Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

dr.Chud dr.Chud 12/05/2008 ore 17.50.19 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

chicchirichihuhuhuuu ha scritto:
mmm ... ovunque tu vai ti porti dietro il tuo corpo , la tua mente , la memoria , le abitudini , i bisogni ( materiali , spirituali ecc. ) ... dipendi sempre e in ogni istante da qualcosa e questa dipendenza non è libertà . anche la scelta della religione non è una scelta : sei nato in un certo paese ? probabilmente professerai la religione di quel paese , oppure la religione di famiglia , oppure rinneghi tutto e ti metti a cercare una tua religione , perchè hai bisogno di cercare qualcosa , di aggrapparti a una fede che ti dia sicurezza ... questo bisogno di certezza è necessità , non libertà ... mettiamo di voler seguire la bibbia : ci sono i 10 comandamenti da rispettare ! comandamenti appunto , non i 10 "faccio-quello-che-mi-pare-perchè-dio-mi-ha-reso-libero"
Che poi i comandamenti non sono neppure 10!!!!quelli che la maggior parte della gente conosce, sono quelli appresi da bambini al catechismo!versioni semplificate di facile utilizzo e facilmente memorizzabili, come i bignami, x intenderci!!! nel libro dell'esodo non sono 10, innanzi tutto non sono numerati, e sono molti di più!poi, tra i tanti ne salta all'occhio uno in particolare.. .. Dio è geloso e vendicativo sino alla terza e quarta generazione con chi lo rifiuta, farà invece magnanimo sino a mille generazioni avvenire, verso coloro che lo seguiranno... vabbè, non sono le parole filo x segno, ma siamo li.. .. cioè, non è tutto oro quello che luccica, poi se tutto viene eretto sopra silenzi-assensi e menzogne, è ancora peggio!!!
nickbarone nickbarone 13/05/2008 ore 08.08.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

x ninjaboy
Gia' lo avevo scritto comunque lo ripeto:
tu ed io non dovremmo neppure essere su questa terra, tu ed io forse neppure meritiamo di stare su questa terra.
Mi spiego meglio, Dio aveva creato l'uomo perfetto in tutto e per tutto e lo aveva creato libero di fare o non fare come hai detto tu.
Pero' l'uomo approfitto' di questo potere ricevuto e decise di volere di piu' dalla vita, cioe' diventare come Dio anzi forse superiore a Lui.
Questa sua presunzione lo indusse a diventare un mortale e a seguire i piaceri della terra e il suo spirito fu completamente avvolto dal peccato al punto che si allontano' completamente dal suo Creatore.Dio capi' che la sua creatura era diventata da una cosa buona da Lui creata ad un'essere completamente malvagio (e a Lui non piace per niente la malvalgita') quindi decise di annientare questa sua creatura incline alla cattiveria (diluvio universale) ed e' grazie a Noe' unico uomo saggio dell'epoca che Dio decise di scommettere tra virgolette sull'umanita'.
E ha dato la possibilita' oggi a me e a te di poterci confrontare e vivere in questo momento.Quindi tu ed io non abbiamo e non possiamo avere pretese perche' chi crea puo' anche distruggere non sta ne a te ne a me pretendere ma solo a chi ti ha creato.
Egli ci ha indicato mediante la Parola il come poter ritornare di nuovo tra le Sue grazie e ha dato a te e a me la liberta',come ha fatto sempre, di decidere se volere un giorno stare con Lui o senza di Lui io ho scelto,tu invece hai scelto oppure no?
Gesu' in questo contesto rappresenta la parola di Dio Egli e' il mezzo capace di riavvicinarci a Dio, quindi se noi crediamo in Lui e a chi lo ha mandato, seguento i suoi insegnamenti di vita abbiamo la vita eterna. La bibbia definisce Gesu' il maestro Egli ci ha insegnato molti misteri e ci ha indicati come fare un giorno ad arrivare a Lui. Io sono la vita,la via la verita' nessuno viene al padre se non per mezzo di me.
19m80 19m80 13/05/2008 ore 10.24.02
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?


ma perchè deducete? scusa nick - ma se allora seguiamo cosa dice la bibbia, genesi, allora perchè dovremmo dedurre che "l'uomo volle di più" - in primo luogo, gli uomini in terra già c'erano quindi i così detti adamo ed eva, erano in un altro luogo - dato che furono creati dopo, l'uomo ad immagine e somiglianza e la donna dalla TI dell'uomo, che non è costola ma va beh...quindi già parliamo di due umanità nettamente distinte. ma comunque, l'uomo in eden, non volle niente. era una specie di manichino che fu raggirato dal serpente. non vi è passo in cui l'uomo di eden dica: si, io voglio di più...o cose simili. no. l'uomo fa un gesto sciocco - prende dall'albero sapendo che non avrebbe potuto, ma non ha un secondo fine. fa una cazzata come la fanno i bambini piccoli. non fare quello e invece la fanno.

e tutto ciò, non ha corrispettivo con la reazione degli Noi dei, che si sono incazzati - anzi, hanno temuto, hanno avuto paura, terrore: e e dicono con aria affranta: ecco, l'uomo è diventato come NOi - ora occhio che non prenda pure dall'albero della vita eterna. - abbiamo un passo nel quale nettamente si legge che questi dei, non avevano alcuna intenzione di darci nulla di più di una sorta di vetrina. e questi primordiali adamo ed eva poi, non seguirono alcun piacere della carne etc - dato che come vivere, glielo indicò dio stesso. quindi non facciamo che questo povero dio fu fregato(togliendo di fatto la sua onniscenza) da questi demoni che con ghigno malefico tentarono di fregarlo, consecondi fini etc - perchè così non è andata secondo proprio il libro genesi.
nickbarone nickbarone 13/05/2008 ore 21.31.03 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

X 19M80

Adamo e' stato il primo Uomo ed Eva la prima donna.
Il discorso della mela potrebbe essere puramente simbolico, ma e' quello che si cela dietro che e' importante e cioe' l'uomo ha disubbidito Dio e voleva diventare come Dio, questo e' stato il peccato originale e cioe' la presunzione dell'uomo, nonostante fosse il padrone della terra, egli voleva diventare come Dio forse anche maggiore di Lui. Ecco perche' Dio disse non permettiamogli adesso di mangiare dall'albero della vita, poiche' l'uomo era diventato malvagio e se sarebbe diventato immortale, immagina potremmo avere ancora oggi un Hitler vivo e sinceramente penso che dopo tutti i danni che ha fatto sia lodato il Signore che Hitler invece era un mortale.
Il discorso che fai tu e' riferito sempre all'uomo Adamo cioe':
da Genesi cap.1 dal primo versetto lo scrittore fa una descrizione di tutta la creazione di Dio compreso quella dell'uomo poi dal cap. 2 dal versetto 7 viene ripreso il discorso della creazione dell'uomo ma si riferisce sempre ad Adamo. Spero di essere stato chiaro.Ciao
19m80 19m80 13/05/2008 ore 21.46.19
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

nickbarone ha scritto:
X 19M80

Adamo e' stato il primo Uomo ed Eva la prima donna.
no. scusami ma no. io qui leggo: Creazione dell'uomo: e dio disse...dio creò l'uomo - a sua immagine lo fece....maschi e femmina li creò.
e poi, dopo leggo; Origine del sabato: allora il signore dio plasmò l'uomo - e da qui inizia con adamo ed eva. è evidente che sono non solo due fasi, ma due giorni differenti.

Il discorso della mela potrebbe essere puramente simbolico, ma e' quello che si cela dietro che e' importante e cioe' l'uomo ha disubbidito Dio fin qui ci sta.
e voleva diventare come Dio, questo e' stato il peccato originale e cioe' la presunzione dell'uomo, nonostante fosse il padrone della terra, egli voleva diventare come Dio forse anche maggiore di Lui. ma qui no. scusa ma non c'è scritto da nessuna parte che l'uomo abbia agito seguendo un piano o un fine..proprio non c'è.
Ecco perche' Dio disse non permettiamogli adesso di mangiare dall'albero della vita, poiche' l'uomo era diventato malvagio e se sarebbe diventato immortale, immagina potremmo avere ancora oggi un Hitler vivo e sinceramente penso che dopo tutti i danni che ha fatto sia lodato il Signore che Hitler invece era un mortale. nemmeno...innanzitutto, il fatto che hitler sia stato mortale cambiava poco. perchè l'albero probabilmente avrebbe dato all'uomo la non-vecchiaia, come avi dimostrerebbero(matusalemme etc) ma non l'essere immortali. e comunque, hitler arrivò duemila anni dopo....ma poi, non vi è scritto che l'uomo divenne malvagio. perchè doveva essere malvagio. dio dice: ecco è come noi, ora sa il bene e il male. non dice: ecco, adesso sa il bene e il male e ha scelto il male....non lo dice...
Il discorso che fai tu e' riferito sempre all'uomo Adamo cioe':
da Genesi cap.1 dal primo versetto lo scrittore fa una descrizione di tutta la creazione di Dio compreso quella dell'uomo poi dal cap. 2 dal versetto 7 viene ripreso il discorso della creazione dell'uomo ma si riferisce sempre ad Adamo. Spero di essere stato chiaro.Ciao.
no...non penso proprio sia così. non lo penso perchè la distinzione è netta e lo dimostra in due punti: maschi e femmina li creò ...e " e fu sera e fu mattina, sesto giorno" - che chiude la giornata. a me pare evidentissima la distinzione netta in questi due passi.
chicchirichihuhuhuuu chicchirichihuhuhuuu 13/05/2008 ore 22.03.39
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

faceva prima a non metterlo quell'albero maledetto e festa finita ... guarda invece che casino ha combinato !
nickbarone nickbarone 14/05/2008 ore 08.47.15 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

X 19M80

Genesi cap.1
Dio creò l'uomo a sua immagine;
a immagine di Dio lo creò;
maschio e femmina li creò.
Qui si parla dell'uomo al singolare e non a plurale come tu hai asserito.
Ed e' chiaro che nei primi versetti lo scrittore fa una descrizione di tutta la creazione di Dio e il settimo giorno si riposo'.Poi riprende di nuovo la nascita dell'uomo.

Genesi - Capitolo 3 La caduta

Il serpente era la più astuta di tutte le bestie selvatiche fatte dal Signore Dio. Egli disse alla donna: "E' vero che Dio ha detto:
Non dovete mangiare di nessun albero del giardino?".
Rispose la donna al serpente: "Dei frutti degli alberi del giardino noi possiamo mangiare,
ma del frutto dell'albero che sta in mezzo al giardino Dio ha detto: Non ne dovete mangiare e non lo dovete toccare, altrimenti morirete".
Ma il serpente disse alla donna: "Non morirete affatto!
Anzi, Dio sa che quando voi
ne mangiaste, si aprirebbero i vostri occhi e diventereste come Dio, conoscendo il bene e il male".
La donna ha disubbidito perche' voleva diventare come Dio e' scritto.

Il fatto che non c'erano altri uomini prima di Adamo si desume anche da questi versetti:
Quando il Signore Dio fece la terra e il cielo,
nessun cespuglio campestre era sulla terra, nessuna erba campestre era spuntata - perché il Signore Dio non aveva fatto piovere sulla terra e nessuno lavorava il suolo e faceva salire dalla terra
l'acqua dei canali per irrigare tutto il suolo -;
allora il Signore Dio plasmò l'uomo con polvere del suolo e soffiò nelle sue narici un alito di vita e l'uomo divenne un essere vivente.
19m80 19m80 14/05/2008 ore 10.55.24
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?


ma se sono in due capitoli diversi...

scusa ma qui non c'è consequenzialità logica. non parliamo poi del fatto che allora Dio creò l'uomo a sua immagine;
a immagine di Dio lo creò;
maschio e femmina li creò.


è tutta tecnicamente sbagliata come frase. poi qui siamo sempre di fronte a quella che è la lettura testuale di alcune parti, e non testuale di altre, come il famoso: dio disse, ecco l'uomo ora è come NOI....

il concetto di volere, non è legato a quello della promessa. quando viene detto: diventereste come dio - specifica - per la conoscenza del bene e del male(cosa tra l'altro che continuo a non capire perchè avrebbe dovuto farlo/i tanto incazzare) - ma che poi, non ha avuto questo effetto, a meno di dire che l'uomo oggi sia dio...inoltre la donna, non avendo il giudizio del bene e del male, come avrebbe potuto decidere davvero? non aveva discrezionalità.

riguardo l'ultima parte: non è consequenziale quella che hai messo. il venerdì si conclude con i maschi, o il maschio, la femmina, "il cielo, la terra e le sue schiere" - e con dio che dice, andate, moltiplicatevi e dominate su pesci etc etc....quindi c'era tutto.

infatti, l'uomo che fa dopo, adamo per capirci, non lo mette in terra ma dice: lo pose in un giardino in eden, ad oriente...quindi comunque non era in terra.

la mia idea è che maschio e femmina in terra - adamo ed eva in eden(poi spedendoli in terra anche loro) e così via...
nickbarone nickbarone 14/05/2008 ore 20.31.26 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

caro 19m80 per me e' chiaro che Adamo ed Eva sono stati i primi abitanti della terra pero' di certo io non posso convincerti di questo se tu non riesci a vedere come io vedo.
La donna era in grado di decidere se ascotare la voce di Dio o quella del suo antagonista non avere conoscenza del bene e del male secondo me non significa non essere in grado di rispettare il volere del suo Dio non credi?
Il fatto che la bibbia dica che l'uomo fu posto nell'eden non lo vedo una cosa tanto difficile da effettuare da parte di Dio visto che Lui e' l'onnipotente e potrebbe se volesse porre la terra sulla luna non credi?
chicchirichihuhuhuuu chicchirichihuhuhuuu 14/05/2008 ore 20.35.00
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

allora visto che è onnipotente poteva anche non piantare quell'albero e non creare il serpente e così eravamo tutti felici e contenti

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.