Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

KitCarson1971 29/07/2019 ore 16.41.13 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)Cos'è realmente il Paranormale?



Non mi pongo l'onere (tantomeno l'onore...) di spiegare il complesso della fenomenologia para-normale (di ciò che sta a fianco della normalità), di ciò che, seguendo questa definizione, è sì inquadrato nella realtà, ma che non sembra rispondere alle leggi fisiche conosciute, e chi considerandole "normali" le assoggetta ad una scienza a divenire, fidandosi cioè delle spiegazioni scientifiche future. Speriamo abbiano ragione loro e che il castello greve ma nello stesso tempo fragile cada finalmente, sbriciolandosi in un nulla di fatto, per la gioia non solo dei CICAPpini, ma anche di chi è già approdato tra i più non avendo mai dato comprovanti soluzioni alla ricerca di una vita.

Però però... c'è un però. Va da sè che è di enorme importanza per l'essere umano e per una più corretta visione della "realtà" nella sua interezza e nel suo dinamismo, un però che sorge in modo indiscutibile quando le leggi fisiche o psichiche note vengono clamorosamente infrante da un fenomeno parapsicologico ribelle ad ogni "inquadramento logico" (ovviamente secondo la logica del nostro sistema). Ancor più quando si verificano contenuti del campo medianico che stravolgono le nostre concezioni di vita, di esistenza biopsichica nonchè "morale", pur rispettando una diversa ma pur valida logica: in soldoni, pur rispettando il riferimento ad un'altro "sistema", come componente di un'altra realtà esistenziale.

E' un punto di vista ovviamente personale, che trovo però logicamente razionale: la differenza tra normalità e paranormalità potrebbe giustificarsi come dovuta al casuale e temporaneo incrociarsi di aspetti fenomenici appartenenti a due diversi sistemi della realtà. Va da sè che se questo corrispondesse al vero, sarà quasi impossibile, anche per la scienza del futuro, dare una esauriente spiegazione oggettiva per molti di quei fenomeni paranormali che si "intromettono" non cercati e non voluti, nella nostra realtà. Di seguito andrebbe considerata la mente dell'essere umano come "luogo primario" degli eventi paranormali e quindi considerata come un proprio e vero "punto di contatto" tra due diversi sistemi o modalità, parte di una stessa realtà, ma con leggi strutturali del tutto diverse tra di loro.
Un saluto
8588698
Non mi pongo l'onere (tantomeno l'onore...) di spiegare il complesso della fenomenologia para-normale (di ciò che sta a fianco de...
Discussione
29/07/2019 16.41.13
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Streghetta.1995 Streghetta.1995 30/07/2019 ore 09.50.13 Ultimi messaggi
80.Ermes 80.Ermes 30/07/2019 ore 10.21.42 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@KitCarson1971 scrive:
Cos'è realmente il Paranormale?


allucinazioni.
SakuraJ SakuraJ 30/07/2019 ore 12.43.12
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

Io ho vissuto cose paranormali ed inoltre sono vittima di paralisi del sonno. Ho conosciuto una persona che ha fatto la ouija..... Qualcosa di reale c'è
KitCarson1971 KitCarson1971 30/07/2019 ore 14.58.08 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@Streghetta.1995 scrive:
Per me è la cosa più eccitante che ci sia


Lo studio inerente al Paranormale non è mai stato un gioco, affrontarla con superficialità (vedi la "tavola" ouija e simili) può dimostrarsi deleterio. Va da sè che lo studio del Paranormale può benissimo invogliare il ricercatore, ma "eccitarsi" potrebbe fare uscire dal seminato ed esporre l'incauto a forze che, per ora, possono essere considerate in parte o del tutto sconosciute.
20121221
@Streghetta.1995 scrive: Per me è la cosa più eccitante che ci sia Lo studio inerente al Paranormale non è mai stato un gioco,...
Risposta
30/07/2019 14.58.08
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
KitCarson1971 KitCarson1971 30/07/2019 ore 15.02.48 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@80.Ermes scrive:
allucinazioni.



Ciao. Allucinazioni dici? Non mi resta che complimentarmi, in una sola condensata parola hai fatto deragliare un treno di ricerche di quasi 200 anni. Mi fai passare per trogloditi non solo validissimi addetti ai lavori(i parapsicologi seri) ma anche intere schiere di scienziati, titolari di cattedre universitarie che in tutto il mondo trattano l'argomento, inclusi Premi Nobel che seriamente si applicano nella vasta tematica del paranormale. Questo naturalmente fino a ieri, ora che ci hai aperto gli occhi io, e chissà quanti altri, dobbiamo senz'altro allinearsi, mi fido senz'altro più di te...
80.Ermes 80.Ermes 31/07/2019 ore 10.54.29 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@KitCarson1971 :

il tuo sarcasmo mi fa ridere. tutto ciò che la scienza e la ragione umana non sa spiegarsi, ritiene che tutto l'inspiegabile è paranormale o arriva da dio. io ritengo che tutto ciò che vediamo o percepiamo, arriva dalla nnostra mente e dalla nostra fertile immaginazione.
neppure la chiesa crede ciecamente alla apparizioni paranormali della madonna ahahahah e perchè sceglie qualcuno/a invece di qualcun'altro. forse gli sta simpatico. ahahahah
KitCarson1971 KitCarson1971 31/07/2019 ore 14.25.00 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@SakuraJ scrive:
Io ho vissuto cose paranormali ed inoltre sono vittima di paralisi del sonno. Ho conosciuto una persona che ha fatto la ouija..... Qualcosa di reale c'è




Ciao SakuraJ. La così detta "paralisi del sonno" non ha nulla di paranormale. Sono stimoli di "energia muscolare" che in posizione rilassata, fisica e mentale, si contrappongono a quelli di "energia psichica", quando si è ben coscienti e svegli insomma, i quali di solito nel corso della giornata, nei momenti diurni, comandano il "gioco dell'esistenza"....

Specifichiamo che l'ouija è un mezzo di comunicazione medianica molto semplice e facile. Non solo le sensitività più spiccate possono valersene, Le risposte sono spesso prive di senso, nella maggioranza dei casi provengono dall'inconscio dei consultanti. Solo raramente si hanno intromissioni spiritiche. Ecco, qui sta il punto: esiste la possibilità di intromissioni larvali, certamente NON positive, con tutto ciò che ne consegue, ne andrebbero a soffrire, a volte drammaticamente, specialmente le menti labili, inteso in senso emotivo.
Un saluto
KitCarson1971 KitCarson1971 31/07/2019 ore 14.31.13 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@80.Ermes scrive:
il tuo sarcasmo mi fa ridere. tutto ciò che la scienza e la ragione umana non sa spiegarsi, ritiene che tutto l'inspiegabile è paranormale o arriva da dio. io ritengo che tutto ciò che vediamo o percepiamo, arriva dalla nnostra mente e dalla nostra fertile immaginazione.
neppure la chiesa crede ciecamente alla apparizioni paranormali della madonna ahahahah e perchè sceglie qualcuno/a invece di qualcun'altro. forse gli sta simpatico. ahahahah




Ciao. Si può senz'altro essere contenti per te, per le tue certezze. Comunque mi rallegro, farti ridere lo ritengo più salutare che farti piangere. Il mio NON era poi sarcasmo, ma blanda ironia. Ecco, su questa semplice differenzazione mi dai da pensare, se non riesci a distinguere questo, mi chiedo, come sarà mai possibile che tu sappia distinguere ed abbia competenza nella vasta tematica del Paranormale, vero o presunto che sia. Comunque sia rallegrati, non sei il solo che mischia cavoli con frittelle, con chiesa, scienza, madonne, Dio, ecc...

Ci si potrebbe invece chiedere a cosa serve il Paranormale e, in senso lato, tutta la Parapsicologia in sè, la risposta è lapalissiana: la parapsicologia cerca, attraverso l'indagine su accertati fenomeni, di approfondire la conoscenza dell'uomo e delle sue risorse psichiche. Il comune errore che fanno i neofiti è di sparare sentenze senza aver preso nemmeno parte a conferenze sul genere o a studi inerenti di laboratorio, me che, nonostante ciò, si arrogano il diritto di sparare sentenze. Consiglio a questi di recarsi (mentalmente liberi da preconcetti itineranti) a qualche congresso di Parapsicologia, provvisti di quel senso di discernimento che può far riconoscere gli interventi, le relazioni e i risultati a contenuto veramente parapsicologico. Sarebbe questo almeno un inizio...
Un saluto


SakuraJ SakuraJ 31/07/2019 ore 15.05.04
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@KitCarson1971 : guarda io vedo spesso ombre, o per esempio in casa del mio ex si sentivano rumori come che cadevano piatti in un'altra stanza e poi era tutto apposto, o televisori che si accendono da soli o tipo le chiavi che si muovono da sole. Ne ho viste di cose..... Inoltre io ho fatto psicofonie... Insomma per me il paranormale esiste!!!
mastro6 mastro6 31/07/2019 ore 15.59.22 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

Liberamente tratto da Wikipedia

Nel linguaggio corrente si tendono a confondere i fenomeni scientificamente non spiegati con i fenomeni paranormali.
Esiste invece una netta differenza fra questi due concetti. I primi (fenomeni scientificamente non spiegati) sono quei fenomeni (biologici, fisici eccetera), osservabili anche in condizioni scientificamente controllate, ai quali però la scienza finora non è stata in grado di dare una spiegazione (per esempio: siamo in grado di descrivere i fulmini globulari e il loro comportamento, ma non sappiamo ancora spiegare il modo in cui si formano). I secondi (fenomeni paranormali) sono invece fenomeni che nonostante le numerosissime affermazioni contrarie, non sono stati mai finora osservati in condizioni scientificamente controllate, soprattutto per quanto riguarda la ripetibilità degli esperimenti.
Un secondo errore comune consiste nella credenza per cui la scienza rifiuta ciò che non può capire. Al contrario, la scienza esiste per investigare esattamente quel che non si sa (ancora) spiegare.

La differenza tra "scientifico" e "non scientifico" corre quindi tra fenomeni osservabili in condizioni scientificamente controllate, e fenomeni non osservabili in tali condizioni, e non tra fenomeni "spiegabili" e "inspiegabili".

Il problema con il paranormale sorge perché, secondo gli scettici, chi lo studia afferma di potere aspirare a una verità di tipo scientifico, senza però sottoporsi alle verifiche tipiche del metodo scientifico.
Semplificando, in un esperimento scientifico è sempre necessario riuscire a verificare:

(a) che una spiegazione più semplice di quella proposta non sia in grado di rendere conto del fenomeno (rasoio di Occam, che tra tutte le soluzioni invita a considerare quella più semplice);
(b) che sia stato fatto tutto il possibile per escludere manipolazioni, contaminazioni, interferenze (anche e soprattutto involontarie e inconsce) da parte dei soggetti studiati e da parte degli studiosi stessi;
(c) che i risultati siano statisticamente significativi, ossia che avvengano con frequenza superiore a quella che si avrebbe in base al semplice caso;
(d) che i risultati siano verificabili da altri ricercatori (il successo costante di un unico ricercatore può essere dovuto a errore metodologico ripetuto, ma anche a truffa scientifica e manipolazione dei dati, più frequenti di quanto si pensi);
(e) che i risultati siano ripetibili (un singolo successo può essere dovuto al puro caso).

Fra queste altre caratteristiche la più importante è che il campo dell'esperimento deve essere chiaramente delimitato, e che va definito con chiarezza prima di iniziare l'esperimento cosa si consideri una "riuscita" e cosa un "fallimento" dell'esperimento stesso.

Nel caso delle ricerche sul cosiddetto "paranormale", invece, spesso una, talvolta più di una, in qualche caso tutte queste regole non vengono rispettate. I tentativi che i ricercatori di estrazione scettica hanno fatto di porre in condizioni di controllo chi asseriva di avere poteri paranormali si sono, fino ad oggi, conclusi con l'assenza di risultati.
KitCarson1971 KitCarson1971 31/07/2019 ore 17.16.50 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?


Strano stranissimo, ma no, dai neanche tanto... che Mastro citi a profusione ciò che aborra normalmente, che detesta anche le pur semplici citazioni (altrui, ovviamente NON le sue...). Vabbuono, fa niente. Se vogliamo calcare la mano su certa scienza si può dire di un suo uso indiscriminato, reo di un atteggiamento che viene chiamato "scientismo", "accademismo", ecc. tipico di chi ha bisogno del "consenso" ufficiale perchè non sa affrontare il dissenso. E si che la storia della scienza è lì a dimostrare che le conquiste della conoscenza hanno avuto sovente assai poco a che fare col "buon senso" e con l'accademismo! L'unico modo serio e pratico di valutare una ricerca, non sta nel discutere l'ipotesi di lavoro che le sta alla base, ma nel vedere fino a che punto essa ci abbia condotto ad ampliare la conoscenza del fenomeno, suggerendo nuovi esperimenti.

La negazione pregiudiziale di una ipotesi teorica porta spesso a rifiutarsi di osservare fatti che non fanno comodo. Come ho già fatto in passato, porto ad esempio il noto episodio di quel matematico tolemaico che rifiutò di porre l'occhio al cannocchiale di Galileo Galilei per osservare i satelliti di Giove, affermando che non potevano esistere... Che sagomaccia de vùn, costui non era sterile visti i suoi diretti discendenti...
Un saluto
KitCarson1971 KitCarson1971 31/07/2019 ore 17.21.01 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?


Lasciamo pur perdere gli atteggiamenti settari che sconfinano perfino in false documentazioni per affermare che la Terra è piatta e fandonie simili. Si deve però avere il coraggio di non supportare com'è d'uso (direi d'uopo...) certe ipotetiche spiegazioni scientifiche accettandole sempre e comunque a bocca aperta, come quando in un lontano passato non si volevano vedere macchie "nell'incorruttibile sole" aristotelico e in uno più recente non si concepivano macchine più pesanti dell'aria che potessero volare, erano gli stessi soloni (ieri come oggi) che affondavano la scienza di frontiera, mostrando disprezzo e indifferenza (le terga...) alla novella parapsicologia.

Retaggi difficili da svincolarsi ancora nel nostro tempo, da una scienza che ha ormai monopolizzato anche la salute (vedi le lobby farmaceutiche), dove chi guadagna di più prevale, così come ogni attività umana, che attraverso le più "raffinate" tecnologie è riuscita a soggiogare l'intera umanità. Se non bastassero i "passaggi" informali rimangono sempre all'occhiello i fioretti scientifici di sterminio come, per farla breve, le bombe H, all'idrogeno, al plasma, le quali non contengono sangue: semplicemente lo versano.

E siccome pensare è un'operazione faticosa e che produce incertezze e amarezze, perchè non delegare questa penosa attività a chi ci da delle certezze supinamente condivise? Il ragionamento è semplice per chi ama il quieto vivere. Chi invece è (secondo loro) perennemente "agitato" sceglie la strada più difficile, una scuola diversa ma infinitamente più gratificante.
mastro6 mastro6 31/07/2019 ore 18.04.40 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@KitCarson1971 scrive:
La negazione pregiudiziale di una ipotesi teorica porta spesso a rifiutarsi di osservare fatti che non fanno comodo


La negazione (pregiudizievole) in questo caso non è mia, che non ho aggiunto nulla di personale a quanto riportato da wikipedia, piuttosto è di chi inversamente a quanto da te asserito, vorrebbe scalzare evidenze scientifiche, riproducibili, verificabili, dimostrabili, con tesi (finora) mai dimostrate (con qualsiasi metodo almeno 'riproducibile', aggiungo).

Dico solo che le dimostrazioni (a sfavore del fenomeno) potrebbero essere 'scalzate' solo da altre dimostrazioni, e non da 'supposizioni' che (non lo dico io) ad oggi non hanno avuto alcun risultato.

Ed, ovviamente, è solo un mio modo di vedere la cosa, non credo ti disturbi, visto che la maggioranza del genere umano ormai sta abbandonando le credenze 'misteriose' e (come si può leggere da Wikipedia sull'argomento) ormai tanti 'paranormalisti' hanno abbandonato completamente il campo.
mastro6 mastro6 31/07/2019 ore 18.13.31 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@KitCarson1971 scrive:
che detesta anche le pur semplici citazioni (altrui, ovviamente NON le sue...)


Infatti confermo, ma la citazione non è di UN SOLO autore, quanto di un testo che ritengo come l'abbecedario moderno, condivisibile perchè pubblico ed aperto ai contributi di chiunque, ed in questo caso secondo me andava fatta.
mastro6 mastro6 31/07/2019 ore 18.19.19 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

Concludendo, non hai chiesto nel Th cosa fosse 'a naso' il paranormale, ma hai usato il termine 'realmente'... e questo attributo, immagino si sappia, è attribuibile solo su quelle basi, scientifiche o scientificamente verificabili, sulle quali ho inteso porre attenzione.
KitCarson1971 KitCarson1971 31/07/2019 ore 19.41.22 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?


No! Non ci siamo. Ogni forma becera di complottismo va rigettata, la lascio volentieri ad altri. Va da sè che la mia non poteva essere una esecrabile sinfonia estesa a tutta la scienza, ci mancherebbe altro. E' il metodo di procedere, di giudizio pretestuoso verso insondate branche di confine che va la condanna, pretendere di giudicare l'intera scienza laddove non si conoscono di essa che qualche parametro. Proprio per questo non si dovrebbe aver paura di condannare quegli illustri scienziati che condannano la Parapsicologia senza conoscerla, senza mai essersene interessato. Di questi parlo, i nomi sono tanti e si conoscono. Il motivo che adducono? "La lotta all'irrazionalità". A questi illustri scienziati (ma anche ad alcuni utenti qui del forum...) vorrei chiedere se hanno scoperto il limite di demarcazione tra razionalità e irrazionalità. La riterrei una notizia importante...

Ovviamente, e lo ripeto, non bisogna mai fare di ogni scienziato un fascio... C'è chi tra loro studia e si occupa seriamente delle elaborazioni dei fenomeni paranormali, la fisica e filosofa Danah Zohar per dirne una. Come già detto nel post precedente, non va dimenticato come una certa scienza tanto osannata abbia basato le sue ricerche sul dominio della natura, portando a situazioni di estremo pericolo per l'umanità, avendo, come sembra, dati alla mano, "scientificamente" preparato la distruzione dell'intero pianeta. Esagero? Assolutamente no! Fare ricerche adeguate prego.

Tornando alle tematiche del forum, va precisato che spesso sotto la denominazione usurata dei benpensanti come "irrazionalità", in realtà si dovrebbe intendere un'altra forma di conoscenza che, per essere forse meno assoggettabile dal potere, nella società "moderna" è sempre stata combattuta con i roghi, con le condanne fisiche e morali. Irrazionale fu detta la conoscenza delle donne, delle masse contadine che hanno appreso dalla natura qualunque metodo potesse essere utile a far prosperare la vita. Del tutto irrazionali furono detti i metodi e i sistemi di cura delle classi disagiate probabilmente perchè queste erano meno mercificabili delle "loro" conoscenze moderne.
Un saluto
KitCarson1971 KitCarson1971 31/07/2019 ore 19.49.20 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?


Certamente è utile farsi delle domande, siano esse pro o contro, non devono essere solo una parziale intromissione ma una questione fondamentale che portano a vagliare certe soluzioni basilari. Cercare di scendere a valle di ogni forma di rigetto precostituito, di qualunque elemento possa trattarsi, sarebbe indice di maturità scientifica e non di rigetto ante litteram. Inseriamoci dunque tranquillamente nella fattispecie, cosa intendete veramente voi per Para-normale? Partiamo ancora da qui perchè in certi post mi sembra regni un pò di disordine interpretativo, per cui, e per questo forse, certe affermazioni non sarebbero venute a galla. La sostanza della definizione considera il "Para" che in greco significa "accanto", dunque il Paranormale vuol dire "accanto". Evidentemente il Para-Normale è assai vicino al "normale" anzi, potremmo dire che i fenomeni in oggetto sono normali in quanto esistenti ed accertati e Paranormali solo perchè nel manifestarsi contraddicono certi principi scientifici attualmente assunti come assiomatici.

Li accenno. La metodologia per accostarsi alle problematiche "Para" non sono affatto ambigue, ma hanno un preciso indirizzo e vanno decisamente in contrasto (per espansione) con una ormai obsoleta (necessariamente, in virtù anche delle recenti scoperte) visione scientifica ridotta nei tre assiomi fondamentali. 1- L'uomo può comunicare con l'esterno solo con i 5 sensi. 2- Non si può influire sullo stato di quiete o di moto di un oggetto o di sistema fisico senza esercitarvi una forza. 3- Un avvenimento non può causarne un'altro prima che esso stesso non sia avvenuto. Questi a mio parere non sono dettagli, in considerazione di una auspicabile educazione scientifica "integrale" verso tutto ciò che c'è ma... non si vede. Non solo quindi fare incetta scientifica di tachioni, eoni, quarkioni, beoni, ecc... ma che non si strumentalizzi e condizioni il pensiero che non deve essere limitato da strumentazione tecnicista.

Meglio che io ripeta anche che non tutta la scienza si abbevera e si condiziona per opportunità, scientifica e non, ci sono fisici che non parteggiano ma sono liberi pensatori, aperti a studi alternativi, ne cito un'altro... il fisico Fritijof Capra, il quale tra l'altro ebbe a dire: "L'influenza della fisica moderna, con l'esplorazione del mondo atomico e subatomico, si dilata nel campo del pensiero e della cultura determinando nell'uomo una revisione profonda della sua concezione del proprio intimo Universo e con l'Universo stesso".
Ritengo questo un pensiero profondo. Un senso dell'essere e di tutto ciò che ci circonda che condivido pienamente. Sta alla scienza apartitica di...
Un saluto
marianute marianute 01/08/2019 ore 12.40.42 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

Non ci ammaleremo perché avremo in noi la guarigione, non aggrediremo il fratello perché esso è noi, non piangeremo i morti perché saremo con loro e loro saranno con noi. Lo spirito controllerà la materia, il paranormale non esisterà più perché sarà normale. L'infinito che è radicato in noi vincerà su tutto perché il suo motore è un motore a moto perpetuo: l'amore. Ciò si evince da tutti gli insegnamenti tramandati in qualsiasi parte del mondo. Per i Cristiani: Dio sarà in tutti ecc...
Può anche esserci qualche anticipo a macchia di leopardo... :nono1
mastro6 mastro6 01/08/2019 ore 14.07.41 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@marianute scrive:
Ciò si evince da tutti gli insegnamenti tramandati in qualsiasi parte del mondo


...da tutte le ...speranze!
KitCarson1971 KitCarson1971 01/08/2019 ore 15.18.05 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?



Ciao SakuraJ. Scusa il ritardo, mi ero messo in un cantuccio a leccarmi le ferite infertami dalle prospettive viki, proposte dal Dottor Mastro 6 che, come rasoi mi hanno tagliuzzato i miei ventennali studi sull'argomento. Ci voleva un censore, altrimenti dandomi delle arie avrei preso il volo alla Icaro, ignorando ciò che gliene colse... si si ci voleva un censore, altrimenti la versione rimarrebbe atrofizzata, fine a sè stessa, ad un punto morto, così invece... il problema però rimane: chissà se riuscirò mai a riprendermi da questa doccia gelata, sfociata in una (mia) polmonite dialettica. Proverò a riavermi ma la vedo dura...

A noi dunque, e sempre per ciò che mi riguarda, non pretendo di avere la verità infusa, quella la lascio ad altri.
-1) - Le ombre: se queste sono "viste" in una fase che precede il sonno, si tratterebbe delle logore e ripetute immagini ipnagogiche, immagini scaturite dalla nostra mente poco prima di prender sonno niente di paranormale in questo.
-2) - I rumori come di "piatti che cadono": sono i così detti "raps" che includono battiti alle pareti, sul soffitto e pavimento, gemiti, ecc. prodotti, si presume, da una persona con spiccata sensibilità emotiva che scatenerebbe questo genere di fenomeni a sua stessa insaputa. I piatti, ti chiedo, non li hai poi trovati effettivamente rotti, o sbaglio?
-3) - Accenni a "chiavi che si muovono". Non sei stata molto esauriente in questo. Potrebbe comunque trattarsi di manifestazione da Poltergeist, sempre per i motivi di cui sopra .
-4) - Sulla Psicofonia, ovvero di manifestazioni psichiche. La Metafonia invece è da intendersi come vero evento paranormale. La mia diretta esperienza me li fanno descrivere come fenomeni certi, con una loro pur differente logica. Per la Psicofonia si hanno avuto riscontri terra-terra, ovvero di registrazioni aventi principalmente l'intromissione psichica dei presenti sperimentatori. A loro insaputa s'intende. Peraltro la Metafonia porta a pensare a vere e proprie comunicazioni con disincarnati. L'inudibile si fa udibile affermava il pionieristico K. Raudive.
Un saluto
KitCarson1971 KitCarson1971 01/08/2019 ore 15.21.30 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@mastro6 scrive:
...da tutte le ...speranze!


Per la miseria caro Mastro, poggia gli occhiali. Tu vedi sempre nero in ogni cosa, in ogni lettura, saranno mica stì occhiali neri. Dai! Su! Pronuncia come una rana dalla bocca larga: ALLEGRIAAAAA.. e andemo
KitCarson1971 KitCarson1971 01/08/2019 ore 15.27.00 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?


Ormai che sono sul pezzo... sulla Parapsicologia, a pagamento poi...
Torniamo a noi... Bisognerebbe essere più franchi e critici su noi stessi, intendo nell'obbiettivo discernimento. Chiederci se realmente conosciamo tutto di noi, del nostro mondo sommerso. Siamo in grado di poter dire di conoscere la parte di noi con cui "non abbiamo a che fare"? Non ci vogliono dei cervelloni per ammettere che da un lato abbiamo un "normale" stato di coscienza permeato da una percezione limitata della realtà, LEGATA a RIGIDE leggi naturali. Dall'altro un complesso di leggi SCONOSCIUTE e INDIFFERENTI ai criteri comuni, situate in una dimensione di cui non si ha esperienza.

Andando per vie "traverse", molti esperimenti ci hanno insegnato che una "quasi"-costante del fenomeno paranormale è costituita dagli stati alterati di coscienza. Si potrebbe perciò ipotizzare che la chiave di volta per aprire "la porta"... sia un'espansione vibrazionale, elastica della membrana che separa le due realtà: la psiche. Entrare in questo ordine d'idee risulta durissima per la maggior parte delle persone che trovano più semplice piangersi addosso, addentrarsi nella ricerca parapsicologica, di quella parte di noi che non conosciamo, richiede una totale emancipazione da ideologie precostituite, sebbene necessiti al contempo di un'analisi approfondita di TUTTI i campi affini.
Un saluto
mastro6 mastro6 01/08/2019 ore 15.41.57 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@KitCarson1971 scrive:
Tu vedi sempre nero in ogni cosa, in ogni lettura, saranno mica stì occhiali neri


No, assolutamente, cerco di vedere, di leggere con assoluta imparzialità (e senza occhiali neri).

Mi è necessario, per poter evitare, vivendo, inutili sbattimenti per fatti di poco conto e lasciare spazio ad emozioni più sane.
Evito dunque ogni idea di quelle che mi vorrebbero portare sulla strada del 'poi vivremo', 'poi sarà dimostrato', 'poi ci saranno i risultati' e mi accontento (si fa per dire) di ciò che mi porta dei benefici anche incerti, ma più probabili, oserei dire sicuri (ma sarebbe una chimera, ovviamente).
Io vivo bene, con completezza, se sto qua è perchè sondo un po l'interiorità, approfondisco qualche mia lacuna, ma lo faccio in modo semplice, con gli intenti di cui prima.
E, soprattutto, non prendo in giro nessuno, e non offendo gratuitamente.
KitCarson1971 KitCarson1971 01/08/2019 ore 19.28.27 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@mastro6 scrive:
E, soprattutto, non prendo in giro nessuno, e non offendo gratuitamente


Che ESAGERA'. Vabbè vabbè, vorrà dire che se MAI dovessi incontrarti mi farò CARICO di offrirti mezza nocciolina e 2 cl di aperitivo, ma sì crepi l'avarizia, il tutto compreso per dimostrarti l'amicale mia buona volontà che non terrà mai conto dei tuoi parossismi, del tuo abbandonarti alla stagnante ineluttabilità del fato... della tua materialità che sta dinvenendo cieca, ohibò e pure ahimè...
EtaPeta EtaPeta 11/08/2019 ore 13.38.28 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

Il paranormale (o metapsichica) è ciò "che sta fra la normalità" (come la curva di Gauss) o sono libri un po' bistrattati in una libreria.
Cosa è realmente il paranormale è una contraddizione in termini se per paranormale si intende (come capita spesso "qualcosa di magico") e per "reale" qualcosa di oggettivo.
Infatti il paranormale è soggettivo non oggettivo (o è prevalentemente così) per questo ci sono problematiche interpretative di "fenomenologie rare" o paranormali che dir si voglia.
Quanto si ha a che fare con la mente umana non esiste un "contenimento" esistono cose labili.
Gli scienziati possono solo avere risultati parziali e la scienza risultati non oggettivi ne classificabili.
Niente di deterministico nessuna formula matematica.
Quindi bisogna accontentarsi di dire "abra cadabra" come formuletta magica.
Non sto denigrando la parapsicologia sto solo dicendo che non sarà mai una scienza, potrà al massimo diventare una disciplina umana come la psicologia, o la psicoanalisi e cose simili.
EtaPeta EtaPeta 11/08/2019 ore 13.38.28 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

Il paranormale (o metapsichica) è ciò "che sta fra la normalità" (come la curva di Gauss) o sono libri un po' bistrattati in una libreria.
Cosa è realmente il paranormale è una contraddizione in termini se per paranormale si intende (come capita spesso "qualcosa di magico") e per "reale" qualcosa di oggettivo.
Infatti il paranormale è soggettivo non oggettivo (o è prevalentemente così) per questo ci sono problematiche interpretative di "fenomenologie rare" o paranormali che dir si voglia.
Quanto si ha a che fare con la mente umana non esiste un "contenimento" esistono cose labili.
Gli scienziati possono solo avere risultati parziali e la scienza risultati non oggettivi ne classificabili.
Niente di deterministico nessuna formula matematica.
Quindi bisogna accontentarsi di dire "abra cadabra" come formuletta magica.
Non sto denigrando la parapsicologia sto solo dicendo che non sarà mai una scienza, potrà al massimo diventare una disciplina umana come la psicologia, o la psicoanalisi e cose simili.
KitCarson1971 KitCarson1971 11/08/2019 ore 14.35.22 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@EtaPeta :
Non posso, per innumerevoli ragioni essere anche solo in parte d'accordo. ma questo, di per sè non significa nulla. Ad ognuno il suo. Spesso il paranormale non viene accettato per mancanza di risultati (ripetibili). Ma bisognerebbe allargare l'orizzonte e lasciare fuori da ogni ragionamento ogni pseudo spiegazione CERTA, sia contro, ma anche pro.


In questo ambito le osservazioni sono molteplici, aggiungerei che, seppur è difficile entrare nel merito delle opinioni altrui che per alcuni porterebbero all'allontanamento dalle considerazioni paranormali, non tanto per la crisi insita nello stesso, ma per la complicazione nell'accettare determinati fenomeni che, va sempre detto, al 90 % vanno ascritti a psicodinamismi o illusioni, per non dire imbrogli (vedi maghi surrogati ecc...). Con il rimanente 10 % si preferisce, con estrema leggerezza, accatastarlo con il primario 90 %. Questo, si deduce, viene spesso accettato per comodità, non si può certo negare che risulti molto meno faticoso attenersi ad un atto di fede o di abiura che risolvere il problema con un postulato, piuttosto che arrovellarsi in faticose, dispersive e coinvolgenti indagini. E' una dicotomia difficoltà-credibilità, studio-applicazione.

C'è sempre più pigrizia, ancor più quando i risultati che si aspettano latitano. Il tasso di credibilità si inerpica già per spiegare certi fatti psico(bio)logici, figurarsi quando si entra, per dire, nel mondo sconosciuto (o quasi...) dello spiritismo, quando questo ci conduce davanti a sconcertanti problemi, di fronte ai quali ogni replica è quasi sempre una pia illusione. Ipotesi suggestive, certo, ma quasi sempre, ripeto, non verificabili, ed è soltanto un supporto soggettivo, dovuto alle proprie convinzioni, alle proprie esperienze, alle proprie astrazioni, ai propri macerati ripensamenti che si può optare per tanti fatti genuinicamente para-normali, i quali resteranno, ma solo per "gli esterni", i quali non mi sento di colpevolizzare, solo ipotesi e non certezze.

Caro amico, personalmente (del tutto soggettivamente intendo dire) ho raggiunto la convinzione che non tutto, assolutamente, è espressione dell'inconscio abbandonato alla deriva di sè stesso. Ciò detto è opportuno dichiarare che la coscienza è spesso, quasi sempre, alla deriva nel misterioso mare dell'inconscio, un mare del quale non conosce nè le rive nè i porti, e per il quale non possiede ancora il "sestante" per fare il punto della sua posizione. Se possedesse quel "sestante" forse non ci si porrebbe così tante domande. Poste apposta in considerazione del mondo paranormale con finalità di giudizio per il nostro tempo.
Un saluto

KitCarson1971 KitCarson1971 14/08/2019 ore 11.53.53 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?




Altre considerazioni: per esempio col passare del tempo ho constatato che la percentuale di individui dotati di "una marcia in più", ovvero di spiccata sensibilità che sfocia in doti paranormali sono di numero più numerosi di quanto si pensi. Fin dalla preistoria questi fenomeni sono stati collegati con il post-mortem (quindi con i defunti e gli spiriti infestatori) o con il demonio (quindi con tutto ciò che è tenebroso e maligno. Sono aspetti che si evidenziano ed affiorano nei cosidetti A.S.C. (alterati stati di coscienza): il sonno e gli stati onirici (ipnosi, stati estatici, meditazione, contemplazione). Tutto queste manifestazioni sono ritenute da alcuni come un mondo non buono, che sarebbe bene allontanarsene.

Ma questo sarebbe un errore, non si dovrebbe aver paura di qualunque "dote" anche se non si conosce. Chi ha una bella voce canta, chi ha una buona muscolatura puù essere selezionato per una specialità olimpica... Chi ha velocità di riflessi può fare il prestigiatore o il pilota di formula uno...Non si può andare contro natura. Bisognerebbe imparare ad accettare queste facoltà: con umiltà ma anche con gratitudine, magari per aiutare in modo disinteressato il prossimo, senza però considerarsi degli "inviati" da Dio, come purtroppo fa qualcuno.

Certi individui consapevoli di essere "dotati" oltre la media, si chiedono: "perchè le mie facoltà non sono indirizzate verso qualcosa di concreto, ma si disperdono in piccoli fatterelli stupidi e all'apparenza insignificanti? E come fare per aiutare il prossimo? ". E ancora: "perchè facciamo incubi spaventosi che malgrado i nostri sforzi non riusciamo ad evitare che si avverino? Perchè non riusciamo a modificare il nostro destino? A cosa serve sognare se non riusciamo a modificare nulla? Dove va il nostro libero arbitrio?"

I possessori di queste "facoltà" sono loro stessi la risposta, I fenomeni paranormali, qualunque cosa siano, sono una "dote", una capacità, una ricchezza, un "marcia in più"... Quindi le capacità parapsicologiche arricchiscono e fanno pensare, fanno si che uno si guardi dentro con maggiore profondità. Senza contare che molti, fregandosene del parere e delle interpretazioni dei vari e competenti scienziati, pensano che quei fenomeni siano "vagiti dell'anima" che trattenuta dalle pastoie e dai gravami della carne mortale, tenta di manifestarsi. Personalmente credo sia così.
Un saluto
mastro6 mastro6 14/08/2019 ore 12.25.43 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@KitCarson1971 scrive:
molti, fregandosene del parere e delle interpretazioni dei vari e competenti scienziati


Ah, ecco!

:mmm
20129457
@KitCarson1971 scrive: molti, fregandosene del parere e delle interpretazioni dei vari e competenti scienziati Ah, ecco! :mmm
Risposta
14/08/2019 12.25.43
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
KitCarson1971 KitCarson1971 20/08/2019 ore 23.30.21 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?



Credo sia del tutto aleatorio dare spiegazioni certe di che cosa sia il para-normale, anche se questo pare risulti immutabile nei secoli. C'è chi, "sfruttando" le emergenti facoltà riesce ad individuare denaro lungo il percorso... magari presentimenti di catastrofi poi avveratisi, così come certi vividi sogni ecc. In definitiva cose del tutto "normali" per tante persone, fatti ed evidenze che vengono negati da altri con somma di pregiudizi. Molti, dicevo, vivono in questa dimensione paranormal-particolare. Una vita che per queste persone risulta così piena di "coincidenze significative" che a loro sembra impossibile che anche ad altri non possano accadere, ed è appunto per questo che non c'è barba di scienziato, nè di commissione di Nobel & C. che possa convincerli che ciò che loro vivono è un "non sense".

C'è chi trova oltremodo fastidioso dover tornare periodicamente sulla questione della parapsicologia. Ma non sanno questi, quanto risulti ancor più fastidioso dover ripetere sempre le stesse cose per dei bassi ricettori di decibel... Mi chiedo come non possa mai venire a loro il dubbio che il ripresentarsi, immutato nei secoli, di un tale problema, possa questi nascondere un nucleo interessante di verità?

Forse è fin troppo comodo indicare per questi soggetti (i sensitivi) un sintomo patologico. Ma non vi è niente di patologico in loro. Pirandello "vedeva" i suoi personaggi che gli si muovevano davanti... Affermava ridendo: "...e ne potevo persino contare i peli delle gambe..." Compos sui, dunque, nulla di patologico, ma certamente di "strano".
EtaPeta EtaPeta 25/08/2019 ore 18.48.06 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@KitCarson1971 :
OK ma penso che tutti si facciano una idea pro o contro un argomento.
Anche se di solito ci si affida alle “etichette”.
Quindi fammi capire…
tu mi consideri un “pro” o un “contro”?
Comunque sia ti dico che per me non è una questione di pro o contro, ma è una questione di possibilità.
tu dici…
@KitCarson1971 scrive:
Chi ha una bella voce canta, chi ha una buona muscolatura puù essere selezionato per una specialità olimpica... Chi ha velocità di riflessi può fare il prestigiatore o il pilota di formula uno...

ed io ho detto spesso che…
chi ha un “buon orecchio” va al conservatorio e diventa un musicista
chi “ci sa fare con i numeri” va all’università e diventa un matematico
ma chi sa…
non lasciare…
@KitCarson1971 scrive:
alla deriva nel misterioso mare dell'inconscio

la propria mente…
va a finire dove?
KitCarson1971 KitCarson1971 26/08/2019 ore 12.01.01 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@EtaPeta scrive:
la propria mente…
va a finire dove?



Ciao. Se per mente intendi un agglomerato di sostanze organiche e acquose che compongono il cervello, va da sè che questo va incontro alla disgregazione e dissoluzione materiale come ogni altro organo. Se invece consideriamo la coscienza imperante al di fuori del complesso cerebrale, il discorso cambia totalmente. In considerazione di una vera coscienza "esterna" al cervello, esiste una teoria del paranormale detta "Shin" secondo la quale i fenomeni ESP e PK risulterebbero di difficile attuazione perchè la nostra unità psichica fondamentale (la "Shin", la lettera ebraica che significa l'essere umano) dovrebbe riuscire ad operare un contatto diretto con gli oggetti esterni facendo a meno del cervello e del sistema nervoso

KitCarson1971 KitCarson1971 04/09/2019 ore 15.44.45 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?



Allarghiamo il discorso, anzi, riduciamolo alla tanto bistrattata Levitazione, la quale non ha certamente bisogno del mio misero supporto per rendersi credibile, ma va da sè che finchè ci sono, rimango... del mio parere senza pulsioni di sorta. Scandagliamo allora l'applicazione della "leva", che, per concetto, non si può ottenere uno spostamento senza una forza che agisce e un punto d'appoggio. Giustamente una forza non avendo la possibilità di sfruttare un punto d'appoggio esterno, non potrebbe sollevare l'ambiente stesso in cui venisse a trovarsi. Sul come avvenga il fenomeno della Levitazione (come per tutti gli altri fenomeni oggettivi paranormali), nessuno ancora ha potuto dare certe spiegazioni nella sua dinamica.

Non bisogna mai dimenticare che i fenomeni Paranormali sono tali appunto perchè contraddicono le leggi fisiche fino ad oggi conosciute, perciò il cercarvi spiegazioni, seguendo un perfetto ragionamento logico, che rispetti i limiti di tali leggi, non credo possa portare a risultati definitivi. Torniamo alla Levitazione... qualunque sia il fenomeno che la produce (come del resto qualunque altro fatto psicocinetico) esso è è sempre il prodotto di varie energie che interagiscono e che vengono sollecitate dalla facoltà Paranormale del Sensitivo. In ambito a questa "leva psichica" furono fatti interessanti sperimentazioni dal Fisico inglese William Jackson Crawford docente all'Università di Belfast, che si dedicò ad accurati studi sulla fenomenologia del Paranormale, specie negli aspetti psicocinetici.

Crawford, durante una seduta medianica durante la quale si sperimentava la Levitazione di un tavolo, fece sedere sulle bilance sia il Medium che i partecipanti alla seduta. Pesò anche il tavolo e riscontrò che quando questo levitò, sollevandosi da terra, il suo peso si aggiungeva nelle misure di un 7% a quello del Medium e di un 3% a quello delle persone presenti. Supponiamo che se una persona solleva un oggetto con la mano, usando cioè il braccio come leva e il proprio corpo come punto d'appoggio (Fulcro della Leva), il peso dell'oggetto sollevato va a sommarsi al suo. Se più persone sollevano un oggetto insieme, il peso di questo sarà distribuito fra tutte loro, proporzionalmente alla potenza della Leva che ciascuna di esse impiega. Crawford concluse pertanto, che l'azione del Medium si esplicava sullo stesso principio della "Leva", formandosi così dei flussi d'energia, sia del Medium (in quantità maggiore) che dai tanti astanti (in minore quantità procapite), che interagendo sollevavano il tavolo. Chiamò questi "flussi", appunto, "leve psichiche.

Nei successivi esperimenti furono aggiunti dei pesi al tavolo, che era in stato di Levitazione, e il Medium perse l'equilibrio e cadde in avanti. Fatto che confermerebbe che in questa fenomenologia, si rispetterebbe il modello del principio fisico conosciuto. Restano quasi del tutto sconosciute "le forze" che producono il fenomeno. Il sensitivo, in questo caso, non usa una forza "esterna" per produrre il fenomeno, ma mette piuttosto in atto un meccanismo che produce il fatto, agendo sull'ambiente esterno.
Un saluto e.... un inchino al mio dotto Maestro Filo che a Verona non si ARENA mai... :inchino

mastro6 mastro6 04/09/2019 ore 18.56.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@KitCarson1971 scrive:
Crawford, durante una seduta medianica durante la quale si sperimentava la Levitazione di un tavolo


L'esperimento (chiamiamolo così..) si è tenuto circa un secolo fa.
Sarebbe un caso che l'oggetto 'sollevato' fosse un tavolo? Oggi è ripetibile questa operazione?
In condizioni 'controllate'?

EtaPeta EtaPeta 14/09/2019 ore 12.55.59 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@KitCarson1971 scrive:
dovrebbe riuscire ad operare un contatto diretto con gli oggetti esterni facendo a meno del cervello e del sistema nervoso


Sono in parte d’accordo con te, ma non nella parte dove ti ho quotato.
Secondo me esiste un “quid” esterno al cervello come dici tu, ma viene comunque assimilato dal nostro essere.
Si tratta di un “canale di comunicazione”.
Tanto per intenderci chi sta davanti al televisore non si rende conto che dall’altra parte c’è un antenna che trasmette, ma nonostante ciò “l’utilizzatore” rimane tale e solo in apparenza ha “un contatto diretto con gli oggetti esterni” facendo a meno di altro.
Il problema di fondo è che “l’utilizzatore” non ha bisogno di essere anche “il sistemista”.
Tornado all’esempio del televisore, l’importante è spingere il tasto giusto per l’accensione del televisore per vedere, e tutto ciò che sta dietro al televisore ha una importanza relativa.
Cose come raziocinio, razionalità e religione sono belle cose ma prese a piccole dosi.
Comunque devo dirti che forse hai mal interpretato quello che volevo dire oppure mi sono spiegato male.
Quello che intendevo dire è che non esistono cose istituzionali per fare di un talento specifico una professione, e chi ci prova comunque (facendo da se) viene tacciato di ciarlataneria.
KitCarson1971 KitCarson1971 14/09/2019 ore 17.21.08 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@EtaPeta :

Tra mondo fisico e mondo psichico (diversamente da quello extrafisico) non vi è certo un grande contrasto. Ma anche se volessimo ritenere la Parapsicologia un fenomeno che non può confondersi con la scienza, ciò che non può essere sperimentato si mostra ugualmente... la scienza però pretende. Come se, per paragone, la scienza chiedesse "le prove" di ciò che essa stessa non può provare. Nonostante questo certe fenomenologie di confine se ne strabattono di certi esclusivi parametri, usati come recinti, fuori dai quali non dovrebbero pascolare, oltre agli "addomesticati" anche i cavalli bradi...

Nonostante certe capocce "scientifiche" adulate dai CICAPiscounamazza, abbiamo fior di scienziati che comprendono che mondo sensibile e mondo soprasensibile possono (debbono??) coesistere come due facce della stessa medaglia. In altri termini, l'uomo non è solo materia e forse la psiche è al di sopra della stessa materia umana, ne sovraintende-rebbe le funzioni e permette all'uomo-materia di agire nel mondo esterno. Il quale, proprio perchè visto, sentito, percepito e studiato attraverso la psiche potrebbe non essere reale ma apparente. Ed è qui la sostanza della crisi del metodo di ricerca scientifica usato da Galileo ai nostri giorni.
Un saluto
....ed il solito doveroso inchino al MAESTRO Capuletti :inchino
20151139
@EtaPeta : Tra mondo fisico e mondo psichico (diversamente da quello extrafisico) non vi è certo un grande contrasto. Ma anche se...
Risposta
14/09/2019 17.21.08
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Wolf.c Wolf.c 14/09/2019 ore 22.56.15 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

Il Paranormale non esiste.
Qualunque situazione e' spiegabile con i fatti.

Se hai la prova contraria dimostralo.
bartas1969 bartas1969 16/09/2019 ore 18.25.49 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

è tutto cio che non è spiegabile razionalmente e scentificamente...come la magia, dicono i detrattori, che la magia non ha niente di scentifico...sono duri di zucca, la magia non è una scienza..perche cercare di collocare una cosa in un determinato segmento quando non la puoi collocare li.
Se hai la prova contraria dimostralo

non tutto si puo dimostrare e spiegare...ci sono cose che sfuggono al nostro controllo....sono quelli che credono nella scienza che vogliono la prova di tutto
20152888
è tutto cio che non è spiegabile razionalmente e scentificamente...come la magia, dicono i detrattori, che la magia non ha niente...
Risposta
16/09/2019 18.25.49
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
EtaPeta EtaPeta 28/09/2019 ore 13.08.50 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

Scusate ragazzi ma state facendo confusione tra razionalità e raziocinio.
Una è scientifica l’altra no.
Il motivo è semplice, la scienza è una materia fatta da uomini (materia razionale).
Il raziocinio e cose simili sono cose fatte da uomini (ovviamente) ma che non hanno una disciplina ne tanto mento sono materia di studio avanzato.
Quindi discutere si può ma dimostrare no.
Anche la scienza, in un certo senso, non dimostra niente (tuttalpiù sono gli scienziati a farlo).
Da quando l’uomo ha scoperto il fuoco, si è passati dal raziocinio alla razionalità (e non il contrario).
Tutto è soggettivamente ragionevole, ma poche sono le cose comprovate da tutti.
Quindi chi frequenta questo forum è fortunato perché gli scienziati che si occupano di paranormale cercano di “mettere la scatola grossa in quella piccola”.
Noi abbiamo maggiori possibilità di successo perché cerchiamo di “mettere la scatola piccola in quella grossa”.
Kaya67 Kaya67 28/09/2019 ore 17.30.45 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@mastro6 scrive:
Oggi è ripetibile questa operazione?
In condizioni 'controllate'?

Giusto. In questi casi mi piace citare le parole di Piero Angela, il quale, durante un'intervista, disse che "quando i controlli sono zero, i fenomeni tendono al 100 e quando i controlli sono 100 i fenomeni tendono allo zero". Eh, materia senz'altro affascinante questa, ma ad oggi sembra che non sia stata dimostrata l'esistenza di un solo fenomeno che non sia riconducibile all'abilità umana. :-)
A dire il vero un po' me ne dispiace; sarebbe molto confortante per me sapere che esiste una porta semiaperta tra noi e l'ignoto...non so dirti il perché, ma è così.
20160857
@mastro6 scrive: Oggi è ripetibile questa operazione? In condizioni 'controllate'? Giusto. In questi casi mi piace citare le...
Risposta
28/09/2019 17.30.45
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
mastro6 mastro6 28/09/2019 ore 18.14.17 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@bartas1969 scrive:
sono quelli che credono nella scienza che vogliono la prova di tutto


La cercano, e solo se la trovano (e se non fa acqua da tutti i lati) la propongono come 'tesi' plausibile; mi sembra un egregio modo di procedere, dopotutto!

KitCarson1971 KitCarson1971 28/09/2019 ore 20.10.04 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@mastro6 scrive:
La cercano, e solo se la trovano (e se non fa acqua da tutti i lati) la propongono come 'tesi' plausibile; mi sembra un egregio modo di procedere, dopotutto!


Tale frase non risulterebbe ridicola se con la scienza non INGLOBASSIMO pure il vegliardo Piero Angela & C, se costoro non fossero parte integrante dei CICAPiscounamazza. Ciò che (realmente) mi duole è citare una persona,l'Angela, molto al di là con gli anni, i quali non gli hanno però portato consiglio. La realtà dei fatti che ha sempre da PORCI e riproPORCI non gli danno ragione.

bartas1969 bartas1969 28/09/2019 ore 20.30.32 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

. In questi casi mi piace citare le parole di Piero Angela, il quale, durante un'intervista, disse che "quando i controlli sono zero, i fenomeni tendono al 100 e quando i controlli sono 100 i fenomeni tendono allo zero". Eh, materia senz'altro affascinante questa, ma ad oggi sembra che non sia stata dimostrata l'esistenza di un solo fenomeno che non sia riconducibile all'abilità umana.

vedi in tutta la mia vita sono stato costretto ad occuparmi di queste cose, non ho avuto una vita tranquilla purtroppo, e se ti succedono cose dove non trovi una spiegazione razionale, ti guardi intorno chiedi ma non trovi risposte, mi sembrava di essere ai tempi di nostradamus, quando la medicina ufficiale non esisteva e per curarti cerano purghe e salassi....dove non esistono risposte a certe domande serpeggiano le leggende metropolitane, nel senso ognuno dice la sua....anche oggi nel 2019 serpeggiano le leggende metropolitane su certe cose, non vi diro mai su cosa in particolare per non creare ulteriori discussioni del credo o non credo
Eh, materia senz'altro affascinante questa, ma ad oggi sembra che non sia stata dimostrata l'esistenza di un solo fenomeno che non sia riconducibile all'abilità umana.

mettiamoci l animo in pace anche se riuscissimo a dimostrarlo i detrattori esisteranno sempre...poi non mi fare venir male, se parliamo dei cicappini nemmeno se gli casca in testa un ufo verooo... arriveranno a crederci, diranno che e partito dalla area 51....il mio obbietivo in 30anni a contatto col paranormale lo raggiunto..dare una risposta ai miei perche...per tutto il resto chi ci crede o non ci crede poco importa..per quanto riguarda a piero angela al figlio alberto sicuramente nella vita non hanno avuto i problemi che ho avuto io, di conseguenza non è necessario trovare risposte nel paranormale, anche io sarei scettico al posto loro.come diceva una mia amica:METTILI DI FRONTE AL PROBLEMA, VOGLIO VEDERE COME REAGISCONO
di un solo fenomeno che non sia riconducibile all'abilità umana.

chi ti ha detto che quando una persona ha doti paranormali si tratti di abilita umana!!!!!!!
l abilita umana è solo la magia del mago silvan e diretti colleghi stop.
mastro6 mastro6 28/09/2019 ore 20.56.03 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@KitCarson1971 scrive:
Tale frase non risulterebbe ridicola se con la scienza non INGLOBASSIMO pure il vegliardo Piero Angela & C, se costoro non fossero parte integrante dei CICAP


Sei ossessionato evidentemente da questo CICAP, che io non ho mai citato, ti confesso che solo ieri sono andato a documentarmi, e comunque la sua presenza non incide in alcun modo sulla mia (ridicola) affermazione.

Abbi un pò di buon senso, almeno nei giudizi, per le convinzioni personali del CICAP fai pure, ma subordinare la scienza ad un CICAP qualsiasi, beh, non mi sembra buon senso.
KitCarson1971 KitCarson1971 28/09/2019 ore 22.12.07 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@mastro6 :

Ciao Master 6. Ossessionato dai CICAPiscounamazza dici? Assolutamente si!! Pensa (non sforzarti troppo però, neh...) che per non vedere più alcuni suoi componenti che conosco da vecchia data, molto probabilmente comprerò degli occhiali scuri come i tuoi...
Caro Master, per l'ennesima volta spari a salve, dimostrando vieppiù di essere disinformato, a nulla è valso garantirti la visione di un video inerente e testè immesso ma, GIUSTAMENTE, chettefrega di prenderne visione e di risparmiarti battute improprie... IL CICAP E' la scienza! Così almeno si definiscono i loro componenti. Ovvio che informarsi non è obbligatorio, farlo però prima di sparare sentenze si! Assolutamente. Infatti mi consigli di avere buon senso nei giudizi, maaaaaaa caro amico, questo tuo pontificare è ancor più fuori luogo, non CICAPendotu una beata mazza di tale comitato autoreferenziatosi "scientifico".
Concludendo, penso e deduco che tu parlando di buon senso, volevi sicuramente affibbiarlo a te medesimo, in singolare soliloquio...
Un saluto
mastro6 mastro6 28/09/2019 ore 23.09.48 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@KitCarson1971 scrive:
Caro Master, per l'ennesima volta spari a salve, dimostrando vieppiù di essere disinformato


I Padroni del Mondo di MASSIMO MAZZUCCO
Massimo Mazzucco: tutto quello che non ti hanno mai detto sui vaccini.
La Vera Storia della Marijuana di MASSIMO MAZZUCCO
11 Settembre 2001 - Inganno Globale di MASSIMO
Massimo Mazzucco - La Verità Sul 5G
TERRESTRI SULLA LUNA - Massimo Mazzucco
Massimo Mazzucco - Le grandi menzogne della storia
L'altra Dallas Chi ha ucciso RFK di MASSIMO MAZZUCCO

Tanto per non citare uno che è di parte!

Ti confermo, sono 'disinformato' e (per l'occasione) me ne vanto!
bartas1969 bartas1969 29/09/2019 ore 07.07.16 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

Scusate ragazzi ma state facendo confusione tra razionalità e raziocinio.
Una e scientifica l’altra no.
Il motivo è semplice, la scienza è una materia fatta da uomini (materia razionale).
Il raziocinio e cose simili sono cose fatte da uomini (ovviamente) ma che non hanno una disciplina ne tanto mento sono materia di studio avanzato.
Quindi discutere si può ma dimostrare no.
Anche la scienza, in un certo senso, non dimostra niente (tuttalpiù sono gli scienziati a farlo)

che la magia non ha niente di scentifico...sono duri di zucca, la magia non e una scienza

ho risposto cosi perche invece da quello che tu affermi chi crede nella scienza invece avvalora tutto, saranno turpiloqui che non portano a nulla..ma ho sempre sentito dire che cio che non si puo dimostrare non esiste, invece...
non tutto si puo dimostrare e spiegare...ci sono cose che sfuggono al nostro controllo


bartas1969 bartas1969 29/09/2019 ore 07.18.17 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

MASSIMO MAZZUCCO

ma chi e questo massimo mazzucco?? vende libri???? e un opinionista come noi, non ho mai letto i suoi libri ma chiunque puo costruire una storia alternativa su fatti accaduti, ci sono persone molto brave a farlo, pur di vendere e guadagnarsi la pagnotta.
KitCarson1971 KitCarson1971 29/09/2019 ore 09.51.12 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@mastro6 scrive:
Ti confermo, sono 'disinformato' e (per l'occasione) me ne vanto!


Le tue conferme non fanno altro che confermare...vantatene pure. Magari ci godi pure.
mastro6 mastro6 29/09/2019 ore 13.42.16 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@KitCarson1971 scrive:
@mastro6 scrive:
Ti confermo, sono 'disinformato' e (per l'occasione) me ne vanto!

Le tue conferme non fanno altro che confermare...vantatene pure. Magari ci godi pure


Mi spettavo che (almeno) capissi, o, al più, facessi finta di aver capito, per evitare questa ennesima scivolata!
Beh, come al solito, io sopravvaluto sempre!
KitCarson1971 KitCarson1971 29/09/2019 ore 15.53.32 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@mastro6 scrive:
Beh, come al solito, io MI sopravvaluto sempre!


Non aggiungo altro... Ti do ragione... 8-)
Filodeon Filodeon 30/09/2019 ore 18.42.45 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@bartas1969 scrive:
non tutto si puo dimostrare e spiegare...ci sono cose che sfuggono al nostro controllo....sono quelli che credono nella scienza che vogliono la prova di tutto

Mentre quelli che tentano di convincere gli altri dell'esistenza di Dio e li vuole convincere additando loro una tomba vuota e ti dicono (e qui ci vuole uno sforzo notevole per non credere che ti vogliano prendere in giro): Vedi? è vuota e sai perchè? perchè è risorto, e oltre che essere risorrto è pure in mezzo a noi fa fa una miriade di miracoli e se gli rispondi che sono miracoli discutibili e che comunque non si è mai verificato il caso di una gamba amputata e poi miracolosamente ricresciuta, ecco cosa hanno il coraggio di controbattere: "Eh no no, amici cari, quest'asserzione si ritorce contro di voi, contro i vari Michaud,Charcot, Zola, Renan, contro chi nel corso dei secoli la ha ripetuta, infatti il prodigio dei prodigi, il miracolo dei miracoli si srebbe verificato, eccome che si sarebbe verificato!" e qui ciaspetteremmo lungo i secoli una casistica, sia pur numericamente sparuta di arti spuntati dal moncherino amputato e invece constzatiamo con grande delusione che si sarebbe verificato una tantum, semel in billennium,, sia pur con dovizia di documentazioni testimoiali, protocollo notarile, da un processo ecclesiastico col giuramento di decine di testimoni oculari,dove? a Saragozza. Quando? nel mille seicento cinquanta e il miracolato fu convocato in udienza a Madrid dal re Filippo IV, che volle baciare non tanto il miracolato, che data la sua condizione plebea sarebbe stato disdicevole, ma la gamba restituita al suo re e signore e come tale suo legittimo proprietario che si prendeva la gamba come parte per il tutto a significare che il re era padrone del suddito gambe e tutto, compresa la su vita: guai se il suddito con un gesto rivendicante la propria autentica autonomia libertaria avesse messo a repentaglio la sua persona menomandone le funzioni con un suicidio fallito... A me, lungi dal confermare la mia traballante fede in Gesù Cristo, mi fa pensare che quando era morto sulla croce, il Padre eterno aveva impedito che gli si spezzassero le gambe a suo figlio, forse per rendere più sensazionale il miracolo di Calanda o pensando malignamente, perchè era un miracolo che non gli riusciva praticamente mai, dal momento che sembra proprio che sia stato il primo, e fino a prova contraria, l'ultimo nel suo genere...Altro che, come afferma Bartalis "sono quelli che credono nella scienza che vogliono la prova di tutto", il fatto si è che quelli che credono ai fatti e non alle chiacchiere pretenderebbero di essere abbindolati da Messori & compani con un po' più di stile e non così spudoratamente...
bartas1969 bartas1969 30/09/2019 ore 18.55.30 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

ti posso rispondere con un mio post precedente.
vedi in tutta la mia vita sono stato costretto ad occuparmi di queste cose, non ho avuto una vita tranquilla purtroppo, e se ti succedono cose dove non trovi una spiegazione razionale, ti guardi intorno chiedi ma non trovi risposte, mi sembrava di essere ai tempi di nostradamus, quando la medicina ufficiale non esisteva e per curarti cerano purghe e salassi....dove non esistono risposte a certe domande serpeggiano le leggende metropolitane, nel senso ognuno dice la sua....anche oggi nel 2019 serpeggiano le leggende metropolitane su certe cose, non vi diro mai su cosa in particolare per non creare ulteriori discussioni del credo o non credo,poi ognuno basta che trovi risposte a tanti perche nella vita, io li ho trovati nel paranormale.

20161874
ti posso rispondere con un mio post precedente. vedi in tutta la mia vita sono stato costretto ad occuparmi di queste cose, non...
Risposta
30/09/2019 18.55.30
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
KitCarson1971 KitCarson1971 30/09/2019 ore 20.41.11 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@Filodeon scrive:
...sono quelli che ceredono nella scienza che vogliono la prova di tutto, il fatto si è che quelli che credono ai fatti e non alle chiacchiere pretenderebbero di essere abbindolati da Messori & compani con un po' più di stile e non così spudoratamente...


Re-imposto il "miracolo" di Miguel Juan Pellicer, NON per far digrignare le gengive al Maestro Filo, ma solo per contraddirlo laddove mette il basto di tale miracolo sulle esili spalle di tal Messori, il quale da scrittore-giornalista, per mestiere riporta il fatto. Nessuno, tanto meno il sottoscritto impone al Maestro Filo di aderirvi, ma il minimo, da buon bibliotecario, almeno per il fatto di maneggiare libri, penso che il rispetto per il lavoro di tale scrittore sia doveroso. Per la cronaca il Messori cita contenuti verificabili, dai nomi alle date. NON AFFERMO AFFATTO CHE TALE "MIRACOLO" SIA CORRISPONDENTE, lo riporto solo per chi non conoscesse i fatti.

A Miguel Pellicer, un contadino di 23 anni, alla sera del 29 marzo 1640 mentre dormiva nel suo domicilio di Calanda (Bassa Aragona), "rispuntò" improvvisamente la gamba destra che gli era stata amputata nell'ottobre del 1637 all'ospedale pubblico di Saragozza. Qui vuole la tradizione che sia venuta, non apparsa (sic) la Madonna nel 40 d.C. adorata da ogni saragozzanese e ancor più dal nostro Miguel che la pregava continuamente. Risultò che la gamba era la stessa che era stata asportata e poi seppellita.

Il processo per l'accertamento riunì 9 giudici, NON PRELATI come afferma i dotto FILO, ma scelti tra persone estranee alla gestione delle due basiliche allora esistenti in Saragozza. Furono ascoltati decine di testimoni, dal primario dell'ospedale dove fu operato alle decine di persone che l'avevano visto chiedere l'elemosina davanti alla Basilica del Pilar dove si raccoglieva in preghiera, ostentando il moncone della gamba. Il "Notaio Reale" sull'onda del "miracolo" giunse in città 3 giorni dopo raccogliendo svariate testimonianze, di chi aveva visto per anni Miguel senza una gamba lavorare faticosamente appoggiandosi alle stampelle. Gli stessi che poi constatarono che lo stesso individuo aveva due gambe.

Di assoluta preminenza la constatazione che la gamba comparsa era la stessa che dopo l'amputazione era stata sotterrata entro l'ospedale stesso. Per fortunata evenienza la gamba reimpiantata portava ancora i segni di un morso di cane e dell'asportazione di una cisti. Il ripristino della gamba fu dichiarato completo, pur permanendo un segno circolare bluastro nel luogo del reimpianto. Quando i fatti furono definitivamente accertati dal collegio giudicante, Miguel fu chiamato a Madrid, dove il Re Filippo IV di Spagna si inchinò a baciare la gamba miracolata. A tutt'oggi è ancora CONSULTABILE IL REGISTRO in cui il Notaio di un paese vicino, il 2 aprile, a 3 giorni di distanza dall'evento "miracoloso", registrò dettagliatamente le testimonianze e le constatazioni che pote'raccogliere sul luogo. La relazione fa ancora parte integrante di un grosso registro che riporta tutte le PRATICHE NOTARILI che furono registrate nel 1640, rendendo IMPOSSIBILE quindi una immissione di un documento FALSO in tempi posteriori.

Non solo, nella Basilica della Virgin del Pilar c'è ancora gelosamente custodito ed esposto al pubblico un librone che contiene gli atti processuali e la sentenza datata 27 aprile 1641. Il quadro delle "prove" sembra completo, Anche se il mio amico Garlaschelli del CICAPiscounamazza ha provato, se non a destabilizzare il fatto, almeno a ridurlo...Sembra che non ci sia riuscito, gli ho offerto lo stesso l'aperitivo... Di questo PRESUNTO miracolo rimangono i documenti con centinaia di testimonianze, le più svariate, di persone che conoscevano il miracolato ma che spesso non si conoscevano tra loro, dando sempre comunque testimonianze univoche. Che dire? Mi appello al grande FILO che con il dono del discernimento conciso che gli è proprio, non dubito che a riguardo dia NUOVE, SERIE e VALIDI indicazioni.
Un saluto
Filodeon Filodeon 02/10/2019 ore 15.57.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@KitCarson1971 scrive:
Una vita che per queste persone risulta così piena di "coincidenze significative" che a loro sembra impossibile che anche ad altri non possano accadere, ed è appunto per questo che non c'è barba di scienziato, nè di commissione di Nobel & C. che possa convincerli che ciò che loro vivono è un "non sense".

............... Il lamento del chiaroveggente oniricamente levitante ..............

Ma levami una curiosità, dal momento che ti batti a favore di questa categoria di privilegiati, prendendotela contro chi non ci crede, perchè li difendi a spada tratta? Non è che fai parte della categoria? E poi un'altra curiosità: se non possono mutare quello che sognano o chiaro-avvistano, per fatale necessità assolutamente impotenti sul fato del destino per tua stessa ammisione(*), esemplificando su padre Pio, a cosa serviva dire alle spose o alle fidanzate o alle madri "tuo figlio il tuo moroso il tuo sposo torna/non torna, se poi il destino il fato l'ananche la necessità sono, come tu affermi, irrevocabili? e che quindi, scusami se torno al solito gatto schrodingheriano vivo/morto, mi sembra che vuoi Padre Pio vuoi le sue consulenti, per sapere se il fante al fronte loro marito figlio moroso era vivo o morto, alla fin fine anche loro dovevano adattarsi ad aspettare quando il postino/destino batteva alla porta, e consegnava la lettera , per saperlo dovevano aprirla e leggere, come dire che fino a che non si controllava qualcosa di tangibile che corrisponde a quello che in quantomeccanica si dice "misurazione", la loro ( dei fanti al fronte) "estinzione /sopravvivenza" era fluttuantemente circoscritta all'interno dell'orizzonte degli eventi DETERMINATO dal principio heisemberghiano dell'INDETRMINAZIONE CONTROFATTUALE(**)...Che poi questo recarsi da Padre Pio, costituiisse un sollievo psicologico alla loro sofferenza mentale e alla loro angoscia, dal momento che lui le portava nella cappella a pregare per il loro ritorno, e qui non c'è nulla di male, se non la prevenzione di ritenere che le donne non credenti non avrebbero trovare alcun'altra consolazione se non credevano al suo istrionico carisma...e che Padre Pio, imbonitore di se stesso, anche se certamente a fin di bene, e chi lo nega?, ci fosse tendenzialmente portato ad usarlo, almeno per onestà culturale, dobbiamo ammetterlo tutti, suoi tifosi e non...

(*) lamenti tra l'elegiacoe il disperato che attribuisci alla condizione esistenziale di questi disgraziati privilegiati: "perchè facciamo INCUBI SPAVENTOSI CHE MALGRADO I NOSTRI SFORZI NON RIUSCIAMO AD EVITARE CHE SI AVVERINO ?? Perchè non riusciamo a MODIFICARE il nostro DESTINO?" "E, ci sarebbe da aggiungere per correttezza, quello degli altri?". Ma aollra, mi domando e dico, perchè illudere con impossibili oracoli quelle povere donne con false speranze?...

(**)Di "gatto controfattuale" quindi si tratta perchè si presenta quantomeccanicamete vivo e al contempo morto, ma c'è da rilevare che se se invece di parlare di un gatto "vivo/morto" si prendesse in considerazione un gatto colorato, l'intanglamento non sarebbe soltanto semplicemente binario, ma ternario ("rosso/giallo/blu" ) che potrebbe corrispondere analogicamente al soldato "vivo/mutilato/morto"
KitCarson1971 KitCarson1971 02/10/2019 ore 21.22.27 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@Filodeon scrive:
............... Il lamento del chiaroveggente oniricamente levitante ..............

Ma levami una curiosità, dal momento che ti batti a favore di questa categoria di privilegiati, prendendotela contro chi non ci crede, perchè li difendi a spada tratta? Non è che fai parte della categoria?


Ciao Maestro. Voglio credere alla tua sincerità, tu, tout court non credi ai "misteri" nè a tutto il resto (non avendo mai "toccato con mano" suppongo) per cui potremmo stare a guardarci dalla finestra per tutta la vita senza mai scambiarci una parola. Ma in te serpeggia sicuramente ANCHE il DUBBIO e la CURIOSITA' che sono due "difetti" delle persone intelligenti, e per questo mi sforzerò di far capire il mio pensiero laddove ritengo siano i tuoi punti deboli, certo con questo di non offenderti data la tua dichiarata e provocatoria disponibilità...

Saprai per certo che in un triangolo la lunghezza di un lato non può essere maggiore della somma degli altri due, verità alla quale saresti giunto anche senza Euclide, SPERIMENTALMENTE, INTUITIVAMENTE. Tu sai anche che in base alla legge della Relatività ristretta di Einstein, la massa di un corpo è uguale alla sua energia divisa per il quadrato della velocità della luce, verità suffragata, purtroppo, dalle esplosioni atomiche ma alla quale nè io nè tu, nè la stragrande maggioranza degli uomini può giungere sia SPERIMENTALMENTE che INTUITIVAMENTE.

Capisco che l'esempio è un pò grossolano, ma per dimostrarti che vi sono DUE CATEGORIE DI VERITA', quelle che rientrano nel DOMINIO DEI SENSI e quelle che rientrano nel DOMINIO DELL'INTELLETTO: le prime sono accessibili a tutti, le seconde ad una ristretta cerchia di persone alla cui ricerca hanno dedicato interamente la loro vita. Analogamente (l'esistenza di Dio, bene e male, verità, libero arbitrio, ecc.) i grandi temi che qui spesso vengono enumerati, non possono essere affrontati con leggerezza, sulla sola scorta di EMPIRICHE esperienze o per sentito dire, ma con la conoscenza profonda del pensiero di quei grandi che ci hanno preceduto e che si sono posti gli stessi problemi: avremo così la via della conoscenza spianata ed eviteremo anche di cadere nei loro errori.
Un saluto
mastro6 mastro6 03/10/2019 ore 02.22.20 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@KitCarson1971 scrive:
per dimostrarti che vi sono DUE CATEGORIE DI VERITA', quelle che rientrano nel DOMINIO DEI SENSI e quelle che rientrano nel DOMINIO DELL'INTELLETTO: le prime sono accessibili a tutti, le seconde ad una ristretta cerchia di persone alla cui ricerca hanno dedicato interamente la loro vita. Analogamente (l'esistenza di Dio, bene e male, verità, libero arbitrio, ecc.) i grandi temi che qui spesso vengono enumerati, non possono essere affrontati con leggerezza, sulla sola scorta di EMPIRICHE esperienze o per sentito dire, ma con la conoscenza profonda del pensiero di quei grandi che ci hanno preceduto e che si sono posti gli stessi problemi: avremo così la via della conoscenza spianata ed eviteremo anche di cadere nei loro errori.


Ma la dimostrazione quale sarebbe, visto che nelle due ce ne infili una terza PER ANALOGIA e che, invece, mi sembra che sia stata liquidata da te alla stregua di un (ennesimo) dogma?!?!?
Dici più o meno: siccome SIETE incompetenti, DOVETE fidarvi di chi DICE che esse (*) sono verità!

(*) Esistenza di Dio, bene e male, ecc...
mastro6 mastro6 03/10/2019 ore 03.18.46 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@KitCarson1971 scrive:
ognuna di queste grandi anime ha espresso una parte cospicua della VERITA', semplicemente e presumibilmente ogni volta adattandola (affinchè non fosse una verità ermetica) ai bisogni e alla maturità mentale ed etica delle genti che ne avrebbero fruito


Da un post di inizio anno:
http://forum.chatta.it/esoterismo-e-mistero/8579554/ma-dio-esiste-senza-citazioni-.aspx?p=all

Rispondevo: Sono perfettamente persuaso di questo. E dopotutto questi 'grandi' sono stati il più delle volte solo più evidenti, rispetto a milioni di altri che non hanno avuto la fortuna (o la perseveranza) di essere ascoltati, letti, tramandati.
La vedo con tono disincantato però, la VERITA' espressa da questi, se poi non siamo in grado di cogliere LA GRANDEZZA DI DIO senza dover, per forza (o per abitudine, o per comodo, o per tornaconto), dover ripercorrere le parole, gli assunti, le tesi, le espressioni loro, senza le quali restiamo spogli, incapaci ormai di qualsiasi attitudine a discernere le parole dalla spiritualità vera.



Dopo mesi di interventi, di chiarimenti, di discussioni, oggi mi appare più chiaro che NON ESISTE LA VERITA' (e dunque sono inutili e controproducenti tutti i tentativi di dimostrarla) sull'esistenza di Dio, ma solo una possibile FEDE, incondizionata e 'pura'. Ed esistono (ma solo perché la loro vita è certificabile e verificabile) persone che hanno fatto dell'ESEMPIO la bandiera più 'credibile', quindi la loro abnegazione, la loro devozione verso il prossimo più che verso una religiosità 'astratta', colpisce, convince, appassiona.

Quindi, Kit, non sfoggiare eleganza lessicale, non sminuire gli altri, non continuare a citare 'esperti', DACCI ESEMPIO!

KitCarson1971 KitCarson1971 03/10/2019 ore 10.53.02 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@mastro6 scrive:
Dici più o meno: siccome SIETE incompetenti, DOVETE fidarvi di chi DICE che esse (*) sono verità!


Capisco che non capisci. A tua discolpa bisogna dire che l'italiaCANO è un idioma sempre più difficile, e tu ci metti del tuo.... Ma hai ragione, a che può servire un tuo minimo sforzo, esente da scuole di bimbominkia, per capire, senza sentirti in dovere ogni volta di provare ad affossare qualunque mio post, idea, proposta, quasi come fossero immorali, dannose.

Se tu fossi una persona più coerente, meno incline a rancori infantili e astrusi, potrei davvero fare autocritica, nessuno, tantomeno io, nasce con l'infallibilità del sapere incluso. Potrei magari livellare certe interpretazioni, selezionare e ridurre la mia estroversità, ecc. Ma con un bambinone rancoroso della tua risma, come immancabilmente ti dimostri ogni volta, sarebbe uno spreco di tempo, meglio andare per gnocca.

Sia più o meno tu un bamboccione, quando ritengo valide certe tue argomentazioni, non ho trovato, nè troverò mai alcun infantile appiglio che mi possa impedire di concordare e di assentire il tuo operato, senza alcuna voglia di rivalsa, tantomeno di imitarti nella tua consueta ricorrente e sciocca svalutazione totale di quanto esprimo. Detto questo continua pure imperterrito nel tuo brodoso modus operandi, a Roma dicono: nu 'mme pò fregà de meno... vorrà dire che per vederti maturare si dovrà aspettare (si spera) la temperatura dei mesi caldi del prossimo anno... campa cavallo.
L'immancabile saluto: a vossia
Filodeon Filodeon 03/10/2019 ore 10.55.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@mastro6 scrive:
Quindi, Kit, non sfoggiare eleganza lessicale, non sminuire gli altri, non continuare a citare 'esperti',

Devo applaudire perchè con la tua breve, concisa quanto essenziale requisitoria raziocinativa hai schiacciato il Kit come si schiaccia un panaroto (proprio mi sfugge come si chiama in italiano ), ma da arbitro imparziale quale mi ritrovo ad essere, ora a fine gara e a verdetto pronunciato, ritornato a divertirmi alla postazione intert messa a disposizione della biblioteca devo evidenziare una tua scorrettezza che da sola meritava l'espulsione un colpo basso sotto la cintola che hai assestato alla fine del secondo round, colpo che ho quotato in questo orizzonte elettronico degli eventi, ma per disapprovarlo con tutto me steso e che sul ring ho dovuto con ipocrita disonestà giustificare cercando inutilmente di tacitare la sua fans Chissacomeperchè ( che poi è anche la mia ) che si era precipitata sul palco scavalcandone le corde a starnazzare le sue giuste e sacrosante proteste, ma non ha voluto sentir ragioni e ho dovuto far intervenire i buttafuori (ma ora che ci penso, ce ne sono in un palasport?), vedrai che ricorrerà senz'altro al CONI e che la sentiremo presto e comunque ad onor del vero e per onestà morale devo ammettere che non me ne dispiacerà, perchè se l'atleta sconfitto seguisse il tuo consiglio, come per poco è accaduto anche a me , ci priveremmo di scontri memorabili, proprio come la gara che avete imbastito voialtri due...
20163087
@mastro6 scrive: Quindi, Kit, non sfoggiare eleganza lessicale, non sminuire gli altri, non continuare a citare 'esperti', Devo...
Risposta
03/10/2019 10.55.51
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
brunalu brunalu 03/10/2019 ore 10.56.17 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@mastro6 scrive:
Dopo mesi di interventi, di chiarimenti, di discussioni, oggi mi appare più chiaro che NON ESISTE LA VERITA' (e dunque sono inutili e controproducenti tutti i tentativi di dimostrarla) sull'esistenza di Dio, ma solo una possibile FEDE, incondizionata e 'pura'. Ed esistono (ma solo perché la loro vita è certificabile e verificabile) persone che hanno fatto dell'ESEMPIO la bandiera più 'credibile', quindi la loro abnegazione, la loro devozione verso il prossimo più che verso una religiosità 'astratta', colpisce, convince, appassiona.Quindi, Kit, non sfoggiare eleganza lessicale, non sminuire gli altri, non continuare a citare 'esperti', DACCI ESEMPIO!

:inchino :win :clap
20163088
@mastro6 scrive: Dopo mesi di interventi, di chiarimenti, di discussioni, oggi mi appare più chiaro che NON ESISTE LA VERITA' (e...
Risposta
03/10/2019 10.56.17
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
mastro6 mastro6 03/10/2019 ore 12.05.47 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@Filodeon scrive:
perchè se l'atleta sconfitto seguisse il tuo consiglio, come per poco è accaduto anche a me , ci priveremmo di scontri memorabili, proprio come la gara che avete imbastito voialtri due...


:ok
20163124
@Filodeon scrive: perchè se l'atleta sconfitto seguisse il tuo consiglio, come per poco è accaduto anche a me , ci priveremmo di...
Risposta
03/10/2019 12.05.47
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
mastro6 mastro6 03/10/2019 ore 12.10.53 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@KitCarson1971 scrive:
Capisco che non capisci. A tua discolpa bisogna dire che l'italiaCANO è un idioma sempre più difficile, e tu ci metti del tuo.... Ma hai ragione, a che può servire un tuo minimo sforzo, esente da scuole di bimbominkia, per capire, senza sentirti in dovere ogni volta di provare ad affossare qualunque mio post, idea, proposta, quasi come fossero immorali, dannose.

Se tu fossi una persona più coerente, meno incline a rancori infantili e astrusi, potrei davvero fare autocritica, nessuno, tantomeno io, nasce con l'infallibilità del sapere incluso. Potrei magari livellare certe interpretazioni, selezionare e ridurre la mia estroversità, ecc. Ma con un bambinone rancoroso della tua risma, come immancabilmente ti dimostri ogni volta, sarebbe uno spreco di tempo, meglio andare per gnocca.

Sia più o meno tu un bamboccione, quando ritengo valide certe tue argomentazioni, non ho trovato, nè troverò mai alcun infantile appiglio che mi possa impedire di concordare e di assentire il tuo operato, senza alcuna voglia di rivalsa, tantomeno di imitarti nella tua consueta ricorrente e sciocca svalutazione totale di quanto esprimo. Detto questo continua pure imperterrito nel tuo brodoso modus operandi, a Roma dicono: nu 'mme pò fregà de meno... vorrà dire che per vederti maturare si dovrà aspettare (si spera) la temperatura dei mesi caldi del prossimo anno... campa cavallo.


Continuano a sembrarmi offensive (inutilmente) le tue frasi.

Non è per questo che voglio ribattere, ma per sottolineare che, in più riprese, quando NON TI E' CONVENUTO (che ti sia stato impossibile non ci credo) RISPONDERE, hai glissato e te ne sei scivolato sulle considerazioni, come dire, personali, fuori luogo non credo di pensarlo solo io, e NON SEI TORNATO SUL MERITO DEL DISCORSO.
KitCarson1971 KitCarson1971 03/10/2019 ore 15.37.57 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@mastro6 scrive:
oggi mi appare più chiaro che NON ESISTE LA VERITA'



La solita velata "richiesta" che non può che avere molteplici spiegazioni. Come se tutti noi fossimo UNO. La VERITA' è dentro di noi, in noi, nelle nostre coscienze e fuori da esse... basta (bisognerebbe) rendersene conto, è la nostra stessa esistenza che la comprova, inutile, improduttivo e puerile cercare la PROPRIA verità in dichiarazioni altrui, perchè ognuno è un mondo a sè, per scopi sui quali mi sono già espresso, veri o soggettivi che fosse. Ognuno è maestro di sè stesso (le voluttuose... :-))) involute-inviolabili richieste del mio Maestro Filo lo conferma), con il proprio contenitore che viene riempito nell'arco di una vita e che, anche se dovrebbe apparentemente sembrare, non sarà MAI inferiore a quello di un altro, anche se questi fosse il re del mondo. La nostra indole, il nostro vissuto, questa è verità, almeno per il momento, in questo presente, mai uguale ad un'altro essere, che può magari condividere la nostra vita, in seguito diversamente elaborata che risulterà intimamente del tutto diverse dalla personalità di chi gli sta vicino.

So che Mastro 6 ci tiene alle citazioni 8-) , e allora cito Einstein: "La verità resiste alla prova dell'esperienza". A QUESTA esperienza DI VITA aggiungo... Ci si basa troppo sul contingente, meglio sarebbe basarci sulla funzione rassicurante del mito, visto come inconscia proiezione all'esterno di un Valore interiore. Esponenzialmente riconducibile all'idea di un cammino a ritroso, tornando alla scoperta del SE', cioè, come dice il Cristo: "al possesso del Regno dei Cieli che è dentro di noi".

Il parallelo tra il fascino dei miti classici e quello dei fenomeni paranormali, che possono sovente configurarsi come mito, anche in rapporto al soggetto che li PRODUCE e che può essere visto come tramite tra il mondo umano e un'altro tipo di realtà, da lo spunto ad individuare, attualmente, la perduta via d'introspezione, cioè quella ricerca, ALL'INTERNO DELL'ESSERE UMANO, di una "presenza" svincolata dalle strutture psicofisiche e sociali, altrimenti definito SPIRITO e che non sarebbe altro che l'io autentico del soggetto uomo (pure donna cara Brunalu, pure donna...), destinato a superare indenne l'esperienza della morte, per una continuità d'esperienza senza limiti.
Un saluto



mastro6 mastro6 03/10/2019 ore 16.44.45 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@KitCarson1971 scrive:
La solita velata "richiesta" che non può che avere molteplici spiegazioni. Come se tutti noi fossimo UNO. La VERITA' è dentro di noi, in noi, nelle nostre coscienze e fuori da esse... basta (bisognerebbe) rendersene conto, è la nostra stessa esistenza che la comprova, inutile, improduttivo e puerile cercare la PROPRIA verità in dichiarazioni altrui, perchè ognuno è un mondo a sè, per scopi sui quali mi sono già espresso, veri o soggettivi che fosse. Ognuno è maestro di sè stesso (le voluttuose... smile involute-inviolabili richieste del mio Maestro Filo lo conferma), con il proprio contenitore che viene riempito nell'arco di una vita e che, anche se dovrebbe apparentemente sembrare, non sarà MAI inferiore a quello di un altro, anche se questi fosse il re del mondo. La nostra indole, il nostro vissuto, questa è verità, almeno per il momento, in questo presente, mai uguale ad un'altro essere, che può magari condividere la nostra vita, in seguito diversamente elaborata che risulterà intimamente del tutto diverse dalla personalità di chi gli sta vicino.

So che Mastro 6 ci tiene alle citazioni smile , e allora cito Einstein: "La verità resiste alla prova dell'esperienza". A QUESTA esperienza DI VITA aggiungo... Ci si basa troppo sul contingente, meglio sarebbe basarci sulla funzione rassicurante del mito, visto come inconscia proiezione all'esterno di un Valore interiore. Esponenzialmente riconducibile all'idea di un cammino a ritroso, tornando alla scoperta del SE', cioè, come dice il Cristo: "al possesso del Regno dei Cieli che è dentro di noi".

Il parallelo tra il fascino dei miti classici e quello dei fenomeni paranormali, che possono sovente configurarsi come mito, anche in rapporto al soggetto che li PRODUCE e che può essere visto come tramite tra il mondo umano e un'altro tipo di realtà, da lo spunto ad individuare, attualmente, la perduta via d'introspezione, cioè quella ricerca, ALL'INTERNO DELL'ESSERE UMANO, di una "presenza" svincolata dalle strutture psicofisiche e sociali, altrimenti definito SPIRITO e che non sarebbe altro che l'io autentico del soggetto uomo (pure donna cara Brunalu, pure donna...), destinato a superare indenne l'esperienza della morte, per una continuità d'esperienza senza limiti.


Ti stai contraddicendo...
SE è puerile ed improduttivo cercare la lostra personale verità nelle dichiarazioni (tesi) altrui, DUNQUE NON CERCHIAMOLE LI', non mitizziamo nè riproponiamo tesi di altri da noi, differenti per estrazione sociale, per cultura, per periodo storico, per esperienza... ed è esattamente per questo che io, per quanto possibile, evito di fare citazioni e (anche) ti ho invitato a portare nella discussione farina del TUO sacco, che è certamente più grezza, ma anche più gradita ed autentica e non, lo ribadisco perché pare che non ti sia chiaro, per offendere o per sminuirti.
KitCarson1971 KitCarson1971 03/10/2019 ore 17.47.35 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@mastro6 :
non posso aderire a mezzo rigo del grande Einstein? Se tu non fossi già in cura... 8-)
Caro Mastro, la farina del mio sacco è incontenibile per le tue saccocce, deborderebbe quantitivamente e qualitivamente. E' molta ed autentica, certamente inadatta all'infarinatura di diffidenti triglie che preferiscono abboccamenti più striscianti, fuori luogo, adatte alla fanghiglia, a satollarsi di essa.

Vossia probabilmente mette in dubbio anche la propria esistenza, fredda come una cucina Samoide... Caro Mastro, era e resta difficile dialogare con diffidenti par tuo, si potrebbe anche evitarlo, forse è meglio, anche perchè non ti è possibile discutere con ciò che essenzialmente ti è precluso, fondamentalmente (credo) per una preconcetta posizione monocolare, certo, ma anche (sobre todo?...) per un probabile tuo "intimo disordine"...
Qi lo dico e qui NON lo nego... come non nego mai un saluto a nessuno, anche fosse Drakul...
mastro6 mastro6 03/10/2019 ore 18.15.06 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@KitCarson1971 scrive:
la farina del mio sacco è incontenibile per le tue saccocce (1), deborderebbe quantitivamente e qualitivamente. E' molta ed autentica, certamente inadatta all'infarinatura di diffidenti triglie che preferiscono abboccamenti più striscianti, fuori luogo, adatte alla fanghiglia, a satollarsi di essa


(1) Te lo lascio anche credere, tranquillo!

Io sarò anche una triglia, e in quanto tale ho anche una mia dignità (di triglia, si intende!) MA, e dico MA, è sconcertante che un par tuo debba 'calcolare' se riesca (o meno) a 'catturare una triglia'!!!

:firulì
chissadoveequando chissadoveequando 04/10/2019 ore 22.20.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@Filodeon : non mi piace che tu dica: "precipitata sul palco a -starnazzare"-, vocabolo che potresti usare con persone che ti sono più vicine di me,perciò ora vai dietro la lavagna digitale della biblioteca e restaci finché non avrai espiato! :gun !
Filodeon Filodeon 06/10/2019 ore 11.47.47 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@chissadoveequando scrive:
vai dietro la lavagna digitale della biblioteca e restaci finché non avrai espiato! smile !

Ho espiato ed espurgato, Chissacomequando :è scritto con la maiuscola per significare non la modalità della mia espiazione e rimediamentazione espurgatrice, alla quale del resto ho gia ottemperato e non certo chissaquando, mentre per "MISURARE" ( nel linguaggio quantistico presenta una seri sterminata di sionimi, in questo caso "CONTROLLARE" "PRENDERE VISIONE" ) il chissacome, ti invito a tornare sul ring elettronico, ma perchè si tratta di un vocativo: nelle scuole il rivolgersi all'isegnante da parte degli allievi, "tu" mi insegni che è invalso l'uso, per l'appunto, vuoi di dare del "tu" vuoi, come conseguenza logica di chiamarlo direttamente per nome, e proprio per ridurre la distanza e permettere la confidenza tra il docente ed il discente ((( e qui faccio una riflessione per Kitcar, ed è dura ammettere che i dogmi, le dottrine di cui uno è stato docente almeno per un ventennio, è costretto a ricredersi proprio per il sopraggiungere di nuove prospettive e visuali cosmologico gnoseologico trascendentali speculative dove il concetto di divinità di immortalità dell'anima di paranormalità e miracolistica varia sono stati messi da parte, a meno che la ricerca investigativa e gli esploratori della vita mentale della vita biologia della vita cosmologica non rescano a convincersi del contrario ))) che ha come conseguenza che il docente, la persona che in classe è stipendiata, insegnante di religione compreso, sia pur anche un prete, come vedremo subito, per fare bene il suo dovere, dovrebbe al limite ( cosa che tradizionalmente è considerata un'enorme blasfema eresia che sulle prime sembrerebbe mettere in discussione il proprio ruolo didattico ) permettere talora che i ruoli si capovolgano, e qui mi rivolgo a Mastro6 : oh Mastro6, so che sei un informatico e l'informatica è un adisciplina che mi incute disagio ed imbarazzo, ma mi sforzo nulladimeno a darti delo "tu" , orsù dunque , compatiamo il nostro dotto K ( giusto per non andare di nuovo a finire elettronicamente dietro la lavagna) che però non dico che ha il "difetto di", ma il modus operandi nonche la deformazione professionale( non riesco a togliermi l'idea che sia un prete insegnate di religione infiltrato nello spazio profondo della galassia elttronica,( giusto per non ricorrere alla scontata espressione dell'"orizzonte degli eventi" ) che gli impediscono di accettare, di mettere tra parentesi le proprie certezze mettendole in discussione magari provvisoriamente e accettare che nei suoi elettronici interventi, cioò che per lui è ovvio e sacrosanto, magari necessita di essere aggiornato...per cui teniamone conto nelle prossime gare.
20165103
@chissadoveequando scrive: vai dietro la lavagna digitale della biblioteca e restaci finché non avrai espiato! smile ! Ho espiato...
Risposta
06/10/2019 11.47.47
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
bartas1969 bartas1969 06/10/2019 ore 14.12.55 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

sono quelli che credono nella scienza che vogliono la prova di tutto, il fatto si è che quelli che credono ai fatti e non alle chiacchiere pretenderebbero di essere abbindolati da Messori & compani

si e una possibilita quello di essere abbindolati....facciamo un discorso lineare e sensato, come in tutte le cose della vita cio che ti mette al riparo da certe cose e il sapere e l esperienza... intendo dalla possibilita di essere abbindolati...quelli piu vulnerabili sono i giovani giovani a fresco contatto col paranormale...io ho passato i 50 a ho avuto esperienze dal 89 30 anni fa....quindi i presunti abbindolatori maestri come intendi mi dicevano delle cose...io non le bevevo a gogo...le prendevo possibiliste... ma non avevo un bagaglio di esperienze tali da sbilanciarmi in positivo o negativo sulla veridicita o meno... ma e stato il tempo facendo esperienze su esperienze anche dopo 25 anni mi sono reso conto che cio che mi dicevano 25 anni prima era vero, sono le esperienze che ti portano e credere, ma le esperienze come intendo io non si fanno a comando o volendolo, come tante cose della vita ti capitano.
20165183
sono quelli che credono nella scienza che vogliono la prova di tutto, il fatto si è che quelli che credono ai fatti e non alle...
Risposta
06/10/2019 14.12.55
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
KitCarson1971 KitCarson1971 06/10/2019 ore 16.03.39 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@Filodeon scrive:
compatiamo il nostro dotto K ( giusto per non andare di nuovo a finire elettronicamente dietro la lavagna) che però non dico che ha il "difetto di", ma il modus operandi nonche la deformazione professionale( non riesco a togliermi l'idea che sia un prete insegnate di religione infiltrato nello spazio profondo della galassia elttronica,



Prete?? Todavia?? Ma allora Lei caro Maestro ha preso in prestito un popò di coccio dal nostro comune amico SIx-SEIS, mi con-Senta Bergier... Ebbene si, devo ammetterlo caro Maestro, Lei mi ha scoperto un'altra volta, nonostante il mio travestimento da LOCOMOTIVA.... 8-) Ma cerchi di comprendermi, il con-vento mi ha permesso di tutto, di maritarmi e di fare figli, mmmmmh! non c'è più religione....

Nonostante le tue pseudo sviolinate a corde mozze, AMMIA i bibliotecari STANNA SEMPATECI..., tramite la loro solerzia, ho sempre avuto costrutto e solidarietà per le mie ricerche, trovo altresì ingiusto che vengono corrisposti loro uno stipendio in grammi, non congruo, quasi da fame, ma questo non ti giustifica caro Filo-de lama dal volermi ogni volta azzannare i polpacci. Andemo, orco can, azz, boia dun mond ledar, guarda che riferisco la tua bava alla bocca a madonna Gigliola 5 etti, tua conterranea. Ma varda mò bèn....

Per quanto riguarda il paranormale, è evidente che ti sei avvolto e imprigionato nel FILO dei CICAPiscounamazza. Il tuo SILENZIO ASSOLUTO sul miracolo che chiedevi e che immantinente ho postato, la dicono lunga come...un caffè ristretto. Seriamente, io penso che avresti il diritto di conoscere altro di ciò che ti hanno inculcato fin da piccolo, non ci si può considerarsi grandi solo perchè si sono prese le distanze da una determinata religione, serve un vero percorso alternativo con cui bilanciare il discernimento, insomma uscire dalle pastoie di fuochi fatui accesi da altri, per (cercare di) andare direttamente alla sorgente, magari fino a spingerti all'opposto, scoprendo che quello in cui credi non è che la facciata del palazzo.

Certo, l'approccio dev'essere contingente, al di là dei pre-scritti miti. E' d'uopo il salva-gente, perchè, come denoti ogni volta, sei totalmente avulso, inesperto, e certi avvenimenti paranormali di spicco potrebbero farti annegare, d'altronde dovresti esserne ben conscio, qui, tra un saio e una tonaca stai annegando in un mare di chiacchiere... Ciò che non mi spiego è il tuo rifiuto a tutto ciò che sta vicino, che è para-normale, quasi come fosse uno sciocco (permettimi caro amico) atavico sospetto, una simil-impudente-religiosità, un superstizioso timore che, in fin dei conti dovrebbe invece spingerti ad investigare su ciò che è apparentemente (ti va bene APPARENTEMENTE?) inesplicabile. Almeno solo per curiosità.

Concludendo o esimio, per saperne di più in questa vita bisogna sempre metterci la (propria) faccia, perchè ognuno non può essere altro che MAESTRO di sè stesso. Uscire dalle logore pastoie, NON è un obbiettivo irraggiungibile e non è mai troppo tardi, devi però smetterla di giudicare senza sapere, buttarla in caciara come fai tu è la via più facile, ne convengo, ma non ha mai portato a nulla. Un obbiettivo che tutti gli uomini di qualunque cultura dovrebbero convincersi è che l'avvento per un nuovo latente e incognito Umanesimo potrebbe benissimo essere ormai maturo ad emergere dal qualunquismo, scientifico e non. Ma la vedo dura, le capatoste, quelle di coccio, sono ancora la maggioranza.
Te salùdi
chissadoveequando chissadoveequando 06/10/2019 ore 22.46.28 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@ Filodeon
Non ho intenzione di stare sul ring:dico quello che penso e dopo aver constatato che ognuno canta la propria canzone e sempre e solo quella,lascio perdere,perché non desidero lo scontro.Scazzottati pure con Kit e Mastro6,io non voglio stare su un ring.
Filodeon Filodeon 08/10/2019 ore 18.35.15 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@KitCarson1971 scrive:
Il tuo SILENZIO ASSOLUTO sul miracolo che chiedevi e che immantinente ho postato, la dicono lunga come...un caffè ristretto


.................Il miracolo di Calandrino(*) e lo stinco di santa..................

Carissimo Kitcar,
un obbiettivo che tutti gli uomini di qualunque cultura dovrebbero convincersi, te compreso è che l'avvento per un nuovo latente e incognito Umanesimo potrebbe benissimo essere ormai maturo ad emergere dal qualunquismo religioso vuoi paranormal vuoi miracolistico , e ben si intende, scientifico compreso, ma la vedo dura fino a che le capatoste, quelle di coccio, par tuo, non si peritano di ricorrere all'offesa come estrema ratio, quando si trovano a corto di ragioni argomentative, per controbattere chi non la pensa come loro, pur di ridurli con vana quanto arrogante presunzione , al silenzio, andando a SPROLOQUIARE come da citazione papale papale anzi da INQUISIZIONE post litteram, inquisizione che essendo stata per nostra fortuna esautorata nonchè deprivata dei ferri del mestiere, si deve accontentare di inoffensivi tentativi di fiaccare i dissidenti con strumenti psicologici, come quello abusato di ricorrere tout court, dopo aver provato con le buone ( cfr gli sperticati elogi che mi hai finora indirizzato), fallita la gratificazione del rinforzo positivo, ricorrere, secondo i dettami del "Malleolus maleficarum" al controllo punitivo che nella nostra epoca dove non sono più previsti peccati da punire , ma reati da sanzionare, i nostalgici del Torquemada quale tu dimostri decisaamente di essere, possono solo accontentarsi di sfogare la loro impotenza ricorrendo all'offesa sistematica, ripetuta fino alla nausea( è questo il castigo che si prefiggono di comminare alle loro vittime, portarle allo sfinimento? questo no, anch'io come l'ambientalista Turbica Margherita svedese che si propone come una novella Pulzella orleannica a combattere la sua donchisciotesca battaglai contro l'inquinamento e a lottare ingenuamwente contro il cambiamento climatico, ritengo di essere affetto dalla medesima sindrome ) il ricorso cioè all'offesa diretta sistematica, salvo spececificare, prima dopo o durante che non si tratta di insulti ma di "blanda umorismo", al massimo di "affettuosa ironia", e va be', accontentiamoci pure di questa giustificazione, dal momento che dai tempi del Torquemada (( di cui tu riveli nel tuo scrivere di esserne costituzionalmente nonchè geneticamente influenzato ( mi riferisco alla tua allergia nei confronti di chi fa capire coi suoi discorsi che anche tu come l'inquisitore menzionato altro non siete che portatori malati di una verità inquinata dalla tubercolosi ossea molto peggiore di quella della Carini ))), che qualche progresso è stato fatto se odiernamente gente della tua risma che si crede detentrice dell'unico metodo per scandagliare l'unica verità rivelata dall'unico Gesù Cristo, e che si sentiva compulsivamente coatta ad eliminare anche fisicamente ( nel tuo caso leggi "elettrionicamente" chi non sottostava alle paterne esortazioni ammonitrici, odiernamente, dicevo, è costretta ad accontentarsi di fustigarne soltanto il peccato, id est rivendicazione di pensiero autonomo e indipendente e non passiva accettazione dell'ideologia, frutto di tue elaborazioni e di tue particolari simpatie ((( mi riferisco a quelle che nutri per Cristo ( amore platonico fin che si vuole, ma comunque omosessuale, anche se io non ho nulla contro gli omosessuali, ma come dicevo questo post è solo e unicmente finalizzato a restituirti o meglio defecarti addosso tutti gli insulti di cui mi sono nutrito leggendo le tue elettroniche missive sotto forma di maligne e false esortazioni apostoliche ) e ai "loghia" che gli sono stati attribuiti lungo i secoli bui dagli amanuensi benedettini tanto da far diventare contradditori il suo messaggio ))) che hai l'ardire di spacciare come la verità assoluta e quanto al peccatore, id est, meno tragicamente intendendo, chi non si allinea ad accogliere il tuo messaggio, non ti periti di attaccarlo con piglio ora autoritario ora paternalistico, financo di compatimento come se tutti dovessero essere d'accordo nella prospettiva di finire per l'eternità a fare i leccapiedi del Padre eterno o a suonargli l'arpa tra le file degli angelici orchestrali : ADORARLO E AMARLO PER L'ETERNO FRANCAMENTE MI RIPUGNA, ANCHE SE PRESENTASSE NELLA MANIFESTAZIONE INCARNATA NEL CORPO SIA PUR GLORIFICATO DI UNA BELLISSIMA DONNA DI CUI PERPETUAMENTE, NELL'ETERNITÀ DEGLI AMPLESSI, PERPETUAMENTE RINGIOVANISSE E RIPRISTINASSE LA SU VERGINITÀ : SARÒ UN IRRIMEDIABILE DEPRAVATO MA CONFESSO CHE LA MIA RICERCA ESISTENZIAL FENOMENOLOGICA , ORA COME ORA È APPRODATA A FARMI PREFERIRE LA PROSPETTIVA DI UNA VERITÀ CONCEPITA SENZA PECCATO, VOGLIO DIRE EQUIPARABILE AD UN ETERNO RIPOSO, TANTO PIÙ DESIDERABILE NELLA MISURA IN CUI LA MIA PROPRIA PERSONALE AUTOCONSAPEVOLEZZA DI IDENTITÀ INDIVIDUALE SI DISSOLVE NEL NULLA, E BADA BENE, QUELLO DELLA MIA DISSOLUZIONE, IL MIO DESIDERIO DI RITORNARE NEL NULLA DA CUI SONO EMERSO NON È CERTO UN DESIDERIO CHE VORREI IMPORRE A QUALCUN ALTRO, SEMPLICEMENTE NE APROFITTO DEL FORUM ESOTERICO PER ESTRINSECARLO SENZA PROPORLO A CHICHESSIA,,,, non ti periti, dicevo, di osteggiarlo come al solito, ostinato di un'ostinazione da prete ad aiutare chi non lo vuole essere : come dice infati il buon Orazio ( non quello costretto a sorbirsi le tirate che gli propinva il filosofico Amleto, ma quello che tifava per l'aurea mediocritas , pontificando bomnariamente che in medio stat virtus eche che tra l'altro sentenziava "sit jus liceatque perire poetis , invitum qui servat idem facit occidenti" oh grande saggezza dei poeti antichi che la chiesa cattolica si ostina ad ignorare convinta che tuttti indiscriminatamente appartenga al Signore, sudditi vuoi di Dio vuoi dell'Imperatore, anche la vita di quelli che nel Signore e in santa Lucia in Babbo Natale in Gesù , vuoi Cristo che Bambino, non sono più disposti a credere :perchè diamine, dico io, ostinarsi a desiderare che gli altri desiderino quello che desidero tu? ,,,,e a proposito della presunzione di desiderare che tutti gli altri presumano di desiderare le tue presuntuose verità riguardo Dio Anima Soprannaturale mi sento in dovere di comunicarti che, come di consueto, anche in codesto tuo intervento, hai preso un'ennesima cantonata cantonata presuntuosamente ritenendo che il mio silenzio fosse dovuto al fatto di non poter controbattere al miracolo di quella "stinca di santa" o meglio ((( per non suscitare le tue pignolesche chiacchiere a vanvera, alle quali hai ampiamente dimostrato di vanamente ricorrere, chiacchiere di pedante e miope indagatore della miracolistica religiosa qual hai ampiamente dimostrato di ritrovarti di essere ))) di quel "femore di venerabile" guarita dalla tubercolosi ossea, come dimostra la lastra che io lungi dall' accontentarmi delle chiacchiere delle testimonianze distorte dall'esaltazione fanatica ) vuoi della gente vuoi dei medici( del medico convertito non ho potuto indagare dal momento che misteriosamente non viene fatto il nome come invece accaade per tuti per tutti gli altri compresi quelli dell'"Ufficio constatazione miracoli lurdensi") ho avuto agio di consultare, mentre invece tu ogni volta accontentandoti superficialmente anche in questo caso di citare le chiacchiere dei "si dice" magari approssimativamente informato dal Giornale dei Misteri, anche in questo caso dimostri ampiamente che ti è duopo il salva-gente, per non annegare travolto dalla realtà dei fatti nella quale affannosamente ti dibatti, per cui certi avvenimenti paranormali come quello di Cristo che cammina sulle acque, che seda la tempesta del mare, prendendoli per reali, anzi "paranormali" cosa che comunque non attenua la completa perdita del senso della realtà ) tutti gli sproloqui desunti dalle letture del Giornale dei Misteri come (rivista dedicata che fino a qualche anno fa, fino a quando era possibile acquistarlo nell'edicola del mio paese andavo regolarmente ad acquistare mensilmente fino alla sua improvvisa ma provvidenziale sparizione della pubblicazione che ha contribuito non poco a riattaccarmi la testa sulle spalle e non persa tra le nuvole del regno dei cieli promesso da Cristo e dai sui manutengoli dei quali tu sei un caratteristico rappresentante , prete o non prete che ingarbugliato e imprigionato nel gigantesco pallone aerostico che ti stava pericolosamente trascinando negli asfittici cieli della troposfera ( i cieli celesti della metafisica ) ,e nel tentativo di districarti sei finito dalla padella nelle bracie o meglio dall'aria fritta rarefatta del regno dei cieli hai finito di precipitare nel mare, ma c'e sempre il salvagente a forma di paperetta che non è la prima volta che mi hai consigliato di ricorre e che ti cedo volentieri anche perchè, ripensando al fatto medianico da te descritto con dovizia di particoari ( chiacchiere ) e minuziosamente circoziato ( naturalmente ancora con chiacchiere )un evento medianico riguardante un sommergibile precipitato dalle nuvole o a di dirigibile naufragato nel mare, tra un saio e una tonaca, un dirigibile affondato ed un sottomarino naufragato, quello che in un mare di chiacchiere rischia di annegare mi sa che sei proprio tu, si dà infatti il caso che il mio presunto "SILENZIO ASSOLUTO sul miracolo che chiedevo" è solo frutto di una tua stralunata inerpretazione, se è vero come e vero che il miracolo di Calandra o meglio di Calandrino è l'unica documentazione del suo genere e cioè di una gamba rispuntata dal moncherino e non avrei osato pensare, lastra radiografica alla mano, e questa sarebbe un'ennesima prova degli abbagli in cui incorre chi , affidandosi al paranormale, finisce per aver il cerebro asfissiato nella rarefarzione ossigenatoria alla stregua di un palloncino gonfiato che pieno di vuoto finisce per scoppiare per implosione tra le nuvole o annegato sul fondo del mare,,,, radiografia tra le mani, dicevo, che tu avessi avuto l'ardire di accostare il miracolo di di Calandrino al miracolo del femore guarito dalla tubercolosi, male in arnese fin che si vuole, ma come da documentazione radiologica , ben presente a costituire l'impalcatura scheletrica di una gamba atrofizzata fin che si vuole , ma che presenta tendini e muscoli e femore ben evidenziati, "inspiegabilmente guarita da tubercolosi ossea": Ma ti compatisco, dal momento che imprigionato come sei tra i fili della rete del paranormal miracolistico cristologica, troverei che fosse giusto equo e salutare che anche tu avessi il diritto nonchè usufruissi dell'opportunità di CONOSCERE ALTRO di ciò che ti hanno inculcato fin da PICCOLO ( LA FEDE INDISCRIMINATA NEI LOGHIA DEL VANGELO )e non ci si può considerre grandi solo perchè si sono prese le distanze da una derterminata branca scientifica, nei confronti della quale dimostri apertamente di rifiutare di misurati proprio nella misura in cui disprezzi vuoi i suoi inventori - scopritoriscopritori vuoi chi cerca arrancando di seguirne i ragionamenti (mettendo tra parentesi Dio Creisto e l'immortalità dell'anima, e capirai che adopo averli messi tra parentesi ti accorgerai che sono valori addiritura sostituibili e che chi ha deciso di farlo può vivere tranquillamente benissimo moralmente esistenzialmente civilmente ( aparte gli insulti che ci scambiamo, ma a mia discolpa invoco l'attenuante della provocazione che mi ha fatto perdere la pazienza messa a dura prova soprattutto quando appiccichi i "mi piace" a sproposito ) inotre potresti invece constatare come PLANK DIRAC SKRODINGER HEISEMBERG... siano tanto più alti di noi e al contempo più umili e che la nuova scienza non è affatto come l'hai bollata tu nella tua ostentata erudizione , a questo punto chiaramente assunta a pretesto per colmare le tue abissali lacune in merito, niente affatto accademica , eperò mi sorge il dubbioche tu abbia intuito che la quantomeccanica rilega l'apporto eventuale di Dio nella creazione del Cosmo della Vita, della Mente consapevole assolutamente non necessario : DI QUESTO SÌ CHE I POTREBBE DISCUTERE, MA TU PARTI SISTEMATICAMENTE PER LA TANGENTE COI TUOI ASSIRI BABILONEI E LA GRANDE MADRE E LE GROTTE DIO LASCAU, se ne potrebbe discutere, ma tu per evitare l'impegno di conoscerla,la quantomeccanica con la sua difficoltà di approccio dovuta al fatto che laggiù, nel NANO MONDO gli avvenimenti i fenomeni , tutto avviene all'insegna della CONTROINTUITIVITÀ, UN CONTROFATTUALE PAESE DELLE MERAVIGLIE , DOVE CON TUO GRANDE SCONCERTO VERRESTI A SCOPRIRE CHE ANCHE I QUARK COME DEL RESTO DIO altro non sono che STRUMENTALI CONCETTI METODOLOGICI per riuscire a spiegare il COSMO ATOMICO la VITA CELLULARE e la MENTE CONSAPEVOLE e che solo allora non troveraicosì sconvolgentemente angoscioso la prospettiva di concludere la tua consapevolezza mentale facendola tornare col suo dissolveimento, nel nulla da cui era partita,,,, credi a me, che se anche è dura ammetter la propria basa statura, la propria grande ignoranza e pochezza mentale è molto più gratificante , fin che si è vivi, ritenere che non vale la pena di accontentarsi delle propri accademiche certezze rassicuranti e cercare di sforzarsi di comprendere concetti che si intuisce possano per l'appunto mettere in discussione e financo far crollare impalcature e sicurezze di una vita, credi a me, vita , non è gratificantete, ma addiritura penoso applicare la strategia dello struzzo, e, ripetendoti tutti rimproveri che tu hai per l'addietro a me indirizzato, non è qualificante, per non essere costretti ad ammettere la propria pochezza mentale, liquidare la questione con qualche battuta di spirito, credi a me, che unicamente per il tuo bene ti invito a diffidare delle tue false sicurezze e certezze e al limite, avere il coraggio di ammettere come ha fatto uno dei padri fondatori della quantomeccanica, annunciandola cosiddetta "catastrofe dell'ultraviolettoebbe a dichiarare in un a celeberrima conferenza :"la mia ricerca si può siassumere in una sola parola "fallimento" " che però in grazia di questa "apostasia non tanto sinenziosa"e aversi rimboccato metaforicamente le maniche, è con tale coraggio antiaccademico, dette la stura ad uno dei cardini base fondativi della quantomeccanica,, credi a me, e te lo consiglio col più squisito e genuino spirito di carità cristiana che è unicamente per il tuo bene che sto cercando di impedirti di gira a vuoto col tuo Cristo e i suoi loghia e il loro accademismo cristologico ormai del tutto obbsoleto stantio enon più proponibile se interpretato alla luce dei risultati che abbiamo tutti sotto gli occhi (è un piangersi addosso che ho imparato da te, ma che suona meravigliosamente bene in una suonata elegiaco sentimentale eseguita in chiave di tonalità minore moderatamente triste propria della lirica romantica ) che se ti inducono a pensare nella apocrificità del vangelo quarko - quanto - meccanico - intanglato intanglato, credi a me, sono suggerimenti che provengono dal maligno e non certoda Cristo: per amor di Dio rinuncia alla tua ostinazione e fai come Plank o per lo meno cessa di irridere la mia credenza nei quark, nei tachioni muoni e i beoni lasciamoli in osteria, l'importante e che poi una volta usciti, non si mettano al volante sbronzi...eccoti servito a pan per focaccia, a insultare e prendere in giro sono capaci tutti, basta avere il coraggio di farlo: ti ringrazio di avermelo dato , per evitarti di girare a vuoto col tuo asfittico Cristo che altro non provoca che lo stacco della testa dal collo come il femore della Carini staccato ( staccato, ma presente, non dimenticarlo nella tua eventuale requisitoria )per portarla tra le nuvole (la tua testa, non quella della Carini, per adesso, mi sembra di aver capito, essere stata dichiarata soltanto venerabile) , e per finire concludo servendomi di un altro rimprovero che , come avviene nel judo, più che nel pugilato, ho imparato a far rimbalzare ( in questo caso la forza del rimprovero ) stornandola sull'antagonista, affermando, bada che sto servendomi continuamente ancora una volta di parole che tu mi hai per lo passato fino alla presente discussione rivolto, e cioè che non è qualificante che uno per no essere costretto ad ammettere la propria pochezza mentale o peggio la propria ignavia e neghittosità, liquidi vuoi la sua propria vuoi quella altrui ( id est la mia) esistenziale ricerca gnoseologica ontologica etica liquidandola con qualche battuta di spirito... "ma come ti permetti?" mi vien che dire appropriandomi del rimprovero della ecologica Greta ambientalista, "Come ti permetti?" :Se continui ad inquinare le mie estrinsecazioni forumistiche , ora te ne ho dato la dimostrazione, bada che anch'io sono disposto ad inquinare anche le tue e da ultimo, servendomi di un ultimo colpo di ritorsione Judaica / (non da giudeo , ma da judo) mi sento in dovere di avvisarti che per evitare di girare a vuoto tra le nuvole col tuo Cristo ti serve un vero percorso alternativo, dato che i presupposti di tronfia saccenza con cui proponi il tuo nuovo umanesimo un approderà altro che ad un ennesimo fallimento, come è fallito il tentativo di del Santo assisiate, pur partito,stando a come ci viene descritto storiograficmene, da premesse ben diverse da quelle che manifesti tu " :Dimostrami come parli e ti dirò chi sei".

(*)cfr il trhend sottostante che se faccio a tempo riporto qui appresso eche si presenta come stesura rimaneggiata del "flebile lamento"

Filodeon Filodeon 08/10/2019 ore 18.49.21 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@Filodeon scrive:
.................Il miracolo di Calandrino(*) e lo stinco di santa..................

.........................UN FLEBILE LAMENTO............................
......................di protesta giustificatoria.......................
..................nei confronti della tua requisitoria.................

Si dà il caso a quella cena a cui avevi offerto l'aperitivo a Garlaschelli(*) ero presente anch'io, che, anche se arrivato in ritardo, vi ho pagato comunque il digestivo a tutti e due , e siccome allora indossavi il clergyman, non mi perito ora ti chiederti la cortesia di una precisazione, anche se la richiesta rasenta un inutile disputare su una questione di lana caprina, e cioè se nella locuzione "bagno della rinascita verso la resurrezione" ti riferisci al sacramento del battesimo o se nelle tue intenzioni è soltanto un'immagine metaforica per altro di squisita poesia ( per chi ha affinato l'orecchio poetico alle articolate modulazioni della lirica parlata ) o di roboanti trombate di chi si esibisce producendosi in retoriche allocuzione ( per chi è alieno da un tal modo di comunicare )?...

(*)Guarda che il Garlaschelli non aveva messo in discussione la professionalità storiografica o le capacità documentaristiche dell'apologeta cattolico Messori, come tu, anche se del tutto scusabile perchè ormai , verso la fine della cena, eri già in preda ai fumi dell'alcool, ti eri affrettato ad accusarlo, ma l'opportunità della pubblicazione stessa del libro, dandosi il caso che il miracolo di Calende è un unicum nel suo genere lungo tutta la storia della miracolistica e che ci sono buone probabilità che un miracolo del genere dobbiamo aspettarcelo ormai dall'ingegneria genetica prima che succeda, e sarebbe soltanto la seconda volta, per intervento diretto di Dio.
In un mio intervento prececente ho fatto notare che Dio non aveva permesso che a suo figlio impalato sulla croce gli venissero fratturati gli stinchi, ventilando l'ipotesi che era un genere di miracolo che non gli riusciva proprio, come poi la storia si è incaricata di ampiamente dimostrare a sufficienza...oddio, Dio di resurrezioni ne ha operate e anche parecchie e non solo con interventi personali ( è riuscito addiritura ad AUTORISUSCITARSI )ma anche attraverso i suoi santi SANTI MEDIUM ( mi sembra che lo abbia fatto anche MEDIANTE don Bosco).
Ma, proseguiva il Garlaschelli, si dà il caso che un miracolo del genere, proprio perchè "unicum nel suo genere" avrebbe finito per mettere alla berlina la credenza stessa nei miracoli e quindi le virtù teologali della fede della speranza ((( si dà il caso che la carità era praticata, supposto che lo fosse ) nei confronti degli individui del proprio rango (clero e nobiltà )ma severamente vietata se indirizzata al popolo che veniva gratificato soltanto con l'elemosina e con l'additargli i miracoli, magari sanciti dalla corte del tribunale e dal diritto canonico e ratificati dal benevolo ed ammirato consenso di sua maestà ))), messo alla berlina con tanto di documentazione storiografica vuoi la religione vuoi la monarchia, vuoi l'establisment culturale e scientifico dell'epoca, dimostrando documenti messoriani alla mano come la messa in scena ( ripeto, ineccepibilmente, almeno per quel che riguarda il punto di vista storiografico dal Messori documentata )di chi, all'epoca, ha ideato questa promozione pubblicitaria alla fede e alla religione, in realtà non ha fatto che mettere in evidenza come tutti , nobiltà clero e plebe, esclusi i furbastri e furbetti di turno, i primi ideando e i i secondi realizzando la montatura, si siano comportati come si erano comportati i selvaggi con Colombo, anzi peggio, dal momento che lui, Cristoforo, aveva spacciato per miracolo una semplice eclissi ( per loro i selvaggi era un miracolo, ma non tanto perchè le eclissi non le avessero mai viste, ma perchè lui li ha abbindolati facendo loro surrettizialmente credere, come sa fare magistralmente il ciarlatano imbonitore) che ne era il gestore, mentre quei creduloni di cristiani superstiziosi si erano dimostrati disposti, giudici e prelati in prima fila e sua maestà spagnola sul trono a credere ad un miracolo mai accaduto a memoria antropocenica. Voglio dire che un lavoro di ricerca storiografica così circostanziato per un miracolo tanto risibile, almeno per me, ma c'è chi lo interpreta complottisticamente come una messa in scena ideato dai servizi segreti deviati dell'inquisizione, una soimulazione del tipo di quella descritta nel film "Capricorn One", per intenderci) per controbilanciare le adesioni alla riforma luterana, anche se mi piace di più pensarla come una burla fatta da qualche buontempone per farsi gioco del bigottismo miracolisticofatta in tempo di carnevale, quando era permesso licenza di burlarsi di tutto e di tutti, autorità imperiali curiali religiose comprese ( cfr come dopo la quaresima era data licenza al serdote di esibirsi sul pulpito irridendo in modo per noi inconcepibile la religionee lo stato innchiave di "oscena pornologistica", come ha ben documentato la ricercatrice universitaria Caterina Jacobelli nel suo "Risus pascalis"), salvo a tempo scaduto tornare ai ranghi nella seriosità più totale di sempre, come se i gesti fatti atti e detti non fossero neppure accaduti, svaniti nel nulla ( sembra che fosse severamente punito anche il solo larvatamente richiamarli)...
Ora continuava il Garlaschelli, durante la memorabile conversazione di quella memorabile cena a tre in cui tu avevi pagato l'aperitivo e io il digestivo, ma miracolosamente abbiamo mangiato a sbaffo, sfido io, avevamo imparato il linguaggio circolare degli eptapodi e quando si padroneggia un linguaggio del genere tutti i miracoli elencati nella casistica del paranormale sono possibili, anche se, ahime ahilui e ahinoi come per il miracolo di Calandra ( non si tratta di un lapsus, o meglio un lapsus freudiano richiamato dalla digitazione sulla tastiera dove le dita ci hanno pigiato anun tasto in più per ribadire la calandrinata giocata daBuffalmacco a Calandrino) , per l'appunto e anche come per quella momorabile suonata di Paganini che aveva mandato in visibilio l'intera platea, i cui applausi dirompenti avevano provocato l'inagiblità del teatro, non è stato più possibile ripetere, ma e qui sta il punto sul quale per forza di cose ha dovuto sorvolare il nostro storiografo apologeta, un miracolo che si è verificato una volta sola merita di essere elencato nella categoria dei miracoli? Consultando i tuoi appunti del tuo ventennale ESPERIENZ SUL CAMPO e non in biblioteca quale altro caso di gamba rispuntata hai Potuto accertare e inserire nell'elenco della categoria contrassegnata dalla locuzione "rigenerazione di arto amputato (gambe braccia stinchi piedi mani)"? ( Non voglio infatti pensare che tu voglia seriamente conprenderci anche il miracolo di quel femore tubercoloticamente degenerato appartenente, alla Venerabile Gemma Carini ) La ricerca di gambe spuntate da persone prima mutilate, ma anche ti concedo non solo del braccio o dellambraccio, ma anche di un solo dito, però avendo l'avvertenza di fare attenzione che il dito sia effettivamente spuntato dal moncherino del malcapitato e non frutto di un trapinto ((( odiernamente i miracoli della chirurgia hanno imparato a battere per KO,( tu ne sai qualcosa di KO ) quelli di Dio stesso, almeno per quel che riguarda quaesta specialità e voglio anche sperare che adesso tu vada a starnazzare a destra e a manca che l'uomo nella sua inaudita arroganza vuole sostituirsi a Dio, il quale lo punirà, anzi lo ha punito proprio con i segreti che ha saputo strappare alla natura e che lui aveva coperto di copy right sotto pena di sciagure atomiche apocalittiche ))) : la ricerca non ti dovrebbe essere troppo onerosa dato che per il periodo precedente fino all'Ottocento compreso ci hanno pensato gli scienziati e ricercatori POSITIVISTI con esito NEGATIVO...
mastro6 mastro6 08/10/2019 ore 20.45.10 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@Filodeon : Avendo seguito da vicino parecchie discussioni, mi chiedevo CHI ti desse tutta la pazienza che (intanto) hai avuto.

Io ho fatto interventi quando i (suoi) modi mi sono sembrati insopportabili, quando le circostanze concettuali, come da te giustamente rimarcato, mi erano sembrate troppo 'costrittive'.

Tutto il resto, i modi, le false battute, la dubbia amichevolezza, ritengo siano frutto di un (odioso) carattere. Per il resto, io gliel'ho già detto, lui è una brava persona.
KitCarson1971 KitCarson1971 08/10/2019 ore 22.43.32 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@Filodeon :

Leggerla l'è semper un piasì o apocalittico e apologetico :-x (sic...) Maestro difensore :-x (ri-sic) delle religioni, anche se ho scoperto che Lei ama le ciliege come le castronerie, infatti una tira l'altra, e me ne duole mi creda, stavo coltivando l'alloro per incoronarLa in stil modo Petrarca, ma questo (l'alloro) sbirciando i suoi offensivi post, ha preferito disseccarsi... Non La rimprovero per le sciocchezze che riporta sul me amìs Garlaschell, recidivo tra l'altro in repellenti sue repliche sindoniche, nonchè di "inimitabile" poliptotico plasma "ferroso" di S. Gennaro nonchè irrefragabili stigmate autoprovocatesi con lamette wilkinson... no, la rimprovero (bonariamente s'intende) di aver insipientemente, allontanato in modalità esecrabile l'unica sua fan nella persona della Dottoressa Chissà. A stà stregua ne rimarrà solo uno, il nostro comune amiCCone SIX 8-) ...Quanta confusione caro bibliotecario, quanta inutile carne al fuoco. A proposito, si appropri della dieta vegetariana, apporta meno bava alla bocca e molta più serenità.

Per quanto riguarda la parapsicologia in genere, le tue sono espressioni di vieto accademismo che si evidenziano in pedissequi atteggiamenti che assumi dinanzi a tutto ciò che possa far traballare le presunte certezze raggiunte aggrappandoti ad esse quasi in modo disperato, non si fa, non si fa, mi conSCenta. La mia ironia che confondi con l'arroganza, questa andrebbe lodata o, almeno incoraggiata... perchè certe volte il paradosso o l'ironia possono essere uno spunto per mettere a fuoco un certo modo di pensare ed affrontare, quindi, con più serietà determinati argomenti. Ma tu (sbagliando)la inquadri in agrimonia e ti butti in becera caciara pulsiva... :nonono

Sei sospettoso e carognetta e questo ti ha bloccato anche la statura fisica. I tuoi sospetti su tutto ciò che non comprendi ti rendono offensivo verso chi, non dico abbia certezze, ma almeno c'ha messo del suo. Tu invece cerchi (anche affannosamente) informazioni che ti documentino, ti tranquillizzino, ti proteggano, ma nella maggioranza dei casi non incontri altro che un vuoto sensazionalismo che ti allontana ancor più dalla verità e questo, di fatto, acquisisce in te un senso di frustrazione. Gli esempi sarebbero multiformi nonchè esemplari... basterebbe leggere i tuoi ultimi (commoventi) commenti.

Fai invece mente locale che nella plurimillenaria storia dell'umanità nacquero e morirono civiltà che lasciarono luminose testimonianze di ciò che di più alto possa il pensiero umano, mentre altre invece vissero misteriosamente isolate e la loro memoria sopravvisse solo nelle leggende e nei miti. Su Egiziani, Greci, Etruschi, Maya, Aztechi, ecc. Esiste una letteratura immensa, ma ti sei mai chiesto veramente, senza perifrasi, chi fossero gli eroi, gli angeli, gli dei dai poteri soprannaturali che insegnarono le arti e le tecniche a quei popoli e le cui gesta furono da questi immortalate in sublimi poemi, in splendide opere d'arte? Sarebbe davvero ingenuo seguirti a ruota pensando che essi furono solo l'invenzione di un gruppo di uomini diabolicamente astuti al solo scopo di dominare ed incutere un sacro terrore nei popoli soggetti. Prova qualche volta a concludere che essi vissero veramente e appartennero a quelle civiltà la cui memoria, appunto, NON è rimasta solo nei miti, men che meno quel Gesù Cristo che vorresti fosse soltanto un'invenzione, e sul quale fai ricadere le empietà provenienti dalla stupidità di chi agiva e ancora si proclama suo discepolo, facendo l'esatto contrario di ciò che insegnava.
Un saluto

mastro6 mastro6 09/10/2019 ore 14.08.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@KitCarson1971 scrive:
Sei sospettoso e carognetta e questo ti ha bloccato anche la statura fisica. I tuoi sospetti su tutto ciò che non comprendi ti rendono offensivo verso chi, non dico abbia certezze, ma almeno c'ha messo del suo.


Ci hai messo del TUO, in questo caso. Era davvero indispensabile?

D'altronde era proprio quello che ti era stato rinfacciato, e tu che fai, confermi?
KitCarson1971 KitCarson1971 09/10/2019 ore 17.13.02 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@mastro6 scrive:
Ci hai messo del TUO, in questo caso. Era davvero indispensabile?

D'altronde era proprio quello che ti era stato rinfacciato, e tu che fai, confermi?



Ma dai Myster Mastro 666, è proprio necessaria la tua difesa PRO-FILO? Andemo suvvia giocherellone che non sei altro, il PRO-FILO di Filo non necessita che tu ribatta in sue feci... Diamine qui si sta discutendo ALLA GRANDE, Filo con altezza 1.68 x 60 kg ed io alto 1.83 x 80 kg, misure variabili che però però non inficiano l'entità discorsiva, così come potrebbe invece essere per il tuo caso: alto mt 1.40 x 140 kg senza il peso degli occhiali 8-) ... ma andemo ostrega, lascia perdere, rientra in te, implodi, lascia discutere gli adulti. Tu volendo potresti renderti utile al massimo portando noccioline bibite e digestivi...
mastro6 mastro6 09/10/2019 ore 19.08.24 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@KitCarson1971 scrive:
Tu volendo potresti renderti utile al massimo portando noccioline bibite e digestivi...


Dal tono che leggo, magari PURGHE!

:ehy
mastro6 mastro6 09/10/2019 ore 19.12.23 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@KitCarson1971 scrive:
Ma dai Myster Mastro 666, è proprio necessaria la tua difesa PRO-FILO? Andemo suvvia giocherellone che non sei altro, il PRO-FILO di Filo non necessita che tu ribatta in sue feci... Diamine qui si sta discutendo ALLA GRANDE, Filo con altezza 1.68 x 60 kg ed io alto 1.83 x 80 kg, misure variabili che però però non inficiano l'entità discorsiva, così come potrebbe invece essere per il tuo caso: alto mt 1.40 x 140 kg senza il peso degli occhiali smile ... ma andemo ostrega, lascia perdere, rientra in te, implodi, lascia discutere gli adulti. Tu volendo potresti renderti utile al massimo portando noccioline bibite e digestivi...



Sei così tracotante perché hai complessi di inferiorità?
KitCarson1971 KitCarson1971 09/10/2019 ore 19.26.21 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@mastro6 scrive:
Sei così tracotante perché hai complessi di inferiorità?


Oh! Là là ne hai finalmente imbroccata una. Sicuramente nei tuoi confronti... 8-)
KitCarson1971 KitCarson1971 11/10/2019 ore 15.29.05 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Cos'è realmente il Paranormale?

@mastro6 scrive:
Dal tono che leggo, magari PURGHE!

Questi si che si possono definire amici, capiscono il momento di evacuare da un forum...
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Rispondo al mio Maestro, lui si che...
O iracondo Filo che riesci a tramettere forzature pure ai tuoi polpastrelli i quali pur controvoglia e non potendo ribellartisi trasmettono le tue incongruenze e fuorvianti informazioni unilaterali (come il caso Carini, il quale così pregno di innumerevoli patologie estremamente debilitanti, riconosciute dalle varie branche specialistiche, ti smentisce alla grande), fagocitate da inutile acredine, non degne della tua intelligenza. A sta stregua, se continui a perorare una causa fuori causa, guarda che non mi accontento più di un digestivo, ma di un pranzo luculliano, tanto smaltisco in fretta i grassi, ma pure i magri a tua immagine...

Che poi, caro amico che si incaponisce sul solito Filo di una lama spuntata, possibile che tu non soppesi e non dia credito alle diagnosi di eminenti patologi i quali all'unisono convenivano dando alla carini non più di qualche mese di vita? So che ami soprassedere alla Franchi, ci sta, ma non insistere, potresti trovarti con le scarne terga al suolo... Che poi se tu leggi come si deve (non serve l'interpretazione) si dovrebbe i miei commenti, NON HO MAI DETTO che tutte le guarigioni (o supposto tali) clamorose sia ascrivibili a veri e propri interventi divini, questa è una interpretazione tua, da sacrestano... :-x Per questo, e molto altro, ce sta pure l'homo, nonchè la donna (Brunalu, ovviamente) possessori di innumerevoli facoltà, più o meno evidenti, più o meno sommerse ma certe, dai FILOlogi alquanto sottostimate, ma non per questo meno vere.

Se non si fosse capito, o egregio traghettatore dell'Adesc, mi sto rivolgendo alle facoltà paranormali insite dentro e fuori delle persone. O pernicioso Maestro, o simil-cariatide capulettiana, ragiona un attimo, siano o non siano miracoli, mettendo in discussione le risultanze mediche dopo le visite alla Carini, metti in discussione quella scienza alla quale sembra tu ti affidi completamente. Caro pulsivo Maister, statte CARMO, puoi battere ogni strada o cavalca-via, ma queste ti porterebbero sempre al capezzale di una donna data per spacciata e all'istante sanata, fattene una ragione, al di là di ogni re-ligione.

Contraccambio le sperticate lodi al mio indirizzo

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.