Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

amicotuo913 21/04/2019 ore 09.53.31 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)Le cattedrali.....

Indiscutibilmente alcune sono opere sorprendenti, raffinate, realizzate con tecniche che a dir poco lasciano stupiti, considerando i tempi e le attrezzature di allora.
In parallelo, sono sempre stato colpito da una serie di considerazioni che mi hanno un pò allontanato da questo tipo di costruzioni, prima fra tutte il fatto che a quei tempi la popolazione moriva di stenti, era decimata da mille avversità, ma il clero, in accordo con i potenti di allora, trovava le risorse per costruire tali opere...come era possibile?
Quanto, come e se erano pagati gli operai, gli artigiani, i tecnici?
Quasi tutte le cattedrali e probabilmente anche le altre strutture religiose, monasteri, edifici vari, etc. avevano tempi realizzativi notevolissimi; Notre Dame è stata costruita in quasi duecento anni, le abbazie Cistercensi (ex monaci Clunicensi ) richiedevano monaci costruttori che per generazioni tiravano su un mattone dopo l'altro - ma i Cistercensi almeno lavoravano di persona e realizzavano opere "semplici e stringate", contro quasi tutte le cattedrali gotiche più che decorate)-.
Ma anche in epoche più recenti, vediamo come ogni parrocchia ed ogni paese abbia fatto a gara per avere la chiesa più bella ed il campanile più alto....mi sono sempre chiesto chi sovvenzionasse tali opere, oltre alle offerte dei fedeli...anche queste sorprendenti, visti gli anni "duri" in cui magari sono state effettuate; insomma, magari non c'erano i soldi per mangiare, però l'offerta si faceva.
8583562
Indiscutibilmente alcune sono opere sorprendenti, raffinate, realizzate con tecniche che a dir poco lasciano stupiti,...
Discussione
21/04/2019 9.53.31
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
chissadoveequando chissadoveequando 21/04/2019 ore 10.24.50 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Le cattedrali.....

[E' proprio come dici: la gente per il proprio credo è disposta perfino a dare la propria vita, ad uccidere (sigh), figurarsi se in quelle epoche buie, magari incoraggiate da un predicatore, non ci siano state persone disposte a privarsi del sostentamento per acquisire "meriti" o dare più gloria/ lustro a ciò che avrebbe dovuto manifestare la divinità in terra.
Nemo.1972 Nemo.1972 21/04/2019 ore 21.21.06 Ultimi messaggi
segnala

ImpressionatoRE: Le cattedrali.....

@amicotuo913
https://it.wikipedia.org/wiki/Basilica_di_San_Pietro_in_Vaticano

Leggi in quanti ci hanno lavorato e messo le mani tra progetti, disegni, bozze, idee, intuizioni e chi più ne ha più ne metta, prima di concluderla e vederla come la conosciamo oggi...alcuni nomi leggendari di quel periodo storico inarrivabile: Bramante, Michelangelo, Raffaello, Bernini, Maderno...
amicotuo913 amicotuo913 21/04/2019 ore 23.27.22 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Le cattedrali.....

Proprio questa mattina parlavo di questo con un mio amico, il quale mi ha detto che la causa di questa devozione stà tutta nel concetto di "subire" la vita reale nell'attesa di avere la" miglior vita" promessa nell'aldilà; in questo contesto, come sopra ha anche detto Chissadoveequando (...cavolo, ma i nick originali li trovano sempre gli altri?), risulta credibile, perseguibile e perchè nò, pure doveroso l'atto della donazione, che consente di acquisire meriti in previsione futura.
Dalla conversazione sono poi uscite due altre cose: la prima è che le parole con cui sono state fatte queste promesse devono veramente avere colpito nel segno, per coinvolgere milioni e milioni di persone ed essere dilagate nel mondo.
La seconda è che forse queste parole andavano particolarmente bene nei tempi andati, dove la vita, almeno per le persone normali, doveva essere veramente terribile...ma oggi le condizioni sono cambiate; ben pochi, almeno qui da noi sono in quelle condizioni e quindi la religione stà perdendo terreno...ed infatti a me pare che stia affannosamente cercando di adattarsi alle mutate condizioni, riproponendosi in maniera diversa.
20065314
Proprio questa mattina parlavo di questo con un mio amico, il quale mi ha detto che la causa di questa devozione stà tutta nel...
Risposta
21/04/2019 23.27.22
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
amicotuo913 amicotuo913 22/04/2019 ore 00.47.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Le cattedrali.....

@Nemo.1972 :
Ecco, vedi, la basilica di San Pietro è stata voluta da chi in quel momento aveva il potere e le risorse economiche per metterla in cantiere, anche se eravamo negli ultimi secoli del potere temporale della chiesa...e papa Giulio II ne è ottimo esempio. Accettato quindi il fatto che fosse rappresentativa della Chiesa e simbolo dello Stato Pontificio, passi...ma tutte le altre? Comunque quello che mi sorprende non è la "corsa" di ogni funzionario ecclesiastico nella costruzione delle sue chiese, cattedrali, edifici monumentali ed altro, poichè questo rientrava nel concetto di immagine e di potere da sempre coesistito nei religiosi e da questi promosso (preciso "religiosi" e non "religione", sia chiaro), bensì la possibilità economica sottintesa in queste costruzioni. Va bene il connubio regnanti-religiosi, quasi sempre andati a braccetto; va bene il concetto di proprietà e quindi di rendita da terreni e produzioni dei territori concessi in uso alla chiesa, va bene l'uso delle decime, sancite già nel Levitico.....ma una cattedrale costa un patrimonio...ma quanto denaro aveva la chiesa da investire in tali edifici, mentre il popolo viveva come poteva? Il Duomo di Milano (che già allora era una città "ricca", si ergeva comunque sopra una miriade di edifici che, se non fatiscenti, erano quantomeno umili e la stessa cosa nelle altre città, specialmente in Francia (ma anche la cattedrale di Colonia non è male...), dove il gotico nelle sue varie forme ha originato costruzioni completamente disgiunte dal territorio su cui sorgevano...e solo perchè il gotico per un certo periodo è stato lo stile che meglio sposava il concetto di religiosità, di luce, di tendenza a Dio..e da qui bifore, trifore, pareti sottili, archi a sesto acuto, colonnine, pinnacoli, vetrate, merletti...tutto realizzato in modo sorprendente ed ammirevole ma, a mio avviso, del tutto contrario all'essenza dei concetti espressi nei vangeli...ecco perchè non le ho mai amate troppo, pur apprezzandole come realizzazioni tecniche.
Aria.s Aria.s 23/04/2019 ore 17.52.11
segnala

(Nessuno)RE: Le cattedrali.....

Penso che le opere del passato erano proporzionate alle convinzioni degli uomini, agli ideali di grandezza, alla fede, oggi è tutto decaduto, direi appiattito, gli uomini sono mossi solo dai soldi, gli ideali, la fede, la magnificenza sono solo un ricordo. Paradossalmente oggi che abbiamo i mezzi ci manca l'entusiasmo, l'impeto...prima non avevano neppure la luce, lavoravano in condizioni disumane però c'era l'ideale di grandezza e di bellezza
marianute marianute 24/04/2019 ore 18.37.12 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Le cattedrali.....

@Aria.s : Entusiasmo, impeto e....una gran paura di finire arrostiti all'inferno. A meno di acquistare indulgenze che davano un'accelerata al pentimento...il quale arriva (se arriva) quando arriva, dato che è un'emozione che non si può direzionare più di tanto.
Cattedrali di mattoni o legno, ma prima di tutto cattedrali nel cuore e nella mente di una gran varietà di personaggi: il religioso superconvinto, il ricco che dubita, il povero che spera, l'indifferente che però si cautela, il megalomane che vuole essere ricordato. Inferno, paradiso, quell'altro in mezzo occupato da anime senza biglietto di prenotazione del posto a sedere, ed il triste angolino dei non battezzati. Ogni tempo ha il suo modo, più o meno criticabile, per avanzare lentamente verso la luce.

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.