sintomo che il nostro corpo sta attuando per eliminiare le tante tossine che non riesce più ad eliminare; sapendo cogliere questo segnale, possiamo cambiare le abitudini poco felici che hanno causato il problema lasciandolo fare il suo processo di auto-guarigione.
Del resto il nostro corpo è intelligente come nostra Madre Natura; entrambi, se smettessimo di intossicare il "terreno" lasciandolo riposare opportunamente ecco che si avrebbe una magica ripresa ed una vitalità esponenziale che guarirà da qualsiasi male.

Attualmente "trattiamo" il pianeta come trattiamo il nostro corpo: tutto è uno specchio in questa vita.
Come nel grande, così nel piccolo diceva uno scritto ermetico.


Per tornare in topic, Sonia sta attravaresando un periodo poco felice dove a causa della sua sofferenza tende a chiudersi verso il suo uomo e in pratica verso il suo mondo.
Riflette a suo modo questa insofferenza che l'intero pianeta sta vivendo e dove ogni persona tende a chiudersi sempre di più e nello stesso tempo andare a vivere in città sempre più popolose (gli opposti che ritornano... ) proprio per mettere più in evidenza questo paradosso attuale che tutti viviamo ogni giorno.

Tutto è perfetto.
Da questo rinchiudersi possiamo, sempre più, prendere consapevolezza che siamo tutti legati da un filo invisibile e che possiamo vedere il nostro prossimo, non solo l'amato/a, come parte di se stessi.
Possiamo come non possiamo.
Dipenderà da ognuno di noi: io ho fiducia in una maggiore consapevolezza da parte dell'umanità.
Ho fiducia che Sonia possa trovare la sua forza interiore e possa espanderla in ogni dove.


tellus27 tellus27 06/10/2015 ore 16.04.03 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Dolce e amaro

@palmerino1965 scrive:
Il nmondo è perfetto così come è

Difficile accettare che il mondo sia perfetto come continuano a ripetere le teorie orientali
insieme al microcosmo che contiene il macrocosmo,che il tutto contiene una parte che l'uomo
ha come una bacchetta magica che risolve tutti i problemi ecc.ecc.Lo stesso Cristianesimo
che è decisamente una religione orientata verso l'ottimismo nel senso che tutti possiamo
salvarci,ha smentito con Adamo ed Eva il paradiso terrestre.riconoscendo la connaturata
tendenza dell'uomo(e della donna) a peccare salvo poi a redimersi,per cui sarebbe più
appropriato dire che il mondo(uomo compreso) è perfettibile; non a caso sappiamo per
esperienza quanto costi un miglioramento anche piccolo in ciascuno di noi,nella lotta
quotidiana che siamo costretti fare nell'ambito della vita di relazione ,nulla ci è dato
di veramente valido senza sacrificio soprattutto per evitare il male in termini di egoismo
disinteresse per gli altri verso cui inevitabilmente l'uomo tende.
Occorrerebbe per vivere meglio una generale rigenerazione morale che comporterebbe anzitutto
la rinuncia a tutti i beni materiali(tipo S.Francesco)ma quanti sarebbero disponibili?
Occorrerebbe tornare alla terra,dividere fraternamente ciò che è strettamente necessario
per vivere in maniera semplice e frugale,rinunciando al profitto,in poche parole l'unico
motore del mondo dovrebbe essere l'amore;ma quanti di quelli dispostissimi a parole sarebbero
veramente disposti a farlo?Forse la soluzione potrebbe cominciare ad essere se la smettessimo
di aspettare che l'altro faccia la prima mossa per poi farla noi,ognuno di noi,anche rischiando,
DOVREBBE MUOVERSI PER PRIMO SENZA ASPETTARE PRIMA IL SUO SIMILE.
18932874
@palmerino1965 scrive: Il nmondo è perfetto così come è Difficile accettare che il mondo sia perfetto come continuano a ripetere...
Risposta
06/10/2015 16.04.03
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.