Amore e dintorni

Amore e dintorni

La "vecchia" bacheca Amore e dintorni si è trasferita qui!

ironicamenteseria ironicamenteseria 13/02/2017 ore 23.57.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Quando il cuore si sente ancora giovane....

@stempioman : Intendevo...che pensano solo alle zozzerie....
ribollitotoscano ribollitotoscano 14/02/2017 ore 13.24.09
segnala

(Nessuno)RE: Quando il cuore si sente ancora giovane....

@CasoInumano scrive:
purtroppo finche ci saro solo io che denuncio queste cose in un forum letto da 4 gatti faro la figura dello scemo disadattato, sarebbe bello visto che è un discorso intellgiente che tutta la gente intelligente cambiasse e ci provasse,


quando non esageri le dici davvero giuste! :ok
sono d accordissimo con il tuo ragionamento, e ce ne sarebbero da dire tante altre ma, continuiamo cosi' come va' la societa' visto che i piu' cojoni (cioe' il 99% delle persone) si trovano bene cosi', perche' loro si sanno adattare anche ad essere stupidi perche' gli fa' comodo :ok
darks.ide darks.ide 23/02/2017 ore 18.52.03 Ultimi messaggi
segnala

SpensieratoRE: Quando il cuore si sente ancora giovane....

@ironicamenteseria : wow il tuo mesg mi ha colpito, mi ha tolto il fiato credo che neppure io avrei osato dirlo in questo modo.brava....
ironicamenteseria ironicamenteseria 24/02/2017 ore 16.05.21 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Quando il cuore si sente ancora giovane....

@darks.ide : Viviamo in un mondo fatto di ipocrisia,a me piace dire quello che sento.
elec.tro elec.tro 14/03/2017 ore 23.55.55 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Quando il cuore si sente ancora giovane....

Sto facendo un giro nel forum e lo trovo molto migliorato.volevo dire a casoinumano che gli ho messo un mi piace sul discorso dell approfittarsi dell altro come merce sul bancone della carne da macello, perché io stessa seguendo una logica di sottomissione in quanto i maschi si approfittavano di me,per ribellarmi restando però dentro un circolo vizioso,li usavo.e molti li ho anche umiliati,facendo i finti disgraziati con una "cattiva" perché nemmeno si rendevano conto di usarmi.insomma,cadevano dal pero quando mi rivelavo più oggettiva di loro per quanto riguarda gli scambi di umori e il piacere da prendere dai genitali.la mia vita era un inferno perché la parità che paventi era un mio sogno,quindi scimmiottavo le ragazze non pudiche e santarelline del nord Europa perché mi mancava talmente tanto un amore speciale,ed esclusivo,che il solo modo per respirare con la maschera a gas in un gioco di ruolo infinito con i maschi stronzi,era quello di non credermi romantica.
C'è stato poi un periodo in cui credevo di aver trovato "il pollo giusto" come dici tu,ma continuavo ad approfittare di lui perché la mia quiete psicologica non era il massimo,cioè mi approfittavo di lui perché rivendicavo con animo rabbioso quello che non avevo avuto dagli altri prima.
Lui l ha capito,e infatti è rimasto a malincuore a guardare il mio rovinoso comportamento,che non aveva molto a che fare con una signora sicura del fatto suo,serena,ma che lottava ancora fino allo sfinimento per tutto il male che avevo ricevuto.
Adesso sono quieta,sento di stare bene e poter affrontare un percorso di vita a due basato sul rispetto reciproco.
Comunque sono d accordo che quando si trova quello generoso, intelligente,timido e innamorato non ce ne accorgiamo neanche se siamo stati diseducati cioè se non consideriamo un valore la tenerezza e la simpatia,ma abbiamo dei modelli che ci precedono logorroici e prepotenti che sottomettono nostra madre facendole fare la serva.mia madre è una donna d altri tempi che si è sposata giovanissima e in casa fa ancora quello che vedeva fare da mia nonna proprio perché non c'è stata un evoluzione per quanto riguarda la tekhne ' femminile.essendo una sposa bambina non ha potuto fare niente altro che copiare metodi di conservazione dei cibi obsoleti come fare il bucato,e per il resto si è arrangiata imparando dalla televisione.amiche:zero assoluto.questa dolce ragazzina è stata anche incoraggiata, da mio padre,ma non ha trovato la forza o il tempo da ritagliarsi per sé stessa studiando o uscendo per i fatti suoi.quindi su qualunque argomento sta zitta.essendo che mio padre è molto dispotico e si pone come se sapesse tutto lui col prossimo,io ero a un bivio.o accontentarmi di com era mia madre,imparando le pochissime cose che aveva da insegnarmi e gestendomi un enorme vuoto per quanto riguarda la trasmissione della sapienza femminile da madre e figlia,per esempio facendo riferimento ad amicizie durature,o mascolinizzarmi come mio padre diventando una bastarda con uomini e donne,indiscriminatamente.ho scelto l opzione 2 perché da giovane se anche cercavo sostituti materni,non ne trovavo.questo scegliere il modello più Bastardo di comportamento nel gestirmi i rapporti personali mi sono accorta che aveva ha che fare col concetto che avevo di potere o di distensione.come donna,maturando,ho imparato che chi usa la prepotenza e l umiliazione di solito non ha stima di sé/non sarà stimato mai.invece chi è rilassato e sta bene è più facile che viva meglio.ho cominciato a pormi il problema di quanto rilassata fossi in realtà.e così ho cominciato a trattare meglio "il mio polletto".credo che alla base di una coppia ci siano gli intenti comuni 1) di non sopraffarsi 2) di aiutarsi 3) di godere,quindi,senza schiacciare

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.