Calcio

Calcio

Ho la testa nel "pallone": dai campionati italiani a quelli esteri, dalle coppe europee al calciomercato.

bud1975 bud1975 16/06/2011 ore 10.53.12
segnala

(Nessuno)RE: Il mercato del napoli nuova puntata

gianni64.NA scrive:
penso che oltre ad inler,


inler non è un campione... inoltre sul piano caratteriale è tutto da verificare.
E' un ottimo giocatore.
A centrocampo un campione è marcos senna, oppure pirlo.
XBluewhiteX XBluewhiteX 16/06/2011 ore 11.16.55 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Il mercato del napoli nuova puntata

campioni non ne arriveranno quindi mettiamoci l'anima in pace
gianni64.NA gianni64.NA 16/06/2011 ore 12.55.00
segnala

(Nessuno)RE: Il mercato del napoli nuova puntata

XBluewhiteX scrive:
mpioni non ne arriveranno quindi mettiamoci l'anima in pace

ma qualche campione già c'è in squadra, si devono prendere alternative valide.
bud1975 bud1975 16/06/2011 ore 15.39.49
segnala

(Nessuno)RE: Il mercato del napoli nuova puntata

XBluewhiteX scrive:
campioni non ne arriveranno


chi lo ha detto? de laurentiis ha in tasca quasi 100 milioni di euri più ancora i soldi di quagliarella, mai spesi.
bud1975 bud1975 16/06/2011 ore 16.03.06
segnala

(Nessuno)RE: Il mercato del napoli nuova puntata

stai zitto e compra... parli troppo! 8-)

De Laurentiis: “tifosi, state calmi! stiamo lavorando per voi”
Aurelio De Laurentiis, presidente della SSC Napoli, è intervenuto ai microfoni di Marte Sport Live sulle frequenze di Radio Marte. Vari gli argomenti toccati. Stasera i giovanissimi del Napoli tentano il colpaccio ‘scudetto’: “ Per scaramanzia non sono andato quando ha vinto la Berretti, quindi non andrò neanche stasera a guardare la partita. Non voglio far distrarre i ragazzi, perché ottenere questo scudetto sarebbe importante.

C’è molto da lavorare, stiamo inventando nuove persone che possano operare con Santoro e aumentare di più il tiro nella quantità e soprattutto nella qualità. Il vivaio è importantissimo e ci tengo molto proprio per le cose che ho sempre detto”. Stadio S. Paolo: “Ci sono molti lavori da fare. Ci sarà un sopralluogo al S. Paolo e ci restano solo 40 giorni di tempo, in quanto nel mese di agosto è sempre difficile operare in tal senso.

Da oggi pomeriggio si procederà. Il sindaco è stato straordinario perché ci ha messo a disposizione un tavolo per l’organizzazione delle attività già da lunedì prossimo. C’è bisogno di molta manutenzione, decidere nei prossimi anni come smontare e sostituire tutto quello che è stato aggiunto all’impianto e che ne destabilizza la struttura e l’acustica. Io sono pronto a provvedere, insieme al Comune voglio lavorare in modo sereno e preciso.

Dopo i primi sette anni, credo che nei prossimi sette si riesca a dare la luce ad una città che ne ha bisogno. Il settore ospiti deve essere distribuito in modo differente. Stiamo scoprendo regole e regolette anche finte, dettate dal calcio italiano ma non in modo equo per tutti. Ieri ne ho parlato in Lega, bisogna discutere di problematiche importanti. Io noto che in molti miei colleghi non si sia ancora radicata l’idea che il club sia una società per azioni.

Si è sempre in ritardo, nessuno ha mai la forza di dire “basta”, si elimina tutto quello che non funziona e si crea ciò che potrebbe funzionare con una Commissione Permanente che decida di fare ciò. Perché una cosa che non funziona deve restare per trent’anni? Noi rispetto all’Europa non siamo in grado di avere una certa capacità di gestione e così non si va bene. Io mi sono stancato di senti dire “Non si può fare”, con quale autorità, con quale autorevolezza? Della stupidità? Vedremo cmq di fare tanti conteggi, furbi, lupi e pecore.

Io farò le mie valutazioni una volta che saranno state prese determinate decisioni, e stavolta non farò sconti a nessuno. Se mi dovessero convincere che ha prevalso la coscienza associativa sugli individualismi mi ricrederò e farò un passo indietro. Bisogna convivere nella stessa associazione in comunione prospettica. La Lega deve capire in modo comune che on si può depauperare una ricchezza importante come il calcio.

I grandi club devono avere la possibilità di essere competitivi in Europa. La Lega deve preoccuparsi di darsi una struttura. Ancora non si è individuata la ripartizione dei ruoli, non si è ancora deciso il ‘riparatore di risorse’. Io ho valide alternative ma c’è bisogno che ci sia alla base una struttura valida per l’Europa. Ripeto che ci vuole una struttura di persone che creino i presupposti per una modernizzazione del calcio italiano e renderlo competitivo nel mondo.

Se bisogna litigare per dividerci un tozzo di pane, vuol dire che non si è capito niente”. Il mercato: “Il mercato è fino al 31 agosto. Io leggo sui giornali indiscrezioni che non rispondono al vero. Credo che gli unici due quotidiani che meritino rispetto siano i pezzi di Giordano del ‘ Corriere dello Sport’ e la ‘Repubblica’, per il resto ho letto un teatrino di divertimento. Probabilmente abbiamo dei nemici o incoscienti che ci lavorano contro.

Io mi sono imposto di essere il paladino di questa società che non dovrà mai più retrocedere, quindi preferisco non leggerli più i giornali in merito a stipendi, ingaggi e quant’altro”. Inler: “Ora è rientrato Bigon da una piccola salutare vacanza. Lasciateci lavorare, credo che si farà bene per il Napoli solo lavorando con discrezione e riservatezza, in tranquillità. E’ più difficile ingaggiare degli attori che dei calciatori.

Nel calcio è come se ci fossero attori di nuova generazione. Come gli attori accettano contratti di vario tipo, ci sono anche dei calciatori che accettano una squadra per varie motivazioni. Ricordiamo che un calciatore non è determinante per il successo di una squadra, al contrario di un attore per un film”. Eto’o via dall’Inter: “Secondo me comandano i contratti, se fa comodo al club neroazzurro prendere un calciatore – futuro Eto’ – che prende un ingaggio minore devono giudicarlo i dirigenti della società”.

Lamela: “Lamela è un’idea non matura. Volevo solo valutarne le qualità, anche perché la prospetticità è molto importante. Io terrò sempre un occhio aperto sul mondo per prendere giovani e parcheggiarli all’inizio altrove, ma sto lavorando per una ‘cantera’ che produca anche di suo piccoli talenti nei prossimi anni. Il nostro Napoli deve continuare nella sua crescita continua e costante”. Un saluto ai tifosi: “Un grande saluto ai supporters azzurri. State calmi perché stiamo lavorando per voi”.

bud1975 bud1975 16/06/2011 ore 16.04.09
segnala

(Nessuno)RE: Il mercato del napoli nuova puntata

rinaudo sarà prezioso, senz'altro farà meglio di quel poveraccio di cribari. 8-)

Giovedì 16/06/2011
Rinaudo: 'Torno a Napoli più motivato di prima!'

A Radio Crc nella trasmissione "Si gonfia la rete" di Raffaele Auriemma è intervenuto Leandro Rinaudo, difensore della Juventus prossimo al ritorno a Napoli: "Sto continuando a lavorare per il mio programma di recupero, spero di stare bene presto. Sono contentissimo di tornare a Napoli, adesso il mio unico pensiero però è quello di stare bene.

Il 16 luglio sarò già in ritiro con la squadra azzurra, a Napoli sto bene ed ho tanti amici. Inoltre il club azzurro sta diventando sempre più competitivo. Tutto l'ambiente vuole risultati ancora più importanti, la società è in crescita e non si accontenta. Pazienza è andato via da Napoli per giocare a Torino con la Juve.

E' un mio caro amico, infatti gli ho lasciato casa mia a Torino e probabilmente andrà ad abitare lì. La Juventus è un grande club, al di là di tutto. Michele si troverà sicuramente bene e spero farà bene come ha fatto a Napoli. Pazienza sarebbe rimasto volentieri nella squadra di Mazzarri ma comunque è andato in un club importante.

Il Napoli è una squadra forte ma non sarà semplice ripetere il campionato di quest'anno perché le altre squadre si stanno organizzando bene, in primis la Juventus e la Roma. Ma ogni campionato ha una storia a sé ed il Napoli si sta affermando bene sul mercato, quindi ha la voglia e l'entusiasmo per fare bene.

Non ho sentito Campagnaro ma sicuramente ha vissuto un'esperienza non facile da smaltire. Quando vai a intaccare la vita di alte persone senza dubbio hai rimorsi che ti accompagneranno per sempre. Spero che Hugo possa uscire presto da questa brutta situazione. Il primo anno ho fatto un po' fatica ad integrarmi nel Napoli, adesso con l'esperienza che mi sono portato dietro ho un voglia immensa di giocare e dimostrare il mio valore, torno più motivato di prima.

E' normale che un calciatore abbia momenti particolarmente entusiasmanti e altri meno, ma io ho sempre cercato di dare il massimo. Ora sto riprendendo a divertirmi, dopo aver passato un anno davvero triste e brutto. Ho fatto un buon tagliando, adesso sto bene e sto lavorando giorno dopo giorno ottenendo i risultati. Devo impegnarmi ancora per arrivare in forma perfetta al ritiro, ma lo farò perché ci tengo a fare bella figura col Napoli". areanapoli.
bud1975 bud1975 16/06/2011 ore 16.07.22
segnala

(Nessuno)RE: Il mercato del napoli nuova puntata

bravo allora fai come maradona: lui ogni anno minacciava di andarsene se ferlaino non comprava grandi giocatori: arrivarono giordano, bagni, garella, de napoli poi renica, alemao, carnevale, crippa e.... careca.
Minaccia il presidente di andartene se non compra campioni al napoli: questo ha sempre fatto maradona per amore di napoli, dei napoletani e del napoli.
8-)

Giovedì 16/06/2011 15.42
Cavani, l'agente: 'Vuole vincere lo Scudetto con il Napoli'

Claudio Anellucci, agente di Edinson Cavani, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio Goal, ecco quanto evidenziato:

"L'Uruguay credo possa essere la vera sorpresa della Copa America, è una squadra anagraficamente giovane, ma già con molta esperienza. A novembre è stata ufficializzata l'amichevole tra Italia e Uruguay, sarà una partita bellissima, speriamo si giochi al San Paolo".

Il Napoli è sembrato molto vicino all'acquisto di Iturbe la scorsa estate, ma la trattativa non andò in porto: "Il discorso su Iturbe è molto complesso. E' un giocatore giovane ma che ancora deve esplodere del tutto. Il Napoli tuttavia sembra essere molto vigile sul mercato mondiale. Alvarez è uno dei giocatori più seguiti dal Napoli, è un giocatore che ha grandi potenzialità , così come Erick Lamela, un vero e proprio fenomeno, personalmente, lo portereisubito al Napoli".

Sul futuro di Cavani: "L'obiettivo di Cavani è vincere il campionato o qualcosa di più importante, non esiste un giocatore che giochi al calcio per perdere". napolipress.
rubentus rubentus 16/06/2011 ore 16.20.58 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Il mercato del napoli nuova puntata

bud1975 scrive:
A centrocampo un campione è marcos senna, oppure pirlo.

quando stava al milan era un pippone, ora che e andato alla rube e un campione..... hihihih ke soggetto ke sei hihihihihih
bud1975 bud1975 16/06/2011 ore 16.28.22
segnala

(Nessuno)RE: Il mercato del napoli nuova puntata

rubentus scrive:
quando stava al milan era un pippone, ora che e andato alla rube e un campione..... hihihih ke soggetto ke sei hihihihihih


ma che dici?

era l'unico centrocampista del milan che non era un macellaio...
ora sono rimasti solo macellai e nonno seedorf... :haha

ambrosini, gattuso, boateng, flamini... consorzio di macellai rossoneri... (uno è travestito da pescivendolo).

il referendum contro berlusconi ti sta finendo di fottere la testa... l'italia odia berlusconi , odia i berluschini ed odia il milan. :-))

8-)
rubentus rubentus 16/06/2011 ore 16.41.53 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Il mercato del napoli nuova puntata

statistiche 2010/2011 : totale falli milan 369 totale falli napoli 374 ... informati prima di dire chi e macellaio

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.