Circolo Letterario

Circolo Letterario

La "vecchia" bacheca Circolo Letterario si è trasferita qui!

Dasty2 Dasty2 19/04/2016 ore 14.34.58
segnala

(Nessuno)RE: xxx

Dunque da Nietzsche il cristianesimo e visto come il centro,e l'origine del nichilismo,in quanto per sovrabbondanza di volonta di potenza finisce con l'essere il supremo negatore della stessa essenza della vita,cosi come intesa in modo pieno dalla antica grecia dei pensatori del origine
E' con socrate e platone che nietzshce colloca l'inizio del processo degenerativo
Nietzsche si rese conto che la rivoluzione occidentale fondata sulla filosofia,sul razionalismo della ragione La rivoluzione Socratica come lui la chiamava, fu il punto di svolta decisivo
L'umanitÓ si spacca in due tronconi ,c'Ŕ un umanitÓ prima e una umanitÓ dopo socrate
L'umanita prima Ŕ umanitÓ del mito che si esprime nella tragedia da omero fino agli autori tragici greci eskilo ecc ecc
UmanitÓ tragica come la chiama nietzsche,dove l'uomo vive accettando la legge del mondo,
E la legge del mondo Ŕ la legge del destino ,che nel mito greco Ŕ al di sopra degli dei,e ha come unica consolazione al carattere terribile del'esistenza e del destino di morte vissuto con intensitÓ,la bellezza tragica, la dimensione estetica,tutto Ŕ bello in quella civiltÓ
L'uomo tragico Ŕ quindi quello che accetta la legge della della vita ,in piena consapevolezza Ŕ l'uomo che dice si alla vita ,dove solo i migliori i piu forti riescono a sopravvivere e in questo senso Ŕ l'uomo piu aristocratico
L'avvento di socrate della filosofia e della razionalitÓ Ŕ un tentativo
di arginare e rivoluzionare tutto cio, Ŕ un progetto nuovo di uomo che dice ,,NO! noi possiamo invertire il nostro destino ,attraverso la ragione calcolante,un uomo nuovo che che nn si forma piu nella poesia del mito ma assume come sua formazione la filosofia ,la razionalitÓ,la capacitÓ di tenere sotto controllo la natura e di spingere questo controllo fino a una progressiva dominazione su di essa ,finchŔ qli uomini scalzano qli dei che diventano solo favole di umanitÓ inferiori
E l'uomo stesso diventa il centro del mondo,il senso della vita
Ma l'uomo vede che nonostante i suoi sforzi,i suoi successi la vita lo sovrasta ancora da ogni parte come oceano nella tempesta,l'uomo finisce col dire che questo mondo poi nn Ŕ il vero mondo Ŕ solo una copia una imperfetta immagine del vero mondo a cui siamo destinati ,esplode cosi l'uomo occidentale che e una sintesi un connubio di razionalismo scientifico e teologia,
Deve esserci un altro mondo dietro il mondo dice ironicamente nietszche ,e questo altro mondo sarebbe il mondo vero!
Il mondo delle IDEE di platone,collocate nel iperuranico cielo
Il mondo cristiano,collocato nel cielo celeste del paradiso
E cosi puo accadere quella sintesi fra platonismo e cristianesimo che Ŕ la sostanza della civiltÓ occidentale,
E' allora questa diventa la valle di lacrime,e da allora l'uomo che era stato tragicamente capace di accettare la legge della vita ,si fa cammello portatore di pesi,ogni giorno si mortifica ,per guadagnarsi l'aldilÓ,
Ma col tempo tenta di dominare attraverso la volontÓ di potenza l'ente e l'essente cioe le cose e l'uomo stesso,in un processo di addomesticamento che nietzsche chiama, processo di desertificazione il nn senso della vita poichŔ l'unico senso Ŕ l'aldilÓ
Questo provoca la progressiva diminuzione dei valori intrinsecamente vitali e umani
Questo Ŕ cio che nietzsche annuncia con espressione difficile da capire ,morte di dio ,tutto Ŕ ricacciato dentro la ooscenza interiore ,tutto Ŕ posto nel'aldilÓ
Ma l'al di lÓ e appunto il nulla,Ŕ semplice negazione di quel'che c'Ŕ ,e la coscienza interiore nn Ŕ altro che tormento da confessori come dirÓ nietzsche
Dietro questa strategia della ragione occidentale sempre di piu emerge il senso del nichilismo
E un dio che finisce con l'essere cosi astratto cosi generico ,cosi lontano,cosi nostile alla vita ,cosi negatore di tutti qli impulsi vitali,questo dio diventa una semplice larva ,una semplice cerimonia,e quindi inevitabilmente muore
Ma se muore questo dio ,muore anche l'uomo ,o almeno muore l'uomo di questa rivoluzione
E la profezia di nietzsche Ŕ appunto la rinascita dopo la morte di dio del oltreuomo,e dopo la morte del'uomo metafisico,scientifico,tecnico,religioso,cristiano nichilista ,negatore desertificatore del'intera terra
Questo Ŕ in essenza il carattere eversivo del pensiero niciano
Dasty2 Dasty2 21/04/2016 ore 10.03.56
segnala

(Nessuno)RE: xxx

Rimane da affrontare il piu ostico dei pensieri ,la vetta della riflessione ,la conclusione e la risoluzione
finale del pensiero niciano
L'eterno ritorno del'uguale
Bisogna dire che questa teoria Ŕ tuttora oggetto di nn concluse interpretazioni,Lo stesso heidegger in essere e tempo correttamente lo premette
esistono varie versioni ,di sicuro nietzsche racconta che ne fu colto al'improvviso durante una delle sue lunghe passeggiate,e gli procuro intensa emozione per svariati giorni
Questa Ŕ l'interpretazione che ne da heidegger

--Questo Ŕ il cuore del'eterno ritorno , capolavoro poetico-letterario-filosofico-
Allegoria geniale del piu profondo dei misteri

-
"Guarda questa porta carraia! Nano! continuai: essa ha due volti. Due sentieri convengono qui: nessuno li ha mai percorsi fino alla fine.
Questa lunga via fino alla porta e all'indietro: dura un'eternitÓ. E quella lunga via fuori della porta e avanti - Ŕ un'altra eternitÓ.
Si contraddicono a vicenda, questi sentieri; sbattono la testa l'un contro l'altro: e qui, a questa porta carraia, essi convengono. In alto sta scritto il nome della porta: "attimo".
Ma, chi ne percorresse uno dei due - sempre pi¨ avanti e sempre pi¨ lontano: credi tu, nano, che questi sentieri si contraddicano in eterno?". -
"Tutte le cose diritte mentono, borbott˛ sprezzante il nano. Ogni veritÓ Ŕ ricurva, il tempo stesso Ŕ un circolo".
"Tu, spirito di gravitÓ! dissi lo incollerito non prendere la cosa troppo alla leggera! O ti lascio accovacciato dove ti trovi, sciancato - e sono io che ti ho portato in alto!
Guarda, continuai, questo attimo! Da questa porta carraia che si chiama attimo, comincia all'indietro una via lunga, eterna: dietro di noi Ŕ un'eternitÓ.
Ognuna delle cose che possono camminare, non dovrÓ forse avere giÓ percorso una volta questa via? Non dovrÓ ognuna delle cose che possono accadere, giÓ essere accaduta, fatta, trascorsa una volta?
E se tutto Ŕ giÓ esistito: che pensi, o nano, di questo attimo? Non deve anche questa porta carraia - esserci giÓ stata?
E tutte le cose non sono forse annodate saldamente l'una all'altra, in modo tale che questo attýmo trae dietiro di sÚ tutte le cose avvenire? Dunque - anche se stesso?
Infatti, ognuna delle cose che possono camminare: anche in questa lunga via al di fuori - deve camminare ancora una volta!
E questo ragno che indugia strisciando al chiaro di luna, e persino questo chiaro di luna e io e tu bisbiglianti a questa porta, di cose eterne bisbiglianti - non dobbiamo tutti esserci stati un'altra volta? - e ritornare a camminare in quell'altra via al di fuori, davanti a noi, in questa lunga orrida via - non dobbiamo ritornare in eterno?".-
Ma nn stavo piu parlando allo sciancato ,quando dissi;arrangiatevi utenti di chatta!
amicotuo913 amicotuo913 21/04/2016 ore 18.25.35 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: xxx

Ma...se permettete, questi condensati, queste considerazioni sui grandi filosofi, questi riporti di qualche psicologo o psichiatra....mi lasciano un pochetto perplesso.
Secondo me sono argomenti che richiedono una trattativa ben pi¨ approfondita; per esempio citare alcuni autori del Dipartimento di Scienze Psichiatriche UniversitÓ degli Studi di Genova, (post del 26/07/2015 ore 18.44.20 di male.brache)...Ŕ limitativo dell'argomento. Nella fattispecie mi sembra che il simbolismo, nella psicoanalisi, sia il limite di quello che desidereremmo essere, il nostro essere completi...nel rispetto del concetto di castrazione freudiana....e sembra essere positivo, perchŔ ci spinge ad andare avanti, perchŔ non si pu˛ cercare di raggiungere un traguardo se non lo si conosce ...IL TUTTO SALVO LE PATOLOGIE DEL CASO, sia chiaro...
Peraltro in questo th si sono toccati tanti di quegli argomenti che .......
Cazzarola! mi costringono a studiare....e questo Ŕ il bello, che ci riporta al post di apertura: curiositÓ, che determina chiacchere, che determina forse voglia di sapere e d'imparare, magari equivocando e poi correggendosi!
Dasty2 Dasty2 23/04/2016 ore 18.12.04
segnala

(Nessuno)RE: xxx

Caro amico ti dico ,se leggo il tuo post e basta,concordo sul opportunitÓ di approfondimento,Osservo che
nulla osta affinchŔ sia tu il personaggio adatto a farlo
Se invece leggo fra le righe ,ascoltando la musica piu della canzone leggo tutt'altro,in uno stile
bisognoso di essere interpretato con nomi e cognomi appropriati, che per ora ti risparmio
Solo se sarai piu chiaro potro farlo
Dasty2 Dasty2 03/05/2016 ore 20.21.56
segnala

(Nessuno)RE: xxx

.
Dasty2 Dasty2 03/05/2016 ore 20.23.16
segnala

(Nessuno)RE: xxx

Ho lasciato il simbolico spazio sopra a disposizione del'amico mio 913
Dasty2 Dasty2 18/05/2016 ore 10.16.07
segnala

(Nessuno)RE: xxx

IL bagulon dal luster per un trentennio smazza con perizia le carte mischiando come solo in italia, fra i paesi nn ancora appartenenti al terzo mondo Ŕ permesso ,mafia politica ,affari, media ,figa ,faccendieri ,tribunali,
Sprofonda fino alla cintola e oltre un popolo dentro il rivoltante pantano dei suoi maneggi
Al fine fra 100 processi ,assolti e corrotti ,assolti e prescritti,bloccati e nn fatti perchŔ cancellati dalle sue leggi, inciampa cadendo, costretto ,dai rossi cattivi ,a passare una mattinata a settimana in compagnia di vecchietti di cesano boscone ,dove sotto qli attoniti occhi del resto del mondo ogni italiano vien fatto coglione ,mentre i suo servi parlamentari,compatti invadono palazzo di giustizia ,e l'esercito di silvio si mobilita
IL nostro eroe dopo aver annichilito il diritto positivo nn pago ci prova anche con quello naturale al quale si rivolge in quel di Strasburgo per sbianchettare la fedina penale ,e consacrarsi in via definitiva a santo martire perseguitato
Questa Ŕ la dx italiana , tuttora maggioranza
E allora Ŕ del tutto inutile discutere ,ragionare ,con queste eterne premesse ,dove vogliamo andare?

-E hanno l'impudenza di paragonare grillo a questo primatista del reato , recordman di variegata delinquenza ,comprimario a pieno titolo della nuova /vecchia violenza ora assurta a metodo di governo ,religione per il popolo,paragonabile solo a quella esercitata ai massimi livelli ,da banche e multinazionali
Al suo cospetto grillo Ŕ una candida innocente ,inoffensiva ,timida mammoletta
ruccutiello ruccutiello 29/05/2016 ore 20.27.15 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: xxx

Premetto che non ho letto tutto, tutti gli interventi.

Siamo troppo diversi, o potremmo esserlo: sebbene tante parole, assunte a tesi, possano essere mediamente condivise, accettate, venerate, pur tuttavia esse annegano in un mare troppo vasto, o potrebbero annegare.

In questo senso posso dire che trovare certezze Ŕ assolutamente chimerico, oppure no! :bye
Dasty2 Dasty2 29/05/2016 ore 23.06.59
segnala

(Nessuno)RE: xxx

Trovare certezze equivale a ,cercare veritÓ!
Si possono individuare 3 tipi di veritÓ
La veritas romana derivante dal concetto di barriera o palizzata ,costruita diritta,lasciata al giudizio
del'esperto in materia,allo stesso modo del giudice ,che stabilisce la ragione e il torto nelle cause processuali, una veritÓ fondata nelle norme costitutive della materia,in questo caso del diritto, e nella fiducia del esperto deputato a giudicare
La aletheia greca,che per accorciare il discorso possiamo considerare la veritÓ indimenticabile che ognuno di noi puo, chiudendo gli occhi ricercare dentro di se,allo stesso modo dei razionalisti tipo cartesio , spinoza o leibniz,la verita dimostrabile,la veritÓ tipica della matematica
E l'apocalisse ,parola sempre di origine greca ,che ora ha perso parte del significato originale,di disvelamento ,la tipica veritÓ della scienza naturale ,che solleva come ulisse fece con la dea calipso i veli del mistero della natura
Tu che tipo di veritÓ stai cercando?
Fra queste 3 ? O ne stai cercando una quarta?
Dasty2 Dasty2 14/06/2016 ore 12.02.04
segnala

(Nessuno)RE: xxx

Ma dov'Ŕ il pezzo?dove sta il fronte?
Ŕ proprio cio che l'ultima astuzia del amico/nemico ci ha sottratto!
Stracci in deriva,nella impetuosa corrente,impediti a combattere
Resta il bianco ricordo del ghiaccio perenne ,da cui partimmo
Resta la foce tranquilla dove dissolve cio che massimante volemmo

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio Ŕ necessario accedere al sito.