Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

Gio.1947 23/09/2017 ore 17.58.03 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)La Bibbia

Credete nella bibbia? Si perchè? no perchè?
Siete convinti che è stata ispirata da DIO? Si perchè? no perchè?
Confesso che non ho letto la Bibbia, ma conosco alcuni brani di essa è mi sembrano
terribili e orribili perchè un dio possa averli ispirati.
8516513
Credete nella bibbia? Si perchè? no perchè? Siete convinti che è stata ispirata da DIO? Si perchè? no perchè? Confesso che non ho...
Discussione
23/09/2017 17.58.03
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
seilion seilion 23/09/2017 ore 20.27.00 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

No, perchè è solo un libbro che racconta la storia di un popolo e se uno lo legge bene e anche scritto male. Può un Dio proteggere un solo nazione, a scapito dell'intera terra
ludwigB ludwigB 24/09/2017 ore 15.15.53 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Gio.1947 scrive:- - - Credete nella bibbia? Confesso che non ho letto la Bibbia




Come potresti avere un "tuo" spassionato giudizio se non hai letto quel testo ?

Quanto introiettato a suo tempo nell' infanzia - va verificato, indagato.. NON si puo' prendere come oro colato quanto annunciato dai "gestori" (interessati) del sacro.

Dopo un tuo approfondito studio, allora ( e solo allora) potrai dare una tua "personale" valutazione.

Come per tutti i libri del passato.. sarebbe utile anche avere un supporto "storico" - ovvero conoscere l' ambiente, gli eventi, i fatti, gli autorevoli personaggi..ecc... che hanno caratterizzato "quei" determinati periodi !!

Ora la Bibbia è un "insieme" di Libri che contemplano antiche conoscenze del mondo circostante.. successivamente RI-elaborate e RI-adattate alla nuova realta' - da qui la conoscenza della storia, dei costumi, della tradizione..eccc..eccc.. - che hanno influenzato/determinato/condizionato il successivo (e nostro) mondo "giudaico-cristiano".
Cosi' è stato per secoli e secoli / almeno per 1800 anni..

---------------------------------------------

Tu scrivi: Siete convinti che è stata ispirata da DIO? Si perchè? no perchè?

Allora bisognerebbe "risalire" quando è sorto l' idea dell' (eventuale) esistenza di una (misteriosa + invisibile) entita' - quella che Condizionava la vita degli esseri -
Cosi' come e perchè è nato il sentimento religioso nel rozzo quanto ignaro peloso bipede.. meravigliato, frastornato quanto impaurito.. per via dei catastrofici eventi che lo terrorizzavano..
Da li' poi le varie credenze delle religioni antiche, che hanno poi "prodotto" quel monoteismo intransigente, intollerante, crudele, sanguinario e spietato.

----------------------------

Tu scrivi: conosco alcuni brani di essa è mi sembrano terribili e orribili perchè un dio possa averli ispirati.


Quei passi vanno presi/considerati "alla lettera" - come facevano credere un tempo i "depositari" dell' assoluta sapienza ??

Ecco la necessita' di conoscere.. e di farti una tua personale (!) valutazione di quei famosi (sacri) Libri.. proprio per NON farsi "abbindolare" da quei furbacchioni dalla lingua biforcuta, coloro che parlano, parlano e POI come e quanto hanno razzolato ??


Sthula Sthula 24/09/2017 ore 19.28.27 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Gio.1947 scrive:
Credete nella bibbia? Si perchè? no perchè?Siete convinti che è stata ispirata da DIO? Si perchè? no perchè?

Si ci credo. Perché è ispirata. Ma il termine ispirare implica anche l'intervento individuale dell' ispirato. Io prendo ciò che è buono e istruttivo. Tutto il resto è la storia (a volte ingigantita) di un popolo che non ha storia civile ma solo religiosa
19656488
@Gio.1947 scrive: Credete nella bibbia? Si perchè? no perchè?Siete convinti che è stata ispirata da DIO? Si perchè? no perchè? Si...
Risposta
24/09/2017 19.28.27
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
Gio.1947 Gio.1947 24/09/2017 ore 19.40.27 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Sthula scrive:
Si ci credo. Perché è ispirata. Ma il termine ispirare implica anche l'intervento individuale dell' ispirato. Io prendo ciò che è buono e istruttivo. Tutto il resto è la storia (a volte ingigantita) di un popolo che non ha storia civile ma solo religiosa


Se non ricordo male in altri interventi tu hai detto che la bibbia non è da prendere in considerazione
Sthula Sthula 25/09/2017 ore 00.27.53 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Gio.1947 : Infatti ho ripetuto in altro modo, quello che avevo già esposto in precedenza.
Cioè, io sono consapevole che la Bibbia è frutto degli uomini, ma al contempo sono anche consapevole che non tutti gli uomini sono uguali. Io considero una certa categoria di uomini, tipo i profeti, come coloro che veramente hanno parlato di DIo. Io sono anche convinto che l'essenza di Dio sia nascosta dentro ciascuno di noi e che questa essenza possa parlare di Dio, un po' come era lo Spirito della Verità effuso nella Pentecoste. Quindi reputo che alcuni uomini meglio di altri, possano fare da tramite a quel flusso che viene chiamato "ispirazione divina"
19656695
@Gio.1947 : Infatti ho ripetuto in altro modo, quello che avevo già esposto in precedenza. Cioè, io sono consapevole che la...
Risposta
25/09/2017 0.27.53
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
Gio.1947 Gio.1947 25/09/2017 ore 12.50.12 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@ludwigB scrive:
Come potresti avere un "tuo" spassionato giudizio se non hai letto quel testo ?

Hai ragione, ma quando sento dire che la Bibbia va interpretata, già so di non riuscirla a capire.
Perchè capisco quello che leggo e non riesco a dare un significato diverso Ti faccio due esempi

L’uomo che s’accoppia con una bestia, dovrà esser messo a morte; e ucciderete la bestia.
Qui Dio ci ordina di uccidere chi s'accoppia con le bestie e di uccidere anche la bestia
Anche se trovo molta violenza in questo, capisco di uccidere l'uomo, ma la bestia che colpa ne ha se è stata violentata.

Se uno commette adulterio con la moglie d’un altro, se commette adulterio con la moglie del suo prossimo, l’adultero e l’adultera dovranno esser messi a morte.
Anche qui trovo violenza che mi sembra impossibile ispirate da Dio
19656960
@ludwigB scrive: Come potresti avere un "tuo" spassionato giudizio se non hai letto quel testo ? Hai ragione, ma quando sento...
Risposta
25/09/2017 12.50.12
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
seilion seilion 25/09/2017 ore 19.14.52 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

la bibbia va solo letta non ci devono essere interpretazioni, la maggior parte sono canti di guerra, di eccidi immani di stermini di popoli, di spartizioni del bottino di guerra compreso bambine in tenera età tutto con la benevolenza del "dio" di Israele
19657397
la bibbia va solo letta non ci devono essere interpretazioni, la maggior parte sono canti di guerra, di eccidi immani di stermini...
Risposta
25/09/2017 19.14.52
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
c.hicca44 c.hicca44 07/10/2017 ore 21.21.11 Ultimi messaggi
seilion seilion 08/10/2017 ore 11.33.01 Ultimi messaggi
Gio.1947 Gio.1947 08/10/2017 ore 13.33.45 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@seilion scrive:
la bibbia va solo letta non ci devono essere interpretazioni, la maggior parte sono canti di guerra, di eccidi immani di stermini di popoli, di spartizioni del bottino di guerra compreso bambine in tenera età tutto con la benevolenza del "dio" di Israele

@c.hicca44 : se non era per la bibbia, non crederesti in dio


Scusa ma le risposte che hai dato prima, oltre a dire che non credi al soprannaturale ed ad una vita post morte, hai criticato la Bibbia, ora perchè se uno crede in Dio è grazie alla Bibbia.
Come già detto non ho letto la Bibbia ma mi è difficile credere che l'universo e l'evoluzione sia dovuta al caso
L'universo troppo ordinato per essersi prodotto da uno scoppio d'immani proporzioni, uno scoppio di siffatta potenza da creare miliardi di galassie e miliardi e miliardi di pianeti, non può dare ordine ma caos.
L'evoluzione l'uomo è troppo perfetto per essere dovuta al caso.Come sapeva il caso che avevamo bisogno di un cervello per pensare, ragionare e ricordare, che avevamo bisogno di occhi per vedere, di orecchie per ascoltare di naso per respirare ecc ecc, è tutto questo curandosi di darci anche un estetica. Per il caso per vedere sarebbe stato sufficiente avere un solo occhio, per sentire sarebbe stato sufficiente avere un solo orecchio e per respirare al posto del naso un foro, insomma dei veri mostri. Inoltre i mammiferi per riprodursi hanno bisogno del maschio e della femmina adulti come è possibile che il caso li abbia fatti nascere contemporaneamente.
Gli animali esteticamente sono diversi da noi, ma hanno i nostri stessi organi, cervello, occhi, orecchie, cuore ecc ecc., possibile che per caso abbiano avuta la stessa ed identica evoluzione dell'uomo?
Se la nostra esistenza non è opera di un ESSERE SUPERIORE ma è frutto del caso allora siamo di fronte AL MIRACOLO DEI MIRACOLI
c.hicca44 c.hicca44 08/10/2017 ore 14.36.38 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@seilion : scusa a tu stai sentenziando. io credo in Dio senza bisogno di bibbie. e tra l'altro magari non si chiama neppure Dio
19666608
@seilion : scusa a tu stai sentenziando. io credo in Dio senza bisogno di bibbie. e tra l'altro magari non si chiama neppure Dio
Risposta
08/10/2017 14.36.38
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
ruccutiello ruccutiello 08/10/2017 ore 19.17.58 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

Siamo stati educati a credere che la Bibbia sia fonte, segno, della fede, della verità, della parola di Dio.

Abbiamo scritto perlopiù in maiuscolo la parola Bibbia, come Dio, reverenzialmente, un pò a dire non è vero ma rispetto questa entità.

Io penso sia frutto di una mente ed una mano umana, di uomo (uno o più uomini, forse). Per questo, posso comprendere che, nel suo studio, debba venir fuori quella volontà di convincerci di ciò di cui quell'uomo era convinto e che voleva trasmetterci.
Vedo in questo i limiti che un punto di vista umano può avere, per quanto illuminato da saggezza.
Che Gesù Cristo sia nato e vissuto e morto duemila anni fa, può essere vero, ma anche no, potrebbe essere un mito, una invenzione di un manipolo di mitomani che si definirono dodici apostoli, senza fondamento alcuno.

Ma, anche, abbiamo bisogno di credere; senz'altro.
seilion seilion 08/10/2017 ore 20.48.08 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

IO non voglio togliervi la volontà di credere in dio, se volete credere è giusto che crediate ma sappiate che chi ha influenzato la vostra scelta fino da bambini tramite chiesa scuola catechismo è la bibbia
seilion seilion 08/10/2017 ore 20.51.20 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Gio.1947 : anche il mio essere ateo è influenzato dalla bibbia inconsciamente l'abbiamo assorbita fin dall'infanzia
19666778
@Gio.1947 : anche il mio essere ateo è influenzato dalla bibbia inconsciamente l'abbiamo assorbita fin dall'infanzia
Risposta
08/10/2017 20.51.20
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
c.hicca44 c.hicca44 08/10/2017 ore 21.00.53 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@seilion : ebbene no. in chiesa ci sono stata ben poco. idem per il catechismo. ci credo e stop. senza preti nè libri
seilion seilion 08/10/2017 ore 21.03.08 Ultimi messaggi
c.hicca44 c.hicca44 08/10/2017 ore 21.04.07 Ultimi messaggi
seilion seilion 08/10/2017 ore 21.06.36 Ultimi messaggi
c.hicca44 c.hicca44 09/10/2017 ore 15.14.04 Ultimi messaggi
Sthula Sthula 09/10/2017 ore 18.51.22 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@seilion scrive:
anche il mio essere ateo è influenzato dalla bibbia

Spiegami allora perché continui a postare video sulla bibbia
Filodeon Filodeon 10/10/2017 ore 15.14.26 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Sthula scrive:
Spiegami allora perché continui a postare video sulla bibbia

permettimi di spiegarlo io e lo faccio ricorrendo a citazioni sparse tratte dai diari autobiografici Cin Ciun Cian(*)
1) Si finisce per dare sempre più potere ai dèmoni che si combattono (pag 163)
2) Se ci si limita a sopprimere il proprio desiderio cercando di rinunciare all'oggetto del desiderio, ineluttabilmente si finisce col rimanerci indissolubilmente invischiati (pag 121)
3) Infine un koan, ammpcac molto eloquente, dal titolo il guru il prete e la prostituta, il quale guru, trapiantato nel nostro cattolico paese, intervistato da un famoso giornalista, per ermeneutizzare il concetto 1) e 2) ebbe a confesargli una sua paradossale ma emblematica constatazione : ogni qualvolta che viene da me una prostituta, non mi parla altro che di Dio, ogni volta invece che viene da me un prete, non mi parla altro che di sesso (pag 21)
(*)Cin Ciun Cian è un nome di comodo per il vero nome dell'autore di cui ho dimenticato ogni riferimento bibliografico.
seilion seilion 10/10/2017 ore 19.32.28 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Sthula : per dare la possibilità di farla conoscere a tutti per quello che è la storia romanzata del popolo di !sraele
Sthula Sthula 10/10/2017 ore 19.39.01 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@seilion scrive:
per dare la possibilità di farla conoscere a tutti

Per tutti intendi quelli che non scrivono qui immagino.
Filodeon Filodeon 11/10/2017 ore 12.11.03 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Sthula scrive:
Per tutti intendi quelli che non scrivono qui immagino.

Quelli che non SCRIVONO qui, se soltanto fossero intelligenti come noi, qui neppure LEGGEREBBERO, almeno ammpcac...
Sthula Sthula 11/10/2017 ore 12.21.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Filodeon scrive:
Quelli che non SCRIVONO qui, se soltanto fossero intelligenti come noi, qui neppure LEGGEREBBERO, almeno ammpcac...

Dicevo semplicemente che certe cose, io credo che siano appurate, intendo per chi frequenta esoterismo.
Ma non escludo che ci possano essere persone che apprezzano questo testo, a prescindere.
c.hicca44 c.hicca44 11/10/2017 ore 18.29.48 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Gio.1947 : ....anche perchè avendo provato "senza riuscirci peraltro " a leggere il mein kampf dovrei credere nel nazismo.....e lo stesso vale per il corano o simili, si legge per curiosità
Filodeon Filodeon 12/10/2017 ore 13.24.08 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@c.hicca44 scrive:
....anche perchè ... a leggere il mein kampf dovrei credere nel nazismo.....e lo stesso vale per il corano o simili, si legge per CURIOSITÀ

Un conto è leggere per CURIOSITÀ e poi non approfondire ulteriormente e poscia disinteressandosene passar oltre, rilevando al limite parentele plagi riferimenti se le suggestioni ricevute lo permettono nonchè la memoria lo consenta e un'altro conto il dimostrare chiaramente, attraverso continue citazioni, vuoi in chiave polemiche che apologetica, che un dato testo ha influito, vuoi positivamente che negativamente, sulla propria "IDEOLOGIA" e nel caso specifico della presa di posizione polemica nei confronti della letteratura biblica teologica religiosa nazista newageriana esoterica gradalica misteriosofica quantistica astrofisica neurofisiologica psicologica animistica medianica etc, si finisce per comportarsi come evidenzia molto chiaramente il venerabile CIN - CIUN - CIAN - CIOÈ si finisce per rimanere sempre più indissolubilmente invischiati nell'IDEOLOGIA nella misura in cui più pervicamente ad essa ci si oppone...
c.hicca44 c.hicca44 12/10/2017 ore 15.41.23 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Filodeon : ti confesso una cosa, la bibbia l'holetta pochissimo ,il mein kampf idem, vedrò come me la caverò col corano
Vocemente Vocemente 09/11/2017 ore 10.41.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

Ragazzi, la bibbia può essere un libro come un altro, forse neanche così affascinante, oppure può essere il libro che ti cambia la vita; non è neanche, come ho letto qui, un libro fatto da un Dio per un popolo solo…perché leggendo la bibbia è chiaro che non è così; e mi direte: allora come mai racconta del Dio degli Ebrei? Lui non è il Dio degli Ebrei lui è il Dio che ha fatto una promessa ad un uomo, l’unico uomo che in quel momento credeva con il cuore ad un unico Dio…questo uomo si chiama Abramo; Dio promette ad Abramo di dargli una discendenza che non si potrà contare…Dio, promettendo una cosa ad un essere umano, sì è legato all’uomo perché la promessa andava mantenuta a quell’uomo di nome Abramo; abramo ebbe due figli, Ismaele (avuto dalla serva) e Isacco (avuto dalla moglie sara) a sua volta isacco ebbe altri figli tra cui un certo Giacobbe; a Giacobbe successivamente viene cambiato nome e viene chiamato Israele…da Giocobbe nascono 12 figli che sono i nomi delle dodici tribù di Israele; Dio ha dovuto continuare a benedire la discendenza di Abramo per un patto fatto ad abramo, se abramo fosse stato italiano sarebbe stato il Dio degli italiani…non è un popolo è un uomo; è tramite Israele che è nato Gesù Cristo; e per mezzo di Gesù Cristo la bibbia dice che ognuno ha diritto di diventare figlio di Dio “perché voi tutti siete resi figli di Dio mediante la fede in Cristo Gesù” (bibbia, lettera ai Galati 3) e ancora parlando di Gesù dice: “a tutti coloro che lo hanno ricevuto ha dato il diritto di diventare figli di Dio, a tutti coloro che credono nel Suo nome” (vangelo di Giovanni)…quindi è tutt’altro che il Dio degli Ebrei, si è utilizzato del popolo Ebraico per poter adottare chiunque metta fede nel figlio di Dio; Dio ama il popolo Ebraico in virtù dell’amore che ha per Abramo, e ama tutti allo stesso modo in virtù dell’amore che ha per Suo figlio; infatti la bibbia afferma che l’uomo non può fare nulla per essere a posto con Dio, l’uomo con i suoi sforzi non riuscirà mai ad essere giusto davanti a Dio, ma Dio ha fatto ricedere i peccati, gli sbagli, gli errori di ognuno di noi e li ha caricati su suo figlio Gesù, alla croce è avvenuta una sostituzione…i nostri peccati sono stati trasferiti a Gesù e la giustizia di Gesù è stata trasferita su di noi; e sulla croce Gesù ha dovuto subire l’ira di Dio su di lui, perché in quel momento lui rappresentava il peccato giudicato…mai Gesù ha sentito la lontananza da Dio, infatti in tutti i vangeli lo chiama Padre mio; sulla croce non usa il termine “Padre” ma usa il termine “Dio” proprio perché Dio si era voltato dall’altra parte, e Gesù non ha più sentito la presenza di Dio dentro si se “Dio mio, Dio mio perché mi hai abbandonato?” e nel mondo si è fatto buio per 6 ore. La Bibbia va letta nella sua completezza, non focalizzandosi su di un aspetto, ma va letto il vecchio testamento, dove Gesù Cristo era presente ma nascosto, e il nuovo testamento dove Gesù Cristo è rivelato…se si legge parzialmente si avrà della bibbia un’idea sbagliata.
ludwigB ludwigB 09/11/2017 ore 18.28.12 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Vocemente scrive:- - perché leggendo la bibbia è chiaro che non è così;
- Lui non è il Dio degli Ebrei



Evidentemente ti sono sfuggiti i passi (ispirati..) degli autori del Pentauteco.. ove il primitivo Iddio delle tribu' ( El Shadday _ dio delle pianure - e/o secondo altre traduzioni: della montagna ) avrebbe "parlato".. manifestando di essere proprio il "loro" specifico "dio".
- Cosi' a partire da Genesi 33.20 - seguiranno gli eloquenti passi di Esodo / 3.18 - 5.3 - 7.16 - 9.1 - 9.13.. ove l' autore evidenzia proprio: il Dio degli ebrei (!)
- mentre in Isaia è il dio di Israele ( Isaia 41.12 )..eccc...

Inoltre.. GIA' in Esodo ( 6.7 - 29.45 ) gli autori riportano come il (loro) Iddio "avrebbe" espressamente affermato (?!?!) di essere con loro.. cosi come il "suo" popolo lo riconoscera' come proprio (!) dio - e cio' per evidenziare non solo l' Alleanza ma ( soprattutto) l' "Elezione" SOLO con di quel (suo) popolo..ecc...eccc..

Da qui quei - ripetitivi - passi che troverai nei vari Libri del Tanakh:
- Deuteronomio cap. 7 - cap. 26 - cap. 29
- Levitico cap. 26
- Geremia cap. 7 - cap. 11 - cap. 30 - cap. 32
- Ezechiele cap. 11 - cap. 36 - cap. 37
- Zaccaria cap. 8
- Baruc cap. 2
- Sofonia cap. 3 ...eccc...ecccc..... eccc..eccc.....
Vocemente Vocemente 09/11/2017 ore 19.15.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@ludwigB : Abramo è in Genesi, prima di esodo e tutti i libri che hai menzionato...prima di abramo c'è Noè...
Vocemente Vocemente 09/11/2017 ore 19.18.59 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Vocemente : infatti è per questo motivo che Abramo è chiamato il padre della fede dei circoncisi (Ebrei) e degli incirconcisi (non ebrei).
Vocemente Vocemente 09/11/2017 ore 19.26.43 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@ludwigB scrive:
infatti è per questo motivo che Abramo è chiamato il padre della fede dei circoncisi (Ebrei) e degli incirconcisi (non ebrei).
...si è scelto Abramo e da abramo in conseguenza il popolo ebraico, ma in virtù di una promessa fatta ad abramo
ludwigB ludwigB 09/11/2017 ore 23.01.58 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Vocemente scrive: - - Abramo è in Genesi, prima di esodo e tutti i libri che hai menzionato...prima di abramo c'è Noè...


ALT - ein Moment Bitte !!

Ti ho semplicemente risposto al tuo (Lui NON è il Dio degli Ebrei) evidenziandoti come quella espressione NON era corretta - dai passi che ho riportato risulta invece il contrario.

So bene che il (leggendario..) patriarca Abramo è presente nella sola Genesi !
Ora in TUTTO questo Libro il nome divino è sempre e solo El Shadday ( dio della steppa / onnipotente e/o dio della Pianura e/o della Montagna ).
Infatti, secondo la tradizione sacerdotale, il nome divino "El Shadday" è stato per tutti gli altri patriarchi - come si puo' leggere dai passi:
- Genesi 28.3 - 35.11 - 43.14 - 48.3 - 49.25..eccc...

Solo nel Libro di Esodo ( e secondo la tradizione "yahwista" ) compare - per la PRIMA volta - quel famoso tetragramma, a seguito di quella leggendaria teofania del roveto...eccc..ecccc....

Ma anche qui, quel "nome" NON è il suo proprio nome divino perchè, spiegano gli "specialisti", l' entita' divina è trascendente e come tale assolutamente NON puo' essere "definita" con un nome !!
Piuttosto quel Es. 3.14 - vuol significare la sua presenza, la sua esistenza / seppur inconoscibile !

E comunque (cosi' per l' autorevole nota esplicativa della Bibbia catto-cristiana / versione Riboldi-Pasquero dell' editrice Paoline) il dio degli ebrei è proprio (!) El Shadday/Yahwè - e come tale per differenziarlo dagli altri popoli della Regione, ognuno dei quali aveva il "proprio" dio/dei. Solo in Esodo compare quel Yahwè - e proprio da Mose' sarebbe iniziata la "storia" del popolo ebraico / Tesi questa confermata anche dall' autore del Libro di Osea (!) -

------------------------------

Tu scrivi: ...si è scelto Abramo e da abramo in conseguenza il popolo ebraico, ma in virtù di una promessa fatta ad abramo --


In verita' la PRIMA promessa dell' Alleanza l'Iddio della Montagna e/o della Pianura / El Shadday (il futuro Yahwè) la espresse " direttamente" a Noe' ( cosi' almeno per l' autore di:
- Gen. 6.18 -- Gen. 9.9 ) !
Quella stessa Alleanza che sara' - POI - "sostituita" dall' eccelso di Tarso con il (suo) Messia/Cristo Peumatico ( 1 Corinzi capitolo 11 ) !

---------------------------------

Tu scrivi: infatti è per questo motivo che Abramo è chiamato il padre della fede dei circoncisi (Ebrei) e degli incirconcisi (non ebrei).


Abramo ( ammesso che sia veramente esistito..) per le Scritture ebraiche "sarebbe" il padre di diversi popoli / e comunque NON tutti.
Quanto alla circoncisione (praticata GIA' ben prima dell' avvento degli israeliti nella storia !) essa è prescritta, dal dio della Montagna, ai soli suoi devoti (Gen. 17.13) - proprio per essere "marchiati" con un segno indelebile ed essere cosi' riconosciuti come popolo di sua proprieta' !


Vocemente Vocemente 10/11/2017 ore 00.12.01 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@ludwigB : meraviglioso quello che dici e incontestabile, ma dal mio punto di vista nulla cambia, perché quella promessa che Dio ha fatto ad Abramo, che visto poi si è adempiuta in Cristo; molte cose che prima ci erano oscure con Cristo sono state rivelate...chiaro io parto dal fatto che per me la Bibbia è la verità assoluta e quindi questo lo prendo solo ed esclusivamente per fede, mettendo da parte la razionalità umana; credo in questo libro che mi ha cambiato la vita e credo in questo Dio che mi ha cambiato la vita...e ad esempio non metto in dubbio l'esistenza di Abramo come non metto in dubbio l'esistenza di Adamo ed Eva...perchè, se una cosa è vera, e nella mia vita ho potuto toccare come mano che cose vere ce ne sono parecchie, è vera tutta...acnhe quello che umanamente non comprendo, anche quello che umanamente è folle...ma d'altra parte la bibbia dice che la "il messaggio della croce è follia per quelli che periscono" quindi è chiaro che se "senza fede è impossibile piacere a Dio" questa fede devo metterla anche in quello che la mia ragione non comprende, proprio perché se lo comprendesse non sarebbe fede...comunque meraviglioso quello che hai scritto da profondo conoscitore delle scritture.
seilion seilion 10/11/2017 ore 07.06.29 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Vocemente : La tua fede nelle scritture bibbliche ti fa onore, ma non la condivido, hai scelto il tuo nick name dai voce alla tua mente? Allora fallo!!! Pensa a quanti hanno scritto e riscritto quei libbri, lo hanno fatto gli ebrei, poi i cristiani, sempre per pubblicizzare questa pseudo religione, senza sapere quello che realmente l'autore del testo voleva tramandare ai posteri, come ben sai la vecchia scrittura ebraica, era fatta solo di consonanti e secondo le vocali che inserisci dici tutto o il contrario di tutto. Dici di aver letto o di conoscere la bibbia, leggila attentamente ti accorgerai che parla di un popolo alla ricerca di un posto al sole
Vocemente Vocemente 10/11/2017 ore 09.04.45 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@seilion : Dio ha vegliato sulla sua parola, in maniera meravigliosa e unica. Il popolo ebraico se voleva elevarsi per un posto al sole avrebbe dovuto scrivere la bibbia molto diversamente da come è stata scritta, perché Dio spesso li ha abbandonati per la loro poca inclinazione a sottomettersi a Lui, basta leggere il libro dei Giudici per capire questo…è un continuo gridare al Signore dopo essere stati abbandonati da Dio; personalmente posso dirti che, da scettico, invece sono diventato innamorato di colui che è il protagonista di tutta la bibbia, dalla prima pagina di Genesi all’ultima di Apocalisse: Gesù Cristo! vero Dio e vero uomo. Nella prima parola della bibbia in ebraico usata per la parola “nel principio” c’è già tutto il messaggio del vangelo...; Gesù Cristo è sempre stato presente in ogni capitolo della scrittura e di tanto intanto si mostrava come nella fornace ardente quando dopo avere gettato 3 persone videro invece 4 persone e uno di loro era simile ad un “figlio di Dio”…oppure nella persona di un certo sacerdote Melchisedek…sacerdote del Dio altissimo, quando ancora gli ordini sacerdotali levitici non erano stati istituiti…chi era questo Melchisedek a cui Abramo diede la decima di ogni cosa? scopriamo chi è Melchisedek dai salmi di davide che profetizzando sul Cristo dice “tu sarai sacerdote in eterno secondo l’ordine di Melkisedec” e non secondo l’ordine levitico…ma abbiamo piena rivelazione di chi è questo Melchisedek nel nuovo testamento quando Paolo parlando di lui dice “Senza padre, senza madre, senza genealogia, senza principio di giorni né fine di vita, ma fatto simile al Figlio di Dio, egli rimane sacerdote in eterno” lettera agli ebrei 7: 3…quel Melchisedek era una figura di Gesù Cristo nel vecchio testamento; ti ringrazio per il consiglio di dare voce alla mia mente…; quando Mosè costruisce un asta con un serpente di bronzo e tutti coloro che volevano salvarsi dai serpenti velenosi avrebbero dovuto guardare il serpente di bronzo e sarebbe stati salvati dal veleno del serpente…il serpente è simbolo del peccato, Gesù sulla croce rappresentava il peccato…come il popolo guardando il serpente di bronzo era salvato dal veleno dei serpenti ora noi guardando alla croce siamo salvati dal veleno del peccato…è Gesù Cristo il protagonista della bibbia, di un Dio che si è manifestato attraverso un popolo per benedire tutto il mondo.
seilion seilion 10/11/2017 ore 17.19.35 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Vocemente : Abbiamo due visioni diametralmente opposte della bibbia, tu vedi amore io leggo stermini di popoli il cui dio o meglio dire capo, fa eseguire dal suo popolo verso suoi consaguinei per il dominio delle terre presso Canan
seilion seilion 10/11/2017 ore 17.22.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Vocemente : quello che asserisci in precedenza di Abramo ti ricordo che è anche il capostipite della religione islamica
ludwigB ludwigB 10/11/2017 ore 17.53.23 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Vocemente scrive:- Nella prima parola della bibbia in ebraico usata per la parola “nel principio” c’è già tutto il messaggio del vangelo...


Non cosi' per gli "incorruttibili" monoteisti israeliti.
Infatti per (l' ebreo) H. Bloom quel primo versetto del prologo di Giovanni ( o chi per esso) altro non è che una "goffa" imitazione del maestoso "bereshit" - e che rimarra' "ineguagliabile".. malgrado tutti gli sforzi dei successivi autori della costituenda Nuova religione -
E comunque, sempre secondo la visione sia degli israeliti che dei successivi islamici, il "vero" monoteismo considera un solo divinCreatore e "nessuno" gli è pari.


------------------------

Tu scrivi: è Gesù Cristo il protagonista della bibbia,

Sei troppo "assoluto" - va bene difendere ad oltranza la propria fede.. tuttavia "oggettivamente" è inesatto quanto hai postato.

Il mono-teismo ( ovvero le sedicenti religioni abramatiche: ebraica, cristiana e islamica) si fonda sul principio assoluto del 1. comandamento (!) - questo è il cardine fondante che nessuno si è mai azzardato ad infrangere ( nemmeno l' eccelso di Tarso).

Il protagonista della bibbia NON puo' che essere il SOLO e UNICO divinCreatore.. colui che:
da dioTribale è stato - poi - elevato a dioUniversale e che verra' osannato come il dioPadre (!) dai successivi autori del Tanakh..ecc..eccc..
( Isaia 63.16 - Isaia 64.7 - Tobia 13.4 - Sapienza 14.3 - Salmo 67.6 - Sirac. 23.1/4 -- Ger. 3.4 - Ger. 31.9 - ...eccc..eccc...

Lo stesso Gesu' della storia chiamava e onorava il "suo" dioYahwè con l' appellativo di "Abba", al quale / e Solo a "Lui" / è riservato il culto (!) - Eloquenti sono quei celeberrimi passi di:
- Mt. 4.10 / Lc. 4.8 (!!) .
Cosi' sara' per lo stesso dottrinario di Tarso / Efes. 4.6:
- Un solo dioPadre .. che è al di sopra di "tutti - fra Tutti e - in tutti !!


- Harold Bloom _ Yahwè e Gesu' / frattura tra ebraismo e cristianesimo - Rizzoli



PS. potresti "distanziare" le frasi.. è alquanto fastidioso leggere i tuoi post ( almeno per me).





Vocemente Vocemente 10/11/2017 ore 19.16.42 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@ludwigB : "chi ha visto me ha visto il Padre" la bibbia è un libro vivo dalla prima all'ultima parola...quando Pietro ha riconosciuto Gesù come il Cristo, Gesù gli ha detto, tu sei Pietro e su questa roccia io edificherò la mia chiesa...la roccia chiaramente non è Pietro ma la roccia e la "rivelazione" avuta da Pietro... senza rivelazione la scrittura rimane "logos" semplicemente parola scritta...ma con la rivelazione diventa "rhema" (non credo di aver azzeccato la corretta scrittura) che è parola RIVELATA, ed è nella rivelazione che c'è potenza, altrimenti rimane un libro storico. è nella rivelazione che c'è vita, quando ricevo rivelazione che Gesù ha pagato per i miei sbagli io ricevo nel mio cuore la certezza del perdono; quando ricevo rivelazione che Gesù sulla croce ha portato le mie malattie io ricevo la guarigione fisica "per le sue lividure tu sei stato guarito"... Gesù è Dio, "prima che Abramo fosse IO SONO" facendo riferimento al nome di Dio "IO SONO" dice Gesù, proclamandosi Dio, si fece uguale a Dio ed è il motivo per cui è stato crocefisso...IO credo e vivo questo, vivo Dio tramite il sacrificio di Gesù cristo...e vivo la presenta reale e fisica dello spirito santo nella mia vita; ogni giorno ed è la cosa più bella che un uomo possa provare...ed è alla portata di tutti, perché è un dono e va solo RICEVUTO e non rifiutato. buona serata...
Sthula Sthula 10/11/2017 ore 23.19.26 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Vocemente scrive:
Dio ama il popolo Ebraico in virtù dell’amore che ha per Abramo, e ama tutti allo stesso modo in virtù dell’amore che ha per Suo figlio; infatti la bibbia afferma che l’uomo non può fare nulla per essere a posto con Dio, l’uomo con i suoi sforzi non riuscirà mai ad essere giusto davanti a Dio, ma Dio ha fatto ricedere i peccati, gli sbagli, gli errori di ognuno di noi e li ha caricati su suo figlio Gesù, alla croce è avvenuta una sostituzione…i nostri peccati sono stati trasferiti a Gesù e la giustizia di Gesù è stata trasferita su di noi; e sulla croce Gesù ha dovuto subire l’ira di Dio su di lui, perché in quel momento lui rappresentava

Sono stato occupato per qualche giorno e leggo solo ora. Volevo soltanto dire che ognuno ha la sua fede e su questo siamo d'accordo. Però dire che Gesù si sia caricato dei nostri peccati non credo che sia stato il pensiero di Gesù. Se si leggono i 4 Vangeli, che narrano le vicende e le parole di Gesù, si capisce chiaramente che lui non ha mai parlato in questo modo. Chi invece ne ha tratto una filosofia, già presente in altre religioni tra l'altro, è stato Saulo di Tarso, il quale ha scritto cose totalmente in contrasto con quelle di Gesù. Altra cosa, Gesù stesso dice chiaramente che non è Dio
Vocemente Vocemente 10/11/2017 ore 23.37.42 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

giovanni 1:29 ecco l'agnello di Dio che toglie il peccato dal mondo.
matteo 8:17 affinché si adempisse quel che fu detto per bocca del profeta Isaia: «Egli ha preso le nostre infermità e ha portato le nostre malattie»
tratto da Isaia 53 dove dice chiaramente che si è caricato dei nostri peccati...
giovanni 3:16 e come mosè innalzò il serpente bisogna che il figlio dell'uomo sia innalzato...il serpente è simbolo del peccato e nello stesso modo il figlio dell'uomo sarebbe stato innalzato simboleggiando il peccato.
Sthula Sthula 11/11/2017 ore 09.48.07 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Vocemente : Si tratta soltanto in questi casi, di interpretazioni data da altre persone, non troverete mai un discorso diretto fatto da Gesù, circa tutta la filosofia inventata di sana pianta da Paolo, che riguarda il peccato originale e la morte in croce. Gesù viene per annunciare a tutti gli uomini, Dio suo padre, non la sua ignominiosa fine. Tra l'altro in Giovanni 1:29, dove l'agnello di Dio toglie il peccato dal mondo, sappiamo bene che il peccato esiste tutt'ora. Esso è una prerogativa di questo nostro mondo. Ragione in più per capire che Gesù non doveva togliere nulla, dato che questo mondo è stato pensato in questa maniera. Dio non si ripensa, lo hai detto tu, quindi se il mondo è una sua creazione, è chiaro che è giusto in questo modo.
Vocemente Vocemente 11/11/2017 ore 14.28.03 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

"questo è il mio corpo dato in sacrificio per voi" "questo è il mio sangue sparlo per il perdono dei peccati"
Gesù è nato ed è venuto al mondo con un proposito, quello di sacrificarsi per noi; Gesù ha vinto il peccato perché gli ha tolto il potere, ha tolto il peccato dal mondo in quel senso, su di me il peccato non ha più il potere seduttore e sai perché? perché Dio mi dice: io ti faccio grazia, e la grazia non è licenza di peccare...se io miro a diventare come Cristo (e il cristiano a questo deve mirare anche se non ci arriverà mai) ma se io miro a questo...comincio a fare primi passi, io farò un passo e la grazia di Dio ne fa 999, poi piano piano ne faccio 100 e la grazia di Dio copre gli altri 900 mancanti per arrivare al traguardo...davanti a Dio siamo come Gesù perché è il sacrificio di Cristo che ha tolto di mezzo il peccato e ci porta alla perfezione...ci porta al traguardo; se uno invece non mira ad arrivare al traguardo, se uno non mira ad essere come Cristo, a cosa gli serve la grazia? a nulla e quindi Dio non porterà al traguardo una persona che non vuole arrivare al traguardo...; se l'obbiettivo è scalare una montagna la grazia di Dio mi porta in cima alla montagna, ma se il mio obbiettivo non è scalare la montagna cosa mi fa a fare la Grazia Dio se poi io scendo subito? Gesù Cristo è venuto per togliere il peccato, per annullare la potenza del peccato...lo ha reso senza forza perché se tu vuoi seguire Cristo potrai cadere ma ti rialzerai e vorrai migliorarti e Dio perdonerà le tue mancanze...la Grazia di Dio ti permette di sbagliare senza sentirti in colpa essendo però consapevole che bisogna cercare di non sbagliare e non togliere dal nostro sguardo il nostro traguardo. l' ho vissuto nella mia vita..certe cose da sempre erano dei peccati che non potevo superare, la grazia di Dio mi ha detto: pensa a seguirmi e non ai tuoi peccati, a quelli ci pensa la grazia, e paradossalmente sapendo che potevo farli senza andare all'inferno..questo ha tolto a questi peccati il potere che avevano su di me, e io ora non commetto più quei peccati; è lo stesso principio che accade quando ti scappa da ridere in momenti che non puoi ridere...è incredibile ma non riesci a non ridere...se invece ti dicessero...ridi tranquillamente che non è un problema...smetteresti immediatamente di ridere, questo toglierebbe il potere alla risata...la grazia toglie potere al peccato. non voglio insegnare niente a nessuno, non sono così acculturato per permettermi di fare il professore, ma vivo il Signore tutti i giorni, vivo Dio e vivo Gesù Cristo...conosco i suoi principi e la potenza che hanno di cambiare le vite. non è una religione che ti salva ma una relazione personale con Gesù Cristo...purtroppo satana ha trasformato questa relazione e l'ha rinchiusa in sbarre dorate chiamate religione...così può controllare i credenti in Gesù, che sono il suo pericolo numero uno.
Sthula Sthula 11/11/2017 ore 15.19.07 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Vocemente : Si continua a parlare di peccato, di grazia di salvezza di perdono ecc. Questi si chiamano dogmi e non verità. La verità è dentro di noi, basta aprirsi ad essa. Il mondo è stato creato imperfetto per un motivo ben preciso, perché se tu hai il libero arbitrio e puoi scegliere Dio, è chiaro che anche un altro ha il libero arbitrio per non scegliere Dio. Quindi il peccato e l'errore sono parte del mondo, ma una cosa è compiacersi del peccato e commetterlo tutti i giorni per arrecar danno al prossimo o a se stessi, un conto invece è procedere per perfezionarsi e abbracciare l'idea che questo comporta non una vita ma l'eternità. Arrivare dove sta Dio è impossibile, ma arrivare ad una perfezione relativamente al proprio stato, è una cosa possibile che richiederà l'eternità. Chi non vuol partecipare a questo progetto è libero di farlo, non gli succederà nulla. L'INFERNO, è l'ennesimo spauracchio per tenere le masse sotto controllo. Se non credi alle religioni allora non dovresti credere nemmeno all'inferno, perché è una creazione delle religioni evoluzionarie. Le religioni non sono il male, ma aiutano l'uomo a rendersi conto di tante cose. Poi il cammino diventa personale, ma sempre insieme agli altri.
ludwigB ludwigB 11/11/2017 ore 18.06.02 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Sthula scrive:- - Chi invece ne ha tratto una filosofia, già presente in altre religioni tra l'altro, è stato Saulo di Tarso, il quale ha scritto cose totalmente in contrasto con quelle di Gesù.


Concordo pienamente.
Una cosa è il Gesu' "storico" - altro è il Cristo "della fede".

Il personaggio (somatico) - come gia' postato altre volte - non solo mai si auto-beatifico' con tutti quei titoli che gli furono attribuiti dai devoti DOPO la sua scomparsa da questo mondo, ma mai fece intendere di essere venuto quaggiu' per la Redenzione, la Giustificazione (!?!) e Liberazione cosi' come facente funzione di Soter dell' intera umanita' !!

Sara' proprio "quel" curioso personaggio - seppur israelita della diaspora - MA totalmente imbevuto fino al midollo di ellenismo, colui che ha "alterato" il messaggio gesuano.. a seguito di quella sua personalissima interpretazione per via di quella "sconvolgente" apparizione sulla celeberrima via verso Damasco.
E' lui che fa del binomio: parola della croce + resurrezione.. i pilastri fondanti della Nuova religione (pseudo)monoteista dandogli quel valore mistico.. come nessun altro prima di lui.

Tutto il resto viene nei successivi secoli.. come i vari dogmi / assurdi, incomprensibili - che ben poco hanno in comune con il Gesu' della storia.
Che poi il credente accetti integralmente "tutti" gli articoli del Credo (niceno-costantinopolitano) - buon per lui.
Ma tutta questa "storia" è strettamente personale - e tale deve rimanere.

Troppo sangue è stato versato a causa di questa (pseudo)verita' !
Sthula Sthula 11/11/2017 ore 18.45.18 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

Oltre al sangue versato in nome di un salvatore che mai diede tutti quei dogmi e che venne soltanto a far conoscere il Padre, purtroppo tantissime persone sono state uccise mentalmente e spiritualmente.
E questo succede ogni qualvolta l'uomo o una donna si svegliano e vedono intorno a loro ipocrisia e falsità. Questo potrebbe provocare in loro l'allontanamento da Dio, quindi oltre la morte fisica c'è stato e continua ad esserci la morte mentale e spirituale, di chi ingenuamente si è fidato di quel credo di turno.
Vocemente Vocemente 11/11/2017 ore 20.33.19 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Sthula : ma un conto è Gesù Cristo e un conto è la religione; la religione è stata creata dagli uomini mentre Gesù Cristo è venuto a presentare il Padre, e a farlo conoscere e far capire alle persone come fare per avere una relazione con Lui. non facciamo confusione tra Gesù e religione sono due cose diverse...i dogmi li hanno messi gli uomini, le regole le hanno messe gli uomini...torniamo a quello che dice la bibbia...ci sono comunità Cristiane dove si predica una buona dottrina cristiana, dove si cerca di vivere nel modo consigliato dalla bibbia e dove Dio si sta muovendo in maniera sorprendente...dove la parola religione viene usata in NEGATIVO e mai in positivo...è vero quello che dici...ma le stragi fatti dai Cristiani sono state pilotate da Satana e non da Dio...altrimenti gli Ebrei non sarebbero mai stati toccati, perché sempre in virtù della promessa fatta ad Abramo, Dio ha riguardo a quel popolo...il popolo ebraico è la radice del nostro albero dove siamo stati innestati grazie a Cristo. poi i vangeli parlano chiaramente del fatto che tramite Gesù abbiamo il perdono dei peccati, che è l'unico modo in cui l'uomo può accostarsi a Dio, con il peccato non ci sarebbe possibilità di avere accesso al LUOGO SANTISSIMO, mentre la prima cosa che è successa alla morte di Cristo è stata quella che la cortina che separava il luogo santo dal LUOGO SANTISSIMO si è divisa in due, e da quel momento in poi l'uomo non aveva più bisgono di fare sacrifici tramite il sommo sacerdote per presentarsi davanti a Dio...ma poteva personalmente avvicinarsi a Dio per il fatto che Dio lo aveva giustificato grazie al sangue di suo figlio "Ma Dio ha tanto amato il mondo che ha dato il suo unico figlio affinchè chiunque creda in lui non perisca ma abbia vita eterna" giovanni 3:16..."ma a tutti coloro che lo hanno ricevuto ha dato diritto di divernare figli di Dio, a quelli cioè che credono nel suo nome" Giovanni 1; ...poi è vero che è tutto molto personale ma è anche personale il fatto di non credere o di credere...ma Dio si è fatto conoscere tramite Gesù Cristo e ci ha dato Grazia per poter farci camminare con lui e darci la possibilità di essere ambasciatore del Regno dei Cieli...da quando sono "ambasciatore del Regno di Dio" (senza tunica, senza porpora...in jeans e maglietta) sto parlando a tante persone di Dio...prego per tanti ragazzi per strada...vedo sguardi cambiare e questo perché Dio è VIVO...Gesù è Vivo...e "nel principio era la parola, la parola era presso Dio e la parola era Dio" ... "la parola si è fatta carne e ha abitato per un tempo tra di noi piena di grazie e verità"
seilion seilion 11/11/2017 ore 21.14.07 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Vocemente : il tuo credo rasenta il fanatismo, credi cecamente ai libri della bibbia scrtta e riscritta da uomini, da ebrei e cristiani, credi in Abramo padre delle tre fedi monoteiste, dove anche gli ebrei, nutrono forti dubbi della sua esistenza.

credi in Gesù Cristo della quale non ci sono testimonianze sulla sua esistenza, se non gli scritti dei vangeli redatti centinaia e centinaia d'anni dopo la morte del nazzareno.

Unica cosa che vedo positiva, è la beatitudine che aleggia intorno a te.
19690442
@Vocemente : il tuo credo rasenta il fanatismo, credi cecamente ai libri della bibbia scrtta e riscritta da uomini, da ebrei e...
Risposta
11/11/2017 21.14.07
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
Sthula Sthula 11/11/2017 ore 22.26.43 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Vocemente : incominciamo dalla fine: "In principio era la parola..." interpreta bene e vedrai che la Parola era in principio, non il soggetto sottinteso Gesù. La parola non è Gesù.
E' vero che la religione non è Gesù, ma parte di quello che si dice di Gesù è stato dibattuto negli Atti e nelle Lettere e poco dopo ha dato origine alla religione cristiana e cattolica. Se si leggono bene i Vangeli, non è mai riportato un passo dove Gesù parla in prima persona e accenna a tutti quei dogmi che sono sorti soltanto in seguito, con Paolo ed hanno originato il cristianesimo. Il potere di Satana è soltanto un pretesto, in prima istanza siamo solo noi che agiamo e anche se ci fossero state persone possedute da Satana resta sottinteso che sono stati loro ad aprirgli la porta. Quindi, quando un uomo di chiesa ha ucciso un innocente, è stato solo lui il colpevole, per il discorso fatto poco sopra. Anzi a maggior ragione, un uomo di chiesa o di fede, dovrebbe resistere con più forza alle possessioni, senza aprire la porta tanto facilmente. Che gli ebrei non siano mai stati toccati (se è questo che ho letto) non mi risulta e non risulta dalla storia, anche recente, senza andare all'AT.
Quello che successo veramente (a quanto mi sembra) è che Gesù è venuto sulla Terra per una missione, quella di rivelare il Padre a tutto il mondo allora conosciuto. Purtroppo non gli è stato possibile fino alla fine, dato che alcuni uomini avevano deciso di ucciderlo, questi sono i fatti. Gesù disse espressamente agli Apostoli di andare in tutto il mondo e predicare la BUONA NOVELLA, che altro non era che questo semplice messaggio: Mc 15 Gesù disse loro: «Andate in tutto il mondo e predicate il vangelo ad ogni creatura. 16 Chi crederà e sarà battezzato sarà salvo, ma chi non crederà sarà condannato.
Questo semplice messaggio non è stato ancora recepito e di conseguenza neppure predicato. Ed a questa frase si collega la profezia della sua seconda venuta, infatti si dice anche: Matteo 24,16 - Questo vangelo del regno sarà predicato in tutto il mondo per una testimonianza a tutte le nazioni. E allora verrà la fine. "
E' chiaro che il Vangelo, quello giusto non è stato predicato dato che la fine non è arrivata.
E se il Vangelo fosse stato quello giusto, del peccato, del perdono, del sacrificio ecc., allora dovremmo ammettere che il Vangelo stesso si contraddica, infatti questo ultimo Vangelo (quello sbagliato) è stato predicato in tutto ilmondo e come.
Vocemente Vocemente 11/11/2017 ore 23.59.39 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

"in principio era la parola, la parola era con Dio e la parola era Dio" nello stesso capitolo è scritto: "la parola si è fatta carne ed ha abitato tra di noi" questo è quello che c'è scritto. i dogmi come detto non ci azzeccano niente con Gesù, sono venuto dopo, li ha messi la chiesa cattolica e non rappresentano il mio credo. chiaramente i cosiddetti cristiani da "chiesa" che hanno aperto la porta a satana non sono certo cristiani ma semplicemente scaldasedie in chiesa (sai che siano in altare a predicare o ad ascoltare) entrare in chiesa non fa un credente come entrare in una stalla non fa di te un cavallo. la chiesa come istituzione è stata la più grande vittoria di satana. il messaggio del vangelo è che Gesù è venuto per perdonare gli uomini dai loro peccati, dargli autorità sopra le potenze di satana, e ti assicuro, visto che parliamo di satana, che satana trema al solo sentire nominare Gesù Cristo...ho assistito di persona ad un caso di liberazione da demoni e la persona influenzata da questo demone (non posseduta, era solo influenzata) non riusciva a pronunciare il nome di Gesù Cristo e vomitava...si contorceva...non poteva pronunciarlo...perchè satana ha paura di Gesù...il mandato dei cristiani è predicare il vangelo ad ogni creatura, (come hai detto tu) e poi prosegue "questi sono i segni che accompagneranno coloro che hanno creduto: nel mio nome scacceranno demoni, parleranno nuove lingue...imporranno le mani ai malati ed essi guariranno" ecco io sto vivendo tutto questo...perchè le promesse fatte si sono avverate, sia nel giorno di pentecoste raccontato in atti degli apostoli, sia in questo tempo...che lo spirito santo è presente con potenza, e si verifica tutto questo...il vangelo va predicato con i segni che lo accompagnano...e i demoni che fuggono dovrebbero essere all'ordine del giorno...i dogmi la chiesa come istituzione non ci azzeccano nulla e non li considero neanche come cristianesimo ma come tentativo di satana di uccidere il cristianesimo..ma satana ha perso.
seilion seilion 12/11/2017 ore 09.47.03 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Vocemente : dimostrazione di due vedute dello stesso libro ognuno lo interpreta come vuole
Sthula Sthula 12/11/2017 ore 11.43.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Vocemente : Se vuoi approfondire il discorso della Parola ecc. ti consiglio di visitare dei siti dove si parla approfonditamente di questo, sono siti di biblisti non di fanatici e in molte loro interpretazioni danno veramente il giusto senso di quanto intendevano gli evangelisti.
Quando ho detto uomini di chiesa intendevo con questo le decisioni prese dalla chiesa in tempi passati ma anche in tempi recenti. Tutto il discorso è quello. Poi i cosiddetti fedeli, sono persone comuni i quali vanno in chiesa per mille ragioni. C'è chi crede pedissequamente ai dogmi imposti dalla chiesa e chi invece ci va per abitudine. La differenza tra questi fedeli non c'è, dato che entrambi credono a qualcosa di diverso dal vero Vangelo.
Questi dogmi della chiesa corrispondono pure al tuo credo, forse non te ne sei reso conto.
In chiesa si predica il perdono dei peccati (quali?) e del peccato originale (commesso da altri), mediante la fede in Cristo. Sono quindi anche i tuoi dogmi. La chiesa aggiunge anche la confessione e la comunione. Ripeto, Gesù non ha mai parlato di peccati originali.
Infine il fatto dei demoni è soltanto paura generata per sottomettere altre persone ad un potere che ormai è agli sgoccioli. Ma i casi veri di possessione sono praticamente nulli, infatti da quando venne diffuso lo Spirito di Verità e lo Spirito Santo, i demoni non hanno più poteri di invadere la mente di persone normali, a meno che essi non vogliano liberamente aprire la loro mente a tali bassezze.
La maggior parte delle possessioni sono attribuibili a malattie mentali o assimilabili.
Ripeto, il vero messaggio non è stato mai predicato, anzi non solo non è stato predicato, ma in nome di Dio hanno commesso (sia gente di chiesa che i suoi seguaci) immani stragi, e tutto questo perché non si trattava del vero messaggio predicato da Gesù, egli predicava la fratellanza degli uomini, tutti figli di un Padre comune, non le pseudo-filosofie paoline o filoniane che facevano presa sulle masse e incitavano i fedeli. Il messaggio di Gesù è totalmente pacifico, non c'è incitazione ad alcun che, basta fare il passa parola che noi siamo tutti fratelli in virtù del nostro Padre comune, lo stesso che è già riconosciuto da tutte le religioni con i nomi più diversi, il Dio di Abramo, Allah, il Dio cattolico, quello cristiano ecc. Si tratta soltanto di prendere coscienza che il Padre che abbiamo in comune è già riconosciuto da tutte le religioni ma viene riconosciuto in quanto Dio locale, ovvero il loro unico Dio. Dio è di tutti, oppure assisteremo sempre a questa guerra di religioni, che deve finire oggi una volta per tutti, per coloro che leggono queste parole.
Vocemente Vocemente 12/11/2017 ore 20.44.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Sthula : io sono d'accordo con quasi tutto quello che dici, non tutto ma quasi tutto; io non credo ai dogmi della santa romana chiesa...però a diversità tua credo alla totalità della parola di Dio, da Genesi ad apocalisse...per chi crede alle scritture è chiaro che Adamo ed Eva vivevano nel giardino dell'eden e l'uomo dopo che eva ha colto il frutto proibito dall'albero della "conoscenza del bene e del male" che era "buono per nutrirsi, era bello da vedere, e che era desiderabile per acquisire conoscenza"...non era la mela di biancaneve ;-) ...da li in poi la bibbia dice che l'uomo non ha più vissuto in eden, questo perché da li in poi gli uomini sono nati con la natura di peccato...per fare un paragone è come se adamo ed eva fossero il colore bianco perfetto, Dio dice di non toccare il nero perché si contaminerebbero, loro toccano il nero e diventano grilletti, da li in poi i figli non potranno più essere bianchi perché dal grigio non nasce il bianco;...facendo sempre questo paragone dei colori, il bianco perfetto sulla terra lo ha portato Gesù cristo...e chiaramente i Cristiani sono chiamati a camminare come lui ha camminato, se ne consegue che se io in nome di Gesù do un pugno ad una persona...semplicemente non sono un suo discepolo, neanche lontanamente, perché il discepolo di Gesù porge l'altra guancia...una frase che non ho mai capito e che poi ho avuto rivelazione è questa "«Se dunque il tuo nemico ha fame dagli da mangiare, se ha sete dagli da bere; perché, facendo questo, radunerai dei carboni accesi sul suo capo». lettera ai Romani...questo sembra in contrasto dagli insegnamenti di Cristo...ma poi puff...arriva la rivelazione...i carboni ardenti si mettevano sull'altare in vista del sacrificio dell'agnello, erano in preparazione all'arrivo dell'agnello, dimostrando questa gentilezza al tuo nemico tu prepari il suo cuore a ricevere l'agnello che è Cristo...che meraviglia c'è in questo...è grandioso. la nostra fede non è tanto differente, forse cambia il modo di viverla, e dico solo forse, posso dirti come la vivo io; la mia vita è una relazione con Dio, relazione quotidiana e viva, Gesù è reale nella mia famiglia tanto quanto i miei familiari, non lo vivo solo per i suoi insegnamenti (che chiaramente seguo e rispetto) ma prendo decisioni in base a quello che vuole Dio, faccio cose secondo la sua volontà...che lavoro prendere, che scuola scegliere per i miei figli, cose di questo tipo...le risposte arrivano e sono testimone di vite cambiate...amo parlare ai giovani di Dio e i giovani mi ascoltano, ieri ero nelle strade della mia città e ho parlato ad una ventina di ragazzi, e con alcuni di loro ho anche pregato...quando io prego Dio lo chiamo papà in preghiera...e un ragazzo è rimasto stupito di questo e mi ha chiesto il perché mi rivolgessi a Dio chiamandolo papà...gli ho risposto dicendogli che Gesù ha detto di chiamarlo Abba che è un nomignolo che i bambini usano per chiamare amorevolmente il loro padre terreno...l'equivalente di Papino, papuccio...babbino...cose di questo tipo...la mia fede la vivo da figlio e con il rapporto di un figlio verso un padre che ama e dal quale si sente amato...io prego (se ancora non lo hai fatto...non lo so chiaramente) che tu ti possa vivere Dio e sentirne la sua paternità...perchè da quello che leggo sei un uomo di fede...non andiamo d'accordo su tutto ma questo non vuol dire nulla...nessuno ha in tasca la verità. quella la conosceremo meravigliosamente quando saremo con il Signore.
Vocemente Vocemente 12/11/2017 ore 20.46.33 Ultimi messaggi
Sthula Sthula 12/11/2017 ore 21.38.48 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Vocemente : Certo è che ognuno ha la sua fede, e questo è prerogativa propria di persone diverse... esperienze diverse. Però pensare che la Bibbia sia soltanto la parola di Dio è fuorviante.
Questo perché la Bibbia è opera di diverse persone che sono state da tramite di Dio, quindi ispirate.
Ma l'ispirazione è un canale attraverso il quale passa un messaggio di Dio e arriva alla mente dell'uomo.
In questo specifico momento ecco che questo messaggio può essere frainteso e che quindi l'intenzione primaria di Dio, finisca per essere tutt'altro. Esempio pratico è la storia di Israele, un popolo che non ha storia civile ma solo sacra e questa storia sacra è piena di atrocità assurde. Altri libri, esempio i Salmi, sono delle raccolte derivanti addirittura da altri popoli e fatti propri.
Mosè fu un grande conduttore e unificatore del popolo ebraico, che alle sue origine era costituito da di diversi gruppi di mandriani, mescolati poi con altre razze del deserto... da qui i Leviti ecc.
Ora, che uno creda ad Adamo ed Eva perché c'è scritto in Genesi, non toglie poi che l'uomo sia derivato dall'evoluzione e che questa mal si sposa con un ipotetico paradiso in Terra. Quindi cade il peccato e tutte le altre cose. Però in ogni storia della Bibbia c'è una verità che venne poi dimentica e mescolata con altre storie, il risultato è evidente.
Che tu parli di Dio come Padre ti fa onore e sarei curioso di sapere chi erano quei ragazzi che ascoltavano i tuoi racconti e le tue preghiere, non per nulla ma almeno per provare anche io a fare lo stesso.
ludwigB ludwigB 12/11/2017 ore 22.54.06 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Vocemente scrive:
poi ho avuto rivelazione è questa "«Se dunque il tuo nemico ha fame dagli da mangiare, se ha sete dagli da bere; perché, facendo questo, radunerai dei carboni accesi sul suo capo». lettera ai Romani...questo sembra in contrasto dagli insegnamenti di Cristo...ma poi puff...arriva la rivelazione...i carboni ardenti si mettevano sull'altare in vista del sacrificio dell'agnello, erano in preparazione all'arrivo dell'agnello, dimostrando questa gentilezza al tuo nemico tu prepari il suo cuore a ricevere l'agnello che è Cristo...



Ma dove l' hai letta questa esegesi ?

Che poi quella frase della Romani, altro non è che uno degli abituali copia-incolla dell' eccelso di Tarso.. Infatti è stata da lui "prelevata" dal Libro Sapienziale dei Proverbi e riguardante il capitolo delle sentenze di Salomone..
E comunque nel giudaismo aveva un preciso significato / e come tale lo era anche per il Tarso.

Ma che quel carbone servisse per far cuocere l' agnello per il sacrificio.. da dove salta fuori ?????

Vocemente Vocemente 13/11/2017 ore 12.51.36 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Sthula scrive:
sarei curioso di sapere chi erano quei ragazzi che ascoltavano i tuoi racconti e le tue preghiere, non per nulla ma almeno per provare anche io a fare lo stesso.


io vivo per il Vangelo (nel senso che è il mio scopo nella vita) e quindi spesso vado a parlare ai ragazzi, supportato chiaramente da altri ragazzi che hanno la mia stessa visione di Fede...credo con tutto il cuore al Signore e visto come è cambiata la mia vita, che senza la sua volontà sarebbe stato impossibile, visto la pace che ha dato ad un cuore senza pace come era il mio appena 6 anni fa, non faccio altro che avere il desiderio di trovare cuori da sanare ,persone da cambiare (non io ma Dio)...questo è quello che mi spinge anche a scrivere su questo sito (non in questo forum specifico ma anche nella bacheca stessa)...i ragazzi ascoltano, perché c'è qualcosa dentro l'uomo che lo ha messo Dio, e questo qualcosa quando sente parlare di Dio ne è attirato...la partecipazione dei ragazzi effettivamente è stata la più grande sorpresa in questo progetto, ci riconoscono per strada, ci salutano ci vengono a cercare quando siamo presenti in vari eventi...noi li amiamo e loro percepiscono il nostro amore.
Vocemente Vocemente 13/11/2017 ore 12.55.55 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@ludwigB scrive:
Ma che quel carbone servisse per far cuocere l' agnello per il sacrificio.. da dove salta fuori ?????


io non leggo mai la bibbia da uno studio o da rivelazione avute da altri...la bibbia è un libro che Dio ha scritto per la mia vita...non quella di un altro...la mia vita...e in questo modo devo vederla...io leggo sempre la bibbia in compagnia di colui che l'ha ispirata: "lo Spirito Santo".
Sthula Sthula 13/11/2017 ore 20.20.30 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Vocemente : Bene, complimenti. Se non stai distante da me, avrei il piacere di venirti a trovare, se vuoi puoi scrivermi in privato
ludwigB ludwigB 14/11/2017 ore 10.43.13 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Sthula scrive:- - Gesù disse ESPRESSAMENTE agli Apostoli di andare in tutto il mondo e predicare la BUONA NOVELLA, che altro non era che questo semplice messaggio: Mc 15 Gesù disse loro: «Andate in tutto il mondo e predicate il vangelo ad ogni creatura. 16 Chi crederà e sarà battezzato sarà salvo, ma chi non crederà sarà condannato.


Sai bene che i passi che hai postato ( Mrc. 16.15/16 ) sono stati "Aggiunti" nel II secolo -
Tutti gli studiosi concordano che il testo di Marco ( o chi per lui) termina bruscamente con quel versetto..( 16.8 !) delle donne che scapparono perchè terrorizzate da quel "giovanotto" parlante e con la veste bianca..
Che poi nel simbolismo biblico la vesta "Bianca" significa:
- gioia trionfante, potenza..ecc...

Inoltre nei versetti aggiunti di questo Marco contemplano - soprattutto - quanto riportato DAL testo dell' ex pagano Luca ( NON testimone dei fatti che riporta nel suo Libro _ perchè scrive.. per sentito dire !) ovvero quella " miracolosa" ascensione in cielo - vero sconvolgente evento extra-natura / di marca paganeggiante, come i mitici eroi ( Romolo - primo re di Roma ).
Seppur anche l' ebraismo contempla Enoch + Elia "ascesi" al cielo..

Stesso discorso vale per quel celeberrimo versetto di Matteo (28.19 !) - ove il RI-tornato vivente avrebbe esortato i discepoli a "battezzare", i futuri convertiti, con la formula TRINITARIA - ( quella che sara' sancita solo nel IV secolo ( Costantinopoli anno 381 !!) - un' assurdita'.. che passa comunque "inosservata" al devoto-lettore.

Quante "bufalette" ci hanno raccontato e spacciate per verita' Assoluta ......

alleluja, alleluja
Vocemente Vocemente 14/11/2017 ore 11.09.28 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@ludwigB : se avete tempo vi consiglio di leggere il libro "la matematica di Dio" tratta da uno studio di un matematico di nome Panin...che ha scoperto una numerologia presente in tutti i libri della bibbia (ogni libro della bibbia...da genesi ad apocalisse...quindi le lettere di Paolo, Pietro, i vangeli, marco (e tutto ciò che dite sia stato aggiunto da marco) ogni libro rispetta tutto questo: il multiplo di 7 per: numero delle lettere, numero della somma del valore numerico delle lettere (ogni lettere greca ed ebraica è anche un numero), numero delle consonanti multiple di 7, numero delle vocali multiple di sette (per il nuovo testamento) nomi maschili (sempre multipli di 7), femminili, tempi grammaticali (tutti multipli di sette)...sostantivi, verbi, (tutti multipli di 7)...e questo per tutti i libri della bibbia escluso solo i deuterocanonici aggiunti dalla chiesa cattolica successivamente (Maccabei, giuditta ecc) il brano di marco da te citato rispetta assolutamente questa precisione matematica,; io non credo certo alla bibbia per questa cosa dei numeri, sia chiaro, io ci credo per una rivelazione personale che Dio ha dato alla mia vita...ma questo studio fatto, accertato approvato dalla scienza, di fatto ne è una conferma...considerando che questo matematico russo di nome Panin, ateo e comunista, ha studiato questo per 50 anni e si è convertito al cristianesimo dopo aver notato questa precisione matematica impossibile da ripetere...visto che ha lanciato la sfida a uomini di scienza...che scrivessero una frase sensata rispettando questa numerologia e in 6 mesi nessuno è mai riuscito a fare questo. ma a parte questo...io credo in un Dio vivo, in Gesù vivo come non mai, la mia vita è una testimonianza della resurrezione di Cristo...Gesù parla di un consolatore che sarà con noi e questo consolatore, che è lo spirito Santo, ci porta a vivere dal naturale al soprannaturale. senza fede questo è impossibile...io ho deciso di mettere fede in quei libri unici e inimitabili che compongono vecchio e nuovo testamento, con fede cieca, in barba a quello che il mondo dice, in barca a quello che il mondo trasmette, in barba alla mia stessa razionalità (se fosse razionale non sarebbe fede) in quel Dio unico e inimitabile e la mia vita ha avuto un "prima di Cristo" e un "dopo Cristo"...e il mio "dopo Cristo" è talmente differente dal "prima di Cristo" che le uniche cose che sono rimaste uguali sono i miei tratti somatici...non ho un pensiero uguale a quello che avevo prima di conoscere Gesù, non ho una ansia uguale a quelle che avevo prima di conoscere GEsù, e questo per aver messo fede in quella che io ho la certezza essere l'unica VERITA' assoluta. poi la gente mi chiama esagerato, mi chiama fanatico, mi chiama quello che vuole...ma per qualcuno che mi chiama in questo modo altri mi ringraziano perchè ho portato Gesù nelle loro vite...sono testimone di vite stravolte...questo perchè Gesù Cristo è assolutamente VIVO.
ludwigB ludwigB 14/11/2017 ore 15.32.10 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Vocemente scrive:- io ci credo per una rivelazione personale che Dio ha dato alla mia vita...



Ovviamente sono contento per te.. / ma quello che vale per te non lo è per altri..


-----------------------

Tu scrivi:
la mia vita ha avuto un "prima di Cristo" e un "dopo Cristo"...e il mio "dopo Cristo" è talmente differente dal "prima di Cristo" che le uniche cose che sono rimaste uguali sono i miei tratti somatici...



Mamma mia.. sembra quasi di RI-leggere le lettere del Tarso - - :hihi

Sthula Sthula 14/11/2017 ore 19.14.19 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@ludwigB : mi sembra che fai confusione tra i vangeli, Marco è il primo vangelo scritto, quindi non vedo come possa aver attinto da Luca che è successivo.
Riguardo a Mc 16 e successivo è chiaro che anche se non fossero frasi di Gesù e aggiunte soltanto successivamente, corrispondono sempre alla visione di Gesù. Infatti egli disse sempre (o comunque sono riportati passi in cui parla in prima persona) di annunciare il Padre. Come conseguenza, ci doveva essere poi un seguito di predicazione fuori da Israele, che Gesù stesso aveva già iniziato (tra l'altro secondo una rivelazione recente, si descrive un viaggio di Gesù fino a Roma)e mai concluso a causa della sua ingiusta condanna a morte.
Anche la formula trinitaria ha una sua valenza a prescindere da cosa credevano paolo e seguito. La Trinità è un concetto anche teologico che venne malamente trasformata includendovi Gesù come seconda persona. La Trinità è composta da Dio Padre in quanto IO SONO, Figlio Eterno (e non figlio di Dio come Gesù) consustanziale al Padre e principio spirituale, quindi dallo Spirito Infinito, ovvero l'energia congiunta del Padre e del Figlio.
In sostanza Gesù è il Figlio derivante da Dio il Padre e Dio il Figlio Eterno.
Non è la deità principale ma è una divinità derivata. Concetto che gli ebrei non capirono e che li portò a giudicare e condannare ingiustamente Gesù per aver detto una bestemmia, per essersi fatto Dio, quando invece lui non lo disse mai, infatti diceva di essere sottomesso al Padre.
ludwigB ludwigB 14/11/2017 ore 22.35.09 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Sthula scrive:- - mi sembra che fai confusione tra i vangeli, Marco è il primo vangelo scritto, quindi non vedo come possa aver attinto da Luca che è successivo


Evidentemente NON hai letto "bene" quanto ho postato.
Il testo di Marco termina "bruscamente" al capitolo 16 - versetto 8 !

POI - nel II secolo - i manipolatori-redattori della Nuova religione hanno AGGIUNTO i passi di Luca - il "solo" che riporta dello sconvolgente fenomeno (contro natura_ vero miracolo celeste) dell' ascensione.. oltre le nubi di colui che "sarebbe" RI-tornato vivente (l' ex cadavere giustiziato dai romani).

Ora per quanto riguarda proprio quest' aggiunta in Marco di "quei" passi dell' ex pagano Luca ( ammesso che sia tutto vero..) - non solo trova condivisi gli "specialisti" del settore - ma altresi' viene, in modo inequivocabile, "confermato" dalle note a margine delle bibbie catto-cristiane (!). Quindi commenti piu' che autorevoli.. di eminenti specialisti, proprio perchè spiegano, ai profani, quegli oscuri meandri.. di quei passi che (sarebbero) stati "ispirati" dal divinAbba'.

Se possiedi la bibbia "catto-cristiana" (versione Castoldi-Pasquero) troverai quanto scritto alla pagina 1096 -
Se invece hai la versione Cei (pag. 2191) troverai l' autorevole commento del principe di santa romana Chiesa, il reverendissimo biblista cardinale G. Ravasi -

Oppure consultare il docente catto-cristiano / ordinario del N.T. presso la Lateranense romana/ Romano Penna.. autore de:
- La pietra angolare del cristianesimo / Dna del cristianesimo (Paoline) - pag. 117 !!

Oppure di Filoramo-Menozzi ( testo universitario):
- storia del cristianesimo / Laterza editor - pag. 114 - -

-----------------------------

Tu scrivi: Come conseguenza, ci doveva essere poi un seguito di predicazione fuori da Israele, che Gesù stesso aveva già iniziato -

Iniziato dal Gesu' della storia ??
Ma allora che dire di quei passi che riporta Matteo (o chi per esso) ove il Rabbi proibisce ai suoi di entrare nelle citta' dei pagani e/o dei samaritani - MA rivolgersi esclusivamente ai suoi correligionari.. alle pecore sperdute di Israele / Mt. 10.5 (!!) -
Quindi il Gesu' terreno si rivolgeva solo (!) ai suoi correligionari (come del resto facevano GIA' i profeti - inviati quaggiu' dal divinElShadday ) - tanto che anche nel successivo
Mt. (15.24) ripete lo stesso frasario.. di essere stato inviato quaggiu' SOLO per le pecorelle sperdute "israelitiche" !


Che si voglia girare e ri-girare la frittata va bene lo stesso.. ma cio' dimostra solo che è tutta aria fritta !!
Sthula Sthula 14/11/2017 ore 23.28.57 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@ludwigB : Ma se è tutta aria fritta, perché staresti perdendo del tempo prezioso per confutare qualcosa che sai essere aria fritta. Se hai approfondito e sei sicuro del tuo sapere acquisto, personalmente impiegherei il mio tempo in altre attività. Pero, ti rispondo che io ho un'interlineare del Vianello e non ho notato questa brusca interruzione.
Sul fatto del predicare il Vangelo è chiaro che il proposito di Gesù era prioritario nei confronti del suo popolo (chiamiamolo così), ma il passo della Samaritana è alquanto eloquente. Certo se è tutto inventato stiamo parlando del nulla.
Da altre fonti so per certo che Gesù ha viaggiato e anche molto con due imprenditori indiani
Vocemente Vocemente 15/11/2017 ore 10.17.57 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

Personalmente posso dire che leggere la bibbia senza avere lo scopo di cercare Dio è come leggere un normale libro, se leggi la bibbia con lo scopo di cercare Dio…troverai proprio quello che stai cercando…potete credere che è manipolata, potete credere cose raccontate su Gesù da altre fonti..MA al di fuori dei vangelo è vero tutto e il contrario di tutto…perchè Gesù era amato ma anche MOLTO MOLTO ODIATO, e quindi al di fuori dei vangeli ognuno può raccontare la sua storia su Gesù; da tempo Dio stesso mi ha detto di avere fede solo nella sua parola e quello io sto facendo…sono spinto a far scoprire alle altre persone la meraviglia che si nasconde dietro al nome GESU’ CRISTO…ma oltre a parlarne non posso fare niente il resto semmai lo fa lo Spirito Santo non io…questa è la mia testimonianza di vita, potete dare credito ad uno che si fa chiamare Vocemente, oppure no, noi non ci conosciamo e potrei essere “ciccio il pallonaro” per quello che sapete voi; ma Dio mi è testimone che quello che vi dico di me è vero…nella mia vita Dio è al primo posto e ogni cosa che faccio la faccio per servire Lui che è l’unico e vero Dio raccontato nel vecchio testamento e in tutto il nuovo testamento. il fatto di credere a questi libri si chiama FEDE, proprio come fa un bambino che si getta tra le braccia di papà e non si pone il problema se il padre possa prenderlo oppure no…lui si lancia…io personalmente ho fatto lo stesso…e Dio mi ha preso in braccio. Quando nel 2011 ho sperimentato la presenza di Dio per la prima volta nella mia vita era come se mi fossi innamorato, avevo le farfalle nello stomaco, subito dopo satana mi ha messo i dubbi…io piangevo in bagno da solo pregando, perché ormai non volevo mollare quello che avevo semplicemente “assaggiato” ma davvero la razionalità mi portava da altre parti…ad un certo punto quando davvero non avevo più la forza è intervenuto il Signore nella mia vita…a quel punto mi sono fidato dell’inconcepibile, mi sono fidato quando tutto razionalmente mi diceva di andare da un’altra parte…ma mi sono fidato; dal 2011 in poi, come vi dicevo, la mia vita è stata rivoluzionata al 100%...ora io vivo con lo scopo primario di far conoscere Dio alle persone, questa è la mia missione, ho un normale lavoro giornaliero, ma la mia missione è quella che avevano i discepoli di Gesù Cristo: proclamare il vangelo ad ogni creatura
Sthula Sthula 15/11/2017 ore 11.37.26 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

Bella testimonianza quella di Vocemente, e non nascondo di essermi emozionato, e mi ha ricordato anche la mia storia, molto prima del 2011, ma andiamo avanti con il topic.
A questo proposito volevo aggiungere che Dio può parlare attraverso ogni gesto, segno, parola scritta o simbolo umano conosciuto. Per questo è Dio. Quindi chi dice che ha sentito Dio attraverso le scritture io ci credo. Ma Dio si può manifestare anche attraverso altri infiniti modi. Per esempio una persona in un certo giorno, in un certo modo mi fa capire quello che dovevo capire in quel momento.
Ossia Dio è sempre presente, egli è anche la Grande Mente che governa il nostro universo e è possibile sentirlo in ogni cosa, basta sintonizzarsi in esse, ed ecco che il "miracolo" accade
19693201
Bella testimonianza quella di Vocemente, e non nascondo di essermi emozionato, e mi ha ricordato anche la mia storia, molto prima...
Risposta
15/11/2017 11.37.26
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
ludwigB ludwigB 15/11/2017 ore 17.28.32 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Sthula scrive:- - ho un'interlineare del Vianello e non ho notato questa brusca interruzione.


Ma l' interlineare NON ti da' alcun commento "esplicativo" (se poi tu sei cosi' bravo da non averne bisogno - chapeau ). Pur studiando dai preti questa "grazia" non me l' hanno trasmessa !

-------------------------

Tu scrivi: Certo se è tutto inventato stiamo parlando del nulla.

Lo Jesu-Forschung (la ricerca storica del Gesu' terreno) mira proprio a separare, a staccare, a dividere quell' alone divino che i devoti hanno attribuito a "quel" Rabbi vissuto in quel periodo, in quel preciso contesto storico.

Gli "specialisti" fanno un esame critico di quei testi / chiaramente apologetici - MA storicamente inattendibili (come gia' si espresse Bultmann), proprio per cercare di conoscere-sapere SE quel Rabbi avesse agito/parlato come riportano gli anonimi autori / cosi' come SE mai un pio gudeo di "quel" tempo, si fosse espresso "come" risulta dai Libri.
Che poi il Tarso, con la sua trovata del Messia/Cristo Pneumatico identifico' nel Rabbi quale il mitico Redentore, Giudice, Sommo Sacerdote, Ultimo Adam e... Salvatore - è cosa arcinota.

Ovviamente questo sconvolgente evento ( esame critico del "dioUomodio") sarebbe stato del tutto impensabile nel fulgido periodo del cristianesimo "Trionfante" / i boscaioli erano sempre attivi per accumulare le fascine per gli "efficaci" roghi della santa Ekklesia.

---------------------------------

Tu scrivi: Ma se è tutta aria fritta, perché staresti perdendo del tempo prezioso per confutare qualcosa che sai essere aria fritta.


In verita'.. mi diletto a leggere gli scritti religiosi piu' che altro per cercare di comprendere come la mente umana sia stata cosi' "operosa, feconda e fantasiosa" nel creare storie cosi' "fantastiche".. e spacciare il tutto come assoluta verita'.

Mi garba altresi' confrontare come i miti, le cosmogonie, le saghe..eccc.. vengano RI-elaborati, RI-presentati ex-novo ai nuovi credenti. E il tutto ha come corollario una propria visione del mondo. Da qui le tante e tante dottrine.. parole e paroloni, riti, liturgie, sacrifici, cosi' come i tanti dogmi..eccc..eccc... che comunque NON hanno cambiato l' "intimo" dell' uomo: bestia era e bestia è !

In particolare mi garba assai confrontare le diverse dottrine inerenti alla terrificante fine dell' uomo, la persistente e vera angoscia che ha terrorizzato l' uomo sin dal suo apparire quaggiu' - su questo fottuto mondo.

Nelle varie religioni Tutte le caste sacerdotali, su questo specifico argomento, abbiano sfruttato (e ancora sfruttano a loro vantaggio) questo invincibile jolly, prospettando conforto e un barlume di (pseudo)speranza, per via della "loro" sapienza (?!?), all' inquieto e timoroso uomo.
Pur NON sapendo - perchè Nessuno (!) sa - essi spacciano la loro sapienza come ispirata da quel qualcuno che è lassu'..

Lassu'.. c'è ( meglio: ci sarebbe) un "qualcuno" cosi' magnanimo, benevolo e provvidente MA anche
severo, irascibile, vendicativo che ha segnato tutto nel suo mitico e prezioso Libro e giudichera' / come se fosse un giudice "antropomorfo".

Mi garba conoscere perchè mai in oriente prevale la dottrina della perdurante Re-incarnazione - mentre nel nel mono-teismo ha prevalso la tesi di una sola e risolutiva esistenza MA, dalla quale tutto è stato "deciso".. nel fatidico quanto angoscioso e/o di fervente speranza del gaudente "Giorno del giudizio".

Ovviamente mi garba notare le incongruenze, le diverse versioni cosi' come le tante e tante interpretazioni di eminenti sapienti sullo stesso evento/fatto/discorso..ecc..eccc...

Ecco perchè postavo; è tutta aria fritta !

19693384
@Sthula scrive:- - ho un'interlineare del Vianello e non ho notato questa brusca interruzione. Ma l' interlineare NON ti da'...
Risposta
15/11/2017 17.28.32
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
Sthula Sthula 15/11/2017 ore 21.52.20 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@ludwigB : Capisco, del resto ognuno ha i suoi hobby. Facciamo una specie di gioco, sapendo che il Forum Esoterismo è comunque un sottogruppo di Tempo Libero e come tale andrebbe preso, nel contesto di Chatta. A suo tempo proposi (mi sembra all'admin Marco) un forum spiritale, ma non so cosa sia successo, dato che mi rispose di si e poi evidentemente ci ripenso. Però, se anche ammettessi (non succederà mai) che il mondo si è autocreato e che le scritture sono niente meno che invenzioni di uomini, rimarrebbe comunque un altro discorso:
- Come ho già scritto in precedenza, Dio può parlare anche attraverso le scritture degli uomini, anche se non fossero state ispirate. Questo se consideriamo l'idea che Dio esista. Quindi se Dio può parlare in tutti i modi conosciuti (e anche molti dippiù) dagli uomini, ecco che il castello di sabbia da te costruito cade miseramente dietro i passi di un bambino (metafora in cui il bambino fossi io).
Il quesito viene ribaltato, non sono più gli uomini a parlare di Dio in un modo che neppure loro conoscono, ma è Dio che parla agli uomini attraverso le scritture considerate sacre, ma anche attraverso altre scritture ritenute profane o non sacre o addirittura laiche.
Sthula Sthula 15/11/2017 ore 21.57.35 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@ludwigB : Seconda constatazione è quella di considerarci molto di più che uomini o bestie come tu ci definisci. Ora io ho notato che se ti poni difronte ad un tuo simile in maniera critica, insomma negativa ecc, allora lo vedrai per come tu lo pensi con la tua mente. Ovvero sei tu che cambi la realtà.
Se invece tu ti porrai in maniera neutra, allora e soltanto allora, capirai la gioia del vivere e dello stare insieme. Scoprirai la fratellanza universale, che è molto di più dei testi scritti.
Gio.1947 Gio.1947 16/11/2017 ore 00.32.58 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Sthula scrive:
Scoprirai la fratellanza universale, che è molto di più dei testi scritti.

Scusami rispetto a te e a ludwigB so di essere terra terra, ma mi dici dove vedi questa fratellanza universale. Io quello che vedo è solo sopraffazione dell'uomo su l'uomo. Popoli interi sono stati e sono massacrati ed eliminati da altri popoli che si sono appropriati delle loro ricchezze e oggi facciamo muro contro coloro che per fame e guerre sono costretti ad abbandonare le loro terre native. Ti sei offeso che ludwigB ha detto che l'uomo "bestia era e bestia è" ed hai ragione perchè definire l'uomo una bestia è un offesa alle bestie. Le atrocità che l'uomo nei secoli ha perpetrato e continua a farlo, verso i suoi simili, non lo hanno fatto quelle che noi definiamo bestie.
Noi viviamo nel benessere, ma il nostro benessere è macchiato di sangue. L'occidente ha occupato l'america massacrando milioni di pellerossa, L'Africa che è il continente più ricco al mondo dove la sua popolazione vive in assoluta povertà, grazie a tutti i popoli del mondo, che l'hanno sfruttata e continuano a farlo. Oggi noi viviamo felici di essere riusciti ad impedire l'immigrazione proveniente dall'Africa, ma a quale prezzo, quella che i libici li tengono in gabbia come animali? è questa la fratellanza Universale di cui parli ?
Sthula Sthula 16/11/2017 ore 10.12.05 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Gio.1947 : Chiariamo qualche cosa, io non mi ritengo offeso per nulla. Secondo, io non posso far vedere il bene, dove viene visto il male, ognuno ha soltanto la responsabilità di se stesso. Riferendomi alla fratellanza universale è bene specificare che prima di essere realizzata su vasta gamma, essa è il riflesso di ogni uomo e ogni donna che nel suo ambiente riescono a vedere la realtà per quella che è e non per quella che è stata migliaia di anni fa. Oggi per vivere nel nostro presente, che è l'attimo fuggente nel quale sto scrivendo queste parole, c'è bisogno di una maggiore consapevolezza, c'è bisogno di guardare agli altri come se fossero noi stessi, avendo però superato la barriera dell'auto-lesionismo.
Si è veramente perfetti e in pace con il mondo, quando si è fatto tutto il possibile affinché il nostro corpo, la nostra mente e il nostro spirito siano armonizzati e creino una realtà perfetta con gli altri, sempre in rapporto a quello che rappresenta l'uomo. Soltanto così saremo degni figli di nostro padre.
Il pensiero che ci dovrebbe sfiorare la mente ogni secondo della giornata è:
1) Sono sicuro che sto facendo e pensando la cosa migliore per me e per gli altri
2) Sto guardando gli avvenimenti che mi passano davanti con occhio sgombri da pregiudizi e neutrali?
Solo agendo in questo modo possiamo realizzare la fratellanza universale, che secondo me è già iniziata, ma che si deve propagare a tutti gli uomini della Terra.
Gio.1947 Gio.1947 16/11/2017 ore 12.56.31 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Sthula scrive:
la fratellanza universale, che secondo me è già iniziata

Devo essere cieco perchè io questa fratellanza universale che secondo te è iniziata, scusami ma non riesco a vederla. Anzi credo che più uomini ci saranno (sovrappopolazione) e più Arroganza e prepotenza ci sarà. Tutti i popoli del mondo mirano al proprio benessere a discapito di altri popoli. Noi cittadini miriamo al nostro benessere e poco importa di come i nostri politici riescono a procurarsi l'energie di cui abbiamo bisogno. Fosse anche una guerra la troveremo giusta perchè ormai a questo benessere nessuno è disposto a rinunziare. Trump per proteggere la sua economia è uscito dal trattato di Parigi sul clima con il rischio che altri seguano il suo esempio, fregandosene di quello che molti scienziati dicono. Altro che fratellanza universale io vedo egoismo universale.
19694128
@Sthula scrive: la fratellanza universale, che secondo me è già iniziata Devo essere cieco perchè io questa fratellanza...
Risposta
16/11/2017 12.56.31
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
ludwigB ludwigB 16/11/2017 ore 18.20.46 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Sthula scrive: - quella di considerarci molto di più che uomini o bestie come tu ci definisci.


Siamo solo bestie "evolute" - Non è che poter costruire utensili siamo "meglio" degli animali. La nostra supponenza è tale da considerarci superiore alla stessa Natura.. quando basta un suo "sussulto" - e il vanitoso bipede pensante si ritrova (quando gli va bene..) in mutande !!
Del resto vuoi tu considerarti superiore all' autore Qoelet ? Ti consideri "offeso" - tanto da averti ferito nell' orgoglio di Primate evoluto ?

Proprio il sublime Predicatore riportava ( seppur secoli e secoli or sono) come la "superiorita'" dell' uomo sull' animale è ZERO - proprio perchè tutt' e due sono "vanita'" - tutt'e due vanno a finire nella medesima dimora, tutt'e due sono usciti dalla polvere e tutt'e due ad essa ritornano.

Il Predicatore si domanda altresi' CHI mai potrebbe sapere SE il divin soffio del bipede sale lassu' - mentre quello dell' animale scende nello Sheol ??

Il commento a margine di questo mirabile versetto - riporta come l' autore del passo intendeva "ridimensionare" la supponenza umana - e che Solo nel suo aspetto corporeo vi è differenza. Mentre, di fronte al sepolcro, la baldanza dell' umano è azzerata !

Infatti entrambi sarebbero stati "plasmati" dal divinElShadday e ad entrambi sarebbe stata inalata la "ruah" divina - cosi' come entrambi sono destinati a scomparire, la carcassa di entrambi subira' l' inevitabile Scomposizione.. e poi, per entrambi, il Nulla !
Questo perchè ancora(!) non si concepiva un DOPO ! L' autore catto-cristiano della nota - ovviamente - rimanda al (futuro) Redentore/Salvatore..eccc.eccc...

Questo è il commento della bibbia catto-cristiana / versione Castoldi-Pasquero _ edit. Paoline -

Degno di nota è il commento di sua eminenza, il biblista G.Ravasi ( autore de: Qoelet - pag. 164) che riporta invece come il Predicatore ribadisce la sapienza di Israele (di quel tempo) affermando:
- la polvere in cui si spegne la vita dell' uomo non è sicuramente un indizio di supremazia rispetto all' animale - Infatti, prosegue il principe della santa ekklesia, è proprio sulla soglia della morte che il confronto animali-uomo esplode in tutta la sua brutalita' / essendo unico il destino: come muoiono questi cosi' muore quello.
L' accostamento non è meno poetico di quello omerico sull' unico destino dei Vegetali e uomini - entrambi votati a marcire ed essere terriccio !!

Altri autorevoli biblisti si sono cimentati a commentare questo (scomodo) passo che tanto "offende" la dignita' del sigillo della divina creazione, essendo esso nientemeno la sua immagine !

Per Elsa TAMEZ _ biblista presso l' Universita' di San Jose'(Costarica) - e autrice de: Qoelet _ il dubbio radicale / Claudiana (a pag. 89/90) riporta:
L' Iddio ElSahadday ha fatto in modo che gli uomini si riconoscono, nè piu' nè meno, come le bestie ! Tanto è provvisoria, effimera, precaria è l' esistenza degli uni - altrettanto è labile, instabile, fragile, passeggera quella degli altri.
Il supponente uomo è "stolto" - riporta la biblista - quando egli pretende di mostrare la sua superiorita' - essendo egli stesso segnato dalla stesso destino, e di tutta la sua conoscenza, la sua creativita', la sua mirabile ingegnosita', la sua capacita'..ecc.. non lo accompagneranno nella fossa.

Per l' autrice i passi del Predicatore miravano a contrastare il pensiero greco - che poneva l' uomo al di "sopra" della natura per via delle sue Eccelse qualita' e capacita'. Qoelet esorta dunque a ridimensionare la sua superbia poichè la sua vanagloria certamente NON lo seguira' nello Sheol !
Conclude il commento di questo versetto la "specialista" - come questo (scomodo) Predicatore rammenta ai "sapientoni" greci, quelli che sfoggiavano rara "sapienza" ( in verita': aria fritta) quanto invece cruda e amara sia la realta' del vivere / quanto sia miseranda l' esistenza degli esseri, i quali se ne fanno un baffo dei paroloni, dei cavillosi ragionamenti, degli altisonanti concetti.. ecc...
Una sola è l' irremovibile verita' :
- il dolore del vivere, con l' inevitabile morte alla fine del cammino !

W. BROWN _ ordinario dell' A.T. presso la Colombia Theological Seminary in Georgia (Usa) - e autore de: Qoelet / Claudiana editor - a pag. 62/63 cosi' riporta:

L' accostamento e/o il riferimento uomo-animale, per il sublime Predicatore, è peggiorativo proprio per l' uomo - che seppur è in grado di sbarcare sulla luna, purtuttavia è un "entita'" fasulla, effimera, inconsistente e dunque destinato ad "evaporare" e scomparire per sempre.

L' uomo si è inorgoglito (!) per via di quel passo dell'autore della Genesi - ove nel descrivere l' ultima tappa della creazione l' Iddio "avrebbe" espresso quel fatidico:
MOLTO Buono ( Gen. 1.31). E cio' per differenziare le altre tappe ove al termine della quali l' Iddio esprimeva semplicemente: era buono ! ( Gn. 1.3 - 1.10 - 1.12 - 1.18 ..eccc..eccc...)

Ma, conclude il biblista specialista dell' A.T., la fossa deve (!) far riflettere il bipede, inebriato di essere il "sigillo" della creazione, di essere stato elevato alla dignita' "regale" - quando invece egli non è che un ammasso di materia destinata alla putrefazione, e dunque all' obblio.. eccc..eccc...

----------------------------

Tu scrivi: la gioia del vivere e dello stare insieme. Scoprirai la fratellanza universale, che è molto di più dei testi scritti.


Bravo... vallo a dire a chi è "condannato" a passare tutta (!) la sua esistenza su un letto e/o in una "speciale" struttura, dalla quale MAI ( ripeto: Mai) è potuto uscire da quell' inferno. Non ha Mai potuto vedere una montagna, un prato fiorito, una collina, il mare, la sabbia; mai avuto l' ebrezza di fare un viaggio in treno, su un autobus, su una vettura - Mai ha "conosciuto" una ragazza, mai ha ricevuto un tenero bacio, mai una manifestazione d' affetto, mai una tenerezza.. Giorni e giorni, mesi, anni nella "stessa" struttura, ove il tempo sembra immobile, immutato, statico !

Passati un bel fine settimana in "determinati" reparti ove piu' che mai si levano grida per l' indicibile dolore di essere nati.. e poi quando uscirai - ne sono sicuro - NON ripeterai la stessa frase !


19694429
@Sthula scrive: - quella di considerarci molto di più che uomini o bestie come tu ci definisci. Siamo solo bestie "evolute" - Non...
Risposta
16/11/2017 18.20.46
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Sthula Sthula 16/11/2017 ore 19.20.22 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@ludwigB : La differenza tra un animale e un umano non c'è, se consideriamo l'umano alla stregua dell'animale. Ma la differenza tra l'uno è l'altro non è data dalla capacità di costruire utensili, ma dalla capacità di cercare Dio. E si, è questa la differenza. E non c'è sofferenza umana che possa annullare questa capacità, nelle persone che l'hanno sviluppata. Purtroppo è una capacità che è diversa dalla vista o dall'udito. E non si può insegnare, ci si arriva da soli oppure non ci si arriva. E nulla vale, avere la conoscenza di tutti i libri del mondo.
ludwigB ludwigB 16/11/2017 ore 21.51.11 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Sthula scrive:- ma dalla capacità di cercare Dio. E si, è questa la differenza.
- E nulla vale, avere la conoscenza di tutti i libri del mondo.



I vari libri sono solo dei commentari miranti ad interpretare i vari autori "ispirati" /

In particolare questo Predicatore, quello stesso che è stato riconosciuto "autorevole e veritiero" tanto da essere considerato Canonico !

Dopo ben quasi 2300 anni questo autore (scomodo) desta interesse e apprezzamenti proprio per la sua schiettezza e la cruda verita' - mai smentita - su quel supponente bipede.. ANCHE se cerca "un" dio.

E comunque ognuno ha le proprie idee...



Sthula Sthula 16/11/2017 ore 22.55.26 Ultimi messaggi
ludwigB ludwigB 17/11/2017 ore 12.36.16 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Sthula scrive:- - Se ti puoi spiegare meglio riesco a rispondere.



Non comprendo il tuo post.

(da come ho inteso) vorresti sapere cosa significa inserire/far parte del "canone" ( tradotto: riconoscere come "veritiero" un Testo/Libro divinamente ispirato) ??

Chi - come - quando sarebbe stata operata questa "chirurgica" selezione ?

Quale la differenza tra il Tanak (originale) rispetto a quello "corrotto" e contaminato della versione dei '70 ?

E' cosi' ??
Gio.1947 Gio.1947 17/11/2017 ore 13.27.20 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@ludwigB scrive:
Bravo... vallo a dire a chi è "condannato" a passare tutta (!) la sua esistenza su un letto e/o in una "speciale" struttura, dalla quale MAI ( ripeto: Mai) è potuto uscire da quell' inferno. Non ha Mai potuto vedere una montagna, un prato fiorito, una collina, il mare, la sabbia; mai avuto l' ebrezza di fare un viaggio in treno, su un autobus, su una vettura - Mai ha "conosciuto" una ragazza, mai ha ricevuto un tenero bacio, mai una manifestazione d' affetto, mai una tenerezza.. Giorni e giorni, mesi, anni nella "stessa" struttura, ove il tempo sembra immobile, immutato, statico !

Passati un bel fine settimana in "determinati" reparti ove piu' che mai si levano grida per l' indicibile dolore di essere nati.. e poi quando uscirai - ne sono sicuro - NON ripeterai la stessa frase !


http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/02/12/disagio-psichico-17-milioni-di-italiani-soffrono-in-silenzio/878863/

http://www.meteoweb.eu/2015/09/dolore-cronico-ne-soffrono-13-milioni-di-italiani/547545/

TOTALE 40.000.000

Aggiungi anche che il fin di vita non è quasi mai indolore

Volendo essere ottimista il fine vita del 95 % della popolazione avviene tra dolori e sofferenze. Volendo essere ottimista solo il 5% della popolazione in fin di vita non soffre.
Questo non significa che non abbiano mai sofferto nell'arco della loro vita.
ludwigB ludwigB 17/11/2017 ore 14.13.03 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Gio.1947 scrive:- - Aggiungi anche che il fin di vita non è quasi mai indolore


Quanto mai sono appropriate quelle terrificanti domande che il (virtuale) Giobbe rivolgeva al
divinAbba' (il cui trono "sarebbe" sopra le mitiche nubi - il sedicente "cielo della fede"):

- perchè da' EGLI all' infelice la vita ?
- perchè dare la vita a chi ne "trarra'" sofferenza! ??

- perchè dare la luce ad un uomo la cui via è nascosta, avendo l' Iddio sbarrata in ogni parte?

- perchè dare la vita a chi ha l' amarezza nel cuore (agli "amareggiati" d'animo..) colui che chiede,
implora, attende con trepidazione la morte - ma "essa" non si presenta. Purtuttavia (non rassegnandosi) l' infelice LA cerca ovunque come fosse un tesoro - e ( in mancanza della sua concretizzazione) si rallegra alla vista di un sepolcro !!

E ancora piu' sfrontato.. quasi irriverente, l' autore (anonino) del primo Libro Sapienziale - mette in bocca all' immaginario Giobbe Non solo quell' inudibile ed improponibile domanda direttamente all' Iddio dei cieli:
- Perchè ( Tu ! ) dall' utero mi hai fatto uscire ??
- Fossi almeno (nato) morto, cosi' nessun occhio mi avrebbe visto e Dall' utero materno, sarei stato portato - direttamente - AL sepolcro !

Quanto la pesantissima Accusa al divinVegliardo - proprio "Lui" che Nulla fece (!) (essendo "Egli" onnipotente) per bloccare la sua uscita dal grembo, a seguito della quale.. pronte erano due mammelle per alimentarlo e dunque facendogli "continuare" la sua dolorosissima esistenza !!

- "parola di "dio" - alleluja, alleluja
Sthula Sthula 17/11/2017 ore 18.56.22 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@ludwigB scrive:
In particolare questo Predicatore, quello stesso che è stato riconosciuto "autorevole e veritiero" tanto da essere considerato Canonico ! Dopo ben quasi 2300 anni questo autore (scomodo) desta interesse e apprezzamenti proprio per la sua schiettezza e la cruda verita' - mai smentita - su quel supponente bipede.. ANCHE se cerca "un" dio.E comunque ognuno ha le proprie idee...

Ti riferivi a W. BROWN?
ludwigB ludwigB 18/11/2017 ore 15.23.36 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Sthula scrive:- - Ti riferivi a W. BROWN?


Non solo a lui.
Nel suo libro egli spiega, in modo sintetico, quanto avvenne all' accademia di Jamnia / ovvero al riconoscimento del Libro di Qoelet come facente parte dei Libri divinamente ispirati.
Tuttavia un altro biblista-teologo conduce una piu' accurata indagine storica sul quel turbolento periodo / come e perchè avvenne la totale revisione di "tutti" i Libri componenti il Tanak.

Trattasi del dissidente teologo catto-cristiano Hans Kueng /
autore del corposo libro: Ebraismo _ passato, presente e futuro / editor Rizzoli

Egli spiega l' epocale cambiamento che avvenne DAL paradigma teocratica (instauratasi DOPO l' esilio babilonese) AL Nuovo paradigma "rabbinico-sinagogale"!
Tutto questo a seguito della disfatta del '70 ( Vespasiano + Tito )..ecccc..ecc....

I "saggi" operarono una sistematica quanto "chirurgica" revisione.. delle Scritture, in particolare verso quelle "contaminate e corrotte" della versione greca / la mitica dei '70. Da qui il "nuovo" ordine - e d' allora ancora vigente.

Kueng spiega il "criterio" operato da questi specialisti.. cosi' come perchè (!) essi hanno declassato altri Libri / i famosi (sedicenti) "apocrifi".
Infatti la Bibbia "ebraica" è ben diversa rispetto a quella dei '70 / quella stessa invece che è stata recepita totalmente/integralmente dal nascente cristianesimo !

Lo stesso cristianesimo, a sua volta, ha pensato bene di RI-aggiustare il Tanak ( d'ora in poi considerato A.T. ! ) variandone l' ordine "originale" (stabilito ad Jamnia).

Un esempio per tutti è il Libro di Daniele, da profeta "minore" - ora - nelle bibbie cristiane è un profeta "maggiore" e/o Malachia, posto non solo come ultimo profeta / ma è l' Ultimo Libro dell' A.T. in quanto detto "veggente" ha la sublime funzione di precursore-annunciatore del futuro UomodioUmo / mentre l' ultimo Libro del Tanak ebraico è quello del 2 Cronache !

E comunque.. alla fine del tutto / Qoelet, seppur irriverente e quasi-invitante all' agnosticismo e/o nichilismo (cosi', almeno, per sua eminenza della santa ekklesia G. Ravasi) è un Libro "vero", concreto, reale che svaluta e scredita quell' imperante quanto fasulla dottrina della retribuzione (e/o tradizionale) quella stessa che, per secoli e secoli, i gestori del sacro (i grandi stregoni) osannavano come sublime la (sedicente) Giustizia dell' Iddio delle tribu'.
L' imperturbabile Predicatore invece afferma, senza remore, quanto orribile, miseranda e, soprattutto assurda e senza senso (!) sia l' esistenza degli esseri !

Essa altro non è che una petulante quanto incessante ripetizione di generazioni su generazioni, le quali sperimentano le "stesse ed identiche" illusioni, frustrazioni, ansie, angosce, umiliazioni, oppressioni, ingiustizie, paure.. per qual fine ? per cosa POI ??

Per finire in pasto ai succulenti ed insaziabili vermiciattoli, ansiosi della lauta refezione
di quel che fu il nostro (illusorio) IO - cosi' come esattamente si ciberanno della carcassa degli ("inferiori" !) animali / questa è la vera Uguaglianza della (divina) esistenza !

Ecco dunque lo "scandaloso quanto indicibile" passo del Predicatore:
- Molto meglio / Ben piu' felice (in assoluto ! ) è il NON nato !!
Una quasi allusione al mitico personaggio Onan (Gen. 38.9) - colui che "emetteva" tutto per terra ! Sicuramente egli non ha "incrementato" quella perdurante catena della sofferenza con ulteriori "anelli" !

Si puo' ben comprendere come sia stato difficilissimo, per i selezionatori dei "veri" Libri, aggiugere - nel nuovo Tanak - questo discusso Predicatore; poco propenso a magnificare, adulare, glorificare ed esaltare l' IddioTribale - quanto piuttosto il voler evidenziare, rimarcare quanto sia angosciante e assurdo il (sofferto) vivere _ per poi RI-tornare polvere !!


19695762
@Sthula scrive:- - Ti riferivi a W. BROWN? Non solo a lui. Nel suo libro egli spiega, in modo sintetico, quanto avvenne all'...
Risposta
18/11/2017 15.23.36
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Sthula Sthula 18/11/2017 ore 16.30.28 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@ludwigB : Secondo te, come mai libri come Qoelet sono stati inclusi nel canone? Non avrebbero dovuto essere "scartati"?
ludwigB ludwigB 19/11/2017 ore 18.45.18 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Sthula scrive:- Secondo te, come mai libri come Qoelet sono stati inclusi nel canone? Non avrebbero dovuto essere "scartati"?


Ti rispondo per quello che so..

Quando i "selezionatori" dell' accademia di Jamnia esaminarono questo Libro, subito subito, non ebbero alcun dubbio nell' attribuirlo al sommo sapiente Salomone - seppur mancava l' esplicito nome del re ( come per es. Cantico dei Cantici (1.1) - Proverbi (1.1) -
La critica moderna sostiene che Salomone NON avrebbe composto quanto gli venne attribuito - semmai gli fu riconosciuto "l' omaggio" della sua intestazione.

Alquanto problematico il passo 1.12/13: Io sono stato re di Israele IN Gerusalemme.
Ora quel verbo al passato farebbe intendere che il re avrebbe abdicato, lasciando volontariamente il trono. Ma non risulta alcuna abdicazione avvenuta in quel periodo.
Si ipotizzo', come possibile spiegazione, l' abbandono, la rinuncia (tolto il "mantello") alle prerogative reali per potersi liberare da tutti gli impegni del protocollo di corte e dedicarsi completamente alla ricerca della "conoscenza" della realta'.

GIA' in oriente il principe Siddarta Gautama rinuncio' al titolo per dedicarsi alla scoperta non della salvezza MA della conoscenza, la Verita' / vera ricchezza (interiore) - quello che diventera' l' Illuminato/il Budda.
Infatti proprio al termine del Libro il Predicatore si presenta NON piu' come re (e/o appartenente alla famiglia reale) quanto invece come Maestro di saggezza ( Qoe. 12.9 ) -

- Ulteriore osservazione è l'insolita espressione: re IN Gerusalemme.
Ma l' usuale forma biblica degli autori era: re di Giuda e/o di Israele - a significare l' esistenza dei 2 regni ( dopo la divisione del regno di Davide ) risultava inspiegabile quella strana formulazione: IN.. nella citta' santa.

I selezionatori rimasero "confusi" nel proseguire la lettura.. con quel versetto 2.4:
- Ho intrapreso grandi opere, feci costruire palazzi e giardini..eccc...eccc...
L' allusione non poteva che riferirsi alle grandiose opere intraprese dal grande re - tanto da destare meraviglia dei potenti della terra. Questi erano desiderosi di conoscere la sua grandezza e sapienza ( 1 Re 10.23 + 2 Cronache 9.22/23 ) -

Quanto all' autenticita' del Libro dell' autore - la sua apertura riportava l' abituale formula degli "altri" autori-biografi con quel: Parola di ..( oppure Parola dell' Iddio a ..)
cosi' come: Amos (1.1) - Neemia (1.1) - Ger. (1.1) - Baruc (1.1) - Osea (1.1) - Zaccaria (1.1) - Giona (1.1)..ecc..eccc...

Purtuttavia proseguendo nella lettura i selezionatori erano sbalorditi come emergeva, nei vari capitolo, prevaleva uno spiccato scetticismo.. che rasentava il nichilismo !
Infatti, come gia' altre volte postato, il Predicatore senza mezzi termini denunciava quanto fosse assurda e senza alcun significato l' esistenza degli esseri...eccc...ecccc...

E dunque un tale Libro NON era degno di essere inserito nella RI-veduta edizione del Tanak !

MA.. ecco che in "extremis - al termine dell' ultimo capitolo - compare quel barlume di speranza, una fioca luce per il (futuro) giudizio divino:
- Conclusione del discorso temi (!) Iddio e osserva i Suoi comandamenti - poichè questo è "Tutto" per l'uomo.

Ora quel "Tutto" rappresenta il Dovere di ogni uomo nel comportarsi moralmente / come vuole e pretende l' Iddio / poichè ognuno è consapevole dei suoi atti, il solo responsabile..
Cosi' quel "Timore" che è la formulazione Unificante di tutti gli autori sapienziali !
( Gb. 28.28 -- Sapienza 13.3 -- Prov. 1.7 + 9.10 -- Siracide capitolo 1 + 6.17 --
Salmi 25.12/14 + 34.10 + 110.10 + 128.1 ...eccc..eccc.....
Gli "specialisti" concordano che un autore (anonimo) abbia, di proposito, Aggiunto la parte finale.. per renderlo "piu'" accettabile ai censori..eccc..eccc.. Sicuramente quei passi finale non sono del Predicatore.

Si doveva dunque decidere !
Sorsero, inevitabilmente, aspre dispute fra le due fazioni (scuola di Hillel e quella di Shammai) e prevalse la grande considerazione che godeva il sommo saggio Salomone, ovvero quella di Hillel.

Proprio per la fragilita' e la precarieta' della vita di ogni essere - questo Libro verra' infine utilizzato nella liturgia dell' espiazione...ecccc...ecccc....ecccc......

Sthula Sthula 19/11/2017 ore 21.51.08 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@ludwigB : Oppure si trattava semplicemente di una reazione al tipo di filosofia ebraica basata sulla ricompensa divina sulla rettitudine (ereditata dagli egizi) e della punizione per il peccato. Il Libro di Giobbe e quello di Qoelet impersonavano questo carattere. E proprio per questo vennero inserite. Semplice volere di uomini? O coincidenza?
seilion seilion 20/11/2017 ore 09.04.36 Ultimi messaggi
ludwigB ludwigB 20/11/2017 ore 14.34.33 Ultimi messaggi
Sthula Sthula 20/11/2017 ore 21.25.43 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@ludwigB scrive:
In questa frase c'è TUTTO !!

Appunto se per te tutto è racchiuso in quella frase, e si tratta di semplice volere umano, il discorso sembrerebbe chiuso. Non ci sono misteri, non c'è esoterismo, neppure interpretazioni approfondite o discorsi filosofici. Si tratta solo di Tempo Libero, chiacchierate tra amici o conoscenti. Migliaia di anni per scoprirlo proprio oggi o qualche anno fa. Se ti dessi un suggerimento, poi lo prenderesti sul serio, quindi finisco qui.
ludwigB ludwigB 21/11/2017 ore 18.20.16 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Sthula scrive: - Appunto se per te tutto è racchiuso in quella frase, e si tratta di semplice volere umano, il discorso sembrerebbe chiuso.


Troppo semplice...

Quel "volere" è stato spacciato come divina e assoluta verita' e tramite la quale si voleva sottomettere l' uomo.

Gli autori del Libri "contestatori" sono stati delle rarissime Eccezioni, perchè poco propensi a "bere" ad occhi chiusi e naso tappato quella (pseudo)verita' (la celeberrima delle 2 (due) vie ).

A questi bisognerebbe aggiungere l' autore (anonimo - ovviamente) dell' unico salmo che, senza mezzi termini, "contesta" la sconfinata provvidenza e soprattutto quella tanto omaggiata e osannata Onnipotenza del divinVegliardo !

Trattasi del salmo 88 - il piu' irriverente di tutti i 150 - e che critica vivacemente l' indifferenza e l' assordante silenzio del cielo.. alle sue suppliche miranti ad alleviare la sua indescrivibile sofferenza. Il suo dolore è cosi' immenso tanto che, per il perenne pianto, gli si sono atrofizzate le ghiandole lacrimali.

Il suo finale è alquanto sorprendente - poichè è l' unico scritto in tutto il Tanak (!) - che mostra apertamente di NON confidare assolutamente nell' amorevole RI-pensamento e dunque di un estremo intervento dall' "immaginario" El-Shadday, l' Iddio della steppa.

Anzi, dopo aver atteso invano un seppur minimo cenno dal (pseudo)Onnipotente celeste / il sofferente, ormai rassegnato, trovera' l' agognato conforto e la sospirata consolazione dalle sue Uniche e vere quanto sincere compagne: le Tenebre !!

Anche qui.. non si comprende come questo irriverente autore abbia osato beffarsi dell' Onnipotente diodella-Steppa - e purtuttavia sia stato inserito nel canone.

Sthula Sthula 21/11/2017 ore 20.49.01 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@ludwigB scrive:
Anche qui.. non si comprende come questo irriverente autore abbia osato beffarsi dell' Onnipotente diodella-Steppa - e purtuttavia sia stato inserito nel canone.

Anche da qui si capisce che il Canone non è stata la "voce" di Dio, ma sono voci degli uomini attraverso le quali Dio si fa comunque conoscere. Nel senso che chi crede davvero letteralmente alle parole della Bibbia è lontano dalla verità. Egli immagina un Dio violento, quando è stato descritto così a causa della violenza di un popolo. Dio è il Dio di tutti e si manifesta a prescindere da quanto viene scritto dagli uomini. Ci sarà sempre chi capirà in un modo, ma ci sarà chi ispirato, capirà la vera interpretazione anche da un libro del genere. La storia degli ebrei non è la storia di Dio, ma Dio cammina comunque sempre a fianco di ciascuno. Gli atti imputati a Dio sono soltanto delle interpretazioni e il popolo eletto non è altro che uno tra i primi popoli di religione monoteista che ha percorso un lunghissimo viaggio, se vogliamo fare un'analogia, sarebbe come il cammino che Dante immagina fare nell'Inferno, nel Purgatorio e infine in Paradiso. Si tratta di un percorso che alla fine sfocia nella fede, anche se nessuno di quel popolo mise mai piede nella Terra Promessa. Un popolo di peccatori che prima o poi ritornerà al vero Dio, ciò sempre a quello ma inteso come Dio Universale
ludwigB ludwigB 21/11/2017 ore 23.27.41 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Sthula scrive: - - Anche da qui si capisce che il Canone non è stata la "voce" di Dio, ma sono voci degli uomini attraverso le quali Dio si fa comunque conoscere.



Piu' che la "voce" divina.. è la presunzione di determinati uomini che si auto-investono / auto-beatificano come eletti e dunque da "Lui" scelti e supportati/ispirati/illuminati (tramite quel famoso spirito _ la ruah).

Grave che è che molti "abboccano" alle (pseudo)lusinghe di una ipotetica salvezza / che comunque Nessuno sa cosa è (un luogo ? - uno stato ? ).

Del resto anche i "selezionatori" dei numerosissimi testi della Nuova religione hanno esaminato,
indagato, scandagliato.. e infine hanno deciso ( secondo il loro arbitrio e/o da una soffiata dal cielo ?) che solo quei 4 (quelli che conosciamo) contemplavano la vera "voce" del divinFiglio) - Ma lo affermano "loro". Esiste una contro-prova ?

Eppure (almeno per i sinottici) altro non sono che una RI-scrittura di testi GIA' esistenti, redatti da autori (ispirati ?) vissuti secoli prima degli anonimi evangelisti.
Un vero "mistero" della fede.

------------------------------
Tu scrivi: Nel senso che chi crede davvero letteralmente alle parole della Bibbia è lontano dalla verità.


Ma un credente, un puro di cuore (ovvero un "ingenuo", un sempliciotto..) che crede e segue fermamente i dettami del vicario del Redentore del mondo (cosi' gli hanno fatto credere..) non esitera' a prendere come veritiere le direttive del rappresentante in terra del "suo" dioIncarnato.
Per confermare l' autorevolezza divina di tutti (!) i Libri biblici - il papa Leone XIII sanci' (anno 1893) la bolla Providentissimus Deus, insistendo come l' autore di quegli scritti fosse proprio lo stesso l' IddioEl Shadday, colui che "avrebbe" illuminato tutti gli autori dei Libri.
Se dunque la scrittura presentasse errori /questi non sono da imputare al divinAbba' / ma al redattore (forse distratto?) e/o al copista che ha ri-scritto il relativo passo. E comunque la scrittura sacra è e tale rimane !
Per il "puro" credente dunque la Bibbia è e rimane la fonte (!) della sua fede /E' la (vera) voce divina - punto e Basta !

------------------------------

Tu scrivi: La storia degli ebrei non è la storia di Dio,


Certo - il Tanak riporta la loro storia ! Ma soprattutto è la storia del (loro) dio delle tribu' / elevato (sempre per questi autori ispirati ?) a dioUniversale.. Quel El Shadday che camminera' sempre con loro.
E perchè credere a "questo" diodellePianure / e non a Giove, Marte, Giunone..eccc... ??

E comunque quando mai "un" dio parla, esorta e/o minaccia - come potrebbe del resto un' entita' trascendente e/o ineffabile (ovviamente esistente ??) compiere azioni prettamente "antropomorfe" ??

Lo stesso dicasi per gli dei dell' Olimpo: infatti Non parlavano, non castigavano.. e comunque Nessuno li ha mai "visti" - eppure si credeva, eccome, alla loro esistenza !

------------------------

Tu scrivi: Si tratta di un percorso che alla fine sfocia nella fede -


La fede (per un credente) trova la sua sorgente (!) Nelle Scritture.
Senza di esse come potrebbe un (potenziale) devoto "conoscere" il (suo) dioAbba' ??
E ritorniamo, per forza di cose al puto di partenza: CHI ha scritto quei testi ?

Gente che ha "fumato" canne - e/o è stata ispirata - illuminata ? Da chi ?
Un qualcuno che NON si conosce, nessuno ha visto - ma (cosi' vien detto) "esiste" comunque...
eccc..ecccc....ecccc....eccc.....ecccc.....

Sthula Sthula 22/11/2017 ore 09.57.26 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@ludwigB : Io credo che alla fine la risposta definitiva possa passare attraverso due canali:
1) Sono esistiti degli uomini (ed esistono ancora) che hanno fatto da intermediari di Dio, si chiamavano profeti, ispirati ecc. Qualunque messaggio che passa dal divino all'umano, difficilmente viene recepito interamente dalla mente umana, che come sappiamo ha dei forti limiti, quindi sono esistiti (ed esistono) delle persone che in base alla loro predisposizioni, hanno riportato quasi fedelmente l'input proveniente dal divino. Altre persone invece lo hanno fatto in maniera approssimativa, non per loro propria volontà ma per la loro tipologia umana. Io credo che ispirazioni molto genuine siano state per esempio quelle di Isaia e altri profeti del suo calibro.
2) Il discorso della fede non c'entra nulla con le scritture, un esempio per tutti è stato Abramo, egli non aveva le scritture, oppure prendiamo un bambino qualunque di una civiltà non ancora progredita e quindi non influenzabile dal punto di vista religioso, io credo che questo bambino, al di la di dove sia vissuto, ad un certo momento si ponga della domande alle quali soltanto lui potrà rispondere, al di la di quello che gli direbbero i suoi simili e la sua cultura. Ogni uomo è in grado di determinare, attraverso i suoi sensi esteriori e soprattutto interiore, la vera natura di tutto ciò che ci circonda e andare anche oltre. Ma se questo non succede, non è poi la fine del mondo, tanto questo ragazzo vivrà comunque una meravigliosa esistenza, a prescindere dalla sua situazione e da quanto gli diranno gli altri. Egli avrà sempre dentro di se, la controparte spirituale che lo aiuterà in ogni circostanza, credente o non credente. E infine, avendo vissuto una vita piena di valori e rapporti umani, sarà libero di scegliere se voler proseguire questo assaggio di eternità, oppure ritornare nell'oblio. Comunque siano le scelte non ha importanza, quello che conta è che quel ragazzo abbia avuto una possibilità di scelta.
ludwigB ludwigB 22/11/2017 ore 16.10.38 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Sthula scrive:- - Il discorso della fede non c'entra nulla con le scritture,


Che fonte della fede siano le Scritture.. non lo dico io che sono nessuno - ma altri personaggi ben piu' autorevoli, i cui scritti esistono da oltre svariati secoli !!

Dall' autore della 2 Pietro capitolo 1 / a quello della 2 Timoteo capitolo 3 / cosi' come la 2 Pietro capitolo 3 ( ovviamente tutti anonimi - ma pur sempre "ispirati" dal divinAbba')

Che poi la fede (nel Messia/Cristo divinizzato) si debba aggiungere la fatidica "grazia" (questa secondo l' eccelso di Tarso..) ma qui il discorso si allargherebbe oltre..

- e poi come non ricordare il Riformatore: il teutonico Panzer Martin Luther ?
Ma qui si passerebbe allo scontro tra un cattolico e un protestante (ovviamente l' oggetto del contendere riguarda la "fede" NEL dioIncarnato - e non tanto il divinAbba').

Infatti per il deutscher Panzer "solo" le Scritture sono la fonte della fede / per il catto-cristiano bisogna aggiungere la celeberrima Tradizione ( tradotto: l' esegesi sia dei padri che dei famosi dottori della santa ekklesia ) un ambo impossibile da scindere !
E per questo che si sono scannati a vicenda / lassu' in cielo (forse) se la ridevano di gusto.....

---------------
Tu scrivi: un esempio per tutti è stato Abramo, egli non aveva le scritture,

Quanto ad Abramo questo è un personaggio "immaginario" ( cosi' come i vari Isacco - Esau' - Giacobbe - Giobbe ) tutti leggendari presi a "prestito" da altri miti e RI-modellati e RI-presentai come personaggi originali.. E poi Abramo ( semmai è esistito..) NON poteva essere monoteista !!

Idem per l' immaginario Noe' personaggio "inventato" - derivante dal masopotanico Gilgamesh + Ut_napishtim (Tavoletta IX !!) e quindi RI-valutato e fatto passare (insieme ai suoi mitici 3 figli) come pro-genitore/i dei vari popoli, al quale (secondo l' autore della Genesi) l' IddioEl Shadday gli avrebbe pre-annunciato la (futura) Alleanza.
Tutte fantasiose storielle.. MA, per secoli e secoli, spacciate come verita' !

---------------------------------

Tu scrivi: oppure prendiamo un bambino qualunque di una civiltà non ancora progredita e quindi non influenzabile dal punto di vista religioso..


Noi viviamo all' alba del terzo millennio.. / il passato è ormai sepolto.. Rivive semmai nell' arte, nei mastodontici monumenti ( Abu Simbel _ Piramidi _ Petra..eccc.. ) e "anche" nei testi antichi.
La realta' e' che "quel" bambino non esiste piu' - il suo mondo attuale gli permette di avere una conoscenza dei fenomeni della natura che sicuramente NON lo terrorizzano piu'.. cosi' come potra' conoscere la biologia (la scienza della vita).. che il nostro antenato assolutamente non poteva avere (piuttosto era in balia dello stregone..).
Infatti basterebbe rileggere il capitolo della Genesi (38) quel "mitico" Onan e l'applicazione della legge del levirato / come poteva infatti l' autore (seppur illuminato) conoscere la genetica ( la trasmissione ereditaria..) ??

-----------------------------

Tu scrivi: Ogni uomo è in grado di determinare, attraverso i suoi sensi esteriori e soprattutto interiore, la vera natura di tutto ciò che ci circonda e andare anche oltre. Ma se questo non succede, non è poi la fine del mondo,


Per ritornare a Qoelet.. ogni uomo (presente - futuro) si comporta (e comportera'), nè piu' nè meno, come chi lo ha preceduto.
Questa l' esegesi (almeno.. dagli autori letti e citati nei post) del celebre passo:

- Una generazione va / una generazione viene.. Ma la terra rimane sempre la stessa !
/ a significare che, nelle diverse generazioni, si trova di "tutto" ( l' agnostico, il dubbioso, lo scettico, l' ateo, il credente, il falso, il pio, l' empio...eccc..eccc..) - cosi' era e cosi' sara' -

/ Non c'è nulla di "Nuovo" sotto il sole !!

Sthula Sthula 22/11/2017 ore 19.13.36 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@ludwigB : Ma forse ti dovrai decidere se credere alle scritture, a Dio o a Qoelet. Se le scritture sono inventate, allora lo è anche Qoelet, quindi a che pro citare un personaggio di comodo, quanto devi buttare tutto il cucuzzaro (leggi tutte le scritture)
ludwigB ludwigB 22/11/2017 ore 21.37.39 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Sthula scrive: - - o a Qoelet



Cito spessissimo Qoelet - perchè è l' unico (!) autore delle Scritture" affine a Siddarta Gautama, il Risvegliato/il Budda.

E cio' perchè noi siamo talmente impregnati di monoteismo giudaico-cristiano e dunque, penso (almeno.. mi potro' sbagliare) chi partecipa al forum abbia una conoscenza maggiore della Bibbia rispetto al Dharma e/o al Dhammapada.

Cosi' vale per gli altri Libri ( dai Sapienziali a quelli dei Profeti (siano essi maggiori e/o minori) per non parlare poi del Pentauteco, la cui "essenza" ci è stata inculcata nelle ore di catechismo (almeno quando ero dai preti era cosi'..).

Ovviamente ben piu' conosciuti e familiari sono i testi successivi, quelli evangelici, cosi' come il mio "preferito".. il Tarso.

Sthula Sthula 23/11/2017 ore 22.50.19 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@ludwigB scrive:
Cito spessissimo Qoelet - perchè è l' unico (!) autore delle Scritture" affine a Siddarta Gautama, il Risvegliato/il Budda.

Quindi abbiamo svelato il mistero. Buddista a tempo pieno?
A parte la battuta, lo sapevi che il Buddha non raggiunse mai l'illuminazione?
Ma semplicemente si stancò di meditare e i suoi occhi si aprirono a quel mondo che mi sono sforzato di descrivere fino a qui. Il Buddha era un grande uomo veramente, forse perché diede ascolto a quella scintilla che è dentro ognuno di noi
seilion seilion 24/11/2017 ore 08.10.20 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@puntoevir.gola : leggo e seguo molto Mauro Biglino, anche se mi ritengo evoluzionista darwiniano, Biglino e il suo Tim sostituisce Dio con interventi sui geni da entità aliene, io sono per una normale evoluzione della specie
ludwigB ludwigB 25/11/2017 ore 17.16.47 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Sthula scrive: - forse perché diede ascolto a quella scintilla che è dentro ognuno di noi



L' importanza del Budda (al di la' del personaggio..) è che non ha prospettato nessuna (pseudo) entita' divina e dunque non illundendo (!) nessuno riguardo ad un suo (eventuale) aiuto "celeste".

----------------------------------

E comunque.. a parte tutti i discorsi e paroloni - per migliorare questo fottuto mondo basterebbe attuare (nel concreto) - la sola regola valida per "tutti".

Trattasi dell' etica delle reciprocita' ( la regola d' oro) espressa sin dal tempo antico e da "tutti" i sapienti del globo / e che gia' ti avevo postato (in data 31 agosto / discussione "credo in Dio.. ma " ).

Sono passati secoli e secoli.. ma quale risultato ??

http://forum.chatta.it/esoterismo-e-mistero/8515024/credo-in-dio-ma.aspx?p=all


Sthula Sthula 25/11/2017 ore 17.37.39 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@ludwigB scrive:
Trattasi dell' etica delle reciprocita' ( la regola d' oro) espressa sin dal tempo antico e da "tutti" i sapienti


Infatti io ti avevo risposto in questo modo:
Esatto, infatti la regola d'oro si differenzia dalle regole antiche proprio perché è propositiva. Anticamente si diceva (comandamenti ecc) "Non fare", Gesù la inverte e propone di amare il prossimo come se stessi e non di "non uccidere". Dal passivo al propositivo è tutta un'altra musica, si tratta di evoluzione della religione, un salto quantico


Infatti e io ti avevo risposto in questo modo:
Esatto, infatti la regola d'oro si differenzia dalle regole antiche proprio perché è propositiva. Anticamente si diceva (comandamenti ecc) "Non fare", Gesù la inverte e propone di amare il prossimo come se stessi e non di "non uccidere". Dal passivo al propositivo è tutta un'altra musica, si tratta di evoluzione della religione, un salto quantico

Quindi dal:
- NON fare agli altri quello che non vuoi che sia fatto a te !
- NON fare a nessuno cio' che non piace a te !

si dovrà passare al fare qualcosa per gli altri, che a te piacerebbe o che tu hai già
Non si può pretendere che l'intera popolazione umana da un giorno all'altro si comporti in questo modo. Forse ci sarà bisogno di millenni. Anche se sono passati migliaia di anni, le nuove persone che nascono non hanno nel loro DNA questa informazione. Ma l'esempio può essere contagioso.

A proposito di Siddharta, è chiaro che lui non fece mai ricorso alla presentazione di divinità o altro, infatti il suo messaggio era rivolto alla sofferenza e alla materia. Il limite del Buddha è proprio questo, essersi basato solo sulla caducità dell'uomo e non sul suo potere spirituale.
La dottrina del Buhdda è soltanto una parte della verità, peccato che non si sia spinto oltre.
ludwigB ludwigB 27/11/2017 ore 21.15.35 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Sthula scrive:- - Il limite del Buddha è proprio questo, essersi basato solo sulla caducità dell'uomo e non sul suo potere spirituale // La dottrina del Buhdda è soltanto una parte della verità, peccato che non si sia spinto oltre.


Assolutamente non concordo - perchè il tuo post è incompleto e Non veritiero.

A parte che la verita' "Nessuno" la possiede / infatti eloquente è la metafora (buddista) dell' elefante e dei ciechi.. che si azzuffavano poichè ognuno pretendeva di possedere l' unica e assoluta verita' !

E comunque la "spiritualita'" non riguarda SOLO l' ambito religioso (come quello riguardante una "fede" in un qualcuno che sarebbe dotato di straordinari poteri _ come per esempio il dioAbramitico dei 3 monoteismi).
La dottrina di Siddarta il Budda infatti contempla un sublime insegnamento che non ha nulla di meno rispetto alla spiritualita' della (sedicente) "mistica" contemplata nelle religioni.

Leggo infatti da Barbara Colonna, autrice de:
- Dizionario "etimologico" delle lingua italiana / Newton editor - pag. 356:

- Spiritualita' è l' inclinazione e/o disposizione dell' animo umano a dare la massima importanza ai
valori riguardanti gli aspetti della sua profonda interiorieta' /
- Riflessione alla ricerca del valore dell' interiorieta' della sua coscienza.

Sinonimi: animo, disposizione, ascetismo, mistico, religioso --

Infatti seppur Siddarta il Budda provenisse dall' induismo che, come ben si sa, ha una marcata spiritualita' (religiosa !), "egli" prospetta una Spiritualita' basata sull' ortoprassi - esortando il devoto di contare esclusivamente sulle sue proprie forze, sulle sue capacita', sulla sua volonta' e perseveranza..eccc.. per poter raggiungere l' ambita meta..eccc.eeccc...
La conoscenza del Dharma è solo l' indicazione, la via, il sentiero da percorrere, essendo esso mirante alla sua crescita interiore.. ricordandogli comunque di NON confidare in un supposto aiuto proveniente dal cielo !

Il Budda rimarca, piu' di qualsiasi altro "sapiente", il dolor del vivere / le sue cause e le possibili soluzioni (seguendo la via, il sentiero..) in modo da poter "superare" quello stato angosciante e ottenere la Liberazione.

Ovviamente una concezione ben diversa dalla Liberazione del monoteismo (tradotto: salvezza), proprio perchè del tutto assente è:
- non solo l' idea dell' Atman (tradotto: l' anima-spirito /soffio divino) ma, soprattutto,
- l' idea di un dioCreatore e salvatore perchè - semmai esistesse - comunque NON cambierebbe la penosa quanto perdurante amara realta' degli esseri.
E proprio su questa supposta divinita', ad una precisa domanda di un devoto, egli rispose con quel significativo: Nobile silenzio..eccc..eccc...eccc...

Sthula Sthula 27/11/2017 ore 22.22.29 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

Di certo in due righe non potrei esprimere concetti complessi formulati dal Buddhismo come da altre religioni. Anche perchè non si è d'accordo neppure sul discorso che il Buddhismo sia da considerare religione.
Però quello che posso fare, è tirar fuori delle verità che forse sono state dimenticate.
Quando vi fu la differenziazione tra i seguaci della Via Minore e quelli della Via Maggiore nacque il concetto di Dio e dell'Assoluto (in quest'ultima).
In seguito e nei secoli, ad opera di insegnanti giapponesi si sviluppò la credenza in Amida Budda.
ludwigB ludwigB 27/11/2017 ore 22.52.32 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@Sthula scrive:- - non potrei esprimere concetti complessi


In effetti esporre argomenti cosi' "complessi" come una religione (qualsiasi) è quanto mai arduo.


Come si buon constatare - ogni religione - è stata "corrotta" dalle continue interpretazioni dei devoti.. piuttosto cavillosi nel ricercare il pelo nell' uovo - piuttosto che seguire l' Insegnamento del (corrispondente) maestro !

E' proprio insito nell' uomo.. quel voler primeggiare a tutti i costi. Cosi' è stato nel buddismo, cristianesimo, islam ..ecc..eccc....

Ecco perchè sono convinto che l' unico comun denominatore rimane, sempre e comunque, la regola d' oro / almeno su questo principio c' è una comune e condivisa veduta / bisognerebbe solo "applicarla"..

Questo è il vero scoglio........
Sthula Sthula 27/11/2017 ore 23.03.34 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@ludwigB scrive:
Questo è il vero scoglio........

Giusto, ne abbiamo già parlato. Il mondo è composto di una varietà di persone molto differenti tra loro, e i tempi di maturazione di ciascuno sono diversi. Quello che cerco di fare ultimamente è quella di considerare ogni persona che incontro come qualcuno che si sta realizzando (a modo suo) e forse la cosa migliore sarebbe quella di aiutare il prossimo a realizzare quello che lui crede sia giusto. Ovviamente lasciando da parte tutte le devianze, ma dando slancio a tutto ciò che è bello, vero e buono.
1965gio 1965gio 07/12/2017 ore 20.24.05 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

A nessuno è venuto mai in mente che sia il testo più falsato della storia? Nel senso che era tutto vero, ma falsandolo lo abbiano fatto apparire il contrario tanto che l'inganno sta nell'inganno. La storia, quella biblica, ce la raccontano giusta? Se sì, che senso ha la censura alla Stele di Mesha di cui esiste un calco in gesso che nessuno ha mai pubblicato, a fronte di un'altra censura quella sull'originale riassemblato che solo due studiosi hanno potuto consultare?
Se sì perchè il biblista cattolico e sacerdote Jean Carmignac è stato perseguitato in vita e censurato in morte (i suoi studi non possono essere consultati, quando su Gesù si può dire e scrivere tutto da parte di tutti tranne lui)?
Sthula Sthula 07/12/2017 ore 22.02.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@1965gio scrive:
La storia, quella biblica, ce la raccontano giusta? Se sì, che senso ha la censura alla Stele di Mesha di cui esiste un calco in gesso che nessuno ha mai pubblicato, a fronte di un'altra censura quella sull'originale riassemblato che solo due studiosi hanno potuto consultare?


Gli ebrei non hanno storia civile, ma la storia religiosa è anche quella civile. Tra tutte le battaglie combattute, molte vinte e altre perse, fu scritta non la reale cronaca ma degli eventi ingigantiti al fine di fare apparire questo popolo leggermente più grande. Tutta la storia dei re è ampiamente amplificata e certe cose sono inventate.
seilion seilion 09/12/2017 ore 21.08.00 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

Io sono per una semplice evoluzione dell'uomo, senza nessun intervento miracolista divino.

Per la chiesa, il dogma principale nella bibbia e nel vangelo, è il peccato originale di Adamo ed Eva, per il quale Dio ha mandato suo figlio, a morire in croce per salvarci.

L'organizzazione religiosa, cerca in tutti i modi d'osteggiare la teoria di Darwin sull'"Evoluzione dell'uomo", perche si rende conto, che il castello di carte costruito, nei cosidetti testi sacri crollerebbe inesorabilmente.

Se siamo il prodotto di una evoluzione della specie umana, non abbiamo fatto il peccato originale, quindi è inutile il sacrificio di Gesù
Sthula Sthula 09/12/2017 ore 22.46.06 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

Io invece propendo per metà e metà. L'uomo si è potuto evolvere, grazie ad un progetto a monte che ha fatto in modo di selezionare (tramite evoluzione assistita) la specie finale umana, che poteva essere benissimo di natura acquatica o volatile. Per una serie di concause, alla fine è risultato essere l'uomo il potenziale più provabile per ereditare questo tipo di pianeta. Pensiamo per un attimo a pianeti non idonei alla vita terrestre... Il fatto poi che la vita si possa essere sviluppata soltanto nel nostro pianeta e che l'evoluzione abbia prodotto (a caso) l'uomo, diventa pura fantasia o barzelletta che dir si voglia
Gio.1947 Gio.1947 10/12/2017 ore 12.49.52 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: La Bibbia

@seilion scrive:
Io sono per una semplice evoluzione dell'uomo, senza nessun intervento miracolista divino.

Per la chiesa, il dogma principale nella bibbia e nel vangelo, è il peccato originale di Adamo ed Eva, per il quale Dio ha mandato suo figlio, a morire in croce per salvarci.

L'organizzazione religiosa, cerca in tutti i modi d'osteggiare la teoria di Darwin sull'"Evoluzione dell'uomo", perche si rende conto, che il castello di carte costruito, nei cosidetti testi sacri crollerebbe inesorabilmente.

Se siamo il prodotto di una evoluzione della specie umana, non abbiamo fatto il peccato originale, quindi è inutile il sacrificio di Gesù


Premetto che non sono un INDOTTRINATO, ma Credere al caso è altrettanto incredibile come credere in Dio, ma non abbiamo alternative o crediamo al caso o crediamo in Dio.
Le domande che mi pongo sono:
RIPRODUZIONE
1) Come faceva il caso a sapere che gli animali per riprodursi c'era bisogno del maschio e della femmina ?
2) Come faceva il caso a sapere che per riprodursi c'era bisogno che il maschio della specie aveva bisogno di produrre SPERMA e la femmina aveva bisogno di OVULI ?
3) Come faceva il caso a sapere che uno spermatozoi maschile avrebbe dovuto fecondare l'ovulo femminile ?
4) La riproduzione necessita di un maschio adulto e di una femmina adulta, come è possibile che il caso li abbia fatti nascere contemporaneamente ?
ORGASMO.
1) Oltre ad essere indispensabile per la procreazione, per gli animali E' IL GODIMENTO IN ASSOLUTO PIU' PIACEVOLE, sia per il maschio che per la femmina, ma l' accoppiamento comporta anche FATICA. Nonostante sia IL GODIMENTO IN ASSOLUTO PIU' PIACEVOLE, non sempre abbiamo voglia di FATICARE per accoppiarci.
2) Come faceva il caso a sapere che per accoppiarci dovevamo provare piacere ?
3) Se l' accoppiarci fosse solo FATICA SENZA ALCUN GODIMENTO quanti lo farebbero ?
e quanti sarebbero nati ?
Altre domande che mi faccio sono: come faceva il caso a sapere che avevamo bisogno del CERVELLO per pensare, ricordare e ragionare
Come faceva il caso a sapere che avevamo bisogno di vedere e sentire
Credo in Dio ? Credo di SI. Dubbi? si certo. Ma nessuno può avere LA CERTEZZA che Dio esiste oppure che non esiste, ne i credenti possono dimostrare la sua esistenza e ne i non credenti possono dimostrare le sua inesistenza, ma LA RAGIONE ti può portare vicino alla VERITA'.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.