Calcio

Calcio

Ho la testa nel "pallone": dai campionati italiani a quelli esteri, dalle coppe europee al calciomercato.

JoselitoElGallo 20/07/2008 ore 10.30.16 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)Stig Tøfting


Vi ricordate questo giocatore Danese? Stig Tofting? è stato uno tra i più bravi e duri centrocampisti. Sia fuori che dentro al campo era un duro,una belva e come i giornali sportivi inglesi dicevano "un tagliaerbe".

Per conoscerlo meglio riporto un articolo del 2002:
Attenti, c' è Tofting


Il Bolton si affida al discusso danese che a giugno andrà in carcere Il centrocampista è stato condannato a 4 mesi per rissa Ma il Bolton, a fondo classifica, oggi lo rilancia in campionato LONDRA - Rieccolo, Stig il tagliaerba. The lawnmower. Etichetta immediata, con l' affetto dei fans del Bolton Wanderers per Stig Tofting. Dal 9 febbraio scorso. Debutto in casa, al Reebok Stadium. Bolton 1, West Ham 0. Amore a prima vista, per quel piccoletto a tutto gas, quel cranio rasato a pelo sulla faccia da Bruce Willis del quartiere. The lawnmower, il tagliaerba, perché in 90 minuti copre ogni tratto del campo, da implacabile erpice. Oggi torna. Ore 16, al St. Andrew' s di Birmingham, contro il City. Trasferta dura, per il Bolton schiacciato al fondo della Premier League. Trasferta da duri autentici. Sarà la prima partita della stagione per il pitbull danese. In quella che ormai è la sua ultima stagione inglese. «Ho preso una corazzata tascabile» disse Sam Allardyce, il tecnico del Bolton, dopo aver ingaggiato Tofting dall' Amburgo. Un ingaggio a prezzo stracciato, 400.000 euro. I tedeschi non lo volevano più tra i piedi, dopo i battibecchi in serie con Kurt Jara, l' allenatore. Contratto fino al giugno 2004, adesso è solo fino al giugno 2003. Quando Tofting dovrà andare in galera, a Copenaghen. Quattro mesi, in attesa di appello. Un appello che probabilmente gli ridurrà la sentenza, ma non gli toglierà il carcere. Colpa del precedente, Aarhus 1999: Tofting trova da ridire con un ragazzo di 24 anni, in un ristorante della sua città natale. Con quel cognome che suggerisce antenati vichinghi autentici, non riesce a controllarsi. L' altro finisce male. Il giudice decreta 20 giorni di cella. Ma concede la condizionale. I ristoranti scatenano il vichingo. La sera del 23 giugno 2002 c' è festa grande al Café Ketchup, che a dispetto del nome da hamburgheria è uno dei posti più trendy di Copenaghen. Raduno di reduci dal Mondiale, dove la Danimarca ha fatto scordare il fiasco di Euro 2000 (tre batoste su tre) passando agli ottavi, dove però ha lasciato il campo all' Inghilterra, 3-0 a Niigata il 15 giugno. Al Café Ketchup ci sono altri nove nazionali, la serata è offerta dalla federazione. Allegria. Troppa per un locale tanto fico. I camerieri chiedono a Tofting e compagnia, che cantano a squarciagola, di abbassare il volume. Interviene il direttore del locale, il vichingo carica, gli spacca la fronte con una testata. Un altro si fa sotto, per calmarlo. Botte anche per lui. La rissa continua in strada. Arriva la polizia. Tofting viene portato in commissariato, una notte in guardina. Quando esce, cerca di accomodare tutto con le scuse, ufficiali e profonde. Ma il direttore è finito in ospedale, per farsi suturare la fronte. Il processo è inevitabile, come la condanna. Il Bolton decide di non cacciarlo via subito. Non prima dell' appello. Non prima dell' estate. C' è bisogno di tutti, per evitare la retrocessione. «No regrets». Nessun rimpianto. Un tatuaggio sul petto, tra altri tatuaggi, il motto del vichingo. Ha superato ben altre crisi, nella vita. Come quando, a 13 anni, tornò a casa dall' allenamento in uno scenario horror: i cadaveri della madre e del padre, in un lago di sangue. Lui aveva ucciso lei e si era tolto la vita. Una tragedia che Tofting, diventato l' idolo dell' AGF di Aarhus dopo aver fatto il manovratore di carrelli elevatori, era riuscito a far dimenticare. A tenere nascosta ai tre figli, 12, 8 e 7 anni. Fino al 1° giugno. Mentre La Danimarca batteva l' Uruguay a Ulsan, nell' esordio mondiale, la rivista gossip «Se eg Hoer» sbatteva tutto in prima pagina. Tofting e gli altri sapevano già da alcuni giorni del piano perverso. Dichiarazioni di solidarietà, di condanna al rotocalco. Il vichingo ha risposto a modo suo, cancellando Recoba dal match. Il direttore della rivista è stato licenziato. E in Danimarca Tofting è più popolare che mai. Non con le autorità: il suo sogno è aprire un ristorante ad Aarhus, ma il sindaco continuava a negargli al licenza. Perché Tofting, in passato, ha frequentato assiduamente gli Hell' s Angels locali. Va pazzo per le moto. Il vichingo è stato sul punto di presentarsi candidato, indipendente, per battere il sindaco ostile alle urne. Alla fine gli hanno fatto cambiare idea. Ma la gente non ha rieletto il nemico di Tofting. Giancarlo Galavotti Pugni, botte e risse anche fuori dal campo: ovvero quando i protagonisti del mondo del pallone finiscono in tribunale. Quella di Tofting non è una storia isolata, ma la ripetizione di alcune vicende che hanno scosso il calcio inglese TOFTING Stig Tofting è nato ad Aarhus (Danimarca) il 14 agosto 1969. Centrocampista, alto 1,76, pesa 76 kg. Sposato con Bettina, tre figli. Orfano a 13 anni, quando il padre uccide la madre e si suicida. I club Nell' 88 comincia a giocare nell' AGF Aarhus. Dopo 95 presenze nell' AGF, nel dicembre ' 93 passa all' Odense (12 gare). Nel dicembre ' 94 firma per l' Amburgo. Ma torna all' AGF dopo 8 partite. 1997: ceduto al Duisburg, gioca 69 incontri (4 gol). Nel ' 99 è condannato a 20 giorni di carcere per aggressione e ingiurie ad Aarhus. Nel 2000 torna all' Amburgo: 48 partite, 2 gol, 7 presenze in Champions. L' 8-2-2002 è acquistato dal Bolton Wanderers per 400.000 euro. La Nazionale Nel ' 93 debutta in Nazionale (30 gennaio) contro gli Usa a Tampa, Arizona (2-2). Nel ' 98 è nella rosa della Danimarca al Mondiale di Francia. Nel 2002 partecipa al Mondiale nippo-coreano e lo 0-3 con l' Inghilterra a Niigata è la sua ultima partita. Lascia dopo 41 presenze (2 gol).
7773062
Vi ricordate questo giocatore Danese? Stig Tofting? è stato uno tra i più bravi e duri centrocampisti. Sia fuori che dentro al...
Discussione
20/07/2008 10.30.16
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.