Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

ruccutiello 09/10/2018 ore 08.59.08 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)Credere fermamente è....

Credere fermamente è uno dei peggiori limiti umani.

Una vera e propria TARA MENTALE.


Non faccio distinzione tra argomenti teologico-religiosi, ateo-scientifici, tra anima e materialismo, tra sapiente e inetto, credere mi appare come mettere un paletto, un recinto, un limite, alla capacità di evolversi, di andare oltre la convenzione nell'accettare il senso comune, acriticamente.

8565355
Credere fermamente è uno dei peggiori limiti umani. Una vera e propria TARA MENTALE. Non faccio distinzione tra argomenti...
Discussione
09/10/2018 8.59.08
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
Sthula Sthula 09/10/2018 ore 21.28.57 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

Credere fermamente è quello che contraddistingue l'essere umano dall'animale. In quest'ottica (quella esposta da ruccutiello) allora l'animale è migliore dell'uomo. Però, ci sono cose che con il tempo e con una certa crescita si può evitare e quindi non si crede più, si supera. Ma certi concetti non possono fare a meno del credere fermamente, altrimenti tutto il castello crolla. Credere in Dio, per esempio è l'unica cosa di cui non si può fare a meno. Con la mente o con lo studio, con la scienza e con altro, si può evitare di credere in qualcosa o in qualcuno, dato che la si verifica e quindi la si prova o non la si prova.
Credere in Dio sarà sempre un atto di fede, non potrà mai essere una cosa sperimentata, dato che se si vedesse Dio, saremmo Dio stesso e questo non è possibile. Quindi almeno nel caso di Dio si tratterà sempre di Fede, a prescindere dal livello raggiunto, sia qui sulla Terra che altrove
ruccutiello ruccutiello 09/10/2018 ore 22.22.47 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@Sthula scrive:
Credere in Dio, per esempio è l'unica cosa di cui non si può fare a meno


Questo pensiero non è supportato dai fatti. Miliardi di esseri umani non credono in Dio, ed essi non appaiono meno 'dotati' di chi crede.

Chi crede fermamente, mette un paletto oltre il quale non si spinge. Il convincersi nell'affermare 'certezze' può bloccare qualsasi tipo di crescita, qualsiasi evoluzione.
In questo senso, chi dovesse dirmi 'devi credere', 'bisogna credere', mi sembrerebbe qualcuno che mi vuole tarpare le ali.

Sthula Sthula 09/10/2018 ore 22.27.29 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@ruccutiello : Leggi tutto quello che ho scritto, non ho mai asserito quello che tu hai inteso.
Credere in Dio è l'unica cosa di cui non si può fare a meno e dopo spiego che è nella logica delle cose. Cioè in Dio ci si deve affidare soltanto con la Fede, e non lo si potrà mai verificare.
in questo senso non nel senso che si deve per forza credere in Dio...
ruccutiello ruccutiello 09/10/2018 ore 22.29.32 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@Sthula scrive:
Credere in Dio, per esempio è l'unica cosa di cui non si può fare a meno


Ci ritorno, su questa espressione, che appare essere il tuo limite, la tua tara mentale, perchè uno più fluido, più incline al miglioramento di se e della specie, dovrebbe riuscire ad abbracciare ipotesi diverse, meno estremizzate delle proprie che, non apparendo come tali, sono invece un forte freno alla mente, alla crescita. Un bavaglio, quasi.

ruccutiello ruccutiello 09/10/2018 ore 22.35.59 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@Sthula : Pare chiaro da sempre cosa dici; tu non potresti rinunciare alla fede, e dunque a credere. Mica ho capito male?
Sthula Sthula 09/10/2018 ore 22.44.48 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

Riprendiamo il discorso da dove lo hai iniziato.
La tara mentale è quella di chi avendo intuito che Dio esiste, non è in grado di credere, quindi qui c'è un problema anche grave, ma io non la volevo mettere su questo piano.
L'uomo spirituale a mio avviso è l'evoluzione dell'homo sapiens e in questo ovviamente non c'è difetto, trattasi solo di evoluzione
KitCarson1971 KitCarson1971 09/10/2018 ore 22.46.16 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@ruccutiello scrive:
Credere fermamente è....
Credere fermamente è uno dei peggiori limiti umani.

Una vera e propria TARA MENTALE.

Non faccio distinzione tra argomenti teologico-religiosi, ateo-scientifici, tra anima e materialismo, tra sapiente e inetto, credere mi appare come mettere un paletto, un recinto, un limite, alla capacità di evolversi, di andare oltre la convenzione nell'accettare il senso comune, acriticamente.



Si parla di Dio in continuazione dicendo di non conoscerlo, ma è (almeno in parte) un errore fondamentale. La credenza di Dio deve essere certezza, perchè esiste nel materiale (anche un sasso è Dio) che nello spirituale. E' così che si riscontra che Dio è manifesto e pure Dio immanifesto, impossibile questo per ora da conoscersi.

Quasi sempre, per propria natura, l'uomo (pure la donna suvvia...) tende a credere in un Dio manifesto, raramente in quello immanifesto. Il Dio manifesto è l'espressione globale delle manifestazioni ed estrinsecazioni astratte, delle manifestazioni che scaturiscono dall'Universo infinito. Il Dio immanifesto che tanto ha stimolato i grandi pensatori, è l'elaborazione successiva, e perciò al di là delle manifestazioni astratte e concrete. Mettiamola dunque così, altrimenti Sthula le spara ancora più grosse... :-( :Dio è una "FORZA" (in parte conosciuta oggi, qui, su questa terra) che impera in senso assoluto, al di là di ogni legge nota.
Un saluto
Sthula Sthula 09/10/2018 ore 22.48.38 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@ruccutiello scrive:
Ci ritorno, su questa espressione, che appare essere il tuo limite, la tua tara mentale, perchè uno più fluido, più incline al miglioramento di se e della specie, dovrebbe riuscire ad abbracciare ipotesi diverse, meno estremizzate delle proprie che, non apparendo come tali, sono invece un forte freno alla mente, alla crescita. Un bavaglio, quasi.

Ritornaci quanto vuoi, ma dimostri davvero la tua tara mentale. Intanto sarebbe meglio esprimersi in italiano, cosa avresti voluto dire? Che io avrei dovuto abbracciare ipotesi diverse, meno estremizzate…..che non apparendo come tali sarebbero un forte freno….
Non si capisce nulla
Comunque io abbraccio quello che voglio, come lascio liberi di abbracciare gli altri quello che vogliono
Sthula Sthula 09/10/2018 ore 22.57.18 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@ruccutiello scrive:
tu non potresti rinunciare alla fede

Sbagliato, io non vorrei mai rinunciarvi. Come nessuno vorrebbe rinunciare a qualunque cosa bella che ha trovato, una compagna, un lavoro ecc. Ovviamente sono esempi che non potranno mai rendere l'idea
ruccutiello ruccutiello 09/10/2018 ore 23.16.13 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@KitCarson1971 scrive:

Si parla di Dio in continuazione


Io infatti ho precisato che il mio post non era rivolto solo a quello.
E comunque, certo, quello teologico religioso è un argomento forte, gli interventi finora vertono su esso.

Io non riesco a credere che anche un sasso è Dio, e anzi vedo in questa affermazione una semplificazione, un limite che per convenzione ci si da, e che in questo modo, non fa decollare pensieri 'laterali' ulteriori.
In questo senso una tara.
ruccutiello ruccutiello 09/10/2018 ore 23.24.54 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@Sthula scrive:
sarebbe meglio esprimersi in italiano, cosa avresti voluto dire?


Voglio dire che semplicemente l'idea che vuole stabilire 'cosa è' Dio, 'dove sta' Dio, 'come si manifesta' Dio, e lo fa attraverso tesi 'convinte', metta dei freni, dei paletti alle menti, alle sensibilità, alle possibilità di intendere 'diversamente' Dio, o un sasso, come diceva Kit.

Da parecchie delle tue affermazioni, convinte, decise, pleonastiche quasi, leggo freni più che stimoli.
E questo, io te l'ho già detto, nel tuo interesse, è un modo di esprimersi che allontana più che avvicinare.

E certo, ognuno fa come vuole e pensa come vuole poi, ma qua io mi confronto.

KitCarson1971 KitCarson1971 09/10/2018 ore 23.46.49 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@ruccutiello scrive:
Io infatti ho precisato che il mio post non era rivolto solo a quello.
E comunque, certo, quello teologico religioso è un argomento forte, gli interventi finora vertono su esso.

Io non riesco a credere che anche un sasso è Dio, e anzi vedo in questa affermazione una semplificazione, un limite che per convenzione ci si da, e che in questo modo, non fa decollare pensieri 'laterali' ulteriori.
In questo senso una tara.

Hai semplificato ulteriormente il tuo concetto. Permettimi di provare a fare altrettanto.

Nel post precedente parlavo di una "FORZA". Va detto (semPer) che l'analisi di questa forza è impedita e NON è possibile varcare la barriera di questo Principio (Dio), se non per via indiretta, la convergenza delle forze e la MANCANZA di dispersione nell'UNIVERSO (niente si distrugge, ma tutto si trasforma) rappresentano bene questa unità che stà al di là e dentro ad ogni cosa che noi chiamiamo Dio, termine a ben vedere inventato da noi.

Dio non è possibile vederlo (come noi intendiamo questa desiderio) però questo Principio-Dio è unico, su questo non c'è dubbio. Egli è il Principio di partenza di qualsiasi forza facente parte della struttura universale, questo pensiero, seppure possa sembrare filosofico, è indubitabile. Dio è assolutamente UNO: nella NON dualità di Dio manifesto e di Dio immanifesto. Come si fa a disconoscere un Dio manifesto nella stessa natura che ci circonda?
Un saluto
Sthula Sthula 09/10/2018 ore 23.54.21 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@ruccutiello scrive:
E certo, ognuno fa come vuole e pensa come vuole poi, ma qua io mi confronto.

Ovvio, e anche io mi confronto, avendo alle spalle un vissuto e esponendo quello che io ritengo giusto che sia. Entrare nei panni di un altro oppure esporre una visione diversa dalla mia, equivarrebbe a negare tutto del mio vissuto e delle mi convinzioni. Se invece volessi leggere come mi esprimevo decine di anni fa, lo potresti sempre fare, qui dentro c'è traccia del mio nik e di quello precedente. E allora capirai che certe convinzioni nascono anche dal vissuto
KitCarson1971 KitCarson1971 10/10/2018 ore 09.25.48 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@Sthula scrive:
Se invece volessi leggere come mi esprimevo decine di anni fa, lo potresti sempre fare, qui dentro c'è traccia del mio nik e di quello precedente. E allora capirai che certe convinzioni nascono anche dal vissuto

Per carità, allora dillo che vuoi vederci con la bava alla bocca, debordi già nel presente.... :-( :dancer
ruccutiello ruccutiello 10/10/2018 ore 20.19.22 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@KitCarson1971 scrive:
Nel post precedente parlavo di una "FORZA". Va detto (semPer) che l'analisi di questa forza è impedita e NON è possibile varcare la barriera di questo Principio (Dio), se non per via indiretta, la convergenza delle forze e la MANCANZA di dispersione nell'UNIVERSO (niente si distrugge, ma tutto si trasforma) rappresentano bene questa unità che stà al di là e dentro ad ogni cosa che noi chiamiamo Dio, termine a ben vedere inventato da noi.

Dio non è possibile vederlo (come noi intendiamo questa desiderio) però questo Principio-Dio è unico, su questo non c'è dubbio. Egli è il Principio di partenza di qualsiasi forza facente parte della struttura universale, questo pensiero, seppure possa sembrare filosofico, è indubitabile. Dio è assolutamente UNO: nella NON dualità di Dio manifesto e di Dio immanifesto. Come si fa a disconoscere un Dio manifesto nella stessa natura che ci circonda?


Proseguo con molta difficoltà, devo dirlo, nonostante tu dici di voler semplificare.
Il fatto che ciascuna delle tue frasi sottolineate (le metto in sequenza):

Nel post precedente parlavo di una "FORZA".
Va detto (semPer) che l'analisi di questa forza è impedita
e NON è possibile varcare la barriera di questo Principio (Dio),
se non per via indiretta, la convergenza delle forze
e la MANCANZA di dispersione nell'UNIVERSO
(niente si distrugge, ma tutto si trasforma)
rappresentano bene questa unità che stà al di là e dentro ad ogni cosa
che noi chiamiamo Dio, termine a ben vedere inventato da noi.

Dio non è possibile vederlo
(come noi intendiamo questa desiderio)
però questo Principio-Dio è unico,
su questo non c'è dubbio.
Egli è il Principio di partenza
di qualsiasi forza facente parte della struttura universale,
questo pensiero, seppure possa sembrare filosofico, è indubitabile.
Dio è assolutamente UNO:
nella NON dualità di
Dio manifesto e di Dio immanifesto.
Come si fa a disconoscere un Dio manifesto nella stessa natura che ci circonda?

sono perfettamente equivalenti, almeno per me, a quello che avevi detto prima 'un sasso è Dio stesso'.

Tu in questo post hai scritto poco, ma, al pari di Sthula, hai riempito di 'certezze' e di assunti la tua esposizione e, per quanto ne possa aver afferrato io che ho una mente semplificata, questi sono (o possono essere) viziati, tendenziosi, di parte, incerti, non dimostrati o non dimostrabili, frutto di condizionamenti, di visioni personali, di fede, per carità, assolutamente legittimi se espressi nell'ambito di un 'io credo', ma assolutamente dubbi se si intende essere imparziali, al di sopra delle parti.

E leggere 'certezze' mi fa sorgere dubbi. Non so se capita ad altri, sarei curioso di saperlo, o magari di essere smentito.

KitCarson1971 KitCarson1971 10/10/2018 ore 21.04.33 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....



Ciao Ruccutiello, semplificare la "figura" e l'esistenza di un Principio senza fine è alquanto difficile. In linea di massima L'analisi totale di questa "Forza" è impedita dalle nostre possibilità cognitive che, nonostante i loro limiti, possono determinare pur relativamente il TUTTO.
Non è questione, come tu affermi sempre più spesso, di condizionamenti ricevuti e che ormai abbiamo fatto nostri, ma di ragionamenti avulsi da pensieri preconcetti, ovvero io considero tutte quelle leggi che ruotano all'infinito, nell'eternità, cambiando forma e sostanza senza mai annichilirsi. Dio, a ragion veduta, si manifesta in queste leggi, che non tengono conto di re-ligi e religioni, nè di catechismi associati a teoremi di credi imposti, con punizioni antiche o con sotterfugi moderni, ma quella Potenza che tu sembri ignorare, comanda da sempre queste leggi. Questo emerge e va al di là degli anelli al naso e da vedute monocolari.

Il rapporto esistente tra Dio e le leggi universali fanno testo, sono le basi e fanno "sostanza" che, al di là di quale sia il tuo pensiero, esistono. La "sostanza" dell'Universo è "sostanza del Principio", la scienza stessa ne scopre sempre più le basi fondamentali. Almeno questo dovrebbe farti riflettere su una quantità incredibile di leggi che non sono abbandonate a se stesse. E se non sono abbandonate a se stesse, chi le tiene in ordine?
Un saluto
19947835
Ciao Ruccutiello, semplificare la "figura" e l'esistenza di un Principio senza fine è alquanto difficile. In linea di massima L'a...
Risposta
10/10/2018 21.04.33
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
ruccutiello ruccutiello 10/10/2018 ore 21.52.26 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@KitCarson1971 scrive:
E se (...le leggi...) non sono abbandonate a se stesse, chi le tiene in ordine?


Vorrei dire che invidio la tua certezza sulla Sua esistenza, ma non sarebbe corretto. Io ho grossi limiti, e non riesco a persuadermi che ci sia un regista, dietro. E nemmeno che ci sia tutto questo ordine.

Saluti
19947888
@KitCarson1971 scrive: E se (...le leggi...) non sono abbandonate a se stesse, chi le tiene in ordine? Vorrei dire che invidio la...
Risposta
10/10/2018 21.52.26
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
brunalu brunalu 10/10/2018 ore 22.42.30 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@ruccutiello :

mi ritrovo a condividere sempre i tuoi ragionamenti.
Negli altri, nonostante io mi sforzi di capire - perché io veramente vorrei capire x avere delle certezze - trovo immancabilmente sfoggio di cultura teologica ( che io purtroppo non posseggo)e di verità mai minimamente dimostrabili.
Vorrei qualche volta leggere pensieri più semplici, decifrabili anche da persone che come me non sono molto ferrate in questo campo; e hai ragione quando dici che certe asserzioni allontanano invece di avvicinare.
Sthula Sthula 10/10/2018 ore 22.57.21 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@brunalu scrive:
Vorrei qualche volta leggere pensieri più semplici, decifrabili anche da persone che come me non sono molto ferrate in questo campo; e hai ragione quando dici che certe asserzioni allontanano invece di avvicinare.

Esistono anche le domande o le chiarificazioni e ognuno nei limiti di quello che è la sua formazione ed esperienza pregressa, risponde alle domande. Anche a questo servono i forum. Ma a prescindere dal linguaggio più o meno difficile, cosa che è insita nella natura dell'argomento, io non credo che ci sia qualcuno (o forse si, non so) che voglia fare proselitismo, e in definitiva come ripeto da sempre, il rapporto con il mondo trascendente sarà sempre qualcosa di estremamente personale,interiore e intimo.
Quello che gli altri dicono, forse, lascia il tempo che trova, e credo che sia giusto così, a prescindere dal linguaggio. Nel senso che anche a parole semplici il concetto resta quello.
Però ci possono essere delle piacevoli eccezioni laddove il dialogo arricchisce entrambi gli interlocutori. Mi riprometto (sempre che ci riesca) di usare un linguaggio meno complicato, ma ripeto, se c'è vero interesse, le domande si devono fare. Nessuno vieta di aprire un post delucidativo relativo ad un certo argomento che interessa. Io non potrei aprire un post per gli altri, nel senso che non leggo nel pensiero, a meno che non me lo chiedano
ruccutiello ruccutiello 11/10/2018 ore 00.06.02 Ultimi messaggi
amicotuo913 amicotuo913 11/10/2018 ore 01.32.42 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@Sthula scrive:
Credere fermamente è quello che contraddistingue l'essere umano dall'animale. In quest'ottica (quella esposta da ruccutiello) allora l'animale è migliore dell'uomo.

Contesto.
Il cavallo, avuto l'ordine di procedere, lo esegue sino a morire.
La capacità di credere fermamente deriva dalla convinzione di essere nel giusto. Se questa convinzione prevarica ogni altra considerazione o dimostrazione contraria, si ha una caduta verso il basso....peggio del cavallo.
Bisogna però vedere cosa si intende per "credere fermamente"...se è riferito e limitato alla religione o se è riferito al concetto in sè stesso, valido per tutti gli altri aspetti della vita.
ruccutiello ruccutiello 11/10/2018 ore 10.59.21 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@amicotuo913 scrive:
Bisogna però vedere cosa si intende per "credere fermamente"...se è riferito e limitato alla religione o se è riferito al concetto in sè stesso


Non è limitato alla sola religione, ovviamente.
Nel post hai dato una risposta che è esattamente ciò che dicevo: la troppa convinzione diventa un limite, anche se appare come fosse una grande forza.

Sthula Sthula 11/10/2018 ore 12.14.36 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@ruccutiello scrive:
la troppa convinzione diventa un limite, anche se appare come fosse una grande forza.

Assolutamente no. Intanto la troppa convinzione non esiste, c'è la convinzione, l'indecisione e la contrapposizione. Cambiamo soggetto, essere convinto dell'amore che nutri verso un tuo familiare non rappresenta un limite, anzi è una marcia in più. Certamente se lo si intende come qualcosa di limitante per l'altro, perché non si vuole o non si riesce a fare altrettanto, allora sono d'accordo, ma in questo caso siamo nell'irragionevolezza o nell'antipatia del soggetto o dell'atto del credere. Normalmente credere è sempre positivo, soprattutto se corroborato con l'esperienza di vita vissuta. A me non comporta nessuna limitazione, devo dire di più, chi crede ha una marcia in più non in meno, rimane sempre aperto a tutto il resto. Chi non crede ha fatto una scelta, però è tagliato fuori dalla prospettiva che il credere comporta. Sarebbe l'esempio del cavallo sopra citato, non si crede a tutti i costi e non si vede dove si sta andando. Chi crede è perché riesce a distinguere l'orizzonte degli eventi e si direzione con essi
ruccutiello ruccutiello 11/10/2018 ore 12.24.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@Sthula scrive:
essere convinto dell'amore che nutri verso un tuo familiare non rappresenta un limite


L'amore (quello in generale) può essere un forte limite, perché quando si ama non si riesce ad essere più obiettivi: in molti casi l'amore è vissuto come una vera e propria droga, di cui non si può fare a meno, di cui si diventa dipendenti.
Può essere un hobby, un partner, un familiare, un animale domestico, un luogo, Dio stesso.

E sull'amore, si sa, non vogliamo sentir ragioni.

ruccutiello ruccutiello 11/10/2018 ore 12.33.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@Sthula scrive:
chi crede ha una marcia in più non in meno, rimane sempre aperto a tutto il resto. Chi non crede ha fatto una scelta, però è tagliato fuori dalla prospettiva che il credere comporta.


Vuoi incanalare sempre in una direzione il discorso, che è ben più ampio, e comunque a mio avviso è l'esatto opposto: è chi crede che ha fatto una scelta, la quale condizionerà (limiterà) in qualche modo il proprio futuro, tagliando corto ogni volta che si tratterà quell'argomento.
Dirai (come dici) io ho già scelto, dunque in qualche modo chiuderai il discorso, piuttosto che aprirlo.
LaParticelladiDio.x LaParticelladiDio.x 11/10/2018 ore 12.58.39
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

Buongiorno.
Mi piacerebbe sapere cosa ne pensa Filodeon di questo argomento,
Le sue soluzioni sono uniche al mondo. :-))) :-))
KitCarson1971 KitCarson1971 11/10/2018 ore 13.08.16 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@LaParticelladiDio.x scrive:
Buongiorno.
Mi piacerebbe sapere cosa ne pensa Filodeon di questo argomento,
Le sue soluzioni sono uniche al mondo.

Concordo. :ok Il "Maestro" per antonomasia, l'incredibile Filo de vùn può spiazzare tutti anche per chi dorme su una piazza sola...
19948158
@LaParticelladiDio.x scrive: Buongiorno. Mi piacerebbe sapere cosa ne pensa Filodeon di questo argomento, Le sue soluzioni sono...
Risposta
11/10/2018 13.08.16
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
amicotuo913 amicotuo913 11/10/2018 ore 13.22.13 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@Sthula scrive:
Assolutamente no. Intanto la troppa convinzione non esiste, c'è la convinzione, l'indecisione e la contrapposizione

Ma scusa, se quelle condizioni esistessero, non saremmo nella "troppa convinzione" o nella "assoluta convinzione",; ovviamente chi convive con l'indecisione e la contrapposizione...si salva, per così dire, poichè ancora in grado di pensare, valutare, riflettere estrapolare etc.etc.
Poi è pure sbagliato pensare troppo ed essere troppo indecisi...insomma,la virtù sta nel mezzo!
amicotuo913 amicotuo913 11/10/2018 ore 13.27.08 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@KitCarson1971 scrive:
Concordo. Il "Maestro" per antonomasia, l'incredibile Filo può spiazzare tutti

Pure io concordo ed in previsione di un suo intervento, preparo poltrona e caminetto....
19948169
@KitCarson1971 scrive: Concordo. Il "Maestro" per antonomasia, l'incredibile Filo può spiazzare tutti Pure io concordo ed in...
Risposta
11/10/2018 13.27.08
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Filodeon Filodeon 11/10/2018 ore 17.52.12 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@ruccutiello scrive:
Una vera e propria TARA MENTALE.

Ma tu lo credi fermamente?
Sthula Sthula 11/10/2018 ore 17.53.37 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@Filodeon scrive:
Ma tu lo credi fermamente?

Ah, ah ah, esilarante...
Sthula Sthula 11/10/2018 ore 17.58.46 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@ruccutiello scrive:
L'amore (quello in generale) può essere un forte limite, perché quando si ama non si riesce ad essere più obiettivi: in molti casi l'amore è vissuto come una vera e propria droga, di cui non si può fare a meno, di cui si diventa dipendenti.Può essere un hobby, un partner, un familiare, un animale domestico, un luogo, Dio stesso.E sull'amore, si sa, non vogliamo sentir ragioni.

Io sento le tue di ragioni, ma mi sembrano sballate e di tanto. L'amore a cui ti riferisci non si chiama amore. L'amore che intendo è quello che lascia libera l'altra persona, lo ama per quello che è, e tutti i giorni scopre insieme a lui/lei, una nuova modalità di essere in due. Essere uno non significa annullarsi dentro l'altro, ma significa vibrare all'unisono, armonizzarsi. L'amore è innanzi tutto libertà di espressione, sia individuale che d'insieme...ma tanto si potrebbe aggiungere
19948407
@ruccutiello scrive: L'amore (quello in generale) può essere un forte limite, perché quando si ama non si riesce ad essere più...
Risposta
11/10/2018 17.58.46
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Sthula Sthula 11/10/2018 ore 18.04.21 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@ruccutiello scrive:
Vuoi incanalare sempre in una direzione il discorso, che è ben più ampio, e comunque a mio avviso è l'esatto opposto: è chi crede che ha fatto una scelta, la quale condizionerà (limiterà) in qualche modo il proprio futuro, tagliando corto ogni volta che si tratterà quell'argomento.Dirai (come dici) io ho già scelto, dunque in qualche modo chiuderai il discorso, piuttosto che aprirlo.

Ma anche tu stai facendo non una ma più scelta ogni giorno che ti alzi e in questo non c'è nulla di grave, lo facciamo tutti. Ma il pensare che chi crede abbia qualcosa in meno, è un sintomo abbastanza grave di qualcosa che non va. Chi ha scelto ha qualcosa in più, la scelta. E come per me è indifferente che gli altri abbiano scelto o no, così dovrebbe essere per te. La scelta che ho fatto non mi condiziona, anzi mi da un valore aggiunto e qualsiasi discorso o atto pratico che si volesse affrontare, non vedo la motivazione che ti porta ad essere prevenuto nei confronti degli altri. E non capisco come puoi dire agli altri di avere barriere, quando non t'accorgi che sei tu il prevenuto.
LaParticelladiDio.x LaParticelladiDio.x 11/10/2018 ore 18.05.21
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@Sthula scrive:
L'amore è innanzi tutto libertà di espressione, sia individuale che d'insieme...ma tanto si potrebbe aggiungere

Aahhahahahahahahahahahhahahaha ...

LaParticelladiDio.x LaParticelladiDio.x 11/10/2018 ore 18.11.05
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@Sthula scrive:
La scelta che ho fatto non mi condiziona, anzi mi da un valore aggiunto e qualsiasi discorso o atto pratico che si volesse affrontare, non vedo

Sthula Sthula 11/10/2018 ore 18.12.44 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@amicotuo913 scrive:
ovviamente chi convive con l'indecisione e la contrapposizione...si salva, per così dire, poichè ancora in grado di pensare, valutare, riflettere estrapolare etc.etc.

Ma a questo punto io mi domando se si capisce quello che si scrive.
Io sto parlando di una persona che non è nata ieri, ha vissuto ed ha sperimentato e crede in Dio, crede pure che gli uomini sono tutti fratelli in virtù della paternità che gli derivano dall'essere figli di un unico Dio. E questo cosa comporterebbe? Non sarei in grado di pensare, di valutare e di riflettere? Considerare il prossimo come tuo fratello che cosa comprometterebbe?
Meglio farsi la guerra, rubare, fare del male al prossimo, tanto poi si crepa? Queste sarebbero i pensieri, le valutazioni e le riflessioni di un non credente? Complimenti se è così, avanti
LaParticelladiDio.x LaParticelladiDio.x 11/10/2018 ore 18.15.13
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@Sthula scrive:
Ma a questo punto io mi domando se si capisce quello che si scrive.
Io sto parlando di una persona che non è nata ieri, ha vissuto ed ha sperimentato e crede Dio, crede pure che gli uomini sono tutti fratelli in virtù della paternità che gli derivano dall'essere figli di un unico Dio. E questo cosa comporterebbe? Non sarei in grado di pensare, di valutare e di riflettere? Considerare il prossimo come tuo fratello che cosa comprometterebbe?
Meglio farsi la guerra, rubare, fare del male al prossimo, tanto poi si crepa? Queste sarebbero i pensieri, le valutazioni e le riflessioni di un non credente? Complimenti se è così, avanti

Hhahahhahahahahahahahahahhaha...................................
LaParticelladiDio.x LaParticelladiDio.x 11/10/2018 ore 18.15.39
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@Sthula scrive:
Complimenti se è così, avanti

:hoho
ruccutiello ruccutiello 11/10/2018 ore 18.24.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@Filodeon scrive:
Ma tu lo credi fermamente?


Mi appare in questo modo, ma sono pronto a recepire nuovi punti di vista.
ruccutiello ruccutiello 11/10/2018 ore 18.28.41 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@Sthula scrive:
sei tu il prevenuto


Sono ben consapevole di alcuni dei miei limiti, ma ci ragiono, cerco di superarli.

Mostrami come fare a non essere così prevenuto.

Sthula Sthula 11/10/2018 ore 18.29.16 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@ruccutiello scrive:
Mi appare in questo modo, ma sono pronto a recepire nuovi punti di vista.

Infatti. Ma la dimostrazione che stai dando è esattamente agli antipodi
ruccutiello ruccutiello 11/10/2018 ore 18.30.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@Sthula scrive:
la dimostrazione che stai dando


Non ho alcuna intenzione di dimostrarlo, solo di discuterne
Sthula Sthula 11/10/2018 ore 18.32.24 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@ruccutiello scrive:
Sono ben consapevole di alcuni dei miei limiti, ma ci ragiono, cerco di superarli.Mostrami come fare a non essere così prevenuto.

Mi stai chiedendo una cosa impossibile e tu lo sai, sai che qualsiasi attitudine o qualsiasi vizio, è la stratificazione di un atteggiamento ripetuto nel tempo e quindi consolidato. Distruggere una abitudine consolidata non è una cosa semplice, però il suggerimento che ti posso dare è quello di stare a contatto con più persone possibili. Il suggerimento teorico invece, al momento non mi viene
19948438
@ruccutiello scrive: Sono ben consapevole di alcuni dei miei limiti, ma ci ragiono, cerco di superarli.Mostrami come fare a non...
Risposta
11/10/2018 18.32.24
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
LaParticelladiDio.x LaParticelladiDio.x 11/10/2018 ore 18.33.18
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@Sthula scrive:
Sthula

Descrizione generale
Sin dalle prime classificazioni teosofiche della costituzione umana, lo sthula-sarira era elencato come il principio più denso e inferiore negli esseri umani "composto interamente di materia nella sua forma più grossolana e più tangibile"
Sthula Sthula 11/10/2018 ore 18.33.29 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@ruccutiello scrive:
Non ho alcuna intenzione di dimostrarlo, solo di discuterne

Certo, ma io mi riferisco al giudizio che dai agli altri, se tu giudichi è chiaro che dimostri di essere prevenuto
LaParticelladiDio.x LaParticelladiDio.x 11/10/2018 ore 18.33.38
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@Sthula scrive:
Mi stai chiedendo una cosa impossibile

E beh...
LaParticelladiDio.x LaParticelladiDio.x 11/10/2018 ore 18.34.17
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@Sthula scrive:
Certo, ma io mi riferisco al giudizio che dai agli altri

...........
LaParticelladiDio.x LaParticelladiDio.x 11/10/2018 ore 18.37.01
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@Filodeon scrive:
Ma tu lo credi fermamente?

Ma dove cazzo l' hai presa sta foto? :hoho
ruccutiello ruccutiello 11/10/2018 ore 18.39.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@Sthula scrive:
mi riferisco al giudizio che dai agli altri, se tu giudichi è chiaro che dimostri di essere prevenuto


Non pretendo di essere un 'giusto', ma di sicuro ogni giudizio che ho manifestato qua dentro è stato espresso con ogni forma di riguardo e rispetto delle altrui convinzioni.

Io rispetto le tue, ti dico che non possono essere usate in tutte le circostanze e a volte limitano l'evoluzione del discorso, ma tu puoi, anzi devi continuare a proporle.
Pensavo solo di scalfire un pò della tua (apparente?) sicurezza, mica di abbatterti!!! 0:-)
19948448
@Sthula scrive: mi riferisco al giudizio che dai agli altri, se tu giudichi è chiaro che dimostri di essere prevenuto Non...
Risposta
11/10/2018 18.39.25
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Sthula Sthula 11/10/2018 ore 18.46.01 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@ruccutiello : Ho capito, no nessuno abbattimento era una constatazione di fatto, comunque non c'è problema, io posso limitare gli interventi e questo è fattibile, però mi sembra di sentire un suggerimento come di un ladro che suggerisce al prossimo di non rubare, nel senso che i miei interventi sono tutti in quei post dove si parla di spiritualità. Semmai tu dovresti star fuori da argomenti a cui non credi, non pensi?
ruccutiello ruccutiello 11/10/2018 ore 18.50.54 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@Sthula scrive:
Semmai tu dovresti star fuori da argomenti a cui non credi, non pensi?


No
ruccutiello ruccutiello 11/10/2018 ore 18.52.27 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@Sthula scrive:
Semmai tu dovresti star fuori da argomenti a cui non credi, non pensi?


Alcuni tuoi incisi sono a dir poco offensivi, e non solo della intelligenza altrui, ma anche della sensibilità altrui.

Per questo, ben rappresentato da questa tua, intervengo.
Sthula Sthula 11/10/2018 ore 19.02.47 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@ruccutiello scrive:
Per questo, ben rappresentato da questa tua, intervengo.

Che in italiano sarebbe?
ruccutiello ruccutiello 11/10/2018 ore 19.04.36 Ultimi messaggi
Sthula Sthula 11/10/2018 ore 19.05.52 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@ruccutiello scrive:
Alcuni tuoi incisi sono a dir poco offensivi, e non solo della intelligenza altrui, ma anche della sensibilità altrui.

Il discorso che secondo me è perverso per certi aspetti, è quello per cui tu mi vorresti imboccare e farmi dire quanto e quello che piace a te o a supposte terze persone, non in ultimo, ad imbavagliarmi e farmi rispondere a richiesta. Ma questo tuo atteggiamento non ti sembra un tantino dittatoriale?
amicotuo913 amicotuo913 11/10/2018 ore 21.27.33 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

Ma invece di spaccare il capello in quattro per sostenere le singole modalità d'intervento, non sarebbe più semplice restare nel tema?
Qui mi sembra che sia necessario chiarire cosa si intende per "credere fermamente":
-se si intende "credere con forza", ma sempre senza smettere l'abito critico personale...è un conto.
-se si intende "credere ciecamente", avendo buttato alle ortiche tale abito, ...è tutt'altra cosa.
Credo che Sthula parli in funzione della prima ipotesi e ruccutiello in funzione della seconda; se così fosse, non si intenderanno mai, perchè parlano di due cose diverse.
19948648
Ma invece di spaccare il capello in quattro per sostenere le singole modalità d'intervento, non sarebbe più semplice restare nel...
Risposta
11/10/2018 21.27.33
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Sthula Sthula 11/10/2018 ore 21.36.43 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@amicotuo913 : Secondo me il tema è viziato all'origine, infatti per parlare di credere, o credere fermamente o altri aggettivi vari, sarebbe bene aver vissuto insieme a qualcuno. Le teorie non portano a nulla, se non alla incomprensione e qui abbiamo l'esempio di come un post annaspi nel buio di chi non conosce certe situazioni che vorrebbe invece esprimere
Settembre Settembre 11/10/2018 ore 21.36.48 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@KitCarson1971 scrive:
:Dio è una "FORZA" (in parte conosciuta oggi, qui, su questa terra) che impera in senso assoluto, al di là di ogni legge nota.



non è una forza, è un'energia creante e pensante amante....

non per tutti percebile...(e mai in assoluto è ovvio)

qui subentra la fede come aiuto.

nessuno è non credente in qualcosa credono tutti

nella scienza o nella politica ecc ecc
Sthula Sthula 11/10/2018 ore 21.41.43 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@Sthula scrive:
Credere fermamente è quello che contraddistingue l'essere umano dall'animale. In quest'ottica (quella esposta da ruccutiello) allora l'animale è migliore dell'uomo. Però, ci sono cose che con il tempo e con una certa crescita si può evitare e quindi non si crede più, si supera. Ma certi concetti non possono fare a meno del credere fermamente, altrimenti tutto il castello crolla. Credere in Dio, per esempio è l'unica cosa di cui non si può fare a meno. Con la mente o con lo studio, con la scienza e con altro, si può evitare di credere in qualcosa o in qualcuno, dato che la si verifica e quindi la si prova o non la si prova.Credere in Dio sarà sempre un atto di fede, non potrà mai essere una cosa sperimentata, dato che se si vedesse Dio, saremmo Dio stesso e questo non è possibile. Quindi almeno nel caso di Dio si tratterà sempre di Fede, a prescindere dal livello raggiunto, sia qui sulla Terra che altrove


Ripropongo il mio primo post, che rispondeva direttamente alla tematica, ma evidentemente si legge altro. Questo per rispondere a chi pensa che non si è andati a tema.
19948661
@Sthula scrive: Credere fermamente è quello che contraddistingue l'essere umano dall'animale. In quest'ottica (quella esposta da...
Risposta
11/10/2018 21.41.43
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
ruccutiello ruccutiello 11/10/2018 ore 21.57.37 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@Sthula scrive:
Per questo, ben rappresentato da questa tua, intervengo.

Che in italiano sarebbe?


Sarebbe che il tuo intervento "Semmai tu dovresti star fuori da argomenti a cui non credi, non pensi?", molto arrogante, nel quale tu (credente) sei su un piedistallo e dall'alto guardi con pressapochismo chi non crede, che addirittura non si dovrebbe 'permettere' di entrare a gamba tesa a disturbare il tuo intoccabile perbenismo, si ripete spesso nei tuoi interventi, ed è esattamente per questo tuo modo di intendere il dialogo (dall'alto in basso), che io, ogni tanto, intervengo.

Siamo in un mondo dove chi professa (o dovrebbe professare) bontà, tolleranza, accettazione delle diversità, spesso si erge a giudice, censore, con atteggiamenti prevaricatori e cattivi immotivatamente.
Quando leggo cose simili non mi sembra tu sia una persona buona, e la tua fede in tutto ciò va a rotoli o cosa?
In cosa credi, nella bontà del divino che potrebbe non esistere? No, io credo nella bontà del terreno, dell'uomo, ed in te, mi spiace, non la vedo.
Sthula Sthula 11/10/2018 ore 22.05.16 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@ruccutiello scrive:
Sarebbe che il tuo intervento "Semmai tu dovresti star fuori da argomenti a cui non credi, non pensi?", molto arrogante, nel quale tu (credente) sei su un piedistallo e dall'alto guardi con pressapochismo chi non crede, che addirittura non si dovrebbe 'permettere' di entrare a gamba tesa a disturbare il tuo intoccabile perbenismo, si ripete spesso nei tuoi interventi, ed è esattamente per questo tuo modo di intendere il dialogo (dall'alto in basso), che io, ogni tanto, intervengo.Siamo in un mondo dove chi professa (o dovrebbe professare) bontà, tolleranza, accettazione delle diversità, spesso si erge a giudice, censore, con atteggiamenti prevaricatori e cattivi immotivatamente.Quando leggo cose simili non mi sembra tu sia una persona buona, e la tua fede in tutto ciò va a rotoli o cosa?In cosa credi, nella bontà del divino che potrebbe non esistere? No, io credo nella bontà del terreno, dell'uomo, ed in te, mi spiace, non la vedo.


Il tuo è un esempio di disinformazione, certamente per chi non ha letto tutto ed entra in questo istante. Quello che dici è veramente vergognoso. Intanto stai mistificando, perché il mio consiglio era quello di non entrare in argomenti che ti dispiace leggere, ovvero nei miei interventi. Di certo io non ho l'autorità per negarti nulla, anzi sono contento della partecipazione di tutti, cosa che qui non avviene. Quindi per farla corta, alla fine risulto io quello cattivo, che non accetta il prossimo e tutte le cose che hai detto. Quindi se io sono quello che hai descritto, faccio un ultimo gesto, non risponderò più ai tuoi interventi o ai tuoi post, così sarai finalmente libero di questa ingombrante presenza, dato che prima chiedevi aiuto. A me invece, piacerebbe conoscerti, al di la di quanto tu possa aver detto mal di me, ed io non ho mai detto una parola contro di te. Il fatto invece che tu lo abbia interpretato negativamente, non è un mio problema
ruccutiello ruccutiello 11/10/2018 ore 22.11.43 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@Sthula scrive:
Il tuo è un esempio di disinformazione


Beh, se è così mi sarà fatto notare, perché scriviamo in pubblico.

Comunque fai un po come vuoi, io non prometto fuoco e fiamme o viceversa finto buonismo.
Buona serata
Sthula Sthula 11/10/2018 ore 22.17.10 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@ruccutiello scrive:
Comunque fai un po come vuoi, io non prometto fuoco e fiamme o viceversa finto buonismo.

Purtroppo devo aggiungere che non si può avere la libertà di fare "come vuoi", se c'è qualcuno che ti incolpa di promettere fuoco e fiamme o di fare finto buonismo. Queste per me sono offese e non quello che io scrivo. Comunque io noto che il tuo è un problema di "ricezione", ogni cosa che si scrive, te la senti addosso, ti senti sotto inchiesta, ma nessuno ti accusa. Certamente ognuno è libero di scegliere quello che vuole, ma poi non venirti a lamentare o a piagnucolare addosso a persone che esprimono un loro personale parere spirituale. E per favore vorrei chiudere definitivamente
ruccutiello ruccutiello 11/10/2018 ore 22.18.36 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@Sthula scrive:
Purtroppo devo aggiungere che non si può avere la libertà di fare "come vuoi", se c'è qualcuno che ti incolpa di promettere fuoco e fiamme o di fare finto buonismo. Queste per me sono offese e non quello che io scrivo. Comunque io noto che il tuo è un problema di "ricezione", ogni cosa che si scrive, te la senti addosso, ti senti sotto inchiesta, ma nessuno ti accusa. Certamente ognuno è livero di scegliere quello che vuole, ma poi non venirti a lamentare o a piagnucolare addosso a persone che esprimono un loro personale parere spirituale. E per favore vorrei chiudere definitivamente


Amen
amicotuo913 amicotuo913 11/10/2018 ore 23.08.59 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

Ok, si chiude....ma prima lasciatemi dire che mi ha divertito moltissimo il video su come scegliere gli occhiali, dove alla fine emerge che uno deve mettersi davanti allo specchio, provare i vari modelli e scegliere quello più adatto alle sue fattezze, ovvero quello che gli stà meglio.
Epperò, se non me lo diceva quel tizio.....
brunalu brunalu 11/10/2018 ore 23.32.11 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@ruccutiello scrive:
Qualcuno mi dia un aiuto...


forte! :hihi
brunalu brunalu 11/10/2018 ore 23.34.44 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@amicotuo913 scrive:
Credo che Sthula parli in funzione della prima ipotesi e ruccutiello in funzione della seconda; se così fosse, non si intenderanno mai, perchè parlano di due cose diverse


Forse ho capito male io, e nel caso me ne scuso, ma a me sembra esattamente il contrario
amicotuo913 amicotuo913 12/10/2018 ore 08.35.59 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@brunalu scrive:
Forse ho capito male io, e nel caso me ne scuso, ma a me sembra esattamente il contrario

Uhmm...ho riletto il post di apertura di ruccutiello, la prima risposta di Sthula, il mio post che tu hai riportato e confermo che penso di avere scritto giusto.
Comunque è molto apprezzabile la tua considerazione, perchè sottintende il fatto che leggi e cerchi di capire, il che non è poco, anzi!
ruccutiello ruccutiello 12/10/2018 ore 11.40.56 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@amicotuo913 scrive:
Qui mi sembra che sia necessario chiarire cosa si intende per "credere fermamente":
-se si intende "credere con forza", ma sempre senza smettere l'abito critico personale...è un conto.
-se si intende "credere ciecamente", avendo buttato alle ortiche tale abito, ...è tutt'altra cosa.


@brunalu

Credere fermamente = Credere convintamente, dopo averci ragionato magari, non superficialmente, essere convinti, persuasi. Sono sinonimi, o tutto sommato equivalenti, "credere con forza", "credere ciecamente".
La (successiva) capacità di ravvedersi la intendo più relativa alle doti ed al carattere della persona che crede, piuttosto che al credere in se.

E dunque, ipotizzavo che, quando uno di noi crede, lo fa anche per rasserenarsi, per sospendere la ricerca, per trovare pace, mettendo in luce l'uomo, le sue forze limitate, la sua necessità di un 'approdo', di un qualcosa che diventi 'base di appoggio'.

Questo incredibile dualismo analizzavo: da una parte la sensazione di aver raggiunto un traguardo, ma dall'altra quel traguardo traccia il limite, oltre il quale non si ha la forza di andare, o che si preferisce tenere come 'conquista', per restare paghi, non erranti.
amicotuo913 amicotuo913 12/10/2018 ore 13.13.46 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@ruccutiello :
Mah!...credere con forza, credere ciecamente, avere raggiunto un traguardo, esserne appagati e quindi non andare più in là....a me pare che non sia cosa positiva; appagante e soddisfacente sì, ma non molto positiva.
Del resto, se guardiamo la storia degli uomini, quante tragedie riscontriamo dovute al "credere senza criticare?" Popolazioni intere hanno creduto a parole, ideologie, concetti loro forniti, con esiti disastrosi.
Ma anche restando nello spicciolo, non è che perchè sono di destra (o di sinistra, o leghista o 5 stelle) - e se lo sono è perchè "credo" in quello che dicono o prospettano-, debba accettare tutto e credere a tutto...ed invece vedo persone che non solo bevono e digeriscono tutto quello che viene loro propinato da pubblicità, giornali, politici e chi più ne ha più ne metta...ma ne fanno bandiera da seguire e perseguire.
amicotuo913 amicotuo913 12/10/2018 ore 13.23.52 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Credere fermamente è....

@LaParticelladiDio.x :
Per la parodia pubblicata...???!!!????
(il che vuol dire: scusami, ma non comprendo il nesso)

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.