Calcio

Calcio

Ho la testa nel "pallone": dai campionati italiani a quelli esteri, dalle coppe europee al calciomercato.

Child.InTime 16/06/2010 ore 12.47.42 Ultimi messaggi
segnala

DivertitoEriksson si ribella contro il pallone

Eriksson guida la rivolta
contro il pallone
Il tecnico della Costa d'Avorio vuole un summit mondiale tra tecnici e giocatori per chiedere l'abolizione dello Jabulani: "Rende inutilmente la vità più difficile ai portieri"
dal corrispondente ENRICO FRANCESCHINI

Eriksson guida la rivolta contro il pallone
LONDRA - Dagli al pallone. L'idea della Fifa e della Adidas di lanciare un nuovo tipo di palla ai mondiali in Sud Africa ha suscitato fin da subito critiche, dubbi e preoccupazioni, ma dopo il primo turno di partite sta creando una vera e propria sollevazione generale. Sven-Goran Eriksson, l'ex-allenatore della Lazio e (ai mondiali del 2006) dell'Inghilterra, che ora allena, convocato apposta per i mondiali appena qualche mese fa, la Costa d'Avorio di Didier Drogba, ha preso la parola a nome di tutti e lanciato un appello a convocare un "summit di allenatori e giocatori" per discutere il Jabulani, questo il nome dato al controverso nuovo pallone, e per vedere se si può fare qualcosa. "Rende la vita più difficile ai portieri in un modo che è assolutamente non necessario", accusa il tecnico svedese.

Parole che molti numeri uno condividono, dopo la "papera" di Robert Green che è costata un gol e una vittoria sfumata alla nazionale inglese e incidenti analoghi ad altri portieri. David James, il portiere (per il momento) di riserva dell'Inghilterra, la definisce "orrenda". Gianluigi Buffon e Mark Schwarzer, guardiani della rete di Italia e Australia, l'hanno descritta come "imprevedibile", riporta stamani il quotidiano Guardian di Londra, che è stato il primo a riprendere con ampio risalto l'iniziativa di Eriksson.

"Posso capire perfettamente perché i portieri sono scontenti e credo che le autorità debbano adare loro ascolto", dice l'allenatore della Costa d'Avorio al Guardian. "Penso che il problema vada affrontato e discusso. Giocatori, allenatori e forse in particolare i portieri dovrebbero riunirsi per parlarne. In modo particolare sono convinto che occorra ascoltare il punto di vista dei portieri, perché questa palla non fa certo loro alcun favore".

Accusato di essere difficile da controllare, di ricevere uno strano effetto, di rimbalzare in modo irregolare, il Jabulani sarebbe dovuto essere, nelle intenzioni della Adidas e forse della Fifa, uno strumento per rendere più spettacolari i mondiali, aumentando i gol e favorendo gli attaccanti. Ma secondo alcuni sta finendo per falsare l'equilibrio del gioco. Certi gol non sarebbero tanto colpa dei portieri, quanto colpa di un pallone che va dove gli pare.

Alla proposta di Eriksson sembrerebbe favorevole anche Fabio Capello. Secondo iundiscrezioni riportate dal Daily Mail, l'allenatore dell'Inghilterra, in privato, è stato molto più critico del pallone che della "papera" di Green nella gara contro gli Usa. Capello sarebbe inoltre arrabbiato perché la sua squadra ha avuto meno tempo di allenarsi con il Jabulani rispetto ad altre nazionali, come la Germania. Perché? Come mai? C'è forse un giallo o un complotto dietro il pallone più pazzo che si sia mai visto? Anche per questo l'allenatore friulano si è rifiutato di scartare Green per la seconda partita dell'Inghilterra. Indifferente alle critiche della stampa inglese, secondo la quale è sbagliato tenere i portieri fino all'ultimo nell'incertezza su chi giocherà, Capello ha deciso di annunciare chi sarà il titolare per il secondo match soltanto poche ore prima dell'inizio.

Polemiche sul Jabulani a parte, i giornali di Londra riportano che Eriksson è contentissimo del suo nuovo ruolo alla guida della Costa d'Avorio. "I giocatori sono sempre sorridenti, è un piacere allenarli", dice lo svedese, che non sembra avere alcun rimpianto dell'Inghilterra né alcuna invidia nei riguardi di Capello. "Mi diverto di più a questi mondiali che a quelli di quattro anni fa", afferma Eriksson, con uno dei tipici sorrisetti con cui lascia intendere che potrebbe dire molto di più sull'argomento.

(16 giugno 2010)

:hoho
8035035
Eriksson guida la rivolta contro il pallone Il tecnico della Costa d'Avorio vuole un summit mondiale tra tecnici e giocatori per...
Discussione
16/06/2010 12.47.42
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
Mr.Frizz Mr.Frizz 16/06/2010 ore 14.59.29
segnala

(Nessuno)RE: Eriksson si ribella contro il pallone

rivoglio i palloni in cuoio degli anni 40 :-))
Child.InTime Child.InTime 16/06/2010 ore 15.09.03 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Eriksson si ribella contro il pallone

@ Mr.Frizz: ma anche quelli con gli esagoni, erano pesantissimi :hoho

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.