Circolo Letterario

Circolo Letterario

La "vecchia" bacheca Circolo Letterario si è trasferita qui!

Dasty2 Dasty2 04/08/2015 ore 11.30.27
segnala

(Nessuno)RE: xxx

@amicotuo913 : NN vedo incompatibilità in cio che si è detto
La rete è strumento versatile , asseconda le caratteristiche di ognuno di noi
Poi se lo dai in mano a un adolescente o a persona fragile fa peggio della tempesta nel'uva
La rete è un gran bazar dove convivono oro e merda ,arricchimento e abiezione ,possibilità e truffe
furbastri e geni,venditori di pentole e disinteressati filantropi ecc ecc ecc
tellus27 tellus27 05/08/2015 ore 14.17.18 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: xxx

Io credo che gli strumenti che abbiamo a disposizione siano molteplici e vanno dalle arti visive
alle diverse forme di scrittura,ai libri interpetrati da famosi doppiatori,ai fumetti ecc.ecc.
ma per imparare occorre la disposizione e l'amore per la cultura: è nella nostra interiorità
che deve avvenire la rivoluzione che è sempre personale e soggettiva ,costa fatica ed è molto
lontana dalle promesse di un sapere facile come spesso ci capita di sentire dalle pubblicità.
18812808
Io credo che gli strumenti che abbiamo a disposizione siano molteplici e vanno dalle arti visive alle diverse forme di...
Risposta
05/08/2015 14.17.18
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
Dasein1960 22/08/2015 ore 15.29.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: xxx

affermare un punto di vista sul'eterno che rispetti la tradizione teologica è il compito della chiesa
e di tutti coloro che credono "il male del mondo" frutto di un relativismo etico ,contro cui la chiesa da gran tempo combatte
E inaccettabile per la teologia un punto di vista che nn riconosca alla ragione umana la capacità di raggiungere verità ,stabili,definitive,incontrovertibili
la legge immutabili alla quale tutte le cose devono conformarsi
Solo cosi si ripristina quel senso del limite ,smarrito nel relativismo etico Questo è il pensiero della tradizione cattolica e della chiesa di oggi
Bisogna avere presente che la necessità di un assoluto filosofico ,nel mondo occidentale precede il dio teologico cioè il cristianesimo e prende le mosse dal concetto di cosa come ente che entra dal nulla per uscire nel nulla elaborato dai greci quasi 3000 anni fa
la "cosa" greca rimasta intatta alla base della cultura occidentale come ente e un oscillare fra essere e nulla .questa evidenza assoluta continua a presentarsi ai nostri occhi come divenire ,che sta alla base di tutti i saperi oramaai come banalità dalla quale prescindere cont
amicotuo913 amicotuo913 22/08/2015 ore 23.04.59 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: xxx

@Dasein1960 scrive:
E inaccettabile un punto di vista che nn riconosca alla ragione umana la capacità di raggiungere verità ,stabili,definitive,incontrovertibili


Mah...riuscire a stabilire delle verità stabili, definitive, incontrovertibili è dura; Ogni tempo ha avuto le sue verità e le sue certezze, .....regolarmente poi sostituite da altre!
Amicotuo
Dasein1960 23/08/2015 ore 12.41.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: xxx

nn era quello che volevo dire, ma solo che quello è sempre stato e rimane il compito della chiesa ,poichè dio nn puo che essere assoluto incontrovertibile ,il quale nn puo essere al di fuori di nulla
tellus27 tellus27 24/08/2015 ore 23.48.27 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: xxx

@Dasein1960 scrive:
RE: xxx

La grande differenza fra il dio greco(cfr Aristotele) e quello Cristiano è che il dio greco rimane
al di fuori delle vicende umane,mentre in dio cristiano partecipa alla vita degli uomini,in certo
qual modo perciò il trascendente ,l'assoluto diventano immanente. E non è poco.......
Dasein1960 25/08/2015 ore 16.32.10 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: xxx

Per i greci la legge suprema da studiare ,imitare ,prendere ad esempio è quella della natura
Anche se il concetto occidentale di assoluto ci arriva dalla filosofia greca ,successivamente dai teologi cristiani chiamato dio
E' dalla necessità di studiare la natura che i greci derivano per primi tutte le scienze che ancora oggi studiamo
IL cristianesimo ostacola questo processo ,poiche nn ha piu bisogno di cercare una verità che veniva ipmosta gia belle e confezionata dai sacri testi
18836968
Per i greci la legge suprema da studiare ,imitare ,prendere ad esempio è quella della natura Anche se il concetto occidentale di...
Risposta
25/08/2015 16.32.10
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
tellus27 tellus27 26/08/2015 ore 12.48.31 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: xxx

@Dasein1960 scrive:
IL cristianesimo ostacola questo processo ,poiche nn ha piu bisogno di cercare una verità che veniva ipmosta gia belle e confezionata dai sacri testi

Accanto ad un cristianesimo integralista,bigotto,esiste oggi,per fortuna,un cristianesimo "adulto"
(come dicono alcuni teologi)che ha annoverato e annovera fra le sue fila a importanti esponenti della gerarchia ecclesiastica(D.Milani,il cardinal Montini,Don Mazzolari,Don Tonino Bella,don Ciotti ecc.ecc)il quale cristianesimo non è lontano dalle problematiche attuali anche di natura scientifica
e non si sottrae alla ricerca della verità insieme a laici,religioni diverse ,culture differenti:
è naturale che questo avvenga alla luce degli ideali evangelici che,tutto sommato renderebbero più
facile la vita di ciascuno di noi se riuscissimo a comprenderli a fondo:essere fedefe alla madre dei
propri figli,essere sinceri ed onesto con gli altri,in una parola cercare di amare la natura,gli
animali,i più sfortunati,non ci aiuterebbe a vivere meglio anche laicamente?
Io credo che questa sia l'essenza del Cristianesimo,i formalismi non servono,come ci insegna
Papa Francesco.
Dasty2 Dasty2 26/08/2015 ore 13.01.11
segnala

(Nessuno)RE: xxx

Il problema è che io sto parlando di duemila anni fa
tu stai parlando di adesso
Mi trovi d'accordo in cio che hai scritto,rilevo solo che la parte oscurantista della tradizione cattolica si sta facendo sentire ,cercando di derubricare papa francesco a comunista e questo la dice lunga su cio che la chiesa è stata e su cio che ancora è, si spera in misura minororitaria

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.