Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

Mister.Ale 03/09/2012 ore 13.38.11 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)Viaggio astrale e sogni lucidi

Buongiorno a tutti, sono nuovo e vorrei parlare di viaggi astrali.
Per chi non lo sapesse, il viaggio astrale (o OOBE), è quel che si intende quando si dice "uscire dal corpo". Per come la vedo io non si tratta proprio di "uscire", però rende l'idea.
I sogni lucidi sono quando si è "svegli" nel sogno, e si riesce a scegliere cosa fare, e creare a piacimento il sogno. Questo penso che sia più a livello mentale.
Personalmente credo che il "viaggio astrale" non sia pericoloso, e che sia una cosa naturale.
Voi cosa ne pensate? Qualcuno di voi riesce a fare questo tipo di esperienze in modo coscente e non casuale? E avete qualche tecnica che vi sentireste di consigliare?
8204578
Buongiorno a tutti, sono nuovo e vorrei parlare di viaggi astrali. Per chi non lo sapesse, il viaggio astrale (o OOBE), è quel...
Discussione
03/09/2012 13.38.11
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
Mantarus Mantarus 03/09/2012 ore 13.50.46
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

Mister.Ale scrive:
E avete qualche tecnica che vi sentireste di consigliare?


Mai sentito parlare di Merkaba?
Mister.Ale Mister.Ale 03/09/2012 ore 14.07.06 Ultimi messaggi
lupo.buonino65 lupo.buonino65 03/09/2012 ore 14.11.52
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

Buongiorno.
Tema assai caldo e molto confuso. Personalmente ho conosciuto poche persone in grado di gestire un'uscita in astrale cosciente e consapevole ma in compenso ho letto e conosciuto moltissimi ciarlatani. è una pratica non completamente esente da rischi ma questo fa parte del gioco. fondamentale è capire che parte da un nostro livello di consapevolezza e di purezza, quindi nulla di improvvisato o di pronto uso. le uscite della coscienza sul piano astrale possono essere anche inconsapevoli (fanno cmq parte della naturalità dell'essere umano) ma sono, appunto, estemporanee e non gestite. per cominciare ti consiglierei un buon corso di meditazione "serio". niente training autogeno o indotto che sia. quindi scuola tradizionale e sviluppo della coscienza del se. e da li' cominciare. ultimo suggerimento: sapersi sdoppiare è solo uno dei tanti riflessi di un percorso di evoluzione spirituale, al di fuori di questo diventa un gioco, sinceramente poco divertente.
lupo.buonino65 lupo.buonino65 03/09/2012 ore 14.15.07
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

Sul sogno lucido. argomento meno ostico ma molto piu' confuso. per questo ti rimanderei alle tecniche di Yoga Nidra, che sono, a mio avviso, le piu' serie in circolazione. hanno qualche limite di base ma sono ottime per cominciare a "praticarsi" oltre alle soglie coscienti. come per la meditazione è necessario un insegnante qualificato o che sappia quello che sta succedendo, Paradossalmente è piùs emplice trovare chi insegna yoganidra che chi insegna una meditazione decente.
Mantarus Mantarus 03/09/2012 ore 14.25.09
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

Mister.Ale scrive:
Merkaba? Ho appena letto di cosa si tratta.. hai provato?


Non personalmente, anche se mi piacerebbe avere tempo e costanza per mettere in pratica la meditazione.
Mister.Ale Mister.Ale 03/09/2012 ore 14.26.42 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

@lupo.buonino65

Grazie per lo Yoga Nidra, adesso cerco. Cosa intendi con " ha qualche limite di base"?
Heisenberg86 Heisenberg86 03/09/2012 ore 14.40.02
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

Tempo fa avevo fatto da cavia a un amico per la sua tesi di psicologia...mi aveva introdotto ai sogni lucidi, dicendo che chi soffre di sonnambulismo dovrebbe essere avvantaggiato perché il suo cervello rimane "più sveglio" nel sonno di quello degli altri.
Ci sono voluti mesi per ottenere qualche risultato, l'idea era affascinante (stile Inception, ma lì lo arricchiscono con cagate non realizzabili, tipo l'incontro degli onironauti nei sogni), ma nella pratica ci vuole una padronanza di sé che si raggiunge solo attraverso un training metodico, senza neanche la garanzia di farcela, anzi.
Ero arrivato alla piena consapevolezza del sogno e all'intuizione dei meccanismi di difesa del sonno, capivo che agli stimoli esterni rispondevo con spiegazioni oniriche (esempio personale: ad un colpetto sulla fronte datomi dal sitter mentre dormivo ho risposto nel sogno col vagare per la città con un'ascia conficcata in testa )...ma da lì a costruire i propri sogni, ce ne vuole. E' possibile, ma non è da tutti. Serve impegno e introspezione, tranquillità d'animo e apertura mentale. Io non ce l'ho fatta, ho smesso quando iniziavo ad essere troppo nervoso per i continui risvegli, e di giorno ero ai limiti della narcolessia.
Ma mi piacerebbe riprendere il cammino da dove l'ho lasciato e avanzare, ma con la vita frenetica attuale non ci riuscirei, mi serve di più dormire.
morriGUN morriGUN 03/09/2012 ore 15.05.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

Mantarus scrive:
Mai sentito parlare di Merkaba?

Cos'è di preciso?
Mister.Ale Mister.Ale 03/09/2012 ore 15.30.19 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

@Heisenberg86

Si, ho letto di esperimenti in laboratorio dove chi dormiva riusciva a dare dei segni esterni all'esaminatore quando si trovava nella fase REM. Ed era controllato con l'elettroencefalogramma e i rilevatori dei movimenti degli ochhi, quindi era davvero nello stato fisico in cui si sogna.. affascinante!
Mantarus Mantarus 03/09/2012 ore 15.40.16
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

morriGUN scrive:
Cos'è di preciso?


E' una complessa tecnica respiratoria e meditativa finalizzata alla visualizzazione ed allo sviluppo di un "veicolo energetico" insito nella nostra matrice, in grado di facilitare, schermare e velocizzare viaggi astrali e dimensionali.
E' molto complessa e necessità di accurata preparazione, di conseguenza ci sarebbe da dilungarsi molto per spiegarla nel dettaglio : brevemente, è una tecnica che si basa sul concetto di geometria sacra (stella tetraedro) e controrotazione dei campi di energia (dei tre corpi).

Si tratta di una tecnica energetica molto antica che deriva dalla cabala ebraica.
Si trova riferimento anche nella Bibbia, in Ezechiele.
L’uomo vitruviano di Leonardo è considerato un’altra rappresentazione della merkaba.
IA77 IA77 03/09/2012 ore 15.59.19 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

Avviene una fusione tra cosciente e subcosciente, come immergersi in un lago alla ricerca di ricchezze dimenticate ma sempre presenti...
Sthula Sthula 03/09/2012 ore 16.15.09 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

Se è Ezechiele del carro di fuoco, allora non c'entra nulla con la Merkaba o cosa si vorrebbe dire di essa.
Nel caso del Carro di Fuoco menzionato nella Bibbia esso è un processo che non ha nulla a che vedere con tecniche preparatorie come illustrate nei libri e geometrie sacre. In questo caso siamo difronte ad un processo che si innesca involontariamente per la mente umana e non ci sono tecniche che lo possano imitare.
Tale processo è la consumazione del corpo fisico così come lo vediamo con i nostri occhi materiali, esso infatti passa come attraverso un carro di fuoco che poi si diparte da noi, a noi invisibile.
URIEL.X URIEL.X 03/09/2012 ore 16.31.16
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

:many
IA77 scrive:
Avviene una fusione tra cosciente e subcosciente, come immergersi in un lago alla ricerca di ricchezze dimenticate ma sempre presenti...

:many

la porta del tempio di re salomone si può percepire appena rilassati

le ricchezze sono sotto il naso di tutti, ma in pochi hanno la sensibilità di vederle.
an.imagemella an.imagemella 03/09/2012 ore 17.33.32
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

comunque credo che una bella meditazione non ci farebbe male, compreso me!
mi informero' su questa tecnica di yoga il prima possibile ;-)
credevo di essere soltanto io il "folle" che piace la materia subconscio.
per quanto riguarda una persona che dorme poco mi sapete spiegare se potrebbero esserci interferenze con queste pratiche soprattutto col "merkaba"? comunque sia sono esente da qualsiasi altro disturbo, tranquillo come un agnellino! :-))
SpencerArmacost SpencerArmacost 03/09/2012 ore 18.41.24 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

@ Heisenberg86: Aggiungo che ci vorrebbe una preparazione adeguata dal punto di vista dell'alimentazione

rispondendo al post una volta feci un sogno semilucido, nn ero capace di gestire il corso degli eventi pero' mi resi conto alla fine che era un sogno e mi svegliai consapevolmente, fu un qualcosa di insolito
Cmq capita spesso di sognare persone che nn ci sono piu e accorgersi che c'e qualcosa che nn va
morriGUN morriGUN 04/09/2012 ore 06.42.23 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

@ Mantarus
Ah, ecco. Grazie.
Te l'ho chiesto perché ricordavo qualcos'altro riferito all'ebraismo, dove si parla di Merkhavah, concetto che può essere applicato in molti contesti diversi e riferibile a cose diverse ma tutte guidate dalla Volontà di Dio. Merkhavah significa "carro", perché si suppone che durante tale esperienza Dio "viaggi" dall'inconoscibilità (per l'uomo) a un punto, metaforico, in cui l'uomo - anzi, il cabalista - ha visioni mistiche sulla divinità. L'unica cosa è che, trattandosi di una forma di meditazione molto contestualizzata, credo che fuori da un contesto cabalistico venga ritenuta qualcosa d'altro, qualcosa che di ebraico ha solo il nome e la derivazione ma che sia fondamentalmente distaccata dall'ebraismo e dalla stessa Kabala, in quanto praticabile anche da altri. Ti risulta?
lupo.buonino65 lupo.buonino65 04/09/2012 ore 12.12.17
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

Il sogno lucido presuppone la veglia di una parte di coscienza e il sonno dell'altra. lo yoga nidra consente di addormentare la parte sinistra del cervello lasciando attiva la parte destra, in questo modo la connessione onirica è pulita e non condizionata. è una specie di stato di sogno indotto nel quale la coscienza può scendere sotto le soglie consce ed addentrasi nella parte inconscia. il primo limite è che necessita la presenza di un operatore esperto che guidi questa parte cosciente attraverso le soglie. ha l'enorme pregio di risolvere conflitti inconsci utilizzando quella mente simbolica che fa da traduttore naturale inconscio/conscio, evitando tutta quella serie di implicazioni psicologiche che invece porta la psicoterapia. più interessate ancora è il capire come funziona il sogno lucido e in quale mondo va a trovarsi la coscienza, ma per parlare di questo serve tempo. una nota breve: sono assolutamente diverse le due esperienze viaggio astrale e sogno lucido in quanto vanno ad operare su piani completamente diversi ed in modi diametralmente opposti.
Mister.Ale Mister.Ale 04/09/2012 ore 13.16.30 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

Sì, che sono due cose diverse l'avevo capito.. ma dato che sembra che il viaggio astrale sia più complicato, avevo pensato magari di arrivare prima al sogno lucido e poi da lì cercare l'astrale. Mi sono fatto un'idea generale dello Yoga Nidra, mi sembra una specie di induzione. E poi il problema è bisogna affidarsi a qualcuno. Dopo aver visto e sentito tante persone, ed aver visto "maestri" in azione preferirei trovare una tecnica self-service. Qualche idea?
lupo.buonino65 lupo.buonino65 04/09/2012 ore 14.10.43
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

Mister.Ale scrive:
avevo pensato magari di arrivare prima al sogno lucido e poi da lì cercare l'astrale.


cerca te stesso, non le conseguenze della ricerca. è la via da seguire non ciò che la via porta, sono effetti correlati. è un errore fondamentale quello di confondere l'obbiettivo, tanto che in oriente gli ottenimenti sono i siddhi e sono visti come demoni proprio perché distraggono dal risultato finale. dominare i siddhi è un passaggio obbligato ma se miri al siddhi e non a te stesso allora hai già sbagliato la via.

Mantarus Mantarus 04/09/2012 ore 14.40.44
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

morriGUN scrive:
@ Mantarus
Ah, ecco. Grazie.
Te l'ho chiesto perché ricordavo qualcos'altro riferito all'ebraismo, dove si parla di Merkhavah, concetto che può essere applicato in molti contesti diversi e riferibile a cose diverse ma tutte guidate dalla Volontà di Dio. Merkhavah significa "carro", perché si suppone che durante tale esperienza Dio "viaggi" dall'inconoscibilità (per l'uomo) a un punto, metaforico, in cui l'uomo - anzi, il cabalista - ha visioni mistiche sulla divinità. L'unica cosa è che, trattandosi di una forma di meditazione molto contestualizzata, credo che fuori da un contesto cabalistico venga ritenuta qualcosa d'altro, qualcosa che di ebraico ha solo il nome e la derivazione ma che sia fondamentalmente distaccata dall'ebraismo e dalla stessa Kabala, in quanto praticabile anche da altri. Ti risulta?


Si è esatto, anche se il concetto da te espresso rappresenta soltanto la sintesi ultima di quello che è un vero e proprio viaggio astrale.
Il termine è il medesimo e si può pronunciare Mer-ka-ba o Mer-ka-bah o Mer-ka-vah.
Il significato originario è proprio "carro" ed è corretto e attinente al concetto di "veicolo energetico" da utilizzare per viaggi astrali e dimensionali.
Il termine è mutuato dall'egiziano (guarda caso la forma stella tetraedro risulta dall'unione di due piramidi intersecate) ed è stato ripreso dalla kabala ebraica (cosa ti ricorda la sagoma frontale della stella tetraedro?)
Mantarus Mantarus 04/09/2012 ore 14.58.16
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

an.imagemella scrive:
per quanto riguarda una persona che dorme poco mi sapete spiegare se potrebbero esserci interferenze con queste pratiche soprattutto col "merkaba"?


L'attivazione della Merkaba presuppone l'allineamento del corpo fisico, mentale ed emozionale.
L'allineamento dei tre corpi deve avere come scopo ultimo quello di raggiungere la stessa frequenza vibratoria.
Lo scompenso di uno dei tre fattori impedisce il raggiungimento dell'equilibrio necessario all'attivazione.
La stanchezza fisica sicuramente influisce negativamente, così come uno stato mentale ed emozionale alterato.
Mantarus Mantarus 04/09/2012 ore 15.25.57
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

Sthula scrive:
Se è Ezechiele del carro di fuoco, allora non c'entra nulla con la Merkaba o cosa si vorrebbe dire di essa.
Nel caso del Carro di Fuoco menzionato nella Bibbia esso è un processo che non ha nulla a che vedere con tecniche preparatorie come illustrate nei libri e geometrie sacre. In questo caso siamo difronte ad un processo che si innesca involontariamente per la mente umana e non ci sono tecniche che lo possano imitare.
Tale processo è la consumazione del corpo fisico così come lo vediamo con i nostri occhi materiali, esso infatti passa come attraverso un carro di fuoco che poi si diparte da noi, a noi invisibile.


Classica interpretazione ecclesiastica che tende a semplificare e banalizzare concetti molto più profondi e derivanti da altre tradizioni.
Consentimi di dissentire da tale interpretazione, sia per la dovizia di particolari con cui viene descritta la struttura da Ezechiele (perfettamente riconducibile alla Merkaba), sia per le radici ebraiche ed i riferimenti alla Cabala tipici del Profeta (riscontrabili appunto anche nella Bibbia ebraica o Tanakh)
nocciolinamericana nocciolinamericana 04/09/2012 ore 18.09.05
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

vi consiglio di dare un occhio a qst sito!!


http://www.xmx.it/obe3.htm
Sthula Sthula 04/09/2012 ore 19.08.11 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

Mantarus scrive:
Classica interpretazione ecclesiastica che tende a semplificare e banalizzare concetti molto più profondi e derivanti da altre tradizioni.
Consentimi di dissentire da tale interpretazione, sia per la dovizia di particolari con cui viene descritta la struttura da Ezechiele (perfettamente riconducibile alla Merkaba), sia per le radici ebraiche ed i riferimenti alla Cabala tipici del Profeta (riscontrabili appunto anche nella Bibbia ebraica o Tanakh)


Te lo consento ad un patto, quello che tu capisca realmente la descrizione del cosiddetto Carro di Fuoco.
Quello di cui parlavo ha un retroterra per niente ecclesiastico anzi tutt'altro, immagina che noi abbiamo un'Anima. L'Anima è quello che di noi può divenire immortale ed a lungo andare lo fa.
Immagina pure che pochi uomini al mondo siano riusciti a raggiungere quel potenziale spirituale che normalmente quasi tutti gli individui raggiungono nell'altra dimensione.
Ecco, in questo caso c'è l'unione o meglio la fusione dell'Anima con lo Spirito e la creazione di un essere veramente eterno. In questo caso e solo in questo, il corpo fisico non muore ma si trasforma al'istante e scompare dalla vista umana.
Questa è la versione del cosiddetto fenomeno del Carro di Fuoco, che se ci hai fatto attenzione non è che differisce poi molto dalla tua descrizione (ad un primo distratto esame), la differenza è data (a quanto ho capito) dalla volontà. Quello di cui parlo non si può improvvisare con tecniche più o meno note ma è un processo per così dire "naturale" nel percorso dello Spirito.
Poi, tu o qualunque altro potete dissentire o interpretate in mille altre maniere, non c'è problema.


Edit: mi correggo, la descrizione che ne dai tu non assomiglia in nulla a quanto ho descritto soprattutto per il carattere definitivo che riveste la fusione con lo Spirito a differenza delle diverse Merkabe o Obe varie che sembrano puntare più sul carattere emotivo e mentale. Siamo su livelli nettamente differenti, non sto qui ad elogiare l'uno o a sminuire l'altro ma si tratta semplicemente di cose diverse.
Che io mi sia sbagliato nell'addebitare il tutto a quel passo biblico può essere ma indubbiamente stiamo parlando di cose diverse.
Mister.Ale Mister.Ale 05/09/2012 ore 01.02.22 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

@nocciolinamericana@

Ho visto il sito, è un mix di cose prese da vari libri.. se ti interessa il genere ti consiglio un libro che ho letto, è scaricabile da internet. Avventure fuori dal corpo- William Buhlmann. Bello, ci sono le teorie del sito e spiega molte altre cose
16984835
@nocciolinamericana@ Ho visto il sito, è un mix di cose prese da vari libri.. se ti interessa il genere ti consiglio un libro che...
Risposta
05/09/2012 1.02.22
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Mister.Ale Mister.Ale 05/09/2012 ore 02.13.43 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

@ lupo.buonino65

Vorrei fare un ragionamento per farti capire come la vedo.

Tu dici:"Cerca te stesso, non le conseguenza della ricerca"- Cercare se stessi cosa significa esattamente? stare seduti visualizzando qualche immagine? o vocalizzare qualche mantra ignorando il suo vero significato? O leggere libri scritti da uomini, e morti da uomini?
Secondo me cercare se stessi significa arrivare a CONOSCERE se stessi.

Tu dici: "E' la via da seguire, non ciò che la via porta"- Quale via? purtroppo quando nasciamo non ci viene dato il libretto delle istruzioni. O forse sì, ma poi ce lo dimentichiamo. In ogni caso non abbiamo una via. Per trovare la "via giusta" ci sono solo 2 metodi. Il primo, Un Maestro che ci dica la Via. Sarebbe troppo facile. E io di Maestri non ne vedo..
Il secondo metodo è la sperimentazione personale.
A rigor di logica, per avere una sperimentazione personale obiettiva e complessiva della realtà, bisognerebbe percepire tutta la realtà, non solo il piano fisico. Giusto?

Per percepire i piani non fisici abbiamo bisogno di fare consapevolmente viaggi astrali, che sono uno strumento, non una "conseguenza", offrono la possibilità di poter percepire la realtà in un modo più ampio, e quindi permettono di poter trovare risposte che rimanendo sul piano fisico non potremmo mai trovare.
E' per questo che cerco di avere viaggi astrali consapevoli.

Ultima cosa: I Siddhi sono stati di realizzazione molto elevati, e non hanno niente a che fare con i viaggi astrali, semmai ne sono una conseguenza lontana..
16984848
@ lupo.buonino65 Vorrei fare un ragionamento per farti capire come la vedo. Tu dici:"Cerca te stesso, non le conseguenza della...
Risposta
05/09/2012 2.13.43
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Mantarus Mantarus 05/09/2012 ore 08.17.14
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

Sthula scrive:
Ecco, in questo caso c'è l'unione o meglio la fusione dell'Anima con lo Spirito e la creazione di un essere veramente eterno. In questo caso e solo in questo, il corpo fisico non muore ma si trasforma al'istante e scompare dalla vista umana.


Tu stai parlando di ascensione?

Se per ascensione intendiamo passaggio dimensionale, concordo con te su questo punto ed aggiungo che la Merkaba è proprio uno strumento per effettuare non solo viaggi astrali, ma anche dimensionali.

Con la differenza fondamentale che la struttura energetica di luce controrotante è un "mezzo" per consentire ad un corpo sottile non ancora sufficientemente evoluto (per compiere quella fusione di cui tu hai giustamente parlato),di effettuare esperienze di realtà superiori per un tempo limitato.

Sicuramente i maestri ascesi e le anime più evolute non hanno bisogno di questo "carro" per raggiungere le frequenze vibrazionali di dimensioni superiori alla terza (proprio perchè come hai giustamente detto per loro è un processo naturale che hanno sviluppato autonomamente attraverso un processo spirituale interiore).

Riguardo alle controverse parole della descrizione del Carro di Fuoco di Ezechiele (ci sarebbe da aprire un inciso sul testo ebraico originale e le successive traduzioni ma sarebbe un opera filologica immane, per quanto affascinante, e non credo sia questo il luogo) io ho l'impressione che l'autore voglia dare una descrizione molto precisa e tecnicamente dettagliata di quella che è "una struttura geometrica ben definita".

Accolgo molto volentieri e positivamente la tua interpretazione della rappresentazione allegorica di una fusione tra Spirito ed Anima per un'innalzamento evolutivo (ed il concetto non si distacca assolutamente dall'allineamento vibrazionale dei corpi sottili previsto dalla Merkaba) : tuttavia restano senza spiegazione (per me, in questo caso) molti dettagli tecnici e pratici di cui non riesco a trovare un riscontro.

Ti riporto solo alcuni esempi :

- Avevano sembianza umana e avevano ciascuno quattro facce e quattro ali (la figura umana al centro, le 4 facce del tetraedro e le 4 punte laterali della stella tetraedro che risulta dalla fusione delle due piramidi intersecate tipica della struttura geometrica della Merkaba)
- Le ruote avevano l’aspetto e la struttura come di topazio e tutt’e quattro la medesima forma, il loro aspetto e la loro struttura era come di ruota in mezzo a un’altra ruota (la sezione ottagonale dove si intersecano le due piramidi e dove avviene la rotazione della Merkaba)
- Quando quegli esseri viventi si muovevano, anche le ruote si muovevano, quando gli esseri si alzavano da terra, anche le ruote si alzavano. Dovunque lo spirito le avesse spinte, le ruote andavano e ugualmente si alzavano, perché lo spirito dell’essere vivente era nelle ruote. Quando essi si muovevano, esse si muovevano; quando essi si fermavano, esse si fermavano e, quando essi si alzavano da terra, anche le ruote ugualmente si alzavano, perché lo spirito dell’essere vivente era nelle ruote (esplicitamente lo Spirito è al centro della "struttura" e la utilizza come mezzo di trasporto come avviene nella Merkaba)

Sono solo tre esempi per chiarificare la mia interpretazione, ma mi piacerebbe approfondire il tuo punto di vista su questi dettagli squisitamente tecnici.

Immagine esemplificativa della struttura della Merkaba : le due piramidi intersecate ruotano l'una in senso opposto all'altra.




Sthula Sthula 05/09/2012 ore 11.34.13 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

@ Mantarus: Oltre a quanto è stato detto da me e da te nei precedenti post ci sarebbe da aggiungere un particolare forse più pertinente di tutti, il trasporto serafico. E' una tecnica, anche descritta per esempio da persone come Daniel Fry


oltre che essere un sistema utilizzato per il trasporto soprattutto di evacuazione dal pianeta terra in caso di disastri ma usato anche normalmente per altri scopi.
16985094
@ Mantarus: Oltre a quanto è stato detto da me e da te nei precedenti post ci sarebbe da aggiungere un particolare forse più...
Risposta
05/09/2012 11.34.13
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Mantarus Mantarus 05/09/2012 ore 11.59.46
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

@ Sthula:

Sicuramente molto pertinente.
Non ho citato questa interpretazione, per quanto ne condivida la validità, per non uscire dal tema della discussione iniziale.
Anche i riferimenti dettagliati di Ezechiele (soprattutto quelli inerenti agli effetti acustici e visivi) sono perfettamente calzanti.

Ma è un discorso che meriterebbe un approfondito dibattito in apposita sede.
Sthula Sthula 05/09/2012 ore 12.02.28 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

Ci sono anche altri passi bibblici tra i quali:

Isaia 6:1-5

La Nuova Diodati (LND)

6 Nell'anno della morte del re Uzziah, io vidi il Signore assiso sopra un trono alto ed elevato, e i lembi del suo manto riempivano il tempio.

2 Sopra di lui stavano dei serafini; ognuno di essi aveva sei ali: con due si copriva la faccia, con due si copriva i piedi e con due volava.

3 L'uno gridava all'altro e diceva: «Santo, santo, santo è l'Eterno degli eserciti. Tutta la terra è piena della sua gloria».
lupo.buonino65 lupo.buonino65 05/09/2012 ore 20.44.06
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

Mister.Ale scrive:
Per percepire i piani non fisici abbiamo bisogno di fare consapevolmente viaggi astrali, che sono uno strumento, non una "conseguenza", offrono la possibilità di poter percepire la realtà in un modo più ampio, e quindi permettono di poter trovare risposte che rimanendo sul piano fisico non potremmo mai trovare


ma per sdoppiarsi occorre che il nostro io/ego sia slegato dal pensarsi unica cosa con il corpo, un cane che si mangia la coda??? oppure basterebbe praticare per uscire dal loop? il viaggio astrale è utile solo a qualche ricercatore, non a tutti, solo pochi ricordano le vite precedenti, non tutti.. gli strumenti che ci sono utili vengono da se, il resto sono preconcetti spesso fuorvianti.

per quanto riguarda i siddhi: i siddhi sono "poteri spirituali" e ti assicuro che chi li possiede li vive inizialmente più come demoni tentatori che come veri e propri strumenti. avere la mente ferma ti consente di vedere i pensieri delle altre menti. secondo te quanto può tentare questo potere? te lo dico io: tantissimo.. ed è per questo che si verca di controllaro con il controllo della mente
Mister.Ale Mister.Ale 06/09/2012 ore 00.13.20 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

@ lupobuonino65

Lupo, per quanto mi riguarda, io non penso di essere un'unica cosa con il corpo. Penso di essre una cosa (chiamala anima, o come preferisci) che interagisce con il corpo materiale, per manifestarsi sul piano materiale. Penso che praticare possa portare ad "uscire dal corpo". Il problema è praticare... cosa? è questo che spero di trovare: una tecnica efficace. "Gli strumenti che ci sono utili vengono da sè"- io credo che gli strumenti utili dobbiamo cercarli e trovarli.
lupo.buonino65 lupo.buonino65 06/09/2012 ore 08.59.31
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

@mister.ale
per definizione noi siamo in possesso di tutto quello che serve, tanto che il processo iniziatico parla solamente di "desistenze" e "abbandono", tanto che il Maestro non apre porte che tu gia' non possiedi dentro di te. sei certo ale che non ti identifichi con il tuo corpo? lascia stare le convinzioni mentali. sei certo che sdoppiandoti tu sappia far coesistere la tua coscienza in due luoghi differenti, fuori una parte, dentro al corpo un'altra? io insegno come si fa a viaggiare, non le sciocchezze che sono in giro, esigo prove pratiche di un certo livello, e ti assicuro che la resistenza allo sdoppiamento cosciente è sempre l'identificazione che avviene tra mente e corpo. è lo stesso problema che fa si che lo spirito non si liberi dopo la morte così da vivere il disfacimento del corpo (leggi il bardo tho dol, per esempio)
Mantarus Mantarus 06/09/2012 ore 09.22.47
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

Al di là delle tecniche respiratorie e meditative che possono aiutare l'induzione del viaggio astrale, il fenomeno affascinante a mio avviso è quello del viaggio astrale spontaneo.

Ricercarne le cause, le sensazioni e tutti quegli elementi che lo contraddistinguono inequivocabilmente dal sogno.

Personalmente mi è successo diverse volte, almeno quelle che ricordo perfettamente e nei dettagli, tanto da essere riuscito a scriverle su un diario.

Fin da piccolo, dall'età di 7 anni, con una incredibile ciclicità e puntualità di 7 anni, fino ai 35.

Le prime esperienze extracorporee dell'infanzia e dell'adolescenza (7 e 14 anni) le ho sempre scambiate per sogni un pò particolari, ma avendone tenuto nota ed un ricordo diverso, con il senno di poi sono riuscito a ricondurle ad uscite astrali.

Dai 21 anni ho iniziato ad avere consapevolezza di questa realtà ed ho imparato a distinguerne i fattori caratterizzanti.

Il primo è stato il senso di profonda paura che provavo nel momento in cui avevo consapevolezza di essere fuori dal corpo.
Una sensazione di terrore e smarrimento nel momento stesso in cui si ha visione del proprio corpo ancora addormentato nel letto.
Ed infatti molto spesso le mie prime esperienze extracorporee sono cessate quasi subito a causa del fatto di non essere riuscito a controllare queste inevitabili sensazioni.
Con i 28 anni ho iniziato a padroneggiare queste sensazioni e sono riuscito a condurre uscite più lunghe ed interessanti.
Le sensazioni di paura e smarrimento sono andate calando vistosamente tanto che molto spesso non riuscivo a capire se fossi sveglio fisicamente ed ogni volta dovevo fare la prova del 9 : provare ad accendere la luce (che non si accendeva ovviamente) ed andare a guardare nel letto (per verificare che vi fosse il mio corpo addormentato).
E' stato in questo periodo che sono riuscito a padroneggiare la nuova realtà sottile del viaggio astrale, esplorando ad esempio la possibilità di passare attraverso superfici solide e di sollevarsi verticalmente fino ad una certa altezza (non sono mai riuscito ad andare troppo in alto, probabilmente per paura di allontanarmi troppo).
Con i 35 anni invece le esperienze sono diventate più frequenti ed intense.
Le ultime che ho avuto hanno visto la presenza di altre "persone" (in particolare due) che mi hanno insegnato diverse cose sia a livello teorico che pratico.
Ricordo l'ultimo (che risale a circa 6 mesi fa) in cui queste persone mi invitavano a "specchiarmi".
Cosa che creò in me una strana sensazione di paura ed inadeguatezza ma che alla fine si rivelò una splendida visione ed un grande insegnamento.

Oltre alla ciclicità dei 7 anni (non so perchè ma è una constatazione personale) ho notato altri fattori in concomitanza di queste uscite astrali spontanee.
La luna piena (c'è sempre stata), uno stato di perfetto equilibrio psico-fisico ed interiore (la sensazione di essere in pace con sè stessi e con il mondo).

Credo che siano fattori squisitamente personali anche perchè non ho mai avuto modo di confrontarmi con nessuno su questo tema.
lupo.buonino65 lupo.buonino65 06/09/2012 ore 11.13.15
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

@mantarus
interessante processo di autoscoperta di sé.
da quello che racconti ti sei mosso in orizzontale, cioè sul piano fisico, oppure hai avuto modo di andare oltre, con ulteriori sdoppiamenti?
tecnicamente l'astrale primo che si sdoppia è ancora saldamente legato al mondo fisico, a quella realtà energetica che ci circonda, il cosiddetto astrale basso nel quale il mondo si manifesta come energia e nel quale bazzicano alcune forme ed entità astrali strutturate. ma la vera possibilità del viaggiare è quella di sdoppiarsi ulteriormente lasciando forme energetiche aggregate più pesanti per visitare luoghi e mondi sempre più sottili, di vibrazione molto più alta. e lì si possono fare incontri interessanti, al di la' dei riflessi che questo comporta sul piano meramente evolutivo personale.
Mantarus Mantarus 06/09/2012 ore 11.33.04
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

lupo.buonino65 scrive:
interessante processo di autoscoperta di sé.
da quello che racconti ti sei mosso in orizzontale, cioè sul piano fisico, oppure hai avuto modo di andare oltre, con ulteriori sdoppiamenti?


Credo di essermi fermato a questo piano fisico perchè ho visto la realtà che mi circondava perfettamente coincidente allo stato materiale attuale (la fioritura delle piante del mio giardino è uno dei punti di riferimento).
I miei movimenti sono stati essenzialmente in orizzontale (a volte più in alto rispetto al livello del suolo) ed in verticale (negli ambienti esterni quando sono riuscito ad oltrepassare le mura di casa, abbastanza in alto da riuscire a vedere i tetti delle case del quartiere).


Mi piacerebbe riuscire ad allontanarmi ulteriormente, a volte mi capita di sentire un impulso a salire ancora verso l'alto ma c'è qualcosa che mi trattiene dal farlo, una strana sensazione che non so descrivere.

Credo che per effettuare esperienze più lontane e profonde in termini di spazio-tempo, come tu hai accennato, sia necessaria una più profonda "preparazione" sia a livello spirituale che di conoscenza.
Cose che a me attualmente probabilmente mancano.
morriGUN morriGUN 06/09/2012 ore 12.49.37 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

Mantarus scrive:
Con i 35 anni invece le esperienze sono diventate più frequenti ed intense.
Le ultime che ho avuto hanno visto la presenza di altre "persone" (in particolare due) che mi hanno insegnato diverse cose sia a livello teorico che pratico.
Ricordo l'ultimo (che risale a circa 6 mesi fa) in cui queste persone mi invitavano a "specchiarmi".
Cosa che creò in me una strana sensazione di paura ed inadeguatezza ma che alla fine si rivelò una splendida visione ed un grande insegnamento.

Bellissima testimonianza la tua, Mantarus! :-)
In particolare, se ti va, vorrei saperne di più sulla parte che ho quotato. Soprattutto cosa ti ha insegnato, quale visione è stata. E, non ultimo, secondo te chi erano queste figure...
Ciao.
morriGUN morriGUN 06/09/2012 ore 12.52.34 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

Mantarus scrive:
La luna piena (c'è sempre stata), uno stato di perfetto equilibrio psico-fisico ed interiore (la sensazione di essere in pace con sè stessi e con il mondo).

Questo è molto interessante anche se forse a fronte di un certo allenamento diverebbe non così determinante. La luna nelle sue fasi coincide con diversi movimenti di energia. LA fase di luna piena attiene alla concentrazione delle energie, all'assimilazione maggiore di ciò che nutre corpo e spirito. Al contrario la luna nuova depura, allontana ciò che non serve, prepara il terreno per ciò che verrà.
Mantarus Mantarus 06/09/2012 ore 15.31.16
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

morriGUN scrive:
Bellissima testimonianza la tua, Mantarus!
In particolare, se ti va, vorrei saperne di più sulla parte che ho quotato. Soprattutto cosa ti ha insegnato, quale visione è stata. E, non ultimo, secondo te chi erano queste figure...
Ciao.


Ti rispondo volentieri.
Durante queste "uscite consapevoli" (soprattutto le ultime) ho sempre sentito l'esigenza di "guardarmi" : guardarmi essenzialmente le mani, una sorta di sicurezza interiore di esistere ancora. E nel visualizzare le mie mani ho sempre notato un'immagine sfocata delle dita, come se le vedessi attraverso un filtro, ma contornate da un tenue bagliore dorato.
Ho sempre pensato che probabilmente avrei avuto un aspetto differente sotto questa forma e per questo
ho sempre evitato accuratamente di muovermi davanti agli specchi o di voltarmi verso di essi, più che altro per una sensazione di disagio e di insicurezza nel muovermi e nell'esplorare una realtà di me che in parte non conoscevo. Una delle mie paure in queste esperienze è sempre stata quella di specchiarmi e di non vedere la mia immagine riflessa. O peggio, qualcosa di diverso da ciò che credevo di essere.
E' stato grazie alla presenza di una di queste due "persone", di cui purtroppo non saprei definire l'identità, ma che sembra abbiano interesse a guidarmi, che sono riuscito a vincere questa paura.
L'immagine che ho visto mi ha dapprima spaventato, poi emozionato: ho visto quella che potrei definire "l'ombra di me stesso contornata di luce" : la mia sagoma, la mia figura, i miei lineamenti appena abbozzati. I miei occhi dapprima socchiusi, due fessure che lentamente si aprivano davanti allo specchio. E mentre si aprivano la luce intorno alla mia sagoma aumentava. Gli occhi si spalancavano del tutto ed erano proprio i miei : mi riconoscevo perfettamente in quella figura che aveva ben poco di me dal punto di vista formale, ma che sapevo di aver conosciuto da sempre.
E' stato in quel preciso istante che ho avuto consapevolezza di molte cose.
Ho capito che per riuscire a visualizzare del tutto "i miei lineamenti abbozzati" avevo ed ho ancora molto lavoro da fare.
Ho avuto la certezza di aver aperto soltanto gli occhi e la sensazione che devo ancora sviluppare molti altri aspetti appena abbozzati per prendere piena consapevolezza di me.
Ho capito che la paura è un freno potente che bisogna superare perchè molto spesso ci impedisce di crescere e di realizzarci.
La paura di andare oltre la propria apparenza ed oltre i limiti che spesso ci imponiamo.

Ed a questa consapevolezza sono collegate tutta una serie di considerazioni personali e tutta una serie di informazioni che sarebbe inopportuno scrivere in questa sede.
Nika.N Nika.N 06/09/2012 ore 23.04.46 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

Ciao a tutti, sono nuova. Io sono la "sognatrice lucida naturale", cioè - mi accade spontaneamente, allora non penso che posso esservi utile nel consigliare delle tecniche .. Ma mi ha incuriosito molto il racconto di Mantarus .. Guardarsi le mani, accendere/spegnere la luce, specchiarsi - credevo fossero tutte cose legate al sogno lucido, le cosidette "prove di realtà" .. Non pensavo che funziona così anche nelle uscite astrali! :-)
morriGUN morriGUN 07/09/2012 ore 06.59.24 Ultimi messaggi
Mantarus Mantarus 08/09/2012 ore 14.58.34
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

Nika.N scrive:
Ciao a tutti, sono nuova. Io sono la "sognatrice lucida naturale", cioè - mi accade spontaneamente, allora non penso che posso esservi utile nel consigliare delle tecniche .. Ma mi ha incuriosito molto il racconto di Mantarus .. Guardarsi le mani, accendere/spegnere la luce, specchiarsi - credevo fossero tutte cose legate al sogno lucido, le cosidette "prove di realtà" .. Non pensavo che funziona così anche nelle uscite astrali!


Con che frequenza?
Ci sono fattori ripetitivi e determinanti?
Nika.N Nika.N 08/09/2012 ore 22.07.56 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

@ Mantarus: Fattori ripetitivi e determinanti - no .. (magari! 8-)) .. La frequenza varia. Sai, ho sempre avuto la attività onirica abbastanza fiorente; le prime volte in cui ho preso coscienza di star sognando risalgono a qualche anno fa. Ero convinta che fosse un mio particolare, una "stranezza personale". Poi, un anno fa, ho scoperto che invece è una cosa normalissima! Nessuna "stranezza", anzi, è una cosa anche sperimentata scientificamente .. :-)) Forse allora mi son sentita più serena, al riguardo, ed i sogni lucidi hanno incominciato a presentarsi abbastanza spesso (una-due volte a settimana, in alcuni periodi), quasi sempre durante un sonnellino pomeridiano, non di notte. Mi sono messa ad esplorare quella modalità onirica, passo passo .. Anche io, come te, ho cercato di imparare le cose nuove di quel "mondo", come "passare attraverso superfici solide" (ho scoperto che il verto è più denso delle mura o delle porte; "passare attraverso" è più facile quando sono molto inc..volata :-))); il corpo umano invece è ancor più difficile da attraversare; ho scoperto che quello che scorre nelle mie vene, mentre sto "li" - quello non è sangue, ma - acqua, pura acqua, ed è anche buona, l'ho assaggiata .. :-p) Tante cose, insomma .. Io rido e scherzo, cercando di sdrammatizzare forse, perchè sento che c'è di più .. c'è molto di più, in tutto questo! Mi son divulgata troppo? :-)
Mantarus Mantarus 10/09/2012 ore 15.09.30
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

Nika.N scrive:
Mi son divulgata troppo?


No tranquilla, io mi sono "divulgato" molto di più... :-)

Secondo te che differenza c'è tra sogno lucido ed uscita astrale?
Nika.N Nika.N 10/09/2012 ore 23.03.07 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

@ Mantarus:
Sai, sinceramente - non saprei risponderti .. :shy
Ho l'esperienza personale del sogno lucido, ma del viaggio astrale - son solo cose "per sentito dire"; allora non mi esprimo! Sicuramente sono due cose ben differenti, e forse dovrei sperimentare di più, per avere le idee chiare .. Te, invece, come risponderesti, a questa domanda? :-)
laprimaluna laprimaluna 10/09/2012 ore 23.25.34 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi


Vagavo per i campi del Tennessee
(come vi ero arrivato, chissà).
Non hai fiori bianchi per me?
Più veloci di aquile i miei sogni
attraversano il mare.
16998194
Vagavo per i campi del Tennessee (come vi ero arrivato, chissà). Non hai fiori bianchi per me? Più veloci di aquile i miei sogni ...
Risposta
10/09/2012 23.25.34
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Mister.Ale Mister.Ale 11/09/2012 ore 22.19.30 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

Ciao a tutti, non mi sono fatto sentire da un po' ma seguo sempre!! continuo ad esercitarmi ma purtroppo non ho ancora avuto risultati, almeno per quello che mi ricordo..
Mantarus Mantarus 12/09/2012 ore 20.10.07
segnala

(Nessuno)RE: Viaggio astrale e sogni lucidi

Nika.N scrive:
Sai, sinceramente - non saprei risponderti ..
Ho l'esperienza personale del sogno lucido, ma del viaggio astrale - son solo cose "per sentito dire"; allora non mi esprimo! Sicuramente sono due cose ben differenti, e forse dovrei sperimentare di più, per avere le idee chiare .. Te, invece, come risponderesti, a questa domanda?


Il sogno lucido è un semplice sogno di cui si ha consapevolezza e di cui si può decidere lo svolgimento.
Di conseguenza può essere ambientato ovunque e non è altro che una interpretazione onirica a livello cosciente.
L'uscita astrale ha dei connotati più particolari : inizia sempre necessariamente dal letto e con delle peculiari caratteristiche (almeno per me) :

- la sensazione di cadere nel vuoto
- vibrazioni ritmiche all'interno delle orecchie
- corrispondenza fotografica con la realtà
- presenza del proprio corpo nel letto
- sensazioni amplificate (sia positive che negative)
- senso di spossatezza al risveglio


Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.