Calcio

Calcio

Ho la testa nel "pallone": dai campionati italiani a quelli esteri, dalle coppe europee al calciomercato.

KioKen 08/10/2015 ore 17.53.41 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)Differenze sostanziali..

Kovacic: "Con Mancini non c'era rapporto, nè positivo nè negativo, non sono sicuro che lui mi volesse in squadra... Non so cosa abbia pensato quando sono andato via, a me non ha detto nulla... Comunque sono stato felice di partire, perchè non so lì come sarebbe andata a finire.
Sono venuto al Real dall'Inter, dove non ci giocavamo niente, ad un club che lotta per vincere tutto e ha una mentalità 'super'. Si punta a tutti i trofei, non ci si stanca mai"


Morata:
"E' vero che le carte dicono che potrei tornare a Madrid, tuttavia certe cose vanno oltre le clausole e devono fare i conti con la felicità di una persona e io alla Juve sto bene.
Se vinciamo la finale di san siro, torno a Torino a piedi.
"
8351523
Kovacic: "Con Mancini non c'era rapporto, nè positivo nè negativo, non sono sicuro che lui mi volesse in squadra... Non so cosa...
Discussione
08/10/2015 17.53.41
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
bouree1951 bouree1951 08/10/2015 ore 18.01.10
segnala

DivertitoRE: Differenze sostanziali..

@KioKen : Vuoi mettere? Vincere con una squadretta e' tutta un'altra cosa. Scherzo...comunque Morata ha ragione.
80GALAXY 80GALAXY 08/10/2015 ore 18.18.32
segnala

(Nessuno)RE: Differenze sostanziali..

@bouree1951 : NON SI SCHERZA CON LA FELICITA' DI UN GIOCATORE ... SE FELICE ... TANTA FELICITA'
4L3.centenary 4L3.centenary 08/10/2015 ore 18.24.12 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Differenze sostanziali..

@KioKen : bhe c'è da dire che Kovacic si è lamentato che Mancini volesse cambiare il suo modo di giocare... che lui è un centrocampista...

peccato che tra Mazzarri e Mancini sia stato messo in tutte le posizioni possibili ed inimmaginabili a centrocampo senza mai essere incisivo UNA e che sia stata UNA VOLTA... meglio che sia partito... per lui e per le tasche dell'Inter
18934470
@KioKen : bhe c'è da dire che Kovacic si è lamentato che Mancini volesse cambiare il suo modo di giocare... che lui è un...
Risposta
08/10/2015 18.24.12
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
bouree1951 bouree1951 08/10/2015 ore 20.47.19
segnala

DivertitoRE: Differenze sostanziali..

@4L3.centenary scrive:
bhe c'è da dire che Kovacic
L'unica cosa buona che ha fatto l'inter e quella di aver rifilato un pacco al Real.
topopigro68 topopigro68 08/10/2015 ore 21.33.13 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Differenze sostanziali..

gioca nel real fa benissimo a dire così....magari l'anno prossimo lo scaricano in un'altra squadra e dirà che al real non lo capivano......d'altronde al real non è andata mai giù che glielo avevamo soffiato anni prima e diciamo si sono tolti lo sfizio di prenderlo
80GALAXY 80GALAXY 09/10/2015 ore 08.46.34
segnala

(Nessuno)RE: Differenze sostanziali..

@topopigro68 scrive:
gioca nel real fa benissimo a dire così....magari l'anno prossimo lo scaricano in un'altra squadra e dirà che al real non lo capivano..

ANCHE NEL CALCIO ESISTONO I LECCAPIEDI E MERCENARI ... IL CALCIO E' PIENO DI CALCIATORI CHE LASCIANDO IL CLUB DI APPARTENENZA HANNO SPARLATO SIA DEL CLUB CHE DEI COMPAGNI DI SQUADRA ... UN ESEMPIO E' ZLATAN IBRAHIMOVIC ... CHE NELLA SUA AUTOBIOGRAFIA NON FA SCONTI
Cgb.Spender Cgb.Spender 09/10/2015 ore 13.30.25 Ultimi messaggi
80GALAXY 80GALAXY 09/10/2015 ore 13.32.32
segnala

(Nessuno)RE: Differenze sostanziali..

@Cgb.Spender scrive:
Direi soprattutto

HAI LETTO IL PASSAGGIO DELL'AUTOBIOGRAFIA DI ZLATAN IBRAHIMOVIC?
80GALAXY 80GALAXY 09/10/2015 ore 14.50.16
segnala

(Nessuno)RE: Differenze sostanziali..

Fra Ibrahimovic e Chiellini, una volta compagni di squadra alla Juventus, l'amicizia sembra evaporata da quando l'attaccante ha lasciato il club bianconero, retrocesso in B per i fatti di Calciopoli, per approdare all'Inter. E' lo stesso Ibrahimovic, nella propria autobiografia "Io, Ibra" a raccontare un episodio che spiega bene come fra i due i rapporti siano tutt'altro che idilliaci.

"Ricordo Giorgio Chiellini, per esempio, con cui eravamo stati compagni alla Juve - ha scritto Ibrahimovic - Quando io ero all'Inter ci trovammo a giocare da avversari e allora lui mi stava sempre addosso: «Avanti, su, non è più come prima, o no?».

Cercava continuamente di provocarmi, e a un certo punto mi fece un tackle da dietro, la cosa più vigliacca, perché non puoi vedere l'avversario che arriva. Caddi e mi feci male, molto male. Ma non dissi niente. In situazioni del genere non parlo. Penso: 'Al prossimo scontro, gliela rendo... E dopo non starà in piedi per un pezzo'".

"E' così che mi comporto - scrive ancora Ibra - Per cui no, io non sono il tipo che parla a vuoto, piuttosto esplodo come una bomba nel corpo a corpo. Ma quella volta con Chiellini non si creò più nessuna occasione durante la partita, e così dopo il fischio di chiusura lo raggiunsi, lo presi per la testa e me lo trascinai dietro come un cane disobbediente. Lui si spaventò, glielo lessi in faccia. «Volevi la rissa, e adesso perché te la fai sotto?» sibilai, e poi mi avviai tranquillo verso gli spogliatoi".


DAL WEB

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.