Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

Diabolik.1960 03/10/2012 ore 22.40.36 Ultimi messaggi
segnala

Serenocausa ed effetto---la suprema legge del Karma

chi,secondo voi è in grado di percepire i suoi doni o danni,nella frenetica quotidianità del nostro vivere?e,sempre secondo voi,una volta sperimentato l'effetto si potrebbe tornare indietro ed eventualmente correggere o riparare a qualcosa nn giusto?ci possono essere pene per le future reincarnazioni?
8208978
chi,secondo voi è in grado di percepire i suoi doni o danni,nella frenetica quotidianità del nostro vivere?e,sempre secondo...
Discussione
03/10/2012 22.40.36
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
Sthula Sthula 03/10/2012 ore 22.49.47 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: causa ed effetto---la suprema legge del Karma

Rispetto chi ci crede (nel karma) ma si tratta di una superstizione vecchia di migliaia di anni.
Il concetto dell'uomo che è spirito e si continua a reincarnare sulla terra migliaia di volte, dimentico di quello che è stato è qualcosa di aberrante, perfino più crudele del concetto di inferno cattolico.
Resta chiaro che se non c'è coscienza non c'è neppure spirito e viceversa se noi siamo veramente spirito dovremmo avere coscienza. La verità si trova a metà strada, come al solito.
Diabolik.1960 Diabolik.1960 03/10/2012 ore 22.57.02 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: causa ed effetto---la suprema legge del Karma

hai ragione,ma noi nn siamo puro spirito.cerchiamo di ascendere tramite varie tcniche che il nostro cervello sminuzza,materializza e divide.stimo che solo l'anima raccolga.il solve et coagula ha pur essa una legge
60.michele 60.michele 03/10/2012 ore 23.14.55 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: causa ed effetto---la suprema legge del Karma

Secondo me il karma esiste, ed e qualcosa che riguarda lo spirito non noi direttamente, noi siamo il veicolo di cui lo spirito si serve per il suo progresso.
Sthula Sthula 03/10/2012 ore 23.23.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: causa ed effetto---la suprema legge del Karma

Diabolik.1960 scrive:
1) - hai ragione,ma noi nn siamo puro spirito.
2) - cerchiamo di ascendere tramite varie tcniche che il nostro cervello sminuzza,materializza e divide.
3) - stimo che solo l'anima raccolga.
4) - il solve et coagula ha pur essa una legge


1) - Esatto, non solo, lo spirito ancora non ci appartiene (in questa dimensione, tranne rarissimi casi)
2) - L'ascensione programmata con determinate tecniche non funziona
3) - Giusto, l'anima è la nostra vera essenza
4) - Si, si tratta della legge dell'Amore.
Sthula Sthula 03/10/2012 ore 23.25.02 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: causa ed effetto---la suprema legge del Karma

60.michele scrive:
Secondo me il karma esiste, ed e qualcosa che riguarda lo spirito non noi direttamente, noi siamo il veicolo di cui lo spirito si serve per il suo progresso.


Già si avvicina dippiù, però il concetto per cui lo spirito (freddamente) si servirebbe di un corpo (il nostro), suona molto male. In effetti sarebbe la nostra anima a servirsi sia del corpo che dello spirito.
ELEVEN.02 ELEVEN.02 04/10/2012 ore 10.49.53
segnala

(Nessuno)RE: causa ed effetto---la suprema legge del Karma

@ Diabolik.1960:


Non trovo risposte alle ingiustizie in tutto questo..

morettinavaga morettinavaga 04/10/2012 ore 13.39.53 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: causa ed effetto---la suprema legge del Karma

Salve a tutti. Sono nuova della chat e di questo forum. Trovo l'argomento di questa discussione molto interessante. Mi trovo parzialmente in disaccordo con Sthula, ma d'accordissimo con 60.michele. Io credo nel Karma, ma soprattutto credo nella Dualità o Parallelmondismo. Credo cioè in un Mondo Altro speculare al nostro, dove la parte immateriale (lo spirito, l'anima) di ogni essere è riposta e viaggia in parallelo col corpo di appartenenza. Tutte le religioni e filosofie indiane, da cui proviene il concetto del Karma, ne sanciscono la veridicità. Poi per conto mio, scandagliando il Web, ho trovato diversi siti, anche indicati dalla Società Teosofica, che trattano l'argomento. Uno in particolare ha solleticato la mia curiosità, proprio perchè è al di fuori dei crismi canonici che relegano le discussioni sul Karma e cioè sull'Immaterialismo, entro confini dialettici preconfigurati o preconfezionati che dir si voglia. Il sito in questione è stato aperto da un blogger. I suoi post sono diversissimi tra loro, ma alcuni di essi trattano in maniera acuta del tema oggetto di questa discussione.
ELEVEN.02 ELEVEN.02 04/10/2012 ore 15.29.27
segnala

(Nessuno)RE: causa ed effetto---la suprema legge del Karma

morettinavaga scrive:
Tutte le religioni e filosofie indiane, da cui proviene il concetto del Karma, ne sanciscono la veridicità.



Con timbro e firma ?

Diabolik.1960 Diabolik.1960 04/10/2012 ore 15.41.08 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: causa ed effetto---la suprema legge del Karma

salute a tutti o discepoli del nulla o del tutto come me.io appartengo alla società tosofica ed antroposofica.ha ragione morett..già dai tempi della metmpsicosi si era certi di un canale aperto tra il minerale e il gassoso.le antike culture vivevano il paradigma vita/morte come il proseguimento di un'opera iniziata millenni fà,era di saturno,per poi proseguire nelle varie reincarnazioni planetarie e personalStimo ke se si riesce a str lontani dai fanatismi,aberrazzioni delle religioni,e dalle logike delle scuole d'iniziazione di primo,secondo e terzo livello,si possa fare un gran bel lavoro sul ^conosci te stesso^in quanto la propria conoscenza del sè è alla base di ogni verita'
Sthula Sthula 04/10/2012 ore 18.48.19 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: causa ed effetto---la suprema legge del Karma

Diabolik.1960 scrive:
già dai tempi della metmpsicosi si era certi di un canale aperto tra il minerale e il gassoso.le antike culture vivevano il paradigma vita/morte come il proseguimento di un'opera iniziata millenni fà,era di saturno,per poi proseguire nelle varie reincarnazioni planetarie e personal

Si era certi? Quelli che vi credevano erano certi di una teoria vecchia quanto il mondo. Le grandi civiltà, come quella Egizia credevano ad una vita dopo la morte per esempio e così anche tante altre.
In effetti non avevano torto, noi tutti deriviamo dalla vita vegetale, questo è innegabile, ma che ci sia un canale aperto suona davvero strano. Noi oggi proseguiamo un'opera inziata millenni fa, a livello di umanità, per quanto riguarda il personale invece, siamo gli artefici della nostra vita oggi, una sola volta e possibilità. Per decidere cosa "fare da grande" non c'è bisogno di 490 reincarnazioni, ne basta una.
Diabolik.1960 Diabolik.1960 04/10/2012 ore 19.57.31 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: causa ed effetto---la suprema legge del Karma

per la legge del divenire e dell'analogia tutto si trasforma.ora anke la teoria quantica si stà avvicinando a grandi passi veerso teorie più empirike ke mrccaniciste,dunque è vero ke ne basterebbe una di vita ma potrebbe comprendere tutte le conoscenze,esperienze tramite una memoria a dir poco apocalittica?
morettinavaga morettinavaga 04/10/2012 ore 21.29.04 Ultimi messaggi
segnala

SorpresoRE: causa ed effetto---la suprema legge del Karma

Beh, fa niente dai. Come ho scritto nel mio primo intervento, sono nuova di qui e quindi non ne conoscevo l’andazzo. Ok ok, argomenti seri trattati con superficialità ed ironia. Niente di male, per carità. Mi adeguo tranquillamente. Nessun problema. Però un poco dispiaciuta lo sono. Ad “eleven02 “ (all’altro manco voglio degnarlo di un commento) devo dire che il verbo “sancire” prevede timbro e firma solo se usato per dar valore legale alla promulgazione di una legge dello Stato, ad esempio. Nel caso di dottrine religiose o filosofiche ne “sanciscono” il dettato la consuetudine e la tradizione, secondo me; anche e soprattutto perché stiamo parlando di cose che rientrano nel pensiero teoretico filosofico e non scientifico. Comunque buona serata a tutti, tra poco vado a vedere un bellissimo film. :-))
Sthula Sthula 04/10/2012 ore 21.34.44 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: causa ed effetto---la suprema legge del Karma

Diabolik.1960 scrive:
per la legge del divenire e dell'analogia tutto si trasforma.ora anke la teoria quantica si stà avvicinando a grandi passi veerso teorie più empirike ke mrccaniciste,dunque è vero ke ne basterebbe una di vita ma potrebbe comprendere tutte le conoscenze,esperienze tramite una memoria a dir poco apocalittica?


In vita non c'è conoscenza che tenga, la vita materiale è questa. Per quanto attiene quella spirituale, essa è di un'altra dimensione che mai potremo sperimentare in questa esistenza. Qui, ci viene domandato soltanto di fare una scelta per il "futuro". Se poi dovessi considerare che uno spirito è costretto a fare esperienza della materia all'infinito, decadrebbe tutto il discorso già fatto. Se io sono già spirito non ho bisogno di formulare alcuna decisione per il futuro, in questo caso il futuro lo potrei prevedere.
Insomma la teoria per la quale uno spirito infinito si riduce a fare il "barbone" dell'universo in un pianeta inospitale per conoscere chissà che, mi risulta davvero bizzarra!!
pan.zanella pan.zanella 04/10/2012 ore 22.41.31 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: causa ed effetto---la suprema legge del Karma

Per quanto attiene quella spirituale, essa è di un'altra dimensione che mai potremo sperimentare in questa esistenza.
pan.zanella pan.zanella 04/10/2012 ore 22.46.50 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: causa ed effetto---la suprema legge del Karma

Per quanto attiene quella spirituale, essa è di un'altra dimensione che mai potremo sperimentare in questa esistenza.


E degli eremiti cosa mi dici?
Sthula Sthula 04/10/2012 ore 22.53.46 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: causa ed effetto---la suprema legge del Karma

pan.zanella scrive:
E degli eremiti cosa mi dici?

Essi sperimentano non già la vita spirituale ma la spiritualità.
Tra l'altro l'eremitismo non è il massimo a cui si può aspirare in vita, anzi andrebbe evitato come la peste.
Tutto quello che è misticismo e/o isolamento è qualcosa di estremo che fa più male che bene. Nel senso che l'ideale sarebbe quello di armonizzare l'aspetto razionale, quello della logica e quello dello spirito.
Eccedere in uno soltanto di questi aspetti è fortmente sbagliato e non porta frutto.
Sthula Sthula 04/10/2012 ore 23.05.26 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: causa ed effetto---la suprema legge del Karma

morettinavaga scrive:
all’altro manco voglio degnarlo di un commento

Ma perché c'eravamo conosciuti in un'altra vita? In questa non mi sembra!! :-) :-)))
pan.zanella pan.zanella 05/10/2012 ore 17.08.49 Ultimi messaggi
morettinavaga morettinavaga 05/10/2012 ore 17.26.00 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: causa ed effetto---la suprema legge del Karma

Guarda Sthula che la frase che hai evidenziato non era diretta a te... :-) Ma a quall'altro che infarcisce tutti i suoi commenti con ironia di bassa lega... :mitra
Sthula Sthula 05/10/2012 ore 18.45.35 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: causa ed effetto---la suprema legge del Karma

morettinavaga scrive:
Guarda Sthula che la frase che hai evidenziato non era diretta a te... smile Ma a quall'altro che infarcisce tutti i suoi commenti con ironia di bassa lega... smile

Ok, scusa, è stata una svista ;-)
stephan68 stephan68 05/10/2012 ore 22.08.30 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: causa ed effetto---la suprema legge del Karma

Sthula scrive:
Tutto quello che è misticismo e/o isolamento è qualcosa di estremo che fa più male che bene. Nel senso che l'ideale sarebbe quello di armonizzare l'aspetto razionale, quello della logica e quello dello spirito.Eccedere in uno soltanto di questi aspetti è fortmente sbagliato e non porta frutto.

Ecco un apoftegma di un padre del deserto
«Un fratello chiese al padre Matoes: "Che devo fare? La mia lingua mi è causa di afflizione: quando giungo in mezzo agli altri, non riesco a trattenerla, ma in ogni loro azione trovo da giudicarli e accusarli. Che devo dunque fare?" L'anziano gli rispose: "Fuggi nella solitudine. È debolezza infatti. Chi vive con dei fratelli, non deve essere un cubo, ma una sfera, per poter rotolare verso tutti". E disse: "Non per virtù vivo in solitudine, ma per debolezza; sono forti infatti quelli che vanno in mezzo agli uomini".» .
Sthula Sthula 05/10/2012 ore 22.19.46 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: causa ed effetto---la suprema legge del Karma

stephan68 scrive:
Ecco un apoftegma di un padre del deserto
«Un fratello chiese al padre Matoes: "Che devo fare? La mia lingua mi è causa di afflizione: quando giungo in mezzo agli altri, non riesco a trattenerla, ma in ogni loro azione trovo da giudicarli e accusarli. Che devo dunque fare?" L'anziano gli rispose: "Fuggi nella solitudine. È debolezza infatti. Chi vive con dei fratelli, non deve essere un cubo, ma una sfera, per poter rotolare verso tutti". E disse: "Non per virtù vivo in solitudine, ma per debolezza; sono forti infatti quelli che vanno in mezzo agli uomini".»


Veramente non credo che il problema risieda nella debolezza, di solito chi si ritira lo fa soprattutto per avere una vicinanza più forte con Dio, lontano dal clamore del "mondo", ma poi dimentica che aiutare i fratelli è la cosa più grande dopo l'adorazione dovuta a Dio.
carlastella00 carlastella00 05/10/2012 ore 23.10.12 Ultimi messaggi
segnala

SerenoRE: causa ed effetto---la suprema legge del Karma

Si, penso che soltanto vivendo determinate esperienze sulla propria pelle quello che si prova oh si soffre rimane inculcato nella nostra anima,così che il nostro spirito venga plasmato e si evolva fino ad essere energia pura,infatti perchè alcune esperienze negative se non si capiscono,tendono a ripetersi con altre forme ma il succo è sempre quello, finchè non si scioglie il nodo karmico
DRAGNEROI DRAGNEROI 06/10/2012 ore 16.42.59 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: causa ed effetto---la suprema legge del Karma

scusate nn so se ci credo o meno , però avvolte mi capita di pensare
la pagherò per quest azione ?
oppure quando mi capita qualcosa di fortunato penso
ecco ora mi devo aspettare qualche sfortuna per ?
ed è successo in spiaggia trovai un braccialetto d' oro il giorno seguente ho perso il telefono , :lamentino
secondo me solo a me capitano queste cose
DRAGNEROI DRAGNEROI 06/10/2012 ore 16.42.59 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: causa ed effetto---la suprema legge del Karma

scusate nn so se ci credo o meno , però avvolte mi capita di pensare
la pagherò per quest azione ?
oppure quando mi capita qualcosa di fortunato penso
ecco ora mi devo aspettare qualche sfortuna per ?
ed è successo in spiaggia trovai un braccialetto d' oro il giorno seguente ho perso il telefono , :lamentino
secondo me solo a me capitano queste cose
60.michele 60.michele 07/10/2012 ore 17.45.30 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: causa ed effetto---la suprema legge del Karma

Credo che non tutto quello che ci capita sia dovuto al karma, a volte possono essere esperienze che il nostro spirito vuole/deve affrontare. Se riceviamo un torto non penso che necessariamente stiamo pagando un debito karmico, se invece siamo noi a compiere un azione "indegna" non e detto che stiamo restituendo un debito a qualcun'altro.
Credo nella legge di causa effetto ma e molto difficile direi impossibile per noi capire quando si tratta di karma o di esperienza spirituale.
stephan68 stephan68 11/10/2012 ore 08.11.35 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: causa ed effetto---la suprema legge del Karma

Diabolik.1960 scrive:
chi,secondo voi è in grado di percepire i suoi doni o danni,nella frenetica quotidianità del nostro vivere?e,sempre secondo voi,una volta sperimentato l'effetto si potrebbe tornare indietro ed eventualmente correggere o riparare a qualcosa nn giusto?ci possono essere pene per le future reincarnazioni?

lasciando stare il discorso sulla reincarnazione (esiste o non esiste) che non finirebbe più, solo gli oggetti si possono riparare: il male (in senso generico, cioè offese, cattiverie ecc.) fatto ad altre persone non si può cancellare, cio che è fatto è fatto e non si torna indietro.
Il nocciolo non è come guardare indietro ma come andare avanti.
ELEVEN.02 ELEVEN.02 11/10/2012 ore 09.56.56
segnala

(Nessuno)RE: causa ed effetto---la suprema legge del Karma

@ morettinavaga:


L'idea di karma rientra in tutte quelle visioni trascendentali che concepiscono l'immoratalità delle anime umane, che non essendo mai nate esistono da sempre.
Alla luce di questo: come spiegare l'aumento della popolazione mondiale ?

ScopritorCortese ScopritorCortese 12/10/2012 ore 19.02.06 Ultimi messaggi
segnala

PerplessoRE: causa ed effetto---la suprema legge del Karma

Non vorrei entrare a gamba tesa in questa discussione, non ho idea se esiste il Karma o il Darma (con la acca, Kharma e Dharma?).
Ma so che ho assistito a diversi episodi di 'racconti' di vite passate, alcuni 'vissuti' e raccontati dalla persona 'ricordante' con tale precisione e dovizia di particolari che ... mi riesce difficile credere ad una recita. Parlo di tecniche come l'ipnosi regressiva (Weiss e seguaci), l'astrologia karmica, la meditazione profonda e altre. Quindi, se ci reincarniamo (e ci sono aperture anche del cattolicesimo a quest'idea, soprattutto nei movimenti più moderni), perché lo facciamo? Io credo, nel caso, non tanto per 'rimediare' a errori passati, ma quanto per evolvere.
ELEVEN.02 ELEVEN.02 12/10/2012 ore 20.13.27
segnala

(Nessuno)RE: causa ed effetto---la suprema legge del Karma

ScopritorCortese scrive:
Ma so che ho assistito a diversi episodi di 'racconti' di vite passate, alcuni 'vissuti' e raccontati dalla persona 'ricordante' con tale precisione e dovizia di particolari che ... mi riesce difficile credere ad una recita. Parlo di tecniche come l'ipnosi regressiva (Weiss e seguaci), l'astrologia karmica, la meditazione profonda e altre.



Si tratta di esperienze oniriche rivissute come reali. Sogli particolarmente lucidi che con il tempo trascolorano sembrando ricordi di esperienze realmente vissute.


ScopritorCortese scrive:
Io credo, nel caso, non tanto per 'rimediare' a errori passati, ma quanto per evolvere.



A giudicare dall'andamento del mondo si direbbe che l'umanità segua un processo di involozione piuttosto che evolvere.

Sthula Sthula 12/10/2012 ore 22.47.29 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: causa ed effetto---la suprema legge del Karma

ScopritorCortese scrive:
Io credo, nel caso, non tanto per 'rimediare' a errori passati, ma quanto per evolvere.

Non è mica detto che il passare del tempo porti sempre evoluzione. Migliaia di anni or sono esistevano civiltà che erano forse più avanti della nostra, se non tecnologicamente almeno come visione filosofico-spirituale. Oggi siamo più evoluti? Bha!!
Arcobaleno.12 Arcobaleno.12 15/10/2012 ore 11.47.01
segnala

(Nessuno)RE: causa ed effetto---la suprema legge del Karma

Sthula scrive:
Non è mica detto che il passare del tempo porti sempre evoluzione. Migliaia di anni or sono esistevano civiltà che erano forse più avanti della nostra, se non tecnologicamente almeno come visione filosofico-spirituale. Oggi siamo più evoluti? Bha!!


Erano più evoluti perchè sapevano operare ancora collegati al mondo spirituale, via via questa capacità è andata perduta ma a vantaggio di qualcos'altro. Ogni nuova generazione porta con sé, sulla scena della vita, nuove forze, nuove aperture e nuove facoltà.
Anche la scienza esteriore, fondandosi su dati di fatto,è stata costretta ad ammettere, che la Terra stessa, dimora dell’uomo, ha attraversato un’evoluzione,durante le quali l’uomo non esisteva nell’attuale sua forma sul nostro pianeta, e dimostra pure come l’uomo si sia evoluto da condizioni primitive di civiltà, fino all’attuale suo stato.
Come ciò che prima era acqua si vede condensarsi in ghiaccio,così in un certo qual modo, si sono condensate le cose, i processi e le entità materiali.La sostanza fisica risulta sempre più fine, quanto
più si risale indietro nelle incarnazioni.Gli esseri, che si potrebbero chiamare,i progenitori dell’uomo, non possedevano ancora l’Io, ma svilupparono gli altri tre elementi costitutivi ( c. fisico, corpo eterico, corpo astrale) e il loro reciproco rapporto in modo, che divennero maturi per accogliere più tardi l’"Io".In questo sta l'evoluzione avvenuta nell'Uomo.

Sthula Sthula 15/10/2012 ore 20.41.03 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: causa ed effetto---la suprema legge del Karma

Arcobaleno.12 scrive:
Erano più evoluti perchè sapevano operare ancora collegati al mondo spirituale, via via questa capacità è andata perduta ma a vantaggio di qualcos'altro. Ogni nuova generazione porta con sé, sulla scena della vita, nuove forze, nuove aperture e nuove facoltà.
Anche la scienza esteriore, fondandosi su dati di fatto,è stata costretta ad ammettere, che la Terra stessa, dimora dell’uomo, ha attraversato un’evoluzione,durante le quali l’uomo non esisteva nell’attuale sua forma sul nostro pianeta, e dimostra pure come l’uomo si sia evoluto da condizioni primitive di civiltà, fino all’attuale suo stato.
Come ciò che prima era acqua si vede condensarsi in ghiaccio,così in un certo qual modo, si sono condensate le cose, i processi e le entità materiali.La sostanza fisica risulta sempre più fine, quanto
più si risale indietro nelle incarnazioni.Gli esseri, che si potrebbero chiamare,i progenitori dell’uomo, non possedevano ancora l’Io, ma svilupparono gli altri tre elementi costitutivi ( c. fisico, corpo eterico, corpo astrale) e il loro reciproco rapporto in modo, che divennero maturi per accogliere più tardi l’"Io".In questo sta l'evoluzione avvenuta nell'Uomo.


Non intendevo questo, forse dal tuo punto di vista questa è una logica accettabile ma non per me.
Io credo che l'uomo non sia stato mai a contatto con il mondo spirituale, né prima ne poi. L'uomo è nato grazie all'evoluzione e non ha mai fatto esperienze precedenti. Però capisco anche il tuo punto di vista dato che per alcuni versi la reincarnazione esiste davvero ma in altra forma
larimel larimel 18/10/2012 ore 14.24.47
segnala

(Nessuno)RE: causa ed effetto---la suprema legge del Karma

Mi inserisco un po' così, nuova, ma vi ho letto tutti.
Cos'è il karma? secondo una filosofia e la religione orientale (buddista e quant'altro) è la legge di causa ed effetto, che deriva da una parola sanscrita che significa "fare, agire, compiere qualcosa" ove tutto quello che si fa crea una conseguenza. Questo è il punto, senza tanti fronzoli religiosi di qualcuno che vuole sconfessare un pensiero filosofico o qualcun altro che ci ricama sopra chissà quali fantascienze. Quando si fa una cosa, quando si dice una parola, quando si pensa qualcosa, inevitabilmente si crea una conseguenza. La conseguenza è la parolina magica che spiega il karma :) cioè se tu fai una cosa questa cosa avrà necessariamente una conseguenza. Se sorridi probabilmente la conseguenza sarà un sorriso di qualcun altro, se alzi la voce la conseguenza sarà che qualcuno si
arrabbia o si spaventa o ti dà ascolto, se semini bene il tuo futuro da ragazzino studiando e calcolando i passi che vuoi fare per dove vuoi arrivare la conseguenza sarà che avrai la meta a portata di mano; se risparmi probabilmente la conseguenza sarà che avrai il gruzzoletto per fare quello che voelvi/dovevi fare....e via così....
In realtà posso fare un lungo discorso filosofico oppure religioso buddista in merito, ma che senso ha? Non ci vuole molto a capire che ad azione corrisponde una reazione (o un'altra azione) ed è inverosimile asserire il contrario.
Quanto poi a pensare alla rinascita, cui è poi legato molta parte di quanto ho lettovi, è preferibile pensare ad oggi, ad ora, perchè qui le mie azioni creano il futuro, mentre quelle di ieri sono passate e quelle di domani ancora non le so, posso solo cercare di seminare ora bene per raccogliere bene domani.
Semplicemente creo il karma positivo per il mio domani.
Grazie per la lettura! :)

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.