Circolo Letterario

Circolo Letterario

La "vecchia" bacheca Circolo Letterario si è trasferita qui!

orqcie2020 orqcie2020 29/02/2016 ore 14.37.12 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Canto der cigno

@violinostadamores scrive:
Senti Reco se ti riferisci a me sbagli di grosso xke' sono stata la prima a dirlo.

Scusa Violino se mi intrometto, ma sono quasi certo che Reco non ha inteso riferirsi a te, bensì a me e all'altro che con me fa il paio.
Cosa dire a questo punto?
Che probabilmente con la parte di me che ha conseguito con estrema facilità un dottorato di ricerca dovrei essere meno logorroico e presuntuoso.
Mi chiedo chi altri avrebbe potuto intuire che io son doppio...

Già lo dissi e lo ripeto: Reco è fine. :-)))
violinostadamores violinostadamores 06/03/2016 ore 13.16.17 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Canto der cigno

@orqcie2020 scrive:
Scusa Violino se mi intrometto, ma sono quasi certo che Reco non ha inteso riferirsi a te, bensì a me e all'altro che con me fa il paio.

Ah, ecco... :-)
pan.zanella pan.zanella 12/03/2016 ore 14.21.15 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Canto der cigno

@orqcie2020 scrive:
bensì a me e all'altro che con me fa il paio.

e chi sarebbe? :sbong
Alfiepa Alfiepa 18/03/2016 ore 08.47.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Canto der cigno

A me mi par di capire che l'idea di "uno" come unità dell'Io, è ovvio che sia una mera illusione.

Dentro di noi albergano molte "voci", molti delle quali opposte. Quello che noi osserviamo come personalità altro non è che una costruzione di identità che assomiglia molto a un mosaico, in cui non c'è una vera e propria gerarchia ma un assemblaggio di gruppi di personalità che lavorano a volte in parallelo a volte in competizione fra di loro, esattamente come accade fra gruppi di persone, gruppi di stati ecc...

forse questo è il senso di "doppio" parallelo a cui allude il maestro orqcie2020... vecchio frequentatore di tane scacchistiche e fan di Bobby Fischer, che saluto cordialmente...
orqcie2020 orqcie2020 18/03/2016 ore 14.39.06 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Canto der cigno

@Alfiepa :

Giampiero, e' indubbio vi siano le reminiscenze spontanee e le reminiscenze indotte.
A cavalcioni del cavallo del tempo possiamo volgere lo sguardo da tutti e quattro i lati: avanti e indietro, a destra e a sinistra.
Si si si, anche avanti.
In questo caso, anomalo peraltro, volgo lo sguardo sopra la spalla destra, con occhi da cinese, e chi ti vedo? :-)))
Alfiepa Alfiepa 19/03/2016 ore 01.54.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Canto der cigno

Caro Orqcie, si può vedere con tanti occhi: quelli della mente, dell'anima, o dell'istinto; o come quelli del sesto senso che, come tutti sanno, godono di un acume particolare, quasi aquilino.

Ma (e questo è proprio un grosso e bel "ma") più di tutto si vede con gli occhi del callo.
Spero di averti incuriosito....
violinostadamores violinostadamores 20/03/2016 ore 12.47.54 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Canto der cigno

@orqcie2020 scrive:
In questo caso, anomalo peraltro, volgo lo sguardo sopra la spalla destra, con occhi da cinese, e chi ti vedo?


Chi vedi Maestro?
Dai diccelo! :-))
recominciodasette recominciodasette 21/03/2016 ore 14.17.21 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Canto der cigno

@violinostadamores scrive:
Chi vedi Maestro?
Dai diccelo!


a Violì, io 'o sapi,,,
ke me dai si te 'o diki? :hihi
orqcie2020 orqcie2020 22/03/2016 ore 14.26.42 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Canto der cigno

@violinostadamores scrive:
Chi vedi Maestro?
Dai diccelo!


Cara Violino, potrei fare un nome e probabilmente si alzerebbe alto un nitrito...
Eppure da qualche tempo non sono poi così certo dell'identità del mio interlocutore preferito.

Non cede di un millimetro colui che credevo esser tale...
Proprio non riesco a togliergli la maschera dal viso: nè con lusinga nè tantomen con strale. :-)))
Alfiepa Alfiepa 23/03/2016 ore 15.30.07 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Canto der cigno

Orqcie, l’unico passo in avanti che tutti noi potremmo fare non è quello di ripartire da zero; non è quello di sgambettare in avanti o indietro alla ricerca di chissà cosa… E’ invece quello di restare immobili.

Ricorda amico mio che la vita è come uno specchio: ti sorride se la guardi sorridendo; ma non puoi essere sempre tu, perchè essere naturali è una posa difficilissima da mantenere.

Ci vediamo in "tana", può portare il suo amico Reco se le fa piacere...

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.