Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

Mantarus Mantarus 27/02/2014 ore 22.27.40
segnala

(Nessuno)RE: PARADOSSO SUL TEMPO

@ Commosi7ore:

L'Italia fu il terzo Paese in Europa a connettersi in rete, dopo Norvegia e Inghilterra, grazie ai finanziamenti del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti. La connessione avvenne dall'Università di Pisa, dove era presente un gruppo di ricerca fra i più avanzati in Europa. Alcuni dei componenti del gruppo avevano lavorato a contatto con quelli che poi sarebbero stati considerati i padri di Internet, Robert Kahn e Vinton Cerf. Fu proprio Kahn a convincere i suoi superiori a finanziare l'acquisto delle tecnologie necessarie (Butterfly Gateway) per il gruppo di Pisa. Il collegamento avvenne il 30 aprile 1986.

Mantarus Mantarus 27/02/2014 ore 22.54.54
segnala

(Nessuno)RE: PARADOSSO SUL TEMPO

Lo sviluppo, la conoscenza e l’impiego delle tecnologie rappresentano il principale fattore evolutivo delle società moderne e ne determinano il rispettivo posizionamento economico, in termini di catena del valore, produttività e redditività, nonché di potenza relativa, definita quale capacità di protezione degli interessi vitali e di influenza sugli altri attori dell’arena internazionale. Le principali innovazioni tecnologiche si sviluppano grazie a due fonti di finanziamento, quella privata, legata alla libertà imprenditoriale, e quella pubblica, determinata dagli obiettivi di politica governativa. In questo secondo ambito, un ruolo consistente ha storicamente giocato la politica di sicurezza e difesa dello Stato, che si manifesta in investimenti in ricerca e sviluppo a fini militari. La logica delle due guerre mondiali e del confronto bipolare ha determinato nel corso del 20° secolo una crescita rapidissima di tecnologie espressamente legate al dominio militare (basti pensare all’ambito nucleare, alla missilistica, alle reti di comunicazioni sicure).
Commosi7ore Commosi7ore 27/02/2014 ore 22.57.46
segnala

(Nessuno)RE: PARADOSSO SUL TEMPO

Mantarus scrive:
Ma è innegabile che si basi su un substrato tecnologico e di progettazione che deriva direttamente da ARPANET.

non so il tcp/ip è di origine universitaria, la tua è una forzatura specie con von neumann 20 anni prima di arpanet
Mantarus Mantarus 27/02/2014 ore 23.04.11
segnala

(Nessuno)RE: PARADOSSO SUL TEMPO

Commosi7ore scrive:
non so il tcp/ip è di origine universitaria, la tua è una forzatura specie con von neumann 20 anni prima di arpanet



Non è una forzatura.

E' un dato di fatto innegabile che le basi strutturali di INTERNET derivino da ARPANET.

Documentati.

Tutto ciò che poi è stato implementato in ambito civile sulla sovrastruttura preesistente è una normale evoluzione tecnologica sviluppata a posteriori.
Commosi7ore Commosi7ore 27/02/2014 ore 23.08.28
segnala

(Nessuno)RE: PARADOSSO SUL TEMPO

Mantarus scrive:
Non è una forzatura.

E' un dato di fatto innegabile che le basi strutturali di INTERNET derivino da ARPANET.

Documentati.

fatto, il tcp/ip risulta universitario, von neumann anticipa di 20 anni e http è del CERN, trovo la forzatura troppo debole.
Mantarus Mantarus 27/02/2014 ore 23.16.41
segnala

(Nessuno)RE: PARADOSSO SUL TEMPO

Commosi7ore scrive:

fatto, il tcp/ip risulta universitario, von neumann anticipa di 20 anni e http è del CERN, trovo la forzatura troppo debole.



La tua è una forzatura, ed anche molto debole.

Infatti chi credi che abbia finanziato la ricerca universitaria sul protocollo tcp/ip?

Nei primi anni settanta, la Defence Advanced Research Project Agency (DARPA) finanziò l'Università di Stanford e la BBN (Bolt, Beranek and Newman) per lo sviluppo di un insieme di protocolli di comunicazione da utilizzarsi per lo sviluppo di reti a commutazione di pacchetto, per l'interconnessione di calcolatori eterogenei. Fu così che nacque l'Internet Protocol Suite i cui due protocolli più noti sono il TCP (Transmission Control Protocol) e l'IP (Internet Protocol).
Commosi7ore Commosi7ore 27/02/2014 ore 23.19.22
segnala

(Nessuno)RE: PARADOSSO SUL TEMPO

Mantarus scrive:
Infatti chi credi che abbia finanziato la ricerca universitaria sul protocollo tcp/ip?

fottesega, era pubblica, dato di fatto.
Mantarus Mantarus 27/02/2014 ore 23.23.40
segnala

(Nessuno)RE: PARADOSSO SUL TEMPO

Mantarus scrive:
Nei primi anni settanta, la Defence Advanced Research Project Agency (DARPA) finanziò l'Università di Stanford e la BBN


Guarda caso la stessa agenzia governativa del ministero della difesa USA che un decennio prima aveva progettato ARPANET!
Commosi7ore Commosi7ore 27/02/2014 ore 23.29.41
segnala

(Nessuno)RE: PARADOSSO SUL TEMPO

Mantarus scrive:
Guarda caso la stessa agenzia governativa del ministero della difesa USA che un decennio prima aveva progettato ARPANET!

nulla di sorprendente, non per questo il protocollo tco/ip fu segreto, essendo sviluppato in ambito accademico era pubblico.
Mantarus Mantarus 27/02/2014 ore 23.34.24
segnala

(Nessuno)RE: PARADOSSO SUL TEMPO

Commosi7ore scrive:
nulla di sorprendente, non per questo il protocollo tco/ip fu segreto, essendo sviluppato in ambito accademico era pubblico.


Infatti nessuno ha mai detto che il protocollo fosse segreto.

Semplicemente è stata una implementazione in ambito civile di un precedente progetto militare, finanziato tra l'altro dagli stessi militari che lo avevano creato dapprima a scopo bellico, per poi riconvertirlo in ambito civile/industriale.

Dove la vedi la forzatura?

Non arrampicarti sugli specchi, è un dato di fatto.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.