Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

palmerino1965 palmerino1965 07/05/2015 ore 09.25.01 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: che brutta cosa le religioni

premesso che non credo in una religione in particolare io prego a modo mio, non importa quando e dove.
a volte entro anche in una chiesa quando voglio trovare un pochino di silenzio e raccoglimento, senza preoccuparmi se io non ho fede in Gesù come unico figlio di Dio, ma in Gesù come uno dei tantissimi figli di Dio.
me e voi tutti siamo figli di Dio.

quale sia Dio non è poi così importante saperlo: la nostra testa è così "limitata" che non riuscerebbe comunque a comprenderlo con la logica.
sarebbe ridicolo se ci riuscisse.

per me è più importante sentirsi "divini" come trovare la divinità in ogni nostro attimo che viviamo, in ogni essere vivente che incontriamo, in un tramonto come sotto la pioggia...
sperimentare il nostro lato spirituale.
questo lo posso fare.



non mi creo fastidi se una chiesa fosse stata rimaneggiata da diverse religioni.
non mi creo fastidi se vivessi con persone che hanno altre fedi.
non li creo perché già vengono per conto loro... i fastidi. :sbong
perchè allora crearli? :-))
quindi entro tranquillamente in chiesa, prego a modo mio, se mi girasse (rarissimo) seguo anche la messa e magari vado anche a prendere l'ostia consacrata.
come mi sento in quel momento spiritualmente, vivo.

18700883
premesso che non credo in una religione in particolare io prego a modo mio, non importa quando e dove. a volte entro anche in una...
Risposta
07/05/2015 9.25.01
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
palmerino1965 palmerino1965 07/05/2015 ore 09.50.48 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: che brutta cosa le religioni

aggiungo che se vivessi per alcuni mesi in Tunisia (è solo un esempio) sicuramente imparerei i vari momenti di raccoglimento durante le preghiere dei musulmani nelle loro moschee.

probabilmente un giorno mi toglierò le scarpe e andrò a pregare con loro.
non mi importa sapere cosa dicono durante la funzione e chi pregano: io pregherò la mia spiritualità che è la loro spiritualità.
siamo tutti divini: parto da qui.

se la moschea fosse stata prima un tempio romano pagano meglio ancora. :mmm
io sono convinto che ogni edificio adibito alla spiritualità conservi una memoria positiva.
è come se fosse impregnato di vibrazioni benefiche che risuonano nel loro interno create proprio da secoli di preghiere :-)
nell'esempio di prima, quella moschea conserva secoli di preghiere anche pagane effettuate ai tempi dei Romani.
è che male possono farmi visto che tutti gli uomini pregavano e pregano per avvicinarsi al loro lato spirituale?
perché non approfittare di questa energia così vivificante?
infatti ne approfitto.

BrancaIeone.2000 BrancaIeone.2000 07/05/2015 ore 19.26.44
segnala

(Nessuno)RE: che brutta cosa le religioni

@palmerino1965 scrive:
quella moschea conserva secoli di preghiere anche pagane effettuate ai tempi dei Romani.

Non so se l'hai mai fatto (o pensato di farlo) devi provare a "pregare" a Stonange o nella piana di Giza (rivolto dalla parte dove guarda la grande sfinge).
Sentirai le "energie" presenti in quei luoghi. (altro che Madjougore) :ok
ps.
Comunque per quanto mi riguarda io non "prego" :nonono le mie si chiamano "invocazioni" e seguono una cronologia di frasi (comune a tutte le religioni che usano la magia e presente anche nelle preghiere cattoliche, solo che a differenza delle preghiere non ci sono frasi di umiltà e/o pentimento).
La tendenza ad umiliarsi, inginocchiarsi, temere etc. è un retaggio delle religioni monoteiste.
Ma non credo che il mio modo di rivolgermi agli Dei faccia testo :mmm Io sono pagano :-)
lu.34 lu.34 08/05/2015 ore 02.15.44 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: che brutta cosa le religioni

@BrancaIeone.2000 :

vero, però ecco ogni religione ha i suoi riti e credo, e secondome me é una cosa positiva, il fine ultimo di ogni religione é un fine bene o male nobile.

il mio fastidio sta solo nel pregare un dio in cada di un altro dio. non so se ci capiamo... e come se da domani i mussulmani pregano hallà se si scrive cosi, dentro un chiesa cattolica. insomma non si può.

Evero si può pregare anche in bagno volendo e non cambia nulla, pero ecco pregare un dio dove prima se ne pregava un altro bhe a me urta un po tutto qua... il fatto di soprapporre la propiria religione su un altra per eliminarla bhe credo che sia una barbaria. Tanto piu quando sfregi dei momumenti di tale calibro... quanta gente e morta per ereggere quelle colonne quelle travi di marmo ecc, un minimo di rispetto.
jhonn.1947 jhonn.1947 08/05/2015 ore 12.38.24 Ultimi messaggi
palmerino1965 palmerino1965 08/05/2015 ore 13.07.20 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: che brutta cosa le religioni

devi provare a "pregare" a Stonange o nella piana di Giza (rivolto dalla parte dove guarda la grande sfinge).
Sentirai le "energie" presenti in quei luoghi. (altro che Madjougore)




sicuramente gli antichi sapevano dove costruire: i vari edifici importanti non erano nati in quei luoghi... per caso.
grazie per i suggereimenti: in Egitto ci voglio tornare visto che sono andato lì solo per il suo mare molto colorato...
sempre che la rivoluzione che lì sta covando non faccia troppi danni. :-(

@BrancaIeone.2000 scrive:
solo che a differenza delle preghiere non ci sono frasi di umiltà e/o pentimento)


io non sono molto preparato esotericamente e alla fine poco importa: sono dove sono adesso.
pronto ad impare dagli altri e ti ringrazio sempre con il cuore per i suggerimenti che doni.

attualmente seguo l'Ho'oponopono e tra le varie parole che si usano nel mantra vi è il pentimento.
quando dico "Mi dispiace" sto parlando al mio inconscio (bambino interiore) e gli spiegno che ho compreso il suo dolore (è il mio) e sono pronto ad aiutarlo.

quindi il pentimento non viene visto come una mortificazione.
mai: siamo tutti perfetti così come siamo e non esiste la "colpa" come ci viene insegnato non solo dalla Chiesa, ma ogni giorno dai mass media che ci inondano di notizie violente proprio per "additare" il carnefice di turno.
carnefice che è il nostro prossimo: ci dimentichiamo presto le parole: "Chi è senza peccato... " dette da una persona sicuramente più saggia di me. :-)

presa consapevolezza di questa mia memoria dolorosa ecco che posso attivare un'altra forza molto potente: il perdono.
anche qui: non vederla negativamente o una debolezza come ci hanno insegnato.
dicendo "Ti prego perdonami" sto dicendo al mio bambino interiore che ho preso consapevolezza di questa memoria dolorosa e me ne faccio carico io consolandolo, dandoli fiducia, rassicurazione, approvazione e che questo aspetto possiamo lasciarlo andare via insieme senza combatterlo.

attivando il pentimento e il perdono ripulisco questo programma doloroso che ogni volta "scatta" quando rivivo un'esperienza che incosciamente mi ha fatto soffrire nel passato.

poi attivo le altre due grandi energia: la gratitudine e l'amore.
dico semplicemente "Grazie" perché so che automaticamente mi sono liberato di questa sofferenza e che questa era lì per me, per la mia crescita.
e quindi "Ti amo" perché donando amore al mio bambino interiore posso imparare ad amare tutte le esperienze che la vita mi regala senza giudicarle.
del resto un bambino non è spontaneamente aperto alla curiosità, ad apprendere la vita come una magica e meravigliosa avventura?

penso di sì.
un bambino nei primi anni della sua vita non direbbe mai "Che brutta cosa le religioni" perché non giudica le i vari aspetti come belli e brutti.
fa esperienza e li valuta felicemente o meno felicemente.
senza appesantirsi di inutili giudizi.
sto imparando anch'io a vivere così.

io rassicuro il mio bambino e lui mi insegna a meglio vivere: siamo una squadra vincente. :-))

forse incomincio a comprendere le parole sempre di quel saggio che diceva: "In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli".
secondo me ne sapeva una più del diavolo... :sbong
:-))
palmerino1965 palmerino1965 08/05/2015 ore 13.49.34 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: che brutta cosa le religioni

@lu.34 scrive:
il mio fastidio sta solo nel pregare un dio in cada di un altro dio. non so se ci capiamo... e come se da domani i mussulmani pregano hallà se si scrive cosi, dentro un chiesa cattolica. insomma non si può.

E' vero si può pregare anche in bagno volendo e non cambia nulla, pero ecco pregare un dio dove prima se ne pregava un altro bhe a me urta un po tutto qua...



è una tua scelta provare rabbia, provare fastidio, provare insofferenza.
una scelta che ti hanno programmato a pensare così.
come lo sono le mie scelte: anch'io sono programmato per rispondere alla vita secondo quanto mi hanno insegnato i miei genitori, l'ambiente, la società...

siamo dei computer ambulanti che però come software usano le emozioni: ecco del perché troviamo complicato deprogrammarci.

se io entrassi in una grande chiesa cristiana che prima era una moschea (ci sono anche di questi esempi) con un bambino di 2-3 anni mano nella mano e gli dicessi con disgusto: "Guarda, qui prima si predicava un'altra religione e gli uomini in seguito l'hanno trasformata per il culto attuale!"... cosa riceverebbe il bambino come emozione?
rabbia.
odio.
paura
giudizio.
separazione con le altre persone.

il bambino invece quando entra nella grande chiesa cosa farebbe, se io non dicessi nulla? :mmm
sgranerebbe gli occhi, aprirebbe la bocca stupito per le tante emozioni e sensazioni che riceverebbe con tutti i 5 sensi e probabilmente anche con una maggiore spiritualità visto che ancora non è completamente programmato a vivere come altri gli imporranno pensare, dire e fare... entro i prossimi anni della sua vita.
è ancora "vergine".
un bambino se ne fregherebbe del comprendere il termine "religione": lui vive la religiosità in ogni luogo ricco di energia.

quindi io scelgo di entrare in chiesa e... essere pronto a sgranare gli occhi. :-)
l'unica differenza con il piccolo bambino è che io sarà armato :sbong con una piccola... fotocamera. :-)))
solo il mio pensiero, mi raccomando.

lu.34 lu.34 08/05/2015 ore 19.34.21 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: che brutta cosa le religioni

no, ti sbagli, il bambino direbbe semplicemente Perche?

forse incomincio a comprendere le parole sempre di quel saggio che diceva: "In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli".

i bambini sono come delle pagine bianche di un libro da scrive, l'unica cosa che esce dalal bocca di un bambino in una chiesa dopo il wow e il terrore di quelle immagini di morte e tristezza direbbe semplicemente:

Perche? perche questo ... perche quello? ... i bambini quando non sono adomesticati conoscono solo una parola:

perché?

quando un bambino dice perché é segno che sta usando la sua intelligenza e, la persona che lo accompagna dovrebbe dare, nel caso di " un pereche riguardante la religione", una risposta torica, prova di influenze teologiche, priva di interessi, e lasciare quel bimbo il piacere di scoprire, farsi un opinione, ed esprimere il suo pensiero senza essere influenzato.


è una tua scelta provare rabbia, provare fastidio, provare insofferenza.
una scelta che ti hanno programmato a pensare così.


a me nessuno ha mai indotrinato, nessuno mi aha mai convertito o istigato, l'inca cosa che stimo di mio padre e proprio questo, l'avermi lasciato libero, libero di studiare libero di pensare con la mia testa, libero di non essere indotrinato e lasciare a me il libero arbitrio di cosa fare nel momento in cui avro l'età per avere le informazioni necessarie per fare la mia scelta.

Quindi palmerino1965 non ti permettere di dirmi che sono progerammato per pensarla così, non é vero e non hai il diritto di dirlo.

Quel bambino quando gli dirai prima qui si adorava una dea diana, oggi di onora un altro Dio, quel bambino 9 su 10, se ha un minimo di curiosità chiederà.. perche una volta si pregava Diana e oggi si prega un Dio x? E' qui che la risposta manca, e qui che la fede in una religione si fa sentire, la verità non può essere detta altrimenti quel bambino portrebbe farsi un idea, diciamo sconveniente.

Per questo io TI DICO CHE BRUTTE LE RELIGIONI, la religione come i più ferosi conquistatori devono, per sopravvivere, soggiogare le altre religioni e imporsi sul territorio facendo leva spesso verso gli indifesi, i malati, e i bambini.

racconta a quel bambino la verità, giorno dopo giorno da 6000 anni a oggi, vedrai che sentimenti sprigione quell'essere "vergine".

Vagli a raccontare cosa hanno fatto i Spagnoli sotto la bandiera cattolica ai maya, vai a raccontare a quel bambino cosa hanno fatto i cattolici qui in italia, vai a raccontare cosa hanno fatto i cattolici nel mondo antico.

Poi, solo poi hai il potere e il diritto etico di portarli dentro un templio e raccontargli di questa religione.

io non credo che un bambino solo accompagnato da un estraneo entri per la prima volt ain una chiesa e provi gioia e amore, io chredo che provi tristezza e chissa quante domande avra da porre.

Ricordiamoci che piu importante della domanda é la risposta, e in questo caso otterrà solo risporte di parte, oviamente, mai nessuno si sognerà di dare una risposta storica prendendo in considerazione sia i vinti e vincitori. Spesso si fa le lodi solo dei vincitori.

Quanti bambini sono stati portati in chiesa e gli viene spiegato che come é morto gesu ne erano morti a 1.000.000 elevato alla x. tutti i profeti facevano quella fine, questo a quel bambino non lo raccontate.
La storia la si deve raccontare per intero non solo le mezze verita o megli 1/6000 di verità.
Gli inculcate il timore di Dio, bome fanno i dittatori con il mitra, tramite il timore di dio tutte le religioni del mondo ottengono la fede. Fai il buono se no Dio l'onnipotente quello che ha crreato il mondo si arrabbia con te! puoi comunque, anche se fai il cattivo, redimerti.
Non gli racconti a quel bambino che i boss mafiosi sono tutti feledi e molto praticanti? incementano la persone le annegano con i mattoni nei mari sciolgono i nemici dentro nell'acido e poi vanno a confessarsi cosi gli vengono perdonati i peccati.
Può essere che a quel bambino gli si illumini una lampadina nel cervello "vergine"

Cmq. questo non é l'argomento.

il puntro é perché devo pregare un dio in casa di un altro Dio? forse er ameglio che devastavate tutto cosi nessuno si poneva questa domanda. invece no... perche? perche devo adorare un dio in casa di un altro dio?...

Cosi?... perche oggi si fa cosi?... perche a nessuno gli frega e alr afregatene anche tu?... cosi? perche non c'erano soldi e allora il modo piu facile per isediare il credo era quelo di occupare un templio di un altro dio di religione diversa? ... ora avete i soldi ... restituite i templi restituite le statue restituite l'oro i marmi alla storia... e avrete il perdono, la misericordia, la fede.

Non lo fate? pazienza; non succede nulla, se non che il vostro predicare non vale nulla, o per lo meno e ugale alle altre religioni; anzi peggio delle altre non avete neanche un vostro templio per pregare avete occupare il templio di altri.

Credo che di queto dovrete rispondere al Vostro Dio, che non credo professi l'occupazione e la distruzione e l'anientamento di chi la pensa in modo diverso da Voi.

Io sono quel bambino e quando sono entrato dentro a una chiesa mi sono chiesto perché....? In fondo anche Gesu quando andò nel tempio spesso e volentieri con la sua genuina "vergine" curiosità... chissa quanti perché ha fatto a quei monaci impegnati come voi a raccogliere oro e € proprietà e lasciti nell'immensa maestosità del loro templio vero e autentico eretto per il loro Dio.

I perche di quel bambino hanno cambiato il mondo. Voi avete solo fatto business, come quei monaci che Gesu disprezzava.

Ricordi si disse Date a Cesare quello che e di Cesare e a Dio quel che e di Dio. Voi siete in dobito con Cesare!


BrancaIeone.2000 BrancaIeone.2000 08/05/2015 ore 20.31.37
segnala

(Nessuno)RE: che brutta cosa le religioni

@lu.34 scrive:
pregare un dio in cada di un altro dio

Ti spiego subito come avveniva l'alchimia all'epoca in cui la chiesa cattolica usava templi pagani per erigere le sue chiese.
Le religioni (indistintamente tutte) sono basate su principi magico/esoterici.
Nell'antico Egitto (prima che Mosè incontrasse il roveto ardente che disse di chiamarsi IHVH) il faraone Amenophis IV decise di consacrarsi al dio Athon (rappresentato dal disco solare) e di dichiararlo unico Dio, abolendo così tutte le altre divinità egizie e imponendo il culto di Athon come unica religione di stato (lui stesso in quanto faraone e primo sacerdote, cambiò il suo nome da "Amenophis" ad "Akenathon")
Il Sole (come tutti sanno) sorge ad Est quindi Athon nasceva ad Est e verso Est venivano rivolti tutti gli altari.
Il culto di Athon è stata la prima forma di religione monoteista nella storia dell'uomo.
I templi pagani, rispettando le energie naturali e dei canoni numerologici nella loro costruzione , fecero in modo che gli stessi cristiani (il cattolicesino non era ancora stato instaurato) una volta diventato il cristianesimo religione di stato, dopo aver scacciato e sconsacrato il paganesimo e messo come fuorilegge qualsiasi cosa fosse legata ad esso (come le antiche olimpiadi), usò questi luoghi costruiti con criteri esoterici per erigere le proprie chiese ed i propri templi.
La tradizione che Dio possa pregarsi ovunque viene da un errata interpretazione di un passo del vangelo: "....dove sono due o tre riuniti nel mio nome, lì sono io in mezzo a loro". (matteo 18, 20), ma Dio veniva invocato rivolgendosi ad Est.
I musulmani usano ancora pregare Dio (Allah) rivolgendosi verso la Mecca (per loro rivolgersi ad altra parte è considerato blasfemo).
C'è inoltre da aggiungere che lo stesso Eloah (Dio) ammonì di non cintare da mura i suoi luoghi di culto (la prima costruzione muraria di un tempio dedicato a Eloah fu ordinata dal re semitico Davide, e scatenò un bel po di casini tra gli ebrei integralisti di quell'epoca), a fronte di ciò, le chiese non dovrebbero essere considerate la "casa di Dio" ma delle semplici costruzioni murarie in cui vengono celebrati i riti.
A quale Dio vengano dedicati poco importa, è la posizione la numerologia ed il simbolismo che li rendono vettori di energia mistica.

:ok

lu.34 lu.34 08/05/2015 ore 21.44.28 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: che brutta cosa le religioni

@BrancaIeone.2000 scrive:
A quale Dio vengano dedicati poco importa


Bhe, a me importa, fa parte della nostra storia é una parte di noi che qualcuno, con una cultura del medio oriente ci ha sotratto e tentato di cancellare.

Chi sono loro per cancellare le nostre origini! Per me la libertà di culto va bene fino a quando non va a sotrattre la storia e le origini di un popolo; qualunque sia la religione.

Devono aprire i musei, tutti devono promuovere la "nostra cultura, la nostra storia", devono scavare e portare alal luce i reperti sepolti e abbandonati. Sono più interessati della nostra storia gli stranieri che noi, pazesco. Si fa di tutto per far si che l'italiano medio sia un stolto ignorante privo di storia e valori. Non abbiamo una storia da raccontare a nessuno gliene frega niente di niente.

Cosa vuoi che dicano a quel bimbo... nessuno sa, nessuno se ne interessa. Basta che ci sia il calcio.



Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.