Circolo Letterario

Circolo Letterario

La "vecchia" bacheca Circolo Letterario si è trasferita qui!

Passioneinibita Passioneinibita 31/10/2008 ore 07.41.07
segnala

(Nessuno)RE: Gli Italiani e il loro distorto senso dell'erotismo.E' un fatto culturale.

A esterela che il 31/10/2008 1.51.01 ha scritto:

Più conosco gli Italiani,più noto il loro (della stragrande maggioranza di loro,diciamo un buon 90%) distorto -volgare- senso dell'erotismo, della trasgressione , che si ferma, e raggiunge il suo apice con Pierino che tocca il culo alla maestra. questo è evidenziato da tante cose tipiche solo dell'Italia, i panettoni di natale (i 2,3 film alla vanzina, tipo vacanze di natale, che ogni anno sono primi al box office) i calendari porno che oramai tutte le ditte regalano a natale ,talmente volgari da essere fatti con prostitute di strada, fuori dell'italia le ditte regalano penne, notes, ecc, in italia foro di prostitute. Questo d sicuramente ha un retaggio nel passato, 700 anni di oscurantismo religioso hanno il loro peso, la mancanza di una letteratura aperta. una scuola ove è tuttora tabù dire che il manzoni era un pedofilo (per capire l'autore sarebbe fondamenale conoscere la sua vita) tante  cose da lui scritte si vedrebbero sotto un'altra luce. la mancanza nella letteratura italiana di un testo tipo All'ombra delle fanciulle in fiore. la mancanza di un Wilde. ecco il postulato da cosa è stato creato. Chiaramente secondo me.

Rispondo: 

Il popolo Italico è cosi dal tempo dei Romani, da noi la corruzione è un fatto patologico ci conviviamo da più di 2000 anni alla luce del sole, inoltre siamo un popolo clientelare ecc però in passato ha dominato l'Europa fino in Romania. Per quanto riguarda il cosidetto oscurantismo religioso è stato solo un freno "inibitorio" altrimenti avremo fatto di peggio. Quindi la volgarizzazione dell'erotismo è un fatto consequenziale voluto e incrementato anche e sopratutto dalle donne italiane con la loro mania di possessione (vedi mammoni di oggi). Pero tutto sommato abbiamo agito nel bene e nel male...

Ia tua nazione per cosa si è contraddistinta?  Passioneinibita
esterela esterela 31/10/2008 ore 09.39.57 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Gli Italiani e il loro distorto senso dell'erotismo.E' un fatto culturale.

A Materialism.Idealism che il 31/10/2008 2.22.07 ha scritto:

Più conosco gli Italiani,più noto il loro (della stragrande maggioranza di loro,diciamo un buon 90%) distorto -volgare- senso dell'erotismo, della trasgressione , che si ferma, e raggiunge il suo apice con Pierino che tocca il culo alla maestra. questo è evidenziato da tante cose tipiche solo dell'Italia, i panettoni di natale (i 2,3 film alla vanzina, tipo vacanze di natale, che ogni anno sono primi al box office) i calendari porno che oramai tutte le ditte regalano a natale ,talmente volgari da essere fatti con prostitute di strada, fuori dell'italia le ditte regalano penne, notes, ecc, in italia foro di prostitute. Questo d sicuramente ha un retaggio nel passato, 700 anni di oscurantismo religioso hanno il loro peso, la mancanza di una letteratura aperta. una scuola ove è tuttora tabù dire che il manzoni era un pedofilo (per capire l'autore sarebbe fondamenale conoscere la sua vita) tante cose da lui scritte si vedrebbero sotto un'altra luce. la mancanza nella letteratura italiana di un testo tipo All'ombra delle fanciulle in fiore. la mancanza di un Wilde. ecco il postulato da cosa è stato creato. Chiaramente secondo me.
Rispondo: e tornatene al tuo paese allora. Vieni qui e hai il coraggio di criticare una terra non tua? Vergognati. Dai paesi dai quali vieni se dici una parola contro al governo ti mettono in galera.

Noi italiani possiamo criticare l'Italia perchè è la nostra terra, non tu.

Tu dovresti leccare la terra di questo Paese.







Rispondo: IGNORANTE !!! NON E' UNA CRITICA, E' UNA CONSTATAZIONE DI FATTO. POI DETTO DA TEW CHE SEI SESSOFOBICO, (DIREI UN VERGINE DEDITO ALL'ONANISMO) IN TAL ARGOMENTO HA IL SUO PESO.
esterela esterela 31/10/2008 ore 09.46.27 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Gli Italiani e il loro distorto senso dell'erotismo.E' un fatto culturale.

A Materialism.Idealism che il 31/10/2008 3.49.43 ha scritto:

Più conosco gli Italiani,più noto il loro (della stragrande maggioranza di loro,diciamo un buon 90%) distorto -volgare- senso dell'erotismo, della trasgressione , che si ferma, e raggiunge il suo apice con Pierino che tocca il culo alla maestra. questo è evidenziato da tante cose tipiche solo dell'Italia, i panettoni di natale (i 2,3 film alla vanzina, tipo vacanze di natale, che ogni anno sono primi al box office) i calendari porno che oramai tutte le ditte regalano a natale ,talmente volgari da essere fatti con prostitute di strada, fuori dell'italia le ditte regalano penne, notes, ecc, in italia foro di prostitute. Questo d sicuramente ha un retaggio nel passato, 700 anni di oscurantismo religioso hanno il loro peso, la mancanza di una letteratura aperta. una scuola ove è tuttora tabù dire che il manzoni era un pedofilo (per capire l'autore sarebbe fondamenale conoscere la sua vita) tante cose da lui scritte si vedrebbero sotto un'altra luce. la mancanza nella letteratura italiana di un testo tipo All'ombra delle fanciulle in fiore. la mancanza di un Wilde. ecco il postulato da cosa è stato creato. Chiaramente secondo me.
Rispondo: dato che sei così intelligente da fare grandi statistiche e fare lezioni di Storia e Letteratura, perchè non dici qualcosa sul Post "Cassirer: sostanza e funzione"?

:fuma



Rispondo:

si ,si ,certo ; la sostanza delle tue azioni da tarato sessuale (si nota benissimo questa carenza) è in funzione alle tue (NON) esperienze sessuali, ossia alla ua verginità senile
esterela esterela 31/10/2008 ore 09.52.35 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Gli Italiani e il loro distorto senso dell'erotismo.E' un fatto culturale.

A Passioneinibita che il 31/10/2008 7.41.07 ha scritto:
A esterela che il 31/10/2008 1.51.01 ha scritto:

Più conosco gli Italiani,più noto il loro (della stragrande maggioranza di loro,diciamo un buon 90%) distorto -volgare- senso dell'erotismo, della trasgressione , che si ferma, e raggiunge il suo apice con Pierino che tocca il culo alla maestra. questo è evidenziato da tante cose tipiche solo dell'Italia, i panettoni di natale (i 2,3 film alla vanzina, tipo vacanze di natale, che ogni anno sono primi al box office) i calendari porno che oramai tutte le ditte regalano a natale ,talmente volgari da essere fatti con prostitute di strada, fuori dell'italia le ditte regalano penne, notes, ecc, in italia foro di prostitute. Questo d sicuramente ha un retaggio nel passato, 700 anni di oscurantismo religioso hanno il loro peso, la mancanza di una letteratura aperta. una scuola ove è tuttora tabù dire che il manzoni era un pedofilo (per capire l'autore sarebbe fondamenale conoscere la sua vita) tante cose da lui scritte si vedrebbero sotto un'altra luce. la mancanza nella letteratura italiana di un testo tipo All'ombra delle fanciulle in fiore. la mancanza di un Wilde. ecco il postulato da cosa è stato creato. Chiaramente secondo me.

Rispondo:

Il popolo Italico è cosi dal tempo dei Romani, da noi la corruzione è un fatto patologico ci conviviamo da più di 2000 anni alla luce del sole, inoltre siamo un popolo clientelare ecc però in passato ha dominato l'Europa fino in Romania. Per quanto riguarda il cosidetto oscurantismo religioso è stato solo un freno "inibitorio" altrimenti avremo fatto di peggio. Quindi la volgarizzazione dell'erotismo è un fatto consequenziale voluto e incrementato anche e sopratutto dalle donne italiane con la loro mania di possessione (vedi mammoni di oggi). Pero tutto sommato abbiamo agito nel bene e nel male...

Ia tua nazione per cosa si è contraddistinta? Passioneinibita

Rispondo:

la mia ? ossia quella a cui culturalmente mi riconisco, da 90 anni ha vinto il 34% dei nobel ,la percentuale sale al 67 % se si considerano solo le materie scientifiche, in italia 7 su 19 ,non e poco, siamo piu inteligenti
Passioneinibita Passioneinibita 31/10/2008 ore 11.09.37
segnala

(Nessuno)RE: Gli Italiani e il loro distorto senso dell'erotismo.E' un fatto culturale.

L'intelligenza non si misura dai nobel, per questo è sufficente avere più fondi per la ricerca e toglierla  agli incapaci. Quanto affermo è testimoniato dalla fuga dei cervelli in nazioni meno corrotte dell'italia.  poi non capisco la tua patria è un pò equivoca la cosa de "dove culturalmente più mi riconosco"  Se  uno/a si riconosce in un ideale significa che viene da dove quell'ideale è assente.. correggimi se sbaglio....  Tutti vorremo idealmente vivere dove l'ideale è il più bello possibile.. salvo poi non fare nulla per realizzare questo ideale.. aspettando che "qualcunaltro" lo faccia per noi. Però già il fatto che vivi e lavori in Italia dimostra che tutto sommato non è male questo paese.. ovviamente non è il massimo però la realtà è questa e con questa ci dobbiamo convivere che piaccia o non piaccia.  Il resto verrà livellato dalla crisi economica in atto.. quindi non saprei dove stà il paese ideale dove vivere:Passioneinibita
astioke astioke 31/10/2008 ore 13.23.32 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Gli Italiani e il loro distorto senso dell'erotismo.E' un fatto culturale.

per esterela:
si abbiamo avuto un oscurantismo religioso e quindi? vero non abbiamo avuto wilde , ma abbiamo giordano bruno ... comunque il percorso storico del nostro paese é sempre stato affiancato nel bene e nel male dalla presenza della "chiesa",solo che in genere per lanciare provocazioni basse si evidenzia solo il peggio di un paese che è gia' abbastanza fratturato in se';
(sinceramente son piu' contenta che nel mio paese ci sia stato un giordano bruno che non un oscar wilde )
astioke astioke 31/10/2008 ore 14.11.48 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Gli Italiani e il loro distorto senso dell'erotismo.E' un fatto culturale.

"la mia ? ossia quella a cui culturalmente mi riconisco, da 90 anni ha vinto il 34% dei nobel ,la percentuale sale al 67 % se si considerano solo le materie scientifiche, in italia 7 su 19 ,non e poco, siamo piu inteligenti "

RISPONDO: siete piu' inteLLigenti... beh dalla tua affermazione sufficientemente stupida non si direbbe...
Stai attenta a cio' che dici perchè con le tue convinzioni potresti abbassare il quoziente intellettivo medio nazionale e credo non gioverebbe al tuo paese :)
SweetHeart1 SweetHeart1 31/10/2008 ore 14.22.28 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Gli Italiani e il loro distorto senso dell'erotismo.E' un fatto culturale.

A esterela che il 31/10/2008 1.51.01 ha scritto:

Più conosco gli Italiani,più noto il loro (della stragrande maggioranza di loro,diciamo un buon 90%) distorto -volgare- senso dell'erotismo, della trasgressione , che si ferma, e raggiunge il suo apice con Pierino che tocca il culo alla maestra. questo è evidenziato da tante cose tipiche solo dell'Italia, i panettoni di natale (i 2,3 film alla vanzina, tipo vacanze di natale, che ogni anno sono primi al box office) i calendari porno che oramai tutte le ditte regalano a natale ,talmente volgari da essere fatti con prostitute di strada, fuori dell'italia le ditte regalano penne, notes, ecc, in italia foro di prostitute. Questo d sicuramente ha un retaggio nel passato, 700 anni di oscurantismo religioso hanno il loro peso, la mancanza di una letteratura aperta. una scuola ove è tuttora tabù dire che il manzoni era un pedofilo (per capire l'autore sarebbe fondamenale conoscere la sua vita) tante cose da lui scritte si vedrebbero sotto un'altra luce. la mancanza nella letteratura italiana di un testo tipo All'ombra delle fanciulle in fiore. la mancanza di un Wilde. ecco il postulato da cosa è stato creato. Chiaramente secondo me.

Rispondo: Scusami... premettendoche non ce l'ho assolutamente con te, ma sei partita così bene e sei scaduta poi con un attacco singolo (partenza a razzo, arrivo a...). il marchese De Sade ti dice nulla? la poetessa Saffo, non è la sorella di Leopardi... (eppure delle lesbiche si parla ancora in senso dispregiativo, lo stesso termine"lesbica"viene visto non come identificativo, ma tutt'altro) sono semplici esempi, che riportati ai giorni nostri, autori contemporanei come il D'Annunzio e le sue perversioni o altri ancora (che non cito per non allungare il brodo!) hanno dato un'altra connotazione ed un'altra identità a tutto il seguito che strascichiamo noi... Wilde era omosessuale ed è stato persino incarcerato per questo (era sposato fra le altre cose), ma non c'entra... è evidente che non hai seguito precedenti discussioni in cui si parlava del considerare la donna come un oggetto e non per altro; grossa mano a questo pensiero barbaramente maschilista è stata data dalla pubblicità e da tutti quei richiami subliminali legati alla donna... "Così è, se vi pare"!!!

Sunshine1988 Sunshine1988 31/10/2008 ore 14.36.35
segnala

(Nessuno)RE: Gli Italiani e il loro distorto senso dell'erotismo.E' un fatto culturale.

Oddio, vi prego, non ricominciamo con affermazioni di superiorità intelletiva su base razziale... Questo dibattito può essere interessante, non roviniamolo così! Riguardo all'affermazione iniziale, secondo me Esterela in buona parte ha ragione, anche se esempi di volgarità estrema si ritrovano anche all'estero... Prendi, ad esempio, Epic Movie o uno a caso degli Scary Movie e vedrai che, al confronto, molte scene dei film di Boldi sembrano raffinatissime. Per quanto riguarda la questione dei calendari, invece, considera che spesso le donne che li fanno hanno 'fama' solo locale e che quindi, stando in Italia, ignori magari un'attrice svedese che si è fatta ritrarre nuda. D'altra parte l'essere stati sotto il controllo della Chiesa, se per certi versi è stato un bene, di certo ha contribuito a creare una mentalità bigotta che lascia intravedere incredibili volgarità. Comunque, di artisti di ogni tipo che hanno saputo uscire dagli schemi in maniera forte, lasciando il segno, ce ne sono stati diversi... Se uno si prendesse la briga, ad esempio, di leggere le lettere che leopardi scriveva al cugino scoprirebbe molte cose...
SweetHeart1 SweetHeart1 31/10/2008 ore 14.54.23 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Gli Italiani e il loro distorto senso dell'erotismo.E' un fatto culturale.

A Sunshine1988 che il 31/10/2008 14.36.35 ha scritto:
Oddio, vi prego, non ricominciamo con affermazioni di superiorità intelletiva su base razziale... Questo dibattito può essere interessante, non roviniamolo così! Riguardo all'affermazione iniziale, secondo me Esterela in buona parte ha ragione, anche se esempi di volgarità estrema si ritrovano anche all'estero... Prendi, ad esempio, Epic Movie o uno a caso degli Scary Movie e vedrai che, al confronto, molte scene dei film di Boldi sembrano raffinatissime. Per quanto riguarda la questione dei calendari, invece, considera che spesso le donne che li fanno hanno 'fama' solo locale e che quindi, stando in Italia, ignori magari un'attrice svedese che si è fatta ritrarre nuda. D'altra parte l'essere stati sotto il controllo della Chiesa, se per certi versi è stato un bene, di certo ha contribuito a creare una mentalità bigotta che lascia intravedere incredibili volgarità. Comunque, di artisti di ogni tipo che hanno saputo uscire dagli schemi in maniera forte, lasciando il segno, ce ne sono stati diversi... Se uno si prendesse la briga, ad esempio, di leggere le lettere che leopardi scriveva al cugino scoprirebbe molte cose...

Rispondo: meno male che ogni tanto qualche bella notizia non alla mèrce di tutti... ma perchè interrogarsi sull'esistenza dei cinepanettoni??? o del perchè le ragazze facciano i calendari... ci sono i soldi, dietro tutto. perchè la Canalis si sarebbe fatta per breve tempo le storie con Muccino? guarda caso da li a poco è uscito un film con lei... che grandi novità! la chiesa oggigiorno è fine a se stessa, vi siete mai chiesti come mai hanno accettato il preservativo??? non se li fila + nessuno... per troppo tempo hanno intasato la mente contadina ed analfabeta, che ora non sanno + che pesci prendere... lunga è la strada, stretta è la via... dite 'a vostra, ma è megli'à mia!!! in simpatia.


Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.