Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

Gio.1947 16/12/2017 ore 13.21.39 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)Biotestamento

Finalmente il governo ha preso atto e risolto il problema della sofferenza, approvando la legge.
Ora mi chiedo perchè non si prende atto di questo problema della sofferenza prima di dare la vita?
8530219
Finalmente il governo ha preso atto e risolto il problema della sofferenza, approvando la legge. Ora mi chiedo perchè non si...
Discussione
16/12/2017 13.21.39
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
Gio.1947 Gio.1947 16/12/2017 ore 13.28.35 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Biotestamento

@Gio.1947 :

Errare è umano perseverare è diabolico

http://www.corriere.it/cronache/17_dicembre_15/biotestamento-figli-sla-e05a7ce4-e111-11e7-acec-8b1cf54b0d3e.shtml

Avendo un figlio malato di SLA al quale dover dedicare tutte le sue attenzioni come si fa ha concepire un secondo figlio, che sventura ha voluto anche lui malato di SLA?
marianute marianute 16/12/2017 ore 18.24.32 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Biotestamento

Triste storia. Famiglia rovinata. Il mio dubbio, visto che già anticipano la presenza in ospedale dei soliti obiettori, è che ci sarà gente costretta a spostamenti non facili sia per le condizioni fisiche, sia per la burocrazia assurda che accompagna documenti e responsabilità. In più, si sono già preparati lo scudo contro cui i malati cozzeranno: basta ci sia nell'aria una qualche nuova terapia che tutto si blocca e si torna a patire per chissà quanto.
19723774
Triste storia. Famiglia rovinata. Il mio dubbio, visto che già anticipano la presenza in ospedale dei soliti obiettori, è che ci...
Risposta
16/12/2017 18.24.32
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
MARIELLONZOLA MARIELLONZOLA 16/12/2017 ore 20.36.10 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Biotestamento

Problema molto intimo,personale.
Opto per la sospensione del giudizio.
Che ognuno decida secondo coscienza personale.
Filodeon Filodeon 18/12/2017 ore 12.13.22 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Biotestamento

@MARIELLONZOLA :
Ma la domada che si pone spontanea è "cui prodest?" vale a dire "a chi giova?
Se è vero, come è vero, che non bastano più le comminate sanzioni ultraterrene (leggi:) la paura dell'inferno ) per tenere nei ranghi, almeno quelli formali, le pecorelle del gregge cattolico il cui Buon Pastore tra l'altro si è adoperato per disinsabbiare la legiferazione in merito al "fine vita", che scopo vogliono prefiggersi i vescovi ribelli al Buon Pastore? Forse perchè non hanno il coraggio di ammettere che si può essere "buoni cristiani" anche facendo a meno, anzi proprio facendo a meno di tutto quell' orpello mastodontico di apparato gerarchicamente inutile, quale doppione trascendente dell'immanente apparato istituzionale statale? Potrebbero, quei vescovi e cardinali vivere egregiamente di rendita fino alla fine dei loro giorni senza preoccupazione ereditarie in quanto figli non ne dovrebbero avere e comunque lo statuto ecclesiastico del codice canonico non prevede che controfattuali "figli della colpa" possano in alcun modo ereditare i beni ecclesiastici e al limite, per la salvezza della nazione itliana, si potrebbe da parte dello stato italiano concedere loro dei vitalizi.
A questo proposito corre voce che ci siano in atto trattative segrete tra il Buon Pastore dello Stato del Vaticano, che in realtà ne è formalmente il regnante, per incorporare lo Stato del Vaticano allo Stato Italiano e che il Buon Pastore riserverebbe per sè non tanto un vitalizio, ma un reddito di inclusione. Io penso che dietro a questo genuino esempio di evangelo cristiano concretamente praticato fuori dagli schemi ontologici gnoseologici accademici tomistici scolastici etc, in tutto il mondo si dovrebbero, dopo l'avverarsi di questa utopistica controfattual evenienza, non tanto chiudere, ma aprire nuove edifici di culto per sovvenire alle necessità spirituali della gente che non ne possa farne a meno, altro che minacciare la scomunica o promettere lo spalancarsi le porte dell'Inferno ai vari Mancuso Odifreddi e compagnia varia di apostati e impenitenti finali che peccano macchiandosi di peccati contro lo spirito santo, peccati che come è noto sono per loro stessa definizioone non perdonabili.
A questo proposito bella trovata veramente pascaliana (leggi: tappabuchi bonoferiano ) quella di aver escogitato che all'Inferno ci finisce solo chi vuole andarci, perchè Dio, poveretto, da parte sua è disposto a perdonare fino all'ultimo e solo dopo la nostra morte (chissà poi perchè ) perde definitivamente le staffe unitamente alla sua proverbiale pazienza ( leggi: misericordia )...
marianute marianute 18/12/2017 ore 14.34.26 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Biotestamento

Ho l'impressione che quando ti trovi attaccato a macchinari vari, con patimenti i più raffinati e subdoli (basta un prurito che non si può grattare, per sballare una persona già allo stremo), il pensiero dell'inferno (di cui già un sostanzioso assaggio) anche per chi ci ha sempre creduto, perda di consistenza in maniera considerevole. Per cui, penso che la chiesa dovrebbe evitare, in tali casi, di pronunciare la parola "peccato". Il cui concetto è applicabile quando la mente è libera di scegliere.
19725015
Ho l'impressione che quando ti trovi attaccato a macchinari vari, con patimenti i più raffinati e subdoli (basta un prurito che...
Risposta
18/12/2017 14.34.26
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
Gio.1947 Gio.1947 18/12/2017 ore 16.07.35 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Biotestamento

@marianute scrive:
Ho l'impressione che quando ti trovi attaccato a macchinari vari, con patimenti i più raffinati e subdoli (basta un prurito che non si può grattare, per sballare una persona già allo stremo), il pensiero dell'inferno (di cui già un sostanzioso assaggio) anche per chi ci ha sempre creduto, perda di consistenza in maniera considerevole. Per cui, penso che la chiesa dovrebbe evitare, in tali casi, di pronunciare la parola "peccato". Il cui concetto è applicabile quando la mente è libera di scegliere.

Solo chi non ha la minima idea di quanto un corpo umano sia in grado di soffrire può opporsi alla legalizzazione dell'eutanasia o del testamento Biologico. Quando uno si trova in quelle condizioni il cosiddetto "Libero arbitrio", se esiste, va a farsi benedire
19725131
@marianute scrive: Ho l'impressione che quando ti trovi attaccato a macchinari vari, con patimenti i più raffinati e subdoli...
Risposta
18/12/2017 16.07.35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
MARIELLONZOLA MARIELLONZOLA 18/12/2017 ore 19.47.38 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Biotestamento

Spesso si parla di quanto sia giusto essere "liberi di morire",
invece secondo me il punto è che allo stato attuale la medicina ha assunto una serie di modalità
in modo automatico che tendono ad "obbligare a vivere" dando per scontato che sia giusto così.

Se per rimanere in vita devo essere attaccata ad un respiratore
vuol dire che la natura o Dio per chi ci crede, avrebbe già "deciso"
che è arrivato il momento di andare, morirei semplicemente per incapacità respiratoria,
o cardiaca o renale o di altro genere.
Sono gli uomini che decidono di opporsi a questo sviluppo
perché hanno messo a punto tecniche che permettono di cambiare l'andamento degli eventi.

Ci sono molti tipi di interventi volti a salvare la vita,
ma quando questi diventano stabili nel tempo, non interrompibili pena la perdita della vita,
molto debilitanti rispetto alla qualità della vita o che rendono totalmente inabili
allora è il momento di chiedersi: "faccio bene ad obbligare questa persona a vivere?"
19725282
Spesso si parla di quanto sia giusto essere "liberi di morire", invece secondo me il punto è che allo stato attuale la medicina...
Risposta
18/12/2017 19.47.38
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
Gio.1947 Gio.1947 19/12/2017 ore 16.36.00 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Biotestamento

@MARIELLONZOLA scrive:
Spesso si parla di quanto sia giusto essere "liberi di morire",
invece secondo me il punto è che allo stato attuale la medicina ha assunto una serie di modalità
in modo automatico che tendono ad "obbligare a vivere" dando per scontato che sia giusto così.

Se per rimanere in vita devo essere attaccata ad un respiratore
vuol dire che la natura o Dio per chi ci crede, avrebbe già "deciso"
che è arrivato il momento di andare, morirei semplicemente per incapacità respiratoria,
o cardiaca o renale o di altro genere.
Sono gli uomini che decidono di opporsi a questo sviluppo
perché hanno messo a punto tecniche che permettono di cambiare l'andamento degli eventi.

Ci sono molti tipi di interventi volti a salvare la vita,
ma quando questi diventano stabili nel tempo, non interrompibili pena la perdita della vita,
molto debilitanti rispetto alla qualità della vita o che rendono totalmente inabili
allora è il momento di chiedersi: "faccio bene ad obbligare questa persona a vivere?"

D'accordo al 1000x1000
L'industria farmaceutica non è interessata al nostro benessere, ma è sola interessato ad allungarci la vita, perchè solo così portano avanti il loro business. Più noi viviamo (non importa come) più loro guadagnano. Stessa cosa dicasi per gli Ospedali più giorni di degenza più guadagni.
19725956
@MARIELLONZOLA scrive: Spesso si parla di quanto sia giusto essere "liberi di morire", invece secondo me il punto è che allo...
Risposta
19/12/2017 16.36.00
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Filodeon Filodeon 17/07/2018 ore 18.19.05 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Biotestamento

@Gio.1947 scrive:
Più noi viviamo (non importa come) più loro guadagnano. Stessa cosa dicasi per gli Ospedali più giorni di degenza più guadagni.

E poi inorridiamo quando Piero & Angela ci propinano un documentario in cui viene descritta i macabri usi e costumi di certi insetti parassiti inerente l'alimentazione della loro prole destinata al ricambio generazionale per la sopravvivenza della loro specie consistente nel depositare le uova all'interno di un insetto ospite e rendendolo ancor più ospitale accogliente e disponibile suo malgrado, paralizzandolo e mantenendolo vivo onde assicurare alla loro schiusa un fresco e ben conservato nutrimento alla affamata voracita delle larve che se lo divorano vivo e vegeto...
19891819
@Gio.1947 scrive: Più noi viviamo (non importa come) più loro guadagnano. Stessa cosa dicasi per gli Ospedali più giorni di...
Risposta
17/07/2018 18.19.05
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.