Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

Filodeon 17/04/2018 ore 13.38.38 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)Cosa si intende per "DIO"?

Alla parola "DIO" assegno il significato di "ARCHETIPO", contrassegnandolo col termine aggettivale che a prima vista sembrerebbe pleonastico per cui il sintagma diventa "archetipo originario", per indicare "archetipo degli archetipi" secondo il procedimento biblico con cui si esprime la frattalità di cui si è parlato in concomitanza dell'uovo pasquale come di uovo a scatola cinese o a bambola russa o a gallina padovana, ma anche gallo rovigotto (*), per cui "archetipo primordiale", il sintagma in oggetto può essere denotato anche dall'espresssione "archetipo degli archetipi", modo di dire di cui possiamo trovarne a iosa anche nella bibbia ; re dei re, cantico dei cantici, vanità delle vanità, crudeltà delle crudeltà, tutte espressioni che si prestano vuoi a rendere non tanto il superlativo, ma la frattalità inerente vuoi al cosmologico vuoi al subnucleare, per cui, esmplificando e sostituendo il termine D2io" col termine "uovo"l'uovo degli uovi coincide sia con l'uovo primordiale, come dire nucleare originario che frattalicamente origina a partire dal big bang tutti gli altri uovi che si contengono a vicenda fino all'uovo degli uovi che li contiene tutti, cioè l'uvo cosmico oltre il quale c'è soltanto il big crunch...

(*)La spregiudicatezza con cui è adusata ad operare la quantomeccanica mi sento autorizzato a connsiderare uova (contenitori ) eziandio le eliche genomatiche, in questo caso volgarmente designate come "uova di gallo".

PS per Kitcarson, il clocker volonteroso:
pur comprendendo che quanto modestamente postato lo potrà mandare in sulluccheroso visibilio lo invito non dico ad astenersi ma almeno a contenersi nelle sue manifestazioni pirotecniche di plauso, vero e proprio attentato alla mia dimessa modestia aliena da cotanto affettuosa ammirazione, anche perchè cominciano a risultarmi alquanto pleonastiche e ripetitive e quindi lo avverto che quelle pericopi (= frammenti non frattalici ) che trovo scontate, nel senso che, ammpcac non presentano spunti di suggestivi suggerimenti funzionali all'"amurec", verranno impietosamente eliminati nonchè cancellati dalla mia impietosa censura.
8536548
Alla parola "DIO" assegno il significato di "ARCHETIPO", contrassegnandolo col termine aggettivale che a prima vista sembrerebbe...
Discussione
17/04/2018 13.38.38
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
KitCarson1971 KitCarson1971 17/04/2018 ore 15.56.35 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa di intende per "DIO"?



Sia fatta la Sua volontà galvanico Maestro de On :inchino . Con mestizia d'ora innanzi mi asterrò dal giubilarLa, sebbene col nodo alla gola e con un principio di disappunto mitralico. Mi asterrò dunque dal lodarla come la Sua Sostantiva Sostanza ancestrale meriterebbe. Vorrà dire che nel privato, NULLA, dico NULLA, mi potrà privare di raccogliermi davanti alla Sua solare immagine per 25 ore al di, in muta adorazione aspergendo incenso dall'apposito turibolo :amen , intonando nel contempo mantra appropriate...

Detto questo, stellare Maestro, vado ad esprimere il mio pensiero sull'indicativo suo. La natura di Dio va inquadrata sotto 5 aspetti, (1) come motore primo, atto puro che mette in moto tutto ciò che affiora all'esistenza. (2) Come Causa prima, da cui ha inizio la serie delle cause. (3) Necessario "Essere" contrapposto agli esseri contingenti, che possono essere o non essere. (4) Va altresì visto come come grado massimo di perfezione senza il quale non si potrebbero misurare i gradi inferiori (con silente solerzia non faccio nomi...). (5) Il fine ultimo a cui tendono tutti i fini.

Niente più ossequi al Maestro... :cens :fuma
19806575
Sia fatta la Sua volontà galvanico Maestro de On :inchino . Con mestizia d'ora innanzi mi asterrò dal giubilarLa, sebbene col nod...
Risposta
17/04/2018 15.56.35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
ruccutiello ruccutiello 17/04/2018 ore 21.30.33 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa di intende per "DIO"?

@Filodeon scrive:
Cosa si intende per "DIO"?


Cit.:
Credo in un solo Dio,
Padre onnipotente,
Creatore del cielo e della terra...


Io non ho mai voluto imparare il credo a memoria... anzi, mi ricordo che, per evitare di impararlo, non volli più andare al doposcuola, alle elementari. La giovane 'maestra' la fece troppo facile, a dire 'per domani imparate il credo a memoria'! :nonono

Oggi, credo (..ops!) che il concetto di Dio sia stato necessario per orientare le masse, dogmaticamente, tenendole quindi a distanza dalla conoscenza, che all'epoca era forse differente da qualla attuale, (pseudo)scientifica. Oggi accettiamo di aver limiti alla conoscenza, cerchiamo di superarli con la sperimentazione, con i supercomputer, e in questo panorama le figure dogmatiche hanno vita sempre meno facile. Oggigiorno si fa facilmente a meno di Dio, dunque.

Filodeon Filodeon 20/04/2018 ore 18.10.02 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa di intende per "DIO"?

@KitCarson1971 scrive:
Il fine ultimo a cui tendono tutti i fini.

Questa volta, invece di darmi il pretesto per provare a vedere se funziona la censura che consiste nel saggiare la propria stilla di onnipotenza che viene concessa al postatore iniziale della questione cocedendogli la facoltà di eliminare il pensiero altrui euiparata dal mio archetipo inconscio all'archetipo reliioso del "dio castigatore dei cattivi che postano in peccato mortale, che cioè intervengono a sproposito trollando a man salda o a man bassa, devo invece ringraziarti per la riflessione che proponi sul "fine ultimo a cui tendono tutti i fini" ( DA allineaersi con la lista costituita dall'archetipo degli arhetipi, il re dei re, il cantico dei cantici, la vanità delle vanità ,uovo degli uovi, scatola delle scatole bambola delle bambole frattale dei frattali ), che secondo il mio archetipo interiore, equiparandolo con la condizione terminale, tenendo presente che gli estremi si toccano, coincide con "l'evento iniziale" : inizio e fine coincidono, per cui, come mi sembra di aver capito dal tuo commento polemico sul controfattuale DAT per il Genitore Onnipotente, secondo questo modo di impostare la questione discussoria, sarebbe improponibile, se si accetta il postulato che l'inizio coincide con la fine : il fine dei fini, la finalità ultima dell'eterno ritorno a cui non c'è possibilità di scampo n' otenendo l'eterna riconoscenza dei figli non mettendoli al mondo, nè ricorrendo alla drastica e disperata prassi del suicidio che forse potrebbe essere raggirabile con l'anodina pratica dell'eutanasia, intesa come addormentarsi senza risveglio...
Filodeon Filodeon 20/04/2018 ore 18.58.32 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa di intende per "DIO"?

@ruccutiello scrive:
Oggigiorno si fa facilmente a meno di Dio, dunque.

Oggi si fa sempre meno del concetto archetipaole di Dio inteso secondo il concetto propinato delle varie religioni, ma senza per questo concludere, come vanno queste ultime affermando, che ci si priva di tutte le emozioni ( tra cui anche pietà compasssione e interessamento per il prossimo) nonchè commozioni, turbamenti suggestioni: cfr i commenti che si lascia sfuggire "piero e angela" quando ci propone i sui servizi scientifico culturali e anche i vari conduttori di Rai Scuola quando ci propongono le meraviglie della C O S M O L O G I A della B I O L O G I A e della P S I C O L O G I A : sorprendente incredibile staordinario strepitoso: ammpca altro non sono che schiette emozioni religiose, mentre d'altra parte i sacerdoti si arrogano ancora il diritto autorefenziale di incaricarsi di farsi tramite tra la società e l'Onnipotente Genitore, arrancando nel manovrare la T E O L O G I A supportante le ormai superstiti superstiziose religioni al fine di conciliare la presunta "bontà divina" col la crudeltà di fondo su cui si basa e si sostiene la vita biologica (*) sotto tutte le sue forme, la legge della giungla cher vige anche nella società e che la cultura tende ad occultare e tener nascostaanche se invece di assalti cruenti, ma non sempre, si preferiscono i salassi economici di cui sono vittime i poveri cittadini anche da parte delle istituzioni che la società ha inventato per proteggerli dai predatori veri e propri, quelli che si comportano come il leoni con la gazzella sia dai predatori escogitati dalla T E C N O L O G I A , in primis la robotica e non ultimo il cellulare e il cp ultimi ritrovati per praticare salassi fisicamente indolori in ossequio alla divinità consumistica...

(*) cfr la cellula che diventa tale quando un grumo di materiale organico si protegge dagli "assalti alieni" che lo vorrebbero disgregare con una membrana isolante protettiva e che a sua volta tale cellula ( chiamiamola per comodità esemplificativa "batterio" che si protegge è a sua volta costretta, se vuole sopravviere, non solo a difendersi, fuggire, mimetizzarsi, ma eziandio aggredire altre cellule.
c.hicca44 c.hicca44 20/04/2018 ore 19.46.49 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa di intende per "DIO"?

scrivere in modo un pochino più semplice mai? la lingua italiana non ne risentirebbe. scusatemi. ciao
c.hicca44 c.hicca44 20/04/2018 ore 20.48.53 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa di intende per "DIO"?

ssssì il mi piace mi interessa poco me ne scuso....cosa è Dio?
ruccutiello ruccutiello 20/04/2018 ore 21.13.36 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa di intende per "DIO"?

@c.hicca44 scrive:
cosa è Dio


Secondo me, nell'accezione più comune, Dio è colui che non manca, che non difetta, che non necessita (perchè ne è pieno, pervaso) di bene, di vita, e di ogni altra caratteristica che per l'uomo è irragiungibile.

Filodeon Filodeon 21/04/2018 ore 11.37.54 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa di intende per "DIO"?

@c.hicca44 scrive:
1)scrivere in modo un pochino più semplice mai? la lingua italiana non ne risentirebbe.
2)ssssì il mi piace mi interessa poco me ne scuso....cosa è Dio?

Ti chiedo per cortesia di togliermi, se ti piace, due una curiosità :

1) Pensi che la la tua mancata partecipazione unitamente a quella di tutti gli altri utenti ( rivelatasi modestamente come un plebiscito di diserzione generale) al sondaggio riguardo alla DAT per controfattualmente incaricare il Genitore Onnipotente come disporre della nostra anima, quando abbia deciso di disertare il proprio corpo non più gestibile da come ha finito per ridursi o a seguito di decrepitezza degenerativa o per altre circostanze traumatico accidentali che lo abbiano seriamente invalidato e mutilato, se cioè questa benedetta o maledetta anima, dopo essersi debitamente ripulita e risciacquata da eventuali lordure contratte durante la vita precedente, farla reinzigottare reimbrionare reinnfetizzare, oppure, in conformità alla sua preferenza nella DAT predisposta quando era ancora in vita, annichilirla nel nulla eterno della pace oceanica del sonno deoniricizzato e senza risveglio, mi riferisco cioè alla mia penultima discussione che ho recentemente postato e impostata come "Sondaggio tipo consultazione elettorale per testamento spirituale",o se innvece la tua mancata partecipazione a quello che era mia intenzione di proporre come referendum consultatitvo, sia da imputare alle mie ermetiche oscurità, supposto che ce ne siano o ad altro, come per altro sospetto ((( tipo l'ossequi dogmatico al Padre Eterno barbuto e solenne che induce i bigotti non ancora emancipati dalla sudditanza delle supertiti superstizioni religiose delle teologie strumentalizzate al mantenimento del potere e dei privilegi "mondani", ma forse è meglio dire "clericali" sudditanza che induce tali bigotti ad attenersi alla massima prescrittiva "scherza coi fanti ma lascia stare i santi" )))...

2) Mi potresti fare, sempre per cortesia e se ti piace, la parafrasi della seguente frase ? :
"ssssì il mi piace mi interessa poco me ne scuso....cosa è Dio?"
Mi vien che dire nonchè pensare e scrivere che se io risulto oscuro perchè sono incline a perdere il filo logico del discorso, che mi fa apparire mio malgrado sconclusionato, sono communque in buona compagnia, a meno che lo fai per gioco, in questo caso ora dopo l'invio di questo messaggio vado a cliccare un "mi piace" al tuo commento umoristico...
c.hicca44 c.hicca44 21/04/2018 ore 17.49.31 Ultimi messaggi
Filodeon Filodeon 23/04/2018 ore 12.50.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa di intende per "DIO"?

Filodeon @ Kitcarson: non pensavo che la mia censura fosse così disastrosa e coinvolgesse tutti i tuoi post, chè nei miei intendimenti era solo di togliere una non banale ma incisiva constatazione, anche se espressa in un breve inciso. dove invitandomi ad interloquire con i numi, hai espresso il maligno augurale intendimento che "sarebbe meglio per tutti", e quest'ultima frase non la posso tollerare, dal momento che i miei thread loccativi non sono finalizati soltanto all'AMUREC, ma eziandio funzionali alle "carezze transazionali" e del resto guarda che fine hanno fatto gli ardimentosi che hanno capaneicamente azzardato il tentativo dell'empirea olimpica scalata per destituirli non le metaforiche "carezze dei NUMI" (nella fatispecie solenni sberle anzi metaforici fulmini folgoranti , ma più modestamente a quelle, sempre metaforiche, per carità, dei NOMI AVATAR degli utenti interneticanti postini forumistici, carezze che come quelle dei Numi, sappiamo essere ambivalenti e sortire vuoi come amorose tenerezze, vuoi come sonori sberleffi di sberle...come ben sanno coloro che crediamo essere i beniamini degli dei...
Comunque chiedendo venia per averti metaforicamente annichilito, riportandoti inn calce un pericopico brandello di una tua estrinsecazione digitale, che ti serva come "induzione magnetica residua" per una ulteriore nuova metaforica incarnazione nell'orizzonte degli eventi costituito dal campo quarkico di codesta mia manifestazionediscussoria dal titolo "cosa intendi per dio" dove sempre all'interno di questo campo magnetico potresti aspirare ad una tua metaforica risurrezione elettronica.
.........................................................................................................
Eheheheh... non puoi chiedere al magnifico Maestro più COMPRENDEZZA o si dice COMPRINDURA? Ohibò forse che es mejor COMPRENDITURA?? Oppure capisci 'ammè... smile

Il de On fa già uno sforzo immane(roba da lacerarsi i VENTRILOQUI...)per rimanere nei nostri ristretti parametri intendenti-intenturi-intentatori- intendudenti, intenrintintin. smile

Sto Filo de On potrebbe benissimo comunicare con i NUMI (e forse sarebbe meglio... smile ). Forse fa parte di questa ristretta cerchia INTER-Galattica dove gli dei sono di casa. Se mi permettereserebbe un consiglio gli direi di intentanterntare la scalata al monte Olimpo. smile
19809873
Filodeon @ Kitcarson: non pensavo che la mia censura fosse così disastrosa e coinvolgesse tutti i tuoi post, chè nei miei...
Risposta
23/04/2018 12.50.14
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
KitCarson1971 KitCarson1971 23/04/2018 ore 14.44.09 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa di intende per "DIO"?



@ FILODEON: "per averti metaforicamente annichilito"....
Hoi e pure bò. De On, Minchia, vuoi ricoprirmi di NICHEL? 'occhè 'ttuvvoi nichelarmi elettroliticamente? Nun se fà. A'nasfà brisa acsì, atmà spaventà, boia d'un mond ledar...

Vabbè, come imitatore di Fosbury, scavalco la tua asticella. Il rispetto che nutro per te, dotto Filo, sta diventando (quasi) ammirazione VISCERALE... nel senso che ogni volta che ti leggo mi si contorcono le viscere ... Fino a quando resisteranno? Chissà chi lo sa....

Ciao simpatico dutùr ad Brèsa

marianute marianute 23/04/2018 ore 20.04.31 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa di intende per "DIO"?

E' come trovarsi improvvisamente in calzoncini corti e canottiera sulla cima dell'Everest....senza bombole di ossigeno e col freddo che ti morde visioni con sensorround attraversano il corpo e la mente. La brevissima durata della vita forse coglierebbe per un nanosecondo qualcosa di Lui che altrimenti non sarebbe possibile cogliere. D'altra parte una scalata all'Everest con attrezzatura adeguata e fisico allenato distoglierebbe l'attenzione concentrandola fisicamente sul paesaggio e mentalmente sul successo raggiunto. Questa stranezza vagamente ot mi ha suggerito la impegnativa domanda.
perunsorriso perunsorriso 25/04/2018 ore 10.06.44 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa di intende per "DIO"?

FILODEON ...scendi dal piedistallo...Dio per chi ci crede sta dentro di se in maniera semplice, i tuoi discorsi stanno bene se fatti in un ateneo
Filodeon Filodeon 26/04/2018 ore 18.58.26 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa di intende per "DIO"?

@perunsorriso scrive:
Dio per chi ci crede sta dentro di se in maniera semplice, i tuoi discorsi stanno bene SE FATTI IN UN ATENEO
Volevo saggiare ancora la mia stilla di onnipotenza concessanmi nell'annichilirti di nichel dal momento che mi stai giocando contro, ma mi limito soltanto a una blanda censura sostituendo l'ultimo sintagma del tuo commento "...i tuoi discorsi sono recepibili se rivolti ad un ateo...", e mi permetto di aggiungere che il mio commento al tuo commento, il commento dei commenti è recepibile, almeno in parte non solo se rivolto agli atei, ma a chi ha letto qualcosa di Crichton, in particolare " La sfera", dove appare manifesto che per Dio si intende proprio le emozioni archetipiche dell'inconscio individuale e collettivo, che ogni persona si porta dietro come la propria "ombra Junghiana" : positivià intanglata con negatività, altro che una divinità che ci abita l'interiorità in maniera semplice, come affermi tu.
Ma tengo aprecisare che è una mia opinione di cui non intendo persuadere nessuno...
19812302
@perunsorriso scrive: Dio per chi ci crede sta dentro di se in maniera semplice, i tuoi discorsi stanno bene SE FATTI IN UN...
Risposta
26/04/2018 18.58.26
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
lAraboFelice lAraboFelice 27/04/2018 ore 14.25.43
segnala

(Nessuno)RE: Cosa di intende per "DIO"?

@Filodeon scrive:
Cosa di intende per "DIO"?

chi ha orecchi per intendere in tenda, gli altri Hall'adDiaccio

cosi parlo a Zara Thustra :ok
Biancalux Biancalux 27/04/2018 ore 19.34.16 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa di intende per "DIO"?

Salve a tutti, non me ne volete ma penso che Dio abbia bisogno di molte meno parole :-) Dio è semplice non è complicato
conpregiedifetti conpregiedifetti 01/05/2018 ore 11.36.00 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa di intende per "DIO"?

ma volete scrivere in maniera semplice ? ma chi azzo vi credete di essere e di capire
Filodeon Filodeon 04/05/2018 ore 16.16.12 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa di intende per "DIO"?

@Biancalux scrive:
penso che DIO abbia bisogno di molte meno PAROLE

...cerca di persuadere chi ha scritto che "In principio c'era la PAROLA e la PAROLA era DIO" ...
19817430
@Biancalux scrive: penso che DIO abbia bisogno di molte meno PAROLE ...cerca di persuadere chi ha scritto che "In principio c'era...
Risposta
04/05/2018 16.16.12
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Filodeon Filodeon 04/05/2018 ore 16.28.15 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa di intende per "DIO"?

@marianute scrive:
Questa stranezza vagamente ot mi ha suggerito la impegnativa domanda.

Okei per quel che riguarda il profilo ERMETISMO e MISTERO ma per quello concernente ESOTERISMO e MISTERO come la mettiamo ?, anzi dato che sei in vena di alpinismo non mi perito di proporti anche la scalata del RAZIONALISMO e MISTERO, forse un tantino più impegnativa e che invero cela profili vertiginosi che espongono lo scalatore a micidiali capitomboli anche se in apparenza si tratta semplicemente di fare delle semplici cordate parolaie di filo logico conduttore del discorso, comodamente assisi davanti alla tastiera...
19817446
@marianute scrive: Questa stranezza vagamente ot mi ha suggerito la impegnativa domanda. Okei per quel che riguarda il profilo...
Risposta
04/05/2018 16.28.15
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Sthula Sthula 18/05/2018 ore 21.29.10 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

Siete venuti ad una conclusione sull'argomento?
Un indizio, anche se non richiesto, mi scuserete...
Forse la domanda si potrebbe volgere in questa:
dove trovereste Dio?
Filodeon Filodeon 26/05/2018 ore 11.54.44 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Sthula scrive:
Forse la domanda si potrebbe volgere in questa:
dove trovereste Dio?

Mi suggerisci un approccio alquanto diverso anche se consimile: per cui ti riferisco non tanto dove potrei trovare Dio, ma dove direi che non si trova.
Non trovo Dio nell'invenzione della ruota, la quale se sbaglio mi corrigerete (*)fino a provas contraria è stata escogitata dalla mente dell'uomo, anche se realizzata con la "materia" che decisamente non è in grado creare dal nulla, ma anche nel linguaggio verbale scritto e parlato compreso non trovo Dio il quale, senza l'uomo non sarebbe uscito dall'informazione semiologica insita nella catena molecolare dei codice genetico e pure non lo trovo nell'ideazione e realizzazione dello specchio magico costituito dagli schermi dei picì, smart tablet e da ultimo Dio non lo trovo al di fuori del linguaggio, ma come ipotesi escogitata come postulato e della funzione fabulatrice quando dopo aver inventato il linguaggio con i suoi concetti grammaticali, emergendo il concetto della consapevolezza autocosciente, per non correre il rischio di venir preso dal vortice della follia a cui il linguaggio verbale rischia di travolgere il suo inventore che come inchiodato ad una ruota grammaticale che ha per perno la follia, per non esserne sopraffatto dalle vertigini che essa ruota mettendosi a ruotare in folle accelerazione potrebbe portarlo alla pazzia, inventa per sopravvivere la funzionee fabulatoria per dipingersi letteralmente ma anche simbolicamente gli archetipi nomi numinosi come Graal Paradiso Provvidenza Ricompense, che il linguaggio grammaticale si incarica di controbilanciare con parole spettrali Distruzione Cavaliere apocalittico Inferno Violenza...Ma smetto subito per andare a postare una nuova discussione su un concetto qui accennato per vedere se qualche utente è in grado di chiarirmelo...

(*)Ogni riferimento a persone cose o papi è puramente bonario
Sthula Sthula 26/05/2018 ore 12.13.45 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Filodeon scrive:
Non trovo Dio nell'invenzione della

Stop...dimentica...recita una canzone non troppo recente ma neppure vecchia.
Analizza un attimo la sorgente e non già il prodotto...traduco
chi è che ha prodotto le "cose" che abbiamo oggi? L'uomo, certo, ma quale sua parte?
E questa sua parte da chi credi che provenga?
KitCarson1971 KitCarson1971 26/05/2018 ore 14.31.08 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?


Dalla creazione alla "COSTRUZIONE" (verbale inclusa), il passo non è breve. Mi consenta Maestro carissimo...
Sthula Sthula 26/05/2018 ore 15.17.52 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

Se l'uomo non avesse un certi tipo di mente, di certo non avrebbe potuto creare una ruota. Vedi gli animali con una mente meccanica, non riescono a produrre nulla.
Io non ho mai detto che Dio ha creato la ruota, ma dico che l'uomo non avrebbe creato la ruota, se non fosse stato dotato di una mente creativa. E l'archetipo della mente umana è la mente divina, non scaturisce una menta creativa da una meccanica
MamboP MamboP 26/05/2018 ore 22.48.22 Ultimi messaggi
VietatoMorire VietatoMorire 29/05/2018 ore 10.06.22
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Filodeon scrive:
Cosa si intende per "DIO"?

D+Io, semplice
tresdaniel tresdaniel 31/05/2018 ore 23.13.39 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

Vi consiglio di leggere "La Bibbia non parla di Dio" di Mauro Biglino insieme ad altri suoi libri...
tresdaniel tresdaniel 31/05/2018 ore 23.34.19 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

Un albero sa di essere albero?Un cane sa di essere cane? L'universo sa di essere universo?
Ciò che conta è solo la coscienza del nostro essere...
Se cancellassimo dalla nostra mente la parola "dio" e il suo signicato?
Forse "dio" è un concetto creato dall'essere umano per porsi dei limiti?
Peltier14 Peltier14 03/06/2018 ore 13.00.59 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

Perche' sprecare tante risorse intellettive sul quesito posto: cosa si intende per Dio? Non sarebbe piu' saggio darsi una risposta al quesito: Chi e' Dio ? Questa domanda ammette una risposta e contiene il 1° quesito.
Sthula Sthula 04/06/2018 ore 23.41.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Peltier14 scrive:
Perche' sprecare tante risorse intellettive sul quesito posto: cosa si intende per Dio? Non sarebbe piu' saggio darsi una risposta al quesito: Chi e' Dio ? Questa domanda ammette una risposta e contiene il 1° quesito.

Esatto, ma in questo caso si dovrebbe ammettere già l'esistenza di Dio, cosa che il primo quesito tende ad evitare
19841990
@Peltier14 scrive: Perche' sprecare tante risorse intellettive sul quesito posto: cosa si intende per Dio? Non sarebbe piu'...
Risposta
04/06/2018 23.41.14
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Peltier14 Peltier14 06/06/2018 ore 15.50.07 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Sthula : Troppo facile. L'inesistenza di Dio e' la prova del suo Essere. Dio e' proprio poiche' non esiste. E' una contraddizione solo nella logica formale , ma di estrema coerenza in ambito della ontologia dell'Essere.
Sthula Sthula 06/06/2018 ore 18.20.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Peltier14 scrive:
Troppo facile. L'inesistenza di Dio e' la prova del suo Essere. Dio e' proprio poiche' non esiste.

Assolutamente no. Dio non è un uomo e come tale non ha una forma umana, anche perché non vuole averla, non per il fatto che non possa averla. Il fatto che per qualcuno Dio non esista, non comporta assolutamente nulla alla sua esistenza. Io posso non credere a chi mi ha generato ma senza dubbio il fatto è evidente. Ma l'esistenza di Dio riguarda la sua forma spirituale, dalla quale indubbiamente derivano tutte le altre forme. Quindi Dio non è che non esiste, esiste in una forma da noi impossibile da percepire con l'evoluzione del momento
Filodeon Filodeon 06/06/2018 ore 19.16.42 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Peltier14 scrive:
Troppo facile. L'inesistenza di Dio e' la prova del suo Essere. Dio e' proprio poiche' non esiste. E' una contraddizione solo nella logica formale , ma di estrema coerenza in ambito della ontologia dell'Essere.

Mi piace il ragionamento argomentativo di Sthula che rispondendo all'obiezine del teologo Peltier che ritiene soltanto spreco di risorse intellettive affrontare il quesito della discussione postata, facendogli presente che nell'approcio analitico proposto dal sottoscritto, nel quesito "che cosa si intende per Dio?" c'è volutamente l'intento di prescindere dall'argomento ONTOLOGICO della Sua esistenza, sibbene di indagarne semplicemente gli aspetti GNOSEOLOGICI, vale a dire la Sua conoscenza prescindendone ( = mettendone tra parentesi ) l'eventuale esistenza, e questo proprio per non incorrere nella diatriba, aggiungo io, tra S.Anselmo di Aosta e Gaunilone alla quale ci ha dato un taglio il nostro filosofo antitrascendentalista Kant, quando afferma che tale dimostrazione manifesta un anello scricchiolante incrinato mancante, da attribuirsi appunto al passaggio (deragliamento) gratuito e un tantino indebito tra il piano GNOSEOLOGICO e quello ONTOLOGICO e in effetti la faccenda è dimostrabile dalla seguente catena di proporzioni equazionali o equazioni proporzionali che dir si voglia:
.......gallina : uovo = uomo : linguaggio = Dio : cosmo....
dove appare evidente che i termini gallina/uovo sono GNOSEOLOGICAMENTE REVERSIBILI come pure "uomo/linguaggio" e "Dio/cosmo"...
Sthula Sthula 06/06/2018 ore 19.50.39 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

A parte il detto "è nato prima l'uomo o la gallina", si parla più di gnosi e meno di onto (in questo caso è un termine dialettale per indicare il grasso di maiale) e questo potrebbe anche essere interessante. Purtroppo non si può avere conoscenza di qualcosa che per antonomasia è cento leghe sopra i mari da noi. La nostra potrebbe essere soltanto un'ipotesi contro un'altra, tutte aventi lo stesso valore
19843458
A parte il detto "è nato prima l'uomo o la gallina", si parla più di gnosi e meno di onto (in questo caso è un termine dialettale...
Risposta
06/06/2018 19.50.39
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
ruccutiello ruccutiello 06/06/2018 ore 21.44.07 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Sthula scrive:
Assolutamente no. Dio non è un uomo e come tale non ha una forma umana, anche perché non vuole averla, non per il fatto che non possa averla. Il fatto che per qualcuno Dio non esista, non comporta assolutamente nulla alla sua esistenza. Io posso non credere a chi mi ha generato ma senza dubbio il fatto è evidente. Ma l'esistenza di Dio riguarda la sua forma spirituale, dalla quale indubbiamente derivano tutte le altre forme. Quindi Dio non è che non esiste, esiste in una forma da noi impossibile da percepire con l'evoluzione del momento


...Dio non è un uomo e come tale non ha una forma umana, anche perché non vuole averla, (assolutamente indimostrabile) non per il fatto che non possa averla (assolutamente indimostrabile)...

...Io posso non credere a chi mi ha generato ma senza dubbio il fatto è evidente. (non è affatto evidente)..

...Ma l'esistenza di Dio riguarda la sua forma spirituale, dalla quale indubbiamente derivano tutte le altre forme.(assolutamente in disaccordo)..

...non è che non esiste, esiste in una forma da noi impossibile da percepire... :sbong

Apprezzo l'intenzione di voler illustrare 'cosa si intende per Dio', ma in questo modo non riesco a capire da dove partiamo proprio!

19843601
@Sthula scrive: Assolutamente no. Dio non è un uomo e come tale non ha una forma umana, anche perché non vuole averla, non per il...
Risposta
06/06/2018 21.44.07
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
ruccutiello ruccutiello 06/06/2018 ore 21.48.37 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Sthula : ah, volevo precisare che il mio interesse critico per quanto scrivi è dato dal fatto che tu, per me poco credente, potresti essere un faro, in quanto mi sembra di intuire che tu sia uno degli 'illuminati', ed invece leggere certe affermazioni mi procura un effetto contrario (cosa forse già detta da me in altra occasione).

Un pò come se il mio maestro mi facesse esempi sbagliati, non posso accettarlo. Senza rancore, ovviamente!
Peltier14 Peltier14 06/06/2018 ore 22.34.56 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Sthula : E dove avrei scritto che Dio e' un uomo e ne ha fattezze ? Non ci siamo. Ho affermato che Dio non puo' esistere, (EsserCi) poiche' E' in chiave ontologica dell'Essere. Inoltre aggiungo che ci e' pervenuta una traccia inequivocabile in merito . L'indizio in questione ,proprio come un ''fossile ontologico'' lo troviamo in Geometria ed ha conseguenzialmente generato numerosi paradossi. La questione esistenziale va' analizzata attraverso quelle tracce che sono presenti in modo significativo proprio in un campi elettivi, uno di questi e' appunto la Geometria. Apprezzo il linguaggio forbito e dotto adottato nelle discussioni,ma ogni affermazione deve essere sostenuta da un corrispettivo impianto indiziario.
Peltier14 Peltier14 06/06/2018 ore 22.57.49 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Filodeon : Come ho risposto a Sthula mi sono sempre mosso seguendo tracce ed indizi, come sulle scena di un crimine. L'affermazione (non il fatto; che e' incontestabile) che un cerchio che non possa chiudersi mai, e' una traccia formidabile e profonda.
Sthula Sthula 06/06/2018 ore 23.14.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@ruccutiello scrive:
Io posso non credere a chi mi ha generato ma senza dubbio il fatto è evidente. (non è affatto evidente)..


In questo caso mi riferivo ai miei genitori naturali. Io posso anche non credere di avere un padre perché non l'ho mai conosciuto, eppure da qualcuno sono nato.

Cerco di spiegare le frasi che hai evidenziato in giallo, ma mi sembra che nel mio post successivo, io abbia detto tutt'altra cosa. Quindi bisogna anche leggere cosa si risponde a domande esattamente all'opposto. Comunque;
- Dio ha una forma, ma prima ancora dovremmo chiedersi, in linea con la tematica di questo thread o topic, cosa si intenda per Dio.
Se io ho fede, ecco che per me, Dio ha una forma spirituale ed ha anche una personalità superumana con la quale io mi interfaccio realmente, non ho fede per sentito dire o per tradizione.
Poi se tu non hai fede, dirai esattamente l'opposto, ma in questo caso tu (come tanti altri come te, si tratta di un esempio non sto indicando te realmente)sarete passati per un concetto di accettazione di Dio e subito dopo, della sua negazione. Quindi la mente, a prescindere di chi è (di chi ha fede o di chi non l'ha) ha un processo ben preciso in fatto di Dio, c'è chi lo accetta (la nostra mente non è meccanica ed è quindi in grado di riconoscere un artefice non meccanico di Tutto) e continua a farlo, mentre c'è chi lo accetta e subito dopo lo nega. Ma il primo processo della mente (quello che identifica Dio) è uguale per tutti, poi coloro che non vogliono credere, ecco che mettono in atto un secondo processo di negazione, ma che non annulla il primo, lo nasconde. Mi fermo qui per ora,
Aggiungo che sono lusingato dalle tue parole, anche se non ne comprendo il significato a pieno. Mi chiedo cosa ti piacerebbe sentire da me...
Sthula Sthula 06/06/2018 ore 23.21.10 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Peltier14 scrive:
Se io ho fede, ecco che per me, Dio ha una forma spirituale ed ha anche una personalità superumana con la quale io mi interfaccio realmente, non ho fede per sentito dire o per tradizione. Poi se tu non hai fede, dirai esattamente l'opposto, ma in questo caso tu (come tanti altri come te, si tratta di un esempio non sto indicando te realmente)sarete passati per un concetto di accettazione di Dio e subito dopo, della sua negazione. Quindi la mente, a prescindere di chi è (di chi ha fede o di chi non l'ha) ha un processo ben preciso in fatto di Dio, c'è chi lo accetta (la nostra mente non è meccanica ed è quindi in grado di riconoscere un artefice non meccanico di Tutto) e continua a farlo, mentre c'è chi lo accetta e subito dopo lo nega. Ma il primo processo della mente (quello che identifica Dio) è uguale per tutti, poi coloro che non vogliono credere, ecco che mettono in atto un secondo processo di negazione, ma che non annulla il primo, lo nasconde. Mi fermo qui per ora,Aggiungo che sono lusingato dalle tue parole, anche se non ne comprendo il significato a pieno. Mi chiedo cosa ti piacerebbe sentire da me...

Ecco riportato l'impianto indiziario, che avevo scritto appena prima in risposta di Ruccutiello
ruccutiello ruccutiello 06/06/2018 ore 23.32.23 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Sthula : Mi si rivolta la logica quando dici che 'Dio vuole/non vuole', 'potrebbe ma non fa', 'ci ha lasciato una traccia inequivocabile in geometria', 'esiste in una forma che ci è impossibile percepire', e così via (ce ne sono decine e decine).

Dico che è chiaro che tu vuoi (autoreferenzialmente?) convincerti ancor più di quanto affermi, ma non ti rendi conto che certe affermazioni sono assolutamente fuori dalla logica e generano in chi legge non convinzione, ma scetticismo, rifiuto. E ti ripeto che io mi aspetterei, proprio perchè tu sei un illuminato, che alla domanda 'cosa si intende per Dio?' tu accantonassi l'elenco delle questioni dogmatiche di fede (che pur esistono) e, con moderna razionalità, unita alla sensibilità che tu hai per l'argomento, provassi a tirar dal cilindro un concetto per me 'inatteso', che mi faccia riflettere e, magari, propendere maggiormente verso le tue tesi.
Insomma, ti faccio notare che certe 'logicità', rischiano di essere solo affermazioni 'sterili' e, per questo, poco convincenti.

19843777
@Sthula : Mi si rivolta la logica quando dici che 'Dio vuole/non vuole', 'potrebbe ma non fa', 'ci ha lasciato una traccia...
Risposta
06/06/2018 23.32.23
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
ruccutiello ruccutiello 06/06/2018 ore 23.38.28 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Sthula scrive:
per me, Dio ha una forma spirituale ed ha anche una personalità superumana con la quale io mi interfaccio realmente, non ho fede per sentito dire o per tradizione


'con la quale io mi interfaccio realmente' - sarebbe interessantissimo capire quel 'realmente'

'non ho fede per sentito dire o per tradizione' - io, pensa un pò, accetterei più una 'tradizione' che un 'dogma'. Pensa quanto sono strano!
19843782
@Sthula scrive: per me, Dio ha una forma spirituale ed ha anche una personalità superumana con la quale io mi interfaccio...
Risposta
06/06/2018 23.38.28
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Sthula Sthula 06/06/2018 ore 23.40.31 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@ruccutiello : Devo darti atto che certe frasi da me scritte sono più delle "battute" che delle verità, quindi è chiaro che il mezzo che abbiamo non rende testimonianza al rapporto interpersonale che si instaura tra due o più persone. Detto questo, io non mi voglio tirare indietro nella dimostrazione o almeno nel tentativo di esprimere le mie reali sensazioni. Cercherò di farlo, ma ciò dipende anche dal contesto in cui si scrive, questo lo comprenderai almeno. Io non ho problemi ad interloquire con chiunque ma ho dei limiti che mi derivano dal sopportamento di certe "prese in giro" per non dire di peggio, di alcuni personaggi qui dentro.
Sthula Sthula 06/06/2018 ore 23.42.24 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@ruccutiello scrive:
'con la quale io mi interfaccio realmente' - sarebbe interessantissimo capire quel 'realmente''non ho fede per sentito dire o per tradizione' - io, pensa un pò, accetterei più una 'tradizione' che un 'dogma'. Pensa quanto sono strano!


Preciso, io ho avuto fede per tradizione ma poi qualcosa non ha funzionato... il discorso si fa lungo ma si potrebbe fare.
Il "realmente" si può sempre spiegare, ma rischierei di banalizzare tutto. Però ci penso
Sthula Sthula 07/06/2018 ore 11.46.06 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)IL VERO DIO

@ruccutiello scrive:
E ti ripeto che io mi aspetterei, proprio perchè tu sei un illuminato, che alla domanda 'cosa si intende per Dio?' ... con moderna razionalità, unita alla sensibilità che tu hai per l'argomento, provassi a tirar dal cilindro un concetto per me 'inatteso', che mi faccia riflettere e, magari, propendere maggiormente verso le tue tesi.


Tu dici "con moderna razionalità" e "sensibilità". Non vorrei disattendere le tue aspettative in merito all'argomento e alle richieste e provo incominciando dalla moderna razionalità ovvero quello che io credo sia tale.

In questo caso parlo di concetti già espressi e non potrebbe essere diversamente, con il termine "Dio" si dovrebbe intendere l'artefice di tutto quello che vediamo e di quello che non vediamo o sappiamo. Il motivo per cui dovremmo intendere questo è rivelato dal fatto intrinseco di essere "esseri umani", ovvero un gradino superiori a quello che siamo stati come animali.

La mente umana non può essere una creazione del caso, ma potrebbe essere la copia imperfetta di una mente cosmica o universale che ci sovrasta e alla quale tutti facciamo riferimento. Quindi Dio, dovrebbe essere colui che è riconoscibile da tutti coloro che hanno una mente del tipo umano.

Questo era il lato razionale e spero di non aver messo dentro dogmi.

La sensibilità è anche una prerogativa umana e personalmente la scoperta di Dio passa attraverso la scoperta della coscienza. La coscienza che affianca il bambino già in tenera età e gli fa capire cosa è giusto e cosa è sbagliato.
Questa coscienza è già in grado di interfacciarsi con Dio. Le religioni non rappresentano questo Dio, ma vorrebbero proporre un loro Dio, fatto ad immagine e somiglianza delle stesse religioni. Il concetto naturale di Dio è quello svincolato da ogni religione e presente nel cuore umano. Dio è anche quella vocina a cui maggior parte delle volte non facciamo caso ma che può essere all'improvviso passata per una nostra intuizione strepitosa.
Il vero Dio va ricercato dentro ogni uomo, la vicinanza degli altri è la conferma più grande che Dio esiste. Non so se sto dicendo quello che si vorrebbe sentire. Si può avere esperienze interessanti anche all'interno di ogni religione, questo va detto, non sto qui per denigrare nessuno ma semmai per cercare di far chiarezza. Chi si trova bene all'interno di una religione è chiaro che abbia trovato tutto, ma c'è anche chi non s'accontenta e cerca la strada più giusta per se. Non sempre uscire dalla religione significa una vita di ateismo o negazione di Dio o di indifferenza, uscire dalla religione può significare l'aver trovato il vero Dio. Il vero Dio è sempre quello proclamato da ogni religione, spogliato dei dogmi e delle supposizioni. Aver scoperto che Dio è al di sopra di ogni concetto umano è già l'inizio di una nuova vita
ruccutiello ruccutiello 07/06/2018 ore 18.28.41 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Sthula scrive:
con il termine "Dio" si dovrebbe intendere l'artefice di tutto quello che vediamo e di quello che non vediamo o sappiamo. Il motivo per cui dovremmo intendere questo è rivelato dal fatto intrinseco di essere "esseri umani"


Dai per scontato qualcosa che per me non lo è?
Questo voler considerare (per forza) che dietro ciò che vediamo (e che non vediamo) ci sia una tale regia, è il passaggio chiave. E non è affatto scontato perchè, tanto per dirne una, nessuno è tornato dall'altro mondo per poterci confermare che esiste (anche solo in una dimensione non fisica). Ma è solo un esempio.

Il fatto che noi, limitati, non possiamo darci spiegazioni su tanti fenomeni, non significa che 'quindi c'è una entità che ci governa'. Non vedo questo nesso 'automatico', sbaglio?
19844244
@Sthula scrive: con il termine "Dio" si dovrebbe intendere l'artefice di tutto quello che vediamo e di quello che non vediamo o...
Risposta
07/06/2018 18.28.41
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
ludwigB ludwigB 07/06/2018 ore 18.51.53 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Biancalux scrive:
penso che Dio abbia bisogno di molte meno parole Dio è semplice non è complicato


Se è semplice - come allora poter Descrivere/ rappresentare e dunque renderlo comprensibile, al povero umano, quell' "entita'".. pur sempre misteriosa tanto da essergli "inconcepibile"?

E ancora.. da quell' assunto postato farebbe intendere che "egli" comunque C' E' _ (esiste !) (seppur nella "sua" semplicita') purtuttavia rimane pur sempre inconoscibile, ineffabile cosi' come è Indescrivibile.
Allora non è semplice ! -- L' argomento "dio" riguarderebbe un "soggetto" e/o un oggetto ?

La domanda posta nel tema.. invece rispecchia chiaramente la plurisecolare tradizione giudaica-cristiana (del dioAntropomorfo).

Chi non ricorda da piccini quando il "prete" introiettava nelle candide menti quel rigido e assoluto catechismo (da imparare a memoria..come scimmiette al circo) quelle sue due primissime domande:
- CHI ci ha creato ? .. e tutti giulivi in coro: l' Iddio (!)
- CHI è "lui" ? seguiva una valanga di sublimi, esaltanti, ridondanti, magnifici attributi..ecc..ecc.

E comunque gia' dall' inizio della sua storia (del primitivo monoteismo) i gestori del sacro prospettavano, ai loro devoti, la certissima esistenza (!) di quell' entita' (seppur Inconoscibile) - anche se del tutto diversa (!) rispetto i suoi "concorrenti" pagani (anch' essi comunque del tutto "indimostrabili" !).
Lo definivano infatti con quell' assunto che verra' ripetuto dai diversi autori dei loro Libri, e che compongono il Tanak_ le Scritture / ovvero: l' Iddio "vivente" !!
Tale definizione verra' (ovviamente) RI-presa dai costruttori della Nuova religione.. a cominciare dal simpaticone di Tarso.

Ora nei (sacri) Libri NON iniziano con la fondamentale domanda:
- come si è imposta l' esistenza dell' Iddio / ma la contrario.. danno per assodato/ per scontato che "egli" c' è - anzi ... esiste sin dall' inizio del "Tempo" (?!?).

Essendo il nostro vivere fortemente condizionato da questo pluri-secolare giudaico-cristianesimo.. non possiamo (volente o nolente) che far riferimento allo stesso seppur, oggi, si puo' liberamente argomentare e soprattutto indagare, criticare, rigettare e/o rifiutare quello che, un tempo, rappresentava l' assoluta e Unica verita' !

Ora il domandare è indice della perenne diffidenza verso quei propagatori di assolute certezze (i "gestori del sacro) ponendo quelle cruciali questioni.. quali:
- Perchè - Quale - Vi è (un) "dio" ??

Domande che fanno riflettere.. per cercare di rispondere: cosa si intende per "dio".

19844261
@Biancalux scrive: penso che Dio abbia bisogno di molte meno parole Dio è semplice non è complicato Se è semplice - come allora...
Risposta
07/06/2018 18.51.53
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Sthula Sthula 07/06/2018 ore 19.07.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@ruccutiello scrive:
Il fatto che noi, limitati, non possiamo darci spiegazioni su tanti fenomeni, non significa che 'quindi c'è una entità che ci governa'. Non vedo questo nesso 'automatico', sbaglio?

Si infatti stai sbagliando, secondo me.
Anche se io non avessi una "vita" sentimentale con Dio e non sapessi nulla di nulla, prendiamo un uomo o una donna che non conoscono la civiltà, prendiamo la loro mente. C'è la mente meccanica, ed essa è quella degli animali e c'è la mente umana, che è solo un passo avanti a quella degli animali, ma questo passo ha incamerato la coscienza, l'essere coscienti di se e di tutto il resto.
Ora, un animale non si chiede nulla e attua delle strategie (di solito) che sono nella sua natura.
L'uomo invece ha una mente superiore e il fatto stesso di avere questa mente, esclude per sempre la possibilità che l'Universo sia meccanico, altrimenti oggi noi non ci saremmo posti alcun quesito, tanto meno "cosa si debba intendere con il termine Dio".
E se l'Universo non è meccanico, va da se che c'è qualcuno che l'ha pensato e realizzato
ruccutiello ruccutiello 07/06/2018 ore 19.19.44 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Sthula scrive:
L'uomo invece ha una mente superiore e il fatto stesso di avere questa mente, esclude per sempre la possibilità che l'Universo sia meccanico



L'universo però è meccanico, fisico, elettromagnetico, quantistico, atomico...
Escludere (con tale certezza) che esso possa essere (solo) meccanico così, come mi sembra di capire che tu intendi, o (solo) fisico, (solo) elettromagnetico, ecc... credo sia il tuo errore di fondo.

Ma è una mia opinione, certo.
Peltier14 Peltier14 07/06/2018 ore 19.21.15 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

Giunti a questo punto della discussione,dove ci si e' un po' persi poiche' ognuno tende a reincorrere le personali convinzioni, vorrei porre una citazione per tutti, ed in particolare per gli illuminati consapevoli e non, che stimoli una riflessione in merito all'argomento. Riporto una semplice affermazione di A. Gaudi' : '' La linea retta e' la linea degli uomini, quella curva la linea di Dio''. Questa frase e' una rivelazione straordinaria e svela l'enigma di Dio.
Sthula Sthula 07/06/2018 ore 19.41.39 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@ruccutiello : Vediamo se riesco a dirla meglio: la presenza della mente umana, ci dice che l'universo non si è creato da solo. Altrimenti questo Universo non avrebbe potuto creare una mente che è superiore all'Universo stesso.
ruccutiello ruccutiello 07/06/2018 ore 21.12.34 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Sthula : Vediamo se riesco a dirla semplice anche io: allo stato della mia coscienza e sensibilità sul tema del post (cosa si intende per Dio?) dico che, nonostante le tesi illuminate di tanti, io non riesco ad essere convinto che dietro ogni cosa (materiale e non) ci sia un 'regista'. Anzi, tendo ad escluderlo.
In questa ottica non potrei (neanche lontanamente) affermare che 'la mente è superiore all'Universo stesso'.
Sthula Sthula 07/06/2018 ore 21.50.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@ruccutiello scrive:
Vediamo se riesco a dirla semplice anche io: allo stato della mia coscienza e sensibilità sul tema del post (cosa si intende per Dio?) dico che, nonostante le tesi illuminate di tanti, io non riesco ad essere convinto che dietro ogni cosa (materiale e non) ci sia un 'regista'. Anzi, tendo ad escluderlo.In questa ottica non potrei (neanche lontanamente) affermare che 'la mente è superiore all'Universo stesso'.

E va bene così, non si tratta di una gara per chi arriva primo, già l'aver dialogato insieme è un traguardo
Peltier14 Peltier14 08/06/2018 ore 09.00.12 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Sthula : L'Evoluzionismo ed il Creazionismo non sono in antitesi , ma sono un perfetto amalgama. L'universo si e' esplicitato da se' come un foglio che si srotola, ma il suo tensore e' creazionismo inteso come potenziale.
Peltier14 Peltier14 08/06/2018 ore 09.15.17 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@ruccutiello : La mente e' un ''recettore'' poiche' e' immersa nel discreto eppure e' contaminata dall'analogico. La mente sperimenta l'Apotema, ma tende al raggio inesistente. Questa e' la condizione esistenziale , questa e' la traccia ontica.
Sthula Sthula 08/06/2018 ore 10.37.09 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Peltier14 scrive:
L'Evoluzionismo ed il Creazionismo non sono in antitesi , ma sono un perfetto amalgama. L'universo si e' esplicitato da se' come un foglio che si srotola, ma il suo tensore e' creazionismo inteso come potenziale.


Se ci pensi bene, sostituendo un termine, le conclusioni sono le stesse, basta mettere Dio al posto di Universo. Anche perché l'Universo che si esplicita da se, difficilmente ha come sue prerogative, soltanto materia, antimateria, energia ecc.
L'Universo non poteva creare qualcosa come la mente umana che è perfino superiore a se stesso. E' come se dalla gravità nascesse un bambino.
Quello contenuto dentro un certo sistema ha le caratteristiche simili a quel sistema ma non superiori
Filodeon Filodeon 08/06/2018 ore 18.59.34 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Sthula scrive:
A parte il detto "è nato prima l'uomo o la gallina", si parla più di GNOSI e meno di ONTO (in questo caso è un termine dialettale per indicare il grasso di maiale) e questo potrebbe anche essere interessante.

interessante, anzi interessantissimo,infatti come l'esoterismo ama essere preso con un po' di umorismo e non sdegna di essere preso bonaiamente in giro quando le parole che si usano per seguire il proprio serioso filo logico conduttore del discorso e queste presentano delle assonanze che apparentemente possono far deragliare dall'argomento, ma si sa che di tanto in tanto riposarsi negli spunti che presenta la paronomasia, che solo ad uno sguardo superficiale potrebbe essere scambiata per paranoia, quando invece è vera e propria paragnostica allo stato puro, ovverosia un approccio paralogistico, proprio come il procedimento con cui si fa la poesiacon le sue rime i suoi ritmi, in una parola servendosi delle paronomasie offerte accidentalmente e casualmente dall'accostamento delle parole, parole che da quando per motivi "tecnici" (leggi telematici) ho cominciato a servirmi della tastiera per CREARLE, mi sono diventate ancora più simpatiche di prima, come se i singoli fonemi di cui sono composte come l'atomo dai suoi elettroni, mi inducono a ragionare più che con la logica ferrea del ragionamento, con quella più malleabile e per me più congeniale della poesia . in una parola: una specie di poesia in prosa...Comunque per no divagare troppo e riservandomi di leggere quello che è stato postato in seguito , mi permetto, per mancnza di tempo a mia disposiione, di commentare contestando che stabilire la precedenza tra l'uovo e la gallina è più un fatto di ONTO che di GNOSI e rincarando la dose del "sego untuoso" viscido liquido in cui è avvolto luovo embrio-fetale, mi piace riferirew il detto di S.Tommaso il dottore angelico che a quanto pare si intendeva anche di ostetricia: inter urinas et feces et escrementa nascimur nascimur, tenendo a rimarcare che se si parla di uovo e di gallina non si fa altro che riproporre la storia di S: Vincenzo che la dura molto tempo e mai non la si destrica, ma se diciamo che se assumiamop di essere creati dal DNA , pur NATI dall'uovo, pur defecatro dalla gallina, quest'ultima destinata a MORIRE, la sequenza ONTOlogico biologica è che il GENOMA rinchiuso nell'uovo crea un PULCINO che può incidentalmente essere DEFECATRO dalla GALLINA , che altro non è che un espedientestrumentale, dispositivo biologico che i GENOMI hanno escogitato per favorire il loro perpetuarsi (replicarsi e diffondersi), tant'è che mentre il PULCINO è destinato a crescere, la GALLINA è destinata a morire, anzi in certe specie una volta che lo strumento genomatico ha espletato la sua funzione genomatica muore direttamente senza invecchiare...
ruccutiello ruccutiello 08/06/2018 ore 19.49.50 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Peltier14 scrive:
La mente e' un ''recettore'' poiche' e' immersa nel discreto eppure e' contaminata dall'analogico. La mente sperimenta l'Apotema, ma tende al raggio inesistente. Questa e' la condizione esistenziale , questa e' la traccia ontica.


Tutto rischia di diventare solo un gioco di parole, ed io, di fronte ad assunti (tesi) dati per certi, sono sempre cauto, dubbioso, possibilista ma restio.
c.hicca44 c.hicca44 08/06/2018 ore 21.02.00 Ultimi messaggi
Sthula Sthula 08/06/2018 ore 21.11.11 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@c.hicca44 : Giocare a scacchi con la morte, forse può essere divertente per un film ma nella realtà, i giochi sono ormai già fatti. Ovvero, difficilmente una persona arriva alla vigilia della morte senza aver fatto una scelta. Può essere ma normalmente le scelte sono fatte in vita.
c.hicca44 c.hicca44 08/06/2018 ore 21.14.16 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Sthula : possibile che tu non abbia visto il film o possibile (con tutto il rispetto del mondo) che tu non abbia capito perchè io abbia messo questo momento qui e non in cinema. il problema non è la morte , scusami, è la ricerca di dio, nella sequenza
Sthula Sthula 08/06/2018 ore 21.28.06 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@c.hicca44 : Infatti se leggi attentamente capirai che "la scelta" è collegata alla ricerca di Dio
Sthula Sthula 08/06/2018 ore 21.30.38 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@c.hicca44 scrive:
che tu non abbia capito perchè io abbia messo questo momento qui e non in cinema.

Addirittura non ho capito!
c.hicca44 c.hicca44 08/06/2018 ore 21.31.27 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Sthula : ma...sempre con rispetto (e non ci piove)è permesso intervenire in modo breve e conciso anche con un brano tratto da un film eccelso, per me, e con poche e semplici parole?
c.hicca44 c.hicca44 08/06/2018 ore 21.33.08 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Sthula : sei umano...puoi non capire come posso non capire io. i nostri interventi si sono sovrapposti.
Sthula Sthula 08/06/2018 ore 21.38.33 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@c.hicca44 : Non fa niente, comunque si capiva benissimo e il mio intervento voleva ancora una volta sottolineare l'importanza di fare una scelta in vita. Era questo il mio intento, che evidentemente si è perso dietro la battuta degli scacchi.
c.hicca44 c.hicca44 08/06/2018 ore 21.42.19 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Sthula : perfetto. affronterò l'argomento ne forum "cinema" dove mi sputeranno in faccia . avete perfettamente ragione. io qui quel poco che avevo da dire l'ho detto . vi sto antipatica? pace. buna serata ;-)
Sthula Sthula 08/06/2018 ore 21.58.19 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@c.hicca44 scrive:
perfetto. affronterò l'argomento ne forum "cinema" dove mi sputeranno in faccia . avete perfettamente ragione. io qui quel poco che avevo da dire l'ho detto . vi sto antipatica? pace. buna serata

Assolutamente no. Il tuo quesito è perfettamente in linea per chi vorrà rispondere. Hai messo uno spezzone di film, hai posto una domanda "la ricerca di Dio", se vuoi essere più specifica di il tuo parere. Qui non c'è nessuno che vuole che tu non partecipi, fallo pure come preferisci, ci mancherebbe altro
c.hicca44 c.hicca44 08/06/2018 ore 22.05.00 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Sthula : ok grazie. che dall'altra parte del confessionale ci la morte mi interessa poco. è il tormento del crociato che mi interessa. per le persone intelligenti la morte non è nulla (quella del corpo) . io non sono molto intelligente ma mi interessa Dio. si cela....e molti di noi lo cercano. io mi limito a crederci senza andare in chiesa. e poi lo chiamiamo Dio ma chissà......
Sthula Sthula 08/06/2018 ore 22.16.57 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@c.hicca44 scrive:
ok grazie. che dall'altra parte del confessionale ci la morte mi interessa poco. è il tormento del crociato che mi interessa. per le persone intelligenti la morte non è nulla (quella del corpo) . io non sono molto intelligente ma mi interessa Dio. si cela....e molti di noi lo cercano. io mi limito a crederci senza andare in chiesa. e poi lo chiamiamo Dio ma chissà......

Non credo di essere in grado di dare risposte esaustive ma ci voglio provare.
1) Il tormento del crociato. Se si volesse fare un'analisi dettagliata ci sarebbe da scrivere pagine e pagine, ma io preferisco iniziare con poche parole, poi eventualmente si approfondisce quello che più interessa. Alla fine di una vita sono in molti che si "tormentano" per le cose che avrebbero potuto fare e non hanno fatto, oppure per le cose che non dovevano fare.
2)Io credo che per la maggior parte delle persone la morte è un trauma, e forse perché è la stessa natura umana che è legata alla vita. Spiritualmente la morte oltre a non essere nulla è anche un motivo per accedere a qualcosa di più
3)"Dio si cela". Questo è vero ma non completamente. Dio è l'Essere allo stesso tempo più lontano da noi e il più vicino. La nostra mente non è mai sola e Dio va cercato dentro di noi
4) Credo che la cosa importante sia credere in Dio, a prescindere se si frequenta una religione
5) e poi lo chiamiamo Dio ma chissà..... - Questa non l'ho capita. Cioè chissà se esiste?
c.hicca44 c.hicca44 08/06/2018 ore 22.22.45 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Sthula : posso risponderti solo sull'ultima domanda...gli abbiamo dato un nome ...dio....altri lo chiamano con altri nomi. permettemi di sorridere...., rubando la battuta a Benigni....magari èManitù. o Guido...e se fosse un nome femminile?
Sthula Sthula 08/06/2018 ore 22.26.56 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@c.hicca44 : Ok. E' il nome che gli ha dato la civiltà terrestre. Dio ha molti nomi, tanti quante sono le civiltà sparse per l'Universo, ma allo stesso tempo Dio non ha bisogno di un nome. Io lo chiamo Padre, ma ciò non toglie che sia anche madre
c.hicca44 c.hicca44 08/06/2018 ore 22.29.04 Ultimi messaggi
Filodeon Filodeon 09/06/2018 ore 11.07.24 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Sthula scrive:
Io non ho problemi ad interloquire con chiunque ma ho dei limiti che mi derivano dal sopportamento di certe "prese in giro" per non dire di peggio, di alcuni personaggi qui dentro.

Ecco quindi che prima di mettersi alla telematica tastiera e cominciare la polemica apologetica, ma eziandio o comunque nel medesimo tempo, anche accingendosi soltanto a recensire l'impianto indiziario, appare manifesto come si renda opportuno anzi indispensabilmente necessario non solo il ricorso ad adeguate orazioni ordinariamente apotropaiche rivolte all'opera ispiratrice del Paraclito Spirito, se si degnasse della sua assistenza, ma anche un energico esorcismo contro i maligni fingitori di menzioni menzognere spinte oscenamente oltre ogni decente sfumatura di grigio avvalendosi dell'umorismo nero unitamente al diabolico e demoniaco intervento satanico il cui fumo caliginoso (*) tende ad imbrattare perfidamente delle sue scatologicche turpitudini escrementizie le discussioni anche quelle più seriosamente proposte e tanto più demolirle quanto più seriose possano apparire, attraverso il ghigno infernale della parodia paranoica che non contenti di applicarla nella MESSA NERA , questi cialtroni, ossequienti alla sudditanza satanica che li istiga in continuazione, coatti nei loro pervertiti istinti anarchici nichilisti, tentano l'assalto anche al FORUM ESOTERICO per storpiarlo pur desso in un FORUM SATANICO...

(*) Ogni riferimento a fatti persone o papi è volutamente maligno in ossequio se non altro allo "stile" del taglio volutamente satanico che ho cercato di conferire alla mia stridente "suonata"
Filodeon Filodeon 09/06/2018 ore 12.27.50 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@ruccutiello scrive:
Il fatto che noi, limitati, non possiamo darci spiegazioni su tanti fenomeni, non significa che 'quindi c'è una entità che ci governa'. Non vedo questo nesso 'automatico', sbaglio?

Allora immagino che anche la prova per analogia che "per Dio si intenda" o che " Dio dovrebbe venir trovato" di volta in volta nell'OROLOGIAIO degli orologiai, nel GEOMETRA (*) dei geometri, nell'INGEGNERE degli ingegneri o, ricorrendo alla figura retorica della personificazione, nel GENITORE dei genitori o, ricorrendo a quella dell'ipotiposi, GENERATORE dei generatori, ENERGIA delle energie, tu non sia mai riuscito a mandarla giù...

(*)1)con la lettera maiuscola, anzi, trattandosi di Dio, con tutte le lettere maiuscole vuoi per le vocali che per le consonanti.
2)il genitivo epesegetico ha qui funzione vuoi frattalica (**) vuoi superlativa, cioè per designare la connotazione di "in sommo grado".

(**)funzione frattalica per indicare un cerchio che non si chiude mai, quello citato da Peltier e che a me piace assimilare ai filamenti a spirale elicoidali, non necessariamente molecolari ( vita biologica), fiolamenti orbite ondulazione pareticelle che in definitiva ammpcac ritengo che Dio sia da identificare, almeno al mio stato attuale di riflessione meditativa logico grammaticale, che si avvale degli apporti della fisica atomica e dell'astrofisica, conoscenze acquisite dalle mie letture divulgative da dilettante quale mi ritrovo e soprattutto dalle risultanze di uno studio musicologico condotto permanentemente anche se non assiduamente e che mi ha fatto seriamente sospettare che gli ingegneri nucleari che si affaccendano attorno ai ciclotroni acceleratori nucleari e collisori quarkici nonchè gli astrofisici con le loro programmi SETI e la loro investigazione dell'atomo primordiale che altro non è che una spirale elicoidale complessa non fatti di proteine ma di protoni elettroni e quark conpattati a tal punto da far coincidere i quark particellari con i quark ondulatori, potevano far risparmiare molto denaro "estorto" ai vari governi per investire nella ricerca, se si fossero dati delle infarinature musicali applicandosi allo studio della fisarmonica (***): il sospetto si riferisce al fatto che forse lo sapevano e allo studio della fisaronica ricorrevanosì, ma in incognito e comunque si nascondevano a vicenda l'espediente, magari per rivalità...

(***)avrò modo di spiegare perchè Einstein ha preso una cantonata anche se ha intuito quanto fosse importante la musica, ma purtroppo a sbagliato strumento e anzi sono convinto che Born si è ben guardato dal riferirgli qual'era lo strumento che invece suonava lui...
Filodeon Filodeon 09/06/2018 ore 12.44.56 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Peltier14 scrive:
La linea retta e' la linea degli uomini, quella curva la linea di Dio''. Questa frase e' una rivelazione straordinaria e svela l'enigma di Dio.

Affermazione bellisssima giustissima e verisssima, altrettanto bellissima giustissima e verisssima dell'aforisma che recita come Dio scriva dritto su linee curve incurvate storte...
Filodeon Filodeon 09/06/2018 ore 12.51.33 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@ruccutiello scrive:
Tutto rischia di diventare solo un gioco di parole

Ciò darebbe ragione ad Einstein che non sapeva accettare l'idea che Dio gioca a dadi(*) e mi incuriosirebbe interpellarlo in una seduta spiritico esoterica occultistico satanista per sapere se invece gli piaceva assai assai a giocare con le parole, tanto che per un gioco andato a finir male aveva metamorfizzato suo figli in "verbo", o meglio nel VERBO, anzi nel Verbo dei verbi...

(*)Anche se per chi si è rinfrescato la memoria sul film eisemberghiano proposto dalla Kicca risulterebbe che a Dio (in questo caso per essere razionalmente logico preferisco essere intellettualmente incoerente e questa volta identificare Dio con la Morte più che con la vita anche se gli escatologici novissimi della morte giudizio inferno paradiso, vale a dire Vita eterna e Morte eterna possono tranquillamente identificarsi con Dio )Dio snobba addiritura il gioco dei dadi preferendo quello degli scacchi,chissà poi se gli aggrada la composizione e scomposizione del cubo rubikiano, ma riengo che se in una seduta spiritica, anzi spirituale, o, meglio ancora divina, glielo chiedessi direttamente senza la medianica mediazione einsteiniana, di sicuro dovrei fare ben attenzione di non nominare il cubo come comunemente si fa e cioè "cubo diabolico", sarebbe sicuramewnte come accostare il diavolo all'acqua santa, la materia all'antimateria...
ruccutiello ruccutiello 09/06/2018 ore 16.07.07 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Filodeon scrive: Allora immsagino che anche la prova per analogia che "per Dio si intenda" o che " Dio dovrebbe venir trovato" di volta in volta nell'OROLOGIAIO degli orologiai, nel GEOMETRA (*) dei geometri, nell'INGEGNERE degli ingegneri o, ricorrendo alla figura retorica della personificazione, nel GENITORE dei genitori o, ricorrendo a quella dell'ipotiposi, GENERATORE dei generatori, ENERGIA delle energie, tu non sia mai riuscito a mandarla giù...


Sono in uno stadio in cui, pur calcolando che non siamo in grado di discernere Dio, ritengo sarebbe possibile che esistesse una (o più, anche) entità superiore, a noi sconosciuta, ma, e dico ma, ad oggi non c'è dimostrabilità. E sarebbe buona cosa che gli illuminati la smettessero di proporci le solite 'dogmatiche' verità, quanto, piuttosto, scesi ad un livello terreno anche essi, cercassero di spostare su linee guida completamente differenti i pii postulati. In questo senso sarei disposto a credere, e portare avanti, dunque, più una tradizione che un dogma.

Dico solo 'non provate a dimostrare l'esistenza di Dio', perchè essa (ed esso) non è dimostrabile, mentre lo è (molto più verosimilmente) il messaggio etico e morale.
Peltier14 Peltier14 10/06/2018 ore 11.26.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@ruccutiello : La sintesi mi porta a queste affermazioni ,come un teorema ha il suo assunto. Ma non e' un gioco di parole. Le affermazioni che hai letto hanno un impianto sottostante solido e certo,frutto della ricerca scientifica. Disponibile in ogni momento ad esposizioni chiare ed approfondite.
Peltier14 Peltier14 10/06/2018 ore 12.07.58 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Filodeon : Quasi sempre l'forisma viene accomunato ad una sorta di frase ad ''effetto'' per essere consumato in fretta come un panino. Non so' neppure cosa intendesse A.Gaudi in merito, so' solo che ha messo le mani sul punto cardine della nostra condizione esistenziale. Ti preciso soltanto che dietro quell'affermazione ci sono concrete conoscenze fisico/geometriche che sono in grado di raccontare agli uomini la loro Genesi ad una sola condizione, posta. Disponibile ad approfondimenti concreti in merito. P.S. La linea curva non esiste, quindi Dio non esiste dove esistono le linee rette, pertanto non puo' tracciare nessuna retta sulla curva. Qui da noi c'e' solo l'Apotema che sperimentiamo quotidianamente, mai il raggio. Il raggio e' ad appannaggio di Dio come la curva. Ma l'aspetto sconvolgente di tutta questa storia che Pensiamo il raggio, senza averlo mai ''incontrato'' e sperimentiamo, come dico, solo l'Apotema.
ruccutiello ruccutiello 10/06/2018 ore 13.49.21 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Peltier14 scrive:
La mente sperimenta l'Apotema, ma tende al raggio inesistente


Dici quindi che non riusciamo a tracciare un raggio?
Filodeon Filodeon 11/06/2018 ore 17.24.55 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@ruccutiello : Non credo che Peltier si riferisse ai raggi meccanicamente concreti, quelli il fabbro-meccanico o il fabbro legname( falegname o carpentiere che dir si voglia, li sanno "creare" sotto forma di RAZZE e di RAGGI, quando non siano, prodotti in serie da dispositivi di stampaggio e magari assemblati dalla tecnologia robotica (*), ma a quelli trascendentali resi visibili o meglio resi compensibilmente evidenti dalle formule matematiche gravitazionali di Newton per quel che riguarda i pianeti di un sistema solare, fratttalicamente parlando, delle stelle di un sistema galattico o, frattale dei frattali, delle galassie di un sistema nebuloso, oppure dai calcoli matriciali di Heisenberg o onde di probabilità di Scrhodinger, che mi sembra, se ho capito bene, sono ormai applicate alle strutture elicoidali dei codici genetici, dispositivi deputati alla riproduzione degli organismi viventi, che sembra obbediscono alle stesse leggi formiule e principi ideati dalla quantomeccanica, applicabili cioè non solo ai genomi della vita organica, ma a quelli della vita cosmica ( BIG BANG che dalle evidenze dei radio telescopi sta generando nel FUTURO il TUTTO di un UNIVERSO APPARENTEMENTE IN ESPANSIONE) e a quelli della vita subnucleare ( BIG CRUNCH che stando alle evidenze dei microscopi elettronici sta generando A RITROSO il NULLA atomo apparentemente primordiale del BUCO NERO dfei BUCHI NERI)

(*)tecnologia robotica che assunta come componente in uno dei fattori delle equazioni proporzionali, potrebbe riservare qualche sorpreasa se si pocne che :
.....orologio : computer robotizzato = cosmo : Dio ......
E così, identificando Dio col robot, sia pure il ROBOT DEI ROBOT, il COMPUTER DEI COMPUTER, mi senbra di aver posto termine alla discussione postatache aveva per assunto "cosa si intendesse per Dio" : Forse non troppo allettante o gratificante che il reggitore del tutto-nulla sia uno strumento ideato dall'uomo, basato su principi assiomatici quanto dinamici(*), ma tant'è, resta limpareggiabile soddisfazione che l'uomo si possa autoreferenzialmente attribuire di aver risolto l'enigma dell'universo, senmpre autoreferenzialkente attribuendosi il "merito" o la "responsiabilità" o la "colpa" che dir si voglia, di aver chiuso il cerchio dove la MACRO MASSIMA INFINITÀ del TUTTO coincide con la MICRO MINIMA INFINITÀ del NULLA ...
ruccutiello ruccutiello 11/06/2018 ore 20.27.12 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Filodeon scrive:
chiuso il cerchio dove la MACRO MASSIMA INFINITÀ del TUTTO coincide con la MICRO MINIMA INFINITÀ del NULLA


Eh, no. Non coincide affatto. Né dimensionalmente né nelle masse in gioco, presumo, pur lasciando ad altri più preparati di stabilire se e cosa coincide. Io presumo che le leggi che operano sul macro insieme galattico possano essere applicabili ovunque, anche nell'infinitesimo, ma siccome tutta la scienza si basa su assiomi e postulati di base che ne sono fondamento e limite (limite nel caso in cui qualcuno di essi possa non essere valido quanto creduto), qualche verità matematico/fisica/elettro/magnetica potrebbe invece fare acqua in qualche sua applicazione (o in altre correlate o derivanti).

Un castello di carte che abbiamo costruito, per quanto ne posso sapere, sperimentalmente.
Non sappiamo con precisione nemmeno quanto incide la semplice 'misurazione' di un risultato sull'esito finale, anche se affiniamo sempre ed ancora le nostre conoscenze, finché riteniamo 'fondate' le probabilità che tale imprecisione sia 'minimale' o 'trascurabile': il che non significa esatta.

Dio sarà anche presente in tutto ciò, ma non ne saprei o potrei definire con precisione o approssimazione il peso (materiale o immateriale che sia), quindi mi limito a dire che ognuno crede o non crede a seconda del grado di raffinatezza che è disposto a definire 'minimale' o 'trascurabile'.
Come dire: credo, perché tralascio le tesi contrarie, reputandole 'minimali', 'trascurabili', magari rispetto ai vantaggi (certi) del 'credere' in qualcosa, che serva di conforto lungo la propria umana e difficile esistenza.



Sthula Sthula 11/06/2018 ore 22.50.04 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Filodeon scrive:
E così, identificando Dio col robot, sia pure il ROBOT DEI ROBOT

Cose vecchie, c'era già in un episodio datato di Star Trek
Da noi, Dio potrebbe essere identificato come gravità.
Sia il Dio trascendente che quello immanente, sono inarrivabili dalla mente umana, essa ne traccia i contorni ma non riesce a capire la supermente che lo sovrasta.
Peltier14 Peltier14 11/06/2018 ore 23.50.38 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@ruccutiello : Il raggio non e' tracciabile poiche' non esiste, non puoi tracciare neppure una circonferenza, di conseguenza. Solo poligoni e quindi apoteme. Ma questo te lo conferma la Pi Greca e l'Universo quantizzato. Nessuno ha mai incontrato e sperimentato il cerchio e quindi il raggio, tuttavia riesci ad idealizzarlo (anche se non sei tu a farlo ma ricevi l'informazione). Esso e' la traccia fossile ontica dell'Essere. Questa condizione esistenziale e' poi quella che ha generato, dal punto di vista intellettivo, il famoso paradosso di Zenone di Elea.
ruccutiello ruccutiello 12/06/2018 ore 00.15.27 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Peltier14 scrive:
Il raggio non e' tracciabile poiche' non esiste, non puoi tracciare neppure una circonferenza, di conseguenza


A parte le disquisizioni puramente teorico/geometriche, mi è semplice rappresentare (approssimare?), con estrema facilità, il cerchio ed il relativo raggio, piantando un chiodo al quale lego un filo, ed una punta tracciante ad essa: la lunghezza del filo è esattamente il raggio, e ciò che traccio girando intorno è il cerchio.
Questo, (per la stragrande maggioranza delle persone) basta a definire e realizzare entrambi; il resto potrebbero essere profonde dilazioni (e diluizioni) del concetto che sta alla base della figura geometrica.

Allo stesso modo, il famoso taglio nella tela di Fontana, può essere eletto a qualsiasi filosofica forma o intento o tensione o rappresentazione di, ma certo l'artista non le aveva in mente, quando lo ha fatto.

Questo per me il nocciolo, il punto essenziale: possiamo far correre le menti e fantasticare teorizzando mille e una tesi, ma il concetto base deve restare semplice. Secondo me.
ruccutiello ruccutiello 12/06/2018 ore 00.27.39 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Peltier14 scrive:
paradosso di Zenone di Elea


E' un paradosso che è semplicemente errato nella lettura: esattamente quello che (in tutto il post) io sto cercando di chiarire (goffamente) riferendomi ad alcune cose lette.
Achille corre più veloce della tartaruga, la raggiunge e la supera, come chiunque può constatare; il paradosso vuole dare una lettura contraria, ma io lo leggo come un fermo immagine, e a moviola ferma entrambi non avanzano più. Se perdiamo di vista il bon senso, troviamo paradossi ovunque!

Tecnicamente, date le due velocità, possiamo calcolare l'istante in cui la tartaruga sarà raggiunta, se invece, dividendo il tempo continuamente a metà, senza arrivare a quell'istante, pretendiamo che Achille la raggiunga, questo non succederà, ma è logico, non certo paradossale.
Peltier14 Peltier14 12/06/2018 ore 15.00.33 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@ruccutiello : Caro amico le scale di grandezza a cui tu alludi, hanno un senso solo nella nostra rappresentazione logica e mentale del mondo circostante. Di fatto non esiste un grande ed un piccolo,come non esiste un alto ed un basso oppure un istante temporale e 10 mld di anni. La circonferenza ed il raggio alle grandezze quantistiche non esistonom ma cio' non vuol dire che quei fenomeni a quella scala non ci riguardano perche' e' un tutt'uno quando si indaga sui temi proposti di Dio , dell'Essere e cosi via. Le apparenze possono andar bene nell'ambito del ''sentire comune'', del quotidiano ,ma sono strumenti fuorvianti e banali per la ricerca e le indagini in merito ai temi proposti. E poi ritieni tu che la scala del microcosmo sia slegata e non sorregga la tua piu' piccola ed insignificante tua azione quotidiana? Ricordi l'indicazione di Sisifo?: Il comando e' di passare oltre.
Peltier14 Peltier14 12/06/2018 ore 15.51.07 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@ruccutiello : Quel paradosso e' tale ed ha un compito diverso. E' evidente che se rinchiudi tutto nell'orizonte della logica formale,del cosidetto buon senso determinato da cio' che riteniamo di osservare apparentemente la questione si liquida miseramente. Il punto e ben altro. Il paradosso riguarda l'incoerenza del pensiero dell'uomo rispetto al contesto in cui dimora e vive. Suddividere idealmente una quantita' all'ifinito pur sapendo che cio' non e' logico (come del resto affermi giustamente)senza fermarci alla quantita' di Planck, non significa idealizzare e basta, ma vuol dire che il nostro pensiero logico/formale apre all'illogico(logica speculativa) che, ci consente ad esempio, di comprendere e teorizzare la regola del ''terzo esluso'' anche se mai potremo sperimentarla in questo mondo. La matematica e la Geometria sono colmi di simboli approssimativi o che non trovano riscontro nel nostro universo apparente, tuttavia sono entita'ben esistenti e strutturate nei nostri ( nostri?) pensieri.
ruccutiello ruccutiello 12/06/2018 ore 19.16.57 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Peltier14 : è evidente (come tu giustamente dicevi) che io ho messo un limite all'andar 'di pensiero' e basta.

Magari le mie osservazioni sono elementari, ma come direbbe Filodeon, hanno una connotazione molto più 'controfattuale'. (Certo, mica direbbe solo questo!!! :hihi )

La discussione, a certi livelli, è comunque mooolto interessante!
Grazie ad ognuno di voi che ha, comunque, risposto.
Peltier14 Peltier14 13/06/2018 ore 15.27.03 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@ruccutiello : Grazie a te per l'interesse e lo scambio epistolare dimostrato. Devo purtroppo constatare la penuria di persone predisposte a questi approfondimenti, fondamentali per un'esistenza. Del resto,ad esempio, la rivoluzione della meccanica quantistica e passata del tutto inosservata e senza nessuna ricaduta su una societa' ancora ancorata al vecchio impianto Cartesiano.
Filodeon Filodeon 13/06/2018 ore 19.22.41 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Peltier14 scrive:
la rivoluzione della meccanica quantistica e passata del tutto inosservata e senza nessuna ricaduta su una societa' ancora ancorata al vecchio impianto Cartesiano

Sarà per le implicanze connotative CONTROFATTUALI ((( e, per accontentare Ruccutiello, aggiungo anche le implicanti connotazioni dell'INTANGLAMENTO della DESEQUENZIALITA' dell'INCOERENZA e non ultima quella dell'INDETERMINAZIONE (gatto vivo/morto di Schroinger) ))) , ma mi sento in dovere di segnalarti che se possiamo telematicamnte comunicare con tanta non chalance come se fosse la cosa più ovvia del mondo sulle nostre telescrivnti elettroniche ( picì tablet smartfone), queste sono una delle cospicue ricadute concreta delle teorie formule e principi, postulati assiomatici compresi, di cui odiernamente è ormai impregnato l'orizzonte quantistico degli eventi, tanto che vuoi ammpcac vuoi amurec, mi sembra che ormai non sia neppure più il caso di parlare di QUANTOMECCANICA , sibbene di QUARCODINAMICA, se è vero come è vero che l'"ideologia" quarchico basata essenzialmente sulla TRASCENDENZA delle "particelle quarkiche" ( come del resto aveva preconizzato uno dei padri fondatori della fisicadi versamente funzionant4e e funzionale, conoscito a noi dilettanti e tifosi(*) come lo scienziato della costante di Plank che da lui prende il nome) è destinata ad invadere ogni ramo del sapere, come del resto mi risulta sia accaduto per la biologia per quel che riguarda i genomi degli organismi viventi il cui codice genetico a supporto molecolare altro non è che l'applicazione di un' astrazione quarkodinamica a cui può essere riportato il funzionalmento vuoi della musica vuoi del linguaggio verbale, anche queste discipline funzionanti come codici linguistici che si possono interpretare come combinazioni matriciali qauarchiche.
E ben guardare, tutto sommato e considerato, dopo aver fatto mente locale, come si può negare che con tali strumenti provochiamo un vero e proprio TELETRASPORTO di lettere alfanumeriche di parole, ma soprattutto di immagini fotografiche ( wavicle e pixel): teletrasporto per adesso, soltanto di oggetti piatti quali fotografie documenti ce5rtificazioni...

(*)tifosi e credenti nel TUTTO/NULLA i cui bordi sono delineati dal big bang "visto" dai radiotelescopi degli astrofisici e dal big crunch "presentificato" dai microscopi a scansione elettronicanella a dsposizione dei fisici nucleari, tutte strumentazioni e dispositivi che paradossalmente ma coerentemente con la bizzarre incoerenza deconsequeziale dell'"ideologia" stessa, e si basano a loro volta sulla quantomecanica
MORTE.LENTA MORTE.LENTA 16/06/2018 ore 22.01.56 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

Dio è l essere umano stesso che"riscopre" la consapevolezza di se stesso.. a immagine & somiglianza di qualcosa d immenso come può essere l universo ..

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.