Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

KitCarson1971 KitCarson1971 04/03/2019 ore 11.05.20 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma Dio esiste, senza citazioni?

@amicotuo913 scrive:
Diamine...ma ti rendi conto di quanto sia limitativo questo concetto?
Considerare valido solo quello che si sà e si conosce per esperienza personale ci avrebbe condannati a restare nelle caverne, altro che progresso...Oddio, puoi anche dirmi che si viveva meglio....



L'esperienza può sfociare nella verità individuale, che poi è sempre limitativa, limitata appunto a chi la vive o l'ha vissuta. Di fatto è una verità del tutto soggettiva che poi, non è detto che Aria sia lontana dalla verità, quella vera, totale, inderogabile, resa tassativa da Colui che E'......

La verità potrebbe anche trovarsi sotto l'immagine pragmatica del mio Maestro Filo coperto di peli di cammello che con la clava induce le adultere a seguirlo... obbligate ad istruirsi, abbeverandosi alla fonte della sua biblioteca. Il mio Maestro risulta sempre il migliore, non ha rivali. :ok

Anche il mytyco Castaneda, tramite Juan Matus , uno "yerbero", un cercatore di erbe, particolarmente di vegetali allucinogeni come il peyote, pensava concretamente di essere finalmente giunto alla "verità". Conosciuto Don Juan, Castaneda dovette impiegare più di un anno per scoprire che l'uomo da lui casualmente incontrato in una stazione di autobus, in una assolata cittadina dell'Arizona, altro non era che un brujo, un curandero, uno stregone, un medicine-man, ben lontano dalla VERITA' assoluta. Questo per dire...
Un saluto

20038895
@amicotuo913 scrive: Diamine...ma ti rendi conto di quanto sia limitativo questo concetto? Considerare valido solo quello che si...
Risposta
04/03/2019 11.05.20
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
mastro6 mastro6 04/03/2019 ore 14.29.26 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma Dio esiste, senza citazioni?

@amicotuo913 scrive:
Considerare valido solo quello che si sà e si conosce per esperienza personale ci avrebbe condannati a restare nelle caverne, altro che progresso...


Io più dietro nelle discorsive ho infatti sottolineato questo aspetto, e cioè che nonostante preparazione da scienziati, si corre il rischio che anche ciò che è assodato (al momento dunque 'accettato' come plausibile, 'vero' tra virgolette) sia solo un ennesimo 'punto di vista' dato dai forti limiti che ancora abbiamo, e che avremo sempre, probabilmente, rispetto al 'tutto', al mondo nella sua interezza, conosciuta e non.

Quindi, proprio in virtù di questa considerazione, considero 'relativamente' qualunque tipo di 'verità'.
20038991
@amicotuo913 scrive: Considerare valido solo quello che si sà e si conosce per esperienza personale ci avrebbe condannati a...
Risposta
04/03/2019 14.29.26
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Aria.s Aria.s 04/03/2019 ore 18.04.21
segnala

(Nessuno)RE: Ma Dio esiste, senza citazioni?

@amicotuo913 : non vedo né sento limiti in quello che sento dentro di me, ognuno ha la sua strada, il suo cammino personale, non esiste una verità assoluta, quello che conta è trovare la propria consapevolezza e questo non è un limite ma un punto di partenza, qualcosa che ti permette di ampliare la conoscenza senza dover tornare indietro per ricominciare tutto daccapo ogni volta...mi fanno un po' sorridere quelli che argomentano in modo logorroico sulla non esistenza di un Dio...beh...tutte queste parole e questo tempo sprecato per qualcosa che non esiste...?? Forse cercano di convincere loro stessi.
Fahta Fahta 04/03/2019 ore 18.36.31 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma Dio esiste, senza citazioni?

@Aria.s scrive:
non esiste una verità assoluta,

@KitCarson1971 scrive:Di fatto è una verità del tutto soggettiva che poi, non è detto che Aria sia lontana dalla verità, quella vera, totale, inderogabile, resa tassativa da Colui che E'......

mi fanno un po' sorridere quelli che argomentano in modo logorroico sulla non esistenza di un Dio...beh...tutte queste parole e questo tempo sprecato per qualcosa che non esiste...?? Forse cercano di convincere loro stessi.


Chi ha trovato il proprio equilibrio non cerca oltre, ma, trovandosi in questo bailamme di presunte verità, non può fare a meno di sentirsi coinvolto nelle disquisizioni.

Se esistesse la 'verità, quella vera, totale, inderogabile, resa tassativa da Colui che E'...... , già da millenni non esisterebbe più il dubbio.
20039112
@Aria.s scrive: non esiste una verità assoluta, @KitCarson1971 scrive:Di fatto è una verità del tutto soggettiva che poi, non è...
Risposta
04/03/2019 18.36.31
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
KitCarson1971 KitCarson1971 04/03/2019 ore 20.13.08 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma Dio esiste, senza citazioni?

@Fahta scrive:
il dubbio.

Il dubbio esisterà sempre, essendo tutte le nostre "verità" confutabili, del tutto soggettive. Trovavo doveroso appellarmi a Colui che E'. Che poi per i nostri limiti, per tanti-ssimi può risultare inesistente.
amicotuo913 amicotuo913 05/03/2019 ore 00.58.15 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma Dio esiste, senza citazioni?

@Aria.s :
Chiedo scusa, avevo inteso la tua affermazione come un assunto riguardante tutto il processo di crescita interna ed esterna; se invece è inteso come ricerca interiore e personale di livelli superiori di consapevolezza, pace, serenità etc., allora concordo che possono essere acquisiti solo a seguito delle proprie esperienze personali .
Aria.s Aria.s 05/03/2019 ore 06.01.08
segnala

(Nessuno)RE: Ma Dio esiste, senza citazioni?

@amicotuo913 : Ma figurati ! E' bene invece avere la percezione di quanto si è stati chiari in quello che si voleva dire, soprattutto in questi argomenti quello che si ha in testa spesso non è facile tradurlo nella scrittura e si può inciampare in diversi concetti, buona giornata
Giuseppe.6161 Giuseppe.6161 10/03/2019 ore 17.30.02 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma Dio esiste, senza citazioni?

@mastro6 : Io avrei una teoria puramente scientifica che potrebbe anche coincidere con i testi antichi: noi esseri umani viviamo in una dimensione dove vivamo un tempo che si misura cronologicamente ed una materia che tocchiamo con le nostre mani. La teoria dei quanti indica che, all'interno dell'atomo, esiste una singolarita' che non e' influenzata dallo spazio, dal tempo e dalla materia che lo circonda. Esiste ma non esiste. Un'altra teoria indicherebbe l'universo inserito nella stessa dimensione a noi non comprensibile. Secondo me questa potrebbe essere la spiegazione logica dell'esistenza di Dio.
mastro6 mastro6 10/03/2019 ore 19.46.43 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma Dio esiste, senza citazioni?

@Giuseppe.6161 scrive:
Io avrei una teoria puramente scientifica che potrebbe anche coincidere con i testi antichi: noi esseri umani viviamo in una dimensione dove vivamo un tempo che si misura cronologicamente ed una materia che tocchiamo con le nostre mani. La teoria dei quanti indica che, all'interno dell'atomo, esiste una singolarita' che non e' influenzata dallo spazio, dal tempo e dalla materia che lo circonda. Esiste ma non esiste. Un'altra teoria indicherebbe l'universo inserito nella stessa dimensione a noi non comprensibile. Secondo me questa potrebbe essere la spiegazione logica dell'esistenza di Dio


Bene per la teoria puramente scientifica, ma l'accostamento alle quantificazioni non comprensibili, rilevabili solo strumentalmente (onde, radiazioni, infrasuoni, raggi di vario genere ecc..) mi sembra una evidenza più propriamente filosofica piuttosto che scientifica, ed è in questo passaggio che il nesso, la logica formale, che 'intenderebbe spiegare Dio', può fallire.

Nel taglio alla tela (famosa opera di Fontana) puoi vederci e leggerci quello che vuoi, insomma. Ma c'è veramente scritto?
Filodeon Filodeon 23/03/2019 ore 12.27.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Ma Dio esiste, senza citazioni?

@Aria.s scrive:
.mi fanno un po' sorridere quelli che argomentano in modo logorroico sulla non esistenza di un Dio...beh...tutte queste parole e questo tempo sprecato per qualcosa che non esiste...?? Forse cercano di convincere loro stessi.

No, il fatto si è che all'ateo gli rimane sul gargarozzo la subdola manovra clericale adottata per altro da sempre e da che mondo è mondo dalle religioni fondate sull'ideologia teocratica, di proporre una fede in Dio per surrettizialmente indurre il credente alla sudditanza, e se le condizioni socio politiche lo permettono, anche coercitivamente, come dire che le due religioni (dico due perchè all'ebraismo gli è andata storicamente storta, essendone il popolo a più riprese falcidiato dagli egiziani dai babilonesi dai romani) definite per antonomasia le religioni del libro (bibbia e corano) sono le religioni ad ispirazione teocratica più portate a strumentalizzare la fede come instrumentum regni (nel caso della Chiesa cattolica, assistiamo odiernamente agli ultimi rantoli di questa sua ideologia teocratica fondata sulle CITAZIONNI DELLA BIBBIA, nella quale, sempre con manovre surrettizie, ha subdolamente compreso anche i VANGELI ), dicevo che a causa di questa ideosincrasia per una fede ad ispirazione ideologica TEO-CRATICA, il non-credente forse per eccesso di reazione ha sostituito la fede TEO-CRATICA ( sempre alle solite con discutibili e spergiudicate operazioni, subdolamente mascherata e fatta passare da TEO-LOGIA ) con la fede non più fondata su CITAZIONI di testi buoni solo per fare della letteratura, sia pur di alto livello, della filologia, della poesia, dell'arte, dell'estetica, ma non certo per trovare ispirazioni sui nuovi modi coi quali la scienza la tecnologia in cui volenti o nolenti siamo immersi e rinchiusi (leggi automobile), che ci portiamo nelle tasche (( leggi telefonino tesserini magnetici e speriamo ma ne dubito, microchips )che ci portiamo addosso come protesi oculistiche acustiche visive dentistiche articolari), ma che soprattutto sconvolge i nuovi rapporti di lavoro, ormai completamente automatizzato, ci costringe ad aggiornare la nostra prassi etico morale del vivere, lungi dal cercare sugli antichi testi se Gesù di Nazzaret si fosse trovato o meno d'accordo sull'adulterio, sulla insolubilità del matrimonio( che la società moderna, ben lungi dal voler abolire, viene surrettizialmente accusata dai teocratici di voler sostituire con aggregazioni sociali alternative, contrarie alle CITAZIONI DEGLI ANTICHI TESTI, dei quali si ritiene che la loro antica vetustà sia garanzia di verità per non dire avallo di legittimità, quando niente possono informarci riguardo alle direttive su come regolarsi sulla possibilità di scegliere embrioni più idonei a svilupparsi in bambini più sani e quindi felici, magari delegando ad incubatrici molto più ospitali e confortevoli di uteri umani il periodo della gestazione animalesca, proditoriamente camuffata da arcadico romanticismo irrimediabilmente (speriamo di no)irrinunciabile, come è barbarica la consuetudine di cibarsi di animali, magari domestici quando la tecnologia nutrizionistica è in grado di provvedere al nostro sostentamento alimentare in modi molto più dieteticamente soddisfacenti, .\.\.\.\.\. il non-credente, dicevo, forse per eccesso di reazione , ha sostituito la fede nella TEOLOGIA ( leggi TEOCRAZIA) con l'A-TEISMO, gettando via il bambino teologico assieme all'acqua sporca della teocrazia...
20049048
@Aria.s scrive: .mi fanno un po' sorridere quelli che argomentano in modo logorroico sulla non esistenza di un Dio...beh...tutte...
Risposta
23/03/2019 12.27.51
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.