Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

voldben 03/08/2019 ore 13.48.49 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)L'UOMO E' UN CREATORE

L'UOMO E' UN CREATORE ...

Dio , gli Angeli, i Demoni esistono o non esistono a SECONDA delle nostre credenze....Perciò regolatevi bene prima di commettere passi falsi..

L'Albero della Vita ( Cabala Ebraica) lo spiega molto bene...Non sono mie invenzioni!.
8588959
L'UOMO E' UN CREATORE ... Dio , gli Angeli, i Demoni esistono o non esistono a SECONDA delle nostre credenze....Perciò regolatevi...
Discussione
03/08/2019 13.48.49
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
mastro6 mastro6 03/08/2019 ore 15.48.00 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L'UOMO E' UN CREATORE

@voldben scrive:
Perciò regolatevi bene prima di commettere passi falsi


Sarebbe un bene a prescindere!
KitCarson1971 KitCarson1971 03/08/2019 ore 17.40.19 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L'UOMO E' UN CREATORE



Io- io- io- io...Tu-tu-tu-tu... (speriamo che non suoni il telefono e che l'incontentabile Mastro approvi lo sforzo...) caro Voldben hai testè apparecchiato un argomento che trovo sfizioso, dal quale non posso esimermi, mi consenta...

Mi sono sempre interessato a questa parola che porta invariabilmente a fatti esoterici e divinatori. La Cabbala o Cabala o Kabbala, dall'ebraico Qabbalah significa "ricezione" e indica il ricevimento dalla tradizione da parte di una generazione precedente, infatti la Cabbala è il complesso di dottrine esoteriche, mistiche, angelologiche, cosmologiche e magiche di antichissima origine, tramandate oralmente da generazione a generazione. Considera la divinità per sè stessa con un completo agnosticismo affermando che essa è inaccessibile per lo spirito umano, mentre è accessibile la manifestazione della divinità nel Creato, in sostanza Dio, incomprensibile in sè perchè infinito, è accessibile alla mente umana nel mondo, nel quale si è manifestato creandolo dal nulla.

La creazione sarebbe, seguendo questo FILOne, avvenuta attraverso il "Sefirol", forze cosmiche che sarebbero quindi emanazioni di Dio. Un principio fondamentale della Cabbala è quello secondo il quale le lettere ebraiche, con le quali sono stati scritti i testi sacri, non sono dei segni soltanto, ma vere sorgenti di forza divina. E dato che i numeri in ebraico sono espressi in lettere, e ad ogni lettera corrisponde un numero, il calcolo deve necessariamente unirsi all'interpretazione delle parole. Si potrebbe portare qualche esempio.
E' comunque interessante caro Voldben, davvero interessante. Almeno per il sottoscritto...
Un saluto
amicotuo913 amicotuo913 07/08/2019 ore 10.27.04 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L'UOMO E' UN CREATORE

@voldben :
Non so perchè si continui a parlare di aldilà, creazione, divinità, : di qualcosa "al di fuori", etc.etc, quando tutto, ma proprio tutto, ivi comprese le fantasie più sfrenate, possono essere solo generate dalla nostra conoscenza Quindi tutto quello cui possiamo pensare è di origine umana ed è solo uno specchio del nostro essere: in effetti non siamo in grado di immaginare o pensare (per quanto l'immaginazione possa essere infinita) cose che non sono presenti nella nostra sfera di consapevolezza. ...Che poi alcune di queste pensate siano utili e meritino di essere seguite, và pure bene, ma sempre cose "nostre" sono.
20125530
@voldben : Non so perchè si continui a parlare di aldilà, creazione, divinità, : di qualcosa "al di fuori", etc.etc, quando...
Risposta
07/08/2019 10.27.04
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
mastro6 mastro6 07/08/2019 ore 13.59.49 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L'UOMO E' UN CREATORE

@amicotuo913 scrive:
tutto, ma proprio tutto, ivi comprese le fantasie più sfrenate, possono essere solo generate dalla nostra conoscenza


Le fantasie le lascerei fuori, a prescindere, perchè potrebbero rappresentare astrazioni da ogni aspetto reale.
KitCarson1971 KitCarson1971 07/08/2019 ore 14.05.29 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L'UOMO E' UN CREATORE

@amicotuo913 scrive:
ma sempre cose "nostre" sono.


Mi conSCenta caro amico di tutti noi, di obbiettare, di non essere per niente d'accordo con te, il tuo mi somiglia ad un solecismo rapportato alle potenzialità umane, innumerevoli, certo, ma non universali, che tralascia del tutto la possibilità anagogica. Ritengo troppo riduttivo il tuo commento che verte solo a ciò che vedi, alla materialità, al solo essere umano insomma,la parte più nascosta e profonda dell'uomo vive e sopravvive anche aldifuori di lui stesso. Poi detto tra noi, non credo che ci sia l'obbligo di avallare granchè quando certi fenomeni eclatanti parlano da soli. Ne citerò uno a caso: il dirigibile 101, senza alcuna segreta speranza di convincere alcuno. Magari il mio Maestro FILO, sarebbe bello, smetterei cosi di auto-flagellarmi...

Il 5 ottobre 1930 il dirigibile inglese R. 101 precipitava vicino a Beauvais, lo comandava l'ufficiale H. Carnichael Irwin, morto anch'egli nel disastro. Due giorni dopo, 7 ottobre, in una seduta medianica condotta da Harry Price, che era stata organizzata per avere un contatto con lo scrittore Sir Arthur Conan Doyle(il creatore di Sherlock Holmes, morto un tre mesi prima), avente come medium l'allora famosissima E. Garret. Durante tale seduta si presentò una entità che voleva darle un messaggio. Si trattava appunto di H. Irwyn (così si autodefiniva). La medium, in trance profonda e sotto dettatura dell'entità, fece una descrizione completa della tragedia e delle cause, usando un linguaggio "tecnico" del tutto ignoto alla medium, che nulla sapeva di dirigibili e di aerei o di qualunque motore.

Non solo, l'entità dette particolari e dettagli in quel momento assolutamente sconosciuti a chiunque e che solo più tardi l'inchiesta ufficiale mise in luce. Harry Price fece quindi un dettagliato rapporto delle notizie trasmesse dall'entità del comandante Irwin e lo presentò al Ministero dell'Aria Inglese, che ne convalidò ogni particolare. E' questo un fatto che va oltre la telepatia, perchè tutti coloro che avrebbero potuto parlare con uguale perizia della vicenda erano deceduti nell'incidente e la commissione d'inchiesta aveva appena iniziato ad indagare.
E' questo uno di quei fatti che assume un grande significato per la teoria spiritica e paranormale, rappresentando insomma la prova inconfutabile di un "QUID" esterno all'uomo.
Un saluto
amicotuo913 amicotuo913 07/08/2019 ore 17.44.28 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L'UOMO E' UN CREATORE

@KitCarson1971 :
Questione e racconto interessante, quello che hai citato...e mi pare pure probante.
Lasciami precisare però che io non ho scritto che un aldilà non esiste...ho solo detto che tutto quello che riusciamo a pensare può solo fare parte della sfera e della conoscenza umana.
In altri termini, non è per noi possibile pensare a qualcosa di cui neppure abbiamo idea.
Gli dei sono ad immagine umana (e quelli che non lo sono, comunque sono rappresentati come qualcosa- spirito, essenza, potenza, ombra, luce- sempre elaborato dalla mente umana in base alle sue conoscenze) , gli spiriti rappresentano esseri umani, gli UFO sono comunque con dimensioni e comportamento umani, anche i supereroi della fantascienza si muovono in ambito di un comportamento umano o umanamente quantificabile ed immaginabile.
Filodeon Filodeon 07/08/2019 ore 18.40.12 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L'UOMO E' UN CREATORE

@KitCarson1971 scrive:
...convincere magari il mio Maestro FILO, sarebbe bello, smetterei cosi di AUTOFLAGELLARMI...E' questo uno di quei fatti che assume un grande significato per la teoria spiritica e paranormale, rappresentando insomma la PROVA INCONFUTABILE

E bravo il mio allievo prediletto, del quale, viste e considerate le sue-tue-tu-tu-tu..pronto chi parla?Non so cosa c'entra, ma visto che la credi una barzelletta, te la ripropongo e buon pro ti faccia, cercando , per quanto mi è possibile ottemperando alle tue particolari esigenze sado-maso, che cioè ti autoflagelli e che recentmente hai affermato che ti mordi perfino i capezzoli, mi permetto un ultimo umoristico suggerimento da prete, sempre nell'auspicato nonchè filantropico intento di agevolare le tue depravate perversioni( degne non tanto di un prete salvego, ma del pervertito Silas falso monaco dell'Opus Dei come racconta il romanzo narrato nel film del "Codice da Vinci" ) e cioè di far tesoro di quello che fece ( almeno si dice, ma tu potresti offrirne la PROVA INCONFUTABILE della sua fattibile "autenticità di fatto" , magari implicante eventuali ricadute paranormale o almeo, questo è sicuro, almeno paranoiche ) il vate del Vittoriale, che per dimostrare inconfutabilmente l'ARCHETIPO UROBORICO del serpente che si morde la coda, mosso da divina ispirazione osò arditamente sperimentare sulla sua propria personale identità individuale nonchè corporale, diciamo in buona sostanza, psicosomatica, i poteri telepatici della parapsicologia medianica nell'interazione tra le budella intestinali, comprese quelle che fuoriescono sotto forma di pendagli naturali, facendosi togliere chirurgicamente due costole nella parte inferiore dello sterno, ebbene ebbene se anche tu provi a sottoporti ala detta chirurgica operazione potrai aspirare a morderti molto più in basso dei capezzoli, oltre i confini dell'ombelico...
Un SALUTO, tuo Maestro sempre disponibile (consentimi a darti del lei, almeno momentaneamente e dire sussiegosamente "mi consenta") ad ottemperare ogni sua richiesta di delucidazione e a sciogliere i dubbi che la sua ventennale ricerca paranormal paragnostico parapsicologica si è dimostrata di non essere stata ancora in grado, ma trattandosi di dirigibili, sarebbe meglio dire "non è stata all'altezza", di disinnescare, "laonde per cui", e a questo punto le risparmio il "conciossiacosachè", il dirigibile affondato potrebbe ancora costituire, si fa per dire, un potenziale pericolo, per tutti gli esoterici del forum...
Ancora un SALUTO, non dimenticando di ricordarle di non dimenticare che più domande lei ssrà in grado di propormi e più SALUTI riceverà: nulla si crea e niente si distrugge, ma tutto si trasforma, divinità e medium compresi...
Un ennesimo SALUTO.
20125840
@KitCarson1971 scrive: ...convincere magari il mio Maestro FILO, sarebbe bello, smetterei cosi di AUTOFLAGELLARMI...E' questo uno...
Risposta
07/08/2019 18.40.12
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
KitCarson1971 KitCarson1971 07/08/2019 ore 21.29.21 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L'UOMO E' UN CREATORE



Ciao Amico Nostro. Secondo il sottoscritto dovresti sempre tener presente che tutto ciò che ci circonda, viene amalgamato e ricondotto a parametri umani. Invece è quel "qualcosa" che sfugge che NON BISOGNA considerarlo in ogni caso e obbligatoriamente farina del nostro sapere-intendere e volere. Escludiamo il "credo" dell'aldilà perchè considerato una cruna troppo stretta per i nostri concetti da cammellieri?... Benissimo, rimaniamo nell'ambito del comune intendere allora. Prima però di entrare nel merito consentimi di genuflettermi un momento davanti al Maestro FILO... :inchino Al quale vorrei far presente che elabora con interventi più ridacciani dei miei, ma mi fa piacere, l'importante è rincorrersi con la speranza di superarsi... Siamo seri, mi conSCenta, facciamo uno sforzo: sulla riprova scientifica (che di per sè meglio non potrebbe avallare la Parapsicologia) che "nulla si distrugge, ma tutto si trasforma", si era già detto, inutile ripetersi. Sul Dirigibile 101 mi aspettavo meno rattoppi FILOlogici e più sostanza costruttiva. Il Maestro preferisce distruggerlo (il Paranormale), lo trova più semplice e meno impegnativo, ed è un peccato. Vorrei tanto essere smentito con più squisite disquisizioni tipo esse est percipi.

Provo allora a rivolgermi, con un FILO di voce, al mio letterato Maestro, ricordandogli che il suo dirimpettaio Goethe, forse anche per i vestiti più larghi, era di manica decisamente più ampia, nel suo "Naturwissenschaftliche Schriften" osserva che la più bella felicità dell'uomo pensante è di avere indagato l'indagabile e di considerare serenamente il non indagabile. Concordo con questo Maestro caro Maestro... non ho dubbi, il soprasensibile è una REALTA' alla base di fenomeni sconosciuti capaci di produrre effetti senza l'ausilio dei SENSI, per esempio agire sullo stato di quiete o di moto di un oggetto SENZA toccarlo (Psicocinesi o PK), trasmettere un ordine solo col pensiero (Telepatia), prevedere un evento (Chiaroveggenza) ecc.

In conclusione cari amici, si dice sempre più spesso che ciò che facciamo è solo apparente e, anzi, agiamo in un mondo non reale ma composto di radiazioni che si concretizzano solo in noi grazie alla traduzione psichica (cioè apparentemente), che realtà possono avere i risultati che si ottengono AFFIDANDOLI SOLO AI NOSTRI SENSI senza tener conto di molte variabili? Volenti o nolenti distiamo molte miglia dalla sbrigativa conclusione che spesso fanno i positivisti che relegano nella pura chiacchiera l'indimostrabile.
Un saluto
20125963
Ciao Amico Nostro. Secondo il sottoscritto dovresti sempre tener presente che tutto ciò che ci circonda, viene amalgamato e ricon...
Risposta
07/08/2019 21.29.21
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
mastro6 mastro6 08/08/2019 ore 07.35.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L'UOMO E' UN CREATORE

@Filodeon scrive:
l'entità dette particolari e dettagli in quel momento assolutamente sconosciuti a chiunque e che solo più tardi l'inchiesta ufficiale mise in luce. Harry Price fece quindi un dettagliato rapporto delle notizie trasmesse dall'entità del comandante Irwin e lo presentò al Ministero dell'Aria Inglese, che ne convalidò ogni particolare. E' questo un fatto che va oltre la telepatia, perchè tutti coloro che avrebbero potuto parlare con uguale perizia della vicenda erano deceduti nell'incidente e la commissione d'inchiesta aveva appena iniziato ad indagare.
E' questo uno di quei fatti che assume un grande significato per la teoria spiritica e paranormale, rappresentando insomma la prova inconfutabile di un "QUID" esterno all'uomo



Mi è sembrato di vedere un gatto!

20126011
@Filodeon scrive: l'entità dette particolari e dettagli in quel momento assolutamente sconosciuti a chiunque e che solo più tardi...
Risposta
08/08/2019 7.35.25
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
chissadoveequando chissadoveequando 08/08/2019 ore 21.27.11 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L'UOMO E' UN CREATORE

Grazie, ultimi 3 autori, ho riso con le lacrime! O "tra" le lacrime?
Filodeon Filodeon 10/08/2019 ore 12.25.48 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L'UOMO E' UN CREATORE

@KitCarson1971 scrive:
E' questo uno di quei fatti che assume un grande significato per la teoria spiritica e paranormale, rappresentando insomma la PROVA NCONFUTABILE

A me mi è sembrato di vedere un gatto, vivo e/o morto non lo so, forse era quello di Schrödinger, anzi era una donna, anzi una donna viva e/o morta , forse era la medium del sommergibile e/o dirigibile inabissatosi nel mare di Dirach...
Per la comprensione dell'umoristica e benevola Boutade googlare "La veccia e la giovane.
Un saluto
mastro6 mastro6 10/08/2019 ore 14.08.51 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L'UOMO E' UN CREATORE

@KitCarson1971 scrive:
non ho dubbi, il soprasensibile è una REALTA' alla base di fenomeni sconosciuti capaci di produrre effetti senza l'ausilio dei SENSI, per esempio agire sullo stato di quiete o di moto di un oggetto SENZA toccarlo (Psicocinesi o PK), trasmettere un ordine solo col pensiero (Telepatia), prevedere un evento (Chiaroveggenza) ecc


La frase è quasi perfetta, ma a rigor di logica e buon senso, se i fenomeni oltre il sensibile sono sconosciuti, è li che essa dovrebbe terminare, con un rigoroso punto.

Gli scettici e i diversamente credenti (di cui faccio parte anche io) non hanno alcuna necessità di 'definire', visto che è impossibile, tali comportamenti 'chiaroveduti' o chiarovedibili, ritenendoli anzi, piuttosto scuri e non certo chiari.

Quindi il 'per esempio' di prima io non lo avallo. Pensiero semplice, un pò tonto forse, ma deciso.
20127539
@KitCarson1971 scrive: non ho dubbi, il soprasensibile è una REALTA' alla base di fenomeni sconosciuti capaci di produrre effetti...
Risposta
10/08/2019 14.08.51
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
KitCarson1971 KitCarson1971 10/08/2019 ore 14.49.57 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L'UOMO E' UN CREATORE

@mastro6 scrive:
La frase è quasi perfetta, ma a rigor di logica e buon senso, se i fenomeni oltre il sensibile sono sconosciuti, è li che essa dovrebbe terminare, con un rigoroso punto.

Gli scettici e i diversamente credenti (di cui faccio parte anche io) non hanno alcuna necessità di 'definire', visto che è impossibile, tali comportamenti 'chiaroveduti' o chiarovedibili, ritenendoli anzi, piuttosto scuri e non certo chiari.

Quindi il 'per esempio' di prima io non lo avallo. Pensiero semplice, un pò tonto forse, ma deciso.


Cia Master. Rispondo a te come al Grande, a Lui, all'Innominabile, al mio Maestro insomma. Da buon piccione qual sono mi prendo l'ardire di rispondere accomunando due fave.


Ossequi Maestro. Buondì dal Motta-rone. Mi permetta eccelso nonchè venerabile (magari in futuro beato e santo, chissà...) e istrionico Maestro Filo, pensavo che Ella avesse più frecce all'arco che rubò all'efebo Cupido (lo sta cercando ancora...). Non mi può senza alcun punto di FILOlogica controparte, far deragliare il treno Parapsicologico, il quale cominciò a sferragliare fin dai primi vagiti dell'omuncolo in terris. Andemo ostrega, andemo, Lei o esimio dicitore non può autoridursi la genetica, l'antropologia e umanistica dell'umano sapere che, già di suo porta immancabilmente fuori dell'assoluta mancanza di idee chiare e coerenti sull'uomo e sulla sua stessa esistenza, studio (per considerare solo il RECENTE) che risale a Socrate: GNOSCE TE IPSUM mi ricordava spesso quando giocava con me a rubamazzetto. Da principesco letterato quale io La considero, Lei caro Maestro, o esimio dicitore, NON può abbuffarsi di soli RISI E BISI, o di PASTA CON GLI OSEI, o di solo pesto senza pasta come Master6. Osi di più la prego, si immerga nel mare (magari con l'ausilio della paperella attorno alla vita) dell'eterno interrogativo, si metta di buzzo buono per dare almeno qualche parvenza di risposta al perchè dell'esistenza ed il suo fine. Confido in Lei, come del resto in Mister Master6, dai che ce la facciamo...

Faccia mente locale o Illustrissimo e mytyco Punto Fondamentale, consideri che il poter penetrare il mistero che attende l'uomo oltre la sua vita terrena è e deve essere una delle pulsioni più costanti e permeanti di sè stesso come essere pensante. La morte (sempre per restare nell'ambito della falciatrice...) ha SEMPER ragione della vita fisica dell'uomo (qualche volta anche della donna...) e questi ha sempre sentito la necessità di indagare sul destino che è riservato a quell'inindividuabile, ma costantemente AVVERTITO "Quid" che ogni creatura ravvisa in sè e che lo rende soggetto irripetibile, individualizzandolo. In sostanza di quel senso dell'essere e dell'esistere che chiamiamo anima o spirito o psiche e che ci richiama costantemente all'idea del Divino facendoci partecipi dell'infinito.

Lei caro Maestro non mi può, e non si può, ridurre l'esistenza e il suo futuro in battutine sul gatto vivo o morto. Non si può, assolutamente, su questo magari potrebbe imitarmi, nel senso che il sottoscritto NON ama fare battute ironiche, non ne ho mai fatte. Mi si allungasse il naso se mento o mandibola ...

Consideri o Maestro, o Rosone degli Dei, che l'anima, la sua sopravvivenza, la vittoria della vita sulla morte fisica, è una costante, una tematica che ha tormentato da SEMPER il genere umano. Al di là delle credenze religiose (mi sa tanto che getterò l'abito talare...), dei messaggi mistici, delle estasi e dei dogmi religiosi, validi se suffragati dallo stato di grazia della fede, il dubbio ha sempre attanagliato l'animo dei viventi, che hanno sempre cercato un "qualcosa" che dissipando tale dubbio gli aprisse la via alla certezza di essere partecipi dell'eternità.
Scusi l'ardire Maestro, o Prezzo della Celebrità, o Ponte tra i due (o tre??) mondi, il mio non era un redarguire gli altolocati suoi interventi, me ne guardo bene. Volevo solo, momentaneamente s'intende, distoglierLa dalla Sua solita abbuffata di Bigoi al ragù di aculei d'istrice. Tutto qui.
La saluto con l'abituale riverenza :inchino



20127551
@mastro6 scrive: La frase è quasi perfetta, ma a rigor di logica e buon senso, se i fenomeni oltre il sensibile sono sconosciuti,...
Risposta
10/08/2019 14.49.57
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Peltier14 Peltier14 10/08/2019 ore 18.14.36 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L'UOMO E' UN CREATORE

@amicotuo913 : E' facile infilarsi nella trappola. ''Cogito ergo sum''.La bestemmia piu' grande proferita da un uomo. Si giunge persino a far propri dei concetti in termini di paternita'. Il nostro pensiero produrrebbe certi contenuti che poi non riusciamo neppure a comprendere e sperimentare. Ma e' proprio l'apparizione alle nostre coscienze, del Raggio geometrico, che e' la prova di un IperUranio trascendentale che contamina ogni giorno il nostro quotidiano. Se cio' non fosse vivremmo di sola Apotema, ma poiché si crede che ogni cosa pensata e' nostra come fa' Rana con i suoi ravioli,allora fatalmente si scivola nella presunzione. Tale condizione concettuale e' in fase di superamento e lo testimonia come la Filosofia da secoli ''appendice'' stia finalmente,consapevole del suo ruolo primario,reintroducendo l'Henologia.
amicotuo913 amicotuo913 11/08/2019 ore 01.02.48 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L'UOMO E' UN CREATORE

@Peltier14 :
Doverosamente ho letto il post ed ho capito che non riesco a spiegarmi...oppure che non volete capire
Un saluto
b.slaves b.slaves 11/08/2019 ore 07.48.06 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L'UOMO E' UN CREATORE

L'uomo è un co-creatore ma troppo impegnato a mettere in luce il proprio ego non si accorge di quante potenzialità vengono disperse. Questo forum ne è l'esempio lampante.
20127743
L'uomo è un co-creatore ma troppo impegnato a mettere in luce il proprio ego non si accorge di quante potenzialità vengono...
Risposta
11/08/2019 7.48.06
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
mastro6 mastro6 11/08/2019 ore 09.38.44 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L'UOMO E' UN CREATORE

@amicotuo913 scrive:
In altri termini, non è per noi possibile pensare a qualcosa di cui neppure abbiamo idea.
Gli dei sono ad immagine umana (e quelli che non lo sono, comunque sono rappresentati come qualcosa- spirito, essenza, potenza, ombra, luce- sempre elaborato dalla mente umana in base alle sue conoscenze) , gli spiriti rappresentano esseri umani, gli UFO sono comunque con dimensioni e comportamento umani, anche i supereroi della fantascienza si muovono in ambito di un comportamento umano o umanamente quantificabile ed immaginabile


Quello a cui ti riferisci è probabilmente ciò che non abbiamo mai espresso, anzi ciò che non abbiamo mai tentato di esprimere, nostro intimamente, mai reso pubblico; potrebbero essere le nostre paure profonde, le nostre concezioni di un 'Dio' inesprimibili, o anche magari le nostre alterazioni psichiche che, con l'educazione che riceviamo, tentiamo di sopire e smussare.
Sono come ombre, che, inafferrabili e vaghe, abbiamo dentro.
E sono solo paragoni, idee di un'area (come dicevasi il cerchio ad esempio) di cui percepiamo solo la vaga idea.
amicotuo913 amicotuo913 11/08/2019 ore 19.29.14 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L'UOMO E' UN CREATORE

@mastro6 :
Noooo! Quello che dico è semplicemente che tutto quello che possiamo immaginare, pensare, sognare è solo uno specchio della nostra umanità, del nostro mondo, e della nostra realtà.
Sia chiaro che già le estrapolazioni che possiamo elaborare sono infinite...ma sempre su base umana.
In effetti mi trovo a confermare il post di apertura, che qui cito: "Dio , gli Angeli, i Demoni esistono o non esistono a SECONDA delle nostre credenze....Perciò regolatevi bene prima di commettere passi falsi.."
Grazie all'ermetismo con cui si scrive, non riesco a capire bene il significato dell'ultima frase, ma alla prima parte penso di avere risposto.
Filodeon Filodeon 12/08/2019 ore 12.58.43 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L'UOMO E' UN CREATORE

@KitCarson1971 : L'miei limiti cerco di contribuirmicisene, ma ciò non mi dispensa di rimanere nelle posizioni nelle quali sono stato impastoiato scientificmente religiosamente pstoralmente catecheticamente e per non finire nella boria cachetica dalla quale ti salva solo, ma soolo quello, cioè lumorismo, e di di dare delle occhiate alle "Illusioni ottiche" e l"Entanglement quantistico" Provadi grazia a googlarci ssopra , magari tralasciando come ho fatto io le equazionii matematiche , le derivate e gli inntegrali
KitCarson1971 KitCarson1971 12/08/2019 ore 16.35.48 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L'UOMO E' UN CREATORE

@Filodeon :

Maestro carissimo le giunga il solito e doveroso frattalico omaggio. I sillogismi mi sembrano ormai inutili. Andemo al sodo, al FILO del contenzioso. Ti rammento di non ubicarmi in un monastero con saio e sandali: inutile insistere, non vi andrò MAI, anche perchè con i soli sandali, d'inverno, la vedo dura... Tu sei uno dei tanti che per retrocedere di un mm vorresti le famose "PROVE". Ma la parapsicologia può offrirti proposte d'interpretazione dei fenomeni limitatamente alla natura umana ma, in ogni caso, ci conferma che l'uomo (compresa la dottoressa Chissà) è la misura di ciò che lo circonda e l'interprete primo della creazione e, aprendo la via all'indagine dei più profondi recessi dell'animo, ci da (ti dovrebbe dare...) la spinta a travalicare, con il nostro "sentire", i confini delle possibilità umane per sfiorare quelle sfere intuibili, anche se difficilmente verificabili. E' nel nostro profondo sentire che dobbiamo trovare le risposte, NON nelle biblioteche.
Un saluto
20128447
@Filodeon : Maestro carissimo le giunga il solito e doveroso frattalico omaggio. I sillogismi mi sembrano ormai inutili. Andemo...
Risposta
12/08/2019 16.35.48
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
Filodeon Filodeon 19/08/2019 ore 14.02.32 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L'UOMO E' UN CREATORE

@KitCarson1971 scrive:
E' nel nostro profondo sentire che dobbiamo trovare le risposte, NON nelle biblioteche.

E soprattutto carissimo don Carson, absit iniuria verbi, quando ti immergi nel tuo profondo sentire alla ricerca del tuo io( gnose seaton, non ti accontentare di una semplice paperella gonfiabile, altrimenti rischi l'embolia, cosa che ti auguro di cuore(*), se sei convinto, e ritengo che lo sia ( dal momento che affermi di non amare indulgere in battute ironiche ) che la metafora del gatto vivo/morto di Schrodingher altro non sia che una battutina umoristica e non invece un modo di demolire le false certezze della metafisica spiritualista della filosofia tradizionale ancora invischiata nella scolastica tomistica con le quali certuni si illudono ancora che , attraverso l'aiuto della Grazia soprannaturale e l'assistenza dello Spirito Santo o magari salendo sul treno della parapsicologia, si illude di arrivare alla verità, circuitando la stazione delle idee della quantomeccanica, TIMOROSI di mette seriamente in discussione l'idea di Anima di Dio, del Mondo, laonde ti consiglio caldamente, o carissimi don Carson, di fare anche tu qualche capatina di più in biblioteca, dove per altro non è neppur necesario portarsi dietro la paperella, e invece qualche seduta medianica in meno o a perdere tempo sforzandoti di piegare cucchiai e forchette da tavola con la forza del pensiero o, peggio ancora, cercare di comunicare senza servirsi del linguaggio verbale, che mi piace identificare come il più straordinario treno informatico le cui ruote sono costituite dall'abecedario (a bi ci...), dagli elementali (... elle emme enne... ) e dalle altre cifre aritmetiche ( cabala ), tutti quark a portata di mente e di mascella con cui è possibile simulare il mondo, vuoi direttamente a voce vuoi con la scrittura, , mentre resto del parere che rimane illusorio il tentativo di agire sulle cose con la forza del pensiero o di trasmetterlo senza servirsi dei quark verbali o delle tecnologie elettroniche: vale a dire che col channeling di un telecomando siamo tutti dei telecinetici in grado di accendere spegnere cambiare a distanza i programmi del nostro televisore, senza toccarlo, e che con uno smartphon siamo tutti dei Ted Serios. Mi sembra che sia ampiamente dimostrato che tutto quello che la paraqpsicologia millanta di saper fare ((( tenendosi però alla larga dai laboratori sperimentali di verifica, sia poi fattibile, non a ciance e con trucchi e ingefnosi espedienti( cosa che comunque è da ritenersi come un valore apprezzabilissimo che coferma la destrezza fisiologica e le notevoli capacità mentalistiche dei soggettiin questione, siano essi millantatori o non milantatori ))) ma coi fatti solo grazie alla tecnologia, che ora è altrettanto ampiamente dimostrato che abbia preso il binario della quantistica che , non lo dimenticare è assolutamente meccanica e non animica : col solo aiuto del soprannaturale , della preghiera e della credulità si può solo o ingannare o interpretare i fatti miracolosi o mirabolanti come rientrati nel normale campana di Gauss prevista dalla variazione standard null'altro, tutto il resto proviene dalla maligna illusorietà nella millenaria credenza nel soprannaturale : capisco che scandagliare il proprio io in profondità e constatare che il senso profondo della vita non si appoggia nè sull'anima con la sua illusoria immortalità nè su Dio con la sua illusoria eternità, sulle prime potrebbe essere fonte di qualche disagio...dai che ce la facciamo...
(*)naturalmente questo divisamento posso tranquillamente esprimerlo, dal momento che, mi si allungasse il naso o mandibola, diversamente da quello che affermi tu, carissimo confratello io indulgo spesso e volentieri in scherzose battute , recepite , a seconda del sentire comune vale a dire secondo il gusto indivuiduale, vuoi ironico permalose (livori), vuoi umoristico rancorose (acredini), laonde per cui mi posso permettere, sempre scherzando sa va sans dire, di augurarti, carimo don Carson una fraterna, anzi confraterna embolìa ("confraterna" dal momento che cerco di immedesimarmi nel tuo pensiero praticamente telepaticamente trasmesso: cfr il telecomando di cui sopra) ), che anzi guarda, carissimo confratello... ti voglio così tanto di benebene che mi embolizzo pure me medesimo ...
Un saluto.
mastro6 mastro6 19/08/2019 ore 14.14.07 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L'UOMO E' UN CREATORE

@Filodeon scrive:
Mi sembra che sia ampiamente dimostrato che tutto quello che la paraqpsicologia millanta di saper fare ... ... ma coi fatti solo grazie alla tecnologia, che ora è altrettanto ampiamente dimostrato che abbia preso il binario della quantistica che, non lo dimenticare è assolutamente meccanica e non animica: col solo aiuto del soprannaturale, della preghiera e della credulità si può solo o ingannare o interpretare i fatti miracolosi o mirabolanti come rientrati nel normale campana di Gauss prevista dalla variazione standard null'altro, tutto il resto proviene dalla maligna illusorietà nella millenaria credenza nel soprannaturale


Condivido pienamente!
Filodeon Filodeon 19/08/2019 ore 15.53.43 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L'UOMO E' UN CREATORE

@b.slaves scrive:
L'uomo è un co-creatore ma troppo impegnato a mettere in luce il proprio ego non si accorge di quante potenzialità vengono disperse. Questo forum ne è l'esempio lampante.

prova a leggere come sia strutturato questo portale e troverai che l'esoterismo è una a sezione dedicata al TEMPO LIBERO e cosa c'è di più liberatorio e divertente, ma oserei dire addiritura catartico che dare la stura al proprio EGO, io super io o es o come diavolo li si voglia chiamare questi personaggi che comunque quando si ggirno nei territori oltre i confini della veglia hanno questo di particolare, che cio' il loro sfondo è ipnotico, vale a dire caratterizzato dalla quasi scomparsa della "consapevolezza cosciente", non per niente se noi andiamo ad anatomizzare etimologicamente la parola ipnosi troveremo che troceremo che è fatta di una preposizione "ipo"( che significa sotto, nascosto occulto recondito) e"nous" ( che significa conoscenza mente, ma soprattutto "autoconsapevolezza cosciente"), osservazione che non necessita di ulteriori precisazioni.
Con un po' di comprensione, mista magari ad un pizzico di commiserazione, considera quindi questa sottosezione del forum come un luogo in cui al perverso polimorfo esoterista è concessa facoltà di esplicitare l'esuberanza delle sue impletazioni vuoi virtuose vuoi viziose, il tutto sempre ll'insegna del motto "ad majorem DEi gloriam).
KitCarson1971 KitCarson1971 19/08/2019 ore 17.24.10 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: L'UOMO E' UN CREATORE



Caro Maestro La riverisco :inchino . La sento rancoroso, oooh! Come sto soffrendo, sto mestamente, a capa contrita, strizzando il mio unico SAIO zuppo di lacrime amare: mai mi sarei aspettato dal mio Venerabile e venerando Maestro, l'inverocondo e infausto augurio di morire per embolia. Ma La perdono caro Maestro, o lucciola che rischiara le tenebre, o dissetante acqua sorgiva, o vino novello da centellinare, o trasmutatore di barbera in idromele, una siffatta dipartita per mezzo di un lancio di zagaglia liquida di Sua pertinenza, non può da me che essere accettata come una solennità, come un mio olocausto utile per un rinnovato seppur finale tributo alla Sua persona, o Magnifico. SEMPER un onore è, minchia. Anche se la speranza è l'ultima a morire, chessò, magari all'ultimo momento, con l'acqua ormai alla gola, Lei si commuove e mi lancia la Sua gommosa paperella, per aver modo di rinverdire i miei doverosi encomi verso la Sua persona. NON si schermisca o verde speranza, non voglio imbrodarLa oltre, seppure con onori meritatissimi. Vado dunque al commento, mi conSCenta.

Consentimi caro Filo, sono sincero, forse stai confondendo le COMICHE :lol con lo studio (serio) della Parapsicologia. Nei fenomeni insoliti, paranormali in particolare, come DANNOSA è la troppa credulità, l'accettazione acritica di ogni evento, altrettanto NEGATIVO è lo scetticismo ad oltranza, il voler ripetere fino alla noia l'ammuffita equazione: "non è possibile dunque non è vero".
La storia della scienza, caro Filo di ADIGiano domicilio ARENAtico, proprio quella da te sottilmente invocata, ci ha dimostrato ampiamente la falsità di questo giudizio assertorio: sino a che non furono scoperte le onde elettromagnetiche, e poi la televisione, il poter vedere in tempo reale ciò che accade dall'altra parte della Terra era considerato una favola o, con una punta d'ironia, la facoltà di un mago con la sua sfera di cristallo... fino a che non furono scoperte le leggi dell'aerodinamica, la facoltà di volare come un uccello era riservata solo alle streghe a cavallo delle mytyche scope...

Non sarebbe più onesto caro Filo, ammettere umilmente di non essere ancora riusciti a capire le leggi, le cause per cui possa divenire di fatto "UNO" degli INFINITI mondi possibili? E non sarebbe più fruttuoso, invece di quei penosi dibattiti fra sostenitori e detrattori, che si trovasse un punto d'incontro per concordare un metodo d'indagine che soddisfasse le esigenze d'entrambi?

Otterremmo un duplice risultato: quello assai importante di superare la barriera del positivismo che a distanza di un paio di secoli continua ancora a porre LIMITI ALLA RICERCA e, soprattutto, a scoraggiare definitivamente la schiera di lestofanti che approfittando del pragmatismo in cui i ricercatori si muovono non fanno altro che impedire ai più volenterosi di dare una risposta ai tanti antichi interrogativi. Risposte, certamente, non definitive ma almeno approssimate in cui ogni passo risulti da un miglioramento, e NON da un RIFIUTO.
Da parte mia non Le rifiuto un saluto, o Maestro.


Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.