Calcio

Calcio

Ho la testa nel "pallone": dai campionati italiani a quelli esteri, dalle coppe europee al calciomercato.

Moderatore
eheheheheh 19/12/2009 ore 17.00.47 Ultimi messaggi
segnala

Divertitolo sapevate che..

Pairetto è diventato maestro di etica sportiva?:hoho:hoho:hoho

Sorpresa e sconcerto. L’ex designatore arbitrale Pier­luigi Pairetto, scontata la squa­lifica di 30 mesi per lo scanda­lo del calcio, è il nuovo osservatore degli arbitri del co­mitato interregionale Piemon­te- Valle d’Aosta. Insegnerà le regole (di gioco, e non solo) ai giovani fischietti.

All’Aia, in piena autonomia, la restaurazione dunque conti­nua. E diversi arbitri e guardali­nee (Dondarini, Rocchi, Fo­schetti e Griselli) sono in attivi­tà nonostante la richiesta di condanna per «frode sportiva» chiesta dalla Procura di Napo­li.

Ma del rientro di Pairetto che ne pensano i vertici Aia e Federcalcio? Rin­tracciato telefonicamente, il presidente degli arbitri Marcel­lo Nicchi è persino sorpreso dalle domande su Pairetto ma­estro arbitrale. «Che c’è di sor­prendente.. Pai­retto è nei ranghi del comitato regionale Piemonte-Valle d’Ao­sta (scontata la squalifica) e co­me tale è stato scelto come os­servatore».

Diverso invece il punto di vista del presidente federale Abete, che per i bene infor­mati è furibondo: «Il sistema normativo non è stato violato? È un problema di oppor­tunità etica e politica. Che ne penso? Lo dirò a Nicchi».

Dal palazzo federa­le di via Allegri trapela che il caso Pairetto è un altro passo falso della gestione Nicchi.

maestro di etica:hoho la notizia si commenta da sola:hoho
7983598
Pairetto è diventato maestro di etica sportiva?:hoho:hoho:hoho Sorpresa e sconcerto. L’ex designatore arbitrale Pier­luigi...
Discussione
19/12/2009 17.00.47
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
Albatros.1 Albatros.1 19/12/2009 ore 17.02.22 Ultimi messaggi
Ombra.BG Ombra.BG 19/12/2009 ore 17.05.35
segnala

(Nessuno)RE: lo sapevate che..

Pairetto sta all'etica come la peperonata alle 6 di mattina... :hoho:hoho

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.