Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

Gio.1947 29/03/2018 ore 18.06.36 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)Perchè

Chi pensa è crede che la vita non ha senso e che è sbagliato procreare, è additato come persona affetta da "PROBLEMI ESISTENZIALI". Perchè essere considerati pazzi se si prende atto della realtà della vita ?
8535698
Chi pensa è crede che la vita non ha senso e che è sbagliato procreare, è additato come persona affetta da "PROBLEMI...
Discussione
29/03/2018 18.06.36
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
c.hicca44 c.hicca44 29/03/2018 ore 18.54.44 Ultimi messaggi
Gio.1947 Gio.1947 29/03/2018 ore 19.39.45 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@c.hicca44 scrive:
la TUA realtà. che non è una verità universale

Non ho detto che è la verità universale, ma la realtà
c.hicca44 c.hicca44 29/03/2018 ore 19.41.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@Gio.1947 : e va beh per me la vita è bella e sono felice di avere i miei figli. quindi TUA realtà. tra oggettivo e soggettivo c'è differenza
19796520
@Gio.1947 : e va beh per me la vita è bella e sono felice di avere i miei figli. quindi TUA realtà. tra oggettivo e soggettivo...
Risposta
29/03/2018 19.41.40
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
KitCarson1971 KitCarson1971 29/03/2018 ore 20.38.36 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè



Lo sfogo e la profonda amarezza espositiva di Giò va capito, ma non può essere condiviso nella considerazione più ampia del percorso umano e del singolo individuo in genere.

Il fenomeno della vita è inquadrato in perfetta sintonia tra spirito e materia, con TUTTE le sue tribolazioni e questa soggiace a tutte le funzioni e allo sviluppo dello stesso spirito. La materia comunque che sia umana o meno, resta immutabile nella sua legge fisica ed è SEMPRE lo spirito che vi si adegua e si adatta e vi si immerge perchè intelligente, libero ed eterno.

Tutto quanto, le nostre disgrazie comprese, non è altro che equilibrio, per e in funzione dello spirito che lo compone, ovviamente. La singola vita di un uomo è breve e NON è mai sufficiente alla funzione e alle necessità finali dello spirito. La nostra esistenza è dovuta ad una concatenazione di forze naturali fisiche, per cui lo scopo della nostra esistenza altro non è che un tassello del puzzle-spirito che si reincarna di volta in volta e ne fa uso come in una scuola, dall'asilo fino all'università (il Nirvana della corrente Buddista).

In altre parole, la vita è data da un "fluido", il quale di volta in volta si allontana da un corpo ormai spento per ricomporsi in un novello corpo fisico. Il pluri nominato Karma.

Senza le nostre esistenze lo spirito non farebbe mai progressi nella scala evolutiva spirituale.

Ci sarebbe da disquisire a iosa... Diciamo solo che, senza ombra di dubbio, noi tutti siamo una proiezione universale divina, pur immersi nella pesantezza della materia, perchè conteniamo (finchè avremo vita) uno spirito, che è scintilla divina, Dio manifesto. Noi siamo obbiettivi necessari per l'infinito, è NON è poco.
19796543
Lo sfogo e la profonda amarezza espositiva di Giò va capito, ma non può essere condiviso nella considerazione più ampia del perco...
Risposta
29/03/2018 20.38.36
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Gio.1947 Gio.1947 30/03/2018 ore 12.58.02 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@c.hicca44 scrive:
e va beh per me la vita è bella e sono felice di avere i miei figli. quindi TUA realtà. tra oggettivo e soggettivo c'è differenza

Non è un fatto personale tra me e te. Sono felicissimo che la tua vita insieme ai tuoi figli è meravigliosa.

Ma non è così per molte persone:

Guerre nel mondo
https://www.guerrenelmondo.it/?page=static1258218333

Quanti sono quelli che non hanno accesso all'acqua
http://www.lastampa.it/2010/03/20/italia/cronache/sete-quattro-miliardi-di-persone-soffrono-per-lemergenza-acqua-J7D3O8k0TPljmIm4Su7YhN/pagina.html

In Italia
https://www.ilfattoquotidiano.it/2014/02/12/disagio-psichico-17-milioni-di-italiani-soffrono-in-silenzio/878863/

http://www.meteoweb.eu/2015/09/dolore-cronico-ne-soffrono-13-milioni-di-
italiani
/547545/


La realtà ci dice che le persone che soffrono sono la maggioranza dell'intera popolazione mondiale.
Gio.1947 Gio.1947 30/03/2018 ore 13.33.54 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@KitCarson1971 scrive:
Lo sfogo e la profonda amarezza espositiva di Giò va capito, ma non può essere condiviso nella considerazione più ampia del percorso umano e del singolo individuo in genere.

Il fenomeno della vita è inquadrato in perfetta sintonia tra spirito e materia, con TUTTE le sue tribolazioni e questa soggiace a tutte le funzioni e allo sviluppo dello stesso spirito. La materia comunque che sia umana o meno, resta immutabile nella sua legge fisica ed è SEMPRE lo spirito che vi si adegua e si adatta e vi si immerge perchè intelligente, libero ed eterno.

Tutto quanto, le nostre disgrazie comprese, non è altro che equilibrio, per e in funzione dello spirito che lo compone, ovviamente. La singola vita di un uomo è breve e NON è mai sufficiente alla funzione e alle necessità finali dello spirito. La nostra esistenza è dovuta ad una concatenazione di forze naturali fisiche, per cui lo scopo della nostra esistenza altro non è che un tassello del puzzle-spirito che si reincarna di volta in volta e ne fa uso come in una scuola, dall'asilo fino all'università (il Nirvana della corrente Buddista).

In altre parole, la vita è data da un "fluido", il quale di volta in volta si allontana da un corpo ormai spento per ricomporsi in un novello corpo fisico. Il pluri nominato Karma.

Senza le nostre esistenze lo spirito non farebbe mai progressi nella scala evolutiva spirituale.

Ci sarebbe da disquisire a iosa... Diciamo solo che, senza ombra di dubbio, noi tutti siamo una proiezione universale divina, pur immersi nella pesantezza della materia, perchè conteniamo (finchè avremo vita) uno spirito, che è scintilla divina, Dio manifesto. Noi siamo obbiettivi necessari per l'infinito, è NON è poco.

Se tu mi chiedi se credo in Dio ti dico di si, ma semplicemente dal fatto che ritengo che milioni di specie animali penso che non si siano potute evolversi per caso e tutti con le stesse caratteristiche, testa, cervello, bocca, stomaco, cuore ecc. ecc.
Ma la certezza che esiste o non esiste nessuno può averla ne i credenti e gli atei.
L'unica certezza che abbiamo è quella che nasciamo, la maggior parte di quelli che nascono soffrono, invecchiamo e per il 95% della popolazione il fin di vita non è mai indolore. E' tutto questo per poi non ricordare neanche di essere vissuto, questa è la cruda realtà, che senso ha tutto questo?

c.hicca44 c.hicca44 30/03/2018 ore 15.13.08 Ultimi messaggi
Shine37 Shine37 30/03/2018 ore 17.52.19 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@Gio.1947 : Se tutti la pensassero come te , la terra rimarrebbe spopolata nel giro di qualche decennio. Hai una visione catastrofica della vita . Procreare e’ un atto naturale per l’uomo e va ovviamente fatto con consapevolezza e si e’ comunque coscienti del fatto che possiamo incappare in dolori, malattie e avversita’ varie che possono verificarsi nell’arco della nostra vita.
19797084
@Gio.1947 : Se tutti la pensassero come te , la terra rimarrebbe spopolata nel giro di qualche decennio. Hai una visione...
Risposta
30/03/2018 17.52.19
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
Gio.1947 Gio.1947 30/03/2018 ore 18.17.35 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@Shine37 scrive:
e si e’ comunque coscienti del fatto che possiamo incappare in dolori, malattie e avversita’ varie che possono verificarsi nell’arco della nostra vita.

Tu sei cosciente di questo, ma chi non esiste non lo è, siamo sicuri che loro siano disposti a correre questi rischi? Rischi non indifferenti visto che in alcuni casi sono anche invalidanti. Le malattie che ci sono, sono troppe è il rischio di ammalarsi è alto, altrimenti non ci sarebbe l'obbligo delle vaccinazioni. Molti si sono battuti e ancora lo fanno per l'approvazione dell'eutanasia perchè è immenso, inimmaginabile il dolore che un corpo umano possa sopportare. Abbiamo il diritto di esporre a queste sofferenze esseri che nel loro nulla vivono bene? E ha cosa serve tutto questo se alla fine bella, brutta e meravigliosa che sia la nostra vita, non ricorderemo neanche di essere esistiti?
Gio.1947 Gio.1947 31/03/2018 ore 12.55.20 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@Shine37 scrive:
Se tutti la pensassero come te , la terra rimarrebbe spopolata nel giro di qualche decennio.

Quale sarebbe il problema:
Niente guerre nucleari
niente razzismo
niente odio
niente violenza
niente fame nel mondo
niente sete nel mondo
niente clima inquinato
niente mari inquinati
niente rifiuti tossici
niente persecuzioni ad altri esseri umani
niente malattie
niente epidemie
niente sofferenze
non s'invecchierebbe
e non si morirebbe

19797501
@Shine37 scrive: Se tutti la pensassero come te , la terra rimarrebbe spopolata nel giro di qualche decennio. Quale sarebbe il...
Risposta
31/03/2018 12.55.20
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Gio.1947 Gio.1947 31/03/2018 ore 13.21.49 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@Shine37 scrive:
Hai una visione catastrofica della vita

certo se guardi nel tuo cortile vedi che tutto è meraviglioso, ma la realtà non è il tuo cortile
Siamo sette miliardi di persone è questa in parte è la situazione

Guerre nel mondo

https://www.guerrenelmondo.it/?page=static1258218333

4 miliardi di persone non hanno accesso all'acqua
http://www.lastampa.it/2010/03/20/italia/cronache/sete-quattro-miliardi-di-persone-soffrono-per-lemergenza-acqua-J7D3O8k0TPljmIm4Su7YhN/pagina.html

In Italia
https://www.ilfattoquotidiano.it/2014/02/12/disagio-psichico-17-milioni-di-italiani-soffrono-in-silenzio/878863/

http://www.meteoweb.eu/2015/09/dolore-cronico-ne-soffrono-13-milioni-di-
italiani
/547545/


Mi fermo qui non vado oltre perchè l'elenco sarebbe troppo lungo

La realtà ci dice che le persone che soffrono sono la maggioranza dell'intera popolazione mondiale. E' questo per te sarebbe avere una visione catastrofica delle vita?
amicotuo913 amicotuo913 31/03/2018 ore 21.01.36 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@Gio.1947 :
Mah!...in effetti non ho compreso cosa intendi dire nel tuo post di apertura.
La vita è quella che è. Niente è micidiale e doloroso come la natura stessa, anche dove non c'è la cattiveria degli esseri umani. Nel mondo vegetale come in quello animale solo la morte di qualcuno porta la vita ad altri. Comunque gli esseri umani, nei millenni, sono aumentati, superando guerre, carestie, malattie ed avversità; non sono però riusciti ad "addolcirsi" la vita, anche se a differenza dei vegetali e degli animali inferiori sarebbero in grado di farlo.
Preso atto di questo, è ovvio che un essere umano che rifiuti di accettare la realtà, scappando dai rischi e dai problemi connaturati a questa, sia considerato anomalo. Pensa solo se tutti seguissero quella strada: in pochi anni l'umanità si estinguerebbe, come ha scritto Schine; però la volontaria estinzione della razza umana non mi sembra una cosa normale, quindi chi la propone non può essere considerato normale, ma dal momento che elementi di progresso e di crescita sono le diversità, il fermento emotivo e le contestazioni, direi che al mondo c'è posto anche per chi la pensa così.
19797831
@Gio.1947 : Mah!...in effetti non ho compreso cosa intendi dire nel tuo post di apertura. La vita è quella che è. Niente è...
Risposta
31/03/2018 21.01.36
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
Gio.1947 Gio.1947 31/03/2018 ore 22.17.27 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@amicotuo913 scrive:
Mah!...in effetti non ho compreso cosa intendi dire nel tuo post di apertura.
La vita è quella che è. Niente è micidiale e doloroso come la natura stessa, anche dove non c'è la cattiveria degli esseri umani. Nel mondo vegetale come in quello animale solo la morte di qualcuno porta la vita ad altri. Comunque gli esseri umani, nei millenni, sono aumentati, superando guerre, carestie, malattie ed avversità; non sono però riusciti ad "addolcirsi" la vita, anche se a differenza dei vegetali e degli animali inferiori sarebbero in grado di farlo.
Preso atto di questo, è ovvio che un essere umano che rifiuti di accettare la realtà, scappando dai rischi e dai problemi connaturati a questa, sia considerato anomalo. Pensa solo se tutti seguissero quella strada: in pochi anni l'umanità si estinguerebbe, come ha scritto Schine; però la volontaria estinzione della razza umana non mi sembra una cosa normale, quindi chi la propone non può essere considerato normale, ma dal momento che elementi di progresso e di crescita sono le diversità, il fermento emotivo e le contestazioni, direi che al mondo c'è posto anche per chi la pensa così.

Evidentemente non hai letto le risposte che ho dato a schine, leggile ed apri anche i link che gli ho inviato e ti renderai conto che al mondo c'è più gente che soffre di quanto tu immagini.



La logica di questa vita ? L' assurdita' !!

Trovo mirabile, a tal proposito, quanto espresse Emil Cioran _ autore de: L'inconveniente di essere nati del 1973 - quanto segue:
- NON nascere è indubbiamente la migliore formula che esista. Non è purtroppo alla portata di nessuno !!

se preferisci ti riporto Calderon ( autore de: la vita è un sogno ?!?! che gia' nel lontano 1635 ) cosi' scrisse:

- La maggior colpa dell'uomo è l'esser nato !!

L' unica possibilita' ( ma che riguarda semmai il futuro..) è NON generare !

Ricorrendo ( purtroppo ) alle Scritture.. l' UNICO vero saggio che rifiuto' - sistematicamente - di generare nuovi individui.. destinati comunque alla sofferanza, è quel mitico Onan.
Costui aveva altri fratelli ( questi i nomi: Er - Onan - Sela ) che - in base alla legge del levirato - se il fratello maggiore ( Er - lo sposato) moriva senza prole - il secondo ( per perpetuare la discendenza DOVEVA sposare la vedova ! ) Tieni presente che a quel tempo Non si aveva alcuna conoscenza della biologia-genetica !!
Orbene questo impavido personaggio, piuttosto che aver prole.. "emetteva" TUTTO per terra !!
Da qui il termine di: Onanismo (!) - Gen 38.9 --

Per punizione il terribile dioTribale lo fece morire. Ma in verita' gli fece il piu' grandi dei favori.. perchè cosi' ritorno' nella sacra pace del Nulla - terminando la sua assurda esistenza.

---------------------------------------

Ora tu domandi: Che senso ha creare degli esseri destinati alla eterna dannazione ?

Anche per Ambrose Bierce ( gia' nel 1911 ) riportava : La prima e la più atroce di tutte le calamità è proprio Nascere !
Ordunque non è tanto il "senso" quanto piuttosto è la Responsabilita' della coppia - Semmai - prima dell' atto - riflettere sulle conseguenze / perchè chi verra', altro non è che un ulteriore "anello" che si aggiunge ( generazione dopo geneazione.. ) a questa perdurante catena della sofferenza !!



Shine37 Shine37 31/03/2018 ore 22.49.34 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@Gio.1947 : Difficile darti una risposta convincente perche’ tu rimani ancorato alle tue idee.Siamo passati un po’ tutti attraverso le traversie della vita ma non bisogna soffermarsi sempre sui problemi che affliggono l’umanita’ come fai tu. Cerca di cogliere gli aspetti positivi nella vita di tutti i giorni, cambia la tua ottica e allontana da te l’angoscia che manifesti con i tuoi scritti.
19797898
@Gio.1947 : Difficile darti una risposta convincente perche’ tu rimani ancorato alle tue idee.Siamo passati un po’ tutti...
Risposta
31/03/2018 22.49.34
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
amicotuo913 amicotuo913 01/04/2018 ore 02.53.28 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@Gio.1947 :
Ripeto: ma cosa vuoi dire, esponendo tutto quello che esponi? Ed in conclusione, cosa vuoi fare?
La visione pessimistica e tragica della vita è cosa nota, già ampiamente trattata e senza soluzione; se vuoi tu sei libero di seguirla, puoi farlo.Quando i pessimisti saranno il 51% della popolazione mondiale, allora quella visione sarà la normalità ed i disadattati saremo noi che continuiamo, o bene o male, a tirare avanti.
19797934
@Gio.1947 : Ripeto: ma cosa vuoi dire, esponendo tutto quello che esponi? Ed in conclusione, cosa vuoi fare? La visione...
Risposta
01/04/2018 2.53.28
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
KitCarson1971 KitCarson1971 01/04/2018 ore 18.59.44 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè



Caro Giò. Finchè continuerai a considerare la vita e il dolore che ne deriva soltanto e solamente come una sorta di punizione, un castigo, non potrai mai accettare il valore redentivo della sofferenza di Cristo e di quanti vorrà associare alla sua passione redentrice. Dici di credere in Dio, spero sia il Dio-Cristo e al suo messaggio, alla sua croce e alle sue promesse postume.

Finchè non riuscirai a declinare contemporaneamente DOLORE-AMORE, sarà impossibile per te capire il significato dell'esistenza, di tutto ciò che questo comporta, finanche capire la morte prematura di un innocente.
19798063
Caro Giò. Finchè continuerai a considerare la vita e il dolore che ne deriva soltanto e solamente come una sorta di punizione, un...
Risposta
01/04/2018 18.59.44
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
Gio.1947 Gio.1947 02/04/2018 ore 13.30.24 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@Shine37 scrive:
l’angoscia che manifesti con i tuoi scritti.

La mia non è angoscia come tu sostieni ma la presa atto della realtà

Senza il nostro consenso siamo "obbligati" a nascere

Se per sventura nasciamo da genitori rincoglioniti fino all'età di diciotto anni piace o non piace siamo "obbligati" a fare ciò che loro decidono

Siamo "obbligati"dallo stato fino all'età di diciotto anni a studiare

Se vogliamo avere una casa, dei vestiti, pagare le bollette e qualche divertimento siamo "obbligati"per 40 e più anni a lavorare.

Siamo "obbligati" nel corso della vita a correre rischi di ammalarci.

Siamo "obbligati" ineluttabilmente ad invecchiare quasi sempre con acciacchi vari

Siamo "obbligati" ineluttabilmente alla morte e con essa non ricorderemo neppure di essere esistiti

Questa è il destino e la vita attuale di sette miliardi di persone è nessuno, da che esiste il mondo, può avere una vita diversa.

Perchè tutto questo? Perchè altri hanno deciso per noi.
Gio.1947 Gio.1947 02/04/2018 ore 13.38.49 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@amicotuo913 scrive:
Quando i pessimisti saranno il 51% della popolazione mondiale


Guarda che attualmente tra guerre e sete nel mondo siamo già di gran lunga oltre il 51% da te citato.

Guerre nel mondo

https://www.guerrenelmondo.it/?page=static1258218333

4 miliardi di persone non hanno accesso all'acqua

http://www.lastampa.it/2010/03/20/italia/cronache/sete-quattro-miliardi-di-persone-soffrono-per-lemergenza-acqua-J7D3O8k0TPljmIm4Su7YhN/pagina.html

E' tu pensi che queste persone sono felici di vivere una vita di merda
lancillotto.today lancillotto.today 02/04/2018 ore 15.37.44 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@Gio.1947 : Perchè
Chi pensa è crede che la vita non ha senso e che è sbagliato procreare, è additato come persona affetta da "PROBLEMI ESISTENZIALI". Perchè essere considerati pazzi se si prende atto della realtà della vita ?


Caro Gio, gli esseri senzienti dimentichi della loro origine e realtà hanno inventato la mente per divertirsi creando copie malfatte del mondo originale, quindi essi scambiando la mente per Se Stessi, oggi confondono il reale con i loro sogni mentali e credono che il Reale sia Irreale e che il Sogno Ipnotico mentale in cui "dormono" sia davvero reale e unico, palpabile e concreto, fatto e visto in tutta ..la sua misera apparenza virtuale.

Tutti costoro si chiamano "esseri vani o esseri mondani" negli antichi testi e nelle verità OGGETTIVA, poichè l'OGGETTIVO è esistente da sempre e non ha bisogno di alcuna dimostrazione di tipo speculativo, scientista, spirituale o altro.

Mentre il SOGGETTIVO (la mente che si crede IO SONO) ha purtroppo continua necessità di dimostrarsi e di essere dimostrata.

Coloro che non lo sapessero, a titolo d'informazione, doverebbero rendersi conto che neutroni e protoni che compongono il loro braccio e gamba, sono esattamente UGUALI a quelli di un pezzo di pietra, di una gamba di un tavolo e di un braccio di un robot Asea, e queste PARTICELLE esistono da 14 miliardi di anni, molto prima che "chi crede di essere padrone del corpo atomico" nascesse sorgendo in questo Mondo: Mondo e piano vitale che giustamente è noto come Samsara o Ruota Karmica degli ESSERI ILLUSI.

Da questo, ma anche dam olto altro su cui non mi dilungherò, tu Gio potrai trarre le prime e primordiali corrette conclusioni su quanto sia VAGO E SPESSO INUTILE qualsiasi valore a cui i Mondani si attaccano.

Quindi fare un figlio o non farlo, dentro a un sogno ipnotico universale o meno che esso lo comprendiate (ma è proprio cosi, purtroppo per voi), non ha alcuna valenza, nessun obbiettivo reale, avrà valore relativo e incostante, altalenante, disposto in mod tale dalle Vs. stesse MENTI per continuare a credere alle vostre illusorietà, sogni, pretese e obbiettivi di attaccamento a CORPO-EGO e MENTE-EMOZIONALE-ANIMISTA.

Non siete ne corpo ne mente, essi sono solamente vestiti momentanei in cui il vostro Spirito si diletta a sorgere, far finta di morire, per poi risorgere in altri abiti.
Quindi da ciò si comprenda che ognuno è figlio di se stesso, e tutti siamo "pensieri con un inizio e una fine" usciti da un Unico Essere all'inizio di un ciclo di espansione: per poi tornarvi e fondersi all'implosione degli universi (fine ciclo)" e cosi via...

Chi ha figli e padri e madri dovrebbe quindi comprendere che ha in verità solo Fratelli e Sorelle, i quali sono pensieri dell'Eterno Sè, e tutti eguali siamo anche se ci piace aver manie e attaccarci morbosamente ai sensi di Proprietà, Avidità, Cattiveria e scarsa coscienza gretta diretta solo ed esclusivamente a problemi aridi materialistici del quotidiano.

Buona giornata a tutti. x:-)
Gio.1947 Gio.1947 02/04/2018 ore 17.54.02 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@KitCarson1971 scrive:
Caro Giò. Finchè continuerai a considerare la vita e il dolore che ne deriva soltanto e solamente come una sorta di punizione, un castigo, non potrai mai accettare il valore redentivo della sofferenza di Cristo e di quanti vorrà associare alla sua passione redentrice. Dici di credere in Dio, spero sia il Dio-Cristo e al suo messaggio, alla sua croce e alle sue promesse postume.

Finchè non riuscirai a declinare contemporaneamente DOLORE-AMORE, sarà impossibile per te capire il significato dell'esistenza, di tutto ciò che questo comporta, finanche capire la morte prematura di un innocente.

Credo in un essere superiore, ma la certezza che esista nessuno può averla, ne i credenti possono essere certi che esiste, ne gli atei possono dire che non esiste. Se tu mi dici che bisogna credere per fede, tutti quelli che credono in una religione hanno fede, allora qual'è il vero Dio?

Tu sei cattolico, perchè nato in Italia se fossi nato in Turchia saresti Musulmano.

Comunque perchè siamo stati creati non lo so e non riesco a comprendere questa nostra vita terrena fatta di poche gioie e molte sofferenze.

Non riesco a comprendere quale significato ha questa prova che dobbiamo dare. E' stata una sua decisione crearci, perchè poi dobbiamo essere messi alla prova.

Non riesco a fare nessun ragionamento in grado di farmi capire se esiste una altra vita post morte.

Se esiste una vita migliore perchè tutto questo casino è sofferenze per meritarla, non poteva darcela subito, visto che tutte le religioni credono in un Dio amorevole e misericordioso.

Gio.1947 Gio.1947 02/04/2018 ore 18.07.46 Ultimi messaggi
amicotuo913 amicotuo913 02/04/2018 ore 20.48.31 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@Gio.1947 :
Il mio post relativo al 51 % era stilato a memoria e rispondeva al tuo post iniziale, che così recita:"Perchè chi pensa e crede che la vita non ha senso e che è sbagliato procreare, è additato come persona affetta da "PROBLEMI ESISTENZIALI ? Perchè essere considerati pazzi se si prende atto della realtà della vita ?".
Risposta: perchè per fortuna sono una minoranza. Quando chi la penserà così sarà più del 51% (ovverò sarà la maggioranza), saranno gli ottimisti ad essere considerati affetti da problemi esistenziali ed a essere considerati pazzi per avere tale ottimismo.
Detto questo, nel post a seguire ti lascio una poesia che a mio avviso vale più di mille parole
Gio.1947 Gio.1947 03/04/2018 ore 00.28.10 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@amicotuo913 scrive:
Il mio post relativo al 51 %

Dove trovo questo sondaggio che attesta che siete al 51%.
Mi puoi mandare il link dove posso vederlo
amicotuo913 amicotuo913 03/04/2018 ore 08.47.43 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@Gio.1947 :
Ma che link vuoi, ma di cosa parli?
E' chiaro che la mia è una ipotesi, una possibilità futura, del tutto assurda.
Comunque se vuoi farti carico di tutte le tristezze del mondo, puoi farlo, io non ci stò.
Pensa che sono così consapevole di questa realtà che trovo soddisfazione in un cappuccino al mattino, in una carezza ai miei labrador ed anche di poter scrivere qualcosa in rete ogni giorno.
Perchè poi hai cancellato Pater noster non lo so: forse era una fotografia troppo vera della realtà?
Buona vita a te!
19798433
@Gio.1947 : Ma che link vuoi, ma di cosa parli? E' chiaro che la mia è una ipotesi, una possibilità futura, del tutto assurda....
Risposta
03/04/2018 8.47.43
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
Gio.1947 Gio.1947 03/04/2018 ore 18.45.04 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@amicotuo913 scrive:
Perchè poi hai cancellato Pater noster non lo so: forse era una fotografia troppo vera della realtà?

I video che ho postato sono la vera fotografia della realtà non una poesia
Shine37 Shine37 04/04/2018 ore 07.37.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@Gio.1947 : A questo punto concordo pienamente con Amicotuo913. Sembra che tu voglia vedere solo la parte peggiore del mondo e della vita , ma un’esistenza cosi’ porta solo sofferenza ed autodistruzione. Anch’io ho affrontato problemi che mi sembravano insormontabili, come la perdita di parenti, difficolta’ finanziarie etc ma queste cose nel bene o nel male ti forgiano, ti fanno crescere e quando ti alzi alla mattina pensi solo a ricominciare, a creare qualcosa di positivo e a vedere il bello nelle piccole cose .
La maggior parte delle cose che hai elencato in quella che definirei “ la lista della disperazione “ sono state causate dall’uomo come le guerre, l’inquinamento, le persecuzioni .Ci saranno sempre , nostro malgrado, perche’ ci sono persone bastarde e senza scrupoli . Fosse per me, il mondo sarebbe un oasi di pace perche’ sono contro la violenza, rispetto il mio prossimo ed amo immensamente la natura.
Love and Peace, Fratello. Change your mind.
19799019
@Gio.1947 : A questo punto concordo pienamente con Amicotuo913. Sembra che tu voglia vedere solo la parte peggiore del mondo e...
Risposta
04/04/2018 7.37.25
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
amicotuo913 amicotuo913 04/04/2018 ore 09.56.48 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@Gio.1947 :
Premesso che i video, come un quadro, come una poesia, come un libro, come una fotografia sono semplicemente mezzi per trasferire ad altri quello che l'autore ha davanti agli occhi, sia esso bello o brutto, non credo sia importante discutere se è meglio una cosa o l'altra; credo sia fondamentale invece il messaggio trasmesso e la capacità di farlo apprezzare, ovvero di incidere nella consapevolezza di chi lo vede.
Detto questo, è indiscutibile che le cose che dici della vita siano vere...semplicemente sostengo che il singolo, per quanto consapevole di tali faccende, possa muoversi solo nel proprio ambito di influenza e nel proprio ambiente, cercando per quanto possibile di non contribuire a tali negatività.
Per esempio se ognuno di noi, reso edotto sui problemi dell'inquinamento, evitasse l'uso eccessivo della plastica, optando per i pacchettini di una volta, in carta o per le bottiglie di vetro riciclabili etc.etc, la sommatoria di questi singoli piccoli sforzi sarebbe enorme.
Questo si può fare e sarebbe fondamentale ..quindi cominciamo subito a farlo, ognuno nel nostro piccolo, da adesso, da oggi,...cosa aspettiamo?
Ma è troppo comoda la plastica, i sacchettini, le scatolette, le bottigliette usa e getta; forse anche tu le usi e come la plastica infiniti altri oggetti sprecati, eliminati, trasformati in rifiuti; infinite cose che altro non sono se non il simbolo della nostra ricchezza e della nostra capacità di sprecare.
Quindi è fondamentale che ognuno di noi, nel proprio piccolo, faccia un passo avanti; non serve a nulla invece, che un singolo si faccia carico di tutte le tristezze e le negatività del mondo, intristendosi ed intristendo coloro che ha vicino e magari demotivandoli pure.
19799057
@Gio.1947 : Premesso che i video, come un quadro, come una poesia, come un libro, come una fotografia sono semplicemente mezzi...
Risposta
04/04/2018 9.56.48
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
KitCarson1971 KitCarson1971 04/04/2018 ore 13.01.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

Penso che il buon senso di amicotuo sia il larghissima parte condivisibile. Fossi in Gio.1947 NON lo cestinerei ma lo metterei nel piatto della stadera opposto per bilanciare tutto il negativo fin qui proposto.
:..................
Premesso che i video, come un quadro, come una poesia, come un libro, come una fotografia sono semplicemente mezzi per trasferire ad altri quello che l'autore ha davanti agli occhi, sia esso bello o brutto, non credo sia importante discutere se è meglio una cosa o l'altra; credo sia fondamentale invece il messaggio trasmesso e la capacità di farlo apprezzare, ovvero di incidere nella consapevolezza di chi lo vede.
Detto questo, è indiscutibile che le cose che dici della vita siano vere...semplicemente sostengo che il singolo, per quanto consapevole di tali faccende, possa muoversi solo nel proprio ambito di influenza e nel proprio ambiente, cercando per quanto possibile di non contribuire a tali negatività.
Per esempio se ognuno di noi, reso edotto sui problemi dell'inquinamento, evitasse l'uso eccessivo della plastica, optando per i pacchettini di una volta, in carta o per le bottiglie di vetro riciclabili etc.etc, la sommatoria di questi singoli piccoli sforzi sarebbe enorme.
Questo si può fare e sarebbe fondamentale ..quindi cominciamo subito a farlo, ognuno nel nostro piccolo, da adesso, da oggi,...cosa aspettiamo?
Ma è troppo comoda la plastica, i sacchettini, le scatolette, le bottigliette usa e getta; forse anche tu le usi e come la plastica infiniti altri oggetti sprecati, eliminati, trasformati in rifiuti; infinite cose che altro non sono se non il simbolo della nostra ricchezza e della nostra capacità di sprecare.
Quindi è fondamentale che ognuno di noi, nel proprio piccolo, faccia un passo avanti; non serve a nulla invece, che un singolo si faccia carico di tutte le tristezze e le negatività del mondo, intristendosi ed intristendo coloro che ha vicino e magari demotivandoli pure.
19799152
Penso che il buon senso di amicotuo sia il larghissima parte condivisibile. Fossi in Gio.1947 NON lo cestinerei ma lo metterei ne...
Risposta
04/04/2018 13.01.25
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Gio.1947 Gio.1947 04/04/2018 ore 13.27.00 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@amicotuo913 scrive:
Premesso che i video, come un quadro, come una poesia, come un libro, come una fotografia sono semplicemente mezzi per trasferire ad altri quello che l'autore ha davanti agli occhi, sia esso bello o brutto, non credo sia importante discutere se è meglio una cosa o l'altra; credo sia fondamentale invece il messaggio trasmesso e la capacità di farlo apprezzare, ovvero di incidere nella consapevolezza di chi lo vede.
Detto questo, è indiscutibile che le cose che dici della vita siano vere...semplicemente sostengo che il singolo, per quanto consapevole di tali faccende, possa muoversi solo nel proprio ambito di influenza e nel proprio ambiente, cercando per quanto possibile di non contribuire a tali negatività.
Per esempio se ognuno di noi, reso edotto sui problemi dell'inquinamento, evitasse l'uso eccessivo della plastica, optando per i pacchettini di una volta, in carta o per le bottiglie di vetro riciclabili etc.etc, la sommatoria di questi singoli piccoli sforzi sarebbe enorme.
Questo si può fare e sarebbe fondamentale ..quindi cominciamo subito a farlo, ognuno nel nostro piccolo, da adesso, da oggi,...cosa aspettiamo?
Ma è troppo comoda la plastica, i sacchettini, le scatolette, le bottigliette usa e getta; forse anche tu le usi e come la plastica infiniti altri oggetti sprecati, eliminati, trasformati in rifiuti; infinite cose che altro non sono se non il simbolo della nostra ricchezza e della nostra capacità di sprecare.
Quindi è fondamentale che ognuno di noi, nel proprio piccolo, faccia un passo avanti; non serve a nulla invece, che un singolo si faccia carico di tutte le tristezze e le negatività del mondo, intristendosi ed intristendo coloro che ha vicino e magari demotivandoli pure.

Tutte belle parole che non posso che condividere. Ma il problema non è il singolo che nel suo piccolo fa quello che meglio può. Il problema è la società in cui siamo costretti a vivere, hai mai visto striscia la notizia che fa vedere che noi facciamo la raccolta differenziata e poi questa viene raccolta tutta in un unico contenitore. I rifiuti tossici, prevalentemente delle ditte del nord, hanno avvelenato tutta l'Italia. L'oceano ha chilometri di spazzatura grandi quanto nazioni. Non dipende dal singolo se un paese decide di fare guerra ad un altra nazione vedi ad esempio Libia, mica la deciso il popolo Francese e altri paesi di aggredire la libia, ma la deciso Sarkozy a tavolino con altri. Ci lamentiamo che siamo invasi dall'immigrazione degli Africani, ma continuiamo da secoli ha rubare tutte le loro ricchezze senza in cambio aver portato sviluppo e benessere. Noi siamo vittime delle Lobby mondiali a cui tutti governi fanno comodo per arrivare al potere, essi decidono il nostro e l'altrui
destino.
Possibile che tutte le nazioni spendono migliaia di miliardi di dollari per creare armi di distruzione di massa e nulla si fa per alleviare la fame nel mondo. La Russia sta progettando la bomba tsunami
http://www.adnkronos.com/fatti/esteri/2018/02/03/russia-prepara-bomba-tsunami_hAw4WppKJmT39o3xQi9XAO.html
che per almeno cento anni renderanno le coste inabitabili a causa della rdioattività.E chi sa quale altri armi sta progettando l'america
E' mia convinzione che l'uomo distruggerà l'uomo, è in un mondo del genere mai farei nascere mio figlio.
c.hicca44 c.hicca44 04/04/2018 ore 14.12.03 Ultimi messaggi
c.hicca44 c.hicca44 04/04/2018 ore 14.15.01 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@Gio.1947 : ok non farlo nascere, un figlio , ma non far sentire in colpa chi , con immensa gioia , ha scelto invece di dare la vita
amicotuo913 amicotuo913 04/04/2018 ore 14.47.48 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@Gio.1947 :
A questi nuovi aspetti del discorso partecipo molto volentieri,però devo contestarne alcune parti
1)Cito:Il problema è la società in cui siamo costretti a vivere,"
R-Ok...ma tu dimentichi che la società è formata da individui
2) Cito:"che noi facciamo la raccolta differenziata e poi questa viene raccolta tutta in un unico contenitore."
R- Ok, ma sono forse marziani, coloro che fanno questo? Sono anche loro individui, che privilegiano il loro interesse economico personale....altro che cercare di risparmiare un pò di plastica (tanto per collegarmi al mio esempio)
3)Cito:"Non dipende dal singolo se un paese decide di fare guerra ad un altra nazione vedi ad esempio Libia, mica la deciso il popolo Francese e altri paesi di aggredire la libia, ma la deciso Sarkozy a tavolino con altri.
R- Qui dissento totalmente ed assolutamente: i vari caporioni sono semplicemente l'espressione degli indirizzi popolari e di tutta la società loro sottostante, costruita in funzione di svariati concetti, primo tra tutti il benessere derivato dalla ricchezza. In nome del "mantenimento" di questi valori, che per quasi tutte le nazioni centralizzate sono irrinunciabili, i caporioni sono di fatto autorizzati dalla volontà popolare a continuare lo sfruttamento, il dominio, la spremitura delle nazioni periferiche, con vecchia dizione chiamate terzo mondo. Se un presidente proponesse alla popolazione di una qualunque nazione centrale di iniziare a "RIDISTRIBUIRE" le ricchezze altrove carpite, se proponesse di ridurre il tenore di vita a fronte di una maggior equità e minor sfruttamento di tali nazioni, sarebbe defenestrato quasi immediatamente, perchè ormai il benessere raggiunto, indipendentemente da come è stato raggiunto, è considerato DA TUTTE LE POPOLAZIONI DEI PAESI CENTRALI, come definitivamente acquisito ed irrinunciabile.
4) Cito: "Noi siamo vittime delle Lobby mondiali "
R- NO; NOI SIAMO VITTIME DEL NOSTRO EGOISMO, CHE GUARDA CASO COINCIDE CON L'EGOISMO DELLE LOBBY MONDIALI
Aggiungo alcune altre considerazioni: è inutile prendersela con chi ci governa se, alla fin fine noi, nel nostro piccolo e loro nel loro grande perseguiamo gli stessi scopi, ovvero avere maggior benessere di quello che già abbiamo (e per favore tieni presente che è un concetto generale, non citarmi perciò chi di noi non ha lavoro o chi è indigente). A maggior spiegazione ti faccio una domanda: ma tu credi davvero che qualcuno di noi spenda un euro in più per andare in macelleria ed avere la carne nel pacchetto di carta, oppure opti per le bottiglie di vetro, spendendo di più ma riciclabili? Ma nemmeno lontanamente per idea...pazienza chi lo fà perchè proprio non ci arriva, ma la maggior parte spende meno in queste cose per poter comprare più beni, più carburante, più dvd, più telefonini etc.etc.
Quindi i veri e sostanziosi movimenti sociali possono SOLO partire dal basso, ovvero da ogni SINGOLO INDIVIDUO.
amicotuo913 amicotuo913 04/04/2018 ore 15.01.53 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@c.hicca44 scrive:
@amicotuo913 : concordo completamente e mi piace ciò che scrivi

Urca...sono mica sicuro che ti piacerà anche il mio ultimo post....e pertanto preciso che pure io sono nel mucchio; per quanto cerchi di contenermi, pendo sempre e costantemente verso l'eccesso di benessere.
A volte mi guardo e mi vergogno per tutte le cose che ho: abiti, orologi, vetture, moto, cellulari, pc, e poco importa se sono nè più nè meno nella media, perchè lo stesso discorso probabilmente potresti farlo tu, lui, loro....e sono cose considerate normali e dovute...anzi, più se ne ha, più ci sentiamo gratificati.
Poi usciamo per andare al bar o per fare la spesa od altre compere .....e ci sentiamo infastiditi da chi allunga la mano per chiedere 50 cent.
amicotuo913 amicotuo913 04/04/2018 ore 15.09.09 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@c.hicca44 scrive:
ok non farlo nascere, un figlio , ma non far sentire in colpa chi , con immensa gioia , ha scelto invece di dare la vita

Lasciami aggiungere a quanto sopra che l'unica soluzione credo sia proprio generare nuove vite, purchè si riesca ad insegnare loro ad essere umili e guardarsi intorno, per correggere gli sbagli delle generazioni precedenti.
...Sogno o reale possibilità?
c.hicca44 c.hicca44 04/04/2018 ore 16.09.37 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@amicotuo913 : apprezzo invece anche l'ultimo. spesso offro la colazione a qualche immigrato. con grande sconcerto del barista che non li vorrebbe nel locale. quando lo scrissi qui tempo fa qualcuno mi scrisse dandomi della vecchia che cerca di farsi "anche" i negri. non mi vergogno di ciò che posseggo in quanto guadagnato duramente da mio marito. dell'eventuale beneficenza non amo parlare, seguendo la regola del Cristo. non sappia la tua mano sinistra ciò che compie la destra. sogno? chi lo sa.... :-)
amicotuo913 amicotuo913 05/04/2018 ore 11.31.53 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@Gio.1947 :
Allora Giò...arrivano i tuoi commenti alle considerazioni da me fatte il 4/4 in riposta al tuo precedente post?
Gio.1947 Gio.1947 05/04/2018 ore 12.33.11 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@amicotuo913 scrive:
Qui dissento totalmente ed assolutamente: i vari caporioni sono semplicemente l'espressione degli indirizzi popolari e di tutta la società loro sottostante, costruita in funzione di svariati concetti, primo tra tutti il benessere derivato dalla ricchezza. In nome del "mantenimento" di questi valori, che per quasi tutte le nazioni centralizzate sono irrinunciabili, i caporioni sono di fatto autorizzati dalla volontà popolare a continuare lo sfruttamento, il dominio, la spremitura delle nazioni periferiche, con vecchia dizione chiamate terzo mondo. Se un presidente proponesse alla popolazione di una qualunque nazione centrale di iniziare a "RIDISTRIBUIRE" le ricchezze altrove carpite, se proponesse di ridurre il tenore di vita a fronte di una maggior equità e minor sfruttamento di tali nazioni, sarebbe defenestrato quasi immediatamente, perchè ormai il benessere raggiunto, indipendentemente da come è stato raggiunto, è considerato DA TUTTE LE POPOLAZIONI DEI PAESI CENTRALI, come definitivamente acquisito ed irrinunciabile.

Sinceramente dopo aver letto quello che hai scritto, che ho trovato allucinante, avevo deciso di non risponderti, anchè perchè con quello che hai scritto mi hai fatto comprendere qual'è il senso della vita che abbiamo o meglio dire che molti hanno. Basta che noi stiamo bene e viviamo nella ricchezza e nel benessere chi se ne fotte se queste ricchezze vengono sottratte ad altri e poco importa se questi muoiono di fame o vivono nell'orrore e terrore della guerra.


BUONA VITA A TE E A TUTTI CHE LA PENSANO COME TE
amicotuo913 amicotuo913 05/04/2018 ore 13.43.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@Gio.1947 :
Hai ragione, quello che ho scritto è allucinante, ma è la realtà, di cui tutti facciamo parte ed a cui tutti noi, dei paesi centrali, contribuiamo, tranne forse poche eccezioni (e preciso che purtroppo non sono tra queste, per quanto cerchi di contenermi)
Quanto scritto potrà forse sorprenderti o sorprendere o anche ferire qualcuno, ...ovvero tutti coloro che ripetono" io il mio benessere me lo sono guadagnato"...Vero, ma ce lo siamo guadagnato grazie ad una storia secolare di soprusi fatti ad altri e che ci hanno portato e concesso, direttamente od indirettamente, ad avere le possibilità che abbiamo.
Credi forse che il popolo spagnolo non godesse ed apprezzasse i beni loro pervenuti dalla distruzione di due razze? Credi forse che i sudditi di Carlo V D'Asburgo non godessero ed apprezzassero il potere ed il benessere del suo vasto impero? Credi forse che gli inglesi soffrissero, bevendo il thè e vestendo le sete delle indie, ovviamente sottratte a quei popoli con semplice e diretto sfruttamento?
Ed in tempi più recenti, come spieghi che nella prima stesura della "illuminata" Costituzione Americana non solo era previsto e formalizzato lo sfruttamento degli schiavi, ma addirittura erano citate le pene per gli individui che si fossero sottratti alla schiavitù? Guarda che potrei tornare al 2400 AC e poi risalire ai giorni nostri e sempre ti dimostrerei senza difficoltà che il benessere di molti (consenzienti) è originato dallo sfruttamento di altri (se hai 5 minuti, prova a cercare e leggere "Il dialogo dei Melii con gli Ateniesi, di Tucidide; è vecchio di 2500 anni, ma è più che mai attuale)
Sono comunque lieto che tu sia entrato a fare parte di chi si è reso conto degli sfruttamenti esistenti, ma hai scoperto l'acqua calda. Invece di disperarti e rammaricarti per cosa è "l'uomo" e la società da lui costruita, posso chiederti (e chiedermi) cosa si può fare per quantomeno cercare di invertire la tendenza? L'unica possibilità che vedo è che ognuno di quelli che si rende conto di tutto questo inizi, nel suo piccolo, a fare qualcosa di utile...oppure è più semplice dare la colpa di tutto sempre a terze persone, continuando però, nel frattempo, a godere allegramente di quanto acquisito?
Certo, sò che sono soluzioni generazionali, ancorchè se possibili, ma se non si inizia mai....
19799822
@Gio.1947 : Hai ragione, quello che ho scritto è allucinante, ma è la realtà, di cui tutti facciamo parte ed a cui tutti noi, dei...
Risposta
05/04/2018 13.43.14
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Gio.1947 Gio.1947 05/04/2018 ore 16.28.02 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@amicotuo913 scrive:
ma se non si inizia mai....

E mai s' inizierà. L'utopia di tutte le utopie è la pace e fratellanza nel mondo non credo che le nuove generazioni riusciranno a migliorarlo, voglio sperare che non lo peggiorano.
c.hicca44 c.hicca44 06/04/2018 ore 19.33.27 Ultimi messaggi
amicotuo913 amicotuo913 06/04/2018 ore 22.51.24 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@c.hicca44 :
Sai chicca, pensavo che gli ultimi sviluppi del th ed in particolare i miei ultimi post generassero una maggior partecipazione; al limite mi aspettavo di essere fortemente contestato ...invece sembra passare tutto sotto silenzio. Tu sapresti o potresti darmene una motivazione?
c.hicca44 c.hicca44 07/04/2018 ore 18.06.08 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@amicotuo913 : posso darti con umiltà la MIA opinione. mote persone se non si vedono dar ragione si ritirano . non solo, ma di fronte ad argomentazioni , si offendono :-)
amicotuo913 amicotuo913 07/04/2018 ore 21.19.45 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@c.hicca44 :
Questo che tu scrivi è molto scoraggiante.
In effetti H.J.Graff è molto chiaro, nel suo trattato sull'alfabetizzazione, nel dire che "gli studi su questa sono più vicini all'inizio che alla fine" (cit.) Del resto ancora oggi pare che i risultati di una buona alfabetizzazione (che non sono quelli di imparare l'alfabeto) siano ancora distanti da essere raggiunti , almeno nello scopo primario di rendere un soggetto in grado di attivare uno sviluppo del pensiero riflessivo e critico, il che dovrebbe essere la strada per avere persone consapevoli e responsabili, cosa che negli ultimi tre o quattro secoli non è stata ottenuta dalla scolarizzazione, usata invece come condizionamento della popolazione, a seconda di chi aveva il potere e la convenienza a promuoverla.
19801216
@c.hicca44 : Questo che tu scrivi è molto scoraggiante. In effetti H.J.Graff è molto chiaro, nel suo trattato...
Risposta
07/04/2018 21.19.45
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
ludwigB ludwigB 07/04/2018 ore 21.53.00 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@amicotuo913 scrive:
Se un presidente proponesse alla popolazione di una qualunque nazione centrale di iniziare a "RIDISTRIBUIRE" le ricchezze altrove carpite, se proponesse di ridurre il tenore di vita a fronte di una maggior equità e minor sfruttamento di tali nazioni,



Gli autori dei Libri biblici (cosi' come i grandi Sapienti di altri luoghi) hanno sempre criticato l' eccessivo accumulo.. delle ricchezze - perchè illusorie e labili / e quando avverra' l' inevitabile quanto ineluttabile "distacco" di quanto si possiede è motivo di grande dolore.

Gia' piu' di 2000 anni fa Qoelet riportava: SE vedi un misero/uno straccione NON meravigliarti - e motivando il perchè di quelle situazione..ecc..eccc..

Proprio quelle ingiustizie - che nel popolo "eletto" NON avrebbero dovuto esistere (in quanto tutti avrebbero dovuto sentirsi fratelli e/o figli privilegiati dell' Iddiomonoteista..) purtuttavia invece ben diversa era la realta' - e tale è rimasta.. alla faccia dei tanti e tanti Inviati/Chiamati mandati quaggiu'.. per cosa ? per sparare "aria fritta" !

Quindi quanto hai postato... Non è una Novita'.

Alla conclusione del tuo post... è proprio cosi': ognuno è responsabile dei propri atti.

Purtuttavia.. essendo la natura umana perversa / e incline al Male.. sin dalla sua adolescenza (malgrado tutti i sapienti venuti quaggiu' con i loro sublimi messaggi) l' uomo NON cambia !

Perverso era - perverso E' - e cosi' lo sara' ancora !!

19801231
@amicotuo913 scrive: Se un presidente proponesse alla popolazione di una qualunque nazione centrale di iniziare a "RIDISTRIBUIRE"...
Risposta
07/04/2018 21.53.00
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Gio.1947 Gio.1947 07/04/2018 ore 22.31.15 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@c.hicca44 scrive:
posso darti con umiltà la MIA opinione. mote persone se non si vedono dar ragione si ritirano . non solo, ma di fronte ad argomentazioni , si offendono

Veramente l'unica ad offendersi sei stata tu, io non mi sento affatto offeso e rimango sempre della mia opinione, come voi della vostra, quindi ritenevo definitivamente chiuso l'argomento.

Ma visto che non sei soddisfatta e sperando in una tua e altrui onestà intellettuale, spero che siate disponibile a rispondere alle seguenti domande con un si o con un no. Si prega di rispondere semplicemente con un si o con un no.

Altri commenti non saranno accettati e quindi saranno eliminati,

Senza il nostro consenso siamo "obbligati" a nascere SI o No

Se per sventura nasciamo da genitori rincoglioniti fino all'età di diciotto anni piace o non piace siamo "obbligati" a fare ciò che loro decidono. SI o No

Siamo "obbligati"dallo stato fino all'età di diciotto anni a studiare. SI o No

Se vogliamo avere una casa, dei vestiti, pagare le bollette e qualche divertimento siamo "obbligati"per 40 e più anni a lavorare. SI o No

Siamo "obbligati" nel corso della vita a correre rischi di ammalarci. SI o No

Siamo "obbligati" ineluttabilmente ad invecchiare quasi sempre con acciacchi vari. SI o No

Siamo "obbligati" ineluttabilmente alla morte e con essa non ricorderemo neppure di essere esistiti. SI o No

Questa è il destino e la vita attuale di sette miliardi di persone è nessuno, da che esiste il mondo, può avere una vita diversa. SI o No

Perchè tutto questo, perchè altri hanno deciso per noi. SI o No
amicotuo913 amicotuo913 07/04/2018 ore 23.58.38 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@Gio.1947 :
Io non ho nessun problema a dare tutte risposte affermative..tranne l'ultima, che è un no.
Stabilito che non siamo responsabili della nostra nascita, nè del luogo, nè del periodo, tutte cose che ci sono imposte, vogliamo cercare di migliorare la nostra situazione oppure è più comodo adagiarsi nella supina accettazione?
Se un passeggero di una nave cade per un qualunque motivo in acqua, inizia a nuotare o si lascia affogare? E se arriva su di un'isola, cerca di sopravvivere oppure si lascia morire?
amicotuo913 amicotuo913 08/04/2018 ore 00.34.29 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@ludwigB scrive:
Quindi quanto hai postato... Non è una Novita'.

Consentimi di fare una precisazione: Innanzitutto che non sia una novità è tutto da vedere, perchè se è vero che sono cose da sempre esistite, è indubbio che pochi ci pensano e se ne rendono conto, quindi un buon obiettivo sarebbe quello di aumentare il numero di persone consapevoli di questo.
Condivido peraltro che l'uomo è quello che è....ma per fortuna l'insieme delle persone ha formato la società e la società, nel suo complesso, tende a migliorare e ridurre le ingiustizie (che poi ci riesca o meno è altra cosa)...ma il welfare state è comunque un risultato...e per molti soggetti anche solo di cento anni addietro sarebbe stato come il paradiso
Gio.1947 Gio.1947 08/04/2018 ore 13.08.52 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè


Perchè tutto questo, perchè altri hanno deciso per noi. SI o No

Come fai a dire di no a questo, noi siamo il frutto della decisione dei nostri genitori

@amicotuo913 scrive:
vogliamo cercare di migliorare la nostra situazione oppure è più comodo adagiarsi nella supina accettazione?

Ok, cerchiamo di cambiarla di migliorarla, diventiamo qualcuno di importante, io ad esempio ho realizzato e depositato otto brevetti, ma serve a qualcosa se poi alla fine non ricorderemo neanche di aver vissuto.

@amicotuo913 scrive:
Se un passeggero di una nave cade per un qualunque motivo in acqua, inizia a nuotare o si lascia affogare? E se arriva su di un'isola, cerca di sopravvivere oppure si lascia morire?

Tutti quelli che vengono alla vita piaccia o non piaccia sono costretti a vivere, per nessuno è facile fare la scelta di lasciarsi morire. Odio andare a fare la spesa ma siccome la mia compagna non guida sono costretto ad andarci, bene vivo quel momento come se subissi una violenza.
c.hicca44 c.hicca44 08/04/2018 ore 13.34.07 Ultimi messaggi
c.hicca44 c.hicca44 08/04/2018 ore 13.35.30 Ultimi messaggi
amicotuo913 amicotuo913 08/04/2018 ore 13.38.15 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@Gio.1947 scrive:
Come fai a dire di no a questo, noi siamo il frutto della decisione dei nostri genitori

Certamente è VERO, ma rispondo "no" perchè rifiuto di portare e sentire il peso negativo di una scelta altrui, come se fosse fatta apposta per farci del male. Nascere e morire fà parte della vita, a noi resta la possibilità di vivere appieno e corposamente il periodo intermedio.
Ma sia ben chiaro, se uno vuole vedere la vita sul pessimistico e sul negativo, troverà sempre centomila motivi per farlo; per esempio anche io vado a fare la spesa, quando posso...ma a me piace: mi piace uscire, passare al bar, prendermi un caffè, dare un'occhiata al giornale, godermi il sorriso della barista e poi andare a comprare, con le due chiacchere col commesso e la scelta di quanto compro...ed intanto mi guardo intorno, vedo le altre persone, vedo cosa comprano gli extracomunitari,i musulmani e gli italiani...guardo cosa è esposto sugli scaffali, vedo come si stà orientando il consumo e quindi la proposta dei cibi..... cerco di capire ed imparare anche da questi momenti.
amicotuo913 amicotuo913 08/04/2018 ore 13.59.09 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@Gio.1947 scrive:
Ok, cerchiamo di cambiarla di migliorarla, diventiamo qualcuno di importante, io ad esempio ho realizzato e depositato otto brevetti, ma serve a qualcosa se poi alla fine non ricorderemo neanche di aver vissuto.

Questa proprio non la capisco: certo che non ricorderemo di avere vissuto, visto che per ricordarlo dovremmo essere vivi ed invece saremo tra i defunti.
Per i brevetti, i casi sono due,
- O tu gli hai depositati (spero siano internazionali) al fine di mantenere viva la tua memoria ai posteri, il che contraddice un pò il tuo pessimismo,
- Oppure gli hai depositati per averne un ritorno economico o di immagine nell'adesso...ed anche questo contraddice un pò il tuo pessimismo.
Credo invece che tu lo abbia fatto, oltre alle due motivazioni sopra dette, semplicemente perchè sei stato, onore e merito a te, in grado di fare , costruire, progettare qualcosa di buono ed utile a tutti...un piccolo tassello positivo nella costruzione della attuale e futura società, il che è il meglio che ognuno di noi possa fare.
Gio.1947 Gio.1947 08/04/2018 ore 14.32.01 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@amicotuo913 scrive:
Certamente è VERO, ma rispondo "no" perchè rifiuto di portare e sentire il peso negativo di una scelta altrui, come se fosse fatta apposta per farci del male. Nascere e morire fà parte della vita, a noi resta la possibilità di vivere appieno e corposamente il periodo intermedio.
Ma sia ben chiaro, se uno vuole vedere la vita sul pessimistico e sul negativo, troverà sempre centomila motivi per farlo; per esempio anche io vado a fare la spesa, quando posso...ma a me piace: mi piace uscire, passare al bar, prendermi un caffè, dare un'occhiata al giornale, godermi il sorriso della barista e poi andare a comprare, con le due chiacchere col commesso e la scelta di quanto compro...ed intanto mi guardo intorno, vedo le altre persone, vedo cosa comprano gli extracomunitari,i musulmani e gli italiani...guardo cosa è esposto sugli scaffali, vedo come si stà orientando il consumo e quindi la proposta dei cibi..... cerco di capire ed imparare anche da questi momenti.

sono d'accordo che godersi la vita è la migliore soluzione che ci possa essere. ma non tutti hanno la possibilità di godersi la vita anzi la maggioranza sono in continua lotta per la sopravvivenza.
Torno a ripetere brutta bella o meravigliosa che sia la vita, ma alla fine cosa ricorderemo?
Ciò che tu chiami visione pessimistica della vita, io invece la vedo come visione della realtà.
Ora so che non riuscirò a convincerti di questo e ne tanto meno desidero farlo.
Gio.1947 Gio.1947 08/04/2018 ore 14.45.03 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@amicotuo913 scrive:
Questa proprio non la capisco: certo che non ricorderemo di avere vissuto, visto che per ricordarlo dovremmo essere vivi ed invece saremo tra i defunti.
Per i brevetti, i casi sono due,
- O tu gli hai depositati (spero siano internazionali) al fine di mantenere viva la tua memoria ai posteri, il che contraddice un pò il tuo pessimismo,
- Oppure gli hai depositati per averne un ritorno economico o di immagine nell'adesso...ed anche questo contraddice un pò il tuo pessimismo.
Credo invece che tu lo abbia fatto, oltre alle due motivazioni sopra dette, semplicemente perchè sei stato, onore e merito a te, in grado di fare , costruire, progettare qualcosa di buono ed utile a tutti...un piccolo tassello positivo nella costruzione della attuale e futura società, il che è il meglio che ognuno di noi possa fare.

Quello che ho fatto è perchè in qualchè modo avevo bisogno di guadagnare per vivere, ma all'epoca non ero ancora cosciente e mi rendevo conto del senso della vita. Poi avvenimenti accadutomi mi hanno fatto riflettere e mi sono reso conto che quello che ho fatto alla fine è servito ad altri ricavarne i benefici, oggi loro con i miei brevetti guadagnano 50 euro contro 1 che guadagno io.
Ma questo non significa niente fossi stato anche l'uomo più ricco del mondo a che sarebbe servito, a vivere bene, ma poi comunque alla fine dei miei giorni non ricorderò neanche di essere esistito e che a te piaccio o no questa è la realtà.
amicotuo913 amicotuo913 08/04/2018 ore 20.29.48 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Perchè

@Gio.1947 scrive:
Ora so che non riuscirò a convincerti di questo e ne tanto meno desidero farlo.

Humm...questo è ancora un'altra questione. Lo scopo di questi nostri colloqui in rete non dovrebbe essere cercare di convincere qualcuno, bensì esporre argomentazioni tali che l'orientamento acquisito leggendole porti a una diversa opinione in merito. Se alla fine dei giochi tale opinione sarà diversa da quella che si aveva all'inizio, si potrà dire "ho cambiato idea", ovvero "mi sono convinto che la cosa è diversa da come la pensavo". Questo è abbastanza facile nei piccoli problemi tecnici, nei calcoli, nelle leggi della fisica, insomma dove abbiamo un riferimento incontrovertibile....ma come faccio a dimostrarti che la vita è bella e vale comunque la pena di essere vissuta, nonostante tutte le brutture e le disperazioni che ne sono parte? D'altro canto tu non potrai mai dimostrarmi che la vita è brutta, perchè quello che dici è vero, ma nonostante ne abbia piena consapevolezza.... a me e a tanti altri piace lo stesso, cosa posso/possiamo farci?
19801472
@Gio.1947 scrive: Ora so che non riuscirò a convincerti di questo e ne tanto meno desidero farlo. Humm...questo è ancora un'altra...
Risposta
08/04/2018 20.29.48
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.