Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

mastro6 mastro6 31/07/2019 ore 15.59.22 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

Liberamente tratto da Wikipedia

Nel linguaggio corrente si tendono a confondere i fenomeni scientificamente non spiegati con i fenomeni paranormali.
Esiste invece una netta differenza fra questi due concetti. I primi (fenomeni scientificamente non spiegati) sono quei fenomeni (biologici, fisici eccetera), osservabili anche in condizioni scientificamente controllate, ai quali però la scienza finora non è stata in grado di dare una spiegazione (per esempio: siamo in grado di descrivere i fulmini globulari e il loro comportamento, ma non sappiamo ancora spiegare il modo in cui si formano). I secondi (fenomeni paranormali) sono invece fenomeni che nonostante le numerosissime affermazioni contrarie, non sono stati mai finora osservati in condizioni scientificamente controllate, soprattutto per quanto riguarda la ripetibilità degli esperimenti.
Un secondo errore comune consiste nella credenza per cui la scienza rifiuta ciò che non può capire. Al contrario, la scienza esiste per investigare esattamente quel che non si sa (ancora) spiegare.

La differenza tra "scientifico" e "non scientifico" corre quindi tra fenomeni osservabili in condizioni scientificamente controllate, e fenomeni non osservabili in tali condizioni, e non tra fenomeni "spiegabili" e "inspiegabili".

Il problema con il paranormale sorge perché, secondo gli scettici, chi lo studia afferma di potere aspirare a una verità di tipo scientifico, senza però sottoporsi alle verifiche tipiche del metodo scientifico.
Semplificando, in un esperimento scientifico è sempre necessario riuscire a verificare:

(a) che una spiegazione più semplice di quella proposta non sia in grado di rendere conto del fenomeno (rasoio di Occam, che tra tutte le soluzioni invita a considerare quella più semplice);
(b) che sia stato fatto tutto il possibile per escludere manipolazioni, contaminazioni, interferenze (anche e soprattutto involontarie e inconsce) da parte dei soggetti studiati e da parte degli studiosi stessi;
(c) che i risultati siano statisticamente significativi, ossia che avvengano con frequenza superiore a quella che si avrebbe in base al semplice caso;
(d) che i risultati siano verificabili da altri ricercatori (il successo costante di un unico ricercatore può essere dovuto a errore metodologico ripetuto, ma anche a truffa scientifica e manipolazione dei dati, più frequenti di quanto si pensi);
(e) che i risultati siano ripetibili (un singolo successo può essere dovuto al puro caso).

Fra queste altre caratteristiche la più importante è che il campo dell'esperimento deve essere chiaramente delimitato, e che va definito con chiarezza prima di iniziare l'esperimento cosa si consideri una "riuscita" e cosa un "fallimento" dell'esperimento stesso.

Nel caso delle ricerche sul cosiddetto "paranormale", invece, spesso una, talvolta più di una, in qualche caso tutte queste regole non vengono rispettate. I tentativi che i ricercatori di estrazione scettica hanno fatto di porre in condizioni di controllo chi asseriva di avere poteri paranormali si sono, fino ad oggi, conclusi con l'assenza di risultati.
KitCarson1971 KitCarson1971 31/07/2019 ore 17.16.50 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?


Strano stranissimo, ma no, dai neanche tanto... che Mastro citi a profusione ciò che aborra normalmente, che detesta anche le pur semplici citazioni (altrui, ovviamente NON le sue...). Vabbuono, fa niente. Se vogliamo calcare la mano su certa scienza si può dire di un suo uso indiscriminato, reo di un atteggiamento che viene chiamato "scientismo", "accademismo", ecc. tipico di chi ha bisogno del "consenso" ufficiale perchè non sa affrontare il dissenso. E si che la storia della scienza è lì a dimostrare che le conquiste della conoscenza hanno avuto sovente assai poco a che fare col "buon senso" e con l'accademismo! L'unico modo serio e pratico di valutare una ricerca, non sta nel discutere l'ipotesi di lavoro che le sta alla base, ma nel vedere fino a che punto essa ci abbia condotto ad ampliare la conoscenza del fenomeno, suggerendo nuovi esperimenti.

La negazione pregiudiziale di una ipotesi teorica porta spesso a rifiutarsi di osservare fatti che non fanno comodo. Come ho già fatto in passato, porto ad esempio il noto episodio di quel matematico tolemaico che rifiutò di porre l'occhio al cannocchiale di Galileo Galilei per osservare i satelliti di Giove, affermando che non potevano esistere... Che sagomaccia de vùn, costui non era sterile visti i suoi diretti discendenti...
Un saluto
KitCarson1971 KitCarson1971 31/07/2019 ore 17.21.01 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?


Lasciamo pur perdere gli atteggiamenti settari che sconfinano perfino in false documentazioni per affermare che la Terra è piatta e fandonie simili. Si deve però avere il coraggio di non supportare com'è d'uso (direi d'uopo...) certe ipotetiche spiegazioni scientifiche accettandole sempre e comunque a bocca aperta, come quando in un lontano passato non si volevano vedere macchie "nell'incorruttibile sole" aristotelico e in uno più recente non si concepivano macchine più pesanti dell'aria che potessero volare, erano gli stessi soloni (ieri come oggi) che affondavano la scienza di frontiera, mostrando disprezzo e indifferenza (le terga...) alla novella parapsicologia.

Retaggi difficili da svincolarsi ancora nel nostro tempo, da una scienza che ha ormai monopolizzato anche la salute (vedi le lobby farmaceutiche), dove chi guadagna di più prevale, così come ogni attività umana, che attraverso le più "raffinate" tecnologie è riuscita a soggiogare l'intera umanità. Se non bastassero i "passaggi" informali rimangono sempre all'occhiello i fioretti scientifici di sterminio come, per farla breve, le bombe H, all'idrogeno, al plasma, le quali non contengono sangue: semplicemente lo versano.

E siccome pensare è un'operazione faticosa e che produce incertezze e amarezze, perchè non delegare questa penosa attività a chi ci da delle certezze supinamente condivise? Il ragionamento è semplice per chi ama il quieto vivere. Chi invece è (secondo loro) perennemente "agitato" sceglie la strada più difficile, una scuola diversa ma infinitamente più gratificante.
mastro6 mastro6 31/07/2019 ore 18.04.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@KitCarson1971 scrive:
La negazione pregiudiziale di una ipotesi teorica porta spesso a rifiutarsi di osservare fatti che non fanno comodo


La negazione (pregiudizievole) in questo caso non è mia, che non ho aggiunto nulla di personale a quanto riportato da wikipedia, piuttosto è di chi inversamente a quanto da te asserito, vorrebbe scalzare evidenze scientifiche, riproducibili, verificabili, dimostrabili, con tesi (finora) mai dimostrate (con qualsiasi metodo almeno 'riproducibile', aggiungo).

Dico solo che le dimostrazioni (a sfavore del fenomeno) potrebbero essere 'scalzate' solo da altre dimostrazioni, e non da 'supposizioni' che (non lo dico io) ad oggi non hanno avuto alcun risultato.

Ed, ovviamente, è solo un mio modo di vedere la cosa, non credo ti disturbi, visto che la maggioranza del genere umano ormai sta abbandonando le credenze 'misteriose' e (come si può leggere da Wikipedia sull'argomento) ormai tanti 'paranormalisti' hanno abbandonato completamente il campo.
mastro6 mastro6 31/07/2019 ore 18.13.31 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@KitCarson1971 scrive:
che detesta anche le pur semplici citazioni (altrui, ovviamente NON le sue...)


Infatti confermo, ma la citazione non è di UN SOLO autore, quanto di un testo che ritengo come l'abbecedario moderno, condivisibile perchè pubblico ed aperto ai contributi di chiunque, ed in questo caso secondo me andava fatta.
mastro6 mastro6 31/07/2019 ore 18.19.19 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

Concludendo, non hai chiesto nel Th cosa fosse 'a naso' il paranormale, ma hai usato il termine 'realmente'... e questo attributo, immagino si sappia, è attribuibile solo su quelle basi, scientifiche o scientificamente verificabili, sulle quali ho inteso porre attenzione.
KitCarson1971 KitCarson1971 31/07/2019 ore 19.41.22 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?


No! Non ci siamo. Ogni forma becera di complottismo va rigettata, la lascio volentieri ad altri. Va da sè che la mia non poteva essere una esecrabile sinfonia estesa a tutta la scienza, ci mancherebbe altro. E' il metodo di procedere, di giudizio pretestuoso verso insondate branche di confine che va la condanna, pretendere di giudicare l'intera scienza laddove non si conoscono di essa che qualche parametro. Proprio per questo non si dovrebbe aver paura di condannare quegli illustri scienziati che condannano la Parapsicologia senza conoscerla, senza mai essersene interessato. Di questi parlo, i nomi sono tanti e si conoscono. Il motivo che adducono? "La lotta all'irrazionalità". A questi illustri scienziati (ma anche ad alcuni utenti qui del forum...) vorrei chiedere se hanno scoperto il limite di demarcazione tra razionalità e irrazionalità. La riterrei una notizia importante...

Ovviamente, e lo ripeto, non bisogna mai fare di ogni scienziato un fascio... C'è chi tra loro studia e si occupa seriamente delle elaborazioni dei fenomeni paranormali, la fisica e filosofa Danah Zohar per dirne una. Come già detto nel post precedente, non va dimenticato come una certa scienza tanto osannata abbia basato le sue ricerche sul dominio della natura, portando a situazioni di estremo pericolo per l'umanità, avendo, come sembra, dati alla mano, "scientificamente" preparato la distruzione dell'intero pianeta. Esagero? Assolutamente no! Fare ricerche adeguate prego.

Tornando alle tematiche del forum, va precisato che spesso sotto la denominazione usurata dei benpensanti come "irrazionalità", in realtà si dovrebbe intendere un'altra forma di conoscenza che, per essere forse meno assoggettabile dal potere, nella società "moderna" è sempre stata combattuta con i roghi, con le condanne fisiche e morali. Irrazionale fu detta la conoscenza delle donne, delle masse contadine che hanno appreso dalla natura qualunque metodo potesse essere utile a far prosperare la vita. Del tutto irrazionali furono detti i metodi e i sistemi di cura delle classi disagiate probabilmente perchè queste erano meno mercificabili delle "loro" conoscenze moderne.
Un saluto
KitCarson1971 KitCarson1971 31/07/2019 ore 19.49.20 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?


Certamente è utile farsi delle domande, siano esse pro o contro, non devono essere solo una parziale intromissione ma una questione fondamentale che portano a vagliare certe soluzioni basilari. Cercare di scendere a valle di ogni forma di rigetto precostituito, di qualunque elemento possa trattarsi, sarebbe indice di maturità scientifica e non di rigetto ante litteram. Inseriamoci dunque tranquillamente nella fattispecie, cosa intendete veramente voi per Para-normale? Partiamo ancora da qui perchè in certi post mi sembra regni un pò di disordine interpretativo, per cui, e per questo forse, certe affermazioni non sarebbero venute a galla. La sostanza della definizione considera il "Para" che in greco significa "accanto", dunque il Paranormale vuol dire "accanto". Evidentemente il Para-Normale è assai vicino al "normale" anzi, potremmo dire che i fenomeni in oggetto sono normali in quanto esistenti ed accertati e Paranormali solo perchè nel manifestarsi contraddicono certi principi scientifici attualmente assunti come assiomatici.

Li accenno. La metodologia per accostarsi alle problematiche "Para" non sono affatto ambigue, ma hanno un preciso indirizzo e vanno decisamente in contrasto (per espansione) con una ormai obsoleta (necessariamente, in virtù anche delle recenti scoperte) visione scientifica ridotta nei tre assiomi fondamentali. 1- L'uomo può comunicare con l'esterno solo con i 5 sensi. 2- Non si può influire sullo stato di quiete o di moto di un oggetto o di sistema fisico senza esercitarvi una forza. 3- Un avvenimento non può causarne un'altro prima che esso stesso non sia avvenuto. Questi a mio parere non sono dettagli, in considerazione di una auspicabile educazione scientifica "integrale" verso tutto ciò che c'è ma... non si vede. Non solo quindi fare incetta scientifica di tachioni, eoni, quarkioni, beoni, ecc... ma che non si strumentalizzi e condizioni il pensiero che non deve essere limitato da strumentazione tecnicista.

Meglio che io ripeta anche che non tutta la scienza si abbevera e si condiziona per opportunità, scientifica e non, ci sono fisici che non parteggiano ma sono liberi pensatori, aperti a studi alternativi, ne cito un'altro... il fisico Fritijof Capra, il quale tra l'altro ebbe a dire: "L'influenza della fisica moderna, con l'esplorazione del mondo atomico e subatomico, si dilata nel campo del pensiero e della cultura determinando nell'uomo una revisione profonda della sua concezione del proprio intimo Universo e con l'Universo stesso".
Ritengo questo un pensiero profondo. Un senso dell'essere e di tutto ciò che ci circonda che condivido pienamente. Sta alla scienza apartitica di...
Un saluto
marianute marianute 01/08/2019 ore 12.40.42 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

Non ci ammaleremo perché avremo in noi la guarigione, non aggrediremo il fratello perché esso è noi, non piangeremo i morti perché saremo con loro e loro saranno con noi. Lo spirito controllerà la materia, il paranormale non esisterà più perché sarà normale. L'infinito che è radicato in noi vincerà su tutto perché il suo motore è un motore a moto perpetuo: l'amore. Ciò si evince da tutti gli insegnamenti tramandati in qualsiasi parte del mondo. Per i Cristiani: Dio sarà in tutti ecc...
Può anche esserci qualche anticipo a macchia di leopardo... :nono1
mastro6 mastro6 01/08/2019 ore 14.07.41 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@marianute scrive:
Ciò si evince da tutti gli insegnamenti tramandati in qualsiasi parte del mondo


...da tutte le ...speranze!

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.