Circolo Letterario

Circolo Letterario

La "vecchia" bacheca Circolo Letterario si è trasferita qui!

nivasio 08/09/2010 ore 13.43.22 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)A.A.Aspiranti scrittori

A.A.Aspiranti scrittori
Navigando in rete è facile imbattersi in blog, forum per aspiranti scrittori. D'altronde ancora non mi è capitato di incontrare qualcuno che non abbia riposto in qualche cassetto un capolavoro sonnecchiante della letteratura, che aspetta solo di venire alla luce. Ed ecco che allora questa pletora di presunti scrittori assalta ogni spazio web disponibile, per rifilarci parole, parole, parole, che non so se definire più sfoghi o peti dell'anima? offesi nel loro genio creativo, riversano come un fiume in piena i loro capolavori respinti dagli editori su internet, parandosi dietro nick stravaganti. Non so ma a volte credo che certi messaggi in bottiglia è bene che non arrivino mai a destinazione. La facilità con cui scrivono questi aspiranti scrittori dà la misura diretta della fatica che si fa a leggerli, laddove invece la fatica, lo sforzo creativo dello scrittore, la cifra del suo stile insomma, si riflette nella piacevolezza della lettura, perchè al lettore interessa il risultato, l'atto finale,(quando c'è) non il travaglio creativo che c'è dietro ogni opera e che riguarda solo l'autore stesso. Sarebbe bene quindi che gli aspiranti scrittori lasciassero riposare più a lungo i loro capolavori nei cassetti, non si sa mai che come il buon vino col tempo possano migliorare!
8053494
A.A.Aspiranti scrittori Navigando in rete è facile imbattersi in blog, forum per aspiranti scrittori. D'altronde ancora non mi è...
Discussione
08/09/2010 13.43.22
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
dioneo73 dioneo73 08/09/2010 ore 13.54.17
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

@Nivasio sottoscrivo e quoto al 100%
darkly.dreaming darkly.dreaming 08/09/2010 ore 15.28.59
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

Chuck Palahniuk vide rifiutarsi dalle case editrici la prima fatica letteraria (Invisible Monsters, ampiamente sopra la media), salvo poi essere pubblicata dopo il successo di Fight Club. Charles Bukowski cominciò a pubblicare in mezza età, dopo aver svolto decine di lavori umili e massacranti. Charles Edward Ives, compositore statunitense, venne praticamente rifiutato dai suoi contemporanei salvo ritrovarsi oggi in tutti i libri di storia della musica. Come sosteneva un noto cantautore, anche dalla merda possono nascere fiori. nessuno comunque ti ha investito della nomina di spalatore. fai come me con la tv, spegnila o cambia canale, è tanto semplice. e democratico. ti dice niente questa parola?
SweetHeart1 SweetHeart1 08/09/2010 ore 20.18.29 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

AAA "inspiranti" scrittori: FATE RIDERE. viene a mancare l'emozione, viene a mancare "il senso" della comunicazione. leggendo molti manoscritti a me commissionati dalla casa editrice con la quale collaboro, ho la possibilità di tastare con mano quest'immondizia cartacea che affolla le scrivanie, e che ben presto arriva a tramutarsi in "liquidità" per le tasche dei nuovi geni della truffa: gli editori. fateci caso: CE come spore sulla corteccia del grande albero di limoni ormai "fracico", morto, della cultura. cretinetti che credono di aver scritto la nuova bibbia, smerciandola come "fonte della saggezza", non accorgendosi, però, di aver scopiazzato o d'ignorare totalmente i ben più illustri predecessori, che hanno trattato esaustivamente i trattati che "loro", spacciano per vangeli... come scrissi qualche giorno fa su anobii: in sintesi, mi sento di consigliare una maggiore attenzione volta alla lettura. si eviterebbe di smerciare dei panettoni a ferragosto! mi spiego: correggendo bozze, ho la possibilità di leggere i nuovi "pionieri" della letteratura... chi copia baricco, chi cita la foto del mio avatar (dostoevskij)... chi storna tratti interi di "volo" storpiandoli e non onorando la citazione... chi va sullo stile moccia, e chi invece ha tanto cuore e poco cervello... VOLETE SAPERE PERCHE'??? PERCHE' CHI PRESUME DI SAPERE, IN REALTA' NON SA UN ACCIDENTE!
poi, pensatela come vi pare... ma chiedetevi quale motivazione allontana sempre più i lettori dalle librerie... un'idea me la sono fatta, ma sinceramente preferisco tenerla per me... come disse pietro l'aretino: lunga è la strada, stretta è la via, dite la vostra, che ho detto la mia!!!
a bien tot
Shangri.Lah Shangri.Lah 08/09/2010 ore 20.19.57 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

@ nivasio:

Io invece pongo un'altra questione:

sono davvero tutte persone che vogliono fare gli scrittori, oppure (magari solo qualche volta), sono semplicemente persone che hanno bisogno di esternare, di raccontare a proprio modo, di concretizzare su carta (o foglio virtuale) pensieri che non riescono a fermare, a cui non riescono a dare un ordine?

Non intendo fare casi specifici, perchè di litigare con qualcuno che non conosco per un qualcosa che non capisco, mi è passata ogni voglia... E' un dubbio che ho da tempo e, visto l'argomento, mi è andato di esporre.

:flower

14875245
@ nivasio: Io invece pongo un'altra questione: sono davvero tutte persone che vogliono fare gli scrittori, oppure (magari solo...
Risposta
08/09/2010 20.19.57
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
archo56 archo56 09/09/2010 ore 13.38.05
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

@Shangri.Lah il fatto è che con una tale pletora di testi il giudizio critico non può che diventare sempre più selettivo e spesso tardivo, per una semplice questione di tempo necessario alle letture. Paradossalmente un rimedio potrebbe venire dal taglio completo dei finanziamenti all'editoria, ma questo sarebbe rischiosissimo è praticamente impraticabile. La gente sovente non fa i conti con le necessità pratiche e dimentica che se si scrivono 1000 libri anziché cento i critici sono sempre quelli e tutt'al più da 10 diventano 11 perché che si pubblichino 1000 libri o cento le entrate non cambiano più di tanto. E sto parlando di libri "pubblicati" da editori. L'ottanta per cento di questi scrittori non vende più di 500 copie, non c'è quindi la possibilità economica e materiale di aumentare proporzionalmente il numero dei critici e degli altri operatori del settore onde il capolavoro sarà sempre più facile che sia scoperto sempre più tardi. Fortunatamente funziona però sempre il passaparola.
darkly.dreaming darkly.dreaming 09/09/2010 ore 13.59.05
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

non capisco perchè si continui a parlare di "capolavori". quanti capolavori vedete in giro? eppure c'è gente come moccia che scrive e guadagna. c'è gente molto più brava, come ammaniti, che scrive e guadagna, ma certo non scrive capolavori. a volte, lo scarto tra il fare qualcosa per i cazzi propri e farla diventare fonte di guadagno e notorietà, sta semplicemente nel riuscire a proporla. i tagli sulla tela di fontana sono in grado tutti di farli. le tele di pollock proprio tutti no, ma quasi. però loro l'hanno fatto e per primi sono riusciti a proporlo al grande pubblico. la componente "fortuna", i tempi giusti, le entrature, l'establishment del momento che sospinge chi gli fa gioco... sono tutte cose che concorrono alla causa. per favore, lasciate stare i capolavori, che quelli ne salta fuori uno ogni cent'anni, e di solito lo sancisce l'unico giudice inattaccabile: il tempo.
Shangri.Lah Shangri.Lah 09/09/2010 ore 20.25.35 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

:-) Mi scuso.

Lo faccio perchè, alla luce dei vostri commenti, mi rendo conto di non aver colto il significato del post originario.

Pensavo si discutesse di persone (dilettanti) che scrivono sul web, nei siti letterari o similari e credevo che venissero viste da Nivasio come 'personaggi in cerca d'editore' (battutona eh? :-))) ).
Non mi permetto di dare giudizi sul panorama editoriale attuale, per il semplice fatto che non leggo così tanto. Se anche arrivassi a leggere 10/20/30 testi pubblicati, trovandoli 'spazzatura', non potrei dire con certezza che i rimanenti 20/30/40 non possano essere capolavori.

Per cui, mi esimo da giudizi specifici.

Concordo sul giudizio negativo di un certo filone, tutto amori e inconsistenza, ma per il resto... taccio.

archo56 archo56 09/09/2010 ore 21.47.39
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

il termine "capolavoro" era chiaramente inteso in senso un poco più allargato, lo so anch'io che i capolavori sono pochi, si può intendere nel senso di un libro degno di restare nella memoria. Quel che ho espresso è un fatto pratico, non un opinione, e che ha delle ovvie conseguenze, che poi la componente fortuna possa giocare un ruolo anche qui, come in tutt'i frangenti della vita umana è implicito, il guaio è semmai che stando così le cose ce ne vuole sempre di più, perché il mercato è imprevedibile e questo mare di mediocrità rende sempre più difficile orientarsi. Ormai personalmente mi contento se un libro mi colpisce, eppure anche in questi ultimi anni ho letto qualche romanzo che se non è un capolavoro almeno si avvicina non poco. Esistono. E c'è gente che li legge. Ogni tanto per curiosità guardo quanto vendono. Non vendono tanto, poche centinaia di copie, talvolta qualche migliaio, ma quando vedo quei numeri sto come Gaber quando guida al crepuscolo sull'aurostrada spegnendo anche la radio, sì, io sto bene, non so perché ma...sto bene.
bruxia bruxia 11/09/2010 ore 03.11.58
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

@ nivasio: non ho letto nessun A MIO PARERE o SECONDO ME nel tuo post, l essere umano in quanto INDIVIDUO si distingue per carattere ,GUSTI e PREFERENZE,che siano alimentari,musicali,o letterari,cio che a te può sembrare spazzatura a me puo sembrare un capolavoro e viceversa...
SweetHeart1 SweetHeart1 11/09/2010 ore 03.37.31 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

giusto bruxia... ad esempio, c'è gente che si eccita se una donna gli caga addosso... bene, proprio bene... consideriamo come "normale" un qualcosa che "normale" non è... bene, proprio bene... ANDATE A FARE IN CULO, VOI E LE VOSTRE STUPIDE LIBERTA' DEL CAZZO... VA BENE LA DEMOCRAZIA, MI STA BENE LA LICEITA' DELLE CAZZATE, MA QUAND'E' TROPPO, E' TROPPO... AVETE AMPIAMENTE DIMOSTRATO CHE PER RIGAR DRITTO NECESSITATE UNA DITTATURA? BENE, E' QUELLO CHE VI MERITATE, ED E' QUELLO CHE BEN PRESTO AVVERRA'... PATETICI. per non aggiungere: imbecilli, idioti, "plagiabili", cretini, stolti, ed altri dispregiativi che ora, nella mia solita sbronza, non mi vengono in mente, per non divenir blasfemo... sappiate una cosa sola: da me, avrete solo dei vaffanculo monumentali.
bruxia bruxia 11/09/2010 ore 11.22.05
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

SweetHeart1 scrive:
giusto bruxia... ad esempio, c'è gente che si eccita se una donna gli caga addosso... bene, proprio bene... consideriamo come "normale" un qualcosa che "normale" non è... bene, proprio bene... ANDATE A FARE IN CULO, VOI E LE VOSTRE STUPIDE LIBERTA' DEL CAZZO... VA BENE LA DEMOCRAZIA, MI STA BENE LA LICEITA' DELLE CAZZATE, MA QUAND'E' TROPPO, E' TROPPO... AVETE AMPIAMENTE DIMOSTRATO CHE PER RIGAR DRITTO NECESSITATE UNA DITTATURA? BENE, E' QUELLO CHE VI MERITATE, ED E' QUELLO CHE BEN PRESTO AVVERRA'... PATETICI. per non aggiungere: imbecilli, idioti, "plagiabili", cretini, stolti, ed altri dispregiativi che ora, nella mia solita sbronza, non mi vengono in mente, per non divenir blasfemo... sappiate una cosa sola: da me, avrete solo dei vaffanculo monumentali.

come ho già scrito...DE GUSTIBUS NO DISPUTANDUM EST...Cè CHI SI ECCITA PURE INSULTANDO GLI ALTRI..NON SO SE POI HAI BISOGNO DI RICEVERLI GLI INSULTI PER ARRIVARE AL ORGASMO...SE DOVESSE SERVIRTI CONTA PURE SU DI ME...PS se il vino ti rende associale lascialo in cantina.
archo56 archo56 11/09/2010 ore 17.32.10
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

@bruxia anche da ubriaco quel che ha scritto sweer ha un senso, e ne ha moltissimo il discorso iniziato da Nivasio. Quel che non ha senso è solo il tuo becero intervento. Secondo te Omero e Melissa P li mettiamo sullo stesso piano? Siccome mettiamo per te è un capolavoro "cento colpi di spazzola" di Melissa e per me è un capolavoro l'Odissea di Omero allora i due testi varrebbero uguale? Da quel che scrivi il capolavoro sarebbe una faccenda soggettiva. Fortunatamente non funziona così, non ha mai funzionato così e un'osservazione intelligente resta un'osservazione intelligente e una cretinata qualcosa di molto simile a quello che hai scritto tu.
SweetHeart1 SweetHeart1 11/09/2010 ore 17.40.39 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

oh, cristo... ci sono andato giù pesante... scusatemi... non aggiungo altro, se non un piccolo aneddoto:
la goccia che ha fatto traboccare il vaso ieri, è stata questa. sono uscito per andare a sentire un gruppo di amici... bella l'atmosfera, solita gente cretina "mascherata da rock poser", qualcuno con un gilet di jeans dei metallica, altri con una bella t-shirt dei nofx. sto gruppo di amici suona pezzi propri, ed al termine di ogni loro esibizione rifanno qualche cover... "beh, tutto qui???" vi sento già dire da dietro i vostri monitor... dato che questo è un messaggio di PUBBLICA AMMENDA, ed avrete il dente avvelenato con me. ora arriva il bello. insomma, ovviamente la mia fottuta testa di cazzo non fa altro che parlare di libri, musica, minchiate, e roba varia o a-variata. non so se il pezzo che hanno suonato ieri notte è voluto dal destino per sposarsi alla perfezione con questo messaggio, sta di fatto che ho conosciuto alcune persone, e con loro stavo tranquillamente chiacchierando sull'emozione che riesce a darti un chitarrista. malmsteen, vai, satriani, blackmore... insomma, si parlava del più e del meno, quando dall'interno del locale uscirono prepotentemente le note di "i can't explain" degli who... cristo che pezzaccio... e l'arrangiamento dei "love theory" è stato davvero impeccabile. non se ne esce uno e dice: "no, a me gli who non mi dicono niente".
"cosa, cosa, cosa?", gli chiedo.
"eh, scusa... proprio non ce la faccio!". ribadisce semi-serio. a quel punto cerco di "inquadrare" le devianze umane...
"scusami tanto, non per qualcosa... ma se non ascolti gli who...?"
"vuoi sapere cosa preferisco? gli u2, per esempio..."
non vado oltre. quello che è successo dopo, non ve lo racconto. tra facce disperate e cicchetti di brugal, ho capito che è proprio così che deve andare questa palla di sterco sospesa nello spazio. preferire gli u2 agli who, è come scegliere la seconda opzione, fra un calippo alla coca cola, ed un ghiacciolo alla merda.
vi prego di perdonarmi. non ho paura di sbagliare, specialmente quando la percentuale volumetrica nel sangue raggiunge livelli esagerati. non ritratto assolutamente i concetti espressi nel deprecabile post, anche perché non era e non è tuttora mia intenzione, offendere nessuno in particolare... uno sfogo... tutto qui. anche perché, in un mondo giusto, avrei dovuto zampognare di sberle quel tizio, che non ha nemmeno avuto il coraggio di ammettere che gli who appartengono ai pilastri del rock... bah...
p.s. bruxia??? non amo troppo il bondage... mi piacciono alcuni feticci, ma rientrano nella categoria "normale" dell'eccitamento maschile (calze, reggi-calze, scarpe, e tutto il corollario!) che faccio, ti conto lo stesso???
bruxia bruxia 11/09/2010 ore 18.57.31
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

@ archo56: è una tua opinione ,e siccome sono una persona democratica rispetto i pareri di tutti,posso non essere daccordo con le idee del prossimo ,ma non gli do dell imbecille e del cretino,solo perche non la pensa come me.
bruxia bruxia 11/09/2010 ore 19.04.06
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

SweetHeart1 scrive:
p.s. bruxia??? non amo troppo il bondage... mi piacciono alcuni feticci, ma rientrano nella categoria "normale" dell'eccitamento maschile (calze, reggi-calze, scarpe, e tutto il corollario!) che faccio, ti conto lo stesso???

no no..io son disponibile solo per gli insulti,ne conosco a migliaia,anche se li uso in casi estremi :-))) ps..quanto gli dai al avvocato difensore?
bruxia bruxia 11/09/2010 ore 19.10.53
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

@ archo56: e giusto ber la cronaca..non usare termini di cui non conosci il senso...il mio intervento non era affatto BECERO,il tuo invece è molto arrogante,come te suppongo...tra l altro non ho mai letto melissa.p ne niente che gli somigli.
SweetHeart1 SweetHeart1 11/09/2010 ore 22.11.01 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

questa conversazione ha preso una piega decisamente infantile... ma vabé "si vis pacem, para bellum"... credi di conoscere un'infinità di parolacce? ti ricordo che stai parlando con un ragazzo, quindi, a meno che tu non abbia dei cromosomi da camionista... "indi-ragion-per-cui", da noi in abruzzo si dice: t'ha da sta! (ti devi stare). il mio avvocato? guarda, in un semplice forummino, credo di disporre di un glossario altamente qualificato e brillante, da potermi permettere di utilizzarti come nello spot delle fisherman friends, dove prendi un bel pesciolone in faccia... è mai possibile che uno debba sempre fraintendere un messaggio che verteva da tutt'altra parte? io non parlavo di nessuno in particolare. nella semplicità lessicale di una sonora sbronza, ho vomitato quel post fatto solo di tanta rabbia e disperazione... ho capito ciò che dici, e ci sta anche bene, ma non puoi assolutamente dirmi che "normale" e "straordinario", abbiano lo stesso significato. un ottimo esempio l'ha fornito archo, dove andiamo a comparare il nostro passato, col presente. è come dire "tuailait" e "carmilla" sono entrambi magnifici... stiamo scherzando? per carità... certe "robe", in un'editoria sana ed equilibrata, non dovrebbero nemmeno trovare il "delta" dell'editing... invece, nel fiume di cazzate che abbiamo imparato a metabolizzare, queste merdate ne costituiscono gli argini... ti sembra una cosa "normale"???
archo56 archo56 14/09/2010 ore 15.05.46
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

@bruxia conosco perfettamente il significato del termine "becero", non ti preoccupare, convengo che non è appropriato giacché il tuo intervento non era dopotutto né volgare nè insolente, utilizzo per solito questo termine per non dire di peggio, ma spesso dimentico che è di per sé abbastanza offensivo, probabilmente ho scritto in fretta e furia, irritato dal tuo intervento, che conteneva una macroscopica sciocchezza, e cioè il sostenere che per qualcuno un'opera d'arte può essere un capolavoro e viceversa per qualcun altro spazzatura. No, bruxia, un capolavoro è un capolavoro e va riconosciuto come tale, se per qualcuno è spazzatura ciò significa che è un cretino, perché o non possiede le conoscenze per poter giudicare e in questo caso dovrebbe esimersi dal farlo, oppure le possiede e in questo caso evidentemente non sono servite a nulla. Non è legittimo infatti, a nessuno, trattare un capolavoro come spazzatura o la spazzatura come capolavoro, è un atteggiamento arbitrario non legittimato da nulla oltreché detestabile. Libertà di opinione non significa che ciascuno è legittimato a sostenere qualsiasi imbecillità gli venga in mente, o meglio, è libero di farlo ma alla fine si ritroverà a discutere col proprio specchio o con altri imbecilli al pari di lui e sarà universalmente ritenuto il cretino che è. Il libro di Melissa era un esempio come tanti, ne potrei trovare a iosa purtroppo, ma mettiamo il caso che tu ti mettessi a sostenere che i romanzi di Moccia sono dei capolavori ti risponderei che non capisci nulla di letteratura, la stessa cosa se tu volessi negare che "Anna Karenina" è un capolavoro, significherebbe che non conosci e che certo non ami la materia di cui parli e tutto ciò suona ingiurioso e persino offensivo per tutti coloro che viceversa la conoscono e la amano. Se un libro è grande va riconosciuto, ci possono essere dei grandi libri che magari non ti piacciono, questo può succedere a tutti poiché le sfumature del gusto sono pressoché infinite, su questo siamo palesemente d'accordo, infatti il gusto è tutt'un altro paio di maniche. A me per esempio non è mai piaciuto tanto "Cent'anni di solitudine", ma non mi sono mai sognato di dire che è spazzatura o che non è un libro (almeno parzialmente) riuscito, stessa cosa per la "Lucinde" di Schlegel, coi capolavori mi è successo più raramente, ma anche con capolavori che riconosco tali in più d'un'occasione ho storto il naso, perché si vede che non si conformavano al mio peculiare gusto, ma questo non mi legittima a non riconoscerne il valore intrinseco come opera. Sulla pittura o meglio ancora sulla lirica non sarei in grado di stabilire se una performance di un soprano è un capolavoro oppure no onde sarebbe inutile che esprimessi un parere, certo potrei dire che "per me" potrebbe essere un capolavoro, ma che vale? se mi sbagliassi e magari di grosso e mi trovassi per mia sfortuna al cospetto di un esperto la figuraccia sarebbe assicurata e me la sarei meritata.
Mi sono spiegato? Diciamo che il tuo ragionamento ha una percentuale di validità del venti per cento, non è sbagliato del tutto ma per quattro quinti. Quel che probabilmente mi ha irritato di più è presumibilmente il fatto che l'argomento intavolato da Nivasio era giusto, questa pletora di scritti la stragrande maggioranza dei quali vale zero non è affatto una ricchezza bensì un problema e sarebbe preferibile, qui è il caso di aggiungerlo, a parer mio ( prima no), che tutti costoro occupassero il tempo in maniera più costruttiva. D'accordo che non fanno male a nessuno, a questa stregua anche chi passa tutto il suo tempo giocando alla playstation non fa male a nessuno, ma insomma, la vta secondo me può affrire di meglio. Come vedi se dovessi averti dato l'impressione di essere arrogante ora spero di essere stato esaustivo. Pace fatta? Suvvia non litighiamo per niente, a me non piace.
Shangri.Lah Shangri.Lah 01/06/2011 ore 18.41.22 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

:-) A volte (ma solo a volte eh?) ho un po' di nostalgia per certe belle discussioni...

E anche per certi nick... Darkly non si sente più ormai e anche Sweetyboy è spesso assente... qualcuno è totalmente sparito

Chissà, forse sono troppo sentimentale...

Mau.p2 Mau.p2 02/06/2011 ore 20.15.02
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

A me pare una discussione del cazzo. Ma darkly manca anche a me... :-)
archo56 archo56 02/06/2011 ore 22.45.37
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

non sono d'accordo, sarebbe stata una bella discussione su di un argomento attuale se non ci fossero state prese di posizione che francamente non riesco a capire. Ma il fatto che su questo argomento mi trovi d'accordo con Nivasio non significa che sia lui.
E sinceramente suppongo che nessuno, nivasio compreso, abbia un'idea della reale portata del fenomeno.
neraperIa neraperIa 03/06/2011 ore 03.43.54
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

SweetHeart1 scrive:
VOLETE SAPERE PERCHE'??? PERCHE' CHI PRESUME DI SAPERE, IN REALTA' NON SA UN ACCIDENTE!

Da 0.11 a 0.19
archo56 archo56 04/06/2011 ore 10.55.31
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

magnifico, ma neraperla sai perchè mi sono espresso in certi termini? Perché disgraziatamente ho i dati di quanto tanti individui su queste "debolezze" ( perché tali mi sembrano) della gente ci specula sopra abbondatemente, non dico che sia come quelli che vanno dai maghi e dalle fattucchiere ma poco ci manca, tanta gente paga due, tremila euro per pubblicare un libro che leggeranno sì e no una decina di amici. Oddio, niente di male, qualcuno ci guadagna e dopotutto ci sono modi peggiori di spendere i propri soldi tuttavia... da amante della letteratura credo che costerebbe di meno amarla davvero, ovverosia leggere un poco di più e scrivere un poco di meno romanzi scritti a matita da leggere con la gomma.
neraperIa neraperIa 04/06/2011 ore 12.19.00
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

archo56 scrive:
tanta gente paga due, tremila euro per pubblicare un libro che leggeranno sì e no una decina di amici. Oddio, niente di male, qualcuno ci guadagna e dopotutto ci sono modi peggiori di spendere i propri soldi tuttavia... da amante della letteratura credo che costerebbe di meno amarla davvero, ovverosia leggere un poco di più e scrivere un poco di meno romanzi scritti a matita da leggere con la gomma.

Non sono competente in materia di case editrici né di cosa comporti pubblicare un libro. Posso dirti che settimane fa ho ascoltato con piacere il podcast di "Destini incrociati" programma redatto da Giacomo Zito per Radio24. Il podcast parla dell'incontro tra J.K. Rowling autrice della famosa saga di Harry Potter e Nigel Newton, proprietario di una piccola casa editrice inglese. Sono andata a ricercarlo e l'ho trovato in formato Mp3. Vi consiglio di ascoltarlo, sono circa 30 minuti, la storia è bellissima e piuttosto recente e offre molti spunti di riflessione per chi abbia voglia d'intraprendere la strada della scrittura.
Per il resto concordo abbastanza con i concetti espressi da Nivasio e sweetHearth1: tra coloro che vogliono intraprendere il difficile mestiere dello scrivere c'è molta presunzione, poca umiltà, poca cultura basica e molta improvvisazione. Non concordo con sweet quando parla della troppa libertà e della necessità di ricorrere a strane dittature, ma penso che questo rientri nello sfogo che lo han portato a maledire il mondo intero, ma poi si è ravveduto. ;-)
Ciao!
Malaussene Malaussene 18/06/2011 ore 23.47.59 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

A volte rimango sconvolto da quello che leggo. Allora mi prendo a schiaffi e torno sulla terra.
Non riesco a credere che persone così intelligenti (nivasio, dioneo, sweet) e cazzoni simili riescano ad avere opinioni tanto patetiche.

Si mette da parte il fatto che il mercato non è la letteratura, si presuppone che le qualifiche professionali scavalchino il gusto del singolo lettore, si sputa veleno ed insulti a raffica, con un'arroganza che a me pare tipica di una certa faciloneria sinistroide, e mette in puzza pure me, di riconosciuta natura altera. Tutto secondo una logica...che non viene spiegata.

Decidetevi, se considerate il mercato come sovrano allora...ma che cazzo volete/vogliamo?
Se a parlare è chi seleziona quello che va sugli scaffali...ma perfavore, questo stiamo vivendo in un paradosso.

Poi, da quando (storicamente) il successo, la pubblicazione o anche il semplice più o meno apprezzamento stanno significare "è letteratura o meno"? Secondo quali parametri di critica poi? In quale ambito accademico?
E questo senza nemmeno considerare un contesto editoriale come il nostro, che è diventato asfittico e inconsistente.

E le chiacchiere sui dittatori e la chiara logica dietro i discorsi...di? Verrebbe da dire...contate fino a 10 e tornate al calcio balilla.
Veramente, le vostre altissime ed evidenti qualità intellettuali impiegatele per migliorare il mondo dei giochi in scatola.

Peace.

15823924
A volte rimango sconvolto da quello che leggo. Allora mi prendo a schiaffi e torno sulla terra. Non riesco a credere che persone...
Risposta
18/06/2011 23.47.59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
Mau.p2 Mau.p2 19/06/2011 ore 09.10.31
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

Malaussene scrive:
migliorare il mondo dei giochi in scatola


Tra l'altro il Risiko avrebbe davvero bisogno di un restyling apprezzabile...
Shangri.Lah Shangri.Lah 19/06/2011 ore 12.34.53 Ultimi messaggi
nivasio nivasio 24/06/2011 ore 20.43.31 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

Più che altro uno degli ultimi interventi lascia intendere come una discussione partita da ben altri presupposti, possa poi cadere così in basso.
Malaussene Malaussene 26/06/2011 ore 12.58.21 Ultimi messaggi
SweetHeart1 SweetHeart1 27/06/2011 ore 04.45.59 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

patetici, si... molto sofferti. è che per rispondere a nera, ovviamente si finisce col parlare e maledire tutto&tutti. in primis, perché stando alle classifiche del nostro bel paese, pare che la categoria dei lettori sia finita in vacca... in secondo luogo, seguendo la mole di libri stampata, pare che scrivere un libro sia alla mercé di tutti... terzo punto e non meno importante: perché non pensare ai vari "complottismi", quando il crollo verticale del mondo letterario dovrebbe suggerire agli "addetti ai lavori" di fare quadrato, cercando di rilanciare l'operato dei professionisti con i mezzi a disposizione? (non sto qui a dilungarmi con metodi d'intervento che credo conosciate anche voi). tagliando corto, non posso che dirmi totalmente idiota, altro che intelligente. perché mal, è ormai evidente che il successo di talune pubblicazioni sia dipeso esclusivamente dalle opinioni totalmente prezzolate di critici "oliati" dai vari uffici stampa e/o case editrici. è un caso assai noto - e me ne feci anche promotore riportando in chiare lettere le dichiarazioni di un noto scrittore a riguardo -, che i premi più prestigiosi del panorama italiano, sono incorsi in evidenti nefandezze (non vado oltre). a questo punto, è così scriteriato ammettere che in questa afasia artistica (da intendere in tutte le sue accezioni, anche filosofiche a questo punto!), ci sia un preciso intento di soffocare, uccidere, mutilare l'intero progresso culturale? poi sarò anche drastico nel parlare così, ma onestamente, dalle orme di un passato svilito e massacrato dall'orda di questi barbari illetterati, alla nuova progenie degli scrittori della domenica... non riesco proprio a vedere l'incedere del tempo, coincidere con una miglioria auspicata ed auspicabile... ma può anche darsi che sia diventato ipermetrope! così, cazzeggiando in lungo e in largo, per queste vacanze ho proprio intenzione di leggere i diari di luca giurato con la prefazione di biscardi... postfazione di ambra angiolini. note dell'autore in calce.
absit iniuria verbis.
a questo punto, mi taccio...
PRATOAZZURRO PRATOAZZURRO 27/06/2011 ore 16.07.18 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

MEGLIO CHI TENTA LA STRADA DELLA SCRITTURA KE NN QUELLA DELLA TV,O DEL CINEMA....IN ITALIA CI SAREBBE BISOGNO DI PIU EQUILIBRIO SU QUESTE PASSIONI CREATIVE.
SweetHeart1 SweetHeart1 27/06/2011 ore 19.26.23 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

PRATOAZZURRO scrive:
IN ITALIA CI SAREBBE BISOGNO DI PIU EQUILIBRIO SU QUESTE PASSIONI CREATIVE.

si... ci sarebbe PROPRIO bisogno... ma in primis, che l'equilibrio da te auspicato riguardi i propri limiti. non è detto che, data la disponibilità di carta e penna in ogni abitazione, tutti possano arrovellarsi il cervello per "tentare" un qualcosa decisamente più grande di loro... in secondo luogo, visto che a conti fatti ci provano tutti, ecco spiegato il progressivo (e massivo) allontanamento dalla letteratura. allora, credo che sia meglio provare nel cinema o peggio, nella tivù... perché tanto, i palinsesti della scatola magica ci parlano tutti i giorni di perfetti idioti che diventano qualcuno per il semplice vegetare nelle stie televisive... hai visto mai i polli del contadino "mitizzati" per il loro semplice razzolare? eppure i reality sono la stessa cosa... mah... così finiscono i problemi economico/monetari, con il bene placido della d'urso che può sempre riempire il suo studio di pollastri... pace fratello... pace!
15853501
PRATOAZZURRO scrive: IN ITALIA CI SAREBBE BISOGNO DI PIU EQUILIBRIO SU QUESTE PASSIONI CREATIVE. si... ci sarebbe PROPRIO...
Risposta
27/06/2011 19.26.23
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
PRATOAZZURRO PRATOAZZURRO 27/06/2011 ore 21.44.59 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

@ SweetHeart1:questo è il tempo della vetrina,dove se non ti mostri non sei nessuno,o meglio, se non esisti per gli altri allora non esisti nemmeno per te stesso;c'e chi lo fa scrivendo,chi cantando o recitando,o solo farsi vedere in video;non esiste piu merito, non importa se hai talento o no,se lecchi la persona giusta che muove i giusti fili famoso lo diventi lo stesso,ma perdi la tua dignità...anche se magari è l'unica cosa che potresti barattare in mancanza d'altro, specie se sei donna...

Una chance non si dovrebbe mai negare a nessuno,poi se va male pazienza,ritenta, sarai piu fortunato.
Fortuna!Stai a vedere che è proprio la fortuna la vera artefice di certi artisti piu del vero talento;tutti con il loro bigliettino e solo uno il numero vincente;
il talento è miseria:la storia gia c'è lo ha fatto capire.
E' il caso che decide per te.
15854187
@ SweetHeart1:questo è il tempo della vetrina,dove se non ti mostri non sei nessuno,o meglio, se non esisti per gli altri allora...
Risposta
27/06/2011 21.44.59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
SweetHeart1 SweetHeart1 30/06/2011 ore 03.02.42 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

parole strazianti ma ricche di verità... d'altro canto, diversi scrittori americani hanno bollato il talento come: una cosa da sfigati... ma è pur sempre vero che l'hanno spuntata sui russi. il loro far succedere le cose, sebbene abbia distrutto la complessità psicologica dei personaggi, ha catturato il pubblico...
frivolo x frivolo x 3,14??? la quadratura del cerchio è presto trovata. inscrivere un cerchio in un quadrato, dove l'area di quest'ultimo risponde a: raccomandazione x raccomandazione... problema risolto. abbiamo finito! sarà forse per questo che sempre più gente skatarra sulla letteratura?
darkly.dreaming darkly.dreaming 26/07/2011 ore 22.18.35
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

sono qui che cazzeggio col mio pc e mi viene in mente di dare un'occhiata alla posta. scopro di avere 424 messaggi non letti, per dire... uno degli ultimi è di chatta, le solite stronzate: è un po' che non visiti il nostro sito, ti aspettiamo, bla bla bla. del tempo in cui bazzicavo qui, mi sono rimasti nella mente un paio di nick, dietro i quali si celano due anime che mi sono sempre parse belle: shangri e mau.p.
per loro, decido di fare una capatina veloce, e scopro di avere alcune notifiche che riguardano interventi fatti in un post del settembre 2010. la cosa mi allibisce, cioè, io non ricordavo nemmeno d'aver partecipato a questo delirio blaterante! comunque, comincio a leggiucchiare ciò che mi sono perso, ma devo ammetterlo: mi sono stufato presto, noia mortale, zero intuizioni, zero interesse, niente di niente, un frusciare sommesso di voci stanche che provengono dal ventre del nulla della rete. vabbè, sparate pure sul pianista, tanto il pianista starà suonando in qualche altra bettola, potete scommetterci. è bello scrivere qualcosa sapendo che non te ne frega un cazzo dell'effetto che fa. è una cosa che su questo sito farà forse lo 0,001 per cento degli utenti. tutti lì a sbrodolare qualcosa, provocazioni, geniali commenti, intuizioni da menti raffinate. e poi a rosicchiarsi le unghie nell'attesa spasmodica di correre a guardare quanti cerchi nell'acqua è riuscito a fare il sasso che abbiamo lanciato. ok, ricaricate le armi, prendete il tempo che vi serve, io non ho fretta!
ah, mentre voi eravate qui a spararvi le vostre seghe mentali io mi sono preso la libertà di scriverlo sul serio un librettino. si tratta di un manciata di poesie e qualche disegno. verrà pubblicato in una data imprecisata da qui a Natale, il ricavato andrà tutto in beneficenza. mau, perdonami se non mi sono più fatto sentire, ma sai com'è con le amministrazioni pubbliche: hanno i loro tempi. quando avrò una data certa ti avviserò, se ancora hai voglia di onorarmi della tua presenza. un saluto caloroso, a te e shangri, anime belle, che continuano a sguazzare imperterrite in questo inferno di parole. ciao :)
Shangri.Lah Shangri.Lah 27/07/2011 ore 13.10.56 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

@ darkly.dreaming:

Appparte che a me mi (a me mi mi piace trooooppo ;-)) fai sempre arrossire, apparte che son talmente arrossita che è diventato rosso anche Mau (così, per empatia!) E apparte che in un altro paio di post abbiamo parlato proprio di te e del tuo Scream :-)

Apparte tutto, a me mi (a ridaje) fa sempre molto piacere (e un po' di tenerezza :-) ) vederti passar di qui.

Un abbraccio virtuale, con un briciolo d'affetto reale :flower

SweetHeart1 SweetHeart1 28/07/2011 ore 03.38.10 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

darkly.dreaming scrive:
io mi sono preso la libertà di scriverlo


avevo anche provato a lanciare diverse fottutissime catene di lettura del cazzo... del mio, e di LIBRI di alcuni amici... ma come sempre, questo che si fregia col nominativo di circolo letterario, non è che un circolo ricreativo di quelli in cui i vecchietti vanno a giocare a carte, maledire il governo e la pioggia... trincando del vecchio vino scadente in brick. le "poesiole", le lascio a quei tonti baccalà che non sanno un cazzo di poesia, ma che si permettono di presentare le proprie sillogi come se stessero parlando di un qualcosa di prezioso.
capisc a mmè...
(sono curioso di leggere qualche estratto... per il semplice gusto di avere ragione, non per altro)
au revoir
darkly.dreaming darkly.dreaming 28/07/2011 ore 14.17.51
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

minchia sweetheart, devo dirtelo: di tutte le cose che scrivi, compresa quest'ultima, si capisce forse il 30%. usi troppe parole a caso, il tuo linguaggio puzza lontano un kilometro di nozionismo becero, una sorta di frankenstein letterario con parti diverse di vari testi, epoche, registri e quant'altro. hai letto forse molto, ma senza capirci granchè. hai mischiato de andrè, bukowski, il medioevo... sillogi? no, sul serio: sillogi?!!!!!! ma per favore! comunque sia, fai come me: quando una cosa non mi piace più, smetto di farla.
P.S. ciao shangri, grazie. adoro le donne che sanno ancora arrossire
Mau.p2 Mau.p2 28/07/2011 ore 16.36.18
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

Cazzo Darkly! Passo e ti vedo, ma sai che ero preoccupato! Ok, ho letto dello spostamento della pubblicazione, e certo che ci sarò, accidenti! In realtà potrebbe fermarmi la nascita della mia seconda figlia, attesa per ottobre, e quindi magari lì sarà un casino, ma per il resto ci voglio assolutamente essere!

Sono contento di vedere la tua faccia da killer.
Ti abbraccio forte e fammi sapere...



P.S.
Grazie per quel che dici di me, non devi e non lo merito, ma mi fa piacere.

P.P.S.
Sulla tematica della discussione sorvolo. Ci sono entrato solo perchè ho visto il tuo nick ;-)
SweetHeart1 SweetHeart1 28/07/2011 ore 18.58.16 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

ed ecco che quando si tocca il nervo scoperto, partono le offese alla C.D.C*. nozionismo? bah...
sillogi... si, sillogi. si-si-sil, sil-sillogi. facciamo del rap sul plurale di silloge? non siamo nel medioevo, questo no. ma perdona l'ignoranza, avrei dovuto dire "raccolta di poesie"? ancora peggio. se non altro, dietro il termine "silloge", si nasconde forse l'unica cosa sensata di un ammasso di carta da cesso. e poi, se avessi detto "propongono i loro componimenti", la presa per i fondelli dove sarebbe stata? il 30% lo capisce chi non ha voglia di capire. di certo non mi metterò a scrivere con l'impegno di un lavoro; scrivo di getto anche se a te viene il rigetto, amen. :ok
ti dirò, non sono un grande lettore. in fondo, non ho superato le 500 unità, quindi a parità di letture ne ho visti molti che davvero hanno letto assai... ma posso sempre recuperare!
ad ogni modo, la risposta for dummies sgamata in rete, dice così:
http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20080923055209AA7oWzf
(sono sempre più convinto di evitare questo forum, ma devo pur portare i neuroni a pisciare come si fa col cane)

chi non comprende... è fetente.
* (cazzo di cane)
adios
darkly.dreaming darkly.dreaming 28/07/2011 ore 21.26.01
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

bene, sweet, questa volta hai scritto in maniera comprensibile... si vede che non hai scritto di getto, ma per una volta hai pensato a ciò che facevi. è un grosso passo avanti.
però le risposte è meglio non cercarle in rete, fidati, non è che ti risponda Rubia in persona!

ciao Mau! congratulazioni per la nuova paternità, che bello! beh, dai, vedrai che ci si organizzerà. P.S. - vedrai che dal vivo non ti sembrerà così da killer come dici, è tutta colpa della foto!!!! bye bye
LoCAr LoCAr 29/07/2011 ore 04.31.45
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

io dico: io speriamo che me la cavo...
SweetHeart1 SweetHeart1 29/07/2011 ore 18.05.35 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

darkly.dreaming scrive:
è meglio non cercarle in rete, fidati,


ecco... vedi che non leggi ciò che scrivo??? difatti ho evidenziato il link, come "for dummies"...
comunque a parte gli scherzi, fatti vivo un pò più spesso. già questo forum boccheggia, se ce ne andiamo tutti abbiamo proprio chiuso... (mi spiace di non poter sicuramente prendere parte alla presentazione, ma l'in bocca al lupo lo faccio ugualmente)
darkly.dreaming darkly.dreaming 29/07/2011 ore 21.01.23
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

caro sweet, ti ringrazio. crepi il lupo, ma tanto non è che mi aspetti qualcosa. la poesia è morta, i poeti non ci sono più, o forse ci sono ancora ma non scrivono poesie. mi interessa comunicare qualcosa, condividere empaticamente brandelli di sensazioni che tutti proviamo. e poi mi interessa l'iniziativa benefica che sottende il tutto: raccogliere fondi da evolvere a una bimba malata.
mi dispiace ma non credo mi farò vivo molto spesso, anzi ne sono certo. lavoro dal lunedì mattina al sabato sera, e come dice un noto cantante, come fai a farti una vita in due giorni? io poi ne ho solo uno! ho cose migliori da fare, senza offesa. e, detto tra noi, in questo forum sono state scritte tante ma tante di quelle stronzate da riempire un continente! preferisco non contribuire oltremodo allo scempio. buona serata :)
SweetHeart1 SweetHeart1 30/07/2011 ore 03.26.19 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

darkly.dreaming scrive:
in questo forum sono state scritte tante ma tante di quelle stronzate da riempire un continente!


senza colpo ferire...

ma che vuoi farci... la disponibilità di carta&penna in tutte le case ha dato vita ad una miriade di babbioni convinti di poter aspirare al nobel. non possiamo farci nulla. questa grande ed immensa cloaca che chiamiamo "rete", accoglie a braccia aperte i nuovi fautori dell'ignoranza, e sempre più bocche si sfamano di mediocrità. "una società giunta ai suoi massimi livelli, o continua a progredire, oppure torna sui suoi passi"... non l'ho detto io, ma un'inestimabile "giacomino"!!! per quanto riguarda la diffusione a scopi benefici, ben venga... anzi, nel mio piccolo, nel caso in cui volessi dare risalto alla tua pubblicazione ti dico subito che i mezzi d'informazione a me concessi, sono disponibili. vedi tu, nel caso questa rappresenti una alternativa allettante, fatti vivo anche in privato. sono sempre encomiabili, almeno dal mio punto di vista, quelle iniziative che fanno dell'altruismo il proprio mentore.
piccolo consiglio: con qualche estratto riusciresti ad accattivarti anche il più birbone dei dissidenti...
alla prossima.
nivasio nivasio 21/08/2011 ore 21.02.28 Ultimi messaggi
SweetHeart1 SweetHeart1 22/08/2011 ore 19.30.08 Ultimi messaggi
PRATOAZZURRO PRATOAZZURRO 20/09/2011 ore 12.02.23 Ultimi messaggi
LoCAr LoCAr 21/09/2011 ore 02.16.53
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

darkly.dreaming scrive:
ah, mentre voi eravate qui a spararvi le vostre seghe mentali io mi sono preso la libertà di scriverlo sul serio un librettino. si tratta di un manciata di poesie e qualche disegno. verrà pubblicato in una data imprecisata da qui a Natale, il ricavato andrà tutto in beneficenza. mau, perdonami se non mi sono più fatto sentire, ma sai com'è con le amministrazioni pubbliche: hanno i loro tempi.



a me invece sembra che tu in quanto a netiquette,scarseggi:-)a quanto vedo non sai che l'autopromozione e' VIETATA in tutte le sue forme...vero per fortuna non hai scritto i link e affini,ma con molta sobrieta' hai enunciato la tua opera! e' peccato,anche i regolamenti,sono cosa buona e giusta e vanno rispettati;-)
LoCAr LoCAr 21/09/2011 ore 02.45.27
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

e giusto ber la cronaca..non usare termini di cui non conosci il senso...il mio intervento non era affatto BECERO,il tuo invece è molto arrogante,come te suppongo...tra l altro non ho mai letto melissa.p ne niente che gli somigli.




per non aggiungere: imbecilli, idioti, "plagiabili", cretini, stolti, ed altri dispregiativi che ora, nella mia solita sbronza, non mi vengono in mente, per non divenir blasfemo... sappiate una cosa sola: da me, avrete solo dei vaffanculo monumentali


IO SINCERAMENTE DI LEGGERE QUESTE COSE DA GENTE INTELLIGENTE,MI SONO STUFATO! e' un forum pubblico e come tale DEVE ESSERE RISPETTATO,in tutte le sue forme! quindi EVITATE FLAME,TROLLING,BACKSATTING MODE e altre cose che ledano il buon gusto della frequentazione! ne sarei immensamente grato:-)

ringrazio anticipatamente utenti come Malaussene,che redarguiscono e tentano di rimettere in carreggiata gli altri utenti con post intelligenti come quello sotto citato:
A volte rimango sconvolto da quello che leggo. Allora mi prendo a schiaffi e torno sulla terra.
Non riesco a credere che persone così intelligenti (nivasio, dioneo, sweet) e cazzoni simili riescano ad avere opinioni tanto patetiche.

Si mette da parte il fatto che il mercato non è la letteratura, si presuppone che le qualifiche professionali scavalchino il gusto del singolo lettore, si sputa veleno ed insulti a raffica, con un'arroganza che a me pare tipica di una certa faciloneria sinistroide, e mette in puzza pure me, di riconosciuta natura altera. Tutto secondo una logica...che non viene spiegata.

Decidetevi, se considerate il mercato come sovrano allora...ma che cazzo volete/vogliamo?
Se a parlare è chi seleziona quello che va sugli scaffali...ma perfavore, questo stiamo vivendo in un paradosso.

Poi, da quando (storicamente) il successo, la pubblicazione o anche il semplice più o meno apprezzamento stanno significare "è letteratura o meno"? Secondo quali parametri di critica poi? In quale ambito accademico?
E questo senza nemmeno considerare un contesto editoriale come il nostro, che è diventato asfittico e inconsistente.

E le chiacchiere sui dittatori e la chiara logica dietro i discorsi...di? Verrebbe da dire...contate fino a 10 e tornate al calcio balilla.
Veramente, le vostre altissime ed evidenti qualità intellettuali impiegatele per migliorare il mondo dei giochi in scatola.

Peace.



esiste un regolamento e specie i veterani,dovrebbero conoscerlo a menadito...

mi scuso per l'essere prolisso,ma dovevo dire la mia giusta o sbagliata che sia


loc
SweetHeart1 SweetHeart1 22/09/2011 ore 19.22.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

loc, giusta precisazione... ma decontestualizzando, anche il papa più razzo che c'è, "razzingher", diviene blasfemo. il mio concetto è stato sviluppato nella maniera più impersonale possibile. come dire: l'andamento generale è questo, ed è per questo che la mia indignazione va ben oltre il solito "che vuoi farci". ovviamente, tagliando tutto il cappello introduttivo, non resta che questo!
concludendo: non era indirizzato a nessuno, né tanto meno voleva essere velatamente offensivo nei confronti di alcuno.

"per essere prolisso, dovevo dire la mia giusta o sbagliata che sia" (:ok)
16085858
loc, giusta precisazione... ma decontestualizzando, anche il papa più razzo che c'è, "razzingher", diviene blasfemo. il mio...
Risposta
22/09/2011 19.22.51
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
nivasio nivasio 30/09/2011 ore 22.01.52 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

Non c'è che dire ormai la trebisonda è perduta, prode chi la ritrova... :hoho
SweetHeart1 SweetHeart1 01/10/2011 ore 20.00.41 Ultimi messaggi
darkly.dreaming darkly.dreaming 07/10/2011 ore 09.18.41
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

@ LoCAr:

lo car... non ho scritto titolo, non ho scritto dove come e quando, quindi mi sento tremendamente a posto. poi chi lo dice che non si può fare? netiquette? per favore. io sono un uomo libero, fine della storia. tra parentesi: la finalità della mia operazione (aiutare economicamente una bimba di 5 anni affetta da SLA)giustifica qualsiasi cazzo di cosa. se per aiutarla dovessi pisciare in pubblico, lo farei. figurati quanto mi frega della netiquette. detto questo, continuo ad omettere dati che renderebbero questa un'autopromozione... e comunque, tutto questo post, dall'inizio alla fine, è una grandissima stronzata, come il 99% dei post di chatta... big deal!
LoCAr LoCAr 08/10/2011 ore 19.34.32
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

@ darkly.dreaming: TE LO SCRIVO A CARATTERI CUBITALI COSI' FORSE INTENDI MEGLIO,SE A TE DELLA NETIQUETTE NN FREGA NULLA,A ME INVECE INTERESSA TI E' CHIARO IL CONCETTO?

se ti senti un illuminato e i post di chatta.it sono tutti una stronzata per te,se ti senti superiore a tutto e tutti,CHE COSA CI FAI QUI?


VISTO CHE SEI COSI' SAGGIO,TI CONSIGLIO CALDAMENTE DI PRENDERTI UN CC e leggere che cosa si intende per autopromozione!


tutti siamo uomini liberi,MA CI SONO DEI REGOLAMENTI DA RISPETTARE PUNTO!

mystic17 mystic17 08/10/2011 ore 21.15.48
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

Ci vorrebbe un po' d' umiltà. Bisognerebbe essere consapevoli delle proprie potenzialità. Ora il mercato è libero, ma davvero scrivono cani e porci. C' è una bellissima frase di Troisi sulla vetrina della Feltrinelli di Napoli in cui lui dice " Sono stanco di leggere, perchè io sono l' unico a farlo e tutti gli altri scrivono, non posso reggere il confronto ". Non dico che dobbiamo trascorrere la nostra vita a leggere, semplicemente avere l' umiltà di leggere gli scrittori professionisti e non voler pubblicare per forza un romanzo. Ci vuole un po' di senso della misura, essere coscienti di quali sono le proprie potenzialità. Ora che questi personaggi dello spettacolo, praticamente tutti, pubblichino libri, è anche ammissibile, ma è avvilente che vendano di più di testi che hanno fatto la storia della letteratura, questo è sintomo di una società in cui il livello culturale è basso. C' è la libertà di mercato, però chi vive di letteratura ha il dovere di mettere i puntini sulle i e di evidenziare il problema, che la gente non legge più, che viviamo un medioevo della cultura, per cui bisogna porre dei limiti. Viviamo di subcultura tipo grande fratello ed altro, chi opera nel campo dell' arte e della letteratura ha il dovere di salvaguardare il nostro patrimonio.
darkly.dreaming darkly.dreaming 10/10/2011 ore 17.24.25
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

lo car: senti, caparezza, se ritieni che non rispetti un regolamento, denunciami. siccome ciò di cui tu parli è una sorta di galateo, e io sono galante solo con le signore, non rompermi il cazzo. aiutare gli altri è sempre meglio che rispettare qualche stupida regoletta. e poi questo si chiama forum letterario, ergo si parla di libri. bene, io parlo del mio se mi va. la prossima volta parliamo del tuo. come dici? ah, già il tuo non c'è.

mystic17: sono d'accordo col tuo discorso... se il libro "cotto e mangiato" vende più degli "scrittori" è molto triste. ma la colpa è della gente, che li compra e li manda in testa alle classifiche. ma la discesa è iniziata molto tempo fa. la "merda d'artista" sta nei libri di storia dell'arte, dove qualche decina di pagine prima magari campeggiava la medusa del Caravaggio... il discorso sarebbe lunghissimo, e le librerie tra parentesi sono piene di saggi che ne parlano. invenduti per lo più. alla fine vivendo c'è una cosa che ho imparato, solo quella probabilmente: non esiste la giustizia, non esiste un ordine nel quale le cose stanno al "posto giusto". c'è solo un enorme caos, dentro il quale tutti cerchiamo di vivere o sopravvivere. mi parli di letteratura... xchè la politica è migliorata nel tempo? puttane, coca e mazzette a tutto spiano. il capitalismo sfrenato ha un solo dio, il denaro. io cerco di ucciderlo ogni giorno, ma alla fine è sempre lui che uccide me. siamo schiavi. resta solo la libertà intellettuale e morale, anche se non esiste ricompensa. non su questa terra, per lo meno. ciao
darkly.dreaming darkly.dreaming 10/10/2011 ore 17.41.55
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

"io sono un uomo libero"
mystic17 mystic17 10/10/2011 ore 18.18.45
segnala

(Nessuno)RE: A.A.Aspiranti scrittori

darkly.dreaming scrive:
mi parli di letteratura... xchè la politica è migliorata nel tempo? puttane, coca e mazzette a tutto spiano. il capitalismo sfrenato ha un solo dio, il denaro. io cerco di ucciderlo ogni giorno, ma alla fine è sempre lui che uccide me. siamo schiavi. resta solo la libertà intellettuale e morale, anche se non esiste ricompensa. non su questa terra, per lo meno. ciao



è giusto

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.