Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

KitCarson1971 09/06/2018 ore 14.25.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)La teologia e i problemi del male.

Risulta molto difficile dare consigli a persone che provano sulla loro pelle le difficoltà materiali e, magari, per innata disposizione vedono il bicchiere sempre mezzo vuoto. Comincio con un primo post (del bicchiere mezzo vuoto, a dopo il mezzo pieno...).

Il male è un enigma: il dualismo bene-materiale ancora e sempre alla sua prima origine, insito nella natura dell'essere. Sempre guardando il bicchiere mezzo vuoto si potrebbe concludere che il vero peccato originale non è quello commesso da Adamo ed Eva nel Paradiso Terrestre, bensì quello commesso in alto loco, direttamente e indirettamente, e che ha determinato uno stato precario: la Creazione. Conseguentemente l'uomo si trova nelle condizioni di una cavia sottoposta a dure prove secondo un arcano progetto stabilito dall'Alto; progetto che egli ignora (tutto o quasi del tutto...), che impotente subisce e che non risulta abbia sottoscritto.

Chi si ferma a queste considerazioni ahimè sono purtroppo la maggioranza degli esseri umani, Considerano che: la vera bontà e la disinteressata generosità sarebbe dare alle creature la felicità SENZA contropartita. Non per niente gli antichi greci ritenevano gli dei indifferenti e capricciosi. Secondo i papiri rinvenuti a Nag Hammadi, il Dio biblico della Genesi non è il sommo Dio, ma un subalterno, cioè il Demiurgo, il Creatore del Cosmo fisico. or dunque, quando Cristo si rivolge al Padre suo, che è nei cieli, quale intende dei due? Dobbiamo ritenere Cristo figlio del Demiurgo o figlio dell'Altissimo?
8539634
Risulta molto difficile dare consigli a persone che provano sulla loro pelle le difficoltà materiali e, magari, per innata...
Discussione
09/06/2018 14.25.51
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.