Calcio

Calcio

Ho la testa nel "pallone": dai campionati italiani a quelli esteri, dalle coppe europee al calciomercato.

cajon cajon 31/08/2008 ore 22.10.42
segnala

(Nessuno)VOI NON SIETE NA-PO-LE-TA-NI!


Siamo stanchi di sentire che "il napoletano" è incivile, violento, irrispettoso di leggi e autorità. Siamo stufi di ascoltare certi commenti al tg e di leggere magistrali lezioni di vita sui quotidiani. NOI NAPOLETANI proviamo ribrezzo nel vedere immagini apocalittiche, nel registrare numeri di feriti e di armi sequestrate. NOI NAPOLETANI abbiamo un enorme senso civico, nella vita di tutti i giorni come allo stadio, frustrato sistematicamente da una gruppo tanto piccolo, quanto fastidioso di delinquenti, teppisti che approfittano di momenti colmi di nobili valori come manifestazioni sportive, politiche, sociali, per dare sfogo alla loro incapacità di essere UOMINI.



Il tifoso, quello vero, esce di casa indossando i colori della maglia con cui in campo, solo in campo, "lottano" i propri beniamini; non abiti scuri, cappucci e passamontagna. Il supporter nelle mani stringe una bandiera, una sciarpa, le mani dei suoi figli che ne condividono la più grande passione; non pietre, coltelli o armi di altro genere. Il "fedelissimo" sottoscrive l'abbonamento per assistere ad uno spettacolo incitando la sua squadra ed ha il "diritto" di criticare nel suo piccolo le scelte della società in quanto parte, anche se indiretta, del patrimonio sociale; non ha la presunzione di poter accedere allo stadio senza biglietto, non alimenta l'odio con cori razzisti, non crea disordini con fumogeni e petardi. Il violento non può lamentarsi della gestione, poichè il suo riprovevole agire non solo non arricchisce la società, ma la depaupera di milioni di euro con multe e squalifiche del campo.


Chi ha giudizio non si fida dell'anagrafe. L'UOMO, QUELLO VERO, capisce che "diverso" non è chi nasce in un altro luogo. I NAPOLETANI, QUELLI VERI, si dissociano da chi cerca di gettare fango sulla comunità cui appartengono e gli gridano in coro: "VOI NON SIETE NA-PO-LE-TA-NI!".
ReyMysterio1984 ReyMysterio1984 31/08/2008 ore 22.11.49
segnala

(Nessuno)RE: VOI NON SIETE NA-PO-LE-TA-NI!

Mi inchino :inchino
TtiFoSaNaPoLeTaNaA TtiFoSaNaPoLeTaNaA 31/08/2008 ore 22.21.09 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: VOI NON SIETE NA-PO-LE-TA-NI!

A cajon che il 31/08/2008 22.10.42 ha scritto:

Siamo stanchi di sentire che "il napoletano" è incivile, violento, irrispettoso di leggi e autorità. Siamo stufi di ascoltare certi commenti al tg e di leggere magistrali lezioni di vita sui quotidiani. NOI NAPOLETANI proviamo ribrezzo nel vedere immagini apocalittiche, nel registrare numeri di feriti e di armi sequestrate. NOI NAPOLETANI abbiamo un enorme senso civico, nella vita di tutti i giorni come allo stadio, frustrato sistematicamente da una gruppo tanto piccolo, quanto fastidioso di delinquenti, teppisti che approfittano di momenti colmi di nobili valori come manifestazioni sportive, politiche, sociali, per dare sfogo alla loro incapacità di essere UOMINI.



Il tifoso, quello vero, esce di casa indossando i colori della maglia con cui in campo, solo in campo, "lottano" i propri beniamini; non abiti scuri, cappucci e passamontagna. Il supporter nelle mani stringe una bandiera, una sciarpa, le mani dei suoi figli che ne condividono la più grande passione; non pietre, coltelli o armi di altro genere. Il "fedelissimo" sottoscrive l'abbonamento per assistere ad uno spettacolo incitando la sua squadra ed ha il "diritto" di criticare nel suo piccolo le scelte della società in quanto parte, anche se indiretta, del patrimonio sociale; non ha la presunzione di poter accedere allo stadio senza biglietto , non alimenta l'odio con cori razzisti, non crea disordini con fumogeni e petardi. Il violento non può lamentarsi della gestione, poichè il suo riprovevole agire non solo non arricchisce la società, ma la depaupera di milioni di euro con multe e squalifiche del campo.


Chi ha giudizio non si fida dell'anagrafe. L'UOMO, QUELLO VERO, capisce che "diverso" non è chi nasce in un altro luogo. I NAPOLETANI, QUELLI VERI, si dissociano da chi cerca di gettare fango sulla comunità cui appartengono e gli gridano in coro: "VOI NON SIETE NA-PO-LE-TA-NI!".

Rispondo: Pienamente d'accordo....Nn posso ke quotare ogni singola parola...:-)


rossella74 rossella74 31/08/2008 ore 23.01.17 Ultimi messaggi
nickbency nickbency 31/08/2008 ore 23.05.53
segnala

(Nessuno)RE: VOI NON SIETE NA-PO-LE-TA-NI!

quoto in tutto
LUCASPARROW85 LUCASPARROW85 31/08/2008 ore 23.07.44 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: VOI NON SIETE NA-PO-LE-TA-NI!


bravo!!!! ma nn eri tu ke volevi a pijare a bastonate mezza italia?
mime13 mime13 31/08/2008 ore 23.09.57 Ultimi messaggi
RAVE147 RAVE147 31/08/2008 ore 23.22.28
segnala

(Nessuno)RE: VOI NON SIETE NA-PO-LE-TA-NI!

io sn napoletano,ciò nonostante nn appoggio quello che dici...ci sn napoletani e napoletani quelli di cui tu parli sn in una netta minoranza la realtà dei fatti purtroppo è ben diversa,sbaglia xò ki ci discrimina a prescindere considerando "feccia" tutti coloro ke sn nati a napoli....
alexxxya alexxxya 31/08/2008 ore 23.59.32 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: VOI NON SIETE NA-PO-LE-TA-NI!

congratulazioni...bel post....e quoto al massimo  da NAPOLETANA!!! ;-)
cajon cajon 01/09/2008 ore 00.04.40
segnala

(Nessuno)RE: VOI NON SIETE NA-PO-LE-TA-NI!

A LUCASPARROW85 che il 31/08/2008 23.07.44 ha scritto:

bravo!!!! ma nn eri tu ke volevi a pijare a bastonate mezza italia?

Rispondo: io ??

parli di me ??

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.