Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

amicotuo913 17/02/2018 ore 22.47.55 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)Tendenza allo zero

Per ComePioveva: ecco, ho trovato l'appunto che cercavo, anche se è stato fortunosamente reperito in quelli di costruzioni anzichè in matematica...Mah!
Comunque sia mi era rimasto in mente ed era questo:
Un uomo deve raggiungere un muro (identificabile con lo zero) e procede con dei passi progressivi, ognuno lungo la metà del precedente, col risultato che si arriverà ad usare valori di incremento infinitesimi e progressivamente sempre più piccoli, tali che servirebbe un tempo infinito.
In effetti si ha un incremento nell'avanzamento, cui si oppone però un decremento nello spazio progressivamente percorso: più ci si avvicina e più minor spazio si percorre.
8533448
Per ComePioveva: ecco, ho trovato l'appunto che cercavo, anche se è stato fortunosamente reperito in quelli di costruzioni...
Discussione
17/02/2018 22.47.55
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
ruccutiello ruccutiello 18/02/2018 ore 19.17.48 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Tendenza allo zero

Il che è comunque teorico: non si riesce a fare un passo tanto piccolo, quando sei molto vicino, dunque pura teoria.

Se fosse una pallina che andasse verso il muro, in tempi sempre più piccoli la pallina percorrerebbe spazi sempre inferiori, questo però non significa che la pallina si fermerebbe, infatti andrebbe a sbattere contro il muro.

amicotuo913 amicotuo913 18/02/2018 ore 20.05.41 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Tendenza allo zero

@ruccutiello scrive:
questo però non significa che la pallina si fermerebbe, infatti andrebbe a sbattere contro il muro.

La pallina non si fermerebbe e non andrebbe a sbattere da nessuna parte, il calcolo della distanza si svilupperebbe utilizzando gli infinitesimi ed il tutto andrebbe avanti per un tempo infinito.
ruccutiello ruccutiello 18/02/2018 ore 21.32.10 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Tendenza allo zero

@amicotuo913 scrive:
il tutto andrebbe avanti per un tempo infinito


...forse per un tempo infinitesimo... non certo infinito!
ruccutiello ruccutiello 18/02/2018 ore 21.35.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Tendenza allo zero

@amicotuo913 scrive:
col risultato che si arriverà ad usare valori di incremento infinitesimi e progressivamente sempre più piccoli, tali che servirebbe un tempo infinito


Non bisogna neppure essere Einstein per capire che c'è un errore tra INFINITO ed INFINITESIMO.
amicotuo913 amicotuo913 19/02/2018 ore 01.06.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Tendenza allo zero

@ruccutiello :
il calcolo degli "infinitesimi" è un settore della matematica, "infinito" è una parola simbolica che rappresenta qualcosa senza fine; sono due cose completamente diverse.
ruccutiello ruccutiello 19/02/2018 ore 21.03.55 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Tendenza allo zero

@amicotuo913 scrive:
il calcolo degli "infinitesimi" è un settore della matematica, "infinito" è una parola simbolica che rappresenta qualcosa senza fine; sono due cose completamente diverse.


Certo, ma ti chiedo: se una palla fa un metro al secondo (supponiamo che prosegua per i prossimi metri ad una velocità costante, sempre un metro al secondo) come la applichi (senza che diventi un paradosso) la tua tendenza allo zero?

Dicevo che il tempo non diventa affatto INFINITO in questa ipotesi, ma INFINITESIMO, infatti, sempre supponendo che la palla si avvicini con il tuo criterio (in metà tempo farà metà percorso e sempre metà della metà ecc...) in un ulteriore secondo, laddove sia ad una distanza inferiore al metro, sbatterà sul muro, oppure supererà il punto che consideri finale. No?
amicotuo913 amicotuo913 19/02/2018 ore 21.52.54 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Tendenza allo zero

@ruccutiello :
Cito:"Certo, ma ti chiedo: se una palla fa un metro al secondo (supponiamo che prosegua per i prossimi metri ad una velocità costante, sempre un metro al secondo) come la applichi (senza che diventi un paradosso) la tua tendenza allo zero?"
Ma scusa...non è la "tendenza allo zero" che deve essere applicata a qualcosa; è vera invece la condizione opposta, dove si porta un esempio facilmente comprensibile per spiegare la differenza tra "tendere" ed "arrivare".
Cito:"sempre supponendo che la palla si avvicini con il tuo criterio (in metà tempo farà metà percorso e sempre metà della metà ecc...) in un ulteriore secondo, laddove sia ad una distanza inferiore al metro, sbatterà sul muro, oppure supererà il punto che consideri finale. No?"
Mah!.... scusami di nuovo, ma non comprendo questo tuo mischiare tempo, spazio percorso e velocità costante; a mio avviso sono fattori estranei all'esempio da me citato, finalizzato a rappresentare una precisa condizione e solo quella.
ruccutiello ruccutiello 21/02/2018 ore 18.46.27 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Tendenza allo zero

@amicotuo913 scrive:
@ruccutiello :
Cito:"Certo, ma ti chiedo: se una palla fa un metro al secondo (supponiamo che prosegua per i prossimi metri ad una velocità costante, sempre un metro al secondo) come la applichi (senza che diventi un paradosso) la tua tendenza allo zero?"
Ma scusa...non è la "tendenza allo zero" che deve essere applicata a qualcosa; è vera invece la condizione opposta, dove si porta un esempio facilmente comprensibile per spiegare la differenza tra "tendere" ed "arrivare".
Cito:"sempre supponendo che la palla si avvicini con il tuo criterio (in metà tempo farà metà percorso e sempre metà della metà ecc...) in un ulteriore secondo, laddove sia ad una distanza inferiore al metro, sbatterà sul muro, oppure supererà il punto che consideri finale. No?"
Mah!.... scusami di nuovo, ma non comprendo questo tuo mischiare tempo, spazio percorso e velocità costante; a mio avviso sono fattori estranei all'esempio da me citato, finalizzato a rappresentare una precisa condizione e solo quella.


Nel mio primo intervento chiedevo se non sia errato (come io presuppongo) dire (e cito pure io) 'col risultato che si arriverà ad usare valori di incremento infinitesimi e progressivamente sempre più piccoli, tali che servirebbe un tempo infinito'

Infatti il tempo, dimezzandosi sempre più, non può diventare infinito, ma infinitesimo, tendendo quindi, a zero.


amicotuo913 amicotuo913 21/02/2018 ore 20.43.09 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Tendenza allo zero

@ruccutiello scrive:
Infatti il tempo, dimezzandosi sempre più, non può diventare infinito, ma infinitesimo, tendendo quindi, a zero.


....Continuo a non capire...perchè parli di "dimezzamento del tempo?" Il tempo non entra nella formulazione, che prende in esame solo la sommatoria x+(x/2)+(x/4)+(x/8)+(x/16) etc.etc.
In altri termini con tale frazionamento non si arriverà mai alla fine, o meglio ci vorrebbe un tempo infinito, il che vuol dire in pratica la stessa cosa.
ruccutiello ruccutiello 21/02/2018 ore 20.56.11 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Tendenza allo zero

@amicotuo913 scrive:
Il tempo non entra nella formulazione .... non si arriverà mai alla fine, o meglio ci vorrebbe un tempo infinito


Ok, ok. Se il tempo non entra nella formula, lasciamolo perdere.
Sarà il numero di iterazioni (passi) a diventare infinito.

19771127
@amicotuo913 scrive: Il tempo non entra nella formulazione .... non si arriverà mai alla fine, o meglio ci vorrebbe un tempo...
Risposta
21/02/2018 20.56.11
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.