Calcio

Calcio

Ho la testa nel "pallone": dai campionati italiani a quelli esteri, dalle coppe europee al calciomercato.

VoGlioLinTeRinB 23/01/2008 ore 18.03.40 Ultimi messaggi
segnala

Divertitoammazza che bella cupola la Juve ( 2001) ahuahua

2000/2001
LE REGOLE SI CAMBIANO IN CORSA :
Il campionato 2000/01 vede un entusiasmante testa a testa tra Roma e Juventus per la conquista del titolo.
Nell?aprile 2000, con il caso Veron, scoppia la grana passaporti. In pochi mesi lo scandalo si allarga a macchia d?olio, coinvolgendo anche altre squadre di serie A, tra cui la Roma, l?Inter e il Milan.
La questione passaporti rischia di rivelarsi un affare troppo complicato per queste società che vedono all?orizzonte l?eventualità di una penalizzazione in classifica.
La questione è delicatissima e va risolta al più presto: il primo a muovere passi concreti è l?amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani, il quale propone di parificare i calciatori ai lavoratori normali residenti nella comunità europea. Si tirano in ballo questioni etiche e morali
Se ne parla in Federazione ma i saggi che vi lavorano sono quasi tutti concordi nell?aspettare la fine del campionato prima di prendere qualsiasi decisione in merito. D?altra parte non si può falsare un torneo, cambiando le regole in corsa.

In primavera però arriva la svolta : il Procuratore Federale emette i deferimenti per le società coinvolte nel caso passaporti e minaccia processi quasi immediati. La paura si diffonde: le squadre rischiano forti penalizzazioni che comprometterebbero la corsa per lo scudetto e la qualificazione alle coppe europee. L?unica salvezza è anticipare la decisione sullo status dei giocatori extracomunitari in Italia. Galliani acuisce la pressione e a ruota lo seguono Moratti, Sensi e Cragnotti. Il tempo sembra volare e ad aprile si parla già di modifica della norma, che puntualmente arriva il 4 maggio 2001:

Stranieri liberi, da subito. Niente più limiti da oggi (con i due anticipi) e da domani, con Juve-Roma. È caduta a sole sei giornate dalla fine del campionato la norma sugli extracomunitari: prima nell?elenco ufficiale se ne potevano inserire soltanto 3
). Ora no, la Corte Federale ha stabilito che l?articolo 40, comma 7, delle Noif, è ?radicalmente illegittimo? e introduceva ?indebite restrizioni?. I 67 extracomunitari sono equiparati quindi ai comunitari. Favorito chi ne ha cinque, di ?extra?, e possibilmente buoni (vedi soprattutto Roma, Milan e Parma). Sfavorito chi ne ha di meno (vedi Juve,
La Corte Federale ha accolto il reclamo di Inter, Milan, Lazio, Vicenza, Sampdoria e Udinese e dei loro giocatori extracomunitari
Ci sono state pressioni: qualche club avrebbe preferito aspettare. Altri ora sono infuriati perché le regole sono state cambiate, stravolte, in corso di stagione. Il commissario Figc, e presidente del Coni, Petrucci ieri è stato a lungo riunito, preoccupato per questa sentenza, ma nulla ha potuto dare anche di fronte alle proteste: non poteva certo opporsi ad una decisione della Corte Costituzionale del calcio
Notare i nomi di due componenti della Corte Costituzionale: Ugo Longo, futuro presidente della Lazio e Sandulli, protagonista come presidente di Corte Federale nella farsa di Calciopoli)
Lo scandalo è servito: a sole sei giornate dalla fine del campionato vengono cambiate le carte in tavola. Le squadre che hanno rispettato le regole, scegliendo di non tesserare extracomunitari, rimangono con un pugno di mosche. È una sproporzione inaccettabile che vede la sua più spietata applicazione due giorni dopo la modifica della norma: a Torino è in programma lo scontro diretto tra le Juventus e Roma. I giallorossi, beneficiando del nuovo regolamento, schierano gli ex-extracomunitari Assunçao e Nakata. Il giapponese, segna il gol del 2-1 (la Roma perdeva 2-0) e propizia il pareggio, al 90?, con un tiro da fuori area che viene insaccato da Montella dopo la respinta di Van der Sar.
La porcheria è sotto gli occhi di tutti ma non c?è nulla da fare perché nessuno ha più intenzione di rischiare con alle porte le sentenze sui passaporti.

Ecco un articolo del Guardian, quotidiano inglese, dell?8 maggio 2001:

Su le mani chi pensava che una delle leggi fondamentali dello sport era che non si potevano cambiare le regole nel bel mezzo del gioco? Incredibile ma gli stregoni al comando del calcio italiano lo hanno appena fatto. Grazie ad un ricorso alla Corte Federale da parte di alcuni club (e abbiamo visto quali), ora le squadre di serie A possono schierare quanti non comunitari desiderano. E con effetto immediato. L?Italia, che aveva già le regole più permissive d?Europa al riguardo, ora ha fatto carta straccia di tutto. Ma c?è di più: nonostante il regolamento fosse rimasto invariato per tre anni, i giudici hanno imposto il cambiamento con effetto immediato, senza nemmeno aspettare le cinque settimane che mancano alla fine della stagione. ?È una follia?afferma Sergio Campana, capo dell?Associazione Calciatori, ?e ha alterato il campionato?. Gli avvocati ora si fregano le mani: squadre come Inter e Milan stavano per fare i conti con penalizzazioni fino a sei punti. La Corte Federale ha bloccato i processi delle cinque società coinvolte e nessuno sa quando per quanto tempo. È probabile che si deciderà per l?unificazione dei procedimenti disciplinari una volta terminata la stagione agonistica e, alla luce del nuovo regolamento, le eventuali penalità saranno enormemente minori.

che bella cupola che c'era nel 2001, Moggi ha rubacchiato tutto sin dall'83 dal gol di turone pure se nn stava alla Juve :-))

vergogna :hoho
7672317
2000/2001LE REGOLE SI CAMBIANO IN CORSA : Il campionato 2000/01 vede un entusiasmante testa a testa tra Roma e Juventus per la...
Discussione
23/01/2008 18.03.40
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
MARCO4EVERINTER MARCO4EVERINTER 23/01/2008 ore 18.08.50
segnala

(Nessuno)RE: ammazza che bella cupola ( 2001) ahuahu

VoGlioLinTeRinB ha scritto:
2000/2001
LE REGOLE SI CAMBIANO IN CORSA :
Il campionato 2000/01 vede un entusiasmante testa a testa tra Roma e Juventus per la conquista del titolo.
Nell?aprile 2000, con il caso Veron, scoppia la grana passaporti. In pochi mesi lo scandalo si allarga a macchia d?olio, coinvolgendo anche altre squadre di serie A, tra cui la Roma, l?Inter e il Milan.
La questione passaporti rischia di rivelarsi un affare troppo complicato per queste società che vedono all?orizzonte l?eventualità di una penalizzazione in classifica.
La questione è delicatissima e va risolta al più presto: il primo a muovere passi concreti è l?amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani, il quale propone di parificare i calciatori ai lavoratori normali residenti nella comunità europea. Si tirano in ballo questioni etiche e morali
Se ne parla in Federazione ma i saggi che vi lavorano sono quasi tutti concordi nell?aspettare la fine del campionato prima di prendere qualsiasi decisione in merito. D?altra parte non si può falsare un torneo, cambiando le regole in corsa.

In primavera però arriva la svolta : il Procuratore Federale emette i deferimenti per le società coinvolte nel caso passaporti e minaccia processi quasi immediati. La paura si diffonde: le squadre rischiano forti penalizzazioni che comprometterebbero la corsa per lo scudetto e la qualificazione alle coppe europee. L?unica salvezza è anticipare la decisione sullo status dei giocatori extracomunitari in Italia. Galliani acuisce la pressione e a ruota lo seguono Moratti, Sensi e Cragnotti. Il tempo sembra volare e ad aprile si parla già di modifica della norma, che puntualmente arriva il 4 maggio 2001:

Stranieri liberi, da subito. Niente più limiti da oggi (con i due anticipi) e da domani, con Juve-Roma. È caduta a sole sei giornate dalla fine del campionato la norma sugli extracomunitari: prima nell?elenco ufficiale se ne potevano inserire soltanto 3
). Ora no, la Corte Federale ha stabilito che l?articolo 40, comma 7, delle Noif, è ?radicalmente illegittimo? e introduceva ?indebite restrizioni?. I 67 extracomunitari sono equiparati quindi ai comunitari. Favorito chi ne ha cinque, di ?extra?, e possibilmente buoni (vedi soprattutto Roma, Milan e Parma). Sfavorito chi ne ha di meno (vedi Juve,
La Corte Federale ha accolto il reclamo di Inter, Milan, Lazio, Vicenza, Sampdoria e Udinese e dei loro giocatori extracomunitari
Ci sono state pressioni: qualche club avrebbe preferito aspettare. Altri ora sono infuriati perché le regole sono state cambiate, stravolte, in corso di stagione. Il commissario Figc, e presidente del Coni, Petrucci ieri è stato a lungo riunito, preoccupato per questa sentenza, ma nulla ha potuto dare anche di fronte alle proteste: non poteva certo opporsi ad una decisione della Corte Costituzionale del calcio
Notare i nomi di due componenti della Corte Costituzionale: Ugo Longo, futuro presidente della Lazio e Sandulli, protagonista come presidente di Corte Federale nella farsa di Calciopoli)
Lo scandalo è servito: a sole sei giornate dalla fine del campionato vengono cambiate le carte in tavola. Le squadre che hanno rispettato le regole, scegliendo di non tesserare extracomunitari, rimangono con un pugno di mosche. È una sproporzione inaccettabile che vede la sua più spietata applicazione due giorni dopo la modifica della norma: a Torino è in programma lo scontro diretto tra le Juventus e Roma. I giallorossi, beneficiando del nuovo regolamento, schierano gli ex-extracomunitari Assunçao e Nakata. Il giapponese, segna il gol del 2-1 (la Roma perdeva 2-0) e propizia il pareggio, al 90?, con un tiro da fuori area che viene insaccato da Montella dopo la respinta di Van der Sar.
La porcheria è sotto gli occhi di tutti ma non c?è nulla da fare perché nessuno ha più intenzione di rischiare con alle porte le sentenze sui passaporti.

Ecco un articolo del Guardian, quotidiano inglese, dell?8 maggio 2001:

Su le mani chi pensava che una delle leggi fondamentali dello sport era che non si potevano cambiare le regole nel bel mezzo del gioco? Incredibile ma gli stregoni al comando del calcio italiano lo hanno appena fatto. Grazie ad un ricorso alla Corte Federale da parte di alcuni club (e abbiamo visto quali), ora le squadre di serie A possono schierare quanti non comunitari desiderano. E con effetto immediato. L?Italia, che aveva già le regole più permissive d?Europa al riguardo, ora ha fatto carta straccia di tutto. Ma c?è di più: nonostante il regolamento fosse rimasto invariato per tre anni, i giudici hanno imposto il cambiamento con effetto immediato, senza nemmeno aspettare le cinque settimane che mancano alla fine della stagione. ?È una follia?afferma Sergio Campana, capo dell?Associazione Calciatori, ?e ha alterato il campionato?. Gli avvocati ora si fregano le mani: squadre come Inter e Milan stavano per fare i conti con penalizzazioni fino a sei punti. La Corte Federale ha bloccato i processi delle cinque società coinvolte e nessuno sa quando per quanto tempo. È probabile che si deciderà per l?unificazione dei procedimenti disciplinari una volta terminata la stagione agonistica e, alla luce del nuovo regolamento, le eventuali penalità saranno enormemente minori.

che bella cupola che c'era nel 2001, Moggi ha rubacchiato tutto sin dall'83 dal gol di turone pure se nn stava alla Juve :-))

vergogna :hoho
no prima di moggi ci pensava l'avvocato in persona a rubare........:hoho e devo dire ke al contrario del mafioso don luciano rubava con eleganza daltra parte la classe non è acqua:haha sai forse farselo mettere in culo dall'avvocato non era nemmeno tanto male visto ke usava la vasellina:many
VoGlioLinTeRinB VoGlioLinTeRinB 23/01/2008 ore 18.15.07 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: ammazza che bella cupola ( 2001) ahuahu

"no prima di moggi ci pensava l'avvocato in persona a rubare........:hoho e devo dire ke al contrario del mafioso don luciano rubava con eleganza daltra parte la classe non è acqua:haha sai forse farselo mettere in culo dall'avvocato non era nemmeno tanto male visto ke usava la vasellina"

ma che cazzo c'entra ma l'hai letto il post :hoho pe na volta che parla più della roma che dell'inter :-)) :hohosoffoco :hoho
MARCO4EVERINTER MARCO4EVERINTER 23/01/2008 ore 18.19.37
segnala

(Nessuno)RE: ammazza che bella cupola ( 2001) ahuahu

VoGlioLinTeRinB ha scritto:
"no prima di moggi ci pensava l'avvocato in persona a rubare........:hoho e devo dire ke al contrario del mafioso don luciano rubava con eleganza daltra parte la classe non è acqua:haha sai forse farselo mettere in culo dall'avvocato non era nemmeno tanto male visto ke usava la vasellina"

ma che cazzo c'entra ma l'hai letto il post :hoho pe na volta che parla più della roma che dell'inter :-)) :hohosoffoco :hoho
si ma nessuno può dire ke altre squadre rubano perkè in italia la giuve ha la copyright
VoGlioLinTeRinB VoGlioLinTeRinB 23/01/2008 ore 18.27.37 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: ammazza che bella cupola ( 2001) ahuahu

oddio mio :hoho infatti stiamo a vedè la tua squadretta sta a uccide il campionato x meriti propri :hoho rido :hoho
MARCO4EVERINTER MARCO4EVERINTER 23/01/2008 ore 18.33.31
segnala

(Nessuno)RE: ammazza che bella cupola la Juve ( 2001) ahuahua

VoGlioLinTeRinB ha scritto:
oddio mio :hoho infatti stiamo a vedè la tua squadretta sta a uccide il campionato x meriti propri :hoho rido :hoho
be quando una squadra dopo 19 giornate vince 15 volte e pareggia 4 direi ke ammazza il campionato per meriti propi;-)
LottaContinua LottaContinua 23/01/2008 ore 19.00.04
segnala

(Nessuno)RE: ammazza che bella cupola la Juve ( 2001) ahuahua

Mah..io c'ho capito poco e niente delle critiche mosse da MarcoPerSempreInperd :hoho
maistancodi maistancodi 23/01/2008 ore 19.05.05 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: ammazza che bella cupola la Juve ( 2001) ahuahua

MARCO4EVERINTER ha scritto:
VoGlioLinTeRinB ha scritto:
oddio mio :hoho infatti stiamo a vedè la tua squadretta sta a uccide il campionato x meriti propri :hoho rido :hoho
be quando una squadra dopo 19 giornate vince 15 volte e pareggia 4 direi ke ammazza il campionato per meriti propi;-) e degli arbitri aggiungerei
gregoryhouse87 gregoryhouse87 23/01/2008 ore 19.05.16
segnala

(Nessuno)RE: ammazza che bella cupola la Juve ( 2001) ahuahua

si infatti tanto x meriti propri che senza i favori arbitrali stavano dietro alla roma :hoho
maistancodi maistancodi 23/01/2008 ore 19.07.17 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: ammazza che bella cupola la Juve ( 2001) ahuahua

gregoryhouse87 ha scritto:
si infatti tanto x meriti propri che senza i favori arbitrali stavano dietro alla roma :hoho
io da Juventino dico che con arbitri imparziali avremmo roma 1° poi juve e poi (forse) i merdazzurri
VoGlioLinTeRinB VoGlioLinTeRinB 23/01/2008 ore 20.12.09 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: ammazza che bella cupola la Juve ( 2001) ahuahua

LottaContinua ha scritto:
Mah..io c'ho capito poco e niente delle critiche mosse da MarcoPerSempreInperd :hoho

auhauhauha :hoho no sa manco lui ke sta a dì :hoho
vally1987 vally1987 23/01/2008 ore 21.53.36 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: ammazza che bella cupola la Juve ( 2001) ahuahua

MARCO4EVERINTER ha scritto:
VoGlioLinTeRinB ha scritto:
"no prima di moggi ci pensava l'avvocato in persona a rubare........:hoho e devo dire ke al contrario del mafioso don luciano rubava con eleganza daltra parte la classe non è acqua:haha sai forse farselo mettere in culo dall'avvocato non era nemmeno tanto male visto ke usava la vasellina"

ma che cazzo c'entra ma l'hai letto il post :hoho pe na volta che parla più della roma che dell'inter :-)) :hohosoffoco :hoho
si ma nessuno può dire ke altre squadre rubano perkè in italia la giuve ha la copyrightma impara a scrivere!!!!!!! juve nn si scrive guive!!!!!
VoGlioLinTeRinB VoGlioLinTeRinB 23/01/2008 ore 23.47.10 Ultimi messaggi

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.