Circolo Letterario

Circolo Letterario

La "vecchia" bacheca Circolo Letterario si è trasferita qui!

Pissa Pissa 29/12/2010 ore 23.02.43 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Il Vostro libro preferito

Forse sono arrivata tardi e mi sono persa un po' di battute... Il mio preferito è Cecità, di Saramago. Volevo dirlo un po' per onorare Saramago, venuto a mancare di recente, un po' per farlo conoscere, perché era un genio e un poeta.
15272629
Forse sono arrivata tardi e mi sono persa un po' di battute... Il mio preferito è Cecità, di Saramago. Volevo dirlo un po' per...
Risposta
29/12/2010 23.02.43
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
bergman1 bergman1 30/12/2010 ore 00.25.10
segnala

(Nessuno)RE: Il Vostro libro preferito

Il non-sapere è il fondamento di tutto, crea il tutto con un atto che ripete a ogni istante, produce questo mondo e qualsiasi mondo, poiché non smette di prendere per reale ciò che non lo è. Il non-sapere è il gigantesco equivoco che serve di base a tutte le nostre verità, il non-sapere è più antico e più potente di tutti gli dèi messi insieme.
SweetHeart1 SweetHeart1 30/12/2010 ore 04.03.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Il Vostro libro preferito

@dissonanza: giusto... difatti era una semplice scusa per fare due chiacchiere... dato che per essere un circolo letterario, la partecipazione è pressoché nulla.
@anam: no, non ho un genere preferito. affronto letture molto eterogenee fra loro, anche se a dirla tutta, con un occhio particolare per la narrativa. magari sarò sembrato aggressivo nel post precedente, ma al tempo stesso tenevo a precisare questo punto di vista, perché sento spesso dei lettori insoddisfatti dalla pochezza dei libri acquistati... PER FORZA! SI BASANO SULLA PUBBLICITA'. LA PUBBLICITA' SU DI UN LIBRO, E' PEGGIORE DEI TRAILER CINEMATOGRAFICI. è inutile che spendano più soldi per le pubblicità, quando potrebbero benissimo investire sui bravi autori. oggi in libreria ho visto altri nomi da scaricare immediatamente nella latrina letteraria... veramente si diventa biliosi! toh, il libro della d'urso... "occriscto"... tiè, il libro di giovanni allevi... madonna do' carmine! ormai siamo agli ultimi assalti... l'invasione barbarica ha quasi distrutto ogni cosa... morire o sopravvivere: questo è il problema.
@rodisbe: ti dirò... capisco le tue motivazioni, e di certo non le giudico; è il tuo modo, d'accordo: quand'è che ti sei sentita messa in discussione??? nel mio commento da studente ripetente (e faccia di serpente!!!), ho spiegato in due righe come procedono le mie ricerche. per leggere un buon libro, non bisogna mica conoscere personaggi di spicco, od essere degli intellettuali a propria volta. amica rodisbe, anche questo ha contribuito nel creare la spaccatura fra lettori e libri di cui tanto parliamo oggi: molti lettori hanno sempre creduto - e lo credono ancora - che leggere, sia un'esclusiva capacità da intellettuali. sarà anche per questo, che oggi permettono di farlo a "dogs&pigs"??? per avvicinare l'analfabetismo alla lettura? ma se poi a fare della letteratura mettono analfabeti, siamo punto e a capo??? auhhuauahuahuaahuahuahuahuhu cani e porci, olè!!! ciak ciak con le mani... cani e porci OLE'... modello, coro da stadio!!!
@anam (spin off!): scusami per la domanda alla quale non ho risposto, perché come sempre il mio unico neurone asfittico si è perso nelle sue solite divagazioni... copertine killer, giusto? beh, se non ne eri a conoscenza, ti aggiorno: esistono veri e propri studi relativi alle copertine. molti, per questa ragione, spesso e volentieri vengono attratti dalle immagini riportate, piuttosto che dal contenuto in essere del libro. dunque, la copertina killer a mio avviso, è quella copertina capace d'indurti all'acquisto, sebbene il libro - la materia prima - non riproduca poi la bellezza inficiata da una copertina illusoria. (parte di questa risposta, integra quel concetto d'istantaneità cui alludevo poc'anzi). sintomi della febbre... bye bye!!!
15272904
@dissonanza: giusto... difatti era una semplice scusa per fare due chiacchiere... dato che per essere un circolo letterario, la...
Risposta
30/12/2010 4.03.40
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Eva.vsEva Eva.vsEva 30/12/2010 ore 08.15.15
segnala

SerenoRE: Il Vostro libro preferito

Lezioni di tango di Sveva Casati Modignani :-)
rodisbe rodisbe 30/12/2010 ore 15.13.25 Ultimi messaggi
segnala

SerenoRE: Il Vostro libro preferito

SweetHeart1 scrive:
@rodisbe: ti dirò... capisco le tue motivazioni, e di certo non le giudico; è il tuo modo, d'accordo: quand'è che ti sei sentita messa in discussione??? nel mio commento da studente ripetente (e faccia di serpente!!!), ho spiegato in due righe come procedono le mie ricerche. per leggere un buon libro, non bisogna mica conoscere personaggi di spicco, od essere degli intellettuali a propria volta. amica rodisbe, anche questo ha contribuito nel creare la spaccatura fra lettori e libri di cui tanto parliamo oggi: molti lettori hanno sempre creduto - e lo credono ancora - che leggere, sia un'esclusiva capacità da intellettuali. sarà anche per questo, che oggi permettono di farlo a "dogs&pigs"??? per avvicinare l'analfabetismo alla lettura? ma se poi a fare della letteratura mettono analfabeti, siamo punto e a capo??? auhhuauahuahuaahuahuahuahuhu cani e porci, olè!!! ciak ciak con le mani... cani e porci OLE'... modello, coro da stadio!!!


Quello che mi chiedo e ti chiedo e' con chi ce l'hai? Possibile che ti dia cosi' fastidio che una persona qualunque scriva un libro?Che ti importa? Se lo scrive e lo vende buon per lui, mi fa solo piacere, perche' a me magari non piace ma a un altro si, a me tanto basta, non giuduco una persona in base a cio' che legge ma in base a come si comporta nella vita,che legga anche un giornale scandalistico a me non interessa se poi questa stessa persona e' una persona degna.Scusa ma anche le copertine killer perche' chiamarle cosi' sono ottime copertine se la copertina serve a far leggere un libro, evidentemente chi ha fatto lacopertina sapeva il fatto suo, come ogni bravo pubblicitario.
Cosa ti da il diritto di definire cani e porci persone che hanno scritto un libro che a te non piace o non rientra nei tuoi canoni di libro giusto?
Impara ad accettare il fatto che ci sono persone diverse con diverse esigenze e scrittori bravi meno bravi e anche mediocri o peggio ma che tutti hanno una loro funzione che non necesariamente tu capisci, ne approvi, ma che altri che la pensano diversamente da te invece approvano e apprezzano.
Non mi sono sentita chiamata in causa ma e' un forum pubblico e mi andava di risponderti.
SweetHeart1 SweetHeart1 31/12/2010 ore 02.58.24 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Il Vostro libro preferito

io qualche domandina l'avrei per te... ma per cortesia, prima risponderò ai tuoi quesiti, e successivamente porrò i miei.
con chi ce l'ho, chiedi? beh, ce l'ho con un mondo idiota ed affarista; ecco con chi ce l'ho. quando hanno montato l'illusione del "tutto di tutti", credi che abbiano fatto del bene? (risposta+domanda)
che m'importa? uh, gli interessi di una persona sono i più svariati ed imprevedibili... ma quando si arriva a toccare la professionalità, bisogna saper scindere il professionista dal ciarlatano; distinzione che a quanto pare, questo mondo ha perso per strada. ho riportato il nome di due "scrittori" (perché a conti fatti, scrivere un libro fa di te uno scrittore... o forse abbiamo modificato anche questo? non lo so, dimmelo tu!), perché fino a poco tempo fa, quando sentivi parlare di scrittori, pensavi immediatamente a quei calamai carichi d'inchiostro pregiato, che imprimevano emozioni sulla carta, e con la loro maestria, segnavano il passo per la cultura di una società. già, dimenticavo... oggi siamo tutti così presi da questa smania "appariscente/edonistica" che vuole farci apparire, come tanti grandi artisti del grande fratello... ah, a proposito: ricordi quello "SCRITTORE" che partecipò al grande fratello? beh, se quell'individuo dall'alluce opponibile merita questo titolo onorifico... eco chi è? non si può nemmeno dire che sia la rifrazione del suono fra le valli, dato che la parola "eco" è femminile... mentre umberto, è maschile! dimmi un pò: scrivere per il piacere (a pagamento... ed anche di un conto assai salato), di smerciare la propria "opera" ad amici e parenti... non è una sconfitta? amici e parenti ti comprano per affetto, ed il più delle volte non leggono neanche ciò che scrivi... quindi? autobiografia di un imbecille? yeah... grida nel manicomio del sapere? avanti un altro... un deficiente come charles, scrisse più volte a sua madre, dicendogli che la stesura di "les fleurs du mal", gli stava costando molta fatica. la ricerca terministica lo stava facendo impazzire... ah, ma se andiamo a spulciare in giro per la "rete", è facile imbattersi in questi nuovi "POETI"... che ci vuole? ullallà, prevert eccolo qua! un mio stupido "aforsisma" (un mio neologismo per identificare un pensiero di cui "forse" detengo la paternità... sai com'è, in questo mare onnisciente, è meglio mettere le mani avanti!), dice: "proprio quando una cosa è alla portata di tutti, che bisogna chiedersi se valga la pena farla"...
ma potrei benissimo risponderti con le parole di richard branson, patron della virgin, quando ad una domanda ben precisa disse: ci mettiamo in un nuovo mercato, quando sappiamo di poter offrire qualcosa di nuovo; una nuova possibilità di scelta. beh, pressapoco disse così, in una interpolazione che non sto qui a spiegare. così torniamo alla domanda principe: perché mi da fastidio. dopo tutto questo ragionamento, rispondo: perché non dovrebbe?
persone diverse, ergo, diverse esigenze? concordo appieno. ma di veri scrittori ce ne sono già... allora, perché non distinguerli e premiarli? dimenticavo, me tapino... me misero... preferisci un pirla, che godendo della sua visibilità si approfitti del richiamo mediatico che riesce a sollevare. mmh, un pò come dire: lovecraft, poe, shelley, byron, e via discorrendo... dovrebbero stampare più t-shirt e tazze mug, perché i vari cretini del genere lo fanno... ops, dimenticavo: sono defunti! cara nisbe, io sono solo uno sfasciacocomeri... prendi le mie parole come aeroplanini di carta, lanciati contro un uragano. il ciclone dell'omnia stupidità mi ha già spinto fuori dal suo occhio... e proprio non riesco ad accettare di esser caduto in un letamaio... il letamaio dello spirito. ho le mie abitudini, e dal mio STUPIDO ED INUTILE punto di vista, le cose hanno un loro nome...
COLGO L'OCCASIONE PER AUGURARE A TUTTI - LETTORI E NON - UNA BUONA FINE ED UN BUON PRINCIPIO.
stateve 'accuort!
15275620
io qualche domandina l'avrei per te... ma per cortesia, prima risponderò ai tuoi quesiti, e successivamente porrò i miei. con chi...
Risposta
31/12/2010 2.58.24
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
nuanda1978 nuanda1978 31/12/2010 ore 07.10.28
segnala

(Nessuno)RE: Il Vostro libro preferito

Senza dubbio DELITTO E CASTIGO,ma ci aggiungo anche LA CASA DEGLI SPIRITI,GOMORRA e tanti altri,per esempio libri sulla mitologia greca.Dico poi che sono abbastanza d'accordo con Sweet,viviamo nell'epoca del grande fratello dove non si distingue più tra professionisti e dilettanti,tutti assolutamente devono avere accesso alla cultura e DEVONO assolutamente leggere e scrivere,questo non vuol dire non distinguere la lana dalla seta,che ne so un Baudelaire da un Bruno Vespa ad esempio,cultura significa anche saper riconoscere cosa c'è di prezioso e di unico in un libro che altri libri di diverso calibro non possono avere,essere professionisti della cultura implica anche capacità critica.Ben venga una persona che non abbia avuto la possibilità di studiare ma che legga e si informi,anzi è fondamentale che questo avvenga,ma per acquisire la capacità di comprendere a fondo il significato di un libro e di leggerlo con più consapevolezza è necessario anche un percorso culturale,non si finisce mai di studiare,imparare ed approfondire ed aprire un libro e leggere è uno dei modi migliori di impiegare il proprio tempo e di crescere.
anam64 anam64 31/12/2010 ore 12.22.50 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Il Vostro libro preferito

SweetHeart1 scrive:
copertine killer, giusto? beh, se non ne eri a conoscenza, ti aggiorno: esistono veri e propri studi relativi alle copertine. molti, per questa ragione, spesso e volentieri vengono attratti dalle immagini riportate, piuttosto che dal contenuto in essere del libro. dunque, la copertina killer a mio avviso, è quella copertina capace d'indurti all'acquisto, sebbene il libr

ciao grazie x l'attenzione mostrata. La tua risposta avevo intuito ma nel dubbio non ho espresso dunque: no! non è la copertina di un libro, a volte può essere un titolo o una prefazione.Premetto che la libreria e biblioteca sono luoghi dove trascorro lungo tempo mi piace spulciare tra gli scaffali di libri dove sono incisi i pensieri e le emozioni di molti autori e non ti senti mai sola. Colgo l'occasione x farti gli auguri di tanti begli anni a venire.....
15275962
SweetHeart1 scrive: copertine killer, giusto? beh, se non ne eri a conoscenza, ti aggiorno: esistono veri e propri studi relativi...
Risposta
31/12/2010 12.22.50
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
rodisbe rodisbe 31/12/2010 ore 14.51.25 Ultimi messaggi
segnala

SerenoRE: Il Vostro libro preferito

@ SweetHeart1: Per iniziare, ma saro' breve, non guardo il grande fratello ne' sapevo che uno dei partecipanti avesse scritto un libro, questo la dice lunga sul quanta pubblicita' io possa ascoltare.Non mi va di discusire su tutto il papiro che hai scritto, credo che nella storia della scrittura ci siano sempre stati e sempre ci saranno grandi scrittori e scrittori mediocri o anche peggio,cosi' come ci sono grandi persone, persone mediocri e pessime persone.Credo sia cosi' anche coi libri, e se permetti la ritengo una cosa scontata,la accetto e sinceramente non mi importa molto.Cerco per quanto mi e' possibile in libreria ma anche nella vita di ogni giorno, di prendere per me il meglio, qualunque cosa sia per me il meglio, tralasciando cio' che non mi interessa.a volte ci riesco a volte no, cosi' anche coi libri, a volte trovo un capolavoro a volte una ciofega,pazienza la volta dopo cerchero' di stare piu' attenta.

Purtroppo devo assolutamente andare a dormire un po', stasera lavoro essendo l'ultimo dell'anno anche molto, percio' vi lascio, non senza aver augurato a TUTTI Voi un anno nuovo in cui uno almeno dei Vs sogni si realizzi. :batacin
Dissonanza Dissonanza 04/01/2011 ore 11.43.06 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Il Vostro libro preferito

Ultimamente sembra che tutti abbiano voglia di scrivere un libro,lo hanno fatto allevi,la marini, la contessa de blanck(o come cavolo si chiama),dj francesco,capossela(che amo come musicista ma non come scrittore), insomma tutti quelli che pensano di avere un po' di notorietà si sentono in diritto di fare un libro.
A me questo proprio mi piace,specialmente quando vedo il mio account di facebook flooddato di citazioni del cazzo tra il romantico e il pseudo intellettuale(fabio volo docet).
Riguardo la scelta delle copertine,conosco gente che ha comprato libri solo perché aveva una bella immagine,che pena.
15284843
Ultimamente sembra che tutti abbiano voglia di scrivere un libro,lo hanno fatto allevi,la marini, la contessa de blanck(o come...
Risposta
04/01/2011 11.43.06
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.