Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

1984fedefede 28/10/2018 ore 02.53.24 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)parlare con i defunti

qualcuno è in grado di comunicare con un defunto???
ruccutiello ruccutiello 28/10/2018 ore 06.38.03 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: parlare con i defunti

Ma tu pensi che sia come fare una telefonata?
Io non mi fiderei affatto di chi ti dice che è possibile, anzi, è possibile che persone che hanno questa necessità, diventano facilmente preda di sedicenti maghi... Stanne alla larga!!!
Sthula Sthula 28/10/2018 ore 12.30.45 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: parlare con i defunti

@1984fedefede scrive:
qualcuno è in grado di comunicare con un defunto???

Secondo la mia visione non è affatto possibile parlare con i defunti, che sono in uno stato di dormienza.
Quindi che si spaccia per defunto è qualcun altro, che è a conoscenza di ogni particolare della nostra vita ed ha un nome che alla maggior parte della gente non dice nulla. Comunque diffidare di chi dice che parla con i defunti. Certamente riporta fatti ed episodi a loro riferiti, ma non sono loro
brunalu brunalu 28/10/2018 ore 13.03.57 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: parlare con i defunti

@Sthula scrive:
i defunti, che sono in uno stato di dormienza



:mmm
inutile chiedere le prove immagino.
Sthula Sthula 28/10/2018 ore 15.07.26 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: parlare con i defunti

@brunalu : Le prove si possono chiedere e se ci sono si risponde ma è avvillente notare che si preferisce la derisione al dialogo
brunalu brunalu 28/10/2018 ore 15.52.01 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: parlare con i defunti

@Sthula scrive:
si preferisce la derisione al dialogo


Non è derisione, è solo stupore nel notare come si diano per vere cose mai dimostrate concretamente
Sthula Sthula 28/10/2018 ore 18.13.22 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: parlare con i defunti

@brunalu : Mi riferivo ad un altro post. Comunque certi argomenti difficilmente si possono verificare, però si può sempre credere ad una data rivelazione che non contempla solo questi argomenti ma in un certo sense è omnicomprensiva. Per la mia logica è preferibile una linea di condotta anziché credere (perché sempre di fede si tratta)ai medium o esperienze singole comunque inattendibili
brunalu brunalu 28/10/2018 ore 21.57.55 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: parlare con i defunti

@Sthula scrive:
Per la mia logica è preferibile una linea di condotta anziché credere (perché sempre di fede si tratta)ai medium o esperienze singole comunque inattendibili


Su questo concordo
19958443
@Sthula scrive: Per la mia logica è preferibile una linea di condotta anziché credere (perché sempre di fede si tratta)ai medium...
Risposta
28/10/2018 21.57.55
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Sthula Sthula 28/10/2018 ore 23.23.54 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: parlare con i defunti

Riporto uno stralcio dell'intervista a padre Amorth l'esorcista, di cui condivido molto poco, ma comunque qualcosa di vero lo dice, tra l'altro prendendo spunto dalle parole di Teresa d'Avila:

Come si può riconoscere la natura dell’apparizione, se di un’anima purgante o del Maligno sotto mentite spoglie?
é una domanda interessante. Il Demonio, infatti che non ha corpo, può assumere un aspetto ingannevole a seconda dell’effetto che vuole provocare. Può anche assumere le sembianze di una persona a noi cara ormai defunta, così come quella di un santo o di un angelo.
Come smascherarlo? Possiamo rispondere a questa domanda con una certa sicurezza.
Santa Teresa d’Avila, dottore della Chiesa, è stata maestra in ciò. La sua regola d’oro a riguardo era : in caso di apparizioni del Maligno camuffato, la persona che riceve l’apparizione si sente dapprima contenta e beata, poi, rimane con una grande amarezza, con una grande tristezza. Il contrario avviene di fronte alle vere apparizioni. Subito si ha un senso di paura, un’impressione di timore. Poi, al termine dell’apparizione, un grande senso di pace e di serenità. Questo è il criterio base per distinguere le vere apparizioni da quelle false.

L'intervista per intero: https://www.lalucedimaria.it/parlare-coi-morti-pericoloso-padre-amorth-ci-spiega-perche/
cajo.021079 cajo.021079 29/10/2018 ore 23.00.35 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: parlare con i defunti

@1984fedefede scrive:
qualcuno è in grado di comunicare con un defunto?


chi afferma questo non può che essere o un cialtrone o un ingenuo.
Sthula Sthula 30/10/2018 ore 11.43.12 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: parlare con i defunti

@Sthula scrive:
Come si può riconoscere la natura dell’apparizione, se di un’anima purgante o del Maligno sotto mentite spoglie?

Qui sia Amorth che Teresa parlano di apparizioni, il che mi lascia veramente basito. Certo, se partono dal presupposto che dopo la morte ci siano le classiche suddivisioni inferno, purgatorio e paradiso, allora dal loro punto di vista sarebbero le apparizioni qualcosa di probabile ma non impossibile.
Anche perché il concetto di anima eterna condiziona il sopravvivente comunque a vivere in eterno una situazione che non gli era stata chiara da subito. E' ovvio che chi vive non ha niente di eterno, a meno che non voglia lui stesso andare in quella direzione. Alla morte non ci sono luoghi come descrive Dante ma la morte è sempre morte, tutto finisce. Come ad PC quando gli togli le batterie o la corrente, è spento. Poi se si interviene a ripristinargli la corrente ecco che torna alla vita, ma nel caso umano, quando un corpo muore è perché è impossibilitato a riattivarsi e solo un vero miracolo potrebbe ridare vita ad un corpo, ma parliamo di miracoli sovrannaturali. Quindi quando si è morti, c'è bisogno come minimo di un corpo nuovo e di qualcuno che attivi "un bottone" per l'accensione. Anche perché sarebbe assurdo che una persona scontasse per l'eternità un peccato che ha commesso in una situazione a tempo determinato, o comunque che lui intendeva come tale
marianute marianute 31/10/2018 ore 17.36.18 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: parlare con i defunti

Anch'io credo che il concetto di eternità, tra l'altro non alla nostra portata, cozzi vistosamente contro la natura umana così fragile dentro e fuori. E quindi penso ad una vita spirituale che prosegue dopo morti per allargare le nostre vedute e potenziare la volontà. E credo anche che la nostra mente "traduce" il passarci accanto (o addirittura attraverso) degli spiriti dando loro connotati umani riconoscibili, e magari anche la situazione interiore che stanno vivendo alla ricerca della Verità che è divenuta per loro la ragione di vita, non avendo più a disposizione il ciarpame legato al corpo materiale. Così c'è chi vede le persone soffrire nelle fiamme, o sente voci lamentose, traduzioni di qualcosa che una parte del cervello coglie ma che non sappiamo quantificare.
ruccutiello ruccutiello 31/10/2018 ore 21.09.00 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: parlare con i defunti

@marianute scrive:
penso ad una vita spirituale che prosegue dopo morti per allargare le nostre vedute e potenziare la volontà


Mi sento un pò ebete a chiedertelo, ma non riesco a capire questo passaggio.
In particolare 'potenziare la volontà' non l'ho capita...

marianute marianute 01/11/2018 ore 11.37.24 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: parlare con i defunti

@ruccutiello : Beh, si sa che qui le nostre decisioni sono come canne al vento: basta poco per non tenere le redini di quello che ci si prefigge. Pure il sommo Poeta esordisce con - Nel mezzo del cammin di nostra vita… - Voglio dire che le emozioni possono deviarci dalla strada scelta. Quando sei solo spirito, le emozioni non servono più, la faccenda diventa seria perché le scelte ci proiettano in un mondo dove l'errore è un termine che non sta neanche nel vocabolario. La volontà soltanto conta, che, sostenuta dall'amore per ogni cosa, ci completa come la crosticina sulle lasagne al forno.
ruccutiello ruccutiello 01/11/2018 ore 16.26.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: parlare con i defunti

@marianute scrive:
Voglio dire che le emozioni possono deviarci dalla strada scelta.


...le emozioni possono deviarci dalla strada scelta...

Credo che in questa espressione ci sia quella fantastica avventura che è la vita nostra.
La tua accezione non era positiva, ma ti invito a rifletterci un attimo in più, a considerare che gran bene siano le emozioni, quali ostacoli ci facciano superare 'istintivamente', quali connotazioni umane, proprie della nostra specie, esse ci regalano.

Io non sono dell'idea che oltre la vita ci sia ancora una sopravvivenza dello spirito, ma spero tu abbia ragione; quando sarai puro spirito, ricordati di quel tale che ha sperato per te che ci fosse, e digli Ruccutié, che fesso sei stato a non credere che qua si stava così bene!
marianute marianute 01/11/2018 ore 18.21.35 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: parlare con i defunti

@ruccutiello : Ha ha, Riccutiè, mica sono così sicura, nessuno può esserlo, però, anche se le emozioni sono senza dubbio il succo di questa vita, proprio per questo mi pare una preparazione importante per qualcosa di ancora più importante: la realizzazione della completa libertà che non può avvenire se non disgiunti dal corpo/zavorra.
19960767
@ruccutiello : Ha ha, Riccutiè, mica sono così sicura, nessuno può esserlo, però, anche se le emozioni sono senza dubbio il succo...
Risposta
01/11/2018 18.21.35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.