Esoterismo e mistero

Esoterismo e mistero

Dal mito alla realtà, parliamo di alchimia, magia, religioni, misteri irrisolti, paranormale, filosofia...

brunalu brunalu 01/09/2019 ore 13.21.24 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Se esiste Dio

@bialy scrive:
ogni tentativo di dare una precisa inquadratura a ciò che non conosciamo ma possiamo semmai soltanto percepire, è per me una forma di ego ovvero pretendiamo che sia lui a ragionare come noi. Noi


scusami, ma questo mi sembra una contraddizione in termini
mastro6 mastro6 01/09/2019 ore 13.54.05 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Se esiste Dio

@brunalu scrive:

il che dimostra che Adamo in effetti non gli è riuscito bene, altrimenti non avrebbe peccato


E peggio i nipoti... Caino ha ucciso il fratello! Questo è l'ABC della religione cattolica! E' inverosimile che ce lo insegnino fin da piccoli!!!
Da brivido, a pensarci, fanno capire che Dio è onnipotente, ma orco, per il peccato originale (originario?!?) Dio ha stramaledetto tutta la stirpe umana, nasciamo con una tara, per 'merito' della SUA vendetta!
Che insegnamenti sono, questi?!?!
20141751
@brunalu scrive: il che dimostra che Adamo in effetti non gli è riuscito bene, altrimenti non avrebbe peccato E peggio i...
Risposta
01/09/2019 13.54.05
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
brunalu brunalu 01/09/2019 ore 14.04.03 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Se esiste Dio

@mastro6 scrive:
Che insegnamenti sono, questi?!?!


Dio sapeva che Adamo avrebbe peccayo (non so ancora in cosa) quindi perché crearlo così?
Filodeon Filodeon 03/09/2019 ore 16.43.56 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Se esiste Dio

@mastro6 scrive:
opera d'arte (cito una su tutte quella di Lucio Fontana, il taglio sulla tela) e se ne 'interpretano' le filosofiche motivazioni recondite e nascoste insite nella stessa, sparando tali mostruose quanto fantasiose 'verità postume' che, onestamente, a me viene il disgusto. E mi viene il disgusto perchè, in quel momento, è il 'critico' a volersi creare il motivo del 'lustro', per se stesso e non certo per l'opera d'arte che diventa un mero argomento 'fulcro' sul quale imbastire, cucire il 'vestito'.

Diciamo che il critico d'arte, nel caso del"taglio sulla tela" si prende l'onere e l'onore di ricucirla, con riflessioni e battute più o meno efficaci e plausibili, "verità postume", si, ma che come le barzellette che sono plausibili nella misura in cui strappano il riso e null'altro, le verità postume non hanno altro obiettivo obiettivo che di strappare metaforicamente il velo che occulta la Verità che è una fortuna che sia così avvolta in tantissimi veli stratificati, dal momento che quando si giunge a "strapparne" l'ultimo ( Kitcar direbbe "stapparne" ) ecco che sono cavoli acidi e ce la vediamo a cavallo di un ronzinante e decrepito ronzino spelacchiato,che si strascica su sulle zampe malferme e rimane in piedi soltanto perchè non sa decidersi da che parte cadere, lui e la sua malridotta valchiria rivestita solo di qualche brandello residuo dalla lebbra e di tutte le altre malattie che la hanno ridotta letteralmente all'osso : la verità emblema del dolore e della sofferenza, ecco cos'è la verità, dolore e soferenza e macilenta macerazione della carne piagata e pustolosa, , mentre il nulla della Morte mi piace raffigurarlo non tanto con un'amazzone, mutilata al seno di una mammella, e neppure di una valchiria, che pur li presenta floridi e ubertosi amendui, ma di una non certo "diafana" Diana efesina , diana= dea=deessa grande madre Gea=gaia polipopputa, ricoperta al petto da innumerevoli seni stillanti nettare ed ambrosia, la vera terra promessa che pone veramente fine ad ogni travaglio e ad ogni ricerca e del resto lo dice la parola stessa, : "IL FINE" della della ricerca è il conseguimento de "LA FINE" del dolore e della sofferenza, che si possono evitare, rinunciando anche, una volta che si è raggiunta la consapevolezza che si è giunti alla conclusione dell'ultima tappa del giro, al piacere e alla felicità, altrimenti non si tratta che di uno sterile circolo viziosamente insensato del serpente che si morde la coda : cari amici vi invito, cari anmici a considerare la Gioia che proviene dal considerare il primo e l'ultimo mistero che proviene dalla meditazione del nulla, cari amici, del resto anche il piacere, cari amici, etimologicamente deriva da pace requie riposo, cari amici, cessazione di tutto, annullamento del proprio magnetonico magnetonica consapevolezza mentale , cari amici, , neuroni sinapsi e consapevolezza sono inestricabilemente connessi alla fin fine con la mente consapevole, detto questo, cari amici, vi invito in ultima istanza pertanto ad analogicamente meditare su questa estrapolazione fisica che, cari amici, nel medesimo tempo, cari amici ci "predice" che non è possibile separare il polo positivo da quello negativo, dal momento che tutta la calamita è fatta di magnetoni ognuno a sua volta positivo/egativo,altrettanto, cari amici, accade per il bene inestricabile dal male, la felicità inestricabile dal dolore, la gioia inestricabile dalla sofferenza.. devo smettere, perchè sto per cadere preda di una mistica esaltazione alla "don Livio", quando fa le sue catechesi e viene fiondato per la tangente verso la polilalia glossologico-maniacale...
20143070
@mastro6 scrive: opera d'arte (cito una su tutte quella di Lucio Fontana, il taglio sulla tela) e se ne 'interpretano' le...
Risposta
03/09/2019 16.43.56
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
KitCarson1971 KitCarson1971 03/09/2019 ore 21.22.25 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Se esiste Dio

@brunalu scrive:
Dio sapeva che Adamo avrebbe peccayo (non so ancora in cosa) quindi perché crearlo così?



Ciao Bruna. E' un ragionamento il tuo, come tanti altri del resto, che relega Dio come se fosse un individuo che, dopo aver pranzato, intento a passeggiare con un'Avana in bocca, lungo il perimetro del suo CIRCOSCRITTO Eden. Evidentemente Dio non è quello delle foglie di fico sulle parti intime dei due allocchi Adamo ed Eva... nè della mela (MAI citata nell' A.T), questo è un coinvolgimento posteriore per plasmare la storia dell'umanità. Dio culmina nei più elevati Principi Universali, tutto il resto è noia direbbe il Califfo...

Certo NON è facile per coloro che ci provano, a seguire il FILO (il mio Maestro Filo mi segue come un Teseo qualunque...) del ragionamento che coinvolge per gradi successivi tutta la problematica dell'Essere Spirituale nell'uomo (anche nella donna cara Bruna, anche nella donna...) e del suo divenire extra-storico, il quadro si farebbe sempre più distinto e completo, fino ad acquistare una forza tale di persuasione logica ed intuitiva da costituire una nuova disciplina di vita, sollecitata da un atteggiamento profondamente mutato di fronte alla realtà delle cose, OLTRE la loro APPARENZA. Pochi riescono ad addentrarsi in tali prospettive (personalmente li invidio...).Sto dicendo che l'uomo della Terra va inteso come strumento di esperienza per lo SPIRITO, ubicato in questo aspetto dell'indagine umana. Siamo, come esseri umani, necessari allo spirito tramite le varie incarnazioni.

Allo spirito (scintilla divina) serve la storia del progresso "civile" umano, la storia delle sue più alte e sostanziali conquiste/ricadute (belle o brutte, bene o male, NON hanno per Lui una sostanziale importanza), favorite dalle continue necessità per l'evoluzione spirituale, l'importante è comprendere che queste esperienze possono determinare per riflesso, l'apprendimento di uno spirito al quale, noi, per tutta una serie di reincarnazioni, facciamo parte, ne formiamo la sostanza accrescitiva. Per questo alcuni grandi pensatori affermano che Dio ha "bisogno" dell'uomo. E' un impegno totale (fine delle reincarnazioni) o parziale (le continue rinascite). Il problema di natura "morale" lo è per noi, esseri determinati, che valutiamo ciò che è bene da ciò che è male con parametri limitati e circoscritti, NON per le finalità di uno spirito indeterminato che fin d'ora è in noi, il cui unico scopo è il ricongiungimento con l'Energia Primaria, o Dio che dir si voglia.
Un saluto a te e una genuflessione al Filo che ci tiene uniti :inchino




mastro6 mastro6 04/09/2019 ore 21.26.44 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Se esiste Dio

@KitCarson1971 scrive:
Ciao Bruna. E' un ragionamento il tuo, come tanti altri del resto, che relega Dio come se fosse un individuo che, dopo aver pranzato, intento a passeggiare con un'Avana in bocca, lungo il perimetro del suo CIRCOSCRITTO Eden. Evidentemente Dio non è quello delle foglie di fico sulle parti intime dei due allocchi Adamo ed Eva... nè della mela (MAI citata nell' A.T), questo è un coinvolgimento posteriore per plasmare la storia dell'umanità. Dio culmina nei più elevati Principi Universali


Bruna però dice l'esatto contrario, cioè che NON si regge la storiella, già dai suoi inizi, da Adamo.
Dice che non è un concetto di Dio accettabile, quello, eppure ci viene propinato fin da bambini.
mastro6 mastro6 04/09/2019 ore 21.37.34 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Se esiste Dio

@Filodeon scrive:
le verità postume non hanno altro obiettivo obiettivo che di strappare metaforicamente il velo che occulta la Verità che è una fortuna che sia così avvolta in tantissimi veli stratificati


La verità, anzi con la V maiuscola, Verità, è chimerica, mai uguale, cangiante, multiforme, non so nemmeno se abbia senso quella V maiuscola, io sono restio a credere nella 'certezza' del vero, nella 'sicurezza' di una affermazione: essa può risultare più o meno probabile, ma dipende sempre dal punto di osservazione, dal punto in cui vi si innesta l'analisi dell'autore, dell'osservatore, del terzo esterno.

Quindi, anche nel caso dei sedicenti 'critici', 'esperti', costoro a volte inventano storie e letteratura fantasiose, opinabili, e il peggio è che, poi, le attribuiscono all'autore come se ciò fosse assolutamente provato, vero! (Cosa che, evidentemente ed ovviamente, non è)

La verità, in questa ottica, è, irrimediabilmente, vana.
brunalu brunalu 05/09/2019 ore 13.43.17 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Se esiste Dio

@KitCarson1971 :
Caro Kit (e permettimi ci chiamarti caro visto che ho un figlio delle tua stessa età)Io parlo del Dio che ci hanno insegnato nei remoti anni della mia giovinezza, essere perfettissimo, onnisciente, onnipotente e non ricordo più che altro ancora.
Per 2 millenni hanno condizionato la vita degli uomini su questi presupposti ed io stessa fino a qualche decennio fa ero credente e praticante.
Ora non più. Io vorrei credere perché chi crede trova nella religione una consolazioni ai dolori della vita, e per questo io ero entrata qui. Speravo di trovare qualche risposta.
Invece trovo concetti di Dio che variano da persona a persona, citazioni di illustri pensatori, ma che appunto sono pensatori e non depositari della verità.Vorrei trovare risposte semplici a domande difficilissime, ma ciò che trovo sono solo personali interpretazioni.
Ne deduco che una Verità non esiste.
Ognuno ha il diritto di esprimere il suo parere, e questo è il mio.
20144343
@KitCarson1971 : Caro Kit (e permettimi ci chiamarti caro visto che ho un figlio delle tua stessa età)Io parlo del Dio che ci...
Risposta
05/09/2019 13.43.17
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
chissadoveequando chissadoveequando 05/09/2019 ore 14.49.13 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Se esiste Dio

Non possiamo provare la nostra verità su questi argomenti. Per me la verità è quella che mi risuona dentro,che per il mio sentimento e la mia testa è l'unica possibile; ma il fatto che lo sia per me non include né esclude che lo sia per altri.
20144376
Non possiamo provare la nostra verità su questi argomenti. Per me la verità è quella che mi risuona dentro,che per il mio...
Risposta
05/09/2019 14.49.13
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
Filodeon Filodeon 05/09/2019 ore 16.26.57 Ultimi messaggi
segnala

(Nessuno)RE: Se esiste Dio

@brunalu scrive:
Dio sapeva che Adamo avrebbe peccayo (non so ancora in cosa) quindi perché crearlo così?

oh donna di poca, anzi di assente fede, mi sa tanto che il catechismo della fede cattolica tu lo hai posto al di sotto di tutti i libri che hai letto, ma mi incarico di sciorinarti a braccio la pezza giustificativa a posteriori che ha saputo, elegantemente,anzi ineccepibilmente aggirare la popperiana Fälschungsmöglichkeit(*) , e cioè che il barbuto e canuto vegliardo padrone e signore dell'Aldiqua e della Terra di mezzo(**) ha fornito l'uomo di libero arbitrio, vale a dire che ad Adamo è successo quello che è accaduto a quel biricchino di burattino che tutti conosciamo (***) che prima di imparare ad usare a modo la propria libertà glinecisivi sono accorse di cotte e di crude di avventurose peripezie:derubato imprigionato impiccato inasinato affogato e però alla fine riscatta se stesso e salva addiritura il suo carpentieresco creatore, cosa inconcepibile per la teologia biblica(***) (tanto che il cardinal Biffi non ha trovato di meglio che considerare Pinocchio un a figura di Cristo ).

(*)((Fälschungsmöglichkeit = possibilità di confutazione, parola tedesca di cui ero intenzionato a evidenziarne le lettere, ma che vi ho rinunciato perchè mi è subito apparsa come la trascrizione di un complicato ideogramma cinese))

(**)(purtroppo non sono a conoscenza dove l'esegesi biblica dei teologi professionisti abbia geograficamente collocato il Paradiso terrestre, quando i mercanti ed esploratopi, magari Marco polo, reduci dai loro viaggi , hanno riferito che tra il Tigri e l'Eufrate non ne hanno trovato traccia)

(***)Non è quindi un caso che il libro delle "Avventure Pinocchio" abbia un numero di tirature superiore (in Cina non è mai stato messo al bando nè dai comunisti nè dagli islamici, nè dalla rivoluzione culturale ai tempi di Mao) nè dagli induisti) a quello della Bibbia

20144433
@brunalu scrive: Dio sapeva che Adamo avrebbe peccayo (non so ancora in cosa) quindi perché crearlo così? oh donna di poca, anzi...
Risposta
05/09/2019 16.26.57
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Rispondi al messaggio

Per scrivere un nuovo messaggio è necessario accedere al sito.