Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

nickbarone 04/05/2008 ore 08.03.17 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)Ma le anime risiedono in paradiso?

Molti cattolici e religiosi in genere pensano che le anime risiedono in paradiso vicino a Dio allora come mai e' scritto:
Atti 13:36
Or Davide, dopo aver eseguito il volere di Dio nella sua generazione, si è addormentato, ed è stato unito ai suoi padri, e il suo corpo si è decomposto; Qui mi sembra chiaro che lo scrittore in questione vuole evidenziare che l'anima di Davide si e' addormentata mentre il suo corpo si e' decomposto. Quindi va contro a molti credi che pensono che l'anima sia in paradiso voi che ne pensate?
7734398
Molti cattolici e religiosi in genere pensano che le anime risiedono in paradiso vicino a Dio allora come mai e' scritto: Atti 13...
Discussione
04/05/2008 8.03.17
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
lorenzo35to lorenzo35to 04/05/2008 ore 08.53.29
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

Ti sembra chiaro.. lo dici tu! è evidente come possano da un solo libro essere nati una moltitudine di culti, visto che ognuno si fa la propria personalissima interpretazione e se ne convince.
chicchirichihuhuhuuu chicchirichihuhuhuuu 04/05/2008 ore 11.16.12
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

qui l'unica cosa chiara è che il corpo si è decomposto ...
nickbarone nickbarone 04/05/2008 ore 11.57.06 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

X Lorenzo quel che tu dici e' giusto. Ma tu da questo versetto deduci quello che deduco io o deduci qualche altra cosa?

nickbarone nickbarone 04/05/2008 ore 12.00.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

X Chicchi scusa ma se il corpo si e' decomposto che cosa si e' potuto addormentare se non il nostro essere che si trova nel nostro interiore e cioe' l'anima?
chicchirichihuhuhuuu chicchirichihuhuhuuu 04/05/2008 ore 12.43.01
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

"addormentare" è il verbo italiano che è stato usato per la traduzione ... chissà qual'era la parola della lingua d'origine e cosa significava veramente
nickbarone nickbarone 04/05/2008 ore 13.15.09 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?


chicchi scrive:
"addormentare" è il verbo italiano che è stato usato per la traduzione ... chissà qual'era la parola della lingua d'origine e cosa significava veramente

addormentata significa:statt buon :bye

Vitelliano Vitelliano 04/05/2008 ore 14.21.35
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

L'anima è eterna, esiste già prima dei tempi, è ed è per sempre nella mente e nel cuore di Dio.
chicchirichihuhuhuuu chicchirichihuhuhuuu 04/05/2008 ore 14.24.43
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

in ogni caso nick , non mi sembra che in quella frase ci siano contraddizioni : cosa si è addormentato ? l'anima ce l'hai scritta tu
rossella74 rossella74 04/05/2008 ore 16.57.35 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

nickbarone ha scritto:
Molti cattolici e religiosi in genere pensano che le anime risiedono in paradiso vicino a Dio allora come mai e' scritto:
Atti 13:36
Or Davide, dopo aver eseguito il volere di Dio nella sua generazione, si è addormentato, ed è stato unito ai suoi padri, e il suo corpo si è decomposto; Qui mi sembra chiaro che lo scrittore in questione vuole evidenziare che l'anima di Davide si e' addormentata mentre il suo corpo si e' decomposto. Quindi va contro a molti credi che pensono che l'anima sia in paradiso voi che ne pensate?
Tutti i cattolici"quelli veri",vorrai dire,xke noi siamo compatti nel credere che l'anima abbandonato il corpo ,dopo il corso terreno,subisce subito il giudizio particolare e poi alla fine dei tempi,quello universale......................almeno noi siamo compatti,voi quanti siete,quante donominazioni avete,chi crede che ci si addormenti dopo la morte,che ,che subito si gode o ci si danna, e non mi dilungo..........A Napoli si dice:mttitv daccord e pò sunat!!!Tradotto ,sarebbe:prima di suonare,accordfatevi tutti sulla stessa nota,senno stonate!:bye
guglielmotellll guglielmotellll 04/05/2008 ore 17.14.34
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

gia' in fondo sarebbe giusto,il corpo si decompone ,e' questo e' un dato di fatto, l'unica cosa che da fastidio e' la traduzione letterale di anima, perche' la confusione sta tra anima e' spirito, che sono due cose ben diverse, ora quale contesto daremmo realmente all'anima?dire anima dannata, o anima del purgatorio, a mio parere sarebbe errato, in quanto trattandosi di materia grezza ed astrale inevocabilmente pure essa andrebbe in dissoluzione, occupiamoci piuttosto dello spirito, pura essenza e quindi indissolubile ed indistruttibile, beh se letteralmente diciamo che lo spirito si addormenta e la classificheremmo come piccola scintilla questa sarebbe verita' in quanto ricongiugendosi alla fiamma generante ne farebbe parte integra fino alla prossima evoluzione:-w
lorenzo35to lorenzo35to 04/05/2008 ore 19.27.29
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

nickbarone ha scritto:
X Lorenzo quel che tu dici e' giusto. Ma tu da questo versetto deduci quello che deduco io o deduci qualche altra cosa?




allora vediamo che ci leggo io
si è addormentato un modo come un altro per dire è morto ed è stato unito ai suoi padri che è come a dire che c'è un luogo dove vanno i morti, e il suo corpo si è decomposto credo voglia dire che il corpo e la sua anima sono cose distinte.
rossella74 rossella74 04/05/2008 ore 19.33.32 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

lorenzo35to ha scritto:
nickbarone ha scritto:
X Lorenzo quel che tu dici e' giusto. Ma tu da questo versetto deduci quello che deduco io o deduci qualche altra cosa?




allora vediamo che ci leggo io
si è addormentato un modo come un altro per dire è morto ed è stato unito ai suoi padri che è come a dire che c'è un luogo dove vanno i morti, e il suo corpo si è decomposto credo voglia dire che il corpo e la sua anima sono cose distinte. Anche io la leggo come te,soprattutto la parola "addormentato",come tu hai detto,un modo x dire che è morto,ma non che la sua anima si sia addormentata
nickbarone nickbarone 04/05/2008 ore 22.38.45 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?


Lorenzo scrive:




allora vediamo che ci leggo io
si è addormentato un modo come un altro per dire è morto ed è stato unito ai suoi padri che è come a dire che c'è un luogo dove vanno i morti, e il suo corpo si è decomposto credo voglia dire che il corpo e la sua anima sono cose distinte. Anche io la leggo come te,soprattutto la parola "addormentato",come tu hai detto,un modo x dire che è morto,ma non che la sua anima si sia addormentata

Quello che tu dici e' giusto pero' l'autore usa la parola addormentata perche' lui sa che quest'anima che come giustamente hai detto tu e' morta con la venuta del Signore sara' risvegliata o per meglio dire gli dara' di nuovo la vita.
nickbarone nickbarone 04/05/2008 ore 22.46.35 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

Rossella scrive:

Tutti i cattolici"quelli veri",vorrai dire,xke noi siamo compatti nel credere che l'anima abbandonato il corpo ,dopo il corso terreno,subisce subito il giudizio particolare e poi alla fine dei tempi,quello universale......................almeno noi siamo compatti,voi quanti siete,quante donominazioni avete,chi crede che ci si addormenti dopo la morte,che ,che subito si gode o ci si danna, e non mi dilungo..........A Napoli si dice:mttitv daccord e pò sunat!!!Tradotto ,sarebbe:prima di suonare,accordfatevi tutti sulla stessa nota,senno stonate!

Il fatto che tu creda quello che credono tutti i cattolici non e' detto che per questo sia un credo vero.Il problema e' un altro io credo che tutte le religioni poiche' fondate dall'uomo presentano delle sbavature di interpretazione forse dovute ad una loro convenienza o da un credo tramandato da generazioni. Invece a me non interessa andare contro la mia stessa religione perche' a me non interessa seguire l'uomo ma Dio e la sua parola.
chicchirichihuhuhuuu chicchirichihuhuhuuu 04/05/2008 ore 23.35.00
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

"Quello che tu dici e' giusto pero' l'autore usa la parola addormentata perche' lui sa che quest'anima che come giustamente hai detto tu e' morta con la venuta del Signore sara' risvegliata o per meglio dire gli dara' di nuovo la vita."

ma chi l'ha detto questo ! innanzi tutto l'autore usa l'espressione "si è addormentato" , non parla di anima , o ci vedi male ?
nickbarone nickbarone 05/05/2008 ore 08.34.55 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

x Chicchi

Scusami ma chi e'il vero chicchi il suo corpo che e' mareriale che e' soggetto a invecchiarsi e a morire o il suo io, cioe' il suo interno i suoi pensieri,i suoi sentimenti. Quindi la tua persona interiore il tuo io e' la tua anima quindi quando si parla di persona morta o addormentata si fa riferimento non alla persona intesa esteriormente quindi al suo corpo ma a quello che e' dentro di lui e cioe' la sua anima.
Perche' se si volesse intendere solo ad una morte corporea in questo caso non avrebbe fatto una distinzione tra Davide che si e' addormentato ed il suo corpo decomposto.
L'autore scinde Davide dal suo corpo li considera due cose diverse Davide si e' addormentato il suo corpo si e' decomposto.
Nepheses Nepheses 05/05/2008 ore 08.47.09
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

Addormentare è sinonimo del verbo usato dagli antichi come "morto" e quindi dice che Davide è morto tanto è vero che il suo corpo è andato in decomposizione.
Essersi unito ai suoi padri è rafforzativo per dire che sono in una forma unica o "luogo unico" se vogliamo, quindi incontraddistinti gli uni dagli altri. Se poi ci si vuole tradurre altro liberissimo ma non mi sembra che questo passo lasci lo spazio a libere interpretazioni.
L'anima non è menzionata per nulla.

nickbarone ha scritto:
Or Davide, dopo aver eseguito il volere di Dio nella sua generazione, si è addormentato, ed è stato unito ai suoi padri, e il suo corpo si è decomposto; Qui mi sembra chiaro che lo scrittore in questione vuole evidenziare che l'anima di Davide si e' addormentata mentre il suo corpo si e' decomposto. Quindi va contro a molti credi che pensono che l'anima sia in paradiso voi che ne pensate?
rossella74 rossella74 05/05/2008 ore 12.38.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

nickbarone ha scritto:
Rossella scrive:

Tutti i cattolici"quelli veri",vorrai dire,xke noi siamo compatti nel credere che l'anima abbandonato il corpo ,dopo il corso terreno,subisce subito il giudizio particolare e poi alla fine dei tempi,quello universale......................almeno noi siamo compatti,voi quanti siete,quante donominazioni avete,chi crede che ci si addormenti dopo la morte,che ,che subito si gode o ci si danna, e non mi dilungo..........A Napoli si dice:mttitv daccord e pò sunat!!!Tradotto ,sarebbe:prima di suonare,accordfatevi tutti sulla stessa nota,senno stonate!

Il fatto che tu creda quello che credono tutti i cattolici non e' detto che per questo sia un credo vero.Il problema e' un altro io credo che tutte le religioni poiche' fondate dall'uomo presentano delle sbavature di interpretazione forse dovute ad una loro convenienza o da un credo tramandato da generazioni. Invece a me non interessa andare contro la mia stessa religione perche' a me non interessa seguire l'uomo ma Dio e la sua parola.
Nemmeno a me interessa andare contro la mia religione,xke cerco solo Dio,ma quando essa è dirertta discendente degli apostoli,permetti che mi affido piu ad essa che alle mie piu svariate interpretazioni?
nickbarone nickbarone 05/05/2008 ore 13.12.31 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

Nep forse non ti e' chiara la mia risposta. Qui l'autore fa una netta distinzione tra Davide e il suo corpo perche'?
Perche' non dire Davide si e' addormentato (morto) e si e' decomposto? L'unica cosa che si puo' decomporre di un uomo non ti sembra che possa essere solo il suo corpo? Allora perche' fare questa distinzione?
nickbarone nickbarone 05/05/2008 ore 13.14.41 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

No Rossella non seguire l'uomo ma segui il tuo cuore e la parola del Signore essa e' la vera verita'.
19m80 19m80 05/05/2008 ore 16.37.07
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

nickbarone ha scritto:
Nep forse non ti e' chiara la mia risposta. Qui l'autore fa una netta distinzione tra Davide e il suo corpo perche'?
Perche' non dire Davide si e' addormentato (morto) e si e' decomposto? L'unica cosa che si puo' decomporre di un uomo non ti sembra che possa essere solo il suo corpo? Allora perche' fare questa distinzione?
si ma guarda che anche Socrate- per penna di Platone o Platone, per bocca di Socrate, parlava/no di anima come qualcosa di staccato dal corpo e come di qualcosa da portare pulito per il dopo...non vi è nulla di veramente nuovo in questo tipo di scissione...
nickbarone nickbarone 05/05/2008 ore 18.11.36 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

Infatti e' come dici tu 19m80 non e' niente di nuovo allora perche' non si vuole accettarlo?
Mi rivolgo a te 19m80 come persona intelligente e distaccata dalle religioni (almeno credo) Secondo te questo versetto cosa vuole intendere? Mi interessa sapere una tua opinione grazie.
19m80 19m80 05/05/2008 ore 18.35.50
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

nickbarone ha scritto:
Infatti e' come dici tu 19m80 non e' niente di nuovo allora perche' non si vuole accettarlo?
Mi rivolgo a te 19m80 come persona intelligente e distaccata dalle religioni (almeno credo) Secondo te questo versetto cosa vuole intendere? Mi interessa sapere una tua opinione grazie.
beh - secondo me vuol dire che anima e corpo, per chi ha scritto sono entità separate. questo fatto è però come detto - molto antico. cioè, non è il versetto secondo me in discussione, nè il termine addormentato - cioè, concordo con chicchirichi. - nel vedere quale fosse l'originale e il suo valore(penso agli egizi che credevano l'uomo si addormentasse per svegliarsi nell'aldilà per esempio) - ma il contorno: cioè Dio e il testo da cui deriva la frase. sono questi due i veri soggetti secondo me. perchè, per me che diciamo non credo (anche se è improprio dirlo) non sarà dio ad accogliere l'anima, ma un qualcosa che meglio non potrei definire se non energia universale(anche perchè qui anima mi pare porti un concetto più simile a ciò che io dico "spirito" ma vabeh...). quindi, come detto, che il corpo si decomponga e che l'anima o spirito o entrambi, seguano un'altra via, è cosa per lo meno pensata nella notte dei tempi- il problema è sapere dove vadano. per chi ha fede o una fede, ha una risposta, gli altri la cercano.
libera.s libera.s 05/05/2008 ore 18.49.19 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

nickbarone ha scritto:
Molti cattolici e religiosi in genere pensano che le anime risiedono in paradiso vicino a Dio allora come mai e' scritto:
Atti 13:36
Or Davide, dopo aver eseguito il volere di Dio nella sua generazione, si è addormentato, ed è stato unito ai suoi padri, e il suo corpo si è decomposto; Qui mi sembra chiaro che lo scrittore in questione vuole evidenziare che l'anima di Davide si e' addormentata mentre il suo corpo si e' decomposto. Quindi va contro a molti credi che pensono che l'anima sia in paradiso voi che ne pensate?
quello scritto non spiega secondo me le tue perplessità !!!! La domanda che una persona dovrebbe porsi è : davvero esiste il paradiso ??? Le religioni spiegano davvero qualcosa ??? La Bibbia come la religione è un invenzione umana e non di Dio altrimenti ne avremmo una sola di religione non molteplici!!! Ovviamente è un mio parere ,cioè di una persona che non crede a nulla ,quando arriverà il mio momento come arriverà per tutti conoscerò la verità !!!
michele333 michele333 05/05/2008 ore 19.28.09 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

No, in questa Terra perchè è una prigione, e poi tu sei un Anima che abita in un corpo e come vedi non sei in paradiso, ma in questa prigione.
keepyaheadup keepyaheadup 05/05/2008 ore 19.40.51
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

il paradiso non è un luogo
nickbarone nickbarone 05/05/2008 ore 20.48.06 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

X liberas
vedi io non ho perplessita' riguardo a questo passo,perche' per me e' chiaro, come e' chiara tutta la bibbia e ti assicuro che non e' presunzione da parte mia.
Per quanto riguarda la bibbia io credo anzi sono certo che essa e' la parola di Dio dove ti do ragione e' il discorso delle religioni che sono di certo un'invenzione umana che come molto spesso esse sono nate solo da un bisogno umano di credere in qualcuno o in qualcosa e di fare i propri comodi.
Io spesso in questo forum ho esortato a chi crede in Cristo di leggere la bibbia senza essere inflenzati da nessun uomo o religione, ma purtroppo difficilmente qualcuno ti da ascolto.
onlyjesussave onlyjesussave 05/05/2008 ore 23.34.11
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?


Vorei un attimo fermare la discussione... Dio ci chiama ad essere come i bambini... questo vuol dire tante cose, anche che la fiducia nel nostro Dio è fondamentale, sarà padre se lo accettiamo come è scritto in Giovanni 1:11-12, la fiducia, ovvero la fede, deve essere simile a quella che i bambini ripongono in modo naturale e totale nel proprio papà. Avete mai visto un bambino aver paura di camminare mano nella mano con il proprio babbo? non ha egli massima fiducia in lui? quando lo segue pone le sue condizioni, o si fida delle sue rassicurazioni?

Allora la domanda nasce spontanea, perchè noi ci poniamo tante questioni che riguardano Dio e mentre diciamo di aver fiducia in Lui, cerchiamo e discutiamo su questioni assolutamente fuorvianti e illogiche? non è Egli un padre buono degno di massima fiducia? è più importarte dove ti porterà e dove risiederai... come e quando sarà?... non è meglio che ci preoccupiamo di diventare veranmente figli di Dio per aquisire i diritti della sua eredità?Non è il caso di cercare e sviluppare con Dio una profonda comunione e relazione? Dio ha risuscitato il Cristo, lo ha innalzato alla gloria e lo ha posto come mezzo per la nostra salvezza.... non credete sia questo il centro di tutta la volontà di Dio per la salvezza dell'umanità? Il salmista diceva, ... anche se camminassi nell'ombra della valle della morte, se tu sei con me io non temerò male alcuno.... salmo 23, vi siete chiesti perchè Davide si esprime in questo modo? Non credete che Davide, uomo dal cuore di Dio... voleva dire che ovunque mi porterai io sarò contento? che è la Presenza di dio la cosa più importante e la condizione perchè ogni luogo cambi la sua stessa condizione? Non credo sia da scegliere il luogo dove Dio realizzerà la sua promessa, queste sono cose di uomini dalla mente chiusa... piuttosto dobbiamo scegliere con chi stare nella nostra eternità, per questo è estremamente necessario che tu faccia una sana e santa decisione, proprio accettando l'unica via di salvezza... Cristo Gesù il Signore.... piuttosto.. sapete che la condizione della tua anima che vivi oggi, è una parziale realtà della tu vita eterna futura? hai relazione con Dio oggi? bada bene che la vita indipendentemente dalla destinazione finale, inferno o paradiso, è sempre eterna... vita eterna o pene eterne... e rifletti... di simbolico c'è veramente poco!!!! Amico/a, ancora c'è tempo per ravvederti, solo non tirare troppo... non conosciamo la fine del nostro tempo!!! se scade senza che tu hai deciso per Cristo, non nci sarà più nulla da fare, per questo apri la tua mente e il cuore e fai la santa decisione. Sia la nostra mente e il cuore rivolto al Signore, alla sua parola per cercare di comprendere l'essenza della scrittura per realizzare la nuova nascita, ciè il rinnovamento mediante l'educazione che ci viene dalla parola, senza del quale cari amici non vedremo Dio... Giovanni 3 ...altro che scegliere dove e quando, di stare a diquisire su cose vane!... questi e tanti altri argomenti costituiscono gli intoppi per la vera conversione allontanando la salvezza dell'uomo dal peccato e dalle sue conseguenze... la morte e la morte eterna.
Rispondi Rispondi citando Modifica Elimina showSmiles('ctl00_MainPageContent_rptMessages_ctl28_BodySource','ctl00_MainPageContent_rptMessages_ctl28_BodyView');
ninjaboy89 ninjaboy89 05/05/2008 ore 23.44.34 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

io sono politeista ma credo che lo spirito, dopo che la persona crepa, non va agli Dei (o a Dio, come volete voi....), ma bensì si riunisce allo spirito della Terra (da qui la frase "è stato unito ai suoi padri" semplicemente perchè ainche i suoi padri si sono riuniti alla Terra).
onlyjesussave onlyjesussave 06/05/2008 ore 00.05.01
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?


carissimo amico, puoi credere come vuoi... puoi avere tutte le opinioni che vuoi, resta che una sola è la verità... la verità è riscontrabile personalmente se accetterai di seguirne la via... è una tua scelta... quello che dici non è riscontrabile, lo accetti facendo forza su te stesso...

Piuttosto prova a cercare Dio, se sarai sincero e avrai costanza... lo troverai e allora e solo allora comprenderai.... pace a te.
ninjaboy89 ninjaboy89 06/05/2008 ore 00.58.49 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

leggi bene... non ho detto che non credo in Dio.... semplicemente non credo ad un solo Dio!
nickbarone nickbarone 06/05/2008 ore 13.25.23 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

x only
Complimenti belle parole le tue e' vero quel che dici che poi in fondo la cosa importante e' fare la volonta' di Dio. E la condivido in pieno pero' non mi sembra neppure giusto che alcune religioni si fossilizzano su pochi passi solo per portare acqua al proprio mulino non ti pare?
Aquila7Reale Aquila7Reale 06/05/2008 ore 15.41.04 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

io sono politeista ma credo che lo spirito, dopo che la persona crepa, non va agli Dei (o a Dio, come volete voi....), ma bensì si riunisce allo spirito della Terra (da qui la frase "è stato unito ai suoi padri" semplicemente perchè ainche i suoi padri si sono riuniti alla Terra).

x ninjaboy89

Atti 13:36
Or Davide, dopo aver eseguito il volere di Dio nella sua generazione, si è addormentato, ed è stato unito ai suoi padri, e il suo corpo si è decomposto;

Se prendi solo una parte del versetto, gli fai dire quello che vuoi, mentre, il versetto è chiaro nel suo contesto e diverso dalla tua interpretazione!
speranza86 speranza86 06/05/2008 ore 15.47.04 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

Le anime non risiedono in Paradiso...a meno che non si voglia chiamare Paradiso un'altra dimensione.
Saluti a tutti :)
Aquila7Reale Aquila7Reale 06/05/2008 ore 15.47.06 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?


leggi bene... non ho detto che non credo in Dio.... semplicemente non credo ad un solo Dio!


ninjaboy89 stai dicendo che sei stato Creato da più dèi! Quali teorie ti hanno portato a credere che esistono più Creatori?
Aquila7Reale Aquila7Reale 06/05/2008 ore 15.49.20 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?


Le anime non risiedono in Paradiso...a meno che non si voglia chiamare Paradiso un'altra dimensione.
Saluti a tutti :)


speranza86 puoi spiegare meglio la tua idea?
19m80 19m80 06/05/2008 ore 15.50.15
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

o forse perchè elohim è il plurale di divinità.
libera.s libera.s 06/05/2008 ore 17.07.30 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

nickbarone ha scritto:
X liberas
vedi io non ho perplessita' riguardo a questo passo,perche' per me e' chiaro, come e' chiara tutta la bibbia e ti assicuro che non e' presunzione da parte mia.
Per quanto riguarda la bibbia io credo anzi sono certo che essa e' la parola di Dio dove ti do ragione e' il discorso delle religioni che sono di certo un'invenzione umana che come molto spesso esse sono nate solo da un bisogno umano di credere in qualcuno o in qualcosa e di fare i propri comodi.
Io spesso in questo forum ho esortato a chi crede in Cristo di leggere la bibbia senza essere inflenzati da nessun uomo o religione, ma purtroppo difficilmente qualcuno ti da ascolto.
Io rispetto molto chi crede in qualcosa ..ma io me ne guardo bene da credere nella Bibbia o in qualsiasi culto religioso .. Comunque non scrivere che sei certo questa è presunzione nessuno ha la certezza di niente...puoi dire ci credo e ho fede ..ma certo ho i miei dubbi !! io non credo nella BIibbia ..ma non dico nemmeno sono certa che la Bibbia è solo un invenzione ..dico che non credo ...magari un giorno me ne ricrederò !!!
nickbarone nickbarone 06/05/2008 ore 19.00.23 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

Vedi libera questa certezza non proviene dalla presunzione umana ma dalla fede.Se avessimo affrontato un'altro discorso magari di carattere politico sportivo ecc. allora la mia certezza sarebbe potuta essere presunzione ma il credere no, la fede e' certezza e convinzione certa che la bibbia e' la vera parola di Dio.
Chi non ha fede forse non puo' capirmi ma chi ha fede mi capisce e come.
libera.s libera.s 06/05/2008 ore 19.53.29 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

nickbarone ha scritto:
Vedi libera questa certezza non proviene dalla presunzione umana ma dalla fede.Se avessimo affrontato un'altro discorso magari di carattere politico sportivo ecc. allora la mia certezza sarebbe potuta essere presunzione ma il credere no, la fede e' certezza e convinzione certa che la bibbia e' la vera parola di Dio.
Chi non ha fede forse non puo' capirmi ma chi ha fede mi capisce e come.
non puoi essere certo di niente ..fidati ..esseri certi di qualcosa che non ha nessuna certezza è solo una bugia ..che hai fede e ci credi io non ho nessun dubbio ..ma il solo fatto che esistono persone che non credono e non hanno fede già mettono in dubbio le certezze di chiunque ..un giorno potresti ricrederti ,ma non dire a me che non ci credo che sei certo ..non hai nessuna prova ..l'unica prova è la tua fede che risiede nel tuo cuore ,ma non nel mio e di molte altre persone al mondo !!!!!
ninjaboy89 ninjaboy89 06/05/2008 ore 20.32.08 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

aquila..... io sono stato creato dai miei genitori (tranne la mia anima che, come tutti, me l'ha data Madre Terra....). al contrario Adamo è stato creato da una Dea, figlia, sorella e successivamente madre e zia di altri Dei..... così la credo io....
nickbarone nickbarone 06/05/2008 ore 21.27.08 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

Libera io spero con tutto il mio cuore che questa certezza un giorno la potrai avere anche tu.
Aquila7Reale Aquila7Reale 06/05/2008 ore 21.40.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?


aquila..... io sono stato creato dai miei genitori (tranne la mia anima che, come tutti, me l'ha data Madre Terra....). al contrario Adamo è stato creato da una Dea, figlia, sorella e successivamente madre e zia di altri Dei..... così la credo io....


ninjaboy89 i tuoi genitori hanno solo seminato, mentre Dio ti ha formato! Spiegami come si sono formati tutti i tuoi organi nel ventre di tua madre! I nervi, la pelle, i muscoli, il sangue, i vasi sanguigni, eccetera, eccetera, eccetera!!!
ninjaboy89 ninjaboy89 06/05/2008 ore 21.53.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

la copulazione, l'ovulazione, la mitosi cellulare, e tutto ciò che viene dopo non mi sembrano cose "divine", ma cose totalmente naturali..... il seme entra nella donna, raggiunge la cellula uovo e avviene la mitosi cellulare. la cellula si divide in tante altre e si moltiplica. poi ogni cellula ha un "compito", cambia le sue caratteristiche e si moltiplica formando nervi, muscoli, ecc ecc. ed è così che si arriva al feto, ed il corpo è fatto. a questo punto la Madre Terra attraverso la madre gli fornisce l'anima (l'unico avvenimento divino....) e il feto inizia ad evolversi ottenendo anche il sesso (M o F). poi diventa un bambino (o una bambina) e infine esce dalla madre. ora, rispondimi sinceramente aquila.... cosa ti hanno insegnato a scuola????
xena1979 xena1979 07/05/2008 ore 11.23.14
segnala

SchifatoRE: Ma le anime risiedono in paradiso?


ninjaboy89 stai bestemmiando!!!!? i Dei? ma cosa dici nn esistono dei da venerare, esiste solo Dio lui ci ha creato e plasmato con il suo soffio!!!!!!!!! hai mai sentito parlare delle piaghe d egitto? Dio li mando' xk loro credevano negli dei, e non in lui, qst xfare capire ke iside e company erano solo frutto dell immaginazione umana!!!!



e un altra cosa il Paradiso esiste ci credo, e cé!!!

turbolenzo turbolenzo 07/05/2008 ore 12.23.25 Ultimi messaggi
ninjaboy89 ninjaboy89 07/05/2008 ore 12.50.23 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

xena..... ognuno è libero di credere a ciò che vuole. io credo in più Dei, tu in uno solo. ma non credo di bestemmiare esponendo il mio Credo.....
Aquila7Reale Aquila7Reale 07/05/2008 ore 13.10.19 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?


la copulazione, l'ovulazione, la mitosi cellulare, e tutto ciò che viene dopo non mi sembrano cose "divine", ma cose totalmente naturali..... il seme entra nella donna, raggiunge la cellula uovo e avviene la mitosi cellulare. la cellula si divide in tante altre e si moltiplica. poi ogni cellula ha un "compito", cambia le sue caratteristiche e si moltiplica formando nervi, muscoli, ecc ecc. ed è così che si arriva al feto, ed il corpo è fatto. a questo punto la Madre Terra attraverso la madre gli fornisce l'anima (l'unico avvenimento divino....) e il feto inizia ad evolversi ottenendo anche il sesso (M o F). poi diventa un bambino (o una bambina) e infine esce dalla madre. ora, rispondimi sinceramente aquila.... cosa ti hanno insegnato a scuola????

ninjaboy89 cos'è per te il naturale? Spiegami, chi ha formato la cellula e quando è avvenuto? Madre Terra è una definizione che tu usi, ma spiegami, al di là delle parole insignificanti, come si forma l'anima?
Aquila7Reale Aquila7Reale 07/05/2008 ore 13.13.03 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?


aquila..... io sono stato creato dai miei genitori (tranne la mia anima che, come tutti, me l'ha data Madre Terra....). al contrario Adamo è stato creato da una Dea, figlia, sorella e successivamente madre e zia di altri Dei..... così la credo io....


ninjaboy89 il tuo pensiero proviene da ragionamenti, prove certe, o immaginazione?
ninjaboy89 ninjaboy89 07/05/2008 ore 13.23.55 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

le cose naturali sono quelle che avvengono ogni giorno a chiunque, cose ovvie possiamo dire.....
la cellula uovo intendi? loro, perchè sono tante, vengono formate dal corpo della donna, dall'adolescenza in poi. accidenti! non sai nemmeno come funzione il tuo corpo?.....
la Madre Terra ha la sua anima.... l'anima praticamente è il fuoco che è dentro la Terra che poi lo condivide con i suoi cosiddetti figli, tutti, umani, piante, animali, ecc.
il mio pensiero è un misto tra ragionamenti e cose certe. di immaginazione c'è davvero poco......
onlyjesussave onlyjesussave 07/05/2008 ore 14.12.05
segnala

EuforicoRE: Ma le anime risiedono in paradiso?

nickbarone ha scritto:
x only
Complimenti belle parole le tue e' vero quel che dici che poi in fondo la cosa importante e' fare la volonta' di Dio. E la condivido in pieno pero' non mi sembra neppure giusto che alcune religioni si fossilizzano su pochi passi solo per portare acqua al proprio mulino non ti pare?
Carissimo nickbarone, mi fa piacere che hai la mia stessa convinzione, è la migliore in quanto non tiene conto di nessuna opinione umana, si affida solo a quella di Dio pensando e credendo che comunque e sempre è la migliore ed essendo un dono non possiamo dir nulla se non accettarlo con gioia. Il fatto che delle religioni fanno leva su certi argomenti... è chiaro che scelgono le argomentazioni che più stuzzicano il desiderio nascosto della gente il quale vede in una promessa il compimento delle proprie aspirazioni... illudendosi purtroppo. Chiaramente tutto è basato sulla menzogna... ma questa viene accettata pur di credere l'impossibile... piuttosto tu caro amico, tu che hai compreso come stanno le cose, almeno su questo argomento, quale è la tua posizione rispetto a Dio? spero tu saprai dell'importanza della salvezza, sul come ottenerla e cosa produce fin da oggi.... sarebbe bellissimo che ne parlassimo più approfonditamente... Dio ti benedica.
libera.s libera.s 07/05/2008 ore 16.45.35 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

nickbarone ha scritto:
Libera io spero con tutto il mio cuore che questa certezza un giorno la potrai avere anche tu.
io mi auguro il contrario la certezza non la ha nessuno ...e se esistesse un Dio ed è quello che voi venerate e amate BHE CHE DIRE NON CI HA SALVATO IN VITA CI HA SOLO COSTRETTO AD ASSISTERE AD UN SCEMPIO IN OGNI CAMPO !!!La vita è bella ma è piena di ostacoli brutte cose ..pensa a gente innocente che muore di fame e malattie chi ha salvato Dio??? L'occidente ??? i ricchi ???:sbong e anche su questo ho i miei dubbi!!!!
nickbarone nickbarone 07/05/2008 ore 20.45.32 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

Vedi Libera uno dei discorsi che fa l'uomo e' quello di attribuire le proprie cattiverie a Dio. Ma i fatti non stanno proprio cosi'.
nickbarone nickbarone 07/05/2008 ore 20.52.30 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

Caro Only che vuoi che ti dica le tue parole sono musiche per le mie orecchie e per quanto riguarda la mia posizione rispetto a Dio son certo che e' simile alla tua. Sai mi accorgo facilmente quando qualcuno ha lo stesso mio credo pace a te e sono sempre a tua disposizione quando vorremmo parlare della Sua parola insieme.
nickbarone nickbarone 08/05/2008 ore 08.35.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

Per chi ha ancora dei dubbi riguardo la mia affermazione fatta in questo post vi rimando ad Atti cap.2 dal versetto
, previde la risurrezione di Cristo e ne parlò:

questi non fu abbandonato negli inferi,
né la sua carne vide corruzione.

Questo Gesù Dio l'ha risuscitato e noi tutti ne siamo testimoni. Innalzato pertanto alla destra di Dio e dopo aver ricevuto dal Padre lo Spirito Santo che egli aveva promesso, lo ha effuso, come voi stessi potete vedere e udire. Davide infatti non salì al cielo; tuttavia egli dice:

Disse il Signore al mio Signore:
siedi alla mia destra,
finché io ponga i tuoi nemici
come sgabello ai tuoi piedi.
Ci tengo a precisare principalmente a coloro che sono cristiani a non soffermarvi a quello che gli uomini vi vogliono insegnare ma a prodicarvi voi stessi nello scoprire quello che dice la scrittura.Io credo che questi passi siano chiari e limpidi sull'argomento che e' stato affrontato in questo post pero' io a questo punto lascio a voi la liberta' di credere in qualsiasi altro tipo di interpretazione.

E ci tengo ancora ad affermare, cosi' rispondo anche ad Only.
che la cosa importante e' credere che Gesu' e' la vita,la via, la verita'.

Aquila7Reale Aquila7Reale 08/05/2008 ore 10.31.39 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?


le cose naturali sono quelle che avvengono ogni giorno a chiunque, cose ovvie possiamo dire.....
la cellula uovo intendi? loro, perchè sono tante, vengono formate dal corpo della donna, dall'adolescenza in poi. accidenti! non sai nemmeno come funzione il tuo corpo?.....
la Madre Terra ha la sua anima.... l'anima praticamente è il fuoco che è dentro la Terra che poi lo condivide con i suoi cosiddetti figli, tutti, umani, piante, animali, ecc.
il mio pensiero è un misto tra ragionamenti e cose certe. di immaginazione c'è davvero poco......

ninjaboy89 naturali perché, avvengono sempre e a chiunque, ma, come sono venute all'esistenza e per opera di chi, te lo sei chiesto?

19m80 19m80 08/05/2008 ore 10.36.24
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

ninjaboy89 ha scritto:
xena..... ognuno è libero di credere a ciò che vuole. io credo in più Dei, tu in uno solo. ma non credo di bestemmiare esponendo il mio Credo.....
no per niente. anche perchè dio stesso si esprime su sè dicendo Noi - e il termine iniziale che lo vede "protagonista è elohim - che significa "coloro che hanno vita in se stessi".
Aquila7Reale Aquila7Reale 08/05/2008 ore 10.42.54 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?


no per niente. anche perchè dio stesso si esprime su sè dicendo Noi - e il termine iniziale che lo vede "protagonista è elohim - che significa "coloro che hanno vita in se stessi".



19m80 Dio, parlava della Santissima Trinità. Dio, non è mai stato solo. Dio, il Padre; Dio il Figlio; Dio lo Spirito Santo. La vita è entrata nel corpo dell'uomo quando Dio, il Signore soffiò nelle narici dell'uomo un alito di vita!

Genesi 2:7 Dio il SIGNORE formò l'uomo dalla polvere della terra, gli soffiò nelle narici un alito vitale e l'uomo divenne un'anima vivente.
19m80 19m80 08/05/2008 ore 11.32.56
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

Aquila7Reale ha scritto:

no per niente. anche perchè dio stesso si esprime su sè dicendo Noi - e il termine iniziale che lo vede "protagonista è elohim - che significa "coloro che hanno vita in se stessi".



19m80 Dio, parlava della Santissima Trinità. Dio, non è mai stato solo. Dio, il Padre; Dio il Figlio; Dio lo Spirito Santo. La vita è entrata nel corpo dell'uomo quando Dio, il Signore soffiò nelle narici dell'uomo un alito di vita!

Genesi 2:7 Dio il SIGNORE formò l'uomo dalla polvere della terra, gli soffiò nelle narici un alito vitale e l'uomo divenne un'anima vivente.

no ma...

primo: mi devi spiegare cosa diavolo c'entra genesi 2:7 con gli elohim.

secondo: beh è buffo che venga proprio da te interpretata la santissima trinità quando dio, pronti via, esiste come plurale, dica Noi e non dica mai di essere tale trino, dal momento che questo è un dogma cristiano del concilio di nicea.
ninjaboy89 ninjaboy89 08/05/2008 ore 13.36.04 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

è successo e basta! le cose che io chiamo naturali sono nate in natura per opera dell'evoluzione! l'evoluzione non è una cosa divina!! e poi chissà perchè nella bibbia Dio parla sempre di sè stesso in plurale..... e poi studiosi dell'antico medio oriente si sono messi a decifrare l'originale della bibbia e ne è uscito fuori che nella bibbia che abbiamo noi ci sono una marea di errori di traduzione. io ho letto un paio di passi di questa ri-traduzione della Bibbia, prima non credevo ad alcun Dio perchè pensavo che era impossibile che ci sia, o ci sia stato, uno così potente da creare tutto..... poi leggendo la nuova Bibbia e testi antichi sumeri e mesopotamici, e le loro spiegazioni da parte di gente seria, ho iniziato a credere in un Dio che ha creato il Cielo e la Terra (non vi sto a spiegare come.... e ai suoi figli, e ai figli fatti con gli umani (genesi 6:2 i figli di Dio, vedendo che le figlie degli uomini erano adatte, si presero in moglie tutte quelle che loro piacevano.) i figli di Dio non possono essere altro che Dei.....
Aquila7Reale Aquila7Reale 08/05/2008 ore 15.24.20 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?


no ma...

primo: mi devi spiegare cosa diavolo c'entra genesi 2:7 con gli elohim.

secondo: beh è buffo che venga proprio da te interpretata la santissima trinità quando dio, pronti via, esiste come plurale, dica Noi e non dica mai di essere tale trino, dal momento che questo è un dogma cristiano del concilio di nicea.



19m80 leggi questo studio e diminuisci le tue lacune!

La Bibbia insegna che Dio è un Dio unico, composto da tre Persone:
Dio Padre: "Nel principio Dio creò i cieli e la terra" (Genesi 1:1) Dio Figlio: "Nel principio era la Parola, la Parola era con Dio, e la Parola era Dio" (Giovanni 1:1) Dio Spirito Santo: "La terra era informe e vuota... e lo Spirito di Dio aleggiava sulla superficie delle acque" (Genesi 1:2).

Sono tre Persone unite ma un solo Dio:
Unite: "Facciamo l'uomo a nostra immagine e somiglianza" (Genesi 1:1) Distinte: Dio Padre dona il Suo unigenito Figlio Cristo Gesù volontariamente per la salvezza degli uomini; Dio Figlio si dona rivestendosi di mortalità, morendo alla croce e risuscitando il terzo giorno; Dio Spirito Santo discende per convincere i cuori di peccato. Non dimentichiamo che Gesù ha pregato il Padre che ci fosse dato il Consolatore (Giov. 14:16,17).

Le tre Persone della Deità risaltano da brani della Scrittura quali Isaia 48:16: "Fin dal principio non ho parlato in segreto; quando questi fatti avvenivano, io ero là. E ora il Signore, l'Eterno, e il suo Spirito mi hanno mandato". Chi parla in questo brano dell'Antico Testamento è evidentemente Dio, eppure è proprio Gesù Cristo, infatti dice di essere stato "mandato dal Signore, l'Eterno" (cioè, dal Padre) "e dal suo Spirito" (cioè, dallo Spirito Santo).

Un altro brano, Isaia 9:5, che profetizzava della venuta di Gesù Cristo nel mondo, dice di Lui: "Poiché un bambino ci è nato, un figlio ci è stato dato, e il dominio riposerà sulle sue spalle; sarà chiamato Consigliere ammirabile, Dio potente, Padre eterno, Principe della pace". Qui Gesù è inequivocabilmente associato all'unico Dio.

Nel Nuovo Testamento la dottrina della Trinità è evidente nel brano di Giovanni 15:26, dove il Signore Gesù dice: "Ma quando verrà il Consolatore, che vi manderò dal Padre, lo Spirito di verità che procede dal Padre mio, egli testimonierà di me". C'è ancora la formula battesimale: "...battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo" (Matteo 28:19). Un nome (Dio)... e nello stesso tempo tre nomi!

GESÙ: Che Gesù, l'unigenito Figlio di Dio, abbia preteso effettivamente di essere Dio, uguale al Padre, è evidente da numerosi brani della Scrittura. Per esempio, Egli disse: "Io sono l'Alfa e l'Omega, il principio, e la fine... che è, che era e che ha da venire, l'Onnipotente" (Apocalisse 1:8).
Lo stesso Spirito Santo di Dio è chiamato intercambiabilmente "Spirito di Dio" oppure "Spirito di Gesù Cristo" (Romani 8:9, Atti 16:7, Filippesi 1:19, 1 Pietro 1:11).

SPIRITO SANTO: Certe sètte insegnano la falsa dottrina che lo Spirito sia qualche genere di "forza" o influenza divina impersonale, ma la Bibbia insegna che Egli è una persona reale, esattamente come lo sono il Padre e il Figlio, che si può rattristare come una persona (Efesini 4:30), e che guida e parla da parte del Padre. Gesù disse: "Ma quando verrà lui, lo Spirito di verità, egli vi guiderà in ogni verità, perché non parlerà da se stesso, ma dirà tutte le cose che ha udito e vi annunzierà le cose a venire" (Giovanni 16:13).

Il concetto di tri-unità: L'insegnamento della Bibbia a proposito della Trinità può essere sintetizzato come segue: Dio è una Tri-unità, in cui ciascuna Persona della Deità è ugualmente, pienamente ed eternamente Dio. Ognuno di loro è necessario, ognuno è distinto, eppure tutti e tre sono Uno solo. Il Padre è la Sorgente invisibile e onnipresente di ogni essere, rivelato in e per mezzo del Figlio (cfr. Matteo 11:27, Giovanni 14:6) e sperimentato in e per mezzo dello Spirito Santo. Il Figlio procede dal Padre, e lo Spirito dal Figlio. Con riferimento alla creazione divina, il Padre è il Pensiero che le sta dietro, il Figlio è la Parola che genera e che la fa sussistere, e lo Spirito è l'Atto che la traduce in realtà.

Noi "vediamo" Dio e la Sua grande salvezza nel Figlio di Dio, il Signore Gesù Cristo, poi facciamo "esperienza" della loro realtà per mezzo della fede, attraverso la presenza del Suo Spirito Santo dentro di noi.

Per quanto queste relazioni possano apparire paradossali, sono in effetti profondamente realistiche, e la loro verità è scritta nel profondo della natura umana. Perciò gli esseri umani hanno sempre intuito la verità che Dio dev'essere "là fuori", presente dappertutto e la Causa fondamentale di ogni cosa, ma hanno corrotto questa conoscenza intuitiva del Padre per decadere nel panteismo, e infine nel naturalismo.

Allo stesso modo, gli uomini hanno sempre avvertito il bisogno di "vedere" Dio in termini della loro propria esperienza e comprensione, ma questa consapevolezza che Dio deve necessariamente rivelare Sé stesso è stata distorta per produrre il politeismo e l'idolatria. Così gli esseri umani hanno sempre costruito delle "immagini" di Dio, a volte sotto forma di immagini scolpite, altre volte anche sotto forma di sistemi religiosi o filosofici che pretendono di rappresentare la realtà ultima.

Infine, gli esseri umani hanno sempre saputo che dovrebbe essere possibile avere comunione con il loro Creatore e sperimentare la Sua presenza "dentro". Ma questa profonda intuizione dello Spirito Santo è stata corrotta per produrre varie forme di falso misticismo e fanatismo, perfino lo spiritismo e l'occultismo diabolico. Dunque, la verità della tri-unità di Dio è insita nella stessa natura dell'uomo, ma spesso quest'ultimo l'ha distorta, sostituendovi un dio falso.
IL CANONE E I CONCILI DI NICEA E CARTAGINE

Il canone del Nuovo Testamento era riconosciuto dalla chiesa primitiva, già prima del Concilio di Nicea del 325 d.C. (il quale, tra l'altro, non discute il canone).

La formazione del canone non è stata una decisione conciliare. Il Concilio di Cartagine nel 397 non fece altro che ratificare il giudizio delle chiese primitive e decise di limitarsi nelle letture pubbliche soltanto alle Sacre Scritture. Non c'erano dispute sulla canonicità, sebbene alcuni erano ancora incerti riguardo all'ispirazione di alcune epistole.

Eusebio di Cesarea (264-340 d.C.) preparò per l'imperatore 50 Bibbie che contenevano tutti i libri dai quali essa è composta oggi.

Il canone dell'Antico e Nuovo Testamento fu dunque accettato dalla Chiesa Cristiana molto tempo prima della formazione della chiesa cattolica romana. I 27 libri che compongono il Nuovo Testamento (Vangeli, Atti degli Apostoli, Lettere apostoliche, Apocalisse di Giovanni) sono accettati da tutta la Cristianità; essi rappresentano il modello, l'unità di misura (tale è il senso del greco kanòn) a cui ci si deve attenere fermamente.
Aquila7Reale Aquila7Reale 08/05/2008 ore 15.33.05 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?


è successo e basta! le cose che io chiamo naturali sono nate in natura per opera dell'evoluzione! l'evoluzione non è una cosa divina!! e poi chissà perchè nella bibbia Dio parla sempre di sè stesso in plurale..... e poi studiosi dell'antico medio oriente si sono messi a decifrare l'originale della bibbia e ne è uscito fuori che nella bibbia che abbiamo noi ci sono una marea di errori di traduzione. io ho letto un paio di passi di questa ri-traduzione della Bibbia, prima non credevo ad alcun Dio perchè pensavo che era impossibile che ci sia, o ci sia stato, uno così potente da creare tutto..... poi leggendo la nuova Bibbia e testi antichi sumeri e mesopotamici, e le loro spiegazioni da parte di gente seria, ho iniziato a credere in un Dio che ha creato il Cielo e la Terra (non vi sto a spiegare come.... e ai suoi figli, e ai figli fatti con gli umani (genesi 6:2 i figli di Dio, vedendo che le figlie degli uomini erano adatte, si presero in moglie tutte quelle che loro piacevano.) i figli di Dio non possono essere altro che Dei.....


ninjaboy89 l'avevo capito sin dall'inizio che t'ispiri all'evoluzione, peccato che oltre il 40% degli evoluzionisti, si sono ricreduti e sono passati alla creazione! Tra l'altro l'evoluzione è stata inventata da scienziati che non hanno mai dimostrato niente di concreto!
19m80 19m80 08/05/2008 ore 16.09.53
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?


aquila: le lacune le hai tu. ho capito. bastava dirlo. ciò che tira acqua al tuo mulino, che sia umano o divino, scritto o interpretato va bene. altrimenti no. bravo, complimenti bis. puoi tornare a cantartela e suonartela da solo. tanto per fortuna la solfa qui s'è capita...io non ho da aggiungere altro.

fai come al solito finta di non capire. o forse comincio a credere davvero tu non capisca.

inutile che mi citi passi dove "dio disse". pronti via dio si presenta come elohim - cioè "coloro che hanno vita in se stessi" e appena dopo l'episodio dell'albero si dice: "ecco, l'uomo è diventato come NOI...ora facciamo che non e bla bla..."

questo non è stato modificabile perchè presente anche in bereshit, la genesi ebraica, quella originale e originaria, e quindi non fu possibile modificarla. per questo poi si son trovati modi per ribaltare un pò la questione. questione che gli ebrei ancora discutono. ma ah già - tu hai la verità e allora......non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.

IN BIBBIA NON ESISTE LA TRINITà - STAMPATELO IN FRONTE - MAGARI AL POSTO DEL MARCHIO DA SALVATO. sono interpretazioni - che tu - quando ti fan comodo aborri come frutto del male, della chiesa corrotta, di satanassi vari, quando invece ti fan comodo ecco che tiri fuori gli scienziatoni - gli stessi che sbagliano l'etimologia di un termine poi...ma lascia perdere dai..ci fai delle figure tremende. meno male che tu e i tuoi siete una setta e poco più. e non tirare fuori i due miliardi di cristiani - che NON vi vogliono!! come forum dimostra....
libera.s libera.s 08/05/2008 ore 16.23.06 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

nickbarone ha scritto:
Vedi Libera uno dei discorsi che fa l'uomo e' quello di attribuire le proprie cattiverie a Dio. Ma i fatti non stanno proprio cosi'.
no nick forse non hai capito !!! IO NON CREDO AFFATTO IN DIO .."lui è sceso in terra" nel corpo di Gesù (gesù suo figlio insomma)ed è andato in croce per noi per salvarci ..ma salvarci da che cosa???? Se ci fosse davvero un Dio o almeno quello che voi tanto amate ora il mondo sarebbe diverso!!!!Peccato che il mondo fa schifo ...bisogno solo cercare di vivere al meglio cercando di buttarsi alle spalle tutte le cose negative!!!
nickbarone nickbarone 08/05/2008 ore 19.30.09 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

Scusa Libera ma come fai a dire che non esiste Dio. Io posso capire se mi dici che credi in un'altra religione come Maometto Budda ecc. ma non posso pensare che tu possa credere che l'umanita' sia nata dal nulla c'e stato qualcuno che in origine ha dovuto creare la primizia della vita non credi?Cioe' la vita secondo te da dove e' venuta fuori?
speranza86 speranza86 09/05/2008 ore 01.21.38 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

Aquila7Reale ha scritto:

Le anime non risiedono in Paradiso...a meno che non si voglia chiamare Paradiso un'altra dimensione.
Saluti a tutti :)


speranza86 puoi spiegare meglio la tua idea?





esattamente quello che ho detto...io credo che le anime non finiscano all'Inferno o in Paradiso...semplicemente si spostano in altre dimensioni che spesso(ultimamente troppo spesso a dire il vero) incrociano la nostra...ed è per questo motivo secondo me che alcuni di noi riescono a vederle.

(lascio con affetto l'ennesimo bacio al mio bel 19 :bacio )

Aquila7Reale Aquila7Reale 09/05/2008 ore 09.08.01 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?


19m80 la tua incredulità è la solita solfa!

Credi che tutto sia avvenuto a causa di una gigantesta roccia esplosa!

Mi spieghi come si è formato il tuo, complicatissimo e perfetto, corpo?

Quali sono i tuoi studi?

Da quali testi proviene la tua conoscenza?
Aquila7Reale Aquila7Reale 09/05/2008 ore 09.20.36 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?


esattamente quello che ho detto...io credo che le anime non finiscano all'Inferno o in Paradiso...semplicemente si spostano in altre dimensioni che spesso(ultimamente troppo spesso a dire il vero) incrociano la nostra...ed è per questo motivo secondo me che alcuni di noi riescono a vederle.



speranza86 io credo che la conoscenza e l'intelligenza ci rende diversi dagli animali!

Se ti riferisci alle visioni di anime, devi sapere che: nessuno di coloro che hanno vissuto su questa terra, quando il loro corpo smette di vivere, rimane su questa terra!

La Bibbia dice che: le anime, vanno all'inferno se non hanno ricevuto la salvezza, altrimenti, nel seno di Abraamo; che è il luogo di riposo attuale, in attesa della venuta del Signore Gesù Cristo.

Mentre, per le apparizioni di spiriti demoniaci, avvengono, in particolarmodo a coloro che hanno una certa tendenza a credere in loro; idolatri; oppure, a coloro che prendono una possessione demoniaca a seguito di sedute spiritiche; frequentazioni di maghi; indovini; invocatori di spiriti demoniaci, cartomanti ecc...; ecc..; ecc..!
19m80 19m80 09/05/2008 ore 10.42.38
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

Aquila7Reale ha scritto:

19m80 la tua incredulità è la solita solfa!

Credi che tutto sia avvenuto a causa di una gigantesta roccia esplosa!

Mi spieghi come si è formato il tuo, complicatissimo e perfetto, corpo?

Quali sono i tuoi studi?

Da quali testi proviene la tua conoscenza?
non ti dico niente guarda. è del tutto inutile e consumerei i polpastrelli a vuoto. chiunque qui abbia potuto leggere ha notato e nota come sempre,sempre, sempre, ad un certo punto, di fronte alle evidenze e al fatto che non puoi controbattere più tiri fuori che si è increduli, e cose simili. ormai è un classico al quale non mi presto più. io quello che avevo da obiettare l'ho fatto. quale roccia poi? ma dai su.... comunque, quello che fino ad'ora avevo da dire l'ho detto.
Aquila7Reale Aquila7Reale 09/05/2008 ore 13.51.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?


non ti dico niente guarda. è del tutto inutile e consumerei i polpastrelli a vuoto. chiunque qui abbia potuto leggere ha notato e nota come sempre,sempre, sempre, ad un certo punto, di fronte alle evidenze e al fatto che non puoi controbattere più tiri fuori che si è increduli, e cose simili. ormai è un classico al quale non mi presto più. io quello che avevo da obiettare l'ho fatto. quale roccia poi? ma dai su.... comunque, quello che fino ad'ora avevo da dire l'ho detto.



19m80 infatti, hai esaurito gli argomenti!

Comunque, visto che mi stai giudicando in base al forum, che a quanto pare, è ancora alla ricerca di verità! Come spieghi il fatto che, la maggiorparte dei partecipanti al forum, non raggiungono un accordo all'unanimità?
19m80 19m80 09/05/2008 ore 15.32.54
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

Aquila7Reale ha scritto:

non ti dico niente guarda. è del tutto inutile e consumerei i polpastrelli a vuoto. chiunque qui abbia potuto leggere ha notato e nota come sempre,sempre, sempre, ad un certo punto, di fronte alle evidenze e al fatto che non puoi controbattere più tiri fuori che si è increduli, e cose simili. ormai è un classico al quale non mi presto più. io quello che avevo da obiettare l'ho fatto. quale roccia poi? ma dai su.... comunque, quello che fino ad'ora avevo da dire l'ho detto.



19m80 infatti, hai esaurito gli argomenti!

Comunque, visto che mi stai giudicando in base al forum, che a quanto pare, è ancora alla ricerca di verità! Come spieghi il fatto che, la maggiorparte dei partecipanti al forum, non raggiungono un accordo all'unanimità?
gli argomenti li hai finiti tu. io mi sono promesso di non tirarli fuori più con te - perchè ti servono per continuare la tua solfa e non so se hai notato - ma sei peggio della peste: quando arrivi tu la gente o fugge o ti maledice. non si raggiunge un accordo su cosa? ma guarda che è legittimo: qui tutti, scrivono le loro idee. solo tu - su tutti - dici di avere la verità. e io come ho spesso fatto ti invito a tenertela pure. è un forum aquila. su un forum si parla. se tutti facessero vanto come fai tu di possedere non un'idea, ma una verità, sarebbe inutile scrivere qui - come d'altra parte è confermato che sia inutile che tu scriva qui. a meno che tu, sottilmente, non ti stia domandando se ciò che professi ti lasci davvero così sereno. perchè il dubbio che fai venire è che il primo a non essere convinto sia proprio tu. altrimenti perchè continuare a menarcela? mistero.
speranza86 speranza86 09/05/2008 ore 15.57.06 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

Aquila7Reale ha scritto:

esattamente quello che ho detto...io credo che le anime non finiscano all'Inferno o in Paradiso...semplicemente si spostano in altre dimensioni che spesso(ultimamente troppo spesso a dire il vero) incrociano la nostra...ed è per questo motivo secondo me che alcuni di noi riescono a vederle.



speranza86 io credo che la conoscenza e l'intelligenza ci rende diversi dagli animali!

Se ti riferisci alle visioni di anime, devi sapere che: nessuno di coloro che hanno vissuto su questa terra, quando il loro corpo smette di vivere, rimane su questa terra!

La Bibbia dice che: le anime, vanno all'inferno se non hanno ricevuto la salvezza, altrimenti, nel seno di Abraamo; che è il luogo di riposo attuale, in attesa della venuta del Signore Gesù Cristo.

Mentre, per le apparizioni di spiriti demoniaci, avvengono, in particolarmodo a coloro che hanno una certa tendenza a credere in loro; idolatri; oppure, a coloro che prendono una possessione demoniaca a seguito di sedute spiritiche; frequentazioni di maghi; indovini; invocatori di spiriti demoniaci, cartomanti ecc...; ecc..; ecc..!




mio carissimo Aquila...il fatto che "la Bibbia dice..." non significa che sia verità assoluta,tu credici quanto vuoi,io sono una Senza-dio e sto bene cosi,onestamente non credo ad una sola parola scritta nella Bibbia...bel romanzo,lo ammetto,ma in quanto a contenuti e verità credo sia paragonabile alle avventure di Paperinik.Preferisco andare più a fondo nelle questioni e cercare altre spiegazioni o possibili verità,non mi sono mai accontentata della favoletta che ci hanno imposto fin dalla più tenera età. :-)


Io non parlavo assolutamente di spiriti demoniaci,parlavo semplicemente di anime...anime di luce,anime nere...anime!




Saluti a tutti :-) 19 :bacio

Aquila7Reale Aquila7Reale 10/05/2008 ore 15.23.15 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?




speranza86 invece di continuare a cercare a vuoto, ti soffermassi a voler scoprire, le migliaia di profezie rivelate da Dio nel Suo capolavoro "la Bibbia", ti ricrederesti! Non è come tu dici ci sono moltitudini di prove a conferma delle rivelazioni contenute nella Bibbia. Oltre, il 40 % ri scienziati i quali provenivano dalla evoluzione, si sono ricreduti e hanno accettato la Bibbia quale Parola di Dio! Non farti ingannare dalle menzogne, apri gli occhi e vedrai quante prove troverai a favore della Bibbia! Devi cercare la verità e la troverai!
19m80 19m80 10/05/2008 ore 15.29.44
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

oltre il 40%?? la fonte di questa percentuale scusa?
dr.Chud dr.Chud 10/05/2008 ore 16.58.55 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?


Ma cazzo, "La Bibbia" sarà diventata un best seller ormai!!!

Cmq, ora mi sovviene una banale domanda.. ..quella volta, quell'"entità" chiamata Dio, ci ha creati liberi di credere, di pensare, agire e decidere come ogni xsona vuole, giusto?

quello che mi domando, che razza di unico Dio, da accettare è un Dio che impartisce regole?funziona come con i bimbi, se fanno i cattivi, niente tv e a letto senza cena.. ..cioè, mi sembra un comportamento moooolto infantile dire:

"Ciao, io sono il tuo Dio, questa è la terra, casa tua, qui puoi fare ciò che vuoi.. ..ma attento, se sgrarri, finisci all'inferno!!!"

non è essere liberi così, è più che altro un essere intimiditi, poi che Dio sia vendicativo, lo si sà!!!cmq, tralasciando questo disc, voglio una risp sensata alle mie due domande.. ..grazie.. ..
nickbarone nickbarone 10/05/2008 ore 20.58.33 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

x dr.Chud

Io ti posso rispondere in questo modo:
tu ed io non dovremmo neppure essere su questa terra, tu ed io forse neppure meritiamo di stare su questa terra.
Mi spiego meglio, Dio aveva creato l'uomo perfetto in tutto e per tutto e lo aveva creato libero di fare o non fare come hai detto tu.
Pero' l'uomo approfitto' di questo potere ricevuto e decise di volere di piu' dalla vita, cioe' diventare come Dio anzi forse superiore a Lui.
Questa sua presunzione lo indusse a diventare un mortale e a seguire i piaceri della terra e il suo spirito fu completamente avvolto dal peccato al punto che si allontano' completamente dal suo Creatore.Dio capi' che la sua creatura era diventata da una cosa buona da Lui creata ad un'essere completamente malvagio (e a Lui non piace per niente la malvalgita') quindi decise di annientare questa sua creatura incline alla cattiveria (diluvio universale) ed e' grazie a Noe' unico uomo saggio dell'epoca che Dio decise di scommettere tra virgolette sull'umanita'.
E ha dato la possibilita' oggi a me e a te di poterci confrontare e vivere in questo momento.Quindi tu ed io non abbiamo e non possiamo avere pretese perche' chi crea puo' anche distruggere non sta ne a te ne a me pretendere ma solo a chi ti ha creato.
Egli ci ha indicato mediante la Parola il come poter ritornare di nuovo tra le Sue grazie e ha dato a te e a me la liberta',come ha fatto sempre, di decidere se volere un giorno stare con Lui o senza di Lui io ho scelto,tu invece hai scelto oppure no?
chicchirichihuhuhuuu chicchirichihuhuhuuu 11/05/2008 ore 02.21.37
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

nick , parlare di libertà e di libera scelta in questo caso è completamente assurdo ... se tu hai sete e ti mettono davanti due bicchieri , uno con acqua l'altro col veleno , quale sceglieresti ? se fosse vero quello che dici ( che dio ci ha dato la libertà e ci ha indicato la via da seguire , altrimenti si va all'inferno ) , allora che razza di scelta puoi fare ?
Aquila7Reale Aquila7Reale 11/05/2008 ore 08.22.21 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

chicchirichihuhuhuuu quando sei venuto al mondo ti sei chiesto, chi ti ha creato e perché? Non penserai che siano stati i tuoi genitori terreni a prendere questa decisione! La nascita di un essere vivente, avviene sempre per volontà di Dio. Dio è il Padrone di tutte le cose visibili ed invisibili. Tutto ciò che è su questa terra appartiene a Dio. A noi, è stato concesso di possederli, per il tempo che ci è concesso di vivere su questa terra. Dio, ci ha creati per vivere in eterno ed è per questo ci ha creati a Sua immagine e somiglianza. Se tu ed io, anziché fare la Sua volontà che è "perfetta e Santa", facciamo la nostra che è "malvagia e peccaminosa", seminiamo malvagità, egoismo e tutto quello che le passate, e presenti civiltà hanno prodotto in 6000 anni di vita sulla terra! Non dimenticare cosa hanno prodotto le dittature! Stermini di razze umane, fame, malattie; mentre, i dittatori se la godevano tra ricchezze e agiatezze! Non vedi in che stato hanno ridotto questa terra? Non era questa la volontà di Dio! Proprio perché Dio, non ci ha creati come dei robot, ci ha creati liberi di scegliere tra il "bene e il male", oggi, stiamo ancora pagando il prezzo dei nostri peccati. Peccato è tutto ciò che ci separa da Dio! Dio, è Santo e non può vedere il peccato. A causa dei nostri peccati, Dio, ha mandato su questa terra il Suo unico Figlio, Gesù Cristo, il Salvatore delle nostre anime! Il Signore Gesù, ha pagato il prezzo per i nostri peccati, morendo sulla Croce al posto nostro, affinché, Lui, l'unico giusto diventasse peccato, per morire al peccato. Il peccato ha un salario ed è la morte! Il Signore Gesù, è risuscitato affinché, chiunque crede in Lui ed è disposto a fare la volontà di Dio, dichiarata nella Sua parola la "Bibbia"; può ricevere il perdono da tutti i peccati commesi e il dono della vita eterna. La vita che stiamo vivendo su questa terra, serve per imparare a diventare simili a Gesù Cristo. L'unico Maestro di vita è Gesù Cristo, il Signore, il Quale, può redimerci e, attraverso la Sua Parola, cambiare completamente la nostra vita, vissuta, all'insegna del peccato. Dio, ha promesso una vita eterna, in un mondo nuovo, senza più peccato, lacrime, sofferenze insieme a Lui. Non è possibile che Dio possa realizzare la Sua volontà se ci lascia vivere nel peccato. Adamo ed Eva volevano diventare come Dio, ed è per questo che hanno introdotto il peccato su questa terra. Non è possibile vivere una vita giusta, senza regole. Dio è Santo, Giusto. Dio, ha promesso il Suo Regno a chi lo ama ed è disposto a fare la Sua, perfetta e immutabile, volontà. Noi possiamo accettare o rifiutare, Lui, c'invita ad accettare! Io, ho deciso di accettare! Qual è la tua decisione?
nickbarone nickbarone 11/05/2008 ore 09.27.00 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

Cicchi ti ha dato gia' una risposta esauriente Aquila.
Comunque voglio dirti ancora questo:
da piccolo i tuoi genitori ti hanno insegnato che drogarsi porta a rovinare la tua vita e ti conduce alla morte.
Tu hai ascoltato il loro insegnamento e le loro continue ramanzine e per esempio te ne sei fregato e ti sei drogato lo stesso.
Tu anche sapendo che drogarsi fa male lo hai fatto lo stesso perche? Perche' tu sei libero di prendere delle decisioni in liberta'.
Facciamo un paragone : Dio e' tuo padre, il tuo creatore, e ti ha detto mediante il suo insegnamento che il peccato(esempio peccato=droga) porta alla morte ora sei libero di peccare o non peccare sta a te e solo a te decidere se farlo o no.Sei libero di drogarti o di peccare pero' dopo ne potresti pagare le conseguenze.
chicchirichihuhuhuuu chicchirichihuhuhuuu 11/05/2008 ore 11.01.01
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

vabbè , aquila mi ha solo fatto il solito riassuntino trito e ritrito ... sei a un bivio , se vai a destra arrivi in cima a una montagna da dove vedi un bellissimo panorama , se vai a sinistra arrivi sull'orlo di un burrone e , visto che ci sono forti venti , con tutta probabilità precipiterai in fondo e morirai ... ora , se tu questo lo sai ( perchè lo hai letto da qualche parte o per sentito dire ) , dov'è la possibilità di scelta ? è evidente che hai da percorrere solo una strada , quindi la "grande" libertà che ci è stata data dov'è ? NON sei libero di scegliere se sai già a quali conseguenze porteranno le tue scelte , NON lo sei ! a dio forse piace il motto "sbagliando s'impara" visto che permette che noi si sbagli di continuo , però anche qui non vedo tanta libertà , visto che ogni azione ha la sua conseguenza , il martello va usato come martello e non come cacciavite ( per fare un esempio ) *** "Tu anche sapendo che drogarsi fa male lo hai fatto lo stesso perche? Perche' tu sei libero di prendere delle decisioni in liberta'." questo che hai fatto , nick , è un esempio un po' complesso , prima di tutto perchè io reputo droga ogni abitudine che non riusciamo a controllare ( dove inizia a prendere piede l'abitudine non c'è grande possibilità di controllo e quindi scarsa libertà ) , poi perchè ci sono mille motivi per cui si inizia a farlo ( convinti anche di poter smettere quando si vuole ) . uno è libero di drogarsi ? io non credo ... ci sono sempre dei motivi che ti spingono a farlo , delle cause , qualcosa che ti pressa ... non credo che si possa parlare di libertà di drogarsi
chicchirichihuhuhuuu chicchirichihuhuhuuu 11/05/2008 ore 11.11.20
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

hai fame e sete ... sei forse libero di dire : " io scelgo di non mangiare ! " ? non si va tanto lontani così ... dov'è la libertà ? io credo che già ( e soprattutto ) dai bisogni del nostro corpo inizia il nostro stato di non essere liberi , siamo di continuo sottoposti a delle leggi che , se non rispettate , ci fanno vivere male ... e chi vuole davvero vivere male ? nessuno io credo ! allora , questa benedetta libertà , dov'è ?
ninjaboy89 ninjaboy89 11/05/2008 ore 11.38.12 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

sai cosa penso io chicchi? che sì, se non rispetti le regole vivi male.... ma mi sembra che ci siano talmente tante regole e leggi che vivi male anche rispettandole......
chicchirichihuhuhuuu chicchirichihuhuhuuu 11/05/2008 ore 12.03.23
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

è vero ninja , ci sono tantissime leggi e regole e non è detto che tutte siano giuste per tutti , forse solo in questo caso si può parlare di libertà , per il fatto che hai molte possibilità e non conosci esattamente le conseguenze delle tue scelte
nickbarone nickbarone 11/05/2008 ore 13.22.55 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

Allora chicchi vediamo un po' se vogliamo metterla da un punto di vista di regole o di leggi diciamo che non puo' esistere una societa' senza regole poiche' queste fanno parte dell'essenzialita' di una comunita'.Quindi per poter vivere insieme c'e' bisogno di qualcuno che ti dica di non uccidere l'altro perche' va contro all'unita' della comunita' non rubare perche' va contro all'armonia di una comunita' e cosi' via.Prova ad immaginare che sarebbe una comunita' senza delle regole che stabiliscono quello che lecito fare e quello che non lo e'. Allora a quel punto tu puoi decidere di vivere in Italia seguendo le leggi italiane e convivere con gli italiani, puoi decidere di vivere in olanda e convivere con gli olandesi seguendo le leggi olandesi se poi non vuoi sottostare a nessuna legge o regola te ne vai in un'isola sperduta a vivere da solo e fai quello che piu' ti piace sei libero di fare o non fare perche' Dio ti ha creato libero. Se oggi tu sei costretto a mangiare e bere per vivere questo e' da attribuire unicamente al nostro corpo mortale che ha bisogno di nutrirsi per sopravvivere ma all'nizio dei tempi non era cosi' perche' Dio ci ha creati simili a Lui.Quindi questa nostra mortalita' non e' da attribuire a Dio ma ai nostri avi.
chicchirichihuhuhuuu chicchirichihuhuhuuu 11/05/2008 ore 13.58.21
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

mmm ... ovunque tu vai ti porti dietro il tuo corpo , la tua mente , la memoria , le abitudini , i bisogni ( materiali , spirituali ecc. ) ... dipendi sempre e in ogni istante da qualcosa e questa dipendenza non è libertà . anche la scelta della religione non è una scelta : sei nato in un certo paese ? probabilmente professerai la religione di quel paese , oppure la religione di famiglia , oppure rinneghi tutto e ti metti a cercare una tua religione , perchè hai bisogno di cercare qualcosa , di aggrapparti a una fede che ti dia sicurezza ... questo bisogno di certezza è necessità , non libertà ... mettiamo di voler seguire la bibbia : ci sono i 10 comandamenti da rispettare ! comandamenti appunto , non i 10 "faccio-quello-che-mi-pare-perchè-dio-mi-ha-reso-libero"
chicchirichihuhuhuuu chicchirichihuhuhuuu 11/05/2008 ore 14.02.20
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

un'altra cosa nick : quando tu dici "io ho scelto di stare con gesù" significa che prima eri libero di scegliere ... e adesso ? quando decidi di aderire a un credo ti senti ancora libero ?
ninjaboy89 ninjaboy89 11/05/2008 ore 14.03.08 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

certo le leggi sono necessarie.... ma dei 10 comandamenti ne salverei 5.... e delle leggi italiane non ne salverei nemmeno una..... in ogni caso, a parte le regole basilari (che sono troppo ovvie x considerarle leggi vere e proprie), se non avessimo leggi ci sarebbe meno malavita, perchè l'umanità ha una psicologia che io chiamo "contraria".... per esempio.... rapporto genitori figli: più i genitori sono severi su i figli, più i figli sono tristi e quindi predisposti a infrangere le regole in assenza (spesso anche in presenza) dei genitori, mentre più i genitori danno libertà ai figli, più i figli sono felici e si comportano bene sia in casa con la famiglia, sia fuori con gli altri.....
questo si può applicare anche a un popolo..... più leggi e restrizioni ci sono, più si è predisposti a infrangere queste leggi.....
ragioniamoci un po' su..... vedrai che ho ragione!!!!

un esempio su di me sulle leggi della strada..... dove vivo io c'è una strada larghissima, in rettilineo, poco trafficata, senza dossi o cose simili..... limite di velocità: 50 kmh.... impossibile.... infatti io non riesco in moto a stare sotto gli 80 perchè è impossibile!!! e c'è gente che anche mi sorpassa..... x la legge che c'è adesso questo è fuorilegge, da multa salata.... ma x me è una grossissima str**zata!!!
speranza86 speranza86 11/05/2008 ore 17.38.35 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

Aquila7Reale ha scritto:





speranza86 invece di continuare a cercare a vuoto, ti soffermassi a voler scoprire, le migliaia di profezie rivelate da Dio nel Suo capolavoro "la Bibbia", ti ricrederesti! Non è come tu dici ci sono moltitudini di prove a conferma delle rivelazioni contenute nella Bibbia. Oltre, il 40 % ri scienziati i quali provenivano dalla evoluzione, si sono ricreduti e hanno accettato la Bibbia quale Parola di Dio! Non farti ingannare dalle menzogne, apri gli occhi e vedrai quante prove troverai a favore della Bibbia! Devi cercare la verità e la troverai!

Rinnovo l'invito fatto da 19 a citare la fonte di tale percentuale.Appunto Aquila devo cercare la verità ma non credo la troverò...come del resto non l'hai trovata tu...la tua è una convinzione (a mio avviso al limite del fanatismo) ma non una verità..anzi,una Verità.Io dal canto mio son convinta che Dio sia solo una favoletta..forse è più giusto dire che è una metafora...d'altro canto si è sempre detto che la Bibbia è un bel testo,ma va interpretato.
nickbarone nickbarone 11/05/2008 ore 21.01.03 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

x chicchi e ninjaboy

Il credo e' una cosa che ti nasce dal cuore e non ti viene imposto da nessuno. Gesu' vicino a Nicodemo disse: c'e' bisogno che voi nasciate di nuovo. Egli non capi' cosa volesse dire ma il nascere di nuovo non significa nascere di nuovo fisicamente ma bensi' nascere di nuovo spiritualmente diventare una nuova creatura che non va piu' in cerca di cose materiali che esistono su questa terra ma va alla ricerca di cose che dureranno per tutta l'eternita'. Credere in Dio non e' una ristrizione della propria liberta' ma anzi e' un all'argare i propri orizzonti e riuscire a vedere al di la' di questa piccola e misera vita.Il credere ti porta ad una liberta' immensa perche' non siamo piu' schiavi di questa terra piccola e misera ma siamo liberi che un giorno spazieremo per tutto l'immensita' dell'universo.Quindi essere del mondo ti porta ad essere rinchiuso in esso essere di Dio ti porta ad essere libero di viaggiare nell'immensita' dell'universo.
ninjaboy89 ninjaboy89 11/05/2008 ore 22.30.00 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

Mentre parlava con Nicodemo, Gesù disse: "?In verità, in verità ti dico che se uno non è nato di nuovo non può vedere il regno di Dio?. Nicodemo gli disse: ?Come può un uomo nascere quando è già vecchio? Può egli entrare una seconda volta nel grembo di sua madre e nascere??. Gesù rispose: ?In verità, in verità ti dico che se uno non è nato d?acqua e di Spirito, non può entrare nel regno di Dio. Quello che è nato dalla carne, è carne; e quello che è nato dallo Spirito, è spirito. Non ti meravigliare se ti ho detto: "Bisogna che nasciate di nuovo?" (Giovanni 3:3-7).

per "nascere di nuovo" Gesù intende sbloccare la propria luce interiore (cosa fattibile da chiunque, che creda o che non creda in Dio), insomma ridiventare puri, come si era da neonati.... chi ha sbloccato la propria luce ed è diventato quindi puro può far visita al regno della luce..... Gesù dice anche che chi è nato carne rimane carne ecc... in realtà tutti nascono puri, ma solo pochissimi lo rimangono.... Gesù in realtà si riferiva a già nati che hanno superato i 6 mesi di vita.... traducendo: (c'è chi rimane luce e c'è chi diventa semplice carne.....)

in ogni caso il credo E' una restrizione perchè ti fa guardare in una sola direzione e non hai possibilità di vedere la vera realtà..... invece chi è libero, come me, può vedere tutti i credi e confrontarli tra di loro per tirar fuori conclusioni più verosimili.....

Nota Bene: io credo in un'entità superiore che ha creato l'uomo e il resto..... ma 1) non lo chiamo Dio e 2) non ha "lavorato" da solo, quindi non è "unico"......

Amen
Aquila7Reale Aquila7Reale 12/05/2008 ore 10.15.28 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?


Rinnovo l'invito fatto da 19 a citare la fonte di tale percentuale.Appunto Aquila devo cercare la verità ma non credo la troverò...come del resto non l'hai trovata tu...la tua è una convinzione (a mio avviso al limite del fanatismo) ma non una verità..anzi,una Verità.Io dal canto mio son convinta che Dio sia solo una favoletta..forse è più giusto dire che è una metafora...d'altro canto si è sempre detto che la Bibbia è un bel testo,ma va interpretato.


speranza86 non è affatto fanatismo, ma, accettazione della verità! La verità non proviene da sola fede, ma anche da prove inconfutabili e innegabili che Dio c'è, è vivente ed opera nelle vite dei credenti! Se il tuo fidanzato o marito, non avessero fiducia in te, avresti un vero rapporto con uno di loro? Dio, non può avere rapporti con i peccatori perché Egli è Santo puro e nessuno può comuncare con Lui, se prima non accetta il perdono del Suo Figliolo, Gesù Cristo, il Signore!

A riguardo delle prove, ne ho così tante che farei risuscitare qualcuno di quegl'increduli, che si stà pentendo, amaramente, di non aver voluto credere nella Bibbia! Leggi queste dichiarazioni che potrai, anche, verificare!

Prove archeologiche a conferma della Bibbia

elementi citati dalle ricerche di Bryant Wood e di altri ricercatori


Nota del curatore: come riportato nell'indice di questa sezione del sito, le conferme storiche o archeologiche possono essere d'aiuto a quanti di noi si confrontano con discussioni su determinate questioni, e questo è l'unico scopo dello studio che segue; la nostra fede tuttavia non si fonda sulle conferme che abbiamo dalla scienza, ma sulla conoscenza che ciascuno di noi ha di Dio per lo Spirito Santo, dal giorno in cui Lo abbiamo conosciuto nella nostra vita.


Quelli che seguono sono solo alcuni esempi dei numerosi reperti archeologici che hanno confermato l'autenticità della narrazione e degli eventi della Sacra Bibbia.

Le prove sono così schiaccianti che il rinomato archeologo Nelson Glueck ha dichiarato: "Si può affermare categoricamente che nessuna scoperta archeologica abbia mai contraddetto i riferimenti biblici". Huston Smith, uno studioso, ha giustamente affermato che se i canoni rigorosi impiegati per verificare l'affidabilità storica della Bibbia fossero stati applicati anche agli studi classici, la nostra visione del mondo Greco-Romano oggi sarebbe in frantumi.

Relativamente all'Antico Testamento, l'evento biblico maggiormente documentato è quello del diluvio descritto nella Genesi. Il racconto del diluvio si trova in più di 500 miti, nelle diverse civiltà, in popoli lontani geograficamente e culturalmente.
Di particolare rilevanza sono i ritrovamenti Babilonesi, Sumeri, e Assiri. Molti di quelli Babilonesi ne parlano con dovizia di particolari; un esempio è l'undicesima tavoletta del poema epico su Gilgamesh, che descrive accuratamente gli eventi secondo lo schema biblico.

La scoperta dell'archivio di Ebla, nel nord della Siria, verso la fine degli anni 1970 ha dimostrato che il racconto biblico che riguarda i Patriarchi è attendibile. I documenti scritti su tavole di creta a partire dal 2300 a.C. circa confermano che diversi nomi di persone e di luoghi nella narrativa della Genesi sono autentici. Ad esempio, era in uso ad Ebla il nome "Canaan", che un tempo i critici dichiaravano non usato in quell'epoca e quindi adoperato a sproposito nei primi capitoli della Bibbia. Si affermava che la parola "tehom" ("l'abisso") in Genesi 1:2 fosse una parola tardiva e quindi una prova della tarda composizione del racconto della Creazione. Ma "tehom" faceva parte del vocabolario in uso ad Ebla, circa 800 anni prima del tempo di Mosè! I costumi antichi riflessi nelle narrative dei Patriarchi sono stati confermati anche da tavole di creta rinvenute a Nuzi e a Mari.

Le "cinque città della pianura", citate nella Bibbia, fra cui Sodoma e Gomorra (il cui nome attuale è Bab edh-Dhra e Numeira) e altre città della valle di Siddim, erano iscritte su una tavoletta dell'archivio del palazzo di Ebla addirittura nella stesso ordine di Genesi 14:2. "La distruzione catastrofica di Sodoma e Gomorra avvenne verosimilmente intorno al 1900 a.C." - scrive nel 1951 lo scienziato americano Jack Finegan. "Un minuzioso esame dei documenti letterari, geologici ed archeologici porta alla conclusione che la scomparsa terra di quella regione (Genesi 19:29) era situata nel territorio attualmente sommerso sotto le acque che vanno lentamente crescendo nella parte meridionale del Mar Morto, e che la causa della distruzione fu un grande terremoto, probabilmente accompagnato da esplosioni e da fulmini, dallo sprigionamento di gas e da fenomeni ignei". Intorno al 1900 a.C.: l'epoca di Abramo!

Inoltre, nel settembre del 1977 in un numero di "Scientific American" apparve un articolo delle scoperte fatte ad Ebla. Vi si legge: "La lista delle "cinque città della pianura", Sodoma, Gomorra, Adma, Tseboim e Bela (cfr. Genesi 14:2), è ripetuta in un testo di Ebla e i nomi appaiono nello stesso ordine". Due mesi dopo, in una conferenza, il prof. Noel Freedman, direttore dell'Istituto di Ricerca Archeologica di Gerusalemme W.F. Albright, confermò la notizia. Fu reso noto perfino il numero della tavoletta (n° 1860) che menziona le cinque città nello stesso ordine di Genesi cap. 14. Nelle tavolette era anche menzionato anche il re Birsha, lo stesso nome che il re di Gomorra aveva nel tempo di Abrahamo (Genesi 14:2). Si potrebbe dire molto di più su questa sensazionale scoperta che, via via che le tavolette sono lette dall'epigrafista, fornisce costantemente nuove rivelazioni (le tavolette ritrovate nelle rovine del palazzo di Ebla che nel 1975 erano circa 15.000, salirono poi a circa 20.000 durante gli scavi del 1976-77).

Gli Hittiti (o Ittiti, o Hittei) una volta si pensava fossero una leggenda biblica, fino a quando nel 1906 la loro capitale e i loro archivi furono scoperti a Bogazkoy in Turchia.
Ancora, molti pensavano che le descrizioni bibliche delle ricchezze di Salomone fossero fortemente esagerati. Ma i documenti recuperati da epoche remote mostrano che ai tempi antichi, la ricchezza era concentrata in mano ai re, e che la ricchezza di Salomone era perfettamente verosimile.
Una volta, si pretendeva che non fosse mai esistito un re assiro di nome Sargon, come riferito in Isaia 20:1, perché tale nome non era noto da nessun'altra fonte. Poi il palazzo di Sargon fu scoperto a Khorsabad nell'Iraq. Proprio lo stesso evento menzionato in Isaia cap. 20, cioè la sua conquista di Asdod (Ashdod), veniva ricordato sulle pareti del palazzo! Inoltre, frammenti di una stele che commemorava la vittoria furono rinvenuti ad Asdod stessa.

Gli scavi della biblica Sichem presentarono nel 1960 nuove prove a favore di una data per il regno del re Abimelec, il figlio del giudeo Gedeone. Quando si scavò il tempio di Baalberith a Sichem, menzionato in Giudici cap. 9, gli archeologi furono in grado di datare la distruzione di quel tempio da parte di Abimelec. Tale data era in accordo con quella del breve regno di tre anni di Abimelec a cui si era già arrivati esclusivamente sulla base dei dati cronologici trovati nella Bibbia.

Un altro re la cui esistenza era stato messo in dubbio era Baldassar (o Belshatsar), re di Babilonia, nominato in Daniele cap. 5. Secondo gli storiografi, l'ultimo re di Babilonia era stato Nabonide. Poi furono ritrovate delle tavole che mostravano che Baldassar fu il figlio di Nabonide e che regnò come suo co-reggente a Babilonia. Così, Baldassar poté offrire di costituire Daniele "terzo signore del regno" (Dan. 5:16), la posizione più elevata a disposizione, per essere riuscito a leggere il testo scritto sulla parete. Qui risalta la natura di "testimonianza oculare" del testo biblico, come tante volte viene messo in evidenza dalle scoperte archeologiche.

Coerenti con la narrazione biblica sono anche un antico elenco di re Sumeri (il prisma Weld-Blundell, composto da molti frammenti il primo dei quali fu scoperto nel 1906 a Nippur, in Iraq), e una tavoletta sumera che descrive la confusione risultante dall'evento della Torre di Babele, attribuendola al "dio della sapienza".

Nel secolo scorso scavi hanno portato alla luce i resti di una grande città. Lo storico W. Keller riepiloga così i risultati: "Nel 1899 la Società Orientale Tedesca inviò una grossa spedizione sotto la direzione del Professor Robert Koldewey, per esaminare i famosi resti di Babil. Gli scavi richiesero molto più tempo del previsto. Durante un periodo di 18 anni, fu portata alla luce la più famosa metropoli del mondo antico, il regno di Nabucodonosor, e al tempo stesso, una delle Sette Meraviglie del Mondo, i Giardini Pensili, e "E-temen-an-ki", la leggendaria Torre di Babele. Nel palazzo di Nabucodonosor e sul Cancello di Ishtar, che si trovava dietro di esso, furono scoperte innumerevoli iscrizioni" (W. Keller, The Bible as History, 1980, p. 302).

La cattività di Ioiachin, re di Giuda, in Babilonia (2 Re 24:15-16) è riportata in alcune tavolette in cuneiforme contenenti la cronaca dei primi anni di regno di Nabucodonosor. Esse si riferiscono alla presa di Gerusalemme, alla sua cattività e all'intronamento di Sedekia, l'ultimo re di Giuda, il 16/17 marzo del 697 a.C. (riferito al nostro calendario).

La dinastia del re Davide è confermata dalle iscrizioni in aramaico su una tavoletta commemorativa rinvenuta a Tel Dan (a nord di Israele), datata IX secolo a.C., probabilmente parte di un monumento ad Hazael, re di Aram. La tavoletta cita diversi eventi registrati nel primo libro dei Re.

La campagna del faraone Shishak contro Israele (1 Re 14:25-26) è riportata sulle mura del Tempio di Amun a Tebe, in Egitto.

La rivolta di Moab contro Israele (2 Re 1:1; 3:4-27) è descritta nell'iscrizione di Mesha.

La caduta di Samaria (2 Re 17:3-6, 24; 18:9-11) per mano di Sargon II, re d'Assiria, è descritta sulle mura del suo palazzo.

La sconfitta di Ashdod per mano di Sargon II (Isaia 20:1) è descritta sulle mura del suo palazzo.

La campagna del re assiro Sennacherib contro Giuda (2 Re cap. 18 e 19; 2 Cronache 32; Isaia 37) è riportata dal prisma Taylor, e nelle diverse stele biografiche di Tirhaka in Nubia.

L'assedio di Lachish da parte di Sennacherib (2 Re 18:14,17) è descritto nei bassorilievi di Lachish.

L'assassinio di Sennacherib per mano dei suoi stessi figli (2 Re 19:37) è descritto negli annali di suo figlio Esarhaddon.

La caduta di Ninive predetta dai profeti Nahum e Sofonia (2:13-15) è riportata sulla tavoletta di Nabopolasar.

La caduta di Gerusalemme per mano di Nabucodonosor, re di Babilonia (2 Re 24:10-14) è riportata nelle cronache Babilonesi.

La caduta di Babilonia sotto i Medi e i Persiani (Daniele 5:30-31) è riportata sul cilindro di Ciro.

La narrazione biblica sul profeta Balaam è confermata dalle iscrizioni su 119 frammenti rinvenuti a Deir 'Alla.

Nel 1868 fu rinvenuta una tavoletta Moabita. Clearmon-Ganneau ne prese l'impronta prima che gli arabi la rompessero in più parti per venderla. L'iscrizione convalida il contenuto del capitolo 16 del primo libro dei Re e del capitolo 3 del secondo libro dei Re. Essa cita anche il nome (Yahweh) con cui Dio si fece conoscere a Israele in Esodo.

La liberazione degli schiavi in Babilonia per mano di Ciro il Grande (Esra 1:1-4; 6:3-4) è riportata sul cilindro di Ciro.

L'obbligo di lasciare Roma per tutti i Giudei durante il regno di Claudio (41-54 d.C.) è riportato da Svetonio.

La scoperta di un grosso altare di pietra fornito di corna, negli scavi di Beer-Seba nel 1973 fece luce su due versetti del libro del profeta Amos (5:5 e 8:14) che sembravano suggerire che in quella città esistesse un santuario.

La distruzione di Tiro, famoso porto fenicio dell'antichità noto per il culto orgiastico e crudele di Baal, fu profetizzata nei minimi dettagli (Ezechiele 26:3-14) dal profeta Ezechiele nel 586 a.C., l'anno che precedette la sua caduta.

L'esistenza di Gesù Cristo è riportata anche dal Talmud Babilonese e da diversi autori non cristiani, tra cui Giuseppe Flavio, Svetonio, Plinio il Giovane, Luciano, e altri, che confermano anche eventi come quello della crocifissione e la vita dei primi cristiani.
Aquila7Reale Aquila7Reale 12/05/2008 ore 10.25.53 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?


Nota Bene: io credo in un'entità superiore che ha creato l'uomo e il resto..... ma 1) non lo chiamo Dio e 2) non ha "lavorato" da solo, quindi non è "unico"......

Amen


ninjaboy89 mai affermazioni più ridicole, prima d'ora, si sono lette su questo forum!

Tu, saresti in grado con la tua mente finita, di comprendere la natura di Dio?

Poi sarei io, da evitare di essere letto!

Ma per favore, istruisciti prima di prendere argomenti più grandi di te!

La Santissima Trinità è: Dio il Padre, Dio il Figlio, Dio lo Spirito Santo.

Dio, il Padre è uguale a: Dio il Figlio e a Dio lo Spirito Santo.

Dio, il Figlio è uguale a: Dio, il Padre e a Dio lo Spirito Santo.

Dio, lo Spirito Santo è uguale a: Dio, il Padre e a Dio il Figlio.

1x1x1=1

Non sono diversi ma, uguali tra loro!

Stessa Natura, stessa Autorità!
ninjaboy89 ninjaboy89 12/05/2008 ore 11.26.52 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

innanzi tutto aquila non mi sembra di aver detto niente di ridicolo...... bah......
poi evita di dire "mente finita"..... grazie.....
tu dici:
non sono diversi, ma uguali tra loro!
stessa natura, stessa autorità!
......
sono in 3, sono della stessa razza, e sono superiori a noi!
19m80 19m80 12/05/2008 ore 11.34.46
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

Aquila7Reale ha scritto:

Nota Bene: io credo in un'entità superiore che ha creato l'uomo e il resto..... ma 1) non lo chiamo Dio e 2) non ha "lavorato" da solo, quindi non è "unico"......

Amen


ninjaboy89 mai affermazioni più ridicole, prima d'ora, si sono lette su questo forum!

Tu, saresti in grado con la tua mente finita, di comprendere la natura di Dio?

Poi sarei io, da evitare di essere letto!

Ma per favore, istruisciti prima di prendere argomenti più grandi di te!

La Santissima Trinità è: Dio il Padre, Dio il Figlio, Dio lo Spirito Santo.

Dio, il Padre è uguale a: Dio il Figlio e a Dio lo Spirito Santo.

Dio, il Figlio è uguale a: Dio, il Padre e a Dio lo Spirito Santo.

Dio, lo Spirito Santo è uguale a: Dio, il Padre e a Dio il Figlio.

1x1x1=1

Non sono diversi ma, uguali tra loro!

Stessa Natura, stessa Autorità!
dove sta scritta sta cosa della trinità?
nickbarone nickbarone 12/05/2008 ore 12.18.30 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

ninjaboy scrive:
per "nascere di nuovo" Gesù intende sbloccare la propria luce interiore (cosa fattibile da chiunque, che creda o che non creda in Dio), insomma ridiventare puri, come si era da neonati.... chi ha sbloccato la propria luce ed è diventato quindi puro può far visita al regno della luce..... Gesù dice anche che chi è nato carne rimane carne ecc... in realtà tutti nascono puri, ma solo pochissimi lo rimangono.... Gesù in realtà si riferiva a già nati che hanno superato i 6 mesi di vita.... traducendo: (c'è chi rimane luce e c'è chi diventa semplice carne.....)

Nascere di nuovo significa accettare Gesu' Cristo come nostro salvatore e quindi dobbiamo svestirci del vecchio uomo che e' un uomo dedico al peccato e rivestirci di un uomo nuovo non piu' un uomo che pensa ai piaceri terreni ma che pensa alla spiritualita'.
Dobbiamo cercare di rassomigliare sempre di piu' alla personalita' di Gesu' che non era un uomo che dava importanza alle ricchezze terrene ma Egli dava importanza ad una ricchezza che oggi haime' va sempre di piu' sgretolandosi.Ama il Signore tuo con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima, con tutta la tua mente e ama il prossimo tuo come te stesso queste sono le vere ricchezze che dobbiamo ottenere su questa terra e che sono le uniche ricchezze gradite da Dio.
ninjaboy89 ninjaboy89 12/05/2008 ore 12.36.22 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

quacuno se l'è già chiesto.... e me lo chiedo anch'io...... da cosa ci ha salvati Gesù??? risponi a questo, poi ti dirò il resto....
19m80 19m80 12/05/2008 ore 12.43.17
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

ninjaboy89 ha scritto:
quacuno se l'è già chiesto.... e me lo chiedo anch'io...... da cosa ci ha salvati Gesù??? risponi a questo, poi ti dirò il resto....
concordo sulla richiesta e aggiungo: chi avrebbe salvato?
meribel79 meribel79 12/05/2008 ore 15.57.03 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

credo che voleva dire che l'anima e' sempre stata nel corpo , e quando moriamo l'anima continua  il suo viaggio mentre il corpo si decompone perche' serviva all'anima per stare sulla terra , il corpo e' solo un involucro
speranza86 speranza86 12/05/2008 ore 16.10.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

Aquila7Reale ha scritto:

Rinnovo l'invito fatto da 19 a citare la fonte di tale percentuale.Appunto Aquila devo cercare la verità ma non credo la troverò...come del resto non l'hai trovata tu...la tua è una convinzione (a mio avviso al limite del fanatismo) ma non una verità..anzi,una Verità.Io dal canto mio son convinta che Dio sia solo una favoletta..forse è più giusto dire che è una metafora...d'altro canto si è sempre detto che la Bibbia è un bel testo,ma va interpretato.


speranza86 non è affatto fanatismo, ma, accettazione della verità! La verità non proviene da sola fede, ma anche da prove inconfutabili e innegabili che Dio c'è, è vivente ed opera nelle vite dei credenti! Se il tuo fidanzato o marito, non avessero fiducia in te, avresti un vero rapporto con uno di loro? Dio, non può avere rapporti con i peccatori perché Egli è Santo puro e nessuno può comuncare con Lui, se prima non accetta il perdono del Suo Figliolo, Gesù Cristo, il Signore!

A riguardo delle prove, ne ho così tante che farei risuscitare qualcuno di quegl'increduli, che si stà pentendo, amaramente, di non aver voluto credere nella Bibbia! Leggi queste dichiarazioni che potrai, anche, verificare!

Prove archeologiche a conferma della Bibbia

elementi citati dalle ricerche di Bryant Wood e di altri ricercatori


Nota del curatore: come riportato nell'indice di questa sezione del sito, le conferme storiche o archeologiche possono essere d'aiuto a quanti di noi si confrontano con discussioni su determinate questioni, e questo è l'unico scopo dello studio che segue; la nostra fede tuttavia non si fonda sulle conferme che abbiamo dalla scienza, ma sulla conoscenza che ciascuno di noi ha di Dio per lo Spirito Santo, dal giorno in cui Lo abbiamo conosciuto nella nostra vita.


Quelli che seguono sono solo alcuni esempi dei numerosi reperti archeologici che hanno confermato l'autenticità della narrazione e degli eventi della Sacra Bibbia.

Le prove sono così schiaccianti che il rinomato archeologo Nelson Glueck ha dichiarato: "Si può affermare categoricamente che nessuna scoperta archeologica abbia mai contraddetto i riferimenti biblici". Huston Smith, uno studioso, ha giustamente affermato che se i canoni rigorosi impiegati per verificare l'affidabilità storica della Bibbia fossero stati applicati anche agli studi classici, la nostra visione del mondo Greco-Romano oggi sarebbe in frantumi.

Relativamente all'Antico Testamento, l'evento biblico maggiormente documentato è quello del diluvio descritto nella Genesi. Il racconto del diluvio si trova in più di 500 miti, nelle diverse civiltà, in popoli lontani geograficamente e culturalmente.
Di particolare rilevanza sono i ritrovamenti Babilonesi, Sumeri, e Assiri. Molti di quelli Babilonesi ne parlano con dovizia di particolari; un esempio è l'undicesima tavoletta del poema epico su Gilgamesh, che descrive accuratamente gli eventi secondo lo schema biblico.

La scoperta dell'archivio di Ebla, nel nord della Siria, verso la fine degli anni 1970 ha dimostrato che il racconto biblico che riguarda i Patriarchi è attendibile. I documenti scritti su tavole di creta a partire dal 2300 a.C. circa confermano che diversi nomi di persone e di luoghi nella narrativa della Genesi sono autentici. Ad esempio, era in uso ad Ebla il nome "Canaan", che un tempo i critici dichiaravano non usato in quell'epoca e quindi adoperato a sproposito nei primi capitoli della Bibbia. Si affermava che la parola "tehom" ("l'abisso") in Genesi 1:2 fosse una parola tardiva e quindi una prova della tarda composizione del racconto della Creazione. Ma "tehom" faceva parte del vocabolario in uso ad Ebla, circa 800 anni prima del tempo di Mosè! I costumi antichi riflessi nelle narrative dei Patriarchi sono stati confermati anche da tavole di creta rinvenute a Nuzi e a Mari.

Le "cinque città della pianura", citate nella Bibbia, fra cui Sodoma e Gomorra (il cui nome attuale è Bab edh-Dhra e Numeira) e altre città della valle di Siddim, erano iscritte su una tavoletta dell'archivio del palazzo di Ebla addirittura nella stesso ordine di Genesi 14:2. "La distruzione catastrofica di Sodoma e Gomorra avvenne verosimilmente intorno al 1900 a.C." - scrive nel 1951 lo scienziato americano Jack Finegan. "Un minuzioso esame dei documenti letterari, geologici ed archeologici porta alla conclusione che la scomparsa terra di quella regione (Genesi 19:29) era situata nel territorio attualmente sommerso sotto le acque che vanno lentamente crescendo nella parte meridionale del Mar Morto, e che la causa della distruzione fu un grande terremoto, probabilmente accompagnato da esplosioni e da fulmini, dallo sprigionamento di gas e da fenomeni ignei". Intorno al 1900 a.C.: l'epoca di Abramo!

Inoltre, nel settembre del 1977 in un numero di "Scientific American" apparve un articolo delle scoperte fatte ad Ebla. Vi si legge: "La lista delle "cinque città della pianura", Sodoma, Gomorra, Adma, Tseboim e Bela (cfr. Genesi 14:2), è ripetuta in un testo di Ebla e i nomi appaiono nello stesso ordine". Due mesi dopo, in una conferenza, il prof. Noel Freedman, direttore dell'Istituto di Ricerca Archeologica di Gerusalemme W.F. Albright, confermò la notizia. Fu reso noto perfino il numero della tavoletta (n° 1860) che menziona le cinque città nello stesso ordine di Genesi cap. 14. Nelle tavolette era anche menzionato anche il re Birsha, lo stesso nome che il re di Gomorra aveva nel tempo di Abrahamo (Genesi 14:2). Si potrebbe dire molto di più su questa sensazionale scoperta che, via via che le tavolette sono lette dall'epigrafista, fornisce costantemente nuove rivelazioni (le tavolette ritrovate nelle rovine del palazzo di Ebla che nel 1975 erano circa 15.000, salirono poi a circa 20.000 durante gli scavi del 1976-77).

Gli Hittiti (o Ittiti, o Hittei) una volta si pensava fossero una leggenda biblica, fino a quando nel 1906 la loro capitale e i loro archivi furono scoperti a Bogazkoy in Turchia.
Ancora, molti pensavano che le descrizioni bibliche delle ricchezze di Salomone fossero fortemente esagerati. Ma i documenti recuperati da epoche remote mostrano che ai tempi antichi, la ricchezza era concentrata in mano ai re, e che la ricchezza di Salomone era perfettamente verosimile.
Una volta, si pretendeva che non fosse mai esistito un re assiro di nome Sargon, come riferito in Isaia 20:1, perché tale nome non era noto da nessun'altra fonte. Poi il palazzo di Sargon fu scoperto a Khorsabad nell'Iraq. Proprio lo stesso evento menzionato in Isaia cap. 20, cioè la sua conquista di Asdod (Ashdod), veniva ricordato sulle pareti del palazzo! Inoltre, frammenti di una stele che commemorava la vittoria furono rinvenuti ad Asdod stessa.

Gli scavi della biblica Sichem presentarono nel 1960 nuove prove a favore di una data per il regno del re Abimelec, il figlio del giudeo Gedeone. Quando si scavò il tempio di Baalberith a Sichem, menzionato in Giudici cap. 9, gli archeologi furono in grado di datare la distruzione di quel tempio da parte di Abimelec. Tale data era in accordo con quella del breve regno di tre anni di Abimelec a cui si era già arrivati esclusivamente sulla base dei dati cronologici trovati nella Bibbia.

Un altro re la cui esistenza era stato messo in dubbio era Baldassar (o Belshatsar), re di Babilonia, nominato in Daniele cap. 5. Secondo gli storiografi, l'ultimo re di Babilonia era stato Nabonide. Poi furono ritrovate delle tavole che mostravano che Baldassar fu il figlio di Nabonide e che regnò come suo co-reggente a Babilonia. Così, Baldassar poté offrire di costituire Daniele "terzo signore del regno" (Dan. 5:16), la posizione più elevata a disposizione, per essere riuscito a leggere il testo scritto sulla parete. Qui risalta la natura di "testimonianza oculare" del testo biblico, come tante volte viene messo in evidenza dalle scoperte archeologiche.

Coerenti con la narrazione biblica sono anche un antico elenco di re Sumeri (il prisma Weld-Blundell, composto da molti frammenti il primo dei quali fu scoperto nel 1906 a Nippur, in Iraq), e una tavoletta sumera che descrive la confusione risultante dall'evento della Torre di Babele, attribuendola al "dio della sapienza".

Nel secolo scorso scavi hanno portato alla luce i resti di una grande città. Lo storico W. Keller riepiloga così i risultati: "Nel 1899 la Società Orientale Tedesca inviò una grossa spedizione sotto la direzione del Professor Robert Koldewey, per esaminare i famosi resti di Babil. Gli scavi richiesero molto più tempo del previsto. Durante un periodo di 18 anni, fu portata alla luce la più famosa metropoli del mondo antico, il regno di Nabucodonosor, e al tempo stesso, una delle Sette Meraviglie del Mondo, i Giardini Pensili, e "E-temen-an-ki", la leggendaria Torre di Babele. Nel palazzo di Nabucodonosor e sul Cancello di Ishtar, che si trovava dietro di esso, furono scoperte innumerevoli iscrizioni" (W. Keller, The Bible as History, 1980, p. 302).

La cattività di Ioiachin, re di Giuda, in Babilonia (2 Re 24:15-16) è riportata in alcune tavolette in cuneiforme contenenti la cronaca dei primi anni di regno di Nabucodonosor. Esse si riferiscono alla presa di Gerusalemme, alla sua cattività e all'intronamento di Sedekia, l'ultimo re di Giuda, il 16/17 marzo del 697 a.C. (riferito al nostro calendario).

La dinastia del re Davide è confermata dalle iscrizioni in aramaico su una tavoletta commemorativa rinvenuta a Tel Dan (a nord di Israele), datata IX secolo a.C., probabilmente parte di un monumento ad Hazael, re di Aram. La tavoletta cita diversi eventi registrati nel primo libro dei Re.

La campagna del faraone Shishak contro Israele (1 Re 14:25-26) è riportata sulle mura del Tempio di Amun a Tebe, in Egitto.

La rivolta di Moab contro Israele (2 Re 1:1; 3:4-27) è descritta nell'iscrizione di Mesha.

La caduta di Samaria (2 Re 17:3-6, 24; 18:9-11) per mano di Sargon II, re d'Assiria, è descritta sulle mura del suo palazzo.

La sconfitta di Ashdod per mano di Sargon II (Isaia 20:1) è descritta sulle mura del suo palazzo.

La campagna del re assiro Sennacherib contro Giuda (2 Re cap. 18 e 19; 2 Cronache 32; Isaia 37) è riportata dal prisma Taylor, e nelle diverse stele biografiche di Tirhaka in Nubia.

L'assedio di Lachish da parte di Sennacherib (2 Re 18:14,17) è descritto nei bassorilievi di Lachish.

L'assassinio di Sennacherib per mano dei suoi stessi figli (2 Re 19:37) è descritto negli annali di suo figlio Esarhaddon.

La caduta di Ninive predetta dai profeti Nahum e Sofonia (2:13-15) è riportata sulla tavoletta di Nabopolasar.

La caduta di Gerusalemme per mano di Nabucodonosor, re di Babilonia (2 Re 24:10-14) è riportata nelle cronache Babilonesi.

La caduta di Babilonia sotto i Medi e i Persiani (Daniele 5:30-31) è riportata sul cilindro di Ciro.

La narrazione biblica sul profeta Balaam è confermata dalle iscrizioni su 119 frammenti rinvenuti a Deir 'Alla.

Nel 1868 fu rinvenuta una tavoletta Moabita. Clearmon-Ganneau ne prese l'impronta prima che gli arabi la rompessero in più parti per venderla. L'iscrizione convalida il contenuto del capitolo 16 del primo libro dei Re e del capitolo 3 del secondo libro dei Re. Essa cita anche il nome (Yahweh) con cui Dio si fece conoscere a Israele in Esodo.

La liberazione degli schiavi in Babilonia per mano di Ciro il Grande (Esra 1:1-4; 6:3-4) è riportata sul cilindro di Ciro.

L'obbligo di lasciare Roma per tutti i Giudei durante il regno di Claudio (41-54 d.C.) è riportato da Svetonio.

La scoperta di un grosso altare di pietra fornito di corna, negli scavi di Beer-Seba nel 1973 fece luce su due versetti del libro del profeta Amos (5:5 e 8:14) che sembravano suggerire che in quella città esistesse un santuario.

La distruzione di Tiro, famoso porto fenicio dell'antichità noto per il culto orgiastico e crudele di Baal, fu profetizzata nei minimi dettagli (Ezechiele 26:3-14) dal profeta Ezechiele nel 586 a.C., l'anno che precedette la sua caduta.

L'esistenza di Gesù Cristo è riportata anche dal Talmud Babilonese e da diversi autori non cristiani, tra cui Giuseppe Flavio, Svetonio, Plinio il Giovane, Luciano, e altri, che confermano anche eventi come quello della crocifissione e la vita dei primi cristiani.





non ho mai negato l'esistenza di Gesù,io ci credo che sia esistito,ma di sicuro non come figlio di Dio...ammiro il personaggio storico morto in croce per i suoi ideali,ma finisce la,non credo a miracoli e stupidaggini simili,mi spiace.

dr.Chud dr.Chud 12/05/2008 ore 17.50.19 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

chicchirichihuhuhuuu ha scritto:
mmm ... ovunque tu vai ti porti dietro il tuo corpo , la tua mente , la memoria , le abitudini , i bisogni ( materiali , spirituali ecc. ) ... dipendi sempre e in ogni istante da qualcosa e questa dipendenza non è libertà . anche la scelta della religione non è una scelta : sei nato in un certo paese ? probabilmente professerai la religione di quel paese , oppure la religione di famiglia , oppure rinneghi tutto e ti metti a cercare una tua religione , perchè hai bisogno di cercare qualcosa , di aggrapparti a una fede che ti dia sicurezza ... questo bisogno di certezza è necessità , non libertà ... mettiamo di voler seguire la bibbia : ci sono i 10 comandamenti da rispettare ! comandamenti appunto , non i 10 "faccio-quello-che-mi-pare-perchè-dio-mi-ha-reso-libero"
Che poi i comandamenti non sono neppure 10!!!!quelli che la maggior parte della gente conosce, sono quelli appresi da bambini al catechismo!versioni semplificate di facile utilizzo e facilmente memorizzabili, come i bignami, x intenderci!!! nel libro dell'esodo non sono 10, innanzi tutto non sono numerati, e sono molti di più!poi, tra i tanti ne salta all'occhio uno in particolare.. .. Dio è geloso e vendicativo sino alla terza e quarta generazione con chi lo rifiuta, farà invece magnanimo sino a mille generazioni avvenire, verso coloro che lo seguiranno... vabbè, non sono le parole filo x segno, ma siamo li.. .. cioè, non è tutto oro quello che luccica, poi se tutto viene eretto sopra silenzi-assensi e menzogne, è ancora peggio!!!
nickbarone nickbarone 13/05/2008 ore 08.08.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

x ninjaboy
Gia' lo avevo scritto comunque lo ripeto:
tu ed io non dovremmo neppure essere su questa terra, tu ed io forse neppure meritiamo di stare su questa terra.
Mi spiego meglio, Dio aveva creato l'uomo perfetto in tutto e per tutto e lo aveva creato libero di fare o non fare come hai detto tu.
Pero' l'uomo approfitto' di questo potere ricevuto e decise di volere di piu' dalla vita, cioe' diventare come Dio anzi forse superiore a Lui.
Questa sua presunzione lo indusse a diventare un mortale e a seguire i piaceri della terra e il suo spirito fu completamente avvolto dal peccato al punto che si allontano' completamente dal suo Creatore.Dio capi' che la sua creatura era diventata da una cosa buona da Lui creata ad un'essere completamente malvagio (e a Lui non piace per niente la malvalgita') quindi decise di annientare questa sua creatura incline alla cattiveria (diluvio universale) ed e' grazie a Noe' unico uomo saggio dell'epoca che Dio decise di scommettere tra virgolette sull'umanita'.
E ha dato la possibilita' oggi a me e a te di poterci confrontare e vivere in questo momento.Quindi tu ed io non abbiamo e non possiamo avere pretese perche' chi crea puo' anche distruggere non sta ne a te ne a me pretendere ma solo a chi ti ha creato.
Egli ci ha indicato mediante la Parola il come poter ritornare di nuovo tra le Sue grazie e ha dato a te e a me la liberta',come ha fatto sempre, di decidere se volere un giorno stare con Lui o senza di Lui io ho scelto,tu invece hai scelto oppure no?
Gesu' in questo contesto rappresenta la parola di Dio Egli e' il mezzo capace di riavvicinarci a Dio, quindi se noi crediamo in Lui e a chi lo ha mandato, seguento i suoi insegnamenti di vita abbiamo la vita eterna. La bibbia definisce Gesu' il maestro Egli ci ha insegnato molti misteri e ci ha indicati come fare un giorno ad arrivare a Lui. Io sono la vita,la via la verita' nessuno viene al padre se non per mezzo di me.
19m80 19m80 13/05/2008 ore 10.24.02
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?


ma perchè deducete? scusa nick - ma se allora seguiamo cosa dice la bibbia, genesi, allora perchè dovremmo dedurre che "l'uomo volle di più" - in primo luogo, gli uomini in terra già c'erano quindi i così detti adamo ed eva, erano in un altro luogo - dato che furono creati dopo, l'uomo ad immagine e somiglianza e la donna dalla TI dell'uomo, che non è costola ma va beh...quindi già parliamo di due umanità nettamente distinte. ma comunque, l'uomo in eden, non volle niente. era una specie di manichino che fu raggirato dal serpente. non vi è passo in cui l'uomo di eden dica: si, io voglio di più...o cose simili. no. l'uomo fa un gesto sciocco - prende dall'albero sapendo che non avrebbe potuto, ma non ha un secondo fine. fa una cazzata come la fanno i bambini piccoli. non fare quello e invece la fanno.

e tutto ciò, non ha corrispettivo con la reazione degli Noi dei, che si sono incazzati - anzi, hanno temuto, hanno avuto paura, terrore: e e dicono con aria affranta: ecco, l'uomo è diventato come NOi - ora occhio che non prenda pure dall'albero della vita eterna. - abbiamo un passo nel quale nettamente si legge che questi dei, non avevano alcuna intenzione di darci nulla di più di una sorta di vetrina. e questi primordiali adamo ed eva poi, non seguirono alcun piacere della carne etc - dato che come vivere, glielo indicò dio stesso. quindi non facciamo che questo povero dio fu fregato(togliendo di fatto la sua onniscenza) da questi demoni che con ghigno malefico tentarono di fregarlo, consecondi fini etc - perchè così non è andata secondo proprio il libro genesi.
nickbarone nickbarone 13/05/2008 ore 21.31.03 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

X 19M80

Adamo e' stato il primo Uomo ed Eva la prima donna.
Il discorso della mela potrebbe essere puramente simbolico, ma e' quello che si cela dietro che e' importante e cioe' l'uomo ha disubbidito Dio e voleva diventare come Dio, questo e' stato il peccato originale e cioe' la presunzione dell'uomo, nonostante fosse il padrone della terra, egli voleva diventare come Dio forse anche maggiore di Lui. Ecco perche' Dio disse non permettiamogli adesso di mangiare dall'albero della vita, poiche' l'uomo era diventato malvagio e se sarebbe diventato immortale, immagina potremmo avere ancora oggi un Hitler vivo e sinceramente penso che dopo tutti i danni che ha fatto sia lodato il Signore che Hitler invece era un mortale.
Il discorso che fai tu e' riferito sempre all'uomo Adamo cioe':
da Genesi cap.1 dal primo versetto lo scrittore fa una descrizione di tutta la creazione di Dio compreso quella dell'uomo poi dal cap. 2 dal versetto 7 viene ripreso il discorso della creazione dell'uomo ma si riferisce sempre ad Adamo. Spero di essere stato chiaro.Ciao
19m80 19m80 13/05/2008 ore 21.46.19
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

nickbarone ha scritto:
X 19M80

Adamo e' stato il primo Uomo ed Eva la prima donna.
no. scusami ma no. io qui leggo: Creazione dell'uomo: e dio disse...dio creò l'uomo - a sua immagine lo fece....maschi e femmina li creò.
e poi, dopo leggo; Origine del sabato: allora il signore dio plasmò l'uomo - e da qui inizia con adamo ed eva. è evidente che sono non solo due fasi, ma due giorni differenti.

Il discorso della mela potrebbe essere puramente simbolico, ma e' quello che si cela dietro che e' importante e cioe' l'uomo ha disubbidito Dio fin qui ci sta.
e voleva diventare come Dio, questo e' stato il peccato originale e cioe' la presunzione dell'uomo, nonostante fosse il padrone della terra, egli voleva diventare come Dio forse anche maggiore di Lui. ma qui no. scusa ma non c'è scritto da nessuna parte che l'uomo abbia agito seguendo un piano o un fine..proprio non c'è.
Ecco perche' Dio disse non permettiamogli adesso di mangiare dall'albero della vita, poiche' l'uomo era diventato malvagio e se sarebbe diventato immortale, immagina potremmo avere ancora oggi un Hitler vivo e sinceramente penso che dopo tutti i danni che ha fatto sia lodato il Signore che Hitler invece era un mortale. nemmeno...innanzitutto, il fatto che hitler sia stato mortale cambiava poco. perchè l'albero probabilmente avrebbe dato all'uomo la non-vecchiaia, come avi dimostrerebbero(matusalemme etc) ma non l'essere immortali. e comunque, hitler arrivò duemila anni dopo....ma poi, non vi è scritto che l'uomo divenne malvagio. perchè doveva essere malvagio. dio dice: ecco è come noi, ora sa il bene e il male. non dice: ecco, adesso sa il bene e il male e ha scelto il male....non lo dice...
Il discorso che fai tu e' riferito sempre all'uomo Adamo cioe':
da Genesi cap.1 dal primo versetto lo scrittore fa una descrizione di tutta la creazione di Dio compreso quella dell'uomo poi dal cap. 2 dal versetto 7 viene ripreso il discorso della creazione dell'uomo ma si riferisce sempre ad Adamo. Spero di essere stato chiaro.Ciao.
no...non penso proprio sia così. non lo penso perchè la distinzione è netta e lo dimostra in due punti: maschi e femmina li creò ...e " e fu sera e fu mattina, sesto giorno" - che chiude la giornata. a me pare evidentissima la distinzione netta in questi due passi.
chicchirichihuhuhuuu chicchirichihuhuhuuu 13/05/2008 ore 22.03.39
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

faceva prima a non metterlo quell'albero maledetto e festa finita ... guarda invece che casino ha combinato !
nickbarone nickbarone 14/05/2008 ore 08.47.15 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

X 19M80

Genesi cap.1
Dio creò l'uomo a sua immagine;
a immagine di Dio lo creò;
maschio e femmina li creò.
Qui si parla dell'uomo al singolare e non a plurale come tu hai asserito.
Ed e' chiaro che nei primi versetti lo scrittore fa una descrizione di tutta la creazione di Dio e il settimo giorno si riposo'.Poi riprende di nuovo la nascita dell'uomo.

Genesi - Capitolo 3 La caduta

Il serpente era la più astuta di tutte le bestie selvatiche fatte dal Signore Dio. Egli disse alla donna: "E' vero che Dio ha detto:
Non dovete mangiare di nessun albero del giardino?".
Rispose la donna al serpente: "Dei frutti degli alberi del giardino noi possiamo mangiare,
ma del frutto dell'albero che sta in mezzo al giardino Dio ha detto: Non ne dovete mangiare e non lo dovete toccare, altrimenti morirete".
Ma il serpente disse alla donna: "Non morirete affatto!
Anzi, Dio sa che quando voi
ne mangiaste, si aprirebbero i vostri occhi e diventereste come Dio, conoscendo il bene e il male".
La donna ha disubbidito perche' voleva diventare come Dio e' scritto.

Il fatto che non c'erano altri uomini prima di Adamo si desume anche da questi versetti:
Quando il Signore Dio fece la terra e il cielo,
nessun cespuglio campestre era sulla terra, nessuna erba campestre era spuntata - perché il Signore Dio non aveva fatto piovere sulla terra e nessuno lavorava il suolo e faceva salire dalla terra
l'acqua dei canali per irrigare tutto il suolo -;
allora il Signore Dio plasmò l'uomo con polvere del suolo e soffiò nelle sue narici un alito di vita e l'uomo divenne un essere vivente.
19m80 19m80 14/05/2008 ore 10.55.24
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?


ma se sono in due capitoli diversi...

scusa ma qui non c'è consequenzialità logica. non parliamo poi del fatto che allora Dio creò l'uomo a sua immagine;
a immagine di Dio lo creò;
maschio e femmina li creò.


è tutta tecnicamente sbagliata come frase. poi qui siamo sempre di fronte a quella che è la lettura testuale di alcune parti, e non testuale di altre, come il famoso: dio disse, ecco l'uomo ora è come NOI....

il concetto di volere, non è legato a quello della promessa. quando viene detto: diventereste come dio - specifica - per la conoscenza del bene e del male(cosa tra l'altro che continuo a non capire perchè avrebbe dovuto farlo/i tanto incazzare) - ma che poi, non ha avuto questo effetto, a meno di dire che l'uomo oggi sia dio...inoltre la donna, non avendo il giudizio del bene e del male, come avrebbe potuto decidere davvero? non aveva discrezionalità.

riguardo l'ultima parte: non è consequenziale quella che hai messo. il venerdì si conclude con i maschi, o il maschio, la femmina, "il cielo, la terra e le sue schiere" - e con dio che dice, andate, moltiplicatevi e dominate su pesci etc etc....quindi c'era tutto.

infatti, l'uomo che fa dopo, adamo per capirci, non lo mette in terra ma dice: lo pose in un giardino in eden, ad oriente...quindi comunque non era in terra.

la mia idea è che maschio e femmina in terra - adamo ed eva in eden(poi spedendoli in terra anche loro) e così via...
nickbarone nickbarone 14/05/2008 ore 20.31.26 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

caro 19m80 per me e' chiaro che Adamo ed Eva sono stati i primi abitanti della terra pero' di certo io non posso convincerti di questo se tu non riesci a vedere come io vedo.
La donna era in grado di decidere se ascotare la voce di Dio o quella del suo antagonista non avere conoscenza del bene e del male secondo me non significa non essere in grado di rispettare il volere del suo Dio non credi?
Il fatto che la bibbia dica che l'uomo fu posto nell'eden non lo vedo una cosa tanto difficile da effettuare da parte di Dio visto che Lui e' l'onnipotente e potrebbe se volesse porre la terra sulla luna non credi?
chicchirichihuhuhuuu chicchirichihuhuhuuu 14/05/2008 ore 20.35.00
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

allora visto che è onnipotente poteva anche non piantare quell'albero e non creare il serpente e così eravamo tutti felici e contenti
nickbarone nickbarone 14/05/2008 ore 20.54.23 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

Scusa ma che senso avrebbe quello che tu dici?
la mia idea è che maschio e femmina in terra - adamo ed eva in eden(poi spedendoli in terra anche loro) e così via.
Perche Dio avrebbe dovuto creare prima degli uomini e donne e poi aver creato Adamo ed Eva evadendoli dagli altri e facendoli vivere da soli?Non ti sembra un ragionamento alquanto strano?
19m80 19m80 14/05/2008 ore 21.10.01
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

nickbarone ha scritto:
Scusa ma che senso avrebbe quello che tu dici?
la mia idea è che maschio e femmina in terra - adamo ed eva in eden(poi spedendoli in terra anche loro) e così via.
Perche Dio avrebbe dovuto creare prima degli uomini e donne e poi aver creato Adamo ed Eva evadendoli dagli altri e facendoli vivere da soli?Non ti sembra un ragionamento alquanto strano?
no perchè? lo è se si pensa che dio abbia creato solo una specie. non lo è se non si pensa questo. lo è se si pensa che dio abbia creato una specie senza sapere bene che farle fare, non lo è se si da a dio un qualche attributo fisico e una sua propria origine. lo ha se si pensa che dio ci abbia creati così, per bontà e misericordia, senza un vero motivo. non lo è se si pensa che dio è una creatura, superiore a noi, che aveva un fine e creò per un fine, specie diverse per fini diversi. non lo è se si pensa che ad un certo punto della storia, spuntano dei "figli di dio" che videro che le figlie degli uomini erano belle e ne presero in mogli.....come dire: siamo sicuri che creò solo adamo ed eva? io no.
19m80 19m80 14/05/2008 ore 21.15.46
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

nickbarone ha scritto:
caro 19m80 per me e' chiaro che Adamo ed Eva sono stati i primi abitanti della terra pero' di certo io non posso convincerti di questo se tu non riesci a vedere come io vedo.
La donna era in grado di decidere se ascotare la voce di Dio o quella del suo antagonista non avere conoscenza del bene e del male secondo me non significa non essere in grado di rispettare il volere del suo Dio non credi?
Il fatto che la bibbia dica che l'uomo fu posto nell'eden non lo vedo una cosa tanto difficile da effettuare da parte di Dio visto che Lui e' l'onnipotente e potrebbe se volesse porre la terra sulla luna non credi?
potrebbe fare tutto certo, ma non lo fece. questo è il punto. non lo fece e anzi, rimase stupito di quanto fatto dall'uomo e si adirò persino. come dire: dove finiscono la sua onniscienza e tutto il resto? il punto è che ora l'eden è vuoto. e dove sia e cosa sia questo eden è difficile dirlo, dato che ad uno sguardo vago, direi che qui in terra non c'è...
rossella74 rossella74 14/05/2008 ore 21.53.21 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

Ma sinceramente io credo che Adamo ed Eva siano stati una un simbolo di uomo e donna al prulare,poiche se cosi nn fosse,qnd Caino uccide Abele e viene segnato da Dio xke nn lo uccidessero,sorge spontanea una domanda :chi avrebbe dovuto ucciderlo,sua madre Eva e suo padre Adamo?Tanto è vero che Ciano dice al Signore;dovro nascondermi,xke chiunque mi incontri potra uccidermi.Nella creazione del mondo l importante è capire il succo ,capire che Dio ci ama comunque e gia nella Genesi ci fa intravvedere comepotremmo essere riportati al nostro aspetto spirituale originali,infatti è adombrata la figura di Gesu.
rossella74 rossella74 14/05/2008 ore 21.55.59 Ultimi messaggi
segnala

SerenoRE: Ma le anime risiedono in paradiso?

rossella74 ha scritto:
Ma sinceramente io credo che Adamo ed Eva siano stati una un simbolo di uomo e donna al prulare,poiche se cosi nn fosse,qnd Caino uccide Abele e viene segnato da Dio xke nn lo uccidessero,sorge spontanea una domanda :chi avrebbe dovuto ucciderlo,sua madre Eva e suo padre Adamo?Tanto è vero cheCiano dice al Signore;dovro nascondermi,xke chiunque mi incontri potra uccidermi.Nella creazione del mondo l importante è capire il succo ,capire che Dio ci ama comunque e gia nella Genesi ci fa intravvedere comepotremmo essere riportati al nostro aspetto spirituale originali,infatti è adombrata la figura di Gesu.
Scusate i vari errori,ma Ciano nn si puo vedere..............:hoho a quello lo fucilarono e nella Genesi gli uomini nn avevano ancora inventato i fucili:hoho Caino,intendevo dire.............Caino
19m80 19m80 14/05/2008 ore 22.19.02
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

rossella74 ha scritto:
rossella74 ha scritto:
Ma sinceramente io credo che Adamo ed Eva siano stati una un simbolo di uomo e donna al prulare,poiche se cosi nn fosse,qnd Caino uccide Abele e viene segnato da Dio xke nn lo uccidessero,sorge spontanea una domanda :chi avrebbe dovuto ucciderlo,sua madre Eva e suo padre Adamo?Tanto è vero cheCiano dice al Signore;dovro nascondermi,xke chiunque mi incontri potra uccidermi.Nella creazione del mondo l importante è capire il succo ,capire che Dio ci ama comunque e gia nella Genesi ci fa intravvedere comepotremmo essere riportati al nostro aspetto spirituale originali,infatti è adombrata la figura di Gesu.
Scusate i vari errori,ma Ciano nn si puo vedere..............:hoho a quello lo fucilarono e nella Genesi gli uomini nn avevano ancora inventato i fucili:hoho Caino,intendevo dire.............Cainolì per lì ho sobbalzato. di rivisitazioni se ne son lette, ma questa era stupenda...
nickbarone nickbarone 14/05/2008 ore 22.20.18 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

19 m80 credo che molti abbiano individuato l'eden con una certa precisione clicca sotto
clicca qui
19m80 19m80 14/05/2008 ore 22.26.21
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

nickbarone ha scritto:
19 m80 credo che molti abbiano individuato l'eden con una certa precisione clicca sotto
clicca qui
sumeri, mesopotamia...come mai non sono sorpreso?!
rossella74 rossella74 14/05/2008 ore 22.27.45 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma le anime risiedono in paradiso?

19m80 ha scritto:
rossella74 ha scritto:
rossella74 ha scritto:
Ma sinceramente io credo che Adamo ed Eva siano stati una un simbolo di uomo e donna al prulare,poiche se cosi nn fosse,qnd Caino uccide Abele e viene segnato da Dio xke nn lo uccidessero,sorge spontanea una domanda :chi avrebbe dovuto ucciderlo,sua madre Eva e suo padre Adamo?Tanto è vero cheCiano dice al Signore;dovro nascondermi,xke chiunque mi incontri potra uccidermi.Nella creazione del mondo l importante è capire il succo ,capire che D