Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

Daniel81moro 23/02/2014 ore 10.28.09 Ultimi messaggi
segnala

PerplessoPARADOSSO SUL TEMPO

SE IL TEMPO è INFINITO NEL FUTURO PERCHE' NON DOVREBBE ESSERE INFINITO NEL PASSATO...?

MOLTI RISPONDERANNO CHE C'è UN' ORIGINE DEL TUTTO E CHE DIO è SEMPRE ESISTITO...

BE VI DICO CHE ABBIAMO UN CERVELLO LIMITATO PER ACCETTARLO O CAPIRLO.

APPUNTO PERCHE SE NOI ABBIAMO UN'ORIGINE E UNA FINE CREDIAMO CHE ANCHE L'UNIVERSO DEBBA ESSERE COSI.

BUON DIVERTIMENTO E BUONA DOMENICA...

PS STAMATTINA MENTRE MI STAVO GODENDO QUESTA STUPENDA GIORNATA DI SOLE HO PENSATO A QUESTO PARADOSSO E IMMAGINO IL TEMPO COME UNA CIRCONFERENZA IN CUI NON C'è MAI INIZIO E MAI FINE , MA TUTTO CONTINUA PER L'ETERNITA'...QUINDI IL TEMPO NON PIU COME UNA LINEA RETTA INFINITA NEL FUTURO E NEL PASSATO . HO DETTO CHE HO IMMAGINATO , NON CHE STO RISCRIVENDO I LIBRI DI FISICA



8262843
SE IL TEMPO è INFINITO NEL FUTURO PERCHE' NON DOVREBBE ESSERE INFINITO NEL PASSATO...? MOLTI RISPONDERANNO CHE C'è UN' ORIGINE...
Discussione
23/02/2014 10.28.09
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
Sthula Sthula 23/02/2014 ore 11.23.27 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: PARADOSSO SUL TEMPO

Daniel81moro scrive:
BE VI DICO CHE ABBIAMO UN CERVELLO LIMITATO PER ACCETTARLO O CAPIRLO.

Ma, ognuno guardi al suo :-)))
No, il fatto è che il concetto di tempo nasce in contrapposizione a quello di eternità.
Se nell'eternità (un tipo di tempo più dilatato rispetto a quello che noi conosciamo, ma non è detto che non ci possano essere "pacchetti" di eternità), è compreso il nostro tempo, è chiaro che questo abbia un'origine, dovuta alla trasformazione di un certo tipo di energia, in un altro tipo.
Però, non è detto che questo tempo debba avere una fine, infatti finché esisteranno delle creature con le nostre qualità, il concetto di tempo ha un senso. Nel momento in cui l'Universo fosse popolato da creature che vivono l'eternità o le molte eternità, decadrebbe anche la funzione del Tempo come noi la conosciamo, ma non l'Universo in quanto Spazio colonizzato. Cioè, la fine del Tempo non è detto debba corrispondere con la fine dell'Universo.
Ricapitolando, il Tempo non ha a che vedere nulla con l'Eternità. Lo stesso, potrebbe essere che in un futuro molto distante da oggi, il Tempo finisca il suo scopo, e non essendoci più esseri dipendenti dal tempo, esso pur continuando a sussistere, non avrebbe valore con riferimento a creature "entrate" ormai nella sfera dell'eternità.
Quindi visivamente potrebbe essere raffigurato come un grande cerchio (l'Eternità) con al suo interno una spirale avente un inizio (il Tempo)che progressivamente prosegue.
17949871
Daniel81moro scrive: BE VI DICO CHE ABBIAMO UN CERVELLO LIMITATO PER ACCETTARLO O CAPIRLO. Ma, ognuno guardi al suo :-))) No, il...
Risposta
23/02/2014 11.23.27
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Burian87 Burian87 23/02/2014 ore 12.53.54 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: PARADOSSO SUL TEMPO

Il tempo è finito nel passato e nel futuro. O meglio, il tempo è strettamente legato a due fattori. Il primo fattore è il movimento. Senza una causa-effetto il tempo non esiste. Se tutti gli atomi si fermassero, se l'universo fosse congelato nell'immobilismo, non esisterebbe nemmeno il tempo. Il secondo fattore, dipendente dal primo, è l'osservatore cosciente. Senza una mente che astrae il concetto di tempo non esisterebbe, ma solo un eterno presente in divenire continuo.

D'altronde non credo al concetto di eternità. Se esistesse ad esempio un aldilà, questo sarebbe situato in una situazione senza tempo, in una porzione dell'universo immune dal tempo.
Burian87 Burian87 23/02/2014 ore 12.54.41 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: PARADOSSO SUL TEMPO


@ Daniel81moro:

Comunque non dici nulla di nuovo. Tanti filosofi hanno ipotizzato la teoria dell'eterno ritorno
phliper82 phliper82 23/02/2014 ore 13.17.58
segnala

(Nessuno)RE: PARADOSSO SUL TEMPO

Daniel81moro scrive:
SE IL TEMPO è INFINITO NEL FUTURO PERCHE' NON DOVREBBE ESSERE INFINITO NEL PASSATO...?


Un ragazzo chiede ad un insegnante anziano: Sono davvero 30 anni che insegni o hai insegnato un solo anno x 30 volte?
Abbiamo veramente vissuto 10000 giorni e passa o abbiamo vissuto un solo giorno x 10000 o più volte? ;-)


Non importa se il tempo è infinito o meno ma ciò che noi ne facciamo del tempo, come lo viviamo ... ecc ecc

p.s
quelle righe trasmettono anche tante altre cose molto importanti che pero non c'entrano con l'argomento
Burian87 Burian87 23/02/2014 ore 13.23.42 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: PARADOSSO SUL TEMPO

@ phliper82:

vabbè, banalità alla Paolo Coehlo. Sono 3000 anni che si sentono ste considerazioni.
phliper82 phliper82 23/02/2014 ore 13.36.36
segnala

(Nessuno)RE: PARADOSSO SUL TEMPO

Mi dispiace deluderti ma non mi sono mai sprecata a leggere paolo coetho.
Di ciò ke ho scritto non hai capito nulla.
Enantiomere86 Enantiomere86 23/02/2014 ore 14.12.44
segnala

(Nessuno)RE: PARADOSSO SUL TEMPO

Burian87 scrive:
Il tempo è finito nel passato e nel futuro. O meglio, il tempo è strettamente legato a due fattori. Il primo fattore è il movimento. Senza una causa-effetto il tempo non esiste. Se tutti gli atomi si fermassero, se l'universo fosse congelato nell'immobilismo, non esisterebbe nemmeno il tempo. Il secondo fattore, dipendente dal primo, è l'osservatore cosciente. Senza una mente che astrae il concetto di tempo non esisterebbe, ma solo un eterno presente in divenire continuo.


Sì, è il concetto di freccia del tempo. Se non ci fosse una freccia del tempo, non riusciremmo a distinguere un "prima" e un "dopo". Su questo si basa l'entropia. Di fatto finora l'unica simmetria discretamente esatta è quella CPT, tutte le altre sono state violate ed ecco che nasce il concetto di tempo.
Burian87 Burian87 23/02/2014 ore 14.38.30 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: PARADOSSO SUL TEMPO

@ phliper82:

Spiegami cosa hai scritto allora.

La seconda frase si può sintetizzare più efficacemente con la pluriabusata espressione Carpe Diem. La prima frase non ha senso attinente con il discorso che stiamo facendo. è come se avessi detto semplicemente:

"Possiamo dividere il tempo in grandi spezzoni o in piccoli spezzoni, ma quello che conta è la qualità del tempo vissuto".

Qui si parlava invece di tempo nel campo metafisico e fisico, non esistenziale.
Daniel81moro Daniel81moro 23/02/2014 ore 14.46.55 Ultimi messaggi

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.