Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

BladeRunner.0 BladeRunner.0 27/07/2019 ore 23.20.45 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@amicotuo913 scrive:
Vorrei scrivere un paio di cose, semplici e dirette:
La prima è che in merito al BigBang si potrebbe anche sostenere che sia "il prima" che "il dopo" siano effetti puramente fisici; forse ce ne saranno altri in futuro, forse ce ne sono stati altri prima;

Ne scrivo una anch' io poi passo: E' impossibiliche la massa si genera dal vuoto/Nulla cosi come l' energia e tanto meno che si moltiplica nel tempo e inverosibilmente nello spazio. E' risaputo da almeno 1 secolo compresi i migliori scienziati passati e presenti..
Passo e chiudo.
amicotuo913 amicotuo913 28/07/2019 ore 00.22.23 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@BladeRunner.0 :
Bè, per intanto esisteva una singolarità (prendiamo per buona la cosa)...quindi qualcosa c'era; altre teorie prendono in esame ulteriori possibilità, ma quello che è certo è che non c'è, a tutt'oggi certezza alcuna, perchè?....Perchè, come detto nel mio precedente post, noi conosciamo solo cose che fanno parte del nostro mondo, della nostra realtà ed anche le nostre fantasie più sfrenate sono condizionate da questa. In altri termini, cosa può saperne il più colto degli aborigeni di come funziona un televisore, od un motore endotermico, o un telefono cellulare?...Premesso che neppure potrebbe pensarci a queste cose, essendo esse completamente al di fuori del suo mondo.
E così, quello che noi chiamiamo il nulla, il vuoto, il niente in base alle nostre conoscenze, potrebbe in effetti essere pieno di un qualcosa che neppure siamo in grado di sognare.
Ma va bene così, a mio avviso essendo uomini, possiamo solo vivere da uomini e muoverci, al meglio, nella nostra realtà.
20119877
@BladeRunner.0 : Bè, per intanto esisteva una singolarità (prendiamo per buona la cosa)...quindi qualcosa c'era; altre teorie...
Risposta
28/07/2019 0.22.23
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
Filodeon Filodeon 28/07/2019 ore 11.48.10 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@KitCarson1971 scrive:
E' quasi divertente constatare l'imbarazzo di alcuni scienziati che non hanno il coraggio (scientifico, s'intende) di nominare a chiare lettere Dio quale causa del noto effetto...

Egregio esoterasta (=esoterico ridanciano(*) ) di un onirasta (= che non abbandona il ridancianesimo neppure quando dorme ) che non sei altro, capisco che per te è assolutamente fonte di umorismo l'imbarazzo degli scienziati che non hanno il coraqggio di ammettere Dio come causa delle cause ingegnere deegli ingegneri, bontà e amore degli amori ((( ma qui le cose si complicano assai assai asnzi sono io che in quanto teologo della domenica non creedente mi diverto a constatare l'imbarazzo dei teologi vuoi della domenica vuoi dei giorni feriali di fronte all'sistenza non della bontà ma della malvagità, non della felicità ma della sofferenza, non della gioia ma del dolore, vale a dire dei loro salti mortali per conciliare il loro ottimismo ad oltranza col fatto della presa di posizione di coloro che predicano il nirvana come soluzione definitiva(**) in alternativa a quella della vita eterna, la quale ultima, a chi ci ha ben pensatovicisene sopra, in realtà ad averla in dono per grazia divina, potrebbe servire per lui non come premio sibbeene come deterrente per cui le intimidazioni dei gestori del sacro suonerebbero così :"se non amate Dio, guardate che Dio vi appiopperà la vita eterna farà e le sanzioni necessarie per tramite essa punirvi", sì, la vita eterna vuoi eternamente felice vuoi eternamente dolorosa, vuoi alternativamente le due condizioni psicologiche di stato animico suona per chi ci ha riflettuto su, come una punizione ))), ma il fatto si è che per i summenzionati scienziati non si tratta di imbarazzo, ma il rifiuto di "rinormalizzare" la ricerca ricorrendo all'espediente per loro inaccettabile consistente nel discutibile accorgimento di una PETIZIONE DI PRINCIPIO che non farebbe altro che innescare la più che lecita domanda con la quale già all'asilo infantile mi ricordo di un bambino che aveva scandalizzato le suore chiedendo (ingenuamente o intelligentemente, non lo so, comunque inopportunamente, viste le conseguenze che ne erano derivate, dato che da come era stato trattato l'avevano concepita come una vera e propria provocazione, anche se era paradossale attribuire tale valenza all'obiezione del summenzionato bambino, non fosse altro che per il livello complessivo delle sue budella cerebrali) "ma Dio chi l'ha creatto?" , e loro " "Dio non ha avuto bisogno di essere creato, perchè c'era già : hai capito impertinente di un bambino che non sei altro? Anzi meriti una punizione e se continui così Lui(***) ti farà andare all'inferno scarpe e tutto."

(*)Per ridanciano intendo uno che non gli piace rimanere serio severo sostenuto solenne oracolare e che ncomunque non si dà delle arie.
(**) Volevo dire "soluzione finale", ma rileggendo, ho dovuto cambiare a causa di una indesiderata valenza che il suo eco fa risuonare in sottofondo

(***)"LUI" poi quando da grande ho cominciato a leggere, la Bibbia, ho imparato a stabilire una sinottica comparazione grammaticale con l'aramaico, traducento istintivamente , non so se sia soltanto paronomastico paralogismo o che altr0o, con LUI con LORO, con gli ELOHIN .
20119996
@KitCarson1971 scrive: E' quasi divertente constatare l'imbarazzo di alcuni scienziati che non hanno il coraggio (scientifico,...
Risposta
28/07/2019 11.48.10
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
KitCarson1971 KitCarson1971 28/07/2019 ore 13.59.17 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?


Grazie caro Maestro. Mi configuro (da bieco figuro...) nella tua descrizione, ne traggo parimenti piacere nel constatare che, seppur lentamente, cominci a comprendere il sottoscritto, che si prende sì sul serio, ma senza mai disdegnare il sano umorismo (chi si prende esageratamente sul serio in questa vita la vive certamente male) che, in ogni caso non deve essere esecrabilmente becero e insulso, distante dal sarcasmo insomma.

Ma caro Maestro, mi consenta, dopo questo gradevole focherello Lei mi annega in un mare di configurazione contraddittoria al mio sentire. Ma dico io, proprio a me propini la sfilza di sinonimi e contrari religiosi? Inerenti a personaggi stolidi, facenti parte di congreghe ecclesiastiche, la cui scia bavosa ha percorso i secoli e ancora in parte ci avvolge tambien ai nostri giorni con performance teologiche che hanno da tempo fatto il loro tempo? Gli stessi che in nome di un poverello (Cristo) non perdonavano affatto 7 volte 7, ma smaccatamente, subdolamente, arrogantemente torturavano e mandavano al rogo migliaia e migliaia di persone ignoranti, previo sequestro di beni, le quali quasi sempre ignoravano il fine perchè teologico delle loro condanne, dette (da loro) eterne... Il Dio che intendo io non ha NIENTE da spartire con il guerrafondaio biblico e con queste sottospeci di uomini. In tal guisa mi ero già espresso. Vedi Maestro che non stai attento.... :-)

Penso che il nostro libero pensiero non si fermerà mai, nemmeno di fronte a Dio. Dio evidentemente esisteva prima del Big Bang, in un tempo senza tempo così come riferiscono i grandi spiriti guida che intervengono in sedute medianiche. Il tempo è considerato solo da questa umanità per usufruirne e per renderlo attivo e fattibile in considerazione delle nostre esigenze temporali. Per quanto riguarda la scienza, questa non si ferma giustamente mai, nemmeno di fronte al Big Bang, non per niente tale teoria è spesso messa in discussione.

Le opinioni contrarie all'esistenza di una "Grande Mente" non mancheranno comunque mai, in un uomo un cambiamento d'opinioni contrario a convinzioni stabilite è quasi in'impossibilità fisiologica... Per avere opinioni nuove gli ci vorrebbe una mente nuova... Questo concorre a provare che, scelto un determinato cammino da percorrere, l'uomo è condizionato anche fisiologicamente a percorrerlo in un determinato modo, con determinate opinioni, e l'interessarsi per lui (ad esempio di paranormalità...), può non voler dire affatto essere indotto a credere ad una realtà diversa da quella fisica. Non oso fare nomi caro Filo... ho grande rispetto per il mio Maestro :inchino
Un saluto
20120114
Grazie caro Maestro. Mi configuro (da bieco figuro...) nella tua descrizione, ne traggo parimenti piacere nel constatare che, sep...
Risposta
28/07/2019 13.59.17
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
BladeRunner.0 BladeRunner.0 28/07/2019 ore 14.03.38 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@amicotuo913 scrive:
Bè, per intanto esisteva una singolarità (prendiamo per buona la cosa)...quindi qualcosa c'era; altre teorie prendono in esame ulteriori possibilità, ma quello che è certo è che non c'è, a tutt'oggi certezza alcuna, perchè?....Perchè, come detto nel mio precedente post, noi conosciamo solo cose che fanno parte del nostro mondo, della nostra realtà ed anche le nostre fantasie più sfrenate sono condizionate da questa. In altri termini, cosa può saperne il più colto degli aborigeni di come funziona un televisore, od un motore endotermico, o un telefono cellulare?...Premesso che neppure potrebbe pensarci a queste cose, essendo esse completamente al di fuori del suo mondo.
E così, quello che noi chiamiamo il nulla, il vuoto, il niente in base alle nostre conoscenze, potrebbe in effetti essere pieno di un qualcosa che neppure siamo in grado di sognare.

E No ferma.
L' Uomo e' andato avanti arrivando conoscere come e' composto una parte dell' universo. L esoterico e' un altro settore. Si parla di una sorta di quinta dimensione.

Universo osservabile


Un'immagine simulata dell'intero universo osservabile: una sfera attorno a noi di circa 93 miliardi di anni luce di diametro. Le strutture che si vedono sono grandi ammassi di superammassi di galassie.
In cosmologia l'universo osservabile è una regione di spazio racchiusa da una sfera centrata su un osservatore, sfera che contiene tutto ciò che egli può osservare. Generalmente si intende la porzione di universo indagabile dall'uomo, quindi la sfera centrata sulla Terra, ma ogni posizione nello spazio possiede il suo universo osservabile.


L'Universo è comunemente definito come il complesso che contiene tutto lo spazio e ciò che contiene, cioè la materia e l'energia, i pianeti, le stelle, le galassie e il contenuto dello spazio intergalattico.

L'osservazione scientifica dell'Universo, la cui parte osservabile ha un diametro di circa 92 miliardi di anni luce, suggerisce che l'Universo sia stato governato dalle stesse leggi e costanti fisiche per la maggior parte della sua storia e in tutta la sua estensione osservabile, e permette inferenze sulle sue fasi iniziali. La teoria del Big Bang è il più accreditato modello cosmologico che descrive la nascita dell'Universo; si calcola che il Big Bang sia avvenuto circa 13,798 ± 0,037 miliardi di anni fa.

La massima distanza teoricamente osservabile è contenuta nell'universo osservabile. Osservazioni di supernovae hanno dimostrato che l'Universo, almeno nella regione contenente l'universo osservabile, sembra espandersi a un ritmo crescente, e una serie di modelli sono sorti per prevederne il destino finale. I fisici sono incerti su che cosa abbia preceduto il Big Bang; molti si rifiutano di speculare, dubitando che si potranno mai trovare informazioni relative allo stato originario. Alcuni propongono modelli di universo ciclico, altri descrivono uno stato iniziale senza confini, da cui è emerso e si è espanso lo spaziotempo al momento del Big Bang.

Alcune speculazioni teoriche sul multiverso di cosmologi e fisici ipotizzano che il nostro universo sia solo uno tra i molti che possono esistere.
chissadoveequando chissadoveequando 28/07/2019 ore 22.28.53 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

Mi sono letta tutte le 13 pagine di questo interessante dibattito, e la mia opinione concorda a volte con l'uno, a volte con l'altro. Che cosa si intende, secondo me vuol dire: cosa si intende comunemente, perché altrimenti sarebbe stato scritto: cosa intende ciascuno di voi?
Io ho trovato una bellissima definizione nel libro "i Tarocchi" di Oswald Wirth :

Tutto annuncia una causa attiva, intelligente,
il numero è la prova dell'unità vivente;
nulla può limitare colui che contien tutto,
prima d'ogni principio appare dappertutto.

Penso che possa rispondere alla domanda iniziale e affiancarsi a volte con l'uno , a volte con l'altro degli autori delle risposte: non ha limiti di spazio, contiene tutto, noi compresi, era prima del prima.
20120453
Mi sono letta tutte le 13 pagine di questo interessante dibattito, e la mia opinione concorda a volte con l'uno, a volte con...
Risposta
28/07/2019 22.28.53
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Filodeon Filodeon 29/07/2019 ore 18.57.11 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@BladeRunner.0 scrive:
la teoria del N° 1 degli scienziati si basa sul Niente; nel senso che e' rimasta una teoria sviluppata individuale e solo nei 4 punti fondamentali (((spazio))) tempo energia e massa.

Ti riporto l'abstract di uno degli ultimi libri di divulgazione di astrofisica / fisica nuceare scritto da Carlo Rovelli e precisamente "La realtà non è come ci appare:la struttura elementare delle cose":

Tempo, spazio e materia appaiono generati da un pullulare di eventi quantistici elementari. Comprendere questa tessitura profonda della realtà è l'obiettivo della ricerca in gravità quantistica, la sfida della scienza contemporanea dove tutto il nostro sapere sulla natura viene rimesso in questione. Carlo Rovelli, uno dei principali protagonisti di questa avventura, conduce il lettore al cuore dell'indagine in modo semplice e avvincente. Racconta come sia cambiata la nostra immagine del mondo dall'Antichità alle scoperte più recenti: l'evaporazione dei buchi neri, l'Universo prima del big bang, la struttura granulare dello spazio, il ruolo dell'informazione e ((((l'ASSENZA DEL TEMPO IN FISICA FONDAMENTALE))). L'autore disegna un vasto affresco della visione fisica del mondo, chiarisce il contenuto di teorie come la relatività generale e la meccanica quantistica, ci porta al bordo del sapere attuale e offre una versione originale e articolata delle principali questioni oggi aperte. Soprattutto, comunica il fascino di questa ricerca, la passione che la anima e la bellezza della nuova prospettiva sul mondo che la scienza svela ai nostri occhi.


20120855
@BladeRunner.0 scrive: la teoria del N° 1 degli scienziati si basa sul Niente; nel senso che e' rimasta una teoria sviluppata...
Risposta
29/07/2019 18.57.11
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
chissadoveequando chissadoveequando 29/07/2019 ore 20.58.28 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

Grazie Filodeon,per il suggerimento e per il modo in cui l'hai scritto
chissadoveequando chissadoveequando 29/07/2019 ore 22.01.08 Ultimi messaggi
80.Ermes 80.Ermes 30/07/2019 ore 10.24.50 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cosa si intende per "DIO"?

@Filodeon scrive:
Cosa si intende per "DIO"?



Dio=io: una enorme e narcisistica stima e ammirazione di se stessi.


Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.