Circolo Letterario

Circolo Letterario

La "vecchia" bacheca Circolo Letterario si è trasferita qui!

claudia.conti 14/11/2008 ore 12.27.29 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)La Camera manda avanti il DDL anti-blog


Definizione di prodotto editoriale).

1. Ai fini della presente legge, per prodotto editoriale si intende qualsiasi prodotto contraddistinto da finalitÓ di informazione, di formazione, di divulgazione o di intrattenimento e destinato alla pubblicazione, quali che siano la forma nella quale esso Ŕ realizzato e il mezzo con il quale esso viene diffuso.

Qualsiasi blog rientra in questa definizione.


Assegnata alla commissione Cultura della Camera una nuova proposta di legge che obbliga molti blog a iscriversi al registro dei comunicatori ed estende ad essi i reati a mezzo stampa.
7838628
Definizione di prodotto editoriale).1. Ai fini della presente legge, per prodotto editoriale si intende qualsiasi prodotto...
Discussione
14/11/2008 12.27.29
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
Materialism.Idealism Materialism.Idealism 14/11/2008 ore 12.40.07 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Camera manda avanti il DDL anti-blog

A claudia.conti che il 14/11/2008 12.27.29 ha scritto:

Definizione di prodotto editoriale).

1. Ai fini della presente legge, per prodotto editoriale si intende qualsiasi prodotto contraddistinto da finalitÓ di informazione, di formazione, di divulgazione o di intrattenimento e destinato alla pubblicazione, quali che siano la forma nella quale esso Ŕ realizzato e il mezzo con il quale esso viene diffuso.

Qualsiasi blog rientra in questa definizione.


Assegnata alla commissione Cultura della Camera una nuova proposta di legge che obbliga molti blog a iscriversi al registro dei comunicatori ed estende ad essi i reati a mezzo stampa.

Rispondo: sono degli idioti. Quanto ce ne renderemo conto tutti qualcosa cambierÓ, nel frattempo subiremo solo le angherie di un governo ridicolo.
Mercoledi Mercoledi 14/11/2008 ore 14.56.06 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Camera manda avanti il DDL anti-blog


Tempo di regime.

Il disegno di legge Ŕ pura censura, Ŕ incostituzionale e liberticida. L'Italia versa in uno stagnante periodo di regressione sociale; il profilo gestionale governativo sembra voler rassomigliare sempre pi¨ e sempre pi¨ pericolosamente alle volontÓ censorie della corea del nord, della birmania e della cina.

Siamo d'accordo. ma la novitÓ dove sta?

La Cina redirige il traffico degli utenti attraverso i propri server, imponendo arbitrari blocchi preventivi nei confronti di fonti di informazione ritenute dal governo immorali. La turchia censura i siti web, senza neppure formalizzarsi pi¨ del necessario, propinando semplicemente all'utente che tenta di accedere a blogspot una pagina d'errore, senza alcuna delucidazione a riguardo. Che altro? All'ordine del giorno la censura americana, che tenta in ogni modo, pi¨ o meno ortodosso, di edulcorare i messaggi subliminali di cui manifesti cinematografici o spot televisivi si fanno portatori. Come la Spagna d'altronde, che dal canto suo vieta i cartelloni pubblicitari provocatori affissi sulle fiancate delle marquesinas. O l'Inghilterra che in vista di un'esibizione da palcoscenico impone al chitarrista dei led zeppelin la rivisitazione di un verso di una delle sue canzoni, perchŔ carico di allusioni sessuali.



Ed il belpaese immacolato? vi domanderete. Che c'entra?

Anche l'italia fa la sua parte, signori miei. Se volessimo metterci a discorrere di episodi di censura trasversali ad epoche, realtÓ e contesti differenti, l'Italia non ne uscirebbe illesa,ne incolpevole. Ed il recente episodio di manifesta volontÓ di censurare i blogs (perchŔ diciamocela tutta, panegirici apparte, Ŕ un espediente censorio bello e buono) Ŕ soltanto l'ultimo anello di una catena secolare, atavica, ahimŔ radicatissima. Vorrei citare il documentario di Gianni MinÓ sul comandante Marcos, censurato dalle tv italiane; o ancora il taglio clandestino di 50 mt di pellicola del colossal riso amaro; la censura di svariate canzoni a contenuto impegnato, bocciate senza diritto di replica in sede dei vari ed eventuali festival nazionali; la candeggiatura politica di un cult del genere gangster movie, prodotto americano dell'america roosveltiana del new deal, volta ad anestetizzarne il messaggio (all'epoca l'america era bollata come demoplutocrazia di cui diffidare, perci˛ gli italiani hanno pensato bene di prevenire, piuttosto che contaminare il candido mercato nazionale); sino a giungere alle pi¨ blande censure di talune scene di nudo piuttosto che altre (con che criterio ci˛ avvenga lo scopriremo solo vivendo).



L'italia, da sempre vetrina impietosa di perbenismi ed ipocrisie si Ŕ macchiata e non in poche occasioni di episodi di censura. Con questo, condivido pienamente la contestazione al profilo gestionale dell'attuale governo (per caritÓ, sim 'nguaiat) ma ahimŔ, ritengo il problema (preesistente e a monte) sia semplicemente stato riecheggiato dall'ascesa dell'attuale governo; ritengo inoltre non basteranno militanze attive o manifestazioni in piazza per sradicare dalle fondamenta un'affezione che affligge l'italia da tempo immemore. Corsi e ricorsi storici che hanno costretto il paese in ginocchio, alimentando ed accelerando il decorso di una malattia purtroppo giÓ giunta allo stato terminale.


SweetHeart1 SweetHeart1 14/11/2008 ore 17.28.49 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Camera manda avanti il DDL anti-blog

A claudia.conti che il 14/11/2008 12.27.29 ha scritto:

Definizione di prodotto editoriale).

1. Ai fini della presente legge, per prodotto editoriale si intende qualsiasi prodotto contraddistinto da finalitÓ di informazione, di formazione, di divulgazione o di intrattenimento e destinato alla pubblicazione, quali che siano la forma nella quale esso Ŕ realizzato e il mezzo con il quale esso viene diffuso.

Qualsiasi blog rientra in questa definizione.


Assegnata alla commissione Cultura della Camera una nuova proposta di legge che obbliga molti blog a iscriversi al registro dei comunicatori ed estende ad essi i reati a mezzo stampa.

Rispondo: che bello! la mia Ŕ un'espressione di felicitÓ assoluta... un passo avanti verso la fine della libertÓ di parola, un altro verso i canali obbligatori, una corsa all'indietro per la formazione di menti libere! grazie governo "democratico" la democrazia dei burattini di piombo... tutto il resto Ŕ noia, non ho detto gioia... ma noia noia noia, maledetta noia :batacanta
Maria.Teresa Maria.Teresa 14/11/2008 ore 18.06.08 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Camera manda avanti il DDL anti-blog

Quando regna il caos nella materia un p˛ di ordine non fa mai male. :rosa :rosa
SweetHeart1 SweetHeart1 14/11/2008 ore 18.24.09 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Camera manda avanti il DDL anti-blog

A Maria.Teresa che il 14/11/2008 18.06.08 ha scritto:
Quando regna il caos nella materia un p˛ di ordine non fa mai male. :rosa :rosa

Rispondo: solo dal caos germoglia l'ordine... e non l'ho detto io!!! o per lo meno non sono l'unico ad accostarmi al nietzsche!
ilgalante ilgalante 14/11/2008 ore 23.48.35
segnala

(Nessuno)RE: La Camera manda avanti il DDL anti-blog

A claudia.conti che il 14/11/2008 12.27.29 ha scritto:

Definizione di prodotto editoriale).

1. Ai fini della presente legge, per prodotto editoriale si intende qualsiasi prodotto contraddistinto da finalitÓ di informazione, di formazione, di divulgazione o di intrattenimento e destinato alla pubblicazione, quali che siano la forma nella quale esso Ŕ realizzato e il mezzo con il quale esso viene diffuso.

Qualsiasi blog rientra in questa definizione.


Assegnata alla commissione Cultura della Camera una nuova proposta di legge che obbliga molti blog a iscriversi al registro dei comunicatori ed estende ad essi i reati a mezzo stampa.

Rispondo: bisognera cmq fare all'interno della nozione di blog,varie distinzioni..ad es tra blog e siti.NN sono totalmente in disaccordo col decreto,specialmenet se penso a certi blog,che sono tanti,dove si inneggia al suicidio,all'anoressia,al satanismo.Tutte pratiche che(vedere l'inglilterra)hanno gia indotto al suicidio o ridotto in stati vegetativi diversi adolescenti,soprattutto.
ChiCiCredeSiRivede ChiCiCredeSiRivede 15/11/2008 ore 21.33.41 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Camera manda avanti il DDL anti-blog

A SweetHeart1 che il 14/11/2008 17.28.49 ha scritto:
A claudia.conti che il 14/11/2008 12.27.29 ha scritto:

Definizione di prodotto editoriale).

1. Ai fini della presente legge, per prodotto editoriale si intende qualsiasi prodotto contraddistinto da finalitÓ di informazione, di formazione, di divulgazione o di intrattenimento e destinato alla pubblicazione, quali che siano la forma nella quale esso Ŕ realizzato e il mezzo con il quale esso viene diffuso.

Qualsiasi blog rientra in questa definizione.


Assegnata alla commissione Cultura della Camera una nuova proposta di legge che obbliga molti blog a iscriversi al registro dei comunicatori ed estende ad essi i reati a mezzo stampa.

Rispondo: che bello! la mia Ŕ un'espressione di felicitÓ assoluta... un passo avanti verso la fine della libertÓ di parola, un altro verso i canali obbligatori, una corsa all'indietro per la formazione di menti libere! grazie governo "democratico" la democrazia dei burattini di piombo... tutto il resto Ŕ noia, non ho detto gioia... ma noia noia noia, maledetta noia :batacanta

Rispondo: parole sante, vogliono chiudere la bocca all'unico mezzo d'informazione libero, internet. Vogliono limitarci all'informazione di regime..che schifo..

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio Ŕ necessario accedere al sito.