Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

Gio.1947 09/09/2017 ore 17.37.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)Vi sembra giusto questa sentenza

http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/09/06/pordenone-ragazza-fuoricorso-alluniversita-fa-causa-al-padre-i-giudici-deve-continuare-a-mantenerla/3840520/



Dieci anni fa se questa studentessa fosse stata mia figlia gli avrei dato un calcio dove non batte il sole e l'avrei cacciata di casa.

Dieci anni fa pensavo e ritenevo giusto, che se un figlio raggiunto la maggiore età avesse il diritto di andare via di casa, altrettanto doveva essere giusto per i genitori cacciare di casa i figli che non studiavano, non lavoravano e si facevano mantenere.

Ha distanza di dieci anni la penso esattamente all'opposto.
Tutti noi nasciamo senza nostro consenso. Chi da la vita deve assumersi tutte le responsabilità nei confronti di quella vita che ha fatto nascere fino alla fine dei suoi giorni, è lo deve fare nel migliore dei modi e non con un semplice mantenimento.

Inoltre

siamo convinti che per tutti la vita è un dono?
siamo convinti che per tutti la vita ha un senso?

Navigando su internet è stato per me una sorpresa leggere che tanti non sono affatto contenti di essere nati è che vivono male la loro esistenza.
Ora queste persone hanno ricevuto un danno che durerà per tutta la loro vita chi è tenuto al risarcimento se non i genitori?
8515749
http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/09/06/pordenone-ragazza-fuoricorso-alluniversita-fa-causa-al-padre-i-giudici-deve-continuare-...
Discussione
09/09/2017 17.37.14
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
ludwigB ludwigB 09/09/2017 ore 21.44.44 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Vi sembra giusto questa sentenza

@Gio.1947 scrive:- - Chi da la vita deve assumersi tutte le responsabilità nei confronti di quella vita che ha fatto nascere fino alla fine dei suoi giorni,



Lo stesso principio DEVE valere anche per quei genitori, che pur sapendo che - chi nascera'- sara' deforme, e purtuttavia imperterriti continuano fino al termine del processo evolutivo.. fino alla nascita.
SE dunque è una loro scelta - cavoli loro _ perchè mai allora coinvolgere l' intera comunita' al sostentamento/cura del "loro" infelice ?
Non si tratta di disumanita' - ma di incoscienza.. dunque affari Loro !

E quando quell' essere sara' maggiorenne.. assolutamente Non ci si deve indignare SE, proprio quell' infelice, denuncia i suoi genitori (egoisti, vanitosi e incuranti di quella sofferanza) - e chiede a loro il risarcimento per quel loro sconsiderato e nefasto atto criminoso!
Perchè mai dovrebbe essere scandaloso chiedere "un prezzo" per chi ha voluto, in ogni modo/a tutti i costi l' infelicita' altrui ?

- Allego il link relativo alla sentenza della Cassazione riguardante il risarcimento ai nati con un gravissimo handicap:

http://invisibili.corriere.it/2014/01/17/il-risarcimento-ai-nascituri-disabili-e-giusto/?refresh_ce-cp


- Un' altra sentenza invece: Feto down: inesistente il diritto a non nascere
Cassazione Civile, SS.UU., sentenza 22/12/2015 n° 25767
---------------------------------------------------

Ancora.. l' affaire "Perruche" che fece tanto scalpore.. per la richiesta del giusto risarcimento del "diritto a NON nascere" !!

È in corso di esame all'Assemblea nazionale francese la proposta di legge presentata nel dicembre 2000 da Jean-François Mattei, al fine di integrare il testo dell'art. 16 del Code civil con due nuovi alinea così redatti: "La vita costituisce il bene essenziale di ogni essere umano, nessuno ha titolo di avanzare richiesta di risarcimento per il fatto di essere nato. Nel caso in cui un handicap sia la conseguenza diretta di una colpa e non della natura, si ha pieno diritto al risarcimento secondo i termini previsti dall'art. 1382 del presente Codice".

Tutto comincia nel novembre del 2000, quando la Corte di cassazione francese, riunita in Assemblea plenaria, ha deliberato il caso di Nicolas Perruche, giovane afflitto sin dal primo anno di vita da irreversibili disfunzioni, derivategli dal contagio alla rosolia cui fu esposta la madre durante la gravidanza. Al tempo erroneamente informata dai medici sull'esito delle analisi volte ad appurare se l'infezione fosse realmente in corso e se potesse procurare malformazioni gravi e permanenti al feto, la famiglia ha deciso recentemente di inoltrare richiesta di risarcimento a fronte del "diritto a non nascere" negato al proprio figlio.
Nell'accogliere la domanda di ristoro del danno, la Corte di cassazione ha cercato di stabilire un nesso di causalità diretta tra le menomazioni sofferte dal ragazzo e l'errore medico che avrebbe impedito alla madre di scegliere il ricorso all'aborto terapeutico.
Tale causalità giuridica si fonda sulla certezza che, se la diagnosi fosse stata corretta, l'interruzione di gravidanza avrebbe avuto luogo, cosicché, paradossalmente, si sarebbe posto riparo al danno. Laddove, invece, dalle dichiarazioni della madre e dei familiari non sia possibile provare, al di là di ogni dubbio, la volontà certa di praticare l'aborto, il nesso verrebbe meno e così il risarcimento, come è accaduto per tre casi affini decisi dalla stessa Corte di cassazione nel luglio del 2001, per i quali i termini per l'interruzione di gravidanza erano già passati al momento dell'esame diagnostico.

In ogni caso, la giurisprudenza del "diritto a NON nascere" divide i francesi, dentro e fuori le aule parlamentari, tra coloro che, nell'affrancamento della Corte di cassazione dalla comune provincia della responsabilità civile, riconoscono il rischio di nuove misure eugenetiche ed il potenziale imbarbarimento nei confronti del diverso, e quelli che, invece, vi leggono la volontà a tutti i costi di realizzare un sistema di socializzazione e di solidarietà a beneficio degli handicappati, una parziale redistribuzione delle risorse a favore dei più deboli.

per l' articolo completo - link:
http://archivio.rivistaaic.it/cronache/file/perruche.html
------------------------------

Seppur non è piu' come qualche secolo fa.. tuttavia ancora questo crudele mono-teismo cristiano ancora persiste e frena, in tutti i modi, la legislazione dei vari Stati... ) quando proprio questi stregoni del sacro, nei secoli passati, non si facevano certo scrupoli circa il rispetto per la dignita' degli individui !!

19642390
@Gio.1947 scrive:- - Chi da la vita deve assumersi tutte le responsabilità nei confronti di quella vita che ha fatto nascere fino...
Risposta
09/09/2017 21.44.44
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
seilion seilion 10/09/2017 ore 11.35.28 Ultimi messaggi

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.