Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

EtaPeta 02/09/2018 ore 12.32.56 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)Smile

Dio guarda i progetti dell’uomo e sorride.
Faccio discorsi sull’esoterico da parecchio tempo ormai.
Vorrei lasciarvi un summa.
Soggettivamente tutti hanno ragione a dire quel che dicono e quel che dicono è tutto (e incontrovertibile).
Oggettivamente ognuno di noi è troppo impegnato a “costruire il suo castello di carte” per accorgersi di quelli altrui.
Capito questo ho cercato di occuparmi di altro, ma per qualche strano (ed esoterico) motivo di tanto in tanto finisco per tornare qui, in questo forum.
Forse soffro di “esoterite”.
Qualcuno conosce una cura per questa strana malattia?
8563809
Dio guarda i progetti dell’uomo e sorride. Faccio discorsi sull’esoterico da parecchio tempo ormai. Vorrei lasciarvi un summa....
Discussione
02/09/2018 12.32.56
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
KitCarson1971 KitCarson1971 02/09/2018 ore 14.21.15 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Smile

@EtaPeta scrive:
segnala
Smile
Dio guarda i progetti dell’uomo e sorride.
Faccio discorsi sull’esoterico da parecchio tempo ormai.
Vorrei lasciarvi un summa.
Soggettivamente tutti hanno ragione a dire quel che dicono e quel che dicono è tutto (e incontrovertibile).
Oggettivamente ognuno di noi è troppo impegnato a “costruire il suo castello di carte” per accorgersi di quelli altrui.
Capito questo ho cercato di occuparmi di altro, ma per qualche strano (ed esoterico) motivo di tanto in tanto finisco per tornare qui, in questo forum.
Forse soffro di “esoterite”.
Qualcuno conosce una cura per questa strana malattia?

"Esoterite" è un termiNONE... Ovvero quando l'entropia s'incunea nell'esoterismo più puro. Una cura per uscirne è quella di entrarvi di più, fino a interferire SU di essa. Impossibile? EffettivamenDe... Uscire vorrebbe dire che è subentrato il "sapere" che porta inevitabilmente alla noia. Vorrebbe dire essersi organizzato al punto di accogliere tutti i fenomeni della vita, in senso lato, compresi i complessi minerari, fino a comprenderli e a considerarli "viventi", dotati cioè di una intima istanza tesa a conservare e ad incrementare l'organizzazione del complesso. capito questo, "l'enormità" di Dio risulterebbe più vicina... mas o menos...
Il blocco di quarzo rosa che ho sullo scrittoio mi ha ispirato a stendere queste due righe, chissà se invece vi ponevo l'Occhio di Tigre...
Un saluto
Filodeon Filodeon 06/09/2018 ore 18.45.39 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Smile

@EtaPeta scrive:
...ognuno di noi è troppo impegnato a “costruire il suo castello di carte” per accorgersi di quelli altrui...per qualche strano (ed ESOTERICO) motivo di tanto in tanto finisco per tornare qui, in questo forum...forse soffro di “ESOTERITE”...qualcuno conosce una cura per questa strana malattia?

Ammpcac nella misura in cui codesto castello è supportato non dalla carta ma dall'internetical elettronica, ritengo che non sia così individualistico come tu ritieni e denunci, ma interattivamente condiviso e se ogni tanto senti il bisogno di tornare a queste chiare e fresche e dolci acque di questa fonte interneticale ritengo sia per resettare o quantomeno ridurre l'insostenibile leggerezza dell'entropia dell'ESOTERISTA che ha risposto al tuo grido di affogamento lanciandoti il salvagente di Dio, io direi che puoi benissimo farcela anche conl'autoterapia del metodo omeopatico che cura la malattia della mente chiamata umanità attraverso il linguaggio stesso e il fatto che hai distorto l'ESOTERISMO in ESOTERITE ne è la dimostrazione. una sorta di logoterapia o meglio di logoscrittura, nonostante l'entropia s'incunei nell'ESOTERISMO più autentico, riducendo gli stessi effetti terapeutici dell'enzima dell'ESOTERASI...
Filodeon Filodeon 08/09/2018 ore 11.16.22 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Smile

@EtaPeta scrive:
impegnato a “costruire il suo castello di carte”

...I castelli di carta, comunque sia il lori supporto, cartaceo o elettronico, certo non danno la stessa soddisfazione e gioia di vivere come i castelli di sabbia che i bimbetti si danno da fare per edificare con seriosità giocosamente infantile accocolati sulla battigia della spiaggia : beata innocenza che non "sa" preoccuparsi del fatto che poi la stessa fluttuazione delle onde li cancellerà e comunque le loro edificazioni saranno comunque spazzate via dal riflusso dell'altamarea, ma questa problematica della morte termica o nella fatispecie di idrica entropia, non li riguarda proprio per niente, anzi, ti guarderebbero con un senso di compatimento se facessi loro osservare che non vale la pena darsi tanto da fare , tanto , al massimo il giorno dopo tutto sarà inesorabilmente cancellato e ciò mi fa pensa che per fare lo scienziato, ma anche per praticare la filosofia di cui l'esoteriologia e le sue degenerazioni esoterititiche, di cui l'esoterasitudinologia si presenta come terapeutitudinismicitazionitudinologico rimedio, come dire, anzi voglio dire, bisogna rimanere un po' bambini, non so se mi spiego e però non posso chiudere la riflessione interiore di filosofo dilettante della domenica, in questo caso specifico a rigor di termini sarebbe del sabato, senza fare una ulteriore considerazione sul mio gioco più o meno riuscito dei castelli di alfanumeriche parole : i miei edifici che edifico interneticamente anche se sono traballanti e deformati bozzacchioni di velleità letterarie abortite in sul nascere, finora ho constatato che nonostante il flusso e riflusso dello sciabordio ondulatorio del moto ondoso o la marea alternante nell'oscillazione del flusso e riflusso ( si tratta ovviamente di una metafora poetica), molto raramente riescono a cancellare lo sfarfalìo cogitativo delle mie elucobrazioni vane e talora, lo riconosco, poco edificanti per il senso comune, inoltre ho la per me gratificante soddisfazione che nessuno potrebbe dirmi che mi sto dando da fare per niente e qui mi capita a fagiolo di dover citare un passo dei miei vaneggiamenti eutanasici che adesso mi prendo una pausa per andare a rintracciare...
KitCarson1971 KitCarson1971 08/09/2018 ore 15.12.50 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Smile

@Filodeon scrive:
castelli di alfanumeriche parole : i miei edifici che edifico interneticamente anche se sono traballanti e deformati bozzacchioni di velleità letterarie abortite in sul nascere, finora ho constatato che nonostante il flusso e riflusso dello sciabordio ondulatorio del moto ondoso o la marea alternante nell'oscillazione del flusso e riflusso ( si tratta ovviamente di una metafora poetica), molto raramente riescono a cancellare lo sfarfalìo cogitativo delle mie elucobrazioni vane e talora, lo riconosco, poco edificanti per il senso comune, inoltre ho la per me gratificante soddisfazione che nessuno potrebbe dirmi che mi sto dando da fare per niente e qui mi capita a fagiolo di dover citare un passo dei miei vaneggiamenti eutanasici che adesso mi prendo una pausa per andare a rintracciare...

Che la pausa sia breve caro maestro, mi raccomando, qui i tuoi fans aumentano di minuto in minuto... :-))) :alfuoco :sbav

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.